Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


I POLLI siamo NOI.... -
DSA e classificazione dei vaccini

Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica

Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

 

Dettagliato dossier dei Verdi delle Marche (Italy).
Quali verità dietro l’allarme mediatico lanciato sul virus dei polli ?
Cosa c'è dietro alla campagna tutta italiana per la vaccinazione di massa ?
- vedi: Siamo contro le vaccinazioni di massa

Un business per le case farmaceutiche.
Questo rischia di diventare l’allarme lanciato per il
virus dei polli, che attualmente non ha trovato alcun riscontro nel nostro Paese.

La denuncia è del gruppo regionale dei Verdi che ha presentato un dossier molto accurato sull’influenza aviaria  (e suina) intitolato appunto “Rischi…business ?”, curato da Marco Moruzzi e dal consigliere regionale Massimo Binci.
Una campagna di terrore mediatico che si sta rivelando semplicemente una strategia delle grandi industrie farmaceutiche per smaltire grandi quantità di vaccini per l’influenza, assolutamente inadatti a contrastare questo tipo di virus.
“Occorre sottolineare come a livello mondiale – ha precisato Marco Moruzzi dei Verdi – secondo i dati dell’OMS su una popolazione di 4 miliardi di abitanti, sono stati accertati solamente 114 casi e 60 morti in tre anni a causa dell’influenza aviaria. Tutti concentrati in estremo oriente, dove la promiscuità ed il contatto tra uomo e polli è molto elevata e dove le condizioni igieniche sono particolarmente precarie e quotidianamente milioni di persone vengono a contatto con sangue e soluzioni organiche dei polli. Unico modo per essere contagiati”.

Coincidenze troppo strane, insomma, quelle che hanno sollevato il grande polverone dei mass media intorno ad una possibile pandemia.

Basti pensare che proprio dopo la conferenza che si è svolta a Malta dall’11 al 14 settembre 2005, promossa e finanziata da ESWI European Scientific Working Influenza ovvero un pool di
sette grandi multinazionali del farmaco (tra cui  Hofman-La Roche, Solvay Pharmaceuticals e Chiron Vaccines), tra gli obiettivi individuati dai promotori c’è “la vaccinazione annuale per  l’influenza di un terzo della popolazione europea, ovvero 152 milioni di individui dei 455 milioni che costituiscono la popolazione europea composta di 25 Paesi”.

Le case farmaceutiche producono vaccini e antivirali.
Dalla metà del mese di settembre in Italia ha inizio una campagna mediatica sul pericolo pandemia da influenza aviaria e la promozione della vaccinazione per l’influenza comune.
vedi anche: Influenza suina +
Meccanismo dei danni dei vaccini

Altra strana coincidenza la tempistica: la pericolosità del virus H5N1 verso i volatili è nota da tempo, come mai l’allarme è scattato giusto in
autunno quando ha inizio la consueta vaccinazione stagionale per l’influenza, e non in primavera ?
(A maggio l’OMS avvisò che il virus sta mutando rapidamente in forma molto contagiosa……)

Il vaccino per la comune influenza invernale comunque dovrebbe essere riservato ai soggetti a rischio, categorie ben individuabili dai medici e dai medici pediatri.
In nessun altro Paese dell’Unione Europea, dove forse ancor prima dell’Italia si potrebbero verificare i rischio dell’ epidemia da influenza aviaria, è stato lanciata una campagna per promuovere le vaccinazioni di massa. 
In Italia, è in atto una strategia mediatica, in particolare trasmessa dalle reti televisive e radiofoniche Rai e Mediaset dove si susseguono autorevoli esperti virologi, pediatri… che raccomandano la vaccinazione preventiva per la comune influenza.
Una vaccinazione che comunque non difenderà dal dall’influenza aviaria nel caso in cui si dovesse verificare il contagio anche all’uomo.

Tra le
aziende farmaceutiche che hanno  finanziato la conferenza di Malta c’è la Chiron Vaccines che ha una divisione in Italia, a Siena.
Nel sito della Chiron  si trovano le raccomandazioni dello stesso virologo intervistato dal TG2 il 24 settembre u.s. che consiglia le vaccinazioni a tutta la popolazione: “pur non avendo un’azione diretta nei confronti di un virus pandemico, è infatti certo che nell’eventualità di una pandemia l’infezione contemporanea da virus normale e da virus aviario renderebbe l’infezione molto più pericolosa per l’uomo.  E’ quindi indispensabile usare il vaccino normale sul più ampio numero di soggetti possibili per evitare la coesistenza e la coinfezione da parte dei due virus”.

Strane coincidenze e... conoscenze.

Tante catastrofi ma differente impegno
Dal 2002 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha lanciato un altro allarme: la situazione catastrofica della qualità dell'aria.
L’inquinamento da polveri fini nell'ambiente urbano è responsabile ogni anno di circa 100.000 morti (e 725.000 anni di vita persi) nella sola Europa.
L’inquinamento atmosferico rappresenta in Europa il principale fattore di rischio ambientale, complessivamente l’ottava causa di morte più importante.
Negli stessi giorni dell’allarme influenza aviaria (3 ottobre 2005),  in India sono morti 400 bambini di encefalopatite per mancanza di dosi di vaccino.
Nell’estate 2003 morti per caldo nella sola Francia = 7.000 anziani, e quasi tutti vaccinati (98%) con il vaccino per l'influenza  !!
Eppure nessun seguito hanno avuto tali allarmi, non sono neanche passati nei TG.
Che strano...

- Scarica QUI il dossier (1.0 Mb)

- Leggi le notizie apparse sulla stampa negli ultimi 15 giorni:

RIEPILOGO: 15 GIORNI DI INFLUENZA AVIARIA
Due settimane vissute pericolosamente. Le misure degli stati, antivirali & vaccini, le rassicurazioni, imprese &mercato, la ristorazione, gli "avvistamenti" del virus in Europa. «Il rischio di essere infettati mangiando la carne è pari a quello di essere colpiti da una meteorite» 
26/10/2005 - Gruppo Verdi Marche, 26 ottobre 2005


Negli USA dal 1988 le vaccinazioni si sono triplicate ed i casi di Autismo sono aumentati del 270 % !!

vedi anche:Danni neurologici da Vaccino +
Falsita' della medicina ufficiale + 1000 studi sui Danni dei Vaccini +  Malassorbimento + Influenza Suina + Influenza
Come distruggere in maniera scientifica il sistema immunitario, con i Vaccini + Influenza Spagnola
IMPORTANTE: questo pdf: http://www.dipmat.unipg.it/~mamone/sci-dem/nuocontri_1/debernardi.pdf

AUSTRALIA - Stato del Victoria - Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno "connessioni neurologiche extra" che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno "sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche" e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso...., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l'autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione. 
"Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini", scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us:
@theage on Twitter | theageAustralia on Facebook


Commento NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe' non dotati.....invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare....?... questo perche' i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

A San Marino (I) dal 2012 esiste una legge che obbliga i genitori obiettori ai vaccini, per i loro bambini (quelli che non vogliono vaccinare i propri figli), a contrarre una polizza assicurativa per il “Danno da Contagio”….richiesta che fa ridere, perche’ siccome il danno da contagio non esiste, perché tutto e basato sulla FALSA teoria del contagio aerobico, che NON esiste, salvo ad esempio nel caso di  trasfusioni di sangue o contato e/o manipolazione di feci, per cui trattasi non di contagio aerobico, ma si tratta per le trasfusioni, di inoculazione di sangue tossico eterologo (non proprio), quindi ritenuto tossico dall’organismo ricevente, con tutti i pericoli del caso, e per la manipolazione di feci, non e' detto che i manipolatori delle feci dei bambini vaccinati, cosa che fanno tutte le madri di bambini vaccinati quando gli lavano il sederino dopo la loro cacca...NON si ammalano es. di Polio...neppure loro....si dovrebbe tenere il conto dei “possibili” contagiati  aerobici dalla data della entrata in vigore della Legge sanmarinese sul tema,  per vedere quanti bambini non vaccinati si sarebbero ammalati con il "contagio aerobico"; inoltre se fosse vera la "teoria del contagio" i bambini vaccinati, essendo portatori sani o non, dei virus e batteri vaccinali, potrebbero "contagiare" gli altri adulti e bambini non vaccinati, con i quali vengono in contatto, cosa che NON avviene mai !
Esempio:
In Italia ogni anno nascono 500 mila bambini x 40 anni = 20 milioni di bambini portatori, (di questi quasi il 95 % viene vaccinato minimo con l’esavalente che contiene  ben 6 virus vaccinali, ad esempio quello della polio); i bambini portatori "sani" crescono e vengono in contatto con tutti gli altri, eppure pur essendovi in Italia oltre 20 milioni di adulti di oltre 40 anni, NON vaccinati per la Poliomielite, NESSUNO di questi, pur essendo a contatto con quei bambini portatori "sani" del virus della Polio, si ammala…perche’ ?..., perche’ la teoria del contagio aereo e’ FALSA !...... e cio’ vale anche per la altre malattie falsamente dette "contagiose"…
Riflettete bene su questi che sono fatti !


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

DSA e classificazione dei vaccini - 16 febbraio 2012
Come anticipato lo scorso mese di gennaio, le brusche modifiche proposte nella "definizione di autismo" ridurrebbero drasticamente il tasso elevatissimo attuale della malattia, a tal punto che molte persone non soddisferebbero più i criteri per vedersi riconoscere servizi sanitari, educativi, sociali, e sarebbe richiesta una revisione della diagnosi.

Gli eventi avversi da vaccini stanno aumentando in modo schiacciante, oppure sono segnalati in modo più efficiente, come è suggerito dai dati di segnalazione dei VAERS. Potrebbe essere anche questa la ragione perché l’Associazione Psichiatrica Americana, che rilascerà le sue Linee Guida aggiornate ufficialmente nel maggio 2013, ha in programma la revisione dei Disturbi dello Spettro Autistico [DSA]?

E’ indubbio che, rispetto a come un vaccino infetta le cellule e il sistema immunitario risponde (NdR: come puo'...) ad esso, vi sono almeno sette tipi di classificazioni da considerare:
- Vaccini vivi attenuati (vedi nota in basso)
- Vaccini inattivati
- Vaccini subunità
- Vaccini tossoidi
- Vaccini coniugati
- Vaccini a DNA
- Vaccini a vettore ricombinante 

Secondo quanto si legge dall’ottimo sito govenativo del National Institute of Allergy and Infectious Diseases degli Stati Uniti,

Vaccini vivi attenuati, contengono una versione del microbo vivente che è indebolita nel laboratorio in modo che essa non può causare la malattia. Ci sono alcuni aspetti negativi di questo tipo di vaccino e uno è che il microbo attenuato nel vaccino potrebbe tornare ad una forma virulenta e causare la malattia. Domanda: potrebbe essere questa la ragione perché coloro che sono stati vaccinati contro il morbillo, la pertosse, la varicella, la parotite, contraggono ugualmente queste malattie benché essi dovrebbero essere ”immunizzati”? … Perché incolpare i bambini non vaccinati quando, nella maggior parte dei casi, i dati pubblicati confermano che la maggior parte di quelli che contraggono queste malattie sono bambini completamente vaccinati?

Vaccini inattivati, sono quelli in cui il microbo patogeno è stato inattivato con sostanze chimiche, calore o radiazioni. Secondo il sito web, la maggior parte dei vaccini inattivati stimolano una risposta più debole del sistema immunitario rispetto ai vaccini vivi attenuati. Così sarebbe raccomandato praticare diverse dosi aggiuntive, o vaccini  booster, per mantenere l’immunità della persona. Questo spiega perché neonati e bambini devono ricevere così tante vaccinazioni entro i primi anni di vita, o non è vero?

Vaccini subunità, sono un pò difficili da comprendere [alcuni esempi riportati dall'Unità di Biotecnologie dell'Università di Urbino] e quindi cito direttamente quanto appare sul sito governativo americano. Anziché il microbo intero, i vaccini subunità includono solo gli antigeni che meglio stimolano il sistema immunitario. In alcuni casi, questi vaccini utilizzano epitopi [parti molto specifiche dell'antigene che anticorpi o cellule T riconoscono e legano]. Considerato che i vaccini subunità contengono solo gli antigeni essenziali e non tutte le altre molecole che compongono il microbo, le possibilità di reazioni avverse al vaccino sono inferiori. Queste formulazioni come interagiscono con gli adiuvanti neurotossici e gli eccipienti utilizzati nella fabbricazione dei vaccini? Qualcuno potrà mai fornire risposte?

I vaccini subunità, una volta identificati gli antigeni che meglio stimolano il sistema immunitario, possono quindi essere prodotti coltivando il microbo in un laboratorio oppure utilizzando la tecnologia del DNA ricombinante. I vaccini sono poi chiamati “vaccini ricombinanti subunità“.

Un vaccino ricombinante subunità è quello per il virus dell’epatite B. Non è forse quello che viene iniettato ai neonati? Non è forse quello che è stato oggetto di mazzette allungate all’allora Ministro De Lorenzo? - Gli antigeni del vaccino contro l’epatite B sono coltivati su un lievito di un probabile allergene [il micelio "carcassa"] che dovrebbe essere studiato prima di somministrarlo ai neonati, anche se gli antigeni sono purificati per l’uso nel vaccino. Il nome scientifico del lievito è Saccharomyces cerevisiae, una forma di fungo spesso responsabile di candidosi e disbiosi. Anche se le reazioni allergiche ai lieviti sono quelle più dibattute in ambito scientifico, questo dato sarebbe da considerare con particolare riguardo ai vaccini, alle vaccinazioni e le possibili reazioni avverse.  

Vaccini tossoidi, sono formulati per i batteri che secernono tossine o sostanze chimiche nocive.

Gli scienziati hanno scoperto che possono inattivare le tossine trattandole con formalina [una soluzione acquosa di formaldeide al 37%]. Queste tossine “detossificate“, chiamate tossoidi, sono dichiarate sicure dai produttori per l’uso nei vaccini. I vaccini contro la difterite e il tetano sono esempi di vaccini tossoidi.  Domanda: che cosa si può dire circa il vaccino DTaP? … Il vecchio vaccino DTaP ha portato alla formazione di molti movimenti che chiedevano maggiore sicurezza quando, negli anni ottanta, numerosi bambini sono stati danneggiati da questo vaccino. Tristemente famoso è il vaccino TRIPEDIA prodotto da Sanofi Pasteur che, nel foglietto illustrativo alla pagina 11, riporta l’autismo come evento avverso al vaccino. Per maggiori informazioni al riguardo della formalina, formaldeide & co., rimando alla lettura de Il minestrone dei vaccini.

Vaccini coniugati sono un particolare tipo di vaccini subunità attorno ai quali ruota il problema dell’immunizzazione contro i batteri, il cui rivestimento esterno di polisaccaridi [molecole di zucchero] mascherano gli antigeni del batterio stesso a tal punto che il sistema immunitario immaturo dei lattanti e dei bambini più piccoli non può riconoscerli o rispondere ad essi. Haemophilus influenzae tipo B (Hib) è un vaccino coniugato.

Vaccini a DNA (NdR: ingegnierizzato cioe' GM), che presumibilmente sono ancora in fase sperimentale, portano l’immunizzazione ad un nuovo livello tecnologico secondo il sito Web. Una volta che sono stati analizzati i geni da un microbo, gli scienziati potrebbero tentare di creare un vaccino DNA contro di essi.

Il tipo di DNA garantisce virtualmente la mancanza di concorrenza a Big Pharma da parte di riproduzioni generiche, in più essa avrà il monopolio dell’intero mercato. Ecco perché tutti i vaccini alla fine possono andare incontro a questo itinerario futuro e perché ci sono circa 300 nuovi vaccini in via di sviluppo. Si tratta di una situazione accattivante in cui hanno eliminato qualsiasi concorrenza farmaceutica, perché la ricerca del DNA è un lavoro intensivo e costoso, e in più sappiamo come i produttori di vaccini godono di carta bianca e protezionismo politico contro gli atti illeciti e i danni derivati dall’utilizzo dei loro prodotti.

I ricercatori hanno scoperto che quando i geni per gli antigeni di un microbo sono introdotte nel corpo, alcune cellule trattengono quel DNA. Il DNA incarica poi quelle cellule a riprodurre le molecole dell’antigene. Le cellule secernono gli antigeni e li visualizzano sulla loro superficie. In altre parole, le cellule del corpo diventano fabbriche del vaccino. Tale meccanismo è simile a quello che succede in Bt-mais OGM che si attiva proprio all’interno di Bacillus Thuringiensis impiantato nel mais. A volte, il DNA è mescolato con molecole che facilitano la sua assunzione dalle cellule del corpo.

Vaccini a vettore ricombinante, sono simili ai vaccini DNA sperimentali, ma usano un batterio o un virus attenuato per introdurre il DNA patogeno nelle cellule del corpo. “Vettore” si riferisce a virus o batterio utilizzato come mezzo di trasporto.

I vaccini a vettore ricombinante imitano strettamente un’infezione naturale e quindi fanno un buon lavoro nel stimolare il sistema immunitario. Attualmente i ricercatori stanno lavorando su vaccini batterici e virali basati su vettori ricombinanti per l’HIV, la rabbia e morbillo.

È interessante notare che già alcuni rDNA sono stati trovati nel vaccino HPV Gardasil ® da SANE Vax Inc, a seguito di un’inchiesta per una richiesta d’aiuto da parte di una madre preoccupata per le condizioni di salute della figlia.

Dopo aver letto le suddette informazioni sui tipi di vaccini, pensate al medico vaccinatore o al pediatra se si attengono scrupolsamente all’Art. 7 della Legge 210/92? – Vi suggerisco di stampare questo articolo e mettere a prova le altrui conoscenze in merito a quanto conoscono sui tipi di vaccini e sulle reazioni avverse.

Tutto questo ricorda una cosa che vorrei sottolineare. Un sondaggio del 2009 somministrato a più di 1.800 medici negli Stati Uniti ha registrato che 1 ogni 10 medici dice bugie ai pazienti. Tali informazioni inquietanti sono state pubblicate dal Journal of Health Affairs, vol. 31, n. 2, febbraio 2012. Inoltre, circa il 20% degli intervistati ha ammesso candidamente di non divulgare alcuna informazione.

Commento NdR:
Vorrei precisare che i vaccini vivi attenuati, sono SOLO i vaccini a batteri e non quelli a virus, in quanto i virus NON sono microorganismi bensi solo ed unicamente delle sostanze biologiche a DNA, quindi non sono esseri viventi, per cui non possono essere morti o vivi.
Ma le autorita’ e gli enti vaccinatori, pur conoscendo la verita’ su questo tema, pur di spaventare la popolazione ignara…raccontano delle balle biologiche sui virus, asserendo che possono essere vivi o morti, NULLA di piu’ FALSO !
vedi: Cosa sono i virus ?