Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


VACCINO per la POLIOMIELITE
PARALIZZATO dopo il VACCINO per la POLIO
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

Fallimento della vaccinazione per la Polio e FALSA eradicazione
 

POLIOMIELITE  
vedi Grafici Vaccini - dati Istat - Italia + Poliomielite - 1 + Poliomielite 2 +
Polio e Vaccini + Reso invalido dopo vaccino

Il vaccino della poliomielite è indicato con orgoglio da ogni governo come la prova definitiva che la vaccinazione di massa funziona.
Il governo statunitense fa notare che durante gli anni peggiori della polio, in America si verificarono 20.000 - 30.000 casi, rispetto ai 20-30 all'anno al giorno d'oggi. 
Tuttavia il dott. Bernard Greenberg, capo del Dipartimento di Biostatistica presso l'Università della Carolina del Nord, Scuola di Sanità Pubblica, continua ad affermare che i casi di polio aumentarono del 50% tra il 1957 e il 1958 e dell' 80% al 1959, dopo l'introduzione della cosiddetta "immunizzazione di massa". Inoltre i danni da vaccino sono classificati in modo da far scomparire la polio e le altre malattie per cui si vaccina..., cio' per far quadrare le statistiche...nei fatti anche la polio ha cambiato nome...

Ma la verira' e' che negli USA, in cinque stati - New England, Massachusetts, Connecticut, New Hampshire, Rhode Island e Vermont - i casi di polio più o meno raddoppiarono nel 1954 e nel  1955 dopo l'introduzione del vaccino per la poliomielite.
Malattie come la polio operano in modo ciclico. La grande epidemia di polio si verificò nel anni 1910, negli anni 1930 e negli anni 1950; poi i casi diminuirono  grandemente fino a raggiungere quasi lo zero.
Nei veri casi di polio, il virus risiede nell'intestino, creando quella che ordinariamente è un'infezione innocua.
Il virus attenuato, originariamente sviluppato da Joan Salk, viene iniettato sotto la pelle e si dà per scontato che viaggi attraverso il flusso sanguigno per cercare di creare anticorpi che dovrebbero "bloccarlo" prima che raggiunga il sistema nervoso.
Tuttavia, l'iniezione del virus della polio attenuato, non dà "un'immunità intestinale", cioè non fa crescere gli anticorpi nell'intestino. Questo significa che, anche se non si contrarrà la polio paralizzante, il virus anche quello del vaccino, continuerà a vivere nell'intestino e teoricamente potrebbe essere trasmesso a qualcun altro, questo secondo le ideologie della medicina ufficiale.
Il vaccino originale di Salk richiedeva tre o più richiami ogni cinque anni. Quando venne somministrato per la prima volta, venne considerato un successo enorme, finché negli anni '60 la percentuale di vittime di poliomielite salì.
Il vaccino orale (OVP), venne sviluppato da Sabin, e praticamente rimpiazzò il vaccino di Salk negli anni '60, perchè non solo conferiva, o così sembrava, un'immunità per tutta la vita a chi lo riceveva, ma gli impediva di divenire portatore del virus selvaggio a vantaggio di quello vaccinale.
Gli scienziati ora si rendono conto che non sono poche prove che il vaccino permetta il raggiungimento effettivo di questa immunità tipo "porta di servizio" tra le persone vaccinate.
Questa è stata la conclusione di uno studio scientifico condotto da un gruppo di ricercatori dopo un'epidemia di polio a Taiwan, dove il 98% dei bambini era stato immunizzato.
Ci sono moltissime prove che il vaccino per la polio sia fallimentare. Molto delle epidemie dei nostri giorni si verificano più tra le persone immunizzate che tra quelle non immunizzate. 
Con il virus della polio, il problema principale è che questa versione "attenuata" o indebolita del virus contenuta nel vaccino può alterarsi geneticamente negli intestini, trasformandosi in una forma virulenta e provocando una poliomielite paralizzante in chi la riceve o in coloro con i quali vieni a contatto e trasmettendo DNA alterato alla progenie....
La malattia Polio e' una delle tante forme di infiammazioni che determinano anche e non solo mieliti, cosi come le varie Meningiti, Sclerosi, Distrofie, ecc..
I presunti virus quali pseudo "cause", sono una cosa assolutamente secondaria o terziaria NON CAUSALE, infatti quei virus che si riscontrano nelle analisi del sangue o tessuti, e' la malattia stessa che li produce o vengono iniettati direttamente con i vaccini ! !

VACCINI per la Polio e Paralisi
J Virol . 1997 Ottobre; 71 (10): 7758-7768. - PMCID: PMC192128

Ecco le parole del dott. Russell Blaylock (Medico)
Quando frequentavo Medicina , più di 35 anni fà, le reazioni ai vaccini erano trattate raramente. Oggi, come alla maggioranza delle persone, mi hanno insegnato che i vaccini hanno salvato la razza umana dall’estinzione di massa mondiale causata da epidemie e pandemie nel corso dell’ultimo millennio. Era una di quelle conclusioni scontate radicate nelle nostre menti. Alle volte ci veniva comunque detto che, in rare occasioni, sarebbero potute accadere delle reazioni avverse, ma che comunque “ i benefici superavano di gran lunga gli effetti negativi”.
Durante il mio tirocinio in Neurologia nell’internato di Neurochirurgia, ho studiato un certo numero di casi di danni gravi al sistema nervoso associati ai vaccini, come la Sclerosi Panencefalitica sub acuta (SSPE), la plexite brachiale, encefaliti post vaccino, mieliti trasversali e neuropatie periferiche. I casi di SSPE erano i più sconfortanti e carichi di emotività, in quanto si assisteva alla lenta distruzione del cervello di un bambino fino al punto del coma e della morte. Non dimenticherò mai questi eventi correlati al vaccino e mi sono ritornati alla memoria ora che i miei figli sono in età da vaccini. Come molte cose in medicina, le devi vedere e gestire giorno per giorno per capire davvero il patema e il dolore profondamente radicato, associati a tali lesioni. I genitori conoscono bene questo tipo di dolore meglio di chiunque altro.
Continua QUI, PDF

Evoluzione del tipo Sabin 1 poliovirus nell'uomo: caratterizzazione dei ceppi isolati da pazienti con associata al vaccino della poliomielite paralitica.
By MM Georgescu , J Balanant , A Macadam , D Otelea , M Combiescu , AA Combiescu , R Crainic , e F Delpeyroux - Informazioni Autore ► copyright e licenza ►
Questo articolo è stato citato da altri articoli in PMC.

ESTRATTO
ceppi attenuati del vaccino antipolio orale Sabin replicano nell'intestino umano e in rari casi causare poliomielite paralitica associata al vaccino (VAPP). Reversione di ceppi vaccinali verso un fenotipo patogeno è probabilmente una delle principali cause di VAPP, una malattia più frequentemente associata con tipo 3 e tipo 2 ceppi e più raramente con il (Sabin 1) ceppo del tipo 1. Per identificare i determinanti e meccanismi di sicurezza contro patogenicità del ceppo Sabin 1, abbiamo caratterizzato i cambiamenti genetici e fenotipici in sei virus Sabin 1-derivati ​​isolati da pazienti immunocompetenti con VAPP. I genomi di questi ceppi effettuate sia poche o numerose mutazioni dall'originale Sabin 1 genoma. 
Valutata in topi transgenici portatori del recettore poliovirus umano (PVR-Tg topi), tutti tranne uno sforzo avevano perso il fenotipo attenuato. Quattro ceppi hanno presentato solo un fenotipo neurovirulento moderata, probabilmente dovuto almeno in parte alla ritorni al wild-type il genotipo, che sono stati rilevati nella regione non codificante 5' del genoma. I ritorni trovano in maggior parte dei ceppi in posizione nucleotidica 480, sono noti per essere associati con un aumento della neurovirulenza. 
La costruzione e la caratterizzazione di Sabin 1 mutanti implicati un ritorno alla posizione 189, che si trova in un ceppo, nel cambiamento fenotipico. La presenza di 71 mutazioni in un ceppo neurovirulento suggerisce che un ceppo del vaccino-derivato può sopravvivere per lungo tempo negli esseri umani. Sorprendentemente, nessuno dei ceppi analizzati erano come neurovirulento a topi PVR-Tg come era il tipo selvatico genitore di Sabin 1 (Mahoney) o un neurovirulento precedentemente identificato Sabin 1 mutante selezionato a una temperatura elevata in cellule coltivate. Così, nell'intestino umano, il ceppo Sabin 1 non necessariamente evolvere verso le caratteristiche genetiche e di alta neuropathogenicity del suo genitore wild-type.
TESTO INTERO - Il testo completo di questo articolo è disponibile in formato PDF (282K).
RIFERIMENTI SELEZIONATI
Fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC192128/

CDC ammette che 98 milioni di americani sono stati CONTAMINATI dal vaccino per la Polio che conteneva lo SV40

INDIA, il VACCINO Anti-Polio provoca 490.000 PARALISI ! ! - 11/10/2018
In India le campagne di vaccinazione con vaccino Anti-Polio orale (OPV) hanno prodotto oltre 490.000 casi di paralisi nel periodo 2000-2017, secondo un nuovo studio basato sulle statistiche degli organi sorveglianza nazionale.
L’India, un paese di 1,3 miliardi di persone, è stata dichiarata libera dalla polio dall’OMS nel maggio 2014, in quello che è stato considerato un traguardo nella lotta globale per l’eradicazione della polio. 
Attualmente, il poliovirus, che attacca il sistema nervoso portando alla paralisi infantile (NdR: nuovo nome della Polio), è confinato in Afghanistan, Nigeria e Pakistan.
Il vaccino orale utilizza ceppi di poliovirus attenuati per produrre anticorpi che dovrebbero proteggere i bambini dall’essere infettati da virus della polio "selvaggi" o che si manifestano naturalmente.  
In India le campagne di vaccinazione con vaccino antipolio orale  hanno prodotto oltre 490.000 casi di paralisi nel periodo 2000-2017
Jacob Puliyel, responsabile della pediatria del St. Stephen’s Hospital di Nuova Delhi, e coautore dello studio che è stato pubblicato in agosto sull’International Journal of Environmental Research and Public Health, afferma che "la frequenza della somministrazione di antipolio è stata trovata direttamente o indirettamente collegata all’incidenza della paralisi flaccida acuta non-polio". 
Anche se l’ultimo caso di polio in India è stato segnalato nel 2011, un sistema di sorveglianza continua a indagare annualmente circa 50.000 casi di paralisi flaccida acuta (AFP) – definita come un improvvisa insorgenza di paralisi o debolezza in qualsiasi parte del corpo di un bambino sotto i 15 anni di età.
"In assenza di trasmissione della polio selvatica, ci si aspettava che i casi di paralisi si sarebbero ridotti a un tasso accettabile di circa due su 100.000, ma questo non si è concretizzato". 
Mentre nessun caso di AFP è risultato positivo alla polio dal 2012, il tasso di paralisi non-polio ha continuato ad essere insolitamente alto, soprattutto negli stati settentrionali del Bihar e dell’Uttar Pradesh, che insieme hanno una popolazione di 300 milioni di persone. 
"In assenza di trasmissione della polio selvatica, ci si aspettava che i casi di paralisi si sarebbero ridotti a un tasso accettabile di circa due su 100.000, ma questo non si è concretizzato", dice Puliyel a SciDev.Net.

Lo studio ha trovato che il tasso di paralisi è di 30 su 100.000 persone nel Bihar e nell’Uttar Pradesh.

Lo studio ha dimostrato che il numero di cicli di antipolio (campagne di immunizzazione) effettuati in uno stato aveva una «alta correlazione» con il tasso di paralisi non-polio. 

"Abbiamo scoperto che i  tassi nel Bihar e nell’Uttar Pradesh erano più alti in quegli anni in cui i cicli di antipolio eseguiti erano più frequenti", dice Puliyel.

"La frequenza della somministrazione di antipolio è stata trovata direttamente o indirettamente collegata all’incidenza della paralisi flaccida (NdR: nuovo nome della Poliomielite), acuta non-polio". 

I risultati suggeriscono che le vaccinazioni orali contro la polio sono responsabili delle paralisi. 

Madhavi Yennapu, scienziato responsabile presso il National Institute of Science, Technology and Development Studies di Nuova Delhi, avverte che lo studio deve essere convalidato con dati sierologici. 

"Gli effetti reali dell’OPV sul sistema immunitario degli individui così come sull’immunità di gregge devono essere studiati, così come i cambiamenti potenzialmente avversi al microbioma" dice. 

Gli autori suggeriscono che "dosi ripetute del vaccino con virus vaccinale rilasciato nell’intestino possono colonizzare l’intestino e alterare il microbioma virale dell’intestino" 

Il microbiota è formato da una comunità ecologica di microrganismi favorevoli o patogeni che condividono gli spazi corporei. 

Di questi, il microbiota intestinale è noto per cambiare rapidamente nei primi due o tre anni di vita e continua a cambiare in base a fattori come la dieta, l’ambiente e il trattamento con antibiotici o vaccini orali.  

"Mentre il meccanismo coinvolto è speculativo, i nostri risultati supportano l’ipotesi che la frequenza di somministrazione di antipolio è direttamente o indirettamente correlata all’incidenza di AFP non-polio", scrivono gli autori.

"Ora che l’India è libera dalla polio da oltre sei anni, potremmo essere in grado di ridurre l’AFP non-polio riducendo ulteriormente i cicli di antipolio". 

Puliyel sottolinea che l’aumento dell’AFP non-polio è stato notato solo grazie all’eccellente sorveglianza e alla meticolosa registrazione dei dati da parte delle agenzie governative. "I, 491.000 casi aggiuntivi di paralisi, altrimenti, non sarebbero stati notati".  
Puliyel e i membri del suo team sperano che i risultati dello studio porteranno a ridurre le campagne di vaccinazione con OPV come misura contro l’incidenza relativamente alta di paralisi nei bambini vaccinati. 

"C’è la necessità di ottimizzare il numero e il dosaggio dei cicli di OPV, poiché c’è la possibilità di effetti avversi derivanti da cambiamenti nel microbioma", dice Dinesh Kumar, pediatra e ricercatore del Holy Family Hospital, Nuova Delhi. 

"Potrebbe essere meglio, in questa fase, passare dall’OPV alla vaccinazione per inoculazione come parte dei programmi di vaccinazione", dice Kumar a SciDev.Net.

"C’è la possibilità di effetti avversi derivanti da cambiamenti nel microbioma". 

Il piano strategico 2013-2018 dell’OMS per l’eradicazione e la fine della polio richiede una transizione verso i vaccini che richiede la rimozione di tutti gli OPV nel lungo termine per "eliminare i rari rischi di poliomielite paralitica associata al vaccino e poliovirus derivato dal vaccino". 

Ciò è dovuto al fatto che i ceppi di vaccino attenuati o indeboliti diventano virulenti e possono causare una poliomielite infettiva. 

"Razionalizzare il numero di cicli OPV a livello nazionale, sulla base di prove scientifiche, può avere molti benefici, tra cui enormi risparmi sulle risorse sanitarie pubbliche", aggiunge Yennapu. 
Fonte: Scidev.net

Sindrome di Guillain-Barrié  ....e' uno dei nuovi nomi della Poliomielite...

La sindrome di Guillain-Barrié (pronuncia [ɡi'lɛ̃ baˈre]), chiamata a volte paralisi di Landry o sindrome di Guillain-Barré-Strohl, è una radicolo-polinevrite acuta (AIDP, acute inflammatory demyelinating - demielinizzazione = infiammazione con perdita della produzione della mielina - polyradiculoneuropathy) che si manifesta con paralisi progressiva agli arti, con andamento disto-prossimale (di solito prima le gambe e poi le braccia).
Il suo esordio è alquanto rapido ed è causata dal sistema immunitario del paziente stesso che attacca il proprio sistema nervoso periferico. I tipici sintomi sono modificazioni nella sensibilità o nella percezione del dolore e debolezza muscolare, a cominciare dai piedi e dalle mani. Ciò, spesso, si diffonde alle braccia e alla parte superiore del corpo, coinvolgendo entrambi i lati.
I sintomi si sviluppano nell'arco di poche ore fino a qualche settimana. Durante la fase acuta, la malattia può essere pericolosa per la vita, con circa il 15% dei pazienti che sviluppa debolezza dei muscoli respiratori che richiedono il ricorso alla ventilazione meccanica. Alcuni possono sperimentare cambiamenti nella funzione del sistema nervoso autonomo, comportando anche pericolose anomalie nella frequenza cardiaca e nella pressione sanguigna.

La causa è "sconosciuta" ( alla medicina ufficiale, perche' vuole nascondere, cambiando i nomi della poliomielite ai nuovi nomi...)

Il meccanismo sottostante comporta una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario attacca erroneamente i nervi periferici e danneggia il loro isolamento mielinico. A volte questa disfunzione immunitaria è scatenata da un'infezione/infiammazione o, meno comunemente, da un intervento chirurgico e/o dalla vaccinazione.
La diagnosi viene solitamente fo
rmulata sulla base di segni e sintomi, attraverso l'esclusione di cause alternative, e supportata da test come studi sulla conduzione nervosa elettromiografia e l'esame del liquido cerebrospinale. Esistono numerosi sottotipi della condizione, in base alle aree di debolezza, ai risultati degli studi sulla conduzione nervosa e alla presenza di determinati anticorpi.
È classificato come una polineuropatia acuta.



Ecco la spiegazione, in sintesi, del legame e dei meccanismi dei gravi danni dei Vaccini
:

TROVATO un meccanismo di azione delle tossine dei VACCINI anche sul cervello  ! - 22/03/2009
ANSA, Roma - Esiste un passaggio segreto che permette alle cellule immunitarie di penetrare nel cervello e di aprire la strada ad una seconda ondata di cellule pericolose, capaci di scatenare malattie autoimmunitarie, come la sclerosi multipla, nelle quali il sistema immunitario aggredisce l’organismo al quale appartiene.
La scoperta della nuova porta, pubblicata sulla rivista Nature Immunology, potrebbe portare in futuro a nuove armi per contro la sclerosi multipla, "ma non solo: lo stesso meccanismo potrebbe essere coinvolto in altre malattie autoimmuni", osserva la coordinatrice della ricerca, l’italiana Federica Sallusto, dell’Istituto svizzero per la Ricerca in Biomedicina (Irb) di Bellinzona, diretto da Antonio Lanzavecchia.
Oltre che con Lanzavecchia, il lavoro e' stato condotto in collaborazione con Andrea Reboldi, dell’Irb, e da Antonio Uccelli, dell’università di Genova. Il passaggio segreto che permette di entrare nel cervello alle cellule apripista e' il plesso coroideo, una vera e propria matassa di vasi sanguigni nella quale viene prodotto il liquido spinale. e' una via d’ingresso alternativa a quella che da tempo e' considerata il «portone principale», ossia la barriera emato-encefalica.
Che ci fosse un’altra entrata era noto, spiegano i ricercatori, ma questa era considerata una sorta di "porta di servizio", di importanza secondaria. Adesso, osserva Lanzavecchia, "conosciamo la funzione di questa porta segreta e si può pensare a future strategie terapeutiche in grado di bloccare questo ingresso".

Altro meccanismo di azione delle tossine vaccinali di qualsiasi vaccino, anche nel cervello:
I Macrofagi molte volte trasportano le sostanze vaccinali nel cervello ed in tutti i tessuti del corpo, ecco una descrizione del  meccanismo:
L'alluminio (od altri metalloidi tossici, ad esempio il Thiomersal) contenuto in vari Vaccini esempio: influenza, esavalente  comprese, viene trasportato nel cervello dai macrofagi .... e cio' spiega il meccanismo della cosiddetta SIDS o morte nella culla, che nei fatti e' una danno vaccinale e non una nuova malattia !
Ecco spiegato il meccanismo biologico ed il diagramma del tragico evento....
Il meccanismo viene ben spiegato qui:  ciò che in realtà accade è che un tipo di globuli bianchi chiamati a macrofagi (MF) ingerisce (processo è chiamato "fagocitosi") gli AANs prima che si sciolgano. (
Aluminum Adjuvant Nanoparticles = AANs)
L'ingestione di corpi estranei è un comportamento normale per MF.
La loro funzione principale è la fagocitosi cioè la capacità di inglobare nel loro citoplasma particelle estranee, anche nanoparticelle, compresi i microrganismi (batteri e funghi estranei), e di distruggerle. Inoltre, fatto importante da tenere in considerazione in  questi casi, secernono citochine ad attività proinfiammatoria e presentano l'antigene ai linfociti T-CD4.
Quando MFs rilevano batteri o altri agenti patogeni, i loro campi magnetici li invitano ad ingerire gli agenti patogeni, e distruggerli con gli enzimi. I MFs sanno assieme ad altre cellule del sistema immunitario circa il patogeno introdotto e come rilevarlo. MFs ingeriscono anche molti tipi di nanoparticelle.
Il problema è che AANs non sono digeriti dagli enzimi MF. E gli AANs, una volta all'interno degli MF, si sciolgono lentamente.
Le AANs persistono per lungo tempo (anni) e causano nei MF a far fuoriuscire lentamente alluminio.
Gli MF che consumano gli AANs divengono altamente contaminati con l'alluminio o con altri metalli tossici e nanoparticelle ingerite, e li diffondono ovunque vanno. E vanno in tutto il corpo. MFs e non viaggiano solo nel sangue, il che spiega il motivo per cui non si trova facilmente nel sangue l'alluminio dopo la vaccinazione, perche' e' gia stato fagocitato (ingerito) dagli MF e perche' gli MF viaggiano anche attraverso il sistema linfatico.
I campi magnetici sono in grado di "viaggiare" (informare) attraverso la barriera emato-encefalica (BBB). Gli MFS, una volta caricati con AANs, agiscono come un cavallo di Troia e trasportano le AANs nel cervello. Questo è dannoso, perché il cervello è molto sensibile all' alluminio.
Senza contare le possibili microischemie (vedi le scoperte del Dott. Andrew Moulden) che possono intervenire nella microcircolazione, soprattutto cerebrale od in altri luoghi...per il fatto che i globuli bianchi e di conseguenza i macrofagi nel loro processo di fagocitosi, (ingestione delle sostanze tossiche vaccinali) possono generare,.... inoltre i macrofagi secernono, nella loro azione quando hanno ingerito le sostanze vaccinali, altre sostante PRO-infiammazioni.... con tutte le conseguenze del caso, polio = paralisi, distrofie, meningiti, sclerosi, infiammazioni croniche, gastroenteriti croniche, ecc....fino alla morte nella culla = SIDS !!

A conferma di cio' che abbiamo scritto qui sopra
- Maggio 2016

Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. 
Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sulle vere cause dell'autismo e/o di tutte le patologie neurologiche.
Come si studia la risposta immunitaria del cervello ?
Perché pazienti con malattie neurologiche, autismo, sclerosi multipla, ecc., presentano diversi attacchi al sistema immunitario, cioe'
immunodepressioni ?, 
...ma ....ora finalmente possiamo comprendere, oltre alle cause di tali malattie, anche avvicinarci meccanicamente e realmente al problema perché il cervello è, come ogni altro tessuto, collegato al sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei – cosi' ha affermato
Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia.

Qui nel diagramma, viene spiegato nei particolari il tragico evento:
http://vaccinepapers.org/al-adjuvant-nanoparticles-can-travel-brain/

 

VACCINI per la Polio e Paralisi
 

ITALIA
Casi di PFA (Paralisi Flacida Acuta - AFP - che e' una forma di Polio – sono tutti soggetti vaccinati per la Polio)
, notificati in Italia, nel 2005 (dati tratti da salute.gov.it)

Regione

Casi

segnalati

% casi

segnalati

Incidenza*

Casi attesi

Piemonte

3

4,1

0,6

5

Valle d'Aosta

0

0,0

-

0

Lombardia

9

12,3

0,7

12

T.A.A

0

0,0

-

2

Veneto

2

2,7

0,3

6

FVG

1

1,4

0,7

1

Liguria

4

5,5

2,3

2

E.Romagna

2

2,7

0,4

5

Toscana

1

1,4

0,2

4

Umbria

1

1,4

1,0

1

Marche

3

4,1

1,5

2

Lazio

7

9,6

1,0

7

Abruzzo

3

4,1

1,7

2

Molise

0

0,0

-

0

Campania

9

12,3

0,9

10

Puglia

17

23,3

2,6

7

Basilicata

0

0,0

-

1

Calabria

1

1,4

0,3

3

Sicilia

6

8,2

0,7

8

Sardegna

4

5,5

1,8

2

Totale Italia

73

100,0

0,89

82

Ed i casi sono in aumento continuo, di anno in anno, specie nei bambini e nei giovani vaccinati, senza contare le altre patologie contratte DOPO i vaccini, tipo le meningiti, autismo, disfunzioni dello sviluppo, malattie gastroenteriche, autoimmuni allergie, asma, celiachie, ecc., ecc.

Il problema della Paralisi flaccida acuta (chiamata non-poliomielite... ma.... AFP)
Quella paralisi e' nominata cosi, per far credere che la Polio sia scomparsa....e per far quadrare le statistiche sulla Polio che e' "sparita" si, ma nascosta sotto altri nomi...

E' stato riportato nel Lancet che l'incidenza di AFP, soprattutto non-polio AFP è aumentato esponenzialmente in India dopo un vaccino per la poliomielite ad alta potenza è stato introdotto (25) Grassly e colleghi hanno suggerito, in quel momento, che l'aumento di AFP è il risultato di uno sforzo deliberato per intensificare la sorveglianza e la segnalazione in India (26) . 
Il Programma Polio sorveglianza nazionale ha sostenuto che l'aumento del numero erano dovuti a segnalazioni di lieve entità (27) . 

Tuttavia, nel 2005, un quinto dei casi di non-poliomielite AFP nello stato indiano di Uttar Pradesh (UP) sono stati seguiti dopo 60 giorni. 35,2% sono stati trovati ad avere paralisi residua e l'8,5% era morto (rendendo la totale paralisi residua o di morte - 43,7%) (28) . Sathyamala ha esaminato i dati provenienti da l'anno successivo e ha dimostrato che i bambini che sono stati identificati con i non-poliomielite AFP avevano più di due volte il rischio di morire rispetto a quelli con infezione da polio selvaggio (27) .
 
I dati provenienti da India sul controllo della polio in 10 anni, disponibili dal Progetto Polio , ora è stato compilato e reso disponibile on-line per essere esaminato dagli epidemiologi e statistici (29) .
Questo dimostra che i non-polio AFP aumenta il tasso in proporzione al numero di dosi di vaccino polio ricevuti in ciascuna zona.
A livello nazionale, il tasso di AFP non-polio è ora 12 volte superiore a quello previsto. Negli stati di Uttar Pradesh (UP) e Bihar, che hanno il polso della poliomielite arrotonda quasi ogni mese, il tasso di AFP non-polio è 25- e 35 volte superiore rispetto alle norme internazionali.
La relazione tra il tasso di AFP non-polio è curvilinea con un più forte aumento oltre sei dosi di OPV in un anno. Il tasso di AFP non-polio durante le migliori correlati anno alle dosi cumulative ricevuto nei precedenti tre anni. Association (R2) del tasso di AFP non poliomielite con dosi OPV ricevute nel 2009 è stato del 41,9%. Sommando dosi ricevute dal 2007 è aumentato l'associazione (R2 = 55,6% p <0.001) (30) . Densità di popolazione non ha mostrato alcuna associazione con il tasso di AFP non-polio, anche se altri hanno suggerito che è legato alla poliomielite AFP (31) .
  
L'incidenza internazionale di non-poliomielite AFP si dice che sia da 1 a 2 / 100.000 nelle popolazioni di sotto dei 15 anni (32 , 33) .
Il benchmark buona sorveglianza è la capacità di rilevare un caso di AFP per 100.000 bambini anche in assenza di polio (34) .
Nel 2011, un ulteriore 47.500 bambini sono stati di recente paralizzati nel corso dell'anno, al di sopra dello standard 2 / 100.000 non-polio AFP che è generalmente accettato come la norma. (32 , 33) . 

E' triste che, anche dopo la sorveglianza meticolosa, questo grande eccesso di incidenza di paralisi non è stato studiato come un possibile segnale, né qualsiasi sforzo fatto per cercare di studiare il meccanismo di questo scatto in non-polio AFP.
Questi risultati indicano la necessità di una valutazione critica per trovare i fattori che contribuiscono alla crescita in non-polio AFP con aumento dosi OPV - forse guardando l'influenza di variazioni di deformazione della entero-patogeni indotta dal vaccino proposta praticamente una volta al mese .
Dal punto di vista dell'India l'esercizio è stata estremamente costosa sia in termini di sofferenza umana e in termini monetari. 
Si è tentati di ipotizzare quello che avrebbe potuto essere raggiunto se il 2,5 miliardi di $ spesi per tentare di eradicare la polio sono stati spesi per l'acqua e servizi igienico-sanitari e di immunizzazione di routine. 

Fonte: http://www.issuesinmedicalethics.org/index.php/ijme/article/view/110/1065

Commento:
Questo studio prova la evidente correlazione fra vaccinazione antipolio e la paralisi flaccide acute,  nominate non polio, ma AFT, che pero' danno gli stessi sintomi.
Gli autori pongono seri dubbi sulla vaccinazione antipolio e ipotizzano che i costi per la gestione delle migliaia di AFT sarebbero stati molto minori rispetto a creazione per esempio di acqua potabile e migliori servizi igienici....per cui la eradicazione della Polio è un FALSO mito !
Fonte: http://www.issuesinmedicalethics.org/index.php/ijme/article/view/110/1065
By Salvatore Morelli - Tratto da: https://www.facebook.com/groups/1480253308858577/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Qualche domanda e risposte sul come nasce la PolioMielite
1 - Se vi state chiedendo perché i bambini stanno avendo  malattie simili alla polio AMF ad esempio, in tutto il paese (USA), sappiamo perché questo sta accadendo.
Non è assolutamente un mistero. Le autorità sanitarie fanno finta di non sapere cosa sta succedendo. Lo fanno ogni anno.
2 - Questo evento accade ogni anno e per ogni malattia. A volte peggio degli anni precedenti.
I bambini provenienti da tutto il paese, somatizzano intorpidimento a volte formicolio, poi paralisi alle loro estremità, e tutto cio' si diffonde, sempre piu'.
3 - Di solito la paralisi inizia nelle gambe, poi si muove verso la colonna vertebrale, a volte raggiungendo i muscoli che controllano l'espansione e la contrazione dei loro polmoni, causando la necessita della respirazione artificiale. Questo è quello che usiamo ora al posto dei polmoni di ferro.
4 - Decenni fa l'hanno chiamata "Polio"; a quei tempi dicevano che era  causata da diverse cause, es., che poteva anche essere causata da pesticidi o avvelenamento da metallo o da vaccino per il vaiolo. Qualunque sia la causa, tutti la chiamavano la stessa cosa: la polioMielite.
-
https://collections.nlm.nih.gov/ext/dw/101502128/PDF/101502128.pdf
5 - Oggi la chiamiamo paralisi e pensano, i medici impreparati, sia causata da un particolare virus (il poliovirus) "polio".
Se la paralisi SEMBRA essere causata da un altro virus, come Coxsackie, echo o D68, la chiamano Mielite acuta flaccida (AFM) = polioMielite......in realta' viene generata dalle tossine vaccinali che producono anche una forte infiammazione intestinale chiamata (ASIA) che girando nell'organismo a seconda di dove arriva, produce varie forme di polioMielite, meningite, distrofia, sclerosi, ecc.
6 - in ogni caso la ASM, è tutto davvero SOLO ed unicamente polioMielite, da Vaccino.
Le concause potrebbe essere anche diverse, ma il risultato è lo stesso.
7 - I pesticidi potrebbero causare la paralisi per ingestione (si mangiava cibo rivestito con pesticidi) o lo hanno spruzzato direttamente su di voi con il DDT.
I metalli venivano normalmente assunti come medicine. Ma le proteine virali non potrebbero farti del male, se hai un intestino sano, a meno che non possano raggiungere il tuo sistema nervoso attraverso di esso od il sistema linfatico o sanguigno con un taglio od una iniezione anche vaccinale.  
8 - E' molto difficile per una proteina virale raggiungere il sistema nervoso. Proprio come il tetano o la rabbia, bisogna creare per la PolioMielite una via artificiale che porti l'Infiammazione (ASIA - vedi sotto) nelle vie neuronali.
9 - Al di fuori del sistema nervoso, il tetano, la rabbia e tutti i microbi che sembra causino la polio, sono per lo più innocui. All'interno del tuo sistema nervoso accadono cose molto brutte.
10 - Come fanno queste sostanze tossiche ad entrare nel tuo sistema nervoso ? Ti devono bucare la pelle. Tutti pensano alle unghie arrugginite o ad altri tagli quando pensano al tetano. Tutti pensano ai morsi di animali quando alcuni pensano alla rabbia.
11 - la maggior parte delle persone non pensa alle iniezioni, ferite od ai Vaccini, ma pensano a ciò che dicono i medici allopati, che causi la polio sia il cosiddetto poliovirus, falsita biologica, ma è così che le persone a volte si paralizzano. Non sono solo gli ingredienti, ma ad esempio l'iniezione stessa del vaccino.
12 - nei cambi di stagione, quando l'infiammazione presente (ASIA), raggiunge i suoi massimi, molti bambini si ammalano e non vanno a scuola. Se hanno quella infiammazione e tutti i bambini vaccinati l'hanno...., essa puo' arrivare nel sistema nervoso, e può causare paralisi anche al sito dell'iniezione del vaccino.
13 - L'infiammazione ASIA può diffondersi lungo il sistema nervoso verso il midollo spinale, andando verso l'esterno da l'intestino e causando paralisi, meningiti, sclerosi, distrofia, leucemia, stanchezza cronica, ecc.
14 - Questo è un fenomeno medico noto e conosciuto da tempo chiamato provocazione polio.
Puoi leggere a riguardo in questo articolo di Lancet: Provocazione polio: risolvere un mistero con l'aiuto della storia  - The Lancet:
https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(14)61251-4/fulltext (dimostrazione che brancolano ancora nel buio piu' assoluto, sulle vere cause della PolioMielite e simili...) non hanno mai preso in considerazione la vera causa: infiammazione intestinale, od in altra zona del corpo: ASIA causata particolarmente dai vaccini !
15 - Negli anni Cinquanta, quando i medici se ne accorsero, smisero di vaccinare i bambini a fine estate / inizio autunno perché essi avevano notato che vi erano piu' lpossibilità di ottenere la paralisi anche dall'iniezione stessa (che generava anche in loco, l'infiammazione ASIA) era alta.
16 - Questo vale per qualsiasi iniezione, non solo per i vaccini. Allora, la penicillina veniva somministrata tramite siringa. Non somministrerebbero piu' la penicillina se potessero evitarlo, una volta scoperto il rischio di poliomielite attraverso l'infiammazione locale con l'iniezione del vaccino.
17 - La cosa spaventosa è QUALSIASI taglio o lacerazione può potenzialmente causare la polio durante questo periodo (cambi di stagione) dell'anno. I vaccini sono la ragione più comune per la polio, ma altre cose possono concausarlo, perche' e' la infiammazione ASIA che e' la base di qualsiasi malattia polioMielite compresa AFM, ecc.
18 - Ho lavorato con una famiglia il cui figlio è stato colpito, ed è chiaro che un'eruzione di edera velenosa alla caviglia (sintomo di evidente ASIA circolante, che il bambino aveva grattato con vigore per la settimana precedente è entrata nel suo sistema nervoso.
19 -  Come lo sappiamo ? Perché è esattamente dove è iniziata la paralisi. Si diffuse la gamba, nel midollo spinale, poi su gran parte del resto del corpo. Assolutamente orribile.
20 - Altre persone ottengono la "polio" direttamente dopo la chirurgia orale. Le tonsillectomie e le adenoidectomie erano note per essere associate alla polio.
Leggi cosa dice l'inventore del vaccino della polio Albert Sabin.
-
https://jamanetwork.com/journals/jamapediatrics/article-abstract/1179105
21 - Quale era l'ingresso più comune per la polio ? L'intestino ove nasce l'infiammazione ASIA che rimane latente per decenni....
L'infiammazione ASIA nasce lì e crea facilmente quello che potrebbe sembrare un comune raffreddore. Se hai poca salute intestinale, l'infiammazione ASIA che si crea proprio li all'interno dell'intestino,  può arrivare direttamente al midollo spinale che si trova dietro (specialmente nei bambini), oppure arrivare al cervello e generare Autismo, disfunzioni dello sviluppo, dell'udito, linguaggio, occhi, malattie nervose, ecc.
22 - Se stai leggendo questo, e un bambino è stato colpito da una malattia misteriosa simile alla polio, una di queste cose è accaduta. Hanno avuto un taglio, una lacerazione, operazione chirurgica od un'iniezione recente che ha permesso alla infiammazione di arrivare al sistema nervoso.
23 - Questo potrebbe essere stato chirurgia orale, vaccini, insulina o altre iniezioni o anche tagli o eruzioni cutanee. Le punture d'insetto potrebbero essere sufficienti per portare infiammazione nel sistema nervoso ? Sarebbe molto raro se così fosse.
24 - Se puoi confermare che nessuna di queste cose è accaduta loro durante il giorno stesso o qualche giorno prima della loro paralisi, allora probabilmente avranno sperimentato un raffreddore o un'altra malattia apparentemente innocua.
25 - Questi stavano "coltivando" la loro ASIA nel loro intestino. Normalmente, questo sarebbe un evento banale. L'unico modo in cui l'infiammazione ASIA  entra nel loro midollo spinale è se hanno un cattivo intestino (grave disbiosi, in genere causata dai vaccini) che non salvaguardia la salute: celiachia, Crohn, colite ulcerosa, ecc.
26 - Senza un intestino molto malsano, non c'è modo che l'infiammazione possa superare gli intestini e vada nel midollo spinale.
27 - Questo potrebbe non essere d'aiuto nel loro recupero, ma dovrebbe almeno aiutarti a ricostruire il puzzle per comprendere cosa potrebbe essere accaduto a tuo figlio.
28 - Il vero crimine qui è che i funzionari della sanità pubblica, che sono terrorizzati dalla paura dei genitori sui vaccini, non possono presentarsi per annunciare che la vaccinazione è probabilmente la ragione per cui molti di questi bambini sono rimasti paralizzati.
29 - Come ho detto, i medici erano soliti sapere di questo ed evitare le vaccinazioni estive e autunnali. Ora, non hanno idea e ti incitano a prescindere dal fatto che tu sia malato o meno.
30 - Quindi, AFM, o "polio" non è affatto un mistero. È solo qualcosa di cui i funzionari della sanità pubblica non sono a proprio agio a parlarne. Devono giocare da stupidi ogni autunno per mantenere la fiducia del pubblico nei vaccini.

ASIA - Sjögren’s Syndrome (SS) - Neuroinfiammazione con i Vaccini
Sindrome infiammatoria/autoimmune, indotta dagli adiuvanti dei vaccini assieme alla SS (Sjögren’s Syndrome)

Autoimmune/Inflammatory Syndrome Induced by Adjuvants and Sjögren’s Syndrome
The 4th Israel-Italy Meeting IMAJ • VOL 18 • march-APRIL 2016

- Rheumatology Unit, Department of Medicine, Sapienza University of Rome, Rome, Italy
- Zabludowicz Center for Autoimmune Diseases, Sheba Medical Center, Tel Hashomer, affiliated with Sackler Faculty of Medicine, Tel Aviv University, Tel Aviv, Israel

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

SCOPERTA di un VIRUS ATIPICO STRETTAMENTE COLLEGATO agli UMANI per i VACCINI VIRALI PRODOTTI CON TESSUTI di SCIMMIA
Questa può essere una delle scoperte più importanti di questa decade, il Dr. W, John Martin, vincitore del premio di patologia e immunologia dell’Università della California del Sud, ha scoperto un virus atipico presente In bambini e adulti che soffrono sintomi neurologici, psichiatrici e deficienza immunologica, includendo sindrome di stanchezza cronica, libromialgia, depressione, schizzofrenia, disordine di ansie, attacchi di panico,
ritardo nello sviluppo, autismo, ictus. sclerosi multipla, morbo dl Alzheimer, Parkinson, inspiegabili encefalopatie e stati vegetativi cronici.
Martin e i suoi colleghi del laboratorio di Patologia Molecolare e Malattie Infettive della USC, hanno studiato meticolosamente virus in pazienti già da otto anni; quest’anno si è visto un notevole sviluppo; uno del virus identificati cori certezza è proveniente dalla Scimmia Verde Africana; queste scimmie sono state usate per la realizzazione del vaccino orale contro la pollo (OPV) ed altri vaccini orali, già da tre decenni.

 

Vaccino per la Polio contaminato da SV 40 che produce cancro - Polio Vaccine still contaminated with Cancer-Causing SV-40   - vedi: Danni neurologici da Vaccino

Morbosità e Mortalità dopo la vaccinazione polio in Assam
CALCUTTA
2001 - Almeno 10 bambini sono morti nello stato dell'India Nord-Orientale di Assam-

da il Nuovo.it - Paese Italia / Fatti della vita del 6 marzo 2001 ore 17:00
"Per quel vaccino ho perso due figli ed un terzo reso incapace all' autosufficienza"
La drammatica storia di Giorgio Tremante, due figli uccisi per la reazione al vaccino per la polio,  il terzo che vive attaccato al respiratore artificiale. " Voglio che venga riconosciuta l'obiezione da vaccino in caso di rischio".

Paralytic poliomyelitis associated with live oral poliomyelitis vaccine in child with HIV infection in Zimbabwe:
case report -  Autori: Inam Chitsike, Ralph van Furth Copyright (C) 2000 BMJ
http://www.bmj.com/cgi/collection?coll_id

etc. etc. potremmo continuare con altre migliaia di articoli......

VACCINO per la Polio e PARALISI


Una grossa bugia raccontata dai Ministeri della in-Sanità
è questa: si ammette per esempio che in Italia, vi è una popolazione di non vaccinati per la Polio Sabin o Salk (quelli che all’atto dell’introduzione della vaccinazione obbligatoria l’anno 1966 erano adulti e pertanto non si sono stati vaccinati) questi rappresentano ancora attualmente una grossa quantita' di persone, (circa 20 milioni di abitanti); ebbene questi cittadini ci afferma il Ministero della Sanità per bocca del dott. Grandolfo, avrebbero sviluppato gli anticorpi alla Polio, ma quello che non ci dice è che a NESSUNO di loro è stato fatto, da parte degli organi della sanità, un esame del sangue per controllare tale affermazione e sicuramente troverebbero che
NON è vero.
Infatti questa
bugia lo è a tutti gli effetti perché invece i ricercatori naturisti hanno controllato tali affermazioni facendo una ricerca su di un campione di cittadini con questi test, riscontrando che NESSUNO di questi ha creato gli anticorpi della Polio, pertanto essi sarebbero tuttora soggetti a rischio, ma come mai in tutti questi anni NON hanno contratto la temuta malattia ?
Perché essi hanno una immunità “Aspecifica”(cioè non producono anticorpi e non si ammalano di quella patologia), questo perché le malattie sono causate da carenze od eccedenze di minerali, vitamine e sostanze vitali ecc., presenti nei liquidi del corpo che in un determinato momento storico/elettronico dell’atmosfera vengono ad essere “caricate” elettronicamente dall’ambiente esterno al corpo umano e modificano la funzionalità corporea, (il metabolismo); esse non sono indotte dal cosiddetto agente patogeno;

Commento
NdR: questi studi dimostrano e confermano cio' che insegniamo da decenni e cioe' che i Vaccini producono nei soggetti sottoposti a quelle infauste pratiche in-sanitarie, spacciate per tecniche preventive, Malnutrizione con perdita di fattori vitali essenziali alla vita sana, alterazione e perdita di: enzimi, flora batterica autoctona, vitamine, minerali, proteine vitali), oltre alle mutazioni genetiche occulte, immunodepressioni, intossicazioni, infiammazioni e contaminazioni da virus e/o batteri pericolosi che nel tempo possono produrre malattie le piu' disparate !

vedi Statistiche Istat sui vaccini + 
Contenuto dei vaccini
Infatti la Poliomielite è dovuta anche ad una forte carenza di Fosforo e di Magnesio che in determinati momenti “bioelettronici” (ionizzazione) dell’organismo, scatenati anche dall’ambiente, portano il Sistema Nervoso ed quello immunitario per quanto sopra descritto, ad una incapacità funzionale che induce a determinate malattie tipo: epilessia, paralisi, che possono essere comunque curate, se prese all’inizio della loro manifestazione, oltre all’eliminazione dell’intossicazione endogena e se prese almeno nelle prime 48 ore, con Cloruro di Magnesio e Fosforo.
Infatti la Polio si è manifestata anche in Italia subito dopo la seconda guerra mondiale in quanto l’alimentazione del periodo dal 1939 al 1945 è stata per parte della popolazione carente di Fosforo e di Magnesio (li si trovano normalmente nel pane integrale preparato con farina non raffinata e nel sale marino non raffinato).
Le deficienze di Fosforo e Magnesio, hanno scatenato dopo anni di carenze, questa malattia in tutti coloro che avevano tali alterazioni (intossicazioni di minerali antagonisti al fosforo ed al magnesio); bastava curarli per esempio con il Cloruro di Magnesio e questi NON sarebbero rimasti storpiati dalla malattia, ma purtroppo i medici allopati di allora NON sapevano, NON conoscevano tale semplice e poco costosa pratica; purtroppo assistiamo ancor oggi ad una simile ignoranza sulle semplici tecniche naturali.

   
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il caso di Christian riporta in primo piano il tema della vaccinazione: atto volontario o obbligatorio ?
Reso invalido a vita dopo l'iniezione antipolio -  di Alessio Donato

Torniamo a parlare di vaccinazioni dopo tre numeri perché un caso davvero clamoroso in Lombardia ha gettato aceto su ferite molto vive.
Si tratta delle vicende del piccolo Christian che, a cinque mesi, poche ore dopo essere stato vaccinato cadde in un sonno profondissimo interrotto da convulsioni e rigidità muscolare.
Oggi, a cinque anni da quella fatale giornata il piccolo è costretto su una sedia a rotelle con braccia e gambe paralizzate ed incapace di parlare. Per i medici la sua condizione è permanente e non reversibile.
Passa le sue giornate quasi da recluso in casa tra terapie riabilitative, frequenti ricoveri per complicazioni polmonari accudito da una famiglia che ancora si chiede chi abbia sbagliato e perché. I suoi genitori hanno tentato a più riprese di ottenere un risarcimento negato però fino al mese scorso quando, ecco la novità, il ministero della Salute ha riconosciuto che la vaccinazione antipolio può aver provocato l'insorgenza di un focolaio corticale che a sua volta può aver avviato e aggravato la degenerazione epilettica. In altre parole ha prevalso la tesi dei genitori per i quali lo stato quasi vegetativo nel quale si trova Lorenzo è la diretta conseguenza della vaccinazione del '97, la comunissima trivalente (vaccino per la polio, tetano, epatite B) obbligatoria per legge. 
Il ministero ha riconosciuto alla famiglia un indennizzo di oltre 35 mila euro e una pensione di invalidità annua di quasi 7.500 euro in pieno contrasto con quanto aveva deciso la Commissione medica per la quale non esisteva alcun legame tra vaccinazione e invalidità del bimbo.

Il ministero della Salute, con una nota, ha affermato: Ogni condizione di sofferenza che riguardi il sistema nervoso centrale, a qualsiasi età, innalza la soglia di eccitabilità della corteccia cerebrale. In questo quadro il vaccino antipolio Sabin può determinare l'insorgenza di un focolaio di epilessia.
La famiglia ora ha intentato allo stesso ministero un processo civile davanti al tribunale di Milano: chiede un risarcimento di 600 mila euro per i soli danni morali ipotizzando nella mancata riforma della legge sull'obbligatorietà delle vaccinazioni, ritenuta da loro pericolosa e sbagliata, l'origine del dramma.

La storia di Christian ha suscitato grande clamore ma moltissime altre sono passate sotto silenzio, chiuse tra le mura domestiche. Come quella di Paolo di Ala finito sulla stampa soltanto perché il suo caso è la copia speculare a livello provinciale di quello di Christian: portato a 3 mesi in un ambulatorio per la vaccinazione, subito dopo averla ricevuta cadde in un sonno innaturale e profondissimo da cui si risvegliò privo della capacità di articolare gambe e braccia. Per la famiglia ebbe inizio allora la solita trafila di visite specialistiche in centri specializzati di tutta Italia in cerca di un perché delle sue difficoltà funzionali. Alla fine a Bari la risposta in una crudele diagnosi: Poliomielite grave postvaccinale.
La famiglia di Paolo chiederà ora di vedersi riconosciuti gli stessi indennizzi concessi a Christian e detto tra noi, non riusciamo ad ipotizzare alcun motivo, neanche il più pallido, perché ciò non possa avvenire.

In verità una legge varata nel 1992 a fronte dei numerosi casi di poliomielite postvaccinale già registrati, prevede l'indennizzo ai soggetti la cui funzionalità, fisica e mentale, sia stata compromessa da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie.
Perché dunque tante storie da parte delle varie commissioni preposte ? 
Perché tanto accanimento nel negare il risarcimento ? 
Non lo sappiamo ma ci rallegriamo per la vittoria di Christian anche se lui non ne saprà mai niente.

La grande risonanza avuta da questo caso ha messo moltissime madri in allarme ma le autorità mediche preposte si sono affrettate a tranquillizzare sostenendo che il vaccino antipolio Sabin è un virus attenuato che soltanto i rarissimi casi provoca queste tragedie. Hanno ricordato come esso abbia completamente debellato la poliomielite da grandi aree della terra e come l'OMS si prepari a dichiarare il mese prossimo l'Europa "Zona libera da poliomielite". 
Attenzione dunque prima di demonizzare le vaccinazioni perché sono state loro a liberarci dalle grandi malattie endemiche nei secoli passati, tubercolosi, tetano, vaiolo e con rischi collaterali ridottissimi.

Ad esempio, i due vaccini disponibili contro la poliomielite, il Sabin ed il Salk messi a punto negli anni '50, dopo l'inoculazione provocano danni cerebrali nelle seguenti grandezze: il Sabin una volta su 2,4 milioni vaccinazioni, il Salk una volta su 750 mila. 
(questo e' cio' che affermano i vari ministeri della in.sanita'; la realta' e' molto diversa - NdR).

Per l'Italia paese in cui nascono seicentomila bambini circa l'anno.
Nel 5% dei casi (1 su 20) si registra la paralisi dei quattro arti mentre in altri si registrano danni più o meno estesi ad un braccio o ad una gambe. Sembrano cifre estremamente marginali tanto da fugare ogni legittimo dubbio sull'utilità di vaccinare i bambini ma proviamo ad ipotizzare di essere noi i genitori di questi piccoli: un vero dramma per tutta la vita !

 

Commento NdR : visto che il vaccino Sabin produceva, secondo loro pochi danni, nel 2004 sono passati, in Italia, alla vaccinazione con il vaccino Salk....
vedi:
  Interrogazione Parlamentare + Fallimento della vaccinazione per la Polio e FALSA eradicazione