I BAMBINI NON Vaccinati sono MOLTO PIU' SANI dei Vaccinati...dimostrazione:
Studio comparativo pilota sulla salute di bambini statunitensi vaccinati e non vaccinati di età compresa tra 6 e 12 anni
By Anthony R Mawson, Professor, Department of Epidemiology and Biostatistics, School of Public Health, Jackson State University, Jackson, MS 39213, USA - Email : bhuvaneswari.bibleraaj@uhsm.nhs.uk
and By Brian D Ray, President, National Home Education Research Institute, PO Box 13939, Salem, OR 97309, USA
and By Azad R Bhuiyan, Associate Professor, Department of Epidemiology and Biostatistics, School of Public Health, Jackson State University, Jackson, MS 39213, USA
and By Binu Jacob, Former graduate student, Department of Epidemiology and Biostatistics School of Public Health, Jackson State University, Jackson, MS 39213, USA

DOI: 10.15761/JTS.1000186

Estratto
Le vaccinazioni hanno prevenuto milioni di malattie infettive, ospedalizzazioni e decessi tra i bambini degli Stati Uniti ?, tuttavia i risultati a lungo termine sulla salute del programma di vaccinazione rimangono incerti. Gli studi sono stati raccomandati dall'U.S. Institute of Medicine per rispondere a questa domanda.

Questo studio mirava
 1) a confrontare i bambini vaccinati e non vaccinati su una vasta gamma di esiti di salute, e
2) a determinare se un'associazione trovata tra vaccinazione e disturbi del neurosviluppo (NDD), se presente, rimaneva significativa dopo aggiustamento per altri fattori misurati.
Uno studio trasversale di madri di bambini istruiti a casa è stato condotto in collaborazione con organizzazioni homeschool in quattro stati degli Stati Uniti: Florida, Louisiana, Mississippi e Oregon.
 Alle madri è stato chiesto di compilare un questionario online anonimo sui loro bambini biologici dai 6 ai 12 anni in relazione a fattori legati alla gravidanza, storia della nascita, vaccinazioni, malattie diagnosticate dal medico, farmaci usati e servizi sanitari.
L'NDD, una misura diagnostica derivata, è stata definita come caratterizzata da una o più delle seguenti tre diagnosi strettamente correlate: una disabilità dell'apprendimento, un disordine da deficit di attenzione e iperattività e un disturbo dello spettro autistico.
È stato ottenuto un campione di convenienza di 666 bambini, di cui 261 (39%) non vaccinati. I vaccinati erano meno probabili rispetto a quelli non vaccinati a cui era stata diagnosticata la varicella e la pertosse, ma con maggiore probabilità di essere stati diagnosticati con polmonite, otite media, allergie e NDD.
Dopo la regolazione, la vaccinazione, il sesso maschile e il parto prematuro sono rimasti significativamente associati al NDD.
Tuttavia, in un modello aggiustato finale con interazione, la vaccinazione ma non il parto pretermine è rimasta associata a NDD, mentre l'interazione tra parto pretermine e vaccinazione è stata associata a un aumento di 6.6 volte maggiore di NDD (IC 95%: 2.8, 15,5).
In conclusione, è stato riscontrato che i bambini homeschool vaccinati hanno un più alto tasso di allergie e NDD rispetto ai bambini homeschool non vaccinati.
Mentre la vaccinazione è rimasta significativamente associata con NDD dopo il controllo di altri fattori, la nascita pretermine associata alla vaccinazione è stata associata ad un evidente aumento sinergico delle probabilità di NDD.
Sono necessarie ulteriori ricerche che coinvolgono campioni più grandi e indipendenti e progetti di ricerca più rigorosi per verificare e comprendere queste scoperte inaspettate al fine di ottimizzare l'impatto dei vaccini sulla salute dei bambini.
Fonte originale:  https://archive.fo/PwUrN
https://sadefenza.blogspot.com/2019/03/vaccinato-vs-non-vaccinato-studio-di.html?m=1