Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


INTERROGAZIONE PARLAMENTARE  

"Se non mettiamo la Libertà delle Cure mediche nella Costituzione,  verrà il tempo in cui la medicina si organizzerà, piano piano e  senza farsene accorgere, in una Dittatura nascosta. E il tentativo di limitare l'arte della medicina solo ad una classe di persone, e la negazione di uguali privilegi alle altre “arti”, rappresenterà la Bastiglia della scienza medica". 
(By Benjamin Rush, firmatario  della Dichiarazione  d'Indipendenza USA - 17 Sett 1787)
Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + Sindacato Rockefeller + Dittatura sanitaria + Big Pharma


Vaccinazioni di massa - Il lato nascosto delle cose.
"Secondo l'Associazione Britannica per il Progresso della Scienza, la British Association for the Advancement of Science,
le malattie infettive diminuirono del 90% fra il 1850 ed il 1940, parallelamente al miglioramento delle pratiche sanitarie ed igieniche, ben prima che fossero introdotti i programmi di vaccinazione obbligatoria.
A sottolineare questa conclusione è stato un recente rapporto dell' OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità), il quale trovò che la malattia e i tassi di mortalità nei paesi del terzo mondo non hanno un legame diretto con le procedure di immunizzazione (vaccinazione) o il trattamento medico, ma sono strettamente collegate con gli standard igienici ed alimentari."

Perche' vaccinare ? + Sfogo sdegnato di una madre verso un pediatra
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  dott. M. Proietti
Danni neurologici con i vaccini
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica

Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
Uno studio in inglese dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html
l'ASL DEVE per legge affiggere (esporre) su di una parete, gli effetti collaterali dei vaccini in ogni locale ove si vaccina
MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
Premi in denaro ai medici che vaccinano...
Bibliografia aggiuntiva:
http://treasoncast.com/2014/04/05/anti-vaccination-peer-reviewd-research-list/
 

SENATO della REPUBBLICA - Nov. 2001
al MINISTRO DEL CONSIGLIO, ai MINISTRI DELLA SANITA’ e della DIFESA.
 
 

-    Premesso che tra tutti i contingenti militari che hanno preso parte alle operazioni nei Balcani, quello italiano appare il più colpito da gravissime malattie invalidanti;  
-    premesso che, ad esempio, il contingente tedesco — formato da 10.000 soldati che si sono alternati in Bosnia e Kosovo - presenta un solo caso di leucemia in linea con la statistica nella popolazione tedesca, e che in nessuno di questi militari sono state trovate tracce di uranio;

-    premesso che di contro in Italia sono stati accertati numerosissimi casi di bambini con gravissime patologie invalidanti e irreversibili causate dalle vaccinazioni obbligatorie;  
-    che detti casi ammontano a migliaia e 600 tra quelli accertati sono trattati dal solo dott. Massimo Montinari (Azienda Policlinico di Bari);  
-    che peraltro i militari italiani sono stati e sono tuttora sottoposti ad un cocktail di vaccini (tra obbligatori e cosiddetti facoltativi) che variano nel numero da 35 a 40;

-    che è stato scientificamente accertato che un solo vaccino riduce di molto le difese immunitarie e che 40 vaccini rappresentano una FOLLIA, specie se non sono rispettati i tempi di intervallo nella somministrazione tra l’uno e l’altro; tutto ciò premesso si chiede di sapere:  
1)  se è vero che i residenti civili nei Balcani e i contingenti militari di altri paesi europei non hanno subito la stessa incidenza di tumori, leucemia e malattie degenerative che invece presentano i nostri militari;  
2)  il numero, la qualità e i tempi di somministrazione dei vaccini inoculati ai militari italiani rispetto a quelli delle altre nazioni europee;  
3)  se è vero che nel luglio del 1993 fu presentata una denuncia alla Procura della Repubblica di Milano (indirizzata all’allora P.M. dott. Di Pietro) nella quale sì afferma che nel febbraio 1991 il Presidente della “Smith Kline Beecham” (casa produttrice del vaccino “Engerix B” contro l’epatite B) ha versato L. 600.000.000 (320.000 Euros) al Ministro della Sanità dell’epoca (De Lorenzo) e che nel maggio del 1991 la vaccinazione per l'epatite B fu resa obbligatoria.  
In caso affermativo quale esito ebbe la denuncia e se e quali indagini furono svolte;  
4)  se è vero che l’obbligatorietà delle vaccinazioni sia stata revocata in molti Stati, essendone stata riscontrata la pericolosità specie in soggetti a rischio ma di tanto inconsapevoli;  
5)  se in considerazione dei fatti di cui in premessa il Governo, in luogo o insieme alla maratona dell’uso dell’uranio impoverito avanzata dai DS, ma in virtù dell’invocato medesimo principio di precauzione non ritenga dì adottare la moratoria sulla obbligatorietà delle vaccinazioni, ad evitare che si perpetui un eccidio già accertato.
Sen. Ettore Bucciero - Sen. Antonino Caruso

COMUNICATO STAMPA  - URANIO ?  
BUCCIERO e CARUSO (AN): altro che moratoria sull’Uranio....occorre sospendere le vaccinazioni obbligatorie.
La richiesta di moratoria all’uso dell’uranio impoverito avanzata oggi dai DS non serve a nulla poiché l’eventuale danno all’ambiente è stato già provocato con la disseminazione dei proiettili.
E a nulla servirà - affermano i senatori Ettore Bucciero e Antonino Caniso di A.N. - se non si procederà contestualmente alla sospensione immediata delle vaccinazioni obbligatorie e facoltative dei nostri militari in missione come già richiesto in una interrogazione oggi depositata in Senato.
Nella quale interrogazione si chiede inoltre di sapere che fine ha fatto una denuncia del 1993 nella quale si afferma che alcune vaccinazioni sono state rese obbligatorie solo per favorire alcune case produttrici di vaccino.
Sen. Avv. Ettore Bucciero 

vedi:
Interrogazione - 1 + Audizione della commissione sull'uranio impoverito +  Autismo e Vaccini + Sindrome del Golfo + Altro che Uranio, sono i Vaccini + Falsita' della medicina ufficiale + 1000 studi sui Danni dei Vaccini +  Malassorbimento + Teoria dei Germi di Pasteur e' Falsa+  Contenuto dei Vaccini  +  Bambini uccisi dai vaccini  +  Dati ISTAT sui Vaccini + Intervista al prof Nobile x i militari + Effetto Gregge

http://www.senato.it/documenti/repository/commissioni/uranio/Stenografici/uranio-019d.PDF
Come distruggere in maniera scientifica il sistema immunitario, con i Vaccini
IMPORTANTE: questo pdf: http://www.dipmat.unipg.it/~mamone/sci-dem/nuocontri_1/debernardi.pdf

Video, registrato (telecamera nascosta) in una ASL italiana, una pediatra racconta la verita' sui Vaccini !

MINISTERO della "salute" ed altri Enti, informati sui DANNI dei VACCINI: NON risponde....

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

L’Immunità di gregge, è la supposta carta vincente per la difesa della vaccinazione in TV, Internet, riviste mediche e giornali, sul motivo per cui dovremmo essere vaccinati più e più volte per tutta la vita, con un numero sempre crescente di vaccini e cio' per ogni malattia.
Lo sbandierato a 360° "supposto successo delle vaccinazioni" è basato fondamentalmente su "teorie" che si danno per scontate, senza controllarle. Quando si entra nei particolari si evince e si dimostra invece che il tasso di incidenza e di morte di molte malattie infettive, è diminuito radicalmente nel e dal momento in cui si registrava un miglioramento delle condizioni, igienico-sanitarie, abitative, alimentari e delle procedure di isolamento,
Pero' siccome nello stesso periodo sono stati introdotti i vaccini, la medicina ufficiale ha dato per scontato che la sola vaccinazione sia stata interamente responsabile della scomparsa di queste "malattie" e per far quadrare questa teoria fasulla, ha cambiato nome alle malattie.....QUI in queste pagine ve ne daremo la dimostrazione !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

A San Marino (I) dal 2012 esiste una legge che obbliga i genitori obiettori ai vaccini, per i loro bambini (quelli che non vogliono vaccinare i propri figli), a contrarre una polizza assicurativa per il “Danno da Contagio”….richiesta che fa ridere, perche’ siccome il danno da contagio non esiste, perché tutto e basato sulla FALSA teoria del contagio aerobico, che NON esiste, salvo ad esempio nel caso di  trasfusioni di sangue o contato e/o manipolazione di feci, per cui trattasi non di contagio aerobico, ma si tratta per le trasfusioni, di inoculazione di sangue tossico eterologo (non proprio), quindi ritenuto tossico dall’organismo ricevente, con tutti i pericoli del caso, e per la manipolazione di feci, non e' detto che i manipolatori delle feci dei bambini vaccinati, cosa che fanno tutte le madri di bambini vaccinati quando gli lavano il sederino dopo la loro cacca...NON si ammalano es. di Polio...neppure loro....si dovrebbe tenere il conto dei “possibili” contagiati  aerobici dalla data della entrata in vigore della Legge sanmarinese sul tema,  per vedere quanti bambini non vaccinati si sarebbero ammalati con il "contagio aerobico"; inoltre se fosse vera la "teoria del contagio" i bambini vaccinati, essendo portatori sani o non, dei virus e batteri vaccinali, potrebbero "contagiare" gli altri adulti e bambini non vaccinati, con i quali vengono in contatto, cosa che NON avviene mai !
Esempio:
In Italia ogni anno nascono 500 mila bambini x 40 anni = 20 milioni di bambini portatori, (di questi quasi il 95 % viene vaccinato minimo con l’esavalente che contiene  ben 6 virus vaccinali, ad esempio quello della polio); i bambini portatori "sani" crescono e vengono in contatto con tutti gli altri, eppure pur essendovi in Italia oltre 20 milioni di adulti di oltre 40 anni, NON vaccinati per la Poliomielite, NESSUNO di questi, pur essendo a contatto con quei bambini portatori "sani" del virus della Polio, si ammala…perche’ ?..., perche’ la teoria del contagio e’ FALSA !...... e cio’ vale anche per la altre malattie falsamente dette "contagiose"…
Riflettete bene su questi che sono fatti !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

RISPOSTA del MINISTERO all'ON. BUCCIERO
SENATO DELLA REPUBBLICA - XIV LEGISLATURA - 4° COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa)
INTERROGAZIONI - 5° Resoconto stenografico - SEDUTA di MERCOLEDI 28 NOVEMBRE 2001
Presidenza del presidente CONTESTABILE indi del vice presidente PALOMBO
Senato della Repubblica ± 2 ± XIV Legislatura
4° Commissione 5ë Resoconto Sten. (28 novembre 2001)

I N D I C E INTERROGAZIONI
Presidente:
± Contestabile (FI) . . . . . . . . . . . . . . . . .Pag. 3
± Palumbo (AN) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .     7, 9
Bosi, sottosegretario di Stato per la difesa . . . 3
Bucciero (AN) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  6
Lauro (FI) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .    8
Sacconi, sottosegretario di Stato per il lavoro e le politiche sociali . . Pag. 7

ALLEGATO (contiene i testi di seduta) . . . . . 10
N.B. I testi di seduta sono riportati in allegato al Resoconto stenografico.
Sigle dei Gruppi parlamentari: Alleanza Nazionale: AN; CCD-CDU:Biancofiore: CCD-CDU:BF; Forza Italia: FI; Lega Nord Padania: LNP; Democratici di Sinistra-l'Ulivo: DS-U; Margherita-DL-l'Ulivo: Mar-DL-U; Verdi-l'Ulivo: Verdi-U; Gruppo per le autonomie: Aut; Misto: Misto; Misto-Comunisti italiani: Misto-Com; Misto-Rifondazione Comunista: Misto-RC; Misto-Socialisti Democratici Italiani-SDI: Misto-SDI; Misto-Lega per l'autonomia lombarda: Misto-LAL; Misto-LibertaÁ e giustizia per l'Ulivo: Misto-LGU; Misto-Movimento territorio lombardo: Misto-MTL; Misto-Nuovo PSI: Misto-NPSI; Misto-Partito repubblicano italiano: Misto-PRI; Misto-MSI-Fiamma Tricolore: Misto-MSI-Fiamma.

Senato della Repubblica ± 3 ± XIV Legislatura - 4° Commissione 5° Resoconto Sten. (28 novembre 2001)
Presidenza del presidente CONTESTABILE - I lavori hanno inizio alle ore 15,15.

INTERROGAZIONI - PRESIDENTE. L'ordine del giorno reca lo svolgimento di interrogazioni.
Saranno svolte per prime le interrogazioni nn. 3-00176 e 3-00177, presentate sullo stesso argomento dal senatore Bucciero, alle quali il Governo rispondera’ congiuntamente.

BOSI, sottosegretario di Stato per la difesa. Rispondo congiuntamente, anche a nome del Ministero della salute, alle due interrogazioni presentate dal senatore Bucciero, in quanto esse sono di analogo argomento.
Si ritiene utile, in premessa, fare una breve ricostruzione della profilassi per i militari italiani impegnati nelle missioni all'estero. In particolare, la profilassi per la Bosnia, stabilita nel 1995, prevedeva un richiamo per il tetano, la difterite e l'antipolio e vaccinazioni contro l'epatite A e B, il tifo e la meningite
 (NdR: totale parziale 7 vaccini).
Il vaccino per l'encefalite, inizialmente raccomandato per la stagione calda, non fu poi effettuato perche’ non ritenuto tassativo.
Nel 1997, per la missione Alba, fu adottato lo stesso protocollo integrato con il vaccino contro il morbillo per i soggetti fino a 30 anni.
Cio’ premesso, si precisa che attualmente tutti i militari impiegati nel teatro balcanico sono sottoposti alle vaccinazioni previste dal decreto ministeriale del 19 febbraio 1997 che prevede: un modulo A, a cui sono sottoposti tutti i militari all'atto dell'incorporamento (comprendente l'antitetanica, l'antidifterica, l'antitifoidea, l'antimeningococcica, l'antimorbillorosolia- parotite); un modulo B, in aggiunta a quello A, per il solo personale non di leva (antiepatite A e B); un modulo C, specifico per l'impiego all'estero, che in base allo stato vaccinale dei singoli soggetti prescrive anche quelle contro la poliomielite, il tifo addominale e la febbre gialla. A tale modulo sono stati sottoposti i militari italiani impiegati nel teatro balcanico.

Commento NdR: solo x i militari = Totale 9 vaccini, oltre ai richiami ed a quelli ricevuti nell’infanzia che sono gia’ 16 vaccinazioni obbligatorie (4 x 4 richiami), senza contare quelli facoltativi; quindi  un militare riceve come minimo, nel corso della sua vita, ben 25 vaccini (16 + 9), senza contare gli eventuali richiami dei vaccini a militare ed i vaccini facoltativi che potrebbe aver subito prima di fare il militare ! quindi alle volte arrivano anche a 35 vaccini !!

Tale profilassi e’ stata sottoposta al vaglio del Consiglio superiore di Sanita’ che ha espresso parere favorevole indicando la necessita’ di aggiungere anche la vaccinazione contro l'encefalite giapponese, in caso di impiego in zone in cui sia presente il rischio di tale patologia.
Il protocollo Senato della Repubblica ± 4 ± XIV Legislatura 4° Commissione 5ë Resoconto Sten. (28 novembre 2001) di vaccinazione adottato dalle Forze armate italiane e’ in linea con quello di altri Paesi europei.
In tale quadro, non risulta corretto definire i cicli di vaccinazione un cocktail di vaccini, non solo perche’ quelli somministrati ai militari sono numericamente di gran lunga inferiori alle quantita’ indicate dal senatore interrogante (che ne indicava 35-40), ma soprattutto perche’ il personale impiegato in missione all'estero, in linea di massima, e’ stato sottoposto al maggior numero delle vaccinazioni previste in eta’ pediatrica o al momento dell'incorporamento, per cui, quasi sempre, e’ sufficiente praticare una sola dose di richiamo in concomitanza con l'impiego all'estero. Per maggiore precauzione, tali somministrazioni sono comunque effettuate in un arco temporale non inferiore a 30 giorni. E’ allo studio la possibilita’ di identificare per ciascun militare lo stato immunitario ovvero lo stato anticorpale riferito ai diversi tipi di vaccinazione.

Tenuto conto che il Ministero della salute, a suo tempo, ha diramato schedule di somministrazione piu’ accelerate, ritenendole pienamente sicure, e’ evidente che la Sanita’ militare opera entro un margine di ragionevole precauzione e cautela. E’ da notare che i vaccini moderni sono estremamente tollerabili e rimangono i mezzi di medicina preventiva piu’ efficaci, sicuri ed economici per controllare le malattie infettive e prevenire i loro effetti invalidanti.

Inoltre, la somministrazione anche contemporanea di piu’ vaccini non E’ stata mai messa in relazione ad un aumentato rischio di reazioni indesiderate ad insorgenza immediata o di eventi avversi a distanza di tempo, ne’ all'insorgenza di neoplasie causate da un possibile sovraccarico del sistema immunitario e conseguente immunodepressione. Se cio’ e’ vero per i lattanti che, vaccinati secondo i calendari di vaccinazione raccomandati dalla Organizzazione mondiale della sanita’ e seguiti nella maggior parte dei Paesi del mondo, possono ricevere nei primi mesi di vita fino a 6-8 antigeni in una sola seduta vaccinale, e’ a maggior ragione vero per i soggetti adulti. A questo proposito, e’ opportuno ricordare che la possibilita’ che i vaccini abbiano potuto avere un ruolo nello sviluppo delle patologie denominate come «sindrome del Golfo», e’ stata esclusa da tempo, come si evince dagli atti del Comitato presidenziale statunitense sulle malattie accusate da quei veterani.

Per quanto concerne lo specifico quesito riferito all'ipotesi di istituire una commissione di esperti che studi gli effetti dei vaccini, la Difesa ha gia’ dimostrato, in assoluta trasparenza, la propria apertura e sensibilita’ a considerare ogni utile apporto scientifico in tutti i casi in cui la tutela della salute dei nostri uomini sia stato oggetto di indagine. Nessuna preclusione vige percio’ nei confronti di ricercatori estranei al contesto militare o del Ministero della salute. Ne e’ chiara dimostrazione il fatto che per le indagini epidemiologiche riferite all'uranio impoverito l'incarico di svolgere approfondite ricerche e’ stato affidato al professore Mandelli, ematologo di chiara fama sia in campo nazionale che internazionale.

Tuttavia, nel caso specifico, non appare necessario che sia istituita una commissione di esperti che valuti gli effetti delle vaccinazioni poiche’  la schedula e’ stata, come gia’ detto, approvata dal massimo organismo sanitario nazionale.

Peraltro, in ambito militare opera un sistema di monitoraggio costante delle eventuali reazioni avverse a vaccini e i dati disponibili non documentano alcun motivo di preoccupazione sia in merito alle vaccinazioni routinarie, sia per quelle praticate ai militari destinati all'impiego fuori area.

Con riferimento allo specifico quesito volto a conoscere gli esiti delle indagini svolte dalla procura della Repubblica di Milano, il Ministero della giustizia ha reso noto che presso la citata procura non risulta sia stata presentata alcuna denuncia in relazione al versamento della somma di 600 milioni di lire al Ministro della sanita’ dell'epoca da parte della societa’ Smith Kline Beecham. Risulta invece che, dagli interrogatori resi da alcuni indagati, nell'ambito del procedimento n. 8655/92 R.G.N.R. mod. 21, emerse che la predetta societa’, attraverso alcuni rappresentanti, aveva effettuato versamenti per la somma citata a favore del ministro pro tempore Francesco De Lorenzo, circostanza d'altra parte ammessa dallo stesso nel corso dell'interrogatorio del 15 novembre 1993 reso al pubblico ministero della procura della Repubblica di Napoli e della procura della Repubblica di Milano, nell'ambito dei procedimenti n. 8704/93

R.G.N.R. di Napoli e n. 8655/92 R.G.N.R. di Milano. Pertanto, la parte relativa alla vicenda processuale del Ministero della sanita’ dell'epoca fu stralciata e trasmessa per competenza alla procura della Repubblica di Napoli.

Quest'ultima ha esercitato, nell'ambito del procedimento numero 8704/93 R.G.N.R. ± a carico, tra gli altri, del predetto Ministro pro tempore ± l'azione penale con richiesta di rinvio a giudizio, nei confronti del medesimo e di altri soggetti, in ordine ai reati di corruzione e violazione della normativa sul finanziamento pubblico ai partiti che, secondo quanto riferito all'epoca da uno degli indagati, erano relativi alla consegna di somme di denaro finalizzate anche all'approvazione di provvedimenti ministeriali relativi al vaccino antiepatite, prodotto dalla Smith Kline and Frenc Beecham.

In ordine a tali reati il tribunale di Napoli, con sentenza emessa in data 8 marzo 1997, affermava la responsabilita’ penale dell'ex Ministro della sanita’, sostenendo, tra l'altro, in motivazione, la sussistenza dei reati di corruzione e finanziamento illecito del partito politico, ma ritenendo superflua la verifica della finalita’ delle somme indebitamente erogate con riferimento alla specifica vicenda del vaccino antiepatite. Detta sentenza di primo grado e’ stata confermata sul punto dalla sentenza emessa dalla Corte di appello di Napoli in data 7 luglio 2000. Con sentenza emessa dalla Corte di cassazione il 14 giugno 2001, la condanna dell'ex Ministro, in ordine al reato di corruzione, e’ stata confermata mentre vi e’ stato annullamento senza rinvio, per intervenuta prescrizione, in ordine al reato di finanziamento illecito.
Per quanto attiene invece la risposta allo specifico quesito posto circa l'incidenza di patologie nei contingenti militari degli altri Paesi europei impiegati nei Balcani, si precisa che l'Ad Hoc Committee on depleted uranium ha delineato un quadro esaustivo delle ricerche scientifiche svolte sull'argomento, dalle quali e’ emerso che nessuna nazione ha riscontrato un incremento dell'incidenza delle malattie tumorali tra il personale impiegato nei Balcani rispetto a quello che non vi ha prestato servizio, cosi come non sono stati scoperti legami tra le malattie lamentate dalle persone ivi impegnate e la possibile contaminazione da uranio depleto.

Tale risultato e’ confermato dalle conclusioni cui e’ pervenuto anche l'Unep (Programma ambientale della Nazioni Unite). Inoltre, dal prosieguo delle indagini svolte dalla cosiddetta Commissione Mandelli, compendiate nella seconda relazione datata 23 maggio 2001, e’ emersa la necessita’, visto lo scostamento statistico rilevato nei casi di linfoma di Hodgkin, di continuare lo studio sui soggetti impiegati nei Balcani, considerando anche altri possibili fattori di rischio, monitorando l'incidenza di neoplasie maligne e seguendo l'evoluzione del quadro epidemiologico. Nello stesso tempo e’ stato proposto agli altri Paesi alleati di individuare metodologie uniformi per valutare l'incidenza di tali malattie sui militari, rendendo cosi confrontabili i risultati acquisiti.
L'esito di tale ulteriore studio sara’ reso noto non appena concluso.
In conclusione, si puo’ affermare che la Difesa ha seguito e segue con particolare attenzione la problematica relativa alla salute dei militari impiegati all'estero. Infatti, in ossequio a quanto disposto dal Ministro della difesa sono stati individuati univocamente una serie di accertamenti e controlli a cui sono sottoposti tutti i militari impiegati nelle missioni operative all'estero, da praticarsi prima della partenza ed immediatamente dopo il rientro. In particolare, anche su indicazione del professor Mandelli, il protocollo per il personale inviato nei Balcani ± esteso anche a quello in congedo ai sensi della legge n. 27 del 28 luglio 2001 ± definisce un ciclo di accertamenti da effettuarsi con cadenza quadrimestrale nel primo triennio di monitoraggio e una sola volta nel quarto e quinto anno successivi alla fine dell'impiego, ferma restando la possibilita’ di integrare tali accertamenti secondo le necessita’ cliniche di ogni singolo caso specifico.

Presidenza del vice presidente PALOMBO

BUCCIERO (AN). Signor Presidente, vorrei esprimere la mia parziale soddisfazione per la risposta ricevuta dal Governo. La soddisfazione deriva dall'apprezzamento per la puntualita’ della risposta, in considerazione dei tanti problemi sollevati dall'interrogazione. Tuttavia, non e’ stato colto lo spirito dell'interrogazione laddove ho definito un cocktail i cicli di vaccinazioni; e’ ovvio che nei 35-40 vaccini sono compresi anche quelli obbligatori cui i militari si sono sottoposti in eta’ pediatrica.

Escludendo l'uranio impoverito come causa, visto che la Commissione Mandelli non aveva trovato le cause scatenanti delle malattie che all'epoca falcidiarono alcuni nostri ragazzi in missione nei Balcani, occorreva capire il motivo di una loro maggiore incidenza nel nostro contingente militare. E’ accertato da numerosi esperti esterni alle strutture pubbliche che i vaccini moderni abbassano le difese immunitarie dei bambini e che i loro effetti perdurano nel fisico per 18-20 anni; un'eccessiva somministrazione di vaccini, tra obbligatori e cosiddetti facoltativi, come potrebbe essersi verificato nel caso dei militari impiegati nella missione dei Balcani, potrebbe avere indebolito in maniera rilevante ± era ed e’ questa l'ipotesi ± le difese immunitarie.

Mi riservo un intervento piu’ approfondito quando avro’ a disposizione il testo completo della risposta del Governo perche’ desidero esibirla a quei ricercatori che hanno avanzato le preoccupazioni sottolineate nelle interrogazioni.

Prendo atto che il Ministero della difesa ha dichiarato che non esiste preclusione nei confronti di ricercatori estranei al contesto militare o del Ministero della salute perche’ le medesime risposte, purtroppo, si ripetono negli anni, e finora non si e’ data soluzione ai problemi indicati. Le burocrazie dei Ministeri sono sempre le stesse, anche se i Governi cambiano e mi pare lecito il sospetto che si consenta ai burocrati ministeriali di difendere quanto avevano dichiarato in precedenza. Sarebbe opportuno, quindi, prevedere un'indagine ad ampio spettro, consentendo che le ricerche possano essere svolte anche da ricercatori esterni alla Sanita’ militare e al Consiglio superiore di sanita’.

Ringrazio il Governo e mi riservo di studiare e di confrontare la risposta ricevuta con gli esperti della materia. Se la mia insoddisfazione permarra’, mi riservo di presentare un'altra interrogazione o di chiedere l'istituzione di una Commissione d'inchiesta.
Tratto da: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE On BUCCIERO ed altro - PDF


IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E' STATO APPROVATO per cui  E' RIMASTO sulla CARTA.... e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO....a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI......Big Pharma ringrazia...

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che
hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
 By  Dott.
Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

Ecco la spiegazione, in sintesi, del legame e dei meccanismi dei gravi danni dei Vaccini:

TROVATO
un meccanismo di azione delle tossine dei VACCINI anche sul cervello  ! - 22/03/2009
ANSA, Roma - Esiste un passaggio segreto che permette alle cellule immunitarie di penetrare nel cervello e di aprire la strada ad una seconda ondata di cellule pericolose, capaci di scatenare malattie autoimmunitarie, come la sclerosi multipla, nelle quali il sistema immunitario aggredisce l’organismo al quale appartiene.
La scoperta della nuova porta, pubblicata sulla rivista Nature Immunology, potrebbe portare in futuro a nuove armi per contro la sclerosi multipla, "ma non solo: lo stesso meccanismo potrebbe essere coinvolto in altre malattie autoimmuni", osserva la coordinatrice della ricerca, l’italiana Federica Sallusto, dell’Istituto svizzero per la Ricerca in Biomedicina (Irb) di Bellinzona, diretto da Antonio Lanzavecchia.
Oltre che con Lanzavecchia, il lavoro e' stato condotto in collaborazione con Andrea Reboldi, dell’Irb, e da Antonio Uccelli, dell’università di Genova. Il passaggio segreto che permette di entrare nel cervello alle cellule apripista e' il plesso coroideo, una vera e propria matassa di vasi sanguigni nella quale viene prodotto il liquido spinale. e' una via d’ingresso alternativa a quella che da tempo e' considerata il «portone principale», ossia la barriera emato-encefalica.
Che ci fosse un’altra entrata era noto, spiegano i ricercatori, ma questa era considerata una sorta di "porta di servizio", di importanza secondaria. Adesso, osserva Lanzavecchia, "conosciamo la funzione di questa porta segreta e si può pensare a future strategie terapeutiche in grado di bloccare questo ingresso".

Altro meccanismo di azione delle tossine vaccinali di qualsiasi vaccino, anche nel cervello:
I Macrofagi molte volte trasportano le sostanze vaccinali nel cervello ed in tutti i tessuti del corpo, ecco una descrizione del  meccanismo:
L'alluminio (od altri metalloidi tossici, ad esempio il Thiomersal) contenuto in vari Vaccini esempio: influenza, esavalente  comprese, viene trasportato nel cervello dai macrofagi .... e cio' spiega il meccanismo della cosiddetta SIDS o morte nella culla, che nei fatti e' una danno vaccinale e non una nuova malattia !
Ecco spiegato il meccanismo biologico ed il diagramma del tragico evento....
Il meccanismo viene ben spiegato qui:  ciò che in realtà accade è che un tipo di globuli bianchi chiamati a macrofagi (MF) ingerisce (processo è chiamato "fagocitosi") gli AANs prima che si sciolgano. (
Aluminum Adjuvant Nanoparticles = AANs)
L'ingestione di corpi estranei è un comportamento normale per MF.
La loro funzione principale è la fagocitosi cioè la capacità di inglobare nel loro citoplasma particelle estranee, anche nanoparticelle, compresi i microrganismi (batteri e funghi estranei), e di distruggerle. Inoltre, fatto importante da tenere in considerazione in  questi casi, secernono citochine ad attività proinfiammatoria e presentano l'antigene ai linfociti T-CD4.
Quando MFs rilevano batteri o altri agenti patogeni, i loro campi magnetici li invitano ad ingerire gli agenti patogeni, e distruggerli con gli enzimi. I MFs sanno assieme ad altre cellule del sistema immunitario circa il patogeno introdotto e come rilevarlo. MFs ingeriscono anche molti tipi di nanoparticelle.
Il problema è che AANs non sono digeriti dagli enzimi MF. E gli AANs, una volta all'interno degli MF, si sciolgono lentamente.
Le AANs persistono per lungo tempo (anni) e causano nei MF a far fuoriuscire lentamente alluminio.
Gli MF che consumano gli AANs divengono altamente contaminati con l'alluminio o con altri metalli tossici e nanoparticelle ingerite, e li diffondono ovunque vanno. E vanno in tutto il corpo. MFs generalmente non viaggiano nel sangue, il che spiega il motivo per cui non si trova nel sangue l'alluminio dopo la vaccinazione
, perche' gli MF viaggiano attraverso il sistema linfatico.
I campi magnetici sono in grado di viaggiare attraverso la barriera emato-encefalica (BBB). Gli MFS, una volta caricati con AANs, agiscono come un cavallo di Troia e trasportano le AANs nel cervello. Questo è dannoso, perché il cervello è molto sensibile all' alluminio.
Senza contare le possibili microischemie (vedi le scoperte del Dott. Andrew Moulden) che possono intervenire nella microcircolazione, soprattutto cerebrale od in altri luoghi...per il fatto che i globuli bianchi e di conseguenza i macrofagi nel loro processo di fagocitosi, (ingestione delle sostanze tossiche vaccinali) possono generare,.... inoltre i macrofagi secernono, nella loro azione quando hanno ingerito le sostanze vaccinali, altre sostante PRO-infiammazioni.... con tutte le conseguenze del caso, polio = paralisi, distrofie, meningiti, sclerosi, infiammazioni croniche, gastroenteriti croniche, ecc....fino alla morte nella culla = SIDS !!

A conferma di cio' che abbiamo scritto qui sopra - Maggio 2016
Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. 
Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sulle vere cause dell'autismo e/o di tutte le patologie neurologiche.
Come si studia la risposta immunitaria del cervello ?
Perché pazienti con malattie neurologiche, autismo, sclerosi multipla, ecc., presentano diversi attacchi al sistema immunitario, cioe' immunodepressioni ?, 
...ma ....ora finalmente possiamo comprendere, oltre alle cause di tali malattie, anche avvicinarci meccanicamente e realmente al problema perché il cervello è, come ogni altro tessuto, collegato al sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei – cosi' ha affermato Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia.

Qui nel diagramma, viene spiegato nei particolari il tragico evento:
http://vaccinepapers.org/al-adjuvant-nanoparticles-can-travel-brain/