Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


RUOLO dell'IMMUNOGENETICA nella DIAGNOSI di PATOLOGIE
POST-VACCINALI del SISTEMA NERVOSO CENTRALE
pag.2
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

PDF degli studi sui danni dei vaccini, dal 1926 al 2009
MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
Premi in denaro ai medici che vaccinano...
Interrogazione Parlamentare sui danni dei vaccini
 

The Mediterranean Journal of Surgery and Medecine - vedi: Testo in Inglese - (1996)
Massimo G. Montinari (Cattedra di Chirurgia pediatrica - Università di Bari) - Biagio Favotino (Servizio di Tipizzazione tessutale e trapianti d’organo - Azienda Ospedaliera Policlinico - Bari) - Angela Roberto (Ambulatorio di Virologia - Azienda Ospedaliera Policlinico - Bari)

RIASSUNTO

Lo studio si riferisce all’osservazione di 30 pazienti affetti da patologie post-vaccinali con interessamento del SNC e di altri apparati nei quali i primi sintomi sono insorti in concomitanza o immediatamente dopo la somministrazione di vaccini. Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad indagini sierologiche per virus erpetici (IgG ed IgM) nonché a tipizzazione tessutale HLA (A,B,C) e HLA-DR­DQ allo scopo di accertare una eventuale correlazione tra l’insorgenza di patologie a carico del SNC e questi antigeni, tale da spiegare una possibile base immunogenetica di tipo autoimmunitario nei processi di demienilizzazione. Il confronto statistico con la popolazione Italiana dl controllo, ha messo in evidenza un aumento degli antigeni HLA-A3 e HLA-DR7. 
La presenza di A3 e/o DR7 è stata osservata in 22/30 (73 %) dei pazienti.

Parole chiave :
Patologie post-vaccinali, Sistema HLA e patologie autoimmunitarie del SNC.

INTRODUZIONE

Le patologie post-vaccinali relative al SNC rappresentano un capitolo che meriterebbe un maggiore approfondimento; infatti in base alla ns. esperienza su 48 pazienti di nazionalità italiana, osservati nel periodo aprile 1994, ottobre 1995, tutti affetti da patologie del SNC, si documenta nella storia di ognuno, l’insorgenza dei segni cinici in concomitanza o immediatamente dopo la somministrazione di vaccini (antipolio Sabin, Salk, antiDifterite-Tetano, antiMorbillo, antiDifterlte­Tetano-Pertosse, antiTbc, antiEpatite B).
L’ipotesi formulata da L.Herroelen, J.De Keyser, G.Ebinger (1) relativa alla “demielinizzazione” del SNC dopo immunizzazione con vaccino ricombinante antiEpatite B ed avvalorata da A.P.Brezin, M.Lautier-Frau, M.Hamedani, O.Rogeaux (2) con la “perdita di visus ed eosinofilia dopo vaccino ricombinante antiEpatite B” si rivelata suggestiva da indurre una rivalutazione clinica e critica di tutti i pazienti già precedentemente osservati in numerosi Centri italiani ed europei.

METODI                             

I malati esaminati provenivano da diverse regioni italiane e tutti presentavano una storia clinica di convulsioni in concomitanza o subito dopo la vaccino profilassi. 
Sono stati esclusi dallo studio tutti i pazienti, giunti alla nostra osservazione, con storia clinica non riferibile alla somministrazione vaccinale.
Tutti i pazienti sono stati sottoposti a tipizzazione tessutale HLA (A,B, O) e HLA DR-DQ, nell’intento dl definire il relativo assetto immunogenetico.
La definizione del fenotipo è stata integrata dallo studio di diverse funzioni immunitarie: sottopopolazioni linfocitarie,dominanti e la combinazione degli alleli dei diversi loci, esistenti nello stesso cromosoma, è stata definita Aplotipo o gene complesso e la complessità della regione HLA dimostra oltre un migliaio di Aplotipi possibili.
Il problema della Somiglianza Molecolare (5) è relativo alla discriminazione tra antigeni propri e non propri (self a e non self) ed in questa funzione sono implicate le molecole della Classe 2a del CMI: ogni interferenza con Il processo di presentazione dell’antigene può predisporre ad una malattia autoimmunitaria.

Dosaggio delle immunoglobuline del siero, titolosierico degli anticorpi per alcuni virus (CMV,EBV,HSV l° e 2°, VZV).
Queste indagini hanno consentito di inquadrare clinicamente le diverse condizioni morbose, unitamente agli esami specifici per determinate infermità.
Ai pazienti esaminati erano state precedentemente formulate diagnosi di: Epilessia, Epilessia mioclonica, Encefalopatia evolutiva, Encefalopatia epilettogena, malattia Autistica, Sindrome di West, Sindrome di Angelman.
Tutti i pazienti avevano presentato i primi sintomi in concomitanza con la vaccino -profilassi o successivamente dopo.
All’insorgenza dei primi sintomi rappresentati da convulsioni, iperpiressia severa, diarrea, insorti immediatamente dopo la vaccinoprofilassi obbligatoria, i genitori hanno comunicato tali crisi ai sanitari preposti i quali dopo EEG e visita specialistica neuropsichiatrica o pediatrica con esito negativo, hanno somministrato il richiamo delle dosi vaccinali in seguito al quale si stabilizzava lo stato di male, con progressivo aggravamento clinico.
L’età maggiormente interessata era variabile fra i 3 mesi ed i 9 mesi. (vedi Tabella ETA’ – n° 1)

Tutti i pazienti sono stati sottoposti a studi per l’inquadramento di malattie metaboliche risultati negativi e sono state eseguite per ognuno, mappe cromosomiche anche queste negative; TAC e RMN encefalo eseguite all’esordio della sintomatologia, sono risultate negative. L’EEG eseguito all’esordio della sintomatologia ha dato esito negativo nel 92 % dei pazienti. 
Le indagini sierologiche per virus erpetici (IgG e IgGM) sono risultate positive in ognuno per IgG e negative per IgM, per cui èstata valutata una sieroposittvità (IgG) per EBV (73,8%), CMV (71,4%), HSV (47,6%), VZV (21,4%).
(vedi Tabella VIRUS - n° 2)

In tutti i pazienti è stata osservata una diminuzione della sideremia, un deficit di TgAe IgG con lieve incremento di GOT e GPT. 
Nessuno del pazienti era affetto da encefalopatia virale da trasmissione materno-fetale e tutti i pazienti avevano condotto una vita vegetativa e di relazione regolare fino alla somministrazione della prima dose vaccinale. 
(vedi Tabella VALORI – n°3)


  Tab.2
REAZIONI SIEROLOGICHE
per VIRUS ERPETICI   (IgG)
VIRUS REAZIONI POSITIVE
  CMV                     71.4%

  EBV                     73,8%

  HSV                     47,6%

  VZV                      21,4%
  Nessun paziente siero positivo per IgM


  Tab.3 SIDEREMIA <

  IgA<

  lgG<

  GOT>
              (lieve)
  GPT>

   PATOLOGIE ASSOCIATE
   Dermatite,  allergie alimentari, proctite
 


I pazienti sono stati sottoposti a tipizzazione tessutale HLA (A,B,C) e HLA DR-DQ slerologica, allo scopo di accertare una eventuale correlazione tra l’insorgenza di patologie a carico del SNC e questi antigeni, tale da spiegare una possibile base immunogenetica di tipo autoimmunitario nei processi di demielintzzazione (3). 
Il confronto statistico eseguito con X2 secondo Svejgard e Coli (4) con la popolazione italiana di cqntrollo (1 lth international histocompatibility workshop and conference, 1992), ha meso in evidenza un aumento del Antigeni HLA A3 (43,3% vs 25,0%, P=0,04 ns dopo correzione statistica).
La presenza di A3 e/o DR7 è stata osservata in 22/30 (73,3%) del pazienti.
Ulteriori casi sono allo studio per definire meglio la possibile associazione fra HLA A3 e/o HLA DR7 con l’insorgenza di queste patologie a carico del SNC a seguito di vaccinazioni.
Gli alleli del Sistema HLA hanno un elevato poliformismo genetico e vengono ereditati come caratteri autosomici.

Lo studio delle malattie associate ai geni del Sistema HLA ha dimostrato che questo Complesso genetico può essere responsabile di una particolare suscèttibilità genetica, predisponente a varie malattie, caratterizzate prevalentemente da una patogenesi immunitaria.
L’osservazione che tra i componenti di molti vaccini utilizzati ci fosse il Thiomersal, per il quale non esistono chiare correlazioni dose-effetto (6), (7), (8), (9), (10), i cui effetti tossici sono caratterizzati essenzialmente da sintomatologie neurologiche, non ultime quelle relative alla via purinica di innervazione del tubo digerente (1 1),(12, ci ha fatto considerare che nel 66% dei casi era presente stipsi ostinata e nel 31% si presentava una sintomatologia proctitica con emissione di muco e sangue.

DISCUSSIONE

Tutti i pazienti osservati presentavano diversi problemi fisici e le varie patologie che interessavano il SNC potrebbero essere dovute alla slatentizzazione di un danno autoimmunitario pre esistente.
Si è osservato che maggiormente la specie risultava “pulita”, dal punto di vista virologico e microbiologico, maggiormente si presentavano malattie auto-immunitarie del SNC o di altri apparati; come è risultato indicativo il fatto che determinate patologie autoimmunitarie siano più frequenti nei Paesi dove sono più diffuse le vaccinazioni, quindi in comunità definite “pulite”.
Con questo studio, e con l’osservazione di alleli quali l’A3 ed il DR7, potrebbero essere identificati soggetti a rischio di insorgenza di patologie autoimmunitarie.
L’azione del Thiomersal contenuto quale eccipiente nei vaccini, la cui tossicità è indipendente dalla dose somministrata, potrebbe rappresentare la dimostrazione di come si possono cambiare determinati aminoacidi nella molecola delegata alla presentazione dell’antigene.
Questo tipo di studio potrebbe essere anche utilizzato per individuare l’eziopatogenesi di ulteriori patologie autoimmunitarie.

video del dott. Massimo Montinari a Don Chisciotte  - Ott. 2012


vedi:
Flash-1 + Immunodepressione da Vaccino
+ Falsita' della medicina ufficiale + Malassorbimento + Esami indispensabili, prima di vaccinare + Risarcimento Danni da Vaccino +  Guerra contro le Donne + Come distruggere in maniera scientifica il sistema immunitario, con i Vaccini + Interrogazione Parlamentare sui danni dei Vaccini-1

Questi sono i principali vaccini per le quali si effettua la vaccinazione:
Polio + Vaiolo + Difterite + Tetano  + Epatite B + Pertosse + Morbillo + Parotite + Rosolia + Meningite + HPV (Cervarix-Gardasil per Tumore all'utero) +
 Varicella + Influenza

vedi: Bibliografia  + 1.000 studi sui Danni dei Vaccini
+ Contenuto dei vaccini + Statistiche Istat sui vaccini

vedi anche:
Lo studio in Italiano
del dott. Montinari, in: Immunogenetica +  Pag.2  +  Pag.3  +  Pag. 4  Pag. 5 + Pag. 6 Bibliografia Statistiche Istat sui vaccini
+ Contenuto dei vaccini
Lo studio in English, continua in: Immunogenetics + Immunogenetics2 + Immunogeneetics3 + Immunogenetics4 + Bibliografia  

Continua qui
:
   pag.6      pag. 7      pag.8      pag.9      pag.10      pag.11      pag.12   pag.13      pag.14      pag.15     pag.16      pag.17   pag.18