Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


AUTISMO - 2
AUTISMO e malattie varie dai Vaccini - Studi Pubblicati - PDF
 

Continua da e per: Autismo - 1 + Autismo - 3 + Autismo - 4 + Autismo 5 + Bibliografia su Autismo dai vaccini
-
PDF - Danni neurologici provocati dai vaccini (english)
vedi anche questa: raccolta di dati medico-scientifici sui gravi danni dei Vaccini + 130 Studi scientifici su danni neurologici, autismo, malattie autoimmnuni, dai Vaccini

Vaccini ed Autismo = Bibliografie che comprovano il nesso/link !
Altra Bibliografia,157 studi scientifici, che confermano il nesso Vaccini= Autismo !
https://www.scribd.com/doc/220807175/157-Research-Papers-Supporting-the-Vaccine-Autism-Link

Vaccini: Adiuvanti in Alluminio = disordini Biologicineurologici, immunitari, autismo, ecc.
https://autismovaccini.org/adiuvanti-in-alluminio-e-disordini-neurologici/  

Uno studio pubblicato qualche mese fa a dicembre 2016 sulla rivista Metabolic Brain Disease dimostra il legame tra intossicazione di metalli pesanti (specialmente piombo e mercurio) e l’insorgenza dell’autismo.
Ecco cosa affermano gli autori:
Un totale di 100 bambini sono stati analizzati in questo studio. Sono stati classificati in tre gruppi: bambini con ASD (40), bambini sani come gruppo di controllo (40), e fratelli sani dei bambini ASD (20).
I risultati hanno mostrato che i bambini con ASD avevano livelli significativamente più elevati di Hg (mercurio), Pb (piombo) e porfirine pentacarboxyporphyrin, coproporphyrin, precoproporphyrin, uroporfirine e hexacarboxyporphyrin rispetto al gruppo di controllo sano e al gruppo dei fratelli sani dei bambini ASD.
Le madri dei bambini autistici hanno mostrato una più alta percentuale di otturazioni in amalgama dentali rispetto alle madri del gruppo di controllo sano suggerendo che alti livelli di mercurio nei bambini con ASD possono riguardare la maggiore esposizione al mercurio dall’amalgama dentale materna durante la gravidanza e l’allattamento. I risultati hanno mostrato che i bambini con ASD nel presente studio avevano più elevati livelli di Hg e Pb nel sangue rispetto ai bambini sani di controllo che indicano che il metabolismo disordinato della porfirina potrebbe interferire con la patologia associata con il fenotipo neurologico autistico.

Studi dimostrano il legame tra autismo e alti livelli di mercurio
Gli scienziati hanno quindi determinato il grado di avvelenamento da mercurio nei bambini attraverso la misurazione dell’escrezione urinaria di composti organici chiamati porfirine, che fungono da biomarcatori per la tossicità del mercurio.
I ricercatori hanno anche misurato i livelli ematici di mercurio e piombo. Quindi da entrambe le analisi è stata confermata totalmente l’elevato livello di questi metalli pesanti. I ricercatori hanno dimostrato una forte correlazione tra la tossicità del mercurio e la presenza di autismo, e una correlazione diretta tra i livelli di tossicità del mercurio e la gravità dei sintomi di autismo.
Ma non è l’unico. 
Almeno sei studi americani hanno collegato presenza autismo e elevata esposizione al mercurio misurando porfirine urinarie.
Il primo studio, completato da Heyer et al. nel 2012 ha mostrato una correlazione tra la presenza di autismo e specifici porfirine urinarie associate a tossicità del mercurio. Questo lo afferma anche uno studio precedente da Kern et al. (2011, Pediatr Int 53: 147) dove porfirine specifiche associate con la tossicità del mercurio erano significativamente più alte nei bambini con autismo rispetto al gruppo di controllo non-autistico. Woods et al. nel 2010 ha osservato anche che il metabolismo della porfirina è disordinato nei bambini autistici, che non è stato osservato nei bambini di controllo non autistici. Questo ancora una volta suggerisce un aumento della tossicità del mercurio associato ai disturbi dello spettro autistico.

La più o meno gravità dei sintomi dell’autismo è stata anche correlata a livelli di porfirine specifici associati con la tossicità del mercurio. Kern et al. nel 2010 ha mostrato una forte correlazione tra il livello di gravità dell’autismo (misurato attraverso la Autism Treatment Evaluation Checklist (ATEC)) e la quantità di porfirine urinarie osservate nei bambini autistici. Geier et al. ha dimostrato anch’esso la correlazione tra porfirine urinarie e la gravità dell’autismo in uno studio in cieco utilizzando la scala di misurazione dell’autismo CARS. Questo studio è stato ulteriormente chiarito da Geier et al. (2009, J Neurol Sci 15: 280) dove i bambini con grave autismo hanno mostrato porfirine urinarie significativamente più elevate associate alla tossicità del mercurio rispetto a quei bambini con autismo lieve o controllo non autistico.

Ulteriore studio mostra il legame tra metalli pesanti e autismo
Questi risultati sono supportati da una recente ricerca che collega le esposizioni industriali di piombo, mercurio e arsenico alla prevalenza di disturbi dello spettro autistico (ASD). Lo studio, condotto da un team di 13 scienziati provenienti da università e ospedali americani, è stato pubblicato nel numero di luglio 2016 del Environmental Monitoring and Assessment. Gli autori hanno studiato i dati del Center for Disease Control e Prevention (CDC) su 4.486 bambini con spettro autistico residenti in 2.489 aree in tutto il paese. Hanno usato una sovrapposizione dei dati di inquinamento atmosferico regionale della Environmental Protection Agency per determinare se le concentrazioni nell’aria di vari metalli potrebbero essere collegati con l’autismo e hanno trovato forti correlazioni tra concentrazioni nell’ambiente di piombo, mercurio e arsenico e il verificarsi dell’autismo. Nei tratti con concentrazioni nell’aria di piombo più alte, era significativamente più alta la prevalenza di autismo, rispetto a tratti con concentrazioni di piombo più basse. Inoltre, tratti con concentrazioni di mercurio e di arsenico al di sopra del 75esimo percentile avevano una significativa più alta prevalenza di autismo rispetto ai tratti con concentrazioni di arsenico, piombo e mercurio al di sotto del 75esimo percentile.

Correlazione tra autismo e inquinamento ambientale (fumi prodotti dalle fabbriche e centrali elettriche)
Uno studio precedente pubblicato nel 2015 da un gruppo di ricerca ancora più grande ha trovato un’associazione tra la vicinanza residenziale urbana ad impianti industriali che emettono inquinanti atmosferici (arsenico, piombo o mercurio) e una maggiore prevalenza di autismo.

Altri studi recenti hanno trovato associazioni significative tra le fonti ambientali di esposizione al mercurio e l’ASD.

Uno studio, condotto dalla Division of Environmental and Occupational Disease Control, California Department of Health Services pubblicato nell’Environmental Health Perspectives nel 2006, ha implicato il mercurio, tra gli altri metalli, come l’inquinante dell’aria che è più associato a rischi di diagnosi di autismo tra un campione di bambini nati nella zona di San Francisco Bay nel 1994.
Nel frattempo, una tesi di laurea completata alla Louisiana State University nel 2006 ha rilevato un’associazione tra mercurio nel pesce, le emissioni nell’aria e i disturbi dello sviluppo, tra cui l’autismo. Sempre nel 2006 e poi nel 2009, i ricercatori hanno dimostrato che gli aumenti di mercurio ambientale emesso dalle centrali elettriche e la distanza dalle fonti di esposizione al mercurio in Texas erano significativamente correlati al rischio di un individuo di contrarre autismo.

Lo studio del 2006 ha rilevato che “in media, per ogni 1.000 libbre (453 kg) di mercurio rilasciato nell’ambiente, c’è stato un aumento del 43% del tasso di servizi di educazione speciale e un aumento del 61% del tasso di autismo.”

Lo studio del 2009 ha riferito che “per ogni ulteriori 10 miglia di distanza da fonti industriali o da centrali elettriche è associata una diminuzione del rischio del 2,0% e 1,4%, rispettivamente.”

Uno studio del 2013, svolto dai ricercatori di Harvard, ha scoperto che le donne che vivevano nelle zone con i più alti livelli di particolato diesel o mercurio nell’aria avevano due volte più probabilità di avere un bambino con autismo, rispetto a coloro che vivevano nelle zone con  livelli più bassi di inquinamento atmosferico. Tra i contaminanti “il mercurio e il cloruro di metilene sono i più associati all’autismo“, ha riferito lo studio

Conclusione. L’evidenza è confermata
A settembre 2016 è stata pubblicata una review sulla rivista Journal of Trace Elements in Medicine and Biology che analizza tutti gli studi scientifici dal 1999 ad oggi che discutono il legame tra autismo e mercurio. Ecco cosa hanno concluso i ricercatori:
“Questa revisione ha trovato 91 studi che esaminano la potenziale relazione tra mercurio e autismo dal 1999 al febbraio 2016. Di questi studi, la stragrande maggioranza (74%) suggeriscono che il mercurio è un fattore di rischio per l’autismo, rivelando effetti sia diretti che indiretti. La preponderanza delle prove indica che l’esposizione al mercurio è causale e/o contributiva nell’autismo.”
Chiaramente siamo in un disperato bisogno di ridurre l’esposizione a questi metalli altamente tossici che agiscono sinergicamente nel corpo per causare danni. Qui non abbiamo menzionato i vaccini che sono ad alto contenuto di mercurio ed altre fonti di inquinamento come il consumo di pesci predatori (tonno, pesce spada). Abbiamo bisogno di modi efficaci che aiutino a ripristinare la salute di coloro che sono stati danneggiati.
“I fattori sono molteplici: l’inquinamento, pesticidi negli alimenti, il mercurio nei cibi, le radiazioni elettromagnetiche.
Si può fare un parallelo con le malattie che colpiscono le api. Oggi si ammalano di più per colpa dei pesticidi, delle radiazioni e dei parassiti. La stessa cosa succede all’uomo e soprattutto ai bambini, più fragili e quindi più a rischio”. By Luc Montagnier, premio Nobel per la medicina
Tratto da: dionidream.com


Film/documentario di De Niro,
 (padre di un bambino autistico divenuto tale DOPO la vaccinazione) che doveva essere presentato al pubblico, e' stato RITIRATO dalla visione, per le forti pressioni ricevute sui distributori del documentario ..... !
Il FILM/ documentario titolato  “ Vaxxed: From Cover Up To Catastrophe”  che riporta lo scandalo in cui è stato coinvolto il Dott. Andrew Wakefield con la FALSA accusa di aver pubblicato dati fraudolenti sulla relazione autismo/vaccini, uscirà in visione il 24 aprile 2016.
E’ possibile assistere alla prima al seguente indirizzo e dati:
Tribeca Film Festival, Prima mondiale - Domenica 24 aprile 2016 ore 14:00 - SVA Theater (SVA) - School of Visual Arts
333 West 23rd Street, tra 8 ° e 9th Avenue, New York, NY 10011

Tribeca ha ceduto alle PRESSIONI esercitate dalle forze pro-vaccino,  per le quali NON verrà mostrato e mandato in visione questo documentario. Andrew Wakefield ed il suo team rilasceranno presto una dichiarazione.
Nonostante lo stesso produttore lotti perchè ciò venga cambiato, un fatto è certo: Il Dr. Wakefield è un pericolo per l’industria farmaceutica e le multinazionali.
Dalla pagina facebook di Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe, si legge quanto segue: Sabato, 26 marzo 8:30 pm pst
“Ad oggi, riguardo al Tribeca film festival, c’è la decisione di insabbiare e censurare il suddetto documentario.
Le accuse contro questo film sono le stesse perpetrate da sempre nei confronti del dott. Wakefield senza dare alcun diritto di replica.
Abbiamo appena assistito all’ennesimo esempio della potenza degli interessi corporativi volti a censurare la verità.
L’azione di Tribeca non finisce qui e faremo di tutto per portare il film alla visione.
Siamo grati per le migliaia di persone che si sono mobilitate, compresi medici, scienziati, educatori e la comunità dei genitori con bimbi autistici.
Avanti tutta, noi ci impegneremo affinchè la corruzione non vinca”.
http://www.jeffereyjaxen.com/blog/autism-some-discussions-are-more-equal-than-others-in-america 
http://www.autismfile.com/uncategorized/vaxxed-the-powerful-new-documentary-the-cdc-wishes-would-just-go-away 
Lo stesso, accadde per il documentario che fece mobilitare il CDC. Questo trattava i danni del Thimerosal riportando diverse testimonianze.
Insomma, la musica è sempre la stessa. Ci auguriamo che questa censura finisca.
Tratto da e continua in:  http://www.vacciniinforma.it/?p=253


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

SENSAZIONALE
FINALMENTE, UN IMPORTANTE GIORNALISTA SE NE ESCE CON UNA SCONCERTANTE DICHIARAZIONE.
"Fino ad ora, ho coperto accuratamente questi eventi, come ho coperto e forse stavo per coprire anche questo e, ho coperto ogni storia che io abbia descritto come giornalista medico in vita mia. E, la cosa davvero assai triste è la quantità dei medici con i quali ho avuto modo di parlare, che mi hanno sempre detto riguardo all'uso sconsiderato dei vaccini:
" lo so che i vaccini causano l'autismo, e non solo, ma non voglio e non posso dirlo davanti alla telecamera, perché l'industria farmaceutica potrebbe distruggere la mia carriera, proprio come hanno fatto a Andy Wakefield." - del Bigtree, oggi produttore del documentario: Vaxxed.

La VERITA' VERRA' a GALLA ed i CRIMINI CONTRO l'UMANITA' SARANNO SVELATI....
STAY TUNED
https://www.angelikafilmcenter.com/nyc/film/vaxxed-from-cover-up-to-catastrophe

L'Angelika film center, collocato a Broadway, e' uno dei più importanti centri del cinema indipendente degli USA frequentato da Michael Moore; la società proprietaria del cinema la Reading Inc gestisce più di 50 sale in Australia, Nuova Zelanda e negli USA, l'impatto che ha la visione in quel centro sicuramente è maggiore rispetto a quello che avrebbe avuto al TRIBECA che aveva ceduto alle pressione esercitate per non passare alla visione del grande pubblico il Film, finanziato da Robert De Niro, padre di una bambina autistica...
Penso che sia un ottimo indirizzo per chi cerca di diffondere il nostro messaggio.
 

L'attore  americano Robert De Niro, sta preparando e girando un secondo Documentario sulla corruzione esistente per i Vaccini fra politica e Big Pharma = Danni dei Vaccini
 

Dal primo aprile 2016 si registra il tutto esaurito per la visione di Vaxxed all'Angelika Film Center di New York
Nel FILM si INTERVISTANO SCIENZIATI, RICERCATORI, FAMIGLIE di BAMBINI COLPITI da AUTISMO. 
E' la STORIA della Piu' GRANDE FRODE SCIENTIFICA che ha COLPITO MILIONI di PERSONE, il CDC USA, l'AGENZIA CHE DOVREBBE PROTEGGERE la SALUTE PUBBLICA ACCUSATA di CRIMINI CONTRO l'UMANITA' per AVER NASCOSTO e DISTRUTTO PROVE che DIMOSTRANO la CORRELAZIONE DIRETTA VACCINO TRIVALENTE ed AUTISMO
 

Vaxxed il film boicottato negli US:
SPERANDO di VEDERLO ANCHE in ITALIA....FAREMO i PULLMAN per la VISIONE SCOMMETTETECI...
Il 04/10/2016 doveva essere proiettato il film nella sala delle riunioni del Senato Italiano, ecco cosa e' successo !!

In Italia la proiezione del documentario VAXXED era stata programmata per la Visione in un'aula attigua a quella delSenato, ma e' stato CENSURATO ed impedita la sua proiezione !

http://www.byoblu.com/post/minipost/pepe-ex-m5s-scatena-linferno-vaccini-autismo-al-senato-lo-censura/comment-page-1#comment-78580
La grande paura dei parlamentari Italiani, indottrinati con Big Pharma & filiera, di discutere sui Vaccini
....la corruzione e le collusioni  sono ormai piu' che evidenti !
- vedi anche: Istituto Superiore di Sanita' (ISS) finanziato dalla fondazione Rockefeller....
 

Versione con  sottotitoli in Italiano del film documentario VAXXED, che e' stato CENSURATO !

Anche l'attore, Aidan Quinn parla di come sua figlia è diventata AUTISTICA dopo una vaccinazione, cosi COME altri figli di diversi attori americani.
L' attore IRISH americano Aidan Quinn ha parlato con  "Domenica indipendente", mentre era in missione in Co Cork per le riprese di The Eclipse, del celebre drammaturgo Conor McPherson.
Quinn ha discusso diversi temi nell'intervista, ma quello che spicca davvero di più è stato quello che ha detto  su sua figlia Ava Quinn, che  non  parla piu'  e soffre di autismo..:"Abbiamo avuto una bambina normale che stava camminando, parlando, facendo tutto nel modo più veloce di quello che avrebbe dovuto fare.
Poi, un giorno, dopo un vaccino MMR, ha avuto febbre 106° F e' diventata blu e mi sono svegliato il giorno dopo con le occhiaie e non sapevo chi fosse;  era  tutta scoordinata, con il braccio quasi sempre sollevato. Naturalmente i medici sono tutti concordi  dicendo: "Oh, questo è normale".
Dietro i vaccini ci sono enormi interessi politici e finanziari....per cui non si deve dire che i vaccini producono anche e non solo l'autismo !

 


In CINA dopo le campagne vaccinali esplode l'Autismo ! - Maggio 2016
http://yournewswire.com/autism-rates-explode-in-asia-after-introducing-western-vaccines/
VERISSIMO, ma non solo l'autismo....ma una innumerevole sequela di altre malattie....
Autismo e non solo dai Vaccini:


USA,  AUTISMO nel Giugno 2014, 1 bambino autistico su 36, non come era nel 2010, 1 su 80 ....
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/

Per maggiori informazioni, leggete con attenzione questo articolo intitolato “Autismo & Vaccini” di Barbara Loe Fisher che e’ la Presidente del National Vaccine Information Centre.

CLAMOROSO:
Nell'estate del 2014 lo scienziato Thompson del CDC annunciò che in un famoso articolo pubblicato su Pediatrics erano stati omessi molti dati relativi alla popolazione afro della città di Atlanta
.
Tale studio “provava la non correlazione” MMR- autismo
vedi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/14754936

Con le nuove dichiarazioni dello scienziato Thompson (confessate davanti ad una commissione statale US), il dr. Hooker ha analizzato di nuovi i dati che dimostrano senza ombra di dubbio che vi era un rilevante aumento dei casi di autismo fra i maschi afroamericani della città di Atlanta.
Nel febbraio 2004 Thompson scriveva in una sua e.mail, CHE TROVATE QUI
http://www.naturalnews.com/images/CDC-Gerberding-Warning-Vaccines-Autism.jpg

Nota bene: Allora era presidente del CDC USA (Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie) la dr.ssa Julie Gerberding.

“We’ve not yet met to discuss these matters…I will be presenting the summary of our results from the Metropolitan Atlanta Autism Case-Control Study and I will have to present  several problematic results relating to statistical associations between the receipt of MMR vaccine and autism.”
Thompson già metteva in guardia il CDC USA circa problematiche relative a forte correlazione fra MMR ed autismo.
Tutto fu insabbiato
L’allora presidente del CDC USA, ... è ORA dirigente della Merck Announces Appointment of Dr. Julie Gerberding as Executive Vice President for Strategic Communications, Global Public Policy and Population Health,
Qui il link:
http://www.mercknewsroom.com/news-release/corporate-news/merck-announces-appointment-dr-julie-gerberding-executive-vice-president

In una AUDIZIONE
Belsie González, Senior Public Affairs Specialist for the CDC responded to our inquiry admitting the omission of the data based on the children’s birth certificates, here’s the statement:
“Access to the information on the birth certificates allowed researchers to assess more complete information on race as well as other important characteristics, including possible risk factors for autism such as the child’s birth weight, mother’s age, and education. This information was not available for the children without birth certificates; hence CDC study did not present data by race on black, white, or other race children from the whole study sample. It presented the results on black and white/other race children from the group with birth certificates”.
Cioè furono deliberatamente omessi dati rispetto ad una buona parte di casi che non avevano certificato di nascita e quindi nessuna associazione autismo-razza vi fu.
Contemplando questi dati il dr. Hooker ha invece dimostrato il contrario e cioè l'associazione MMR-autismo
Di sicuro è un caso che chi insabbio’ i dubbi dello scienziato Thompson ora sia al vertice di una multinazionale farmaceutica
Di sicuro milioni di bambini sono diventati autistici senza nessuna causa visibile....come se un subdolo mangiatore di sogni si insinuasse nel corpo di questi bambini.
Ora Thompson gode dal 2015 di immunità come collaboratore di giustizia affiancato dal deputato Posey che il 27-07-2015 in un suo discorso al congresso ha depositato tutte le prove che ha dato Thompson su quello studio.
QUI POTETE ASCOLTARE il SUO DISCORSO
http://www.c-span.org/video/?c4546421/rep-bill-posey-calling-investigation-cdcs-mmr-reasearch-fraud

Thompson in una telefonata al dr. Hooker ha confessato di essersi pentito perchè  la sua coscienza non poteva più sopportare il fatto di essersi reso responsabile dell'autismo di milioni di bambini.
Sentite la telefonata:  https://www.youtube.com/watch?v=89nimtzEI-8
Ecco anche un interessante dossier sulla vicenda:  
https://www.youtube.com/watch?v=JSlOOHGXssE

Il dott. Moulden Canadese, ha fatto delle importanti ricerche sui danni neurologici dei vaccini:
http://healthimpactnews.com/2014/dr-andrew-moulden-every-vaccine-produces-harm/
vedi anche:
http://www.academicjournals.org/journal/JPHE/article-abstract/C98151247042

Davvero INQUIETANTE !
Questo medico il Dott. Andrew Moulden è MORTO  (probabilmente assassinato) in modo inspiegabile nel novembre 2013 al età di 49, subito dopo aver pubblicato parte delle SUE RICERCHE che DIMOSTRANO il DANNO CAUSATO dai VACCINI, RICONOSCIBILI SOLO da un SEMPLICE ESAME ESTERNO.
http://vaccineimpact.com/2015/dr-andrew-moulden-learning-to-identify-vaccine-damage/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

MERCURIO vaccinale ed Altered urinary porphyrins and mercury exposure as biomarkers for autism severity in Egyptian children with autism spectrum disorder - One article published in the journal Metabolic Brain Disease
https://link.springer.com/article/10.1007/s11011-016-9870-6
PDF:
Porfirine urinarie alterate ed esposizione al mercurio come biomarcatori per la gravità dell'autismo in bambini egiziani con disturbo dello spettro autistico


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Documento tratto dalla rivista: NEXUS NEW TIMES MAGAZINE - Edizione Italiana - numero 27
Sito internet http://www.nexusitalia.com
Nel febbraio del 1998 dei dottori britannici annunciarono delle prove schiaccianti relative al legame fra la vaccinazione MMR (orecchioni - morbillo - rosolia) l'autismo e le malattie intestinali nei bambini.

In un ulteriore studio, condotto dal Professor John O'Leary il virus del morbillo fu trovato negli intestini di 24 bambini su 25 i quali avevano sviluppato enterocolite autistica dopo un'infanzia apparentemente sana.
Il patologo Dublinese collaboratore di Wakefield, il prof. John O'Leary, parlando sotto giuramento nel corso di un'udienza di fronte al potente Comitato Inglese Congressuale sulle Riforme Governative, ha riferito come il suo sofisticato laboratorio aveva identificato il virus del morbillo - qualcosa che certamente non avrebbe dovuto trovarsi 1ì - in campioni prelevati dagli intestini di non meno di 24 su 25 pazienti presi in considerazione.
Le scoperte di questo studio di vitale importanza, riportate per la prima volta il 6 aprile presso l'udienza congressuale sull'autismo, forniscono una convincente nuova testimonianza del collegamento fra l'infezione da virus morbillo e questa terribile disgrazia; queste scoperte, tre, richiedono urgentemente nuovi parametri sulla sicurezza del vaccino MMR - la vaccinazione combinata per orecchioni, morbillo e rosolia che viene regolarmente somministrata ogni anno a centinaia di migliaia di bambini in Gran Bretagna (e nel resto del mondo).
Sono passati più di cinque anni da quando Rosemary Kessick, ansiosa di scoprire perché il suo bimbo in precedenza sano aveva contratto delle terribili affezioni all'intestino e di punto in bianco si comportava in modo incontrollabile, dapprima cercò l'uomo che forni al Professor O'Leary quelle fondamentali biopsie di tessuti prelevati da bambini autistici; ella si rivolse al gastroenterologo dott. Andrew Wakefield, consulente onorario presso il Royal Free Hospital di Londra nonché acclamato ricercatore delle affezioni infiammatorie dell'intestino.
Il dott. Wakefield non aveva mai visto prima un bambino come William, il cui autismo era calato su di lui quasi nel giro di una notte. Quando esaminò il rivestimento dell'intestino di William con una telecamera a fibre ottiche, egli rimase sbalordito nello scoprire un'inspiegabile anormalità. 
Nel febbraio del 1998, dopo aver visto altri 11 pazienti con sintomi identici, osò suggerire che genitori come Mary, i quali ritenevano che i loro bambini avessero sviluppato l'autismo dopo che era stato loro somministrato il vaccino, adesso avrebbero dovuto essere presi sul serio.
In un documento scientifico pubblicato sulla rivista medica leader, The Lancet, il dott. Wakefield ed i suoi colleghi hanno descritto come scoprirono questo medesimo esempio di infiammazione dell'intestino - che essi ritenevano fosse una componente di una nuova malattia, l'enterocolite autistica - in tutti I 12 bambini.
Essi hanno riportato che i genitori di otto bambini hanno detto che il comportamento dei piccoli ha iniziato a deteriorarsi dopo le loro vaccinazioni MMR. Mentre non vi era alcuna prova diretta di un legame, il dott. Wakefield disse che bisognava indagare adeguatamente sulla faccenda; egli sottolineò di non essere contro i vaccini e di volere soltanto programmi di vaccinazione sicura per i bambini.

Tuttavia all'interno dell'ambiente medico consolidato (ufficiale) NON esiste ERESIA piu' grande che mettere in discussione la sicurezza dei vaccini per l'infanzia.
Il dott. Wakefield fu presto accusato di minare la fiducia dei genitori nel MMR e di mettere a rischio le vite di molti bambini poiché un gran numero di genitori aveva deciso di evitare il vaccino; da quel giorno in poi la comunità medica gli diede l'ostracismo.
I suoi meticolosi studi sui 12 bambini - e, di conseguenza, altre centinaia nelle loro condizioni - vennero ignorati dal governo britannico e accantonati dagli "esperti" del Medical Research Council; i suoi capi dell'University College di Londra gli ordinarono di non parlare con la stampa.
Adesso, dice il Professor O'Leary, che è uno dei patologi indipendenti di punta della Repubblica d'Irlanda, le nuove prove provenienti dal suo laboratorio devono cambiare tutta questa situazione.
Egli è doppiamente preoccupato in quanto un altro gruppo di ricerca indipendente in Giappone ha anch'esso trovato il virus del morbillo nel sangue di tre dei pazienti di Wakefield - ed essi sostengono che l'impronta genetica è "coerente" col ceppo usato nel vaccino MMR; così ulteriori studi divengono ora imperativi. "Le scoperte che ho presentato al Congresso" ha detto il Professor O'Leary, "sono i risultati di un lavoro indipendente eseguito dal mio laboratorio su materiale mandatoci da Andrew Wakefield e dal dott. M. Montinari.
Il materiale che ci è stato dato è stato spedito in modo riservato; prima che i test fossero completati non conoscevamo i nomi dei pazienti, né la diagnosi o l'età; non vi era alcuna tendenza particolare a cambiare diagnosi o cambiare i risultati conformarsi ad una particolare ipotesi di lavoro." Egli ha detto che dei 25 bambini con enterocolite autistica che il suo laboratorio ha analizzato, 24 ospitavano l'impronta genetica del morbillo. Solo uno dei 15 bambini del gruppo di controllo - quelli che non hanno l'autismo presentava il virus.
Il Professor O'Leary ha detto: "è il 96% confrontato con il 6,6%, che statisticamente è altamente significativo implica un'associazione fra il virus del morbillo e la malattia.
By NEXUS NEW TIMES MAGAZINE - Edizione Italiana - numero 27
Sito internet http://www.nexusitalia.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

AUSTRALIA - Stato del Victoria - Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno "connessioni neurologiche extra" che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno "sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche" e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso...., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l'autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione. 
"Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini", scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us:
@theage on Twitter | theageAustralia on Facebook


Commento NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe' non dotati.....invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare....?... questo perche' i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Studio scientifico mostra che il tasso di mortalità infantile aumenta all'aumentare del numero di dosi vaccinali somministrate.
 Qui nel sito qui sotto segnalato, trovate la traduzione dell'abstract (riassunto) dell'articolo "Infant mortality rates regressed against number of vaccine doses routinely given: Is there a biochemical or synergistic toxicity?" di Neil Z Miller e Gary S Goldman, pubblicato orginalmente sulla rivista scientifica ufficiale Human & Experimental Toxicology - 2011 September; 30(9): 1429, e reperibile su internet sul sito istituzionale medico-scientifico National Center for Biotechnology Information (.nih.gov significa che è ospitato sul sito governativo del National Institute of Health, ovvero il Ministero della Salute Federale degli USA):
 
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/
 Continua QUI:
http://scienzamarcia.blogspot.it/2013/03/studio-scientifico-mostra-che-il-tasso.html

TROVATO il meccanismo di azione delle tossine dei VACCINI anche sul cervello  !
ANSA, Roma, 22 Mar. 2009 - Esiste un passaggio segreto che permette alle cellule immunitarie di penetrare nel cervello e di aprire la strada ad una seconda ondata di cellule pericolose, capaci di scatenare malattie autoimmunitarie, come la sclerosi multipla, nelle quali il sistema immunitario aggredisce l’organismo al quale appartiene.
La scoperta della nuova porta, pubblicata sulla rivista Nature Immunology, potrebbe portare in futuro a nuove armi per contro la sclerosi multipla, "ma non solo: lo stesso meccanismo potrebbe essere coinvolto in altre malattie autoimmuni", osserva la coordinatrice della ricerca, l’italiana Federica Sallusto, dell’Istituto svizzero per la Ricerca in Biomedicina (Irb) di Bellinzona, diretto da Antonio Lanzavecchia.
Oltre che con Lanzavecchia, il lavoro e' stato condotto in collaborazione con Andrea Reboldi, dell’Irb, e da Antonio Uccelli, dell’università di Genova. Il passaggio segreto che permette di entrare nel cervello alle cellule apripista e' il plesso coroideo, una vera e propria matassa di vasi sanguigni nella quale viene prodotto il liquido spinale. e' una via d’ingresso alternativa a quella che da tempo e' considerata il «portone principale», ossia la barriera emato-encefalica.
Che ci fosse un’altra entrata era noto, spiegano i ricercatori, ma questa era considerata una sorta di "porta di servizio", di importanza secondaria. Adesso, osserva Lanzavecchia, "conosciamo la funzione di questa porta segreta e si può pensare a future strategie terapeutiche in grado di bloccare questo ingresso".

Altro meccanismo di azione delle tossine vaccinali di qualsiasi vaccino, anche nel cervello:
I Macrofagi molte volte trasportano le sostanze vaccinali nel cervello ed in tutti i tessuti del corpo, ecco una descrizione del  meccanismo:
L'alluminio (od altri metalloidi tossici, ad esempio il Thiomersal) contenuto in vari Vaccini esempio: influenza, esavalente  comprese, viene trasportato nel cervello dai macrofagi .... e cio' spiega il meccanismo della cosiddetta SIDS o morte nella culla, che nei fatti e' una danno vaccinale e non una nuova malattia !
Ecco spiegato il meccanismo biologico ed il diagramma del tragico evento....
Il meccanismo viene ben spiegato qui:  ciò che in realtà accade è che un tipo di globuli bianchi chiamati a macrofagi (MF) ingerisce (processo è chiamato "fagocitosi") gli AANs prima che si sciolgano. (
Aluminum Adjuvant Nanoparticles = AANs)
L'ingestione di corpi estranei è un comportamento normale per MF.
La loro funzione principale è la fagocitosi cioè la capacità di inglobare nel loro citoplasma particelle estranee, anche nanoparticelle, compresi i microrganismi (batteri e funghi estranei), e di distruggerle. Inoltre, fatto importante da tenere in considerazione in  questi casi, secernono citochine ad attività proinfiammatoria e presentano l'antigene ai linfociti T-CD4.
Quando MFs rilevano batteri o altri agenti patogeni, i loro campi magnetici li invitano ad ingerire gli agenti patogeni, e distruggerli con gli enzimi. I MFs sanno assieme ad altre cellule del sistema immunitario circa il patogeno introdotto e come rilevarlo. MFs ingeriscono anche molti tipi di nanoparticelle.
Il problema è che AANs non sono digeriti dagli enzimi MF. E gli AANs, una volta all'interno degli MF, si sciolgono lentamente.
Le AANs persistono per lungo tempo (anni) e causano nei MF a far fuoriuscire lentamente alluminio.
Gli MF che consumano gli AANs divengono altamente contaminati con l'alluminio o con altri metalli tossici e nanoparticelle ingerite, e li diffondono ovunque vanno. E vanno in tutto il corpo. MFs e non viaggiano solo nel sangue, il che spiega il motivo per cui non si trova facilmente nel sangue l'alluminio dopo la vaccinazione
, perche' e' gia stato fagocitato (ingerito) dagli MF e perche' gli MF viaggiano anche attraverso il sistema linfatico.
I campi magnetici sono in grado di "viaggiare" (informare) attraverso la barriera emato-encefalica (BBB). Gli MFS, una volta caricati con AANs, agiscono come un cavallo di Troia e trasportano le AANs nel cervello. Questo è dannoso, perché il cervello è molto sensibile all'alluminio.

Senza contare le possibili microischemie (vedi le scoperte del
Dott. Andrew Moulden) che possono intervenire nella microcircolazione, soprattutto cerebrale od in altri luoghi...per il fatto che i globuli bianchi e di conseguenza i macrofagi nel loro processo di fagocitosi, (ingestione delle sostanze tossiche vaccinali) possono generare,.... inoltre i macrofagi secernono, nella loro azione quando hanno ingerito le sostanze vaccinali, altre sostante PRO-infiammazioni.... con tutte le conseguenze del caso, polio = paralisi, distrofie, meningiti, sclerosi, infiammazioni croniche, gastroenteriti croniche, ecc....fino alla morte nella culla = SIDS !!

A conferma di cio' che abbiamo scritto qui sopra - Maggio 2016
Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. 
Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sulle vere cause dell'autismo e/o di tutte le patologie neurologiche.
Come si studia la risposta immunitaria del cervello ?
Perché pazienti con malattie neurologiche, autismo, sclerosi multipla, ecc., presentano diversi attacchi al sistema immunitario, cioe' immunodepressioni ?, 
...ma ....ora finalmente possiamo comprendere, oltre alle cause di tali malattie, anche avvicinarci meccanicamente e realmente al problema perché il cervello è, come ogni altro tessuto, collegato al sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei – cosi' ha affermato Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia.

Qui nel diagramma, viene spiegato nei particolari il tragico evento:
http://vaccinepapers.org/al-adjuvant-nanoparticles-can-travel-brain/


IMPORTANTE:
i primi casi di autismo infantile furono diagnosticati nel 1943, in 11 ragazzini che erano nati e successivamente vaccinati, pochi mesi dopo che il Thimerosal era stato aggiunto per la prima volta ai vaccini.
La malattia, prima sconosciuta, è stata catalogata da torme di psichiatri e psicanalisti come una forma di schizofrenia, ed attribuita a "rivelazioni traumatiche" subite dai bambini nella prima infanzia – tipicamente, veniva additato il fatto che avessero potuto assistere a rapporti sessuali tra mamma e papà – e in genere, a colpe della famiglia, comportamenti genitoriali, ereditarietà. La famiglia come causa patogena, notoriamente, è un cavallo di battaglia dello scientismo progressista. Invece, era intossicazione da mercurio.

A dispetto di coloro che si affannano continuamente, senza osservare attentamente e studiare il tema dei Danni dei vaccini, a negare il nesso VACCINI=AUTISMO, nemmeno l’Autismo viene escluso dalle tabelle riportate in un report confidenziale che svela una tremenda sequela di complicanze collegate al vaccino esavalente combinato Infanrix Hexa della GSK.
L’Autismo compare più volte, anche se non è chiaro come la GSK giudichi questi eventi (nel caso di pag. 27 lo riporta nel gruppo dei “Mental Impairment Disorders” e lo classifica come Serious (danno grave). L’Autismo compare poi a pag. 626, 632, 756, 995, 1147, 1201, 1206.
....ma ne parla nel suo rapporto (segretato) confidenziale da non divulgare...
vedi anche:
Danni vaccini - 1
+ Danni vaccini - 2 + Danni vaccini - 3 + Danni neurologiciDanni vaccini - 1 + Danni vaccini - 2 + Danni vaccini - 3

BUGIARDINO delle Sanofi-Pasteur del vaccino Tripedia (fonte FDA) - leggere a pag 11, tutte le controindicazioni....

Sentenza 2012 - Tribunale di Rimini su Vaccini = Autismo -
vedi: Sentenza integrale in pdf

Commento NdR: sulla sentenza di Rimini: Vaccini = Autismo
BENE ha fatto il Giudice del Tribunale di Rimini (Italia) dr. Lucio Ardigo', a sentenziare in quel modo, perche' egli non  si e' lasciato influenzare dalle FALSITA' del Ministero della "salute" (che e' stato da noi informato sui Danni dei vaccini dal 1996 e se ne sta zitto.....assieme a tutti gli altri "enti"....)  fino agli ordini dei medici......tutti al "servizio" od indottrinati da Big Pharma !

Sentenza 11/11/2013 - Tribunale di PESARO su Vaccini = Autismo
Danni da Vaccini = Autismo

Commento alla Sentenza del Tribunale di Pesaro: nuova Sentenza per Autismo da Vaccinazione
– 12/11/2014
Il  Giudice del Tribunale Civile di Pesaro che in data 1° luglio 2014 aveva gia’ riconosciuto colpevole e quindi condannato al maxi risarcimento il Ministero della Salute alla famiglia di una bambina pesarese di neanche 6 mesi, morta in culla (SIDS) il 7 febbraio del 2003, ha effettuato una nuova sentenza per la Giurisprudenza in data 11 novembre 2014, riconoscendo il nesso di causalità tra l’Autismo e le vaccinazioni in un ragazzo di 16 anni.
I suoi genitori hanno deciso di divulgare la notizia in quanto, come dichiarato dall’ Avv. Luca Ventaloro, difensore e rappresentate della famiglia, di norma dalle Aule Giudiziarie della Corte d’Appello di Ancona, dove si avvierebbe un eventuale dibattimento in caso di impugnazione della Sentenza da parte del Ministero, è molto improbabile che lo stesso ottenga un ribaltamento a proprio favore di tale Sentenza, per la manifesta sequela di eventi che manifestano e comprovano, in ampia e dettagliata documentazione sanitaria presentata al Giudice del Tribunale, in quanto lo stato di salute del ragazzo veniva compromesso proprio in concomitanza dei vaccini assunti durante l’intero arco di vita. I vaccini interessati sono relativi agli ultimi anni ’90 (MPR - vedi sentenza).  
Questo caso non e’ collegato esclusivamente al solo vaccino trivalente Morbillo-Parotite-Rosolia, somministrato al ragazzo all’età di 15 mesi, in quanto TUTTI i vaccini possono contribuire a scatenare una sindrome autistica  (danni neurologici nella Glia e microischemie) in qualunque neonato e/o bambino.
L’ordinata analisi storico-clinica con assenza di anomalie organiche o sospette condizioni di sofferenza neurologica,  ha messo anche per questo ragazzo, come tanti bambini e tanti soggetti che vivono identiche gravi situazioni, nella condizione di apparire come un neonato “sano”, che cresceva regolarmente, e manifestava un regolare sviluppo psico-fisico.
Il verificarsi dei vari sintomi patologici in concomitanza con le vaccinazioni, le recrudescenze coincidenti con le dosi di richiamo somministrate, l’andamento protratto ed crescente di disturbi caratteristici e in tutto corrispondenti alle descrizioni riportate nella copiosa letteratura sull’argomento, hanno rappresentato elementi fortemente dimostrativi  tali da avere un ruolo indicativo o comunque non marginale sotto l’aspetto del nesso di causa sull’effetto, generando il giusto  giudizio del Tribunale per l’alto di probabilità come ben riconosciuto dal Giudice stesso nella sua sentenza.
La presenza di sostanze tossico-nocive ed anche ma non solo per il Thimerosal contenute nei vaccini inoculati nei primi mesi di vita dei bambini, ha anche nel caso del ragazzo, avvalorato il referto di una RMN all’encefalo, dal quale e’ risultata presenza di demielinizzazione fatto che, è stato il punto focale della questione sanitaria che riguardava lo stato psico-fisico del ragazzo, etichettato troppo comodamente come “autistico” da un sistema sanitario incapace di informare preventivamente i genitori  sui possibili danni dei vaccini (consenso informato inesistente), comprendere e diagnosticare correttamente, e quindi assumersi le proprie responsabilità di fronte a questo danno continuo perpetrato attraverso programmi vaccinali irrispettosi dell’individualità del singolo bambino che li subisce.
Le innumerevoli pubblicazioni scientifiche, citate ed allegate dai vari Consulenti e Periti di Parte a sostegno delle rispettive argomentazioni che sono oggetto di ogni dibattimento che riguarda la correlazione autismo-vaccinazioni, il compito del Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale è stato quello di valutare i risultati di ogni specifica indagine, raccogliendo gli elementi più utili alla conclusione del caso, nell’intento primario di formulare un giudizio attendibile sul problema della correlazione della sindrome autistica con la somministrazione dei preparati vaccinali, sono emersi elementi anamnestici e clinici che hanno inchiodato alle loro responsabilità le vaccinazioni somministrate.
 
 Video di un padre che ha avuto un figlio autistico (danni neurologici) per dei vaccini:
 https://www.facebook.com/video.php?v=10203793473296323
 A questo link: http://www.youtube.com/channel/UCFCrfK5rP_B6huriP1hLApw/videos 
 è possibile vedere una lunga serie di video-denuncia delle famiglie con bambini/ragazzi autistici da tutto il mondo.  

Studi, ricerche su Autismo dai Vaccini:
- Vaccino MPR: il più grande scandalo della medicina
- Measles jab withdrawn due to ‘high demand’
- MMR doctor fixed data on autism
- Cosa si nasconde dietro la recente ritrattazione del Lancet di uno studio che attribuiva al vaccino MPR il danno autistico?
- MMR doctor wins battle against being struck off
- MMR doctor John Walker-Smith wins High Court appeal
- Doctor struck off over MMR controversy appeals against ruling
- England and Wales High Court (Administrative Court) Decisions
- Merck & Co., Inc. : Lawsuit Claims Merck Overstated Mumps Vaccine Effectiveness
- Richard Horton Waffles on Lancet’s Wakefield Retraction
- Gemello morto, accuse al primario, “La Tribuna di Treviso”, 2 giugno 2012
- An Investigation of the Association Between MMR Vaccination and Autism in Denmark

Un’indagine della correlazione tra vaccinazione MMR e l’autismo in Danimarca
http://www.jpands.org/vol9no3/goldman.pdf
http://www.jpands.org/vol9no3/stott.pdf

Per altri particolari sul tema:
http://nucbatchem.wordpress.com/2012/09/30/il-fatto-quotidiano-continua-a-disinformare-sui-vaccini/
http://www.comilva.org/news/mmr_autismo_caso_wakefield_come_emblema_%E2%80%9Ccoverup_scientifico%E2%80%9D

 

Autism from the Vaccines-1
Autism from the Vaccines-2
Autism from the Vaccines-3
Autism from the Vaccines-4
Autism from the Vaccines-5
Autism from the Vaccines-6
Autism from the Vaccines-7
Autism from the Vaccines-8
Autism from the Vaccines-9
Autism from the Vaccines-10

Autism from the Vaccines-11
Autism from the Vaccines-12
Autism from the Vaccines-13
Autism from the Vaccines-14
Autism from the Vaccines-15

Autism from the Vaccines-16
Autism from the Vaccines-17
Autism from the Vaccines-18
Autism from the Vaccines-19
Autism from the Vaccines-20

Autism from the Vaccines-21
Autism from the Vaccines-22

Altri riferimenti:
-
Champagne et al. Can Dis Weekly Rep. 1987;13:155-157:  cercare su google il libro.
- Is measles vaccination a risk factor for inflammatory bowel disease ?: 
http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736%2895%2990816-1/abstract
http://www.independent.co.uk/news/measles-jab-withdrawn-due-to-high-demand-1195247.html
http://briandeer.com/solved/st-fixed-data.htm
http://www.informasalus.it/it/articoli/vaccino_mpr.php
- Riflessioni morali sui vaccini preparati con cellule di feti abortiti: 
http://autismovaccini.com/2011/01/23/riflessioni-morali-sui-vaccini-preparati-con-cellule-di-feti-abortiti/
- Tutte le menzogne scritte da Brian Deer – Parte 1: 
http://autismovaccini.com/2011/02/12/tutte-le-menzogne-scritte-da-brian-deer-parte-1/
- Tutte le menzogne scritte da Brian Deer – Parte 2: 
http://autismovaccini.com/2011/02/20/tutte-le-menzogne-scritte-da-brian-deer-parte-2/
- Tutte le menzogne scritte da Brian Deer – Parte 3: 
http://autismovaccini.com/2011/02/20/tutte-le-menzogne-scritte-da-brian-deer-parte-3/
- Murdoch e i vaccini: esposizione del crimine: 
http://autismovaccini.com/2011/07/19/murdoch-e-i-vaccini-esposizione-del-crimine/
http://www.bmj.com/rapid-response/2011/11/09/re-how-case-against-mmr-vaccine-was-fixed
- AUTISMO: ufficialmente riaperto il caso Wakefield
http://autismovaccini.com/2011/11/12/autismo-ufficialmente-riaperto-il-caso-wakefield/
http://www.telegraph.co.uk/health/children_shealth/9128147/MMR-doctor-wins-battle-against-being-struck-off.html
http://www.independent.co.uk/life-style/health-and-families/health-news/mmr-doctor-john-walkersmith-wins-high-court-appeal-7543114.html
http://www.guardian.co.uk/society/2012/feb/13/doctor-struck-off-mmr-appeals
- Le relative pubblicazioni di autismovaccini.com relazionano in modo chiaro a questo proposito: 
http://autismovaccini.com/2012/03/07/il-prof-walker-smith-vince-il-ricorso-alla-alta-corte-di-londra/ http://www.oldsquare.co.uk/pdf_cases/1200531.pdf
http://autismovaccini.com/2012/06/02/vaccino-mpr-la-storia-non-si-cancella/
http://www.4-traders.com/MERCK-CO-INC-13611/news/Merck-Co-Inc-Lawsuit-Claims-Merck-Overstated-Mumps-Vaccine-Effectiveness-14383302/
http://autismovaccini.com/2012/06/23/vaccino-mpr-ancora-guai-per-la-merck/
http://autismovaccini.com/2011/06/25/30-studi-scientifici-dimostrano-il-legame-autismo-e-danno-vaccinale/
http://autismovaccini.com/2011/04/23/autismo-causato-dai-vaccini-il-governo-americano-ammette-correlazione/ http://www.justice.gov/usao/gan/press/2011/04-13-11
http://autismovaccini.com/2011/04/17/il-cdc-gate-svela-la-scia-fraudolenta-degli-studi-riguardanti-lautismo/
http://autismovaccini.com/2011/10/27/pediatrics-frode-scientifica-in-merito-allautismo/
http://autismovaccini.com/2011/10/29/pediatrics-frode-scientifica-in-merito-allautismo-aggiornamento/
http://www.huffingtonpost.com/sally-beck/richard-horton-waffles-on_b_460550.html
http://www.comilva.org/sites/default/files/journal-of-american-physicians-and-surgeons.pdf
http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2012/06/02/news/gemello-morto-accuse-al-primario-1.5194440
- AUTISMO da VACCINO: la controversia è tutt’altro che chiusa !: 
http://autismovaccini.com/2012/09/21/autismo-da-vaccino-la-controversia-e-tuttaltro-che-chiusa/
http://autismoevaccini.files.wordpress.com/2011/12/vaccines-get-the-full-story_ita.pdf
- MMR doctor wins battle against being struck off: 
http://www.telegraph.co.uk/health/children_shealth/9128147/MMR-doctor-wins-battle-against-being-struck-off.html#
 
Video: Sono finite le bugie del CDC: I VACCINI CAUSANO AUTISMO


IMPORTANTE SEGNALAZIONE
L'iniezione della vitamina K1
ai neonati in  Italia ed in altre nazioni del mondo, viene fatta di nascosto o con genitori "consenzienti", senza pero' aver fatto leggere loro il bugiardino del farmaco,  a tutti bambini appena nascono.
Non hanno bisogno del vostro consenso, l'iniezione è inclusa nelle pratiche mediche che effettuano nella  sezione dove voi dichiarate di lasciare in cura il vostro bambino, al reparto nursering, per esser lavato, medicato ecc.
Per le sostanze che contiene questa iniezione (alluminio, vedi foto, sostanza che passa facilmente nel cervello del piccolo e che eccitera' i neuroni fin da subito, e poi nel tempo potrebbe generare problemi ....), ogni genitore avrebbe il diritto umano di denunciare il Ministero della Salute Italiano per complicità premeditata in crimine organizzato !!
Segue alle volte, sempre all'insaputa dei genitori e senza scriverlo sulla cartella clinica, anche la vaccinazione per l'epatite A o B, con vaccino irradiato dal Cobalto 60, in grado di scatenare malattie autoimmunitarie, sordità, cecità, patologie neurologiche, AIDS, epatite B, epatite C, Cancro, Autismo precoce ecc.
A due giorni dalla nascita spuntano fuori varie associazioni che vi fanno firmare la vendita del DNA del vostro figlio a Terzi (case farmaceutiche) mediante il prelievo del sangue dal tallone, per la cosiddetta prevenzione delle malattie metaboliche !
Insomma appena nasci attentano alla tua salute !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINI VELENOSI !
Meccanismo di tossicità e disintossicazione
– 01/05/2019
By Katarzyna Hoffman
Come alcuni di voi probabilmente sanno, il cervello sano è come una spugna pulita che viene alimentata dal flusso del liquido cerebrospinale. Quando la spugna si sporca di resine, poliesteri, idrossiacidi reticolati, oli essiccanti o polvere di cellulosa cristallina - il flusso è limitato, i neuroni vengono soffocati e le funzioni ormonali, cognitive e altre funzioni cerebrali si deteriorano.
I vaccini vengono "conservati" con componenti resinose - acidi maleico e succinico o loro sali: succinati e maleinati. L'acido maleico è un induritore di resina ampiamente conosciuto, l'acido succinico (quando è secco, conosciuto come ambra) è una componente comune della resina.
Questi composti si reticolano con l'acido lattico normalmente presente nei tessuti formando depositi solidi che distruggono il cervello. Più acido lattico c'è nei tessuti - più grande è il danno che la resina iniettata nel vaccino causerà. Questo è il motivo per cui i bambini che sono stanchi durante o giorni dopo la vaccinazione (hanno più acido lattico nei tessuti) hanno danni neurali molto più gravi.

Le persone con background medico sono confuse (fondamentalmente storditi) dal fatto che l'acido succinico si verifica presumibilmente associato con gli enzimi nei mitocondri (ciclo di Krebs) - che per questi ignoranti significa che l'acido succinico è anche sicuro in tutto il corpo (interni delle cellule e spazio extracellulare). L'assurdità di questa pseudo logica medica è simile all'idea che la sabbia nel cambio di un'auto è sicura e sana per essa in quanto è sicura quando viene trasportata in auto o il coltello nello stomaco è sicuro e sano in quanto è innocuo in un cassetto della cucina.
I componenti in resina sono nascosti nella composizione dei vaccini come sostanze aggiuntive - per esempio il tiomersal che è noto per la sua leggera tossicità al mercurio che spesso contiene acido maleico/succinico come ingrediente non rivelato.

Fin dall'antichità la farmacia avvelenava i bambini solo promuovendo frutti neurotossici contenenti acido gallico libero - lamponi, more e sambuco - ma ora questo non è ovviamente sufficiente per loro e i vaccini sono utilizzati anche per danneggiare la salute dei bambini. I lamponi e le more neutrotossici sono oggi la causa naturale più comune di disturbi alla vista, scoliosi, allergie e leucocimie nei bambini.  
Questo è come sembra naturale resina di acido maleico naturale:



ed è così che appare la resina di acido succinico naturale (ambra):

https://4.bp.blogspot.com/-StWjZmj-WcY/XIzxM090ktI/AAAAAAAAAHU/dOC6WHchDuEOUozBX17J076W0v-HEegCwCLcBGAs/s320/succinic%2Bacid%2Bresin.jpg

Come rimuovere i depositi di resine sintetiche reticolate (essiccate) e/o poliesteri di frutta dal tessuto nervoso di un bambino avvelenato con un vaccino tossico "conservato" con maleinati o succinati o frutti tossici contenenti acido gallico libero?
cioè ....
Come curare autismo, allergie, gonfiore, dermatite atopica, epilessia, paralisi nervosa e decine di altre malattie causate da farmacie e imbroglioni farmaceutici utilizzando veleni naturali e sintetici (lamponi, more e conservanti nei vaccini - contenenti resine reticolanti - maleiche, succiniche, galliche, ecc.) e oli essiccanti (olio di lino, olio di canapa) utilizzati negli integratori ?
I danni al sistema nervoso del bambino e l'intera gamma di sintomi neurologici e fisiologici si verificano quando viene avvelenato con una sostanza in grado di reticolare i tessuti con acido lattico. I conservanti iniettati con i vaccini sono un componente dell'adesivo bicomponente, mentre l'altro (acido lattico) è naturalmente presente nei tessuti.
Al fine di sciogliere i depositi di poliesteri, resine e olii essiccanti (polinsaturi promossi come omega-3) depositati nel cervello dei bambini, si dovrebbe utilizzare un acido carbossilico aromatico, che non è esso stesso un acido idrossilico, cioè non ha la capacità di reticolazione e la creazione di depositi. Tale acido è, ad esempio, l'acido salicilico.

La fonte naturale di salicilati è, come probabilmente sapete, il legno di salice (Salix in latino) e non, come dicono gli imbroglioni in farmacia, la corteccia di salice che è piena di tannini tossici !
 Tradizionalmente, i salicilati vengono estratti con alcool molto diluito (2-3%) da legno di salice senza corteccia. Contrariamente ad un'altra falsa opinione diffusa dagli imbrogli in farmacia - non ci sono salicilati nei lamponi - ma c'è un acido gallico libero fortemente neurotossico che provoca naturalmente danni alla vista, scoliosi, allergie e leucemie.

Nel caso dei bambini, un dosaggio molto basso e preciso è molto importante - perché una dose troppo alta causa la cosiddetta asma salicilica (aspirina).
Dosi inferiori a 8 mg / kg / giorno (4mg/lb/giorno) sono abbastanza basse e sicure. Un dosaggio preciso fornisce un'aspirina regolare, non rivestita, senza additivi. La compressa normale da 325 o 500mg dovrebbe essere ben disciolta in 200 ml di acqua - e la quantità di soluzione utilizzata dovrebbe essere appropriata (nel caso di 500mg la soluzione contiene 500mg/200ml=2.5mg/ml).
Una persona di 30kg non deve assumere più di 30kg*8mg/kg=240mg al giorno che è 96ml della soluzione da 2.5mg/ml.
La cosiddetta sindrome di Reye è solo un intenso avvelenamento secondario di ciò che l'aspirina si sta dissolvendo. Se il ritmo di dissoluzione dei depositi nel tessuto nervoso è basso - le reazioni avverse sono limitate e innocue. L'aspirina corretta (non avvelenata con additivi) non è affatto tossica - eventuali effetti avversi sono causati da ciò che si scioglie nei tessuti.
Per questo motivo i dosaggi devono essere bassi e, in caso di febbre, l'aspirina deve essere sospesa fino alla fine della febbre. La farmacia usa la paura per far sì che le persone vaccinate e usa la paura per assicurarsi che non siano curate. I bambini escono dall'autismo e si ammalano perché i depositi nel loro cervello si dissolvono lentamente. Il commercio di allergia scompare quando la gente capisce che l'aspirina non avvelenata con additivi pulisce il loro tessuto neurale rimuovendo così le allergie.

Info sull'aspirina QUI:
https://medical-lies.blogspot.com/2019/02/aspirin-universal-antidote-for-many.html

 L'aspirina deve essere regolare, non rivestita, senza additivi inutili e nocivi !
Il palmitato di zinco nell'aspirina rivestita (es. aspirina pro) sono due veleni in uno, entrambi (sego e zinco) distruggono il tessuto nervoso ! La cellulosa cristallina danneggia anche il tessuto nervoso !
Alla dose massima di 8 mg / kg / giorno (4mg/lb / giorno), i depositi di resina devono essere rimossi dal tessuto nervoso entro 3-4 mesi circa.
La dose deve essere molto piccola - perché i depositi di resina che fluiscono possono causare sintomi neurologici derivanti da avvelenamento secondario - tra cui febbre e sintomi asmatici (la cosiddetta asma indotta dall'aspirina) - che scompaiono spontaneamente.
In caso di febbre, l'aspirina deve essere interrotta e riavviata solo dopo il passaggio della febbre.

E' bene avere le proteine del latte nello stomaco al momento dell'aspirina - bloccando l'assorbimento del glutine in quanto tutti gli acidi organici ne aumentano l'assorbimento.
Questa raccomandazione si applica a qualsiasi alimento acido, che si tratti di mirtilli, fragole o pomodori - sempre latte, formaggio o panna per alimenti acidi per bloccare l'assorbimento del glutine con le proteine del latte (caseina).

In sintesi, prima le proteine del latte e poi un'aspirina semplice, non rivestita, di dimensioni adeguate, senza additivi tossici. Non aumentare la dose giornaliera, in quanto ciò comporta una più rapida rimozione dei depositi di poliestere dagli spazi interneuronali e sintomi di avvelenamento secondario !

Tutte le aspirine cardio/bambino contengono una serie di ingredienti tossici - sono progettati per danneggiare e non curare le persone!
Elenco di alcuni ingredienti tossici che si trovano comunemente nelle aspirine sbagliate:
- cere
- acido metacrilico
- acrilato di etile
- cellulosa microcristallina (tessuti da taglio)
- gommalacca, cocciniglia (resina)
- sali di croscarmellosa (es. sodio)
- sterinato, palmitinati (sego)
- sali di zinco (danneggia il metabolismo)

Esempi:
Il Vaccino Prevenar 13 per la malattia pneumococcica mediamente creata contiene acido succinico (in precedenza era stato avvelenato con acido maleico).
Nel vaccino antinfluenzale FLUARIX TETRA troviamo un sale di acido succinico: l'idrogeno succinato alfa-tocoferile.
Ecc.. ecc…

Ottengo un sacco di reazioni odiose e aggressive da parte di persone con background medico sostenendo che l'acido succinico è sicuro in quanto è presumibilmente parte del metabolismo umano.
La medicina è un mestiere (non una scienza!) basato su molti falsi assiomi che rendono il suo popolo stupido e aggressivo di fronte alla verità e alla realtà.
Le resine danneggiano i tessuti - e il tessuto nervoso è il più vulnerabile - non importa quante bugie ti è stato insegnato a essere in grado di avvelenare le persone!
Si prega di condividere, copiare, distribuire
Tratto da: https://medical-lies.blogspot.com/2019/04/poisonous-vaccines-mechanism-of.html

Sicurezza dei Vaccini: il CDC smentito in audizione formale al Congresso USA - 12/03/2012
https://www.facebook.com/notes/domenico-dambrosio/sicurezza-dei-vaccini-il-cdc-smentito-in-audizione-formale-al-congresso-usa-1203/830740960273957
Congresso degli Stati Uniti:
Richieste di trasparenza da parte del deputato Bill Posey in merito alla manipolazione di studi sulla sicurezza dei vaccini del C.D.C. (Center for Disease Control).
Bill Posey, deputato al Congresso USA - Il membro del Congresso USA paragona la corruzione del CDC negli studi sulla sicurezza dei vaccini allo scandalo nella gestione della SEC di Bernie Madoff.
Il deputato Bill Posey ha parole forti per l’agenzia governativa. Conclude: “Penso che il CDC dovrebbe essere indagato.”
“Esistono tre tipi di bugiardi: i bugiardi, i dannati bugiardi e gli statistici.” (There are three kind of liars: liars, damned liars, and statisticians.) - By Mark Twain

Watchung, NJ, 16/04/2014 / PRNewswire-iReach
Nell’intervista dell’8 aprile/2014 sul programma radiofonico di AutismOne “Una conversazione di Speranza”, la forte determinazione e le richieste di trasparenza del deputato Bill Posey sono state evidenti, mentre ha discusso la gestione del CDC degli studi sulla sicurezza del vaccino che colpiscono
“la nostra risorsa più preziosa nella nostra nazione: i nostri figli.”
L’intervista di 30 minuti, condotta dal “sorvegliante” dei produttori di vaccini, il biochimico Brian Hooker PhD, approfondisce ciò che Posey ha definito
“la relazione incestuosa tra la comunità della salute pubblica e dei produttori di vaccini e funzionari pubblici.” - vedi: Corruzione
Il legislatore della Florida, noto come “Mr. Responsabilità”, non usa mezzi termini quando ha criticato i funzionari attuali e passati del CDC, tra cui il truffatore incriminato Dr. Poul Thorsen (*); il direttore del CDC tramutato in presidente della “Merck Vaccini” Dr. Julie Gerberding; e l’attuale portavoce dell’agenzia in materia di autismo e vaccini, il dottor Coleen Boyle.
Il latitante danese (*) in attesa di estradizione negli USA - foto - e' un ricercato dagli US:
http://oig.hhs.gov/fraud/fugitives/profiles.asp#thorsen
Su Thorsen, Posey ha detto:
“Se leggete tra le email e apprendete gli incontri e l’accordo finanziario che questo truffatore ha avuto con il CDC, che vi farà completamente venire il mal di stomaco.
Costui non era affatto un ricercatore occasionale su tutta la linea. Questo è l’uomo chiave del CDC in Danimarca.
Egli era strettamente legato ai migliori ricercatori sulla sicurezza del vaccino del CDC … finché Thorsen stava preparando i libri per produrre i risultati che volevano,
a loro non importava se gli studi fossero validi o quanti soldi sono stati dirottati all’inizio …
È come la Security and Exchange Commission e Bernie Madoff.
Ma è peggio, perché stiamo parlando di qualcuno che fondamentalmente ha rubato il denaro che si supponeva essere utilizzato per migliorare la salute e la sicurezza dei soggetti più vulnerabili della nostra società – i nostri bambini piccoli.
Il Dr Hooker ha osservato che Thorsen aveva collaborato con il CDC su 36 documenti, non su un solo documento come rivendicato dal Dr. Boyle, e che l’agenzia ha rifiutato di indagare sugli studi a discarico del ruolo dei vaccini nel provocare l’autismo, in seguito al suo rinvio a giudizio sulla frode telematica e riciclaggio di denaro.
Posey ha descritto Boyle come “volutamente evasiva”, nel suo interrogatorio di lei nel corso di un’audizione al Congresso.
“Le ho fatto una domanda molto diretta.
‘Avete fatto uno studio che confronta i tassi di autismo nei vaccinati rispetto a bambini non vaccinati ?
Ha cominciato a raccontarci tutto quello che ha fatto …
Dopo che lei sprecato tre minuti, la interruppi e ho preteso che lei rispondesse alla domanda.
E allora, solo allora, ha ammesso che il governo federale non ha mai fatto questo semplicissimo, fondamentale, studio di base.
Il deputato Posey presenta legge che richiede Studio sul tasso di autismo nei vaccinati rispetto ai mai vaccinati –  http://healthimpactnews.com/2013/congressman-posey-introduces-bill-requiring-study-of-autism-rate-in-vaccinated-vs-unvaccinated/
A proposito di diniego di Boyle di un vero e proprio aumento del autismo, Posey ha detto,
“so che abbiamo un’epidemia di autismo.
Voi lo sapete. Lei lo sa. Lei sa che sappiamo.
Ma per qualche ragione si rifiutano di ammetterlo pubblicamente.” Per quanto riguarda l’affermazione di Boyle che l’aumento è dovuto ad una migliore diagnosi, Posey ha detto:
“Io non penso che nessuno che sia intellettualmente onesto con questo problema possa cominciare a a capire quella stupida scusa che lei usa.”
Il Congresso stronca i rappresentanti del NIH, del CDC per l’elusione dell’evidenza vaccini / autismo
“La gente di solito usa le statistiche come un ubriaco i lampioni: più per sostegno che per illuminazione.”
By Mark Twain

Egli ha anche descritto una campagna orchestrata per conto del CDC e industria dei vaccini: persone che stanno in tutto il blogging per demolire chiunque osi discutere i burocrati irresponsabili.
Ha parlato della “loro piccola rete mediatica [che servirà a] distorcere la verità, a screditare, a diffamare, vilipendere, denigrare tutti coloro che desiderano qualsiasi tipo di responsabilizzazione …”
Posey ha quindi discusso del suo co-patrocinio con Rep. Carolyn Maloney, della legge per gli Studi di sicurezza sulle vaccinazioni.
Ha detto che la proposta di legge costringerebbe il governo ad effettuare uno studio retrospettivo dei vaccinati rispetto ai mai vaccinati sugli esiti di salubrità.
Sentiva che potrebbe essere fatto con “la responsabilità e la sorveglianza diretta del governo.”
Nel suo intervento di chiusura, Posey ha detto:
“Il CDC non è affidabile riguardo lo studio della sicurezza dei vaccini. Il conflitto di interessi è Enorme. Penso che il CDC debba essere indagato”.
Barry Segal, fondatore di Focus autismo, che sponsorizza la ricerca investigativa del dottor Hooker, ha definito l’intervista “un punto di svolta.”
Il deputasto Bill Posey sta servendo il suo terzo mandato in 8 ° Congresso quartiere della Florida.
Fa parte del Comitato per la Scienza, Spazio e Tecnologia.
Egli è stato determinante nel rilascio dei documenti di CDC per quanto riguarda un legame tra vaccini e autismo.
Questi documenti sono ora in fase di analisi da diversi ricercatori, tra cui il Dr. Brian Hooker.

Fonte:

Congress Slams NIH, CDC Reps For Evading Vaccine/Autism Evidence

http://www.prnewswire.com/news-releases/us-congressman-compares-corruption-in-cdcs-vaccine-safety-studies-to-secs-handling-of-bernie-madoff-scandal-255471691.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'OSSITOCINA nell'Autismo, una delle concause non primarie di esso
COMUNICATO STAMPA 27/02/ 2016
L’ossitocina nelle alterazioni neurobiologiche dell’autismo
Questo ormone svolge un’importante funzione nella fase di sviluppo neuronale post-natale, influenzando l’attività del neurotrasmettitore Gaba, la cui alterazione è legata a molte malattie del neurosviluppo con sintomatologia autistica.
A rivelarlo uno studio svolto da Istituto di neuroscienze del Cnr, Università di Milano e Istituto clinico Humanitas, finanziato da Telethon. La ricerca è stata pubblicata su Cell Reports

Durante le prime fasi di vita post-natale avvengono processi di maturazione fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso, che sono il frutto di un bilanciato rapporto tra inibizione ed eccitazione nei circuiti neuronali.
Il neurotrasmettitore Gaba in questa fase svolge un ruolo essenziale: all’inizio ha attività eccitatoria, mentre più tardi rende i neuroni meno eccitabili. Il verificarsi di alterazioni durante questo processo, che avviene in concomitanza con la nascita e viene chiamato Gaba switch, determina conseguenze importanti nello sviluppo dei circuiti neuronali e sembra essere alla base di alcuni disturbi del neurosviluppo, tra cui l'autismo. Uno studio, coordinato da Bice Chini dell’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (In-Cnr), condotto in collaborazione con Università di Milano e Istituto clinico Humanitas, ha identificato il modo in cui l'ossitocina, modulando l'espressione e la funzionalità del trasportatore del cloro Kcc2, modula la tempistica dello switch del Gaba.
“In laboratorio si è osservato che, in modelli animali sperimentali incapaci di rispondere all'ossitocina perché privi del recettore per questo ormone, si verifica un deficit nell'espressione di Kcc2, proteina coinvolta nel trasporto del cloro, e di conseguenza si ha un rallentamento nello switch del Gaba, che rimane eccitatorio per un periodo di tempo più lungo del dovuto. Questa anomalia, a sua volta, determina un’alterazione dell'equilibrio tra eccitazione e inibizione, che è probabilmente tra le cause della sintomatologia simil-autistica osservata negli animali, i quali presentano un difetto di socialità e rigidità cognitiva. L’eccesso di eccitazione può spiegare, inoltre, la comparsa di fenomeni convulsivi ed epilettici”, spiega Chini.
Dal momento che il difetto di eccitazione-inibizione è comune a molti modelli di autismo, l'ossitocina potrebbe rivelarsi utile a livello terapeutico per compensare queste irregolarità, soprattutto nelle sindromi genetiche, diagnosticabili in età molto precoce. “Colleghi francesi dell'Inmed, a Marsiglia, hanno già sperimentato con successo la somministrazione di ossitocina alla nascita in diversi modelli sperimentali di autismo, ma ancora erano poco compresi i meccanismi neurobiologici dell'azione di questo ormone nelle prime fasi dello sviluppo post-natale. L'ossitocina, ben nota per il ruolo che svolge nella mamma durante il parto favorendo le contrazione dell’utero e, in seguito, stimolando la produzione del latte durante l’allattamento, ha un'azione cruciale anche nel neonato per lo sviluppo del sistema nervoso”, conclude la ricercatrice dell’In-Cnr. “La ricerca di base, e in particolare l'identificazione dei meccanismi alla base dell'azione di ormoni e neuropeptidi, continua a offrire un formidabile contributo per sviluppare linee di ricerca che speriamo possano avere un’applicazione clinica. Non a caso la nostra ricerca è stata sostenuta e finanziata dalla Fondazione Telethon proprio per lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici in disordini del neurosviluppo su base genetica”.
La ricerca è stata pubblicata su Cell Reports: http://www.cell.com/cell-reports/abstract/S2211-1247(16)30254-6?


Commento NdR:
questo e' uno dei vari meccanismi (gli altri li trovate qui), in genere secondari dell'Autismo, i principali sono le microischemie che si producono nella microcircolazione, specie nei soggetti vaccinati, perche' le sostanze vaccinali, inducono facilmente microischemie e parallelamente malfunzione cellulare con le alterazioni nella produzione delle sostanze necessarie all'organismo, es. mielina, distrofina, ormoni, ossitocina, ecc., della quantita' e qualita' da esse prodotte.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Autismo  e non solo, dai Vaccini
J Toxicol Environ Health A. 2006 Aug;69(15):1481-95.
An evaluation of the effects of thimerosal on neurodevelopmental disorders reported following DTP and Hib vaccines in comparison to DTPH vaccine in the United States.
Geier DA1, Geier MR. - Author information

Abstract
Thimerosal is an ethylmercury (49.55% mercury by weight) preservative historically added to some vaccines. Toxicokinetic studies showed children in the United States received doses of mercury from Thimerosal-containing vaccines (TCVs) in excess of safety guidelines. In the United States during the 1990s, diphtheria-tetanus-pertussis (DTP) and Haemophilus influenzae type b (Hib) vaccines (maximally, 50 mug mercury per joint administration) and diphtheria-tetanus-pertussis-Haemophilus influenzae type b (DTPH) vaccines (25 mug mercury per administration) were given to children in the same childhood vaccination schedule at 2, 4, 6, and 15-18 mo, so that children receiving DTP and Hib vaccines may have maximally received an additional 100 mug more mercury exposure from TCVs than children administered DTPH vaccines. A case-control epidemiological study of neurodevelopmental disorders (NDs) reported to the Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) (online public access version; updated 31 August 2004) following administration of DTP vaccines in comparison DTPH vaccines manufactured by Lederle Laboratories (Pearl River, NY) from 1994 through 1998 was undertaken. Significantly increased odds ratios for autism, speech disorders, mental retardation, infantile spasms, and thinking abnormalities reported to VAERS were found following DTP vaccines in comparison to DTPH vaccines with minimal bias or systematic error. Additional ND research should be undertaken in the context of evaluating mercury-associated exposures, especially since in 2005 the Institute of Medicine issued a report calling into question handling of vaccine safety data by the National Immunization Program of the Centers for Disease Control and Prevention.
PMID:16766480 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Thimerosal è un metilmercurio (49.55% di mercurio in peso) conservante, storicamente aggiunto ad alcuni vaccini; studi tossicocinetici hanno mostrato bambini negli Stati Uniti hanno ricevuto dosi di mercurio dai vaccini contenenti thimerosal (TCVs) al di sopra di linee guida di sicurezza.
Negli Stati Uniti nel corso del 1990, la difterite-tetano-pertosse (DTP) e Haemophilus influenzae di tipo b vaccini (Hib) (al massimo, 50 mug  di mercurio per la somministrazione congiunta) e la difterite-tetano-pertosse-Haemophilus influenzae di tipo b vaccini (DTPH) (25 mug di mercurio dalla somministrazione) sono state dati ai bambini nello stesso programma di vaccinazione infanzia a 2, 4, 6, e 15-18 mo, in modo che i bambini che ricevono i vaccini DTP e Hib possono avere al massimo 100 ha ricevuto un boccale di più esposizione al mercurio supplementare dal TCVs rispetto ai bambini somministrati vaccini DTPH.
Un caso-controllo studio epidemiologico di disturbi dello sviluppo neurologico (NDS) riferito al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) (on-line la versione di accesso del pubblico; aggiornato 31 ago 2004) a seguito della somministrazione di vaccini DTP nei vaccini confronto DTPH prodotti da Lederle Laboratories (Pearl River , NY) dal 1994 al 1998 è stata intrapresa.
Significativamente aumentato il ratio per l'autismo, disturbi del linguaggio, ritardo mentale, spasmi infantili, e le anomalie di pensiero segnalati al VAERS sono stati trovati seguenti vaccini DTP rispetto a DTPH vaccini con pregiudizi minimo o errore sistematico.
Una ricerca ND supplementare, dovrebbe essere intrapresa nel contesto della valutazione alle esposizioni di mercurio associate, soprattutto da quando nel 2005 l'Istituto di Medicina ha pubblicato un rapporto chiama in gestione questione di dati sulla sicurezza del vaccino dal Programma Nazionale di Immunizzazione dei Centers for Disease Control and Prevention
(NdR: che e' pero' e' un ente governativo-privato US, in conflitto di interesse ed i suoi dirigenti hanno falsificato i dati sulla sicurezza dei vaccini...sminuendoli comunque....).
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18482737

J Neurol Sci. 2008 Aug 15;271(1-2):110-8. doi: 10.1016/j.jns.2008.04.002. Epub 2008 May 15.
Thimerosal exposure in infants and neurodevelopmental disorders: an assessment of computerized medical records in the Vaccine Safety Datalink.
Young HA1, Geier DAGeier MR. - Author Information

Abstract
The study evaluated possible associations between neurodevelopmental disorders (NDs) and exposure to mercury (Hg) from Thimerosal-containing vaccines (TCVs) by examining the automated Vaccine Safety Datalink (VSD). A total of 278,624 subjects were identified in birth cohorts from 1990-1996 that had received their first oral polio vaccination by 3 months of age in the VSD. The birth cohort prevalence rate of medically diagnosed International Classification of Disease, 9th revision (ICD-9) specific NDs and control outcomes were calculated. Exposures to Hg from TCVs were calculated by birth cohort for specific exposure windows from birth-7 months and birth-13 months of age. Poisson regression analysis was used to model the association between the prevalence of outcomes and Hg doses from TCVs. Consistent significantly increased rate ratios were observed for autism, autism spectrum disorders, tics, attention deficit disorder, and emotional disturbances with Hg exposure from TCVs. By contrast, none of the control outcomes had significantly increased rate ratios with Hg exposure from TCVs. Routine childhood vaccination should be continued to help reduce the morbidity and mortality associated with infectious diseases, but efforts should be undertaken to remove Hg from vaccines. Additional studies should be conducted to further evaluate the relationship between Hg exposure and NDs.

PMID: 18482737 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Lo studio ha valutato le possibili associazioni tra i disturbi dello sviluppo neurologico (NDS) e l'esposizione al mercurio (Hg) da Thimerosal contenunti nei vaccini (TCVs) esaminando l'automatizzato Vaccine Safety Datalink (VSD).
Un totale di 278,624 soggetti sono stati identificati in coorti dalla nascita dal 1990-1996 che avevano ricevuto la loro prima vaccinazione antipolio per via orale 3 mesi di età nel VSD.
Il tasso di prevalenza coorte di nascita di diagnosi medica Classificazione Internazionale delle Malattie, 9 ° revisione (ICD-9) sono stati calcolati specifici risultati NDS e di controllo.
Le esposizioni verso Hg da TCVs sono stati calcolati per coorte dalla nascita per le finestre di esposizione specifici da natalità 7 mesi e di natalità di 13 mesi di età.  analisi di regressione di Poisson è stata usata per modellare l'associazione tra la prevalenza di dosi di mercurio risultati e da TCVs.
Coerentemente un significativo aumento rapporti dei tassi sono stati osservati per l'autismo, disturbi dello spettro autistico, tic, disturbo da deficit di attenzione, disturbi emotivi e con esposizione Hg da TCVs.
Al contrario, nessuno dei risultati di controllo era aumentato in modo significativo rapporti dei tassi con l'esposizione Hg da TCVs,  vaccinazione dei bambini di routine deve essere continuato per contribuire a ridurre la morbilità e la mortalità associata a malattie infettive, ma gli sforzi dovrebbe essere intrapreso per rimuovere Hg dai vaccini. Ulteriori studi dovrebbero essere condotti per valutare ulteriormente la relazione tra esposizione Hg e NDS
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4199012/

Int J Environ Res Public Health. 2014 Sep; 11(9): 9156–9170.
Published online 2014 Sep 5. doi:  10.3390/ijerph110909156 PMCID: PMC4199012
A Dose-Response Relationship between Organic Mercury Exposure from Thimerosal-Containing Vaccines and Neurodevelopmental Disorders
David A. Geier,1 Brian S. Hooker,2 Janet K. Kern,1,3 Paul G. King,4 Lisa K. Sykes,4 and Mark R. Geier1,*
Author information  Article notes  Copyright and License information 
This article has been cited by other articles in PMC.

Abstract
A hypothesis testing case-control study evaluated concerns about the toxic effects of organic-mercury (Hg) exposure from thimerosal-containing (49.55% Hg by weight) vaccines on the risk of neurodevelopmental disorders (NDs). Automated medical records were examined to identify cases and controls enrolled from their date-of-birth (1991–2000) in the Vaccine Safety Datalink (VSD) project. ND cases were diagnosed with pervasive developmental disorder (PDD), specific developmental delay, tic disorder or hyperkinetic syndrome of childhood. In addition, putative non-thimerosal-related outcomes of febrile seizure, failure to thrive and cerebral degenerations were examined. The cumulative total dose of Hg exposure from thimerosal-containing hepatitis B vaccine (T-HBV) administered within the first six months of life was calculated. On a per microgram of organic-Hg basis, PDD (odds ratio (OR) = 1.054), specific developmental delay (OR = 1.035), tic disorder (OR = 1.034) and hyperkinetic syndrome of childhood (OR = 1.05) cases were significantly more likely than controls to receive increased organic-Hg exposure. By contrast, none of the non-thimerosal related outcomes were significantly more likely than the controls to have received increased organic-Hg exposure. Routine childhood vaccination may be an important public health tool to reduce infectious disease-associated morbidity/mortality, but the present study significantly associates organic-Hg exposure from T-HBV with an increased risk of an ND diagnosis.

Uno studio caso-controllo di verifica di ipotesi valutata sulle preoccupazioni circa gli effetti tossici di organico-mercurio esposizione (Hg) da thimerosal contenuto (49.55% Hg in peso) nei vaccini sul rischio di disturbi dello sviluppo neurologico (NDS).
Cartelle cliniche automatizzate sono state esaminate per identificare i casi e controlli arruolati dalla loro data-di-nascita (1991-2000) nel progetto Vaccine Safety Datalink (VSD).
I casi ND sono stati diagnosticati con disturbo pervasivo dello sviluppo (PDD), specifico ritardo dello sviluppo, tic o sindrome ipercinetica dell'infanzia. Inoltre, i risultati putativi non thimerosal-correlati di convulsioni febbrili, ritardo di crescita e degenerazioni cerebrali sono stati esaminati.
La dose totale cumulativo di esposizione Hg dal vaccino per l'epatite B, contenente thimerosal (T-HBV) somministrato entro i primi sei mesi di vita è stato calcolato.
Su una per ogni microgrammo di base organica-Hg, PDD (odds ratio (OR) = 1.054), specifica ritardo dello sviluppo (OR = 1.035), tic (OR = 1.034) e la sindrome ipercinetica dell'infanzia (OR = 1,05) casi erano significativamente con più probabilità rispetto ai controlli di ricevere una maggiore esposizione organica-Hg.  Al contrario, nessuno dei risultati relativi non thimerosal erano significativamente con più probabilità rispetto ai controlli di aver ricevuto una maggiore esposizione organica-Hg.
La vaccinazione dei bambini di routine può essere un importante strumento di sanità pubblica per ridurre le malattie infettive associate morbilità / mortalità, ma il presente studio associa significativamente organico-Hg esposizione da T-HBV con un aumento del rischio di una diagnosi ND.

Commento NdR: Malgrado che in questi studi si veda la mano e l'interesse a non evitare le vaccinazioni per gli enormi interessi che vi sono dietro nascosti:  creazione, mantenimento e/o aumento del mercato dei malati da sfruttare, sulla pelle dei popoli...e' significativo vedere come anche i vaccinatori, si sentono-vedono, preoccupati dai fatti riscontrati: aumento dei disturbi neurologici con i vaccini a mercurio (Thiomersal).

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il Dr. Broer suggerisce tutti prendere la vitamina D3 ogni giorno, per sopperire ai danni dei vaccini.
Egli afferma: A quanto pare dal momento che questi ricercatori sono morti e non possiamo parlare con loro, ma sappiamo che Essi hanno scoperto che la proteina enzimatica Nagalase che è stato fatto da parte delle cellule tumorali e virus che provoca dell'immunodeficienza, viene aggiunto attraverso le vaccinazioni sia attraverso virus o attraverso la vaccinazione stessa.
Si tratta di tali informazioni incredibilmente schiaccianti, comunicate a tutta la professione medica e la professione immunologica ed a quelle persone che stanno producendo ed inducendo le vaccinazioni, che a quanto pare non volevano questi ragazzi in giro e sono stati quindi suicidati....
Nagalase era, sorpresa sorpresa, essere stato trovato in concentrazioni molto elevate nei bambini con autismo. Il test Nagalase è fatto anche per il cancro, l'AIDS e altre infezioni croniche.
Nagalase è come un bombardiere stealth.
L'enzima Nagalase sintetizzato o rilasciato dalle cellule tumorali o una particella virale vaccinale individua le strutture proteiche GcMAF sulla superficie del linfociti T e B e semplicemente li cancella con una bomba incredibilmente precisa.

Il Dr. Broer continua a parlare di come GcMAF dato ai bambini autistici, ha completamente cancellato i loro sintomi, ed ha curato il cancro, l'Alzheimer e l''elenco potrebbe continuare all'infinito.
Quindi, per riassumere, Nagalase inibisce il GcMAF; una mancanza di quest'ultimo a sostanza che compromette il sistema immunitario, ed il Nagalase è collegata ad autismo, cancro, ed ogni sorta di malattie ed i medici ricercatori morti, hanno riferito di aver capito tutto in un modo o nell'altro, che Nagalase è stato volutamente aggiunto ai nostri vaccini per uccidere lentamente.
E  ci è stato detto che siamo dei mostri orribili se non inoculiamo ai nostri figli massicce dosi di vaccini perché potrebbero ammalarsi di  morbillo, polio, difterite, ecc.

Gli Stati Uniti hanno il programma di vaccinazione più aggressivo sul pianeta e tuttavia, abbiamo uno dei più alti tassi di mortalità infantile, l'autismo è anno dopo anno  alle stelle, il cancro è uno su tre per le donne e uno su due per gli uomini, e abbastanza tanto ogni malattia si può pensare è qui in aumento costante.
Mentre il link vaccino-autismo è stato ampiamente discusso nei circoli alternativi, cosi come l'incidenza di autismo e' aumentato notevolmente negli ultimi dieci anni, molti sanno c'è una connessione, ma sono sicuro di sapere esattamente come funziona.
Sono i metalli pesanti ?  Il DNA e' geneticamente modificato ? Lo sbarramento di sostanze chimiche, compresi polisorbato che agisce come un detersivo per aiutare le sostanze chimiche nei vaccini attraversare la barriera emato-encefalica più facilmente ? Oppure ... è la risposta molto, molto più semplice ?
È l'aggiunta di un noto inibitore degli enzimi del sistema immunitario che lascia tutti noi ed i nostri figli con un sistema immunitario compromesso fin da neonati ed e' essenzialmente istruito per ammalare e/o far morire prematuramente ?
Lo spopolamento 101 ... aggiungere veleno per i vaccini ... rendere la legge che tutti i bambini devono essere iniettati per poter frequentare la scuola, sono metodi per uccidere lentamente.
Pensano di essere leali secondo il loro tipo di mentalità, per "attuare" che la "sopravvivenza sia del più adatto". Solo i migliori geni sopravvivere ? Queste persone non hanno anima. (fonte)
Potremmo chiedere a piu' di una dozzina di medici, cosa pensano che la teoria, ma ... sono tutti morti.

Italy - Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

Un meeting di Scienziati CDC per distruggere i documenti detenuti riguardanti la relazione autismo-vaccino, rivela un’informatore dei CDC (US) - 03/12/2015 – By Julie Wilson scrittore staff - NaturalNews
I risultati di uno studio del 2004 dai Centri statunitensi per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione (CDC) ha scoperto un legame significativo tra il vaccino MMR (morbillo, parotite e rosolia) e l'autismo nei ragazzi afro-americani vaccinati sotto o intorno ai 36 mesi ; tuttavia, se non fosse per un informatore, non saremmo stati a conoscenza di niente di tutto questo, perché la prova è stata deliberatamente coperta.
Dr. William Thompson, attualmente un ricercatore senior presso la CDC, ha recentemente fatto una ammissione scioccante che lui ei suoi colleghi in particolare, hanno organizzato un incontro per distruggere importanti documenti relativi allo studio, nel tentativo di nascondere le informazioni per il pubblico per quanto riguarda un collegamento tra il vaccino MMR il vaccino e l'autismo.
Come prima riportato da Sharyl Attkisson, ex  giornalista investigativo indipendente della CBS News, il Dr. Thompson e lo studio con i suoi co-autori ", su di un programma per incontrarsi per distruggere i documenti relativi allo studio.
"Gli altri quattro co-autori si sono incontrati e hanno portato un grande bidone della spazzatura nella sala riunioni, e dopo una recensione e dopo aver  visonato tutti i documenti cartacei che avevamo pensato che dovevamo scartare, per metterli in un enorme bidone della spazzatura."
"I dati omessi suggerivano che i maschi afro-americani che hanno-avevano ricevuto il vaccino MMR prima dei 36 mesi erano ed avevano  aumentato il rischio per l'autismo." - CDC anziano Scienza Dr. William Thompson.
Tuttavia, consapevoli del fatto che distruggendo i documenti in questo modocio’  era illegale e non etico, il dottor Thompson ha mantenuto copie di tutti i documenti che erano stati smaltiti, nonché mantenuti tutti i file associati nel suo computer.
Dopo aver ottenuto un avvocato informatore, il dottor Thompson si fece avanti con la sua ammissione, fornendo documenti rilevanti nel mese di agosto 2014 per la carica di rappresentante.
Bill Posey (R-Florida), che ha presentato i dettagli del cover-up alla Camera dei Rappresentanti.
Posey, il quale sostiene che egli è "pro-vaccino", si legge la seguente citazione dal Dr. Thompson sul documento:
“Le mie mansioni primarie mentre lavorava nel ramo della sicurezza vaccinazioni 2000-2006, dovesse co-lead tre importanti studi sulla sicurezza successiva del vaccino. Il MADDSP, casi di autismo MMR studio di controllo, veniva effettuato in risposta allo studio Wakefield-Lancet che ha suggerito una associazione tra il vaccino MMR e un risultato di autismo.
Ci sono stati diversi importanti preoccupazioni tra gli scienziati e gli avvocati dei consumatori al di fuori del CDC in autunno del 2000, per quanto riguarda l'esecuzione dello studio Verstraeten.
Uno degli obiettivi più importanti che è stato determinato in anticipo, nella primavera del 2001, prima di  iniziare uno qualsiasi di questi studi, era quello di avere tutti e tre i protocolli controllati all'esterno del CDC prima dell'inizio delle analisi in modo da impedire ai difensori dei consumatori che non potevano piu’ sostenere che avevamo presentato analisi che si adattavano i nostri obiettivi e/o pregiudizi.
Abbiamo ipotizzato che se abbiamo riscontrato effetti statisticamente significativi a 18 o 36 soglie mese, avremmo dovuto concludere che vaccinare i bambini precocemente con vaccino MMR  avrebbero potuto portare a caratteristiche o funzionalità di autismo-like.
Ci siamo incontrati e finalizzato il piano di protocollo di studio e di analisi. L'obiettivo era quello di non deviare dal piano di analisi per evitare il disastro che si è verificato con lo studio thimerosal  Verstraeten pubblicato in Pediatria nel 2003.
Al 5 settembre incontro abbiamo discusso in dettaglio come codice gara, sia per il campione e il campione certificato di nascita. Nella parte inferiore della tabella 7, mostra anche che per il campione certificato di non-nascita, il significato statistico effetto gara “aggiustato” era enorme.
Tutti gli autori che ho incontrato e decidemmo a volte tra agosto e settembre del 2002, non per segnalare eventuali effetti di gara dai documenti. Molto presto dopo la riunione, abbiamo deciso di escludere segnalare eventuali effetti dai documenti.

I co-autori hanno avuto in programma un incontro per distruggere i documenti relativi allo studio.
I restanti quattro co-autori sono incontrati e hanno portato un grande bidone della spazzatura nella sala riunioni, e recensione e ha attraversato tutti i documenti cartacei che avevamo pensato che dovremmo scartare, e metterli in un enorme bidone della spazzatura.
Tuttavia, perché ho pensato che era illegale e violerebbe entrambe le richieste FOIA e DOJ, ho continuato a tenere copie cartacee di tutti i documenti nel mio ufficio, e io conservo tutti i file del computer associati. Credo che abbiamo volutamente trattenuti risultati controversi della bozza finale del documento Pediatria.
Il CDC e co-autore del Dr. Thompson Dr. Frank DeStefano, direttore CDC di immunizzazione di sicurezza, continuano a difendere lo studio come originariamente pubblicato.
Il 29 luglio un Tweet da Attkisson afferma: Finora nelle udienze previste, nessuna inchiesta nota del presunto cattiva condotta scientifica.
Learn more:
- http://www.naturalnews.com/052186_CDC_scientists_autism_study_documents_MMR_vaccine.html#ixzz3tTWdmoYt
-http://www.naturalnews.com/052186_CDC_scientists_autism_study_documents_MMR_vaccine.html http://www.naturalnews.com/052186_CDC_scientists_autism_study_documents_MMR_vaccine.html#ixzz3tTWVZOz

Vedi qui per la ricostruzione storica aggiornata della vicenda Wakefield

Vedi anche: Meningite dai Vaccini ritirati perche' pericolosi...

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

DANNI da VACCINO
Al decimo mese di vita la bambina tremava e non riusciva più ad alzare la testa. Gli esami hanno rivelato un ritardo psicomotorio causato dal mancato sviluppo della materia bianca nel cervello. I medici non riuscivano a spiegare la disabilità e i genitori di Elisa hanno vissuto per anni con il senso di colpa. Credevano si trattasse di un difetto genetico, ma dopo sette anni di indagini sono riusciti a capire che alla piccola era stata somministrata per due volte la terza dose del vaccino. Alla Asl di Monza Brianza si erano dimenticati di registrare la prima vaccinazione
video QUI:
http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2012/07/30/news/il_tribunale_in_corsia-39556452/?ref=HREC1-3

'Bambino autistico dopo i vaccini': la famiglia sporge denuncia - 06/02/2012 
Un bambino di Spilimbergo, comune della provincia di Pordenone, è diventato autistico a causa delle vaccinazioni cui è stato sottoposto tra i 3 ed i 5 mesi di vita. Questo, perlomeno, è quanto sostengono i genitori del ragazzino ed i legali che si sono rivolti al giudice affinché venga riconosciuto il nesso di causalità tra le vaccinazioni e la malattia. Al momento, infatti, il bambino non gode dei benefici di legge in quanto non è stato riconosciuto dall'Ass 6 il legame tra i vaccini e l'insorgenza della malattia.


La famiglia del bambino – che ha deciso di ricorrere alle vie legale impugnando l'atto con il quale l'azienda sanitaria ha negato al figlio i benefici – ha presentato una perizia redatta da uno specialista secondo cui l'Ass 6 avrebbe dovuto essere più prudente prima di vaccinare il bambino. Quest'ultimo, infatti, all'età di due mesi, una quindicina di giorni prima dell’appuntamento per i vaccini, aveva manifestato una dermatite atopica sul volto e sulle braccia. Secondo la perizia tale dermatite era un segno che il sistema immunitario poteva avere dei problemi.
Si trattava insomma di un segnale d'allarme che avrebbe dovuto indurre i sanitari ad assumere un atteggiamento di prudenza.


Al bimbo furono somministrate l’antipolio, la Difto -Tetano - Pertosse e il vaccino per l’epatite B.
L’unico segnale evidente fu un aumento della dermatite. Alcuni mesi dopo, furono fatti i richiami, ma a distanza di tre giorni iniziarono i problemi: spasmi, movimenti non controllati del corpo, dondolio della testa, urla e irritabilità. Con il tempo i sintomi aumentarono finché, nel 2000 quando il bambino aveva 13 mesi gli accertamenti al Burlo di Trieste indicarono la diagnosi: autismo con crisi epilettiche.


Soltanto nel 2007 la famiglia decise di chiedere all’Ass 6 il riconoscimento dei benefici assistenziali a fronte di reazioni avverse post vaccinali, ma l’Azienda 6 ha negato i benefici, indennizzo ed esenzioni al ragazzino, che oggi ha dodici anni. Gli avvocati hanno dunque deciso di opporsi al rifiuto.
Tratto da: informasalus.it

Continua su: Autismo - 2  + Amish NON vaccinano e quindi NON hanno Autismo
+ Malattie Gastrointestinali con i Vaccini

Sui DANNI dei VACCINI parla l'avv. Crea


VACCINI OMICIDIO di MASSA

 

Donald Trump ha scelto la quinta edizione la Giornata Mondiale Autism Awareness a rivelare su Fox News che egli crede fermamente che l'autismo e' legato alla vaccini per l'infanzia (video nel link qui sotto).
In una intervista Lunedi su Fox News, Trump ha dichiarato: "Ho visto persone in cui avere un bambino perfettamente sano, e se ne vanno per fare le vaccinazioni ed un mese dopo il bambino non e' più sano. E' successo anche a qualcuno che ha lavorato per me di recente. Voglio dire, che hanno avuto questo bel bambino, non un problema, e tutto ad un tratto vanno alla vaccinazione ed ottengono l'inserimento di questo mostro".
"Hai mai visto le dimensioni statistiche dell'autismo ?, e come lo stanno "pompando" nei bambini coi vaccini - ? Si sa, cio' che e' terribile, e' questo inserire il vaccino in questo piccolo corpo e poi all'improvviso scoprire che un mese dopo, il bambino e' diverso .. io sono fermamente convinto che sia il vaccino".
Tuttavia, i Centers for Disease Control (CDC) hanno trovato che i bambini che hanno sviluppato l'autismo, avevano una minore esposizione ai vaccini che contenevano mercurio.
Un articolo del 1998, pubblicato dalla rivista medica britannica The Lancet, che collegava l'autismo alle vaccinazioni e' stato ritirato nel 2010 dopo che e' stato "scoperto" che l'autore dello studio, il dottor Andrew Wakefield e Walker-Smith, erano stati pagati da un avvocato che aveva citato in giudizio i produttori di vaccini.
Pero' come abbiamo gia' scritto qui sopra, il dott.
Walker-Smith e' stato assolto e quindi non e' colpevole di tutte le accuse (false) che gli sono state rivolte e quindi anche Wakefield dovrebbe essere assolto ed il suo articolo del 1998, dovrebbe essere rimesso in Lancet, ma siccome i produttori dei vaccini finanziano con la loro pubblicita' anche la rivista Lancet, e' chiaro che cio' NON avverra'....
Tratto da:
http://www.opposingviews.com/i/health/autism/video-donald-trump-claims-autism-caused-vaccines

vedi anche: Cervello + Visionare il documentario sul giornalista che ha falsificato i dati su Wakefield + Amish senza autismo perche' NON vaccinano + INTOLLERANZE  ALIMENTARI con i VACCINI + Bibliografia su Autismo dai Vaccini

Nella sola Italia nel 2010, vi sono circa
370.000 bambini e ragazzi resi autistici dai Vaccini !
Oggi, in Italia, la sindrome autistica colpisce 1 bambino su 150 mentre fino a 20 anni fa colpiva 1 bambino su 2500, con predominanza di manifestazione nei maschi secondo un rapporto di 1:4.
Negli USA 1 su 88 (2008) ed 1 su 80 (2010) diviene autistico dopo i vaccini e l'incremento diviene di anno in anno sempre piu' forte....
Questo incremento di casi e' diventato in tutto il mondo, un allarme sociale, con costi enormi per le famiglie e per gli stati..! e cio' grazie ai Vaccini di Big Pharma...

Autismo: sovrabbondanza di connessioni cerebrali nelle persone affette - Ago. 2010
Le persone affette da autismo hanno una sovrabbondanza di alcuni tipi di connessioni cerebrali, fino al 20 per cento in piu’ rispetto agli individui sani. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Brain Research, in cui per la prima volta questa teoria e’ dimostrata con analisi su cervelli di pazienti deceduti.
Secondo la ricerca, durata sei anni, le connessioni in piu’ si creano nella parte esterna della corteccia cerebrale, una zona che completa la sua formazione durante i primi 4 anni di vita, e che quindi puo’ essere plasmata attraverso degli esercizi: “E’ la parte che si sviluppa per ultima – ha spiegato Jeffrey Hutsler, uno degli autori – e attraverso il contatto con l’ambiente la si puo’ ‘scolpire’”.
Una conferma a questa possibilita’ e’ venuta dai primi risultati dell’Early Childhood Autism Program, un progetto che consiste in una serie di esercizi da far compiere ai bambini per almeno 30 ore settimanali, che ha migliorato le loro condizioni portando a una scomparsa della malattia nel 50 per cento dei casi.
AGI – Salute

Commento
NdR: questi sono veri e propri danni da malformazioni neurologiche, create da TUTTI i Vaccini, ma sono SOLO un’aspetto dei danni neurologici che i Vaccini producono


Autismo DOPO VACCINO: vedi PDF
Cover-up sul link fra Vaccini ed Autismo:
http://www.youtube.com/watch?v=ry7toSjjgXE&eurl=http%3A%2F%2Farticles%2Emercola%2Ecom%2Fsites%2Farticles%2Farchive%
2F2009%2F07%2F18%2FRobert%2DF%2DKennedy%2DJr%2DExplains%2Dthe%2DAutism%2DCoverup%2Easpx&feature=player_embedded

http://healthimpactnews.com/2014/the-vaccine-autism-cover-up-how-one-doctors-career-was-destroyed-for-telling-the-truth/  

Autismo causato dai vaccini: il Governo Americano ammette correlazione
http://www.hrsa.gov/vaccinecompensation/statistics_report.htm#statistics_report  
In un comunicato stampa, del 20 aprile 2011, il Governo degli Stati Uniti (USA) ammette che i tanto decantati "vaccini sicuri" hanno ucciso e/o reso
invalidi 2.699 (duemilaseicentonovantanove) bambini in un anno - e 101 (centouno) bambini hanno contratto l’autismo con i vaccini che gli hanno propinato !
Articolo in Italiano:
http://autismovaccini.splinder.com/post/24478005/autismo-causato-dai-vaccini-il-governo-americano-ammette-correlazione 

vedi: BOOM di Meningite in SVIZZERA con casi di autismo

Italy - Bambino autistico dopo i vaccini: la famiglia sporge denuncia – 04/02/2012
PORDENONE - Diventato autistico a causa delle vaccinazioni fatte da 3 a 5 mesi di vita. e' quanto sostengono i genitori e i legali di un ragazzino spilimberghese affetto da autismo con crisi epilettiche. Un bambino che allo stato non ha neppure i benefici di legge perche' l’Ass 6 non gli ha riconosciuto il nesso di causalità tra le vaccinazioni e la malattia. Ora, per ottenere il giusto indennizzo e le esenzioni la famiglia ha deciso di ricorrere alle vie legali impugnando l’atto con il quale l’azienda sanitaria gli ha negato i benefici.
Con la causa promossa davanti al giudice del lavoro i legali della famiglia vogliono riconoscere il nesso di causalità tra le vaccinazioni e la malattia.
 
A sostegno e' stata presentata una accurata perizia di parte redatta da uno specialista, il medico legale milanese Dario Miedico. Secondo la perizia l’Ass 6 avrebbe dovuto essere più prudente quando si e' trattato di vaccinare il bambino. Perche' ?
Perche' all’età di due mesi, una quindicina di giorni prima dell’appuntamento, il neonato aveva manifestato una dermatite atopica sul volto e sulle braccia, segno - secondo la perizia di parte - che il sistema immunitario poteva avere dei problemi. Un segnale d’allarme importante,che avrebbe dovuto indurre nei sanitari un atteggiamento prudenziale evitando, le vaccinazioni, ma secondo il Ministero questi segnali non devono rappresentare un ostacolo ai vaccini….
 
Al bimbo furono somministrate l’antipolio, la DiftoTetanoPertosse e il vaccino per l’epatite B.
 L’unico segnale evidente fu un aumento della dermatite. Alcuni mesi dopo, furono fatti i richiami, ma a distanza di tre giorni iniziarono i problemi. Spasmi, movimenti non controllati del corpo, dondolio della testa, urla e irritabilità. I sintomi aumentarono sino a quando, nel 2000 (il bambino aveva 13 mesi) gli accertamenti al Burlo di Trieste indicarono la diagnosi: autismo con crisi epilettiche.
 
Solo nel 2007 la famiglia decise di chiedere all’Ass 6 il riconoscimento dei benefici assistenziali a fronte di reazioni avverse post vaccinali, ma l’Azienda 6 ha negato i benefici, indennizzo ed esenzioni.
Contro il rifiuto gli avvocati Saverio Crea di Firenze e il pordenonese Fabio Gasparini hanno deciso di opporsi e ricorrere. Se il giudice del lavoro dovesse riconoscere il nesso di causalità tra vaccinazioni e autismo si aprirebbe la strada per un’altra causa di risarcimento vero e proprio del danno che in quel caso sarebbe milionario. Oggi il bambino ha 12 anni e vive in casa con i genitori, che vivono in una modesta situazione economica.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccini pediatrici e autismo, le ricerche di Singh - By Dott. Gava - 11 luglio 2014 E. Vacciniinforma
In questo periodo sto studiando gli esami che potrebbe essere utili eseguire nei bambini autistici per individuarne l’eziopatogenesi.
A tale scopo ho chiesto la collaborazione di Vijendra Singh PhD, professore emerito membro della Society for Neuroscience e direttore del Centro Neuro Immune Biotechnology Solutions (Bellingham, WA 98229, USA) che ha pubblicato moltissimi studi scientifici sulla patogenesi autoimmunitaria vaccino-indotta delle patologie cerebrali, specialmente dell’autismo.
Recentemente, il professore mi ha inviato un suo studio pubblicato su Annals of Clinical Psychiatry dove, insieme a dati molto tecnici, ha aggiunto una curiosità inerente alle relazioni spontanee che gli sono state spedite da 152 famiglie con bambini autistici poco dopo la pubblicazione della sua Carta della Sierologia Virale (Clin Immunol Immunopathol 1998;89:105–108). Dalle informazioni ricevute sono emersi dei dati molto interessante (Fig. 1):
– il 52% dei genitori ha detto che i sintomi di autismo sono iniziati poco dopo la vaccinazione MPR (contro morbillo-parotite-rosolia);
– il 33% ha detto che i disturbi sono iniziati alcuni giorni dopo il vaccino DPT (difterite- pertosse-tetano);
– l’8% ha detto che l’autismo dei loro figli era collegato alle vaccinazioni, ma non sapevano quale vaccino era coinvolto;
– solo il 7% ha detto che secondo loro non c’era alcuna connessione tra la vaccinazione e i sintomi dei loro figli.

Fig. 1 – Distribuzione dei casi di autismo da vaccino secondo relazioni giunte da 152 famiglie (DPT: difterite-pertosse-tetano; MMR: morbillo-parotite-rosolia; *: non identificato)

È di notevole importanza eziologica che l’autismo risulti prevalente tra i bambini che hanno ricevuto il vaccino Mpr.
Secondo questi genitori, i loro figli erano nati normali e si stavano sviluppando normalmente, ma hanno subito una regressione acuta o un ritardo dello sviluppo poco dopo la somministrazione del vaccino MPR -  Vaccinazioni di Massa, Ed. Salus Infirmorum, Padova). Anche se questi rapporti genitoriali non sono molto scientifici, in realtà sono serviti a indurre Singh e Colleghi a studiare in modo scientifico il rapporto tra vaccini e autismo.
Oltre a condurre vari studi sperimentali, Singh ha anche notato alcune importanti somiglianze tra le manifestazioni dell’infezione da virus selvaggio del morbillo e l’autismo (Tab. 1).
Questa somiglianza, insieme ai risultati di una elevata sierologia morbillosa e una anormale risposta anticorpale contro il morbillo, costituisce un collegamento eziologico del virus del morbillo con quello che Singh ha denominato “Disturbo Autistico Autoimmune” (Singh V. K. Identification and characterization of autoimmune autistic disorder (AAD). International Conference on Psychology, Autism and Alzheimer’s Disease. September 30-October 01, 2013; Hilton San Antonio Airport, TX, USA; Alzheimers Dis Parkinsonism 2013, 3:4).

Tab. 1 – Alcune curiose similitudini tra infezione del morbillo (NdR: anche l'antigene vaccinale) e autismo.

Fonte 
- http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/11/vaccini-pediatrici-e-autismo-le-ricerche-di-singh/1057854/#.U8FReY0q7t0.facebook
- http://pediatrics.aappublications.org/content/113/2/259

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

"Autismo causato da vaccino, vitalizio a bambino" - Sentenza del Giudice del Tribunale di Milano - 25/11/2014
Il ministero della Salute dovrà versare un assegno bimestrale per tutta la vita a un bambino autistico al quale nel 2006 fu iniettato il vaccino esavalente prodotto dalla GlaxoSmithKline (GSK).
Lo ha deciso il Tribunale del Lavoro di Milano, riconoscendo (NdR: anche in questo caso), quindi il nesso causale tra la vaccinazione e la malattia.
Come racconta il quotidiano "La Repubblica", la sentenza arriva dopo che la famiglia del bambino, che oggi ha 9 anni, aveva presentato nel 2011 una domanda di indennizzo al ministero che allora venne respinta. Contro la sentenza, emessa il 23 settembre, il ministero non ha presentato ricorso entro i termini, scaduti in questi giorni, rendendo la decisione del Tribunale esecutiva.
Il dibattito sul legame tra vaccini e autismo.
I legami tra vaccinazione e autismo sono da anni al centro di un dibattito internazionale: una sentenza del 2012 del Tribunale di Rimini e quella di Pesaro,  identificano un nesso causale tra questa patologia e il vaccino trivalente (per il morbillo, parotite e rosolia).
All'epoca pediatri e igienisti insorsero perché la sentenza rischiava di far "perdere fiducia in uno strumento preventivo per la salute dei bambini". 
A marzo di quest'anno un'inchiesta sulla connessione fra vaccini e autismo è stata aperta a Trani dopo la denuncia dei genitori di due bambini ai quali è stata diagnosticata dai medici una sindrome autistica e che, secondo le denunce, potrebbe essere stata causata proprio dai vaccini.
Il crollo delle vaccinazioni - Difatti intanto il diffuso allarmismo ha provocato negli ultimi tre anni un crollo del numero dei bambini vaccinati: ogni anno, mediamente, 5mila genitori in più decidono, nonostante l'obbligo, di non far vaccinare i propri bambini.
Tratto da: tgcom24.mediaset.it

Ecco riassunte le ragioni che hanno portato alla decisione del tribunale di Milano.
La sentenza del Tribunale di Milano (Italy), cita la perizia del medico legale Alberto Tornatore, nominato dal Giudice del tribunale, il quale sottolinea che “è probabile, in misura certamente superiore al contrario, che il disturbo autistico del piccolo sia stato causato, o almeno concausato dal vaccino Infranrix Hexa Sk”, e che questo vaccino “mostra una specifica idoneità lesiva per il disturbo autistico”.
La relazione del medico legale fa riferimento a “un poderoso documento riservato della GlaxoSmithKline (GSK)”. Un documento “confidenziale rivolto agli enti regolatori”, di 1271 pagine, quasi interamente tabelle, datato 16 dicembre 2011 (qui è possibile leggere la versione integrale).
Le tabelle mostrano i cosiddetti “eventi avversi dell’Infanrix Hexa Sk”, gli effetti collaterali del vaccino esavalenteemersi nel corso della sperimentazione clinica pre-autorizzazione o successivamente, fra l’ottobre 2009 e lo stesso mese del 2011”.
Il perito del Tribunale milanese fa in particolare riferimento a “cinque casi di autismo segnalati durante i trial, ma omessi dall’elenco degli effetti avversi sottoposto alle autorità sanitarie per l’autorizzazione al commercio”.
Per il medico legale nel bambino la comparsa di autismo sarebbe stata "concausata" da una predisposizione genetica nel piccolo che lo avrebbe reso suscettibile a uno o più, degli ingredienti del vaccino.
Il Ministero della Salute (vedi: Corruzione) ha comunicato di aver fatto ricorso in appello (diversamente da quanto riportato inizialmente), non accettando la sentenza e confermando che i vaccini non sono correlati all'insorgenza di disturbi dello spettro autistico.
Per l'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco (?) il vaccino è sicuro, e l'Oms (?), ha già risposto, e lo ribadisce oggi attraverso le parole di Paolo Bonanni dell'università di Firenze, che fa parte del board di esperti sui vaccini (vedi: Conflitti di Interesse) per l'Oms in Europa, che parla della sentenza come insostenibile dal punto di vista scientifico (?) e meritevole di essere contrastata in tutti i modi.
Senza contare, aggiunge, che di esavalente se ne sono fatte milioni di dosi e "mai nessuno è arrivato a queste conclusioni" (?). Tratto in parte da: Wired.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Infine vi sono i Batteri detti "Psicobiotici" - vedi: Spirito
Cosa sono gli psicobiotici ?
Sono probiotici che alterano la mente, e i ricercatori affermano che possono migliorare l’umore, diminuire l’ansia e la depressione e apportano molti altri benefici. I probiotici sono microrganismi vivi che sono simbiotici con i batteri intestinali positivi e che riescono ad arrivare nell’intestino integri. Ad esempio i fermenti dello yogurt non sono considerati probiotici perché muoiono appena entrano in contatto con i succhi gastrici non sopportandone l’acidità.
Fino a qualche anno fa era difficile credere che alterando i batteri nell’intestino, si potesse gestire meglio lo stress, migliorare l’umore, e anche curare ansia o depressione. Eppure ci sono moltissime ricerche scientifiche pubblicate da vari ricercatori in tutto il mondo che riguardano la connessione intestino-cervello e che stanno dimostrando proprio questo.
Ora sappiamo che è possibile modificare i batteri intestinali in modo da influenzare positivamente l’umore e la funzione del cervello. Uno dei principali modi è quello di assumere gli psicobiotici. 
Gli psicobiotici sono organismi vivi che, se ingeriti in quantità adeguate, producono un beneficio per la salute nei pazienti affetti da malattie psichiatriche.[1] Questa definizione, coniata nel 2013, è troppo limitante se ci si basa sulla più recente ricerca che dimostra che non c’è bisogno di avere una depressione clinica, un disturbo d’ansia, o qualche altro disturbo psichiatrico affinché gli psicobiotici influenzino positivamente il cervello.[2] Chi soffre di stress cronico, depressione, o di ansia ha il potenziale per beneficiare di questa classe di probiotici.

Come gli psicobiotici agiscono sul cervello
1. Uno dei modi per cui questi probiotici “alterano la mente” è attraverso la loro capacità di produrre vari composti biologicamente attivi, come i neurotrasmettitori. Diverse molecole con funzioni neuroattive come l’acido gamma-amminobutirrico (GABA), la serotonina, le catecolamine e l’acetilcolina possono essere prodotti dai batteri intestinali.[3] Quando questi neurotrasmettitori sono secreti all’interno dell’intestino, possono attivare cellule all’interno del rivestimento epiteliale che a loro volta rilasciano molecole che stimolano la funzionalità cerebrale e influenzano il comportamento.
2. Una seconda modalità attraverso cui gli psicobiotici agiscono sul cervello è esercitando effetti sul sistema di risposta allo stress del corpo, che coinvolge il cervello e le ghiandole surrenali.[4] Questo sistema, noto come asse ipotalamo-ipofisi-surrene (HPA), diventa disfunzionale in caso di stress cronico o malattia. Quando si verifica una disfunzione dell’asse HPA, la produzione ritmica di cortisolo e di altri ormoni legati allo stress diventa perturbata. Questo potrebbe svolgere un ruolo centrale nel provocare disturbi dell’umore e problemi cognitivi.[5]
3. Un terzo modo per cui gli psicobiotici possono agire sul cervello è attraverso la loro azioni anti-infiammatoria.[6] 
I livelli cronicamente elevati di infiammazione in tutto il corpo e nel cervello sono ormai noti essere una delle principali cause della depressione e di altri disturbi dell’umore e cognitivi. Questa infiammazione può derivare dall’intestino, e alcuni psicobiotici apportare i loro effetti benefici nel cervello abbassando l’infiammazione.

Quali probiotici sono psicobiotici ?
La ricerca sta cominciando a identificare quali probiotici abbiano effetti sul sistema nervoso e quali siano questi effetti.
Negli studi effettuati in persone sane, diversi psicobiotici hanno dimostrato di migliorare l’umore e la funzione cognitiva e di diminuire i sintomi di stress e ansia. Alcuni psicobiotici hanno anche dimostrato di curare la depressione, l’ansia, e altri problemi di salute mentale e cognitivi nei pazienti con disturbi psicologici e / o altre condizioni mediche.

Psicobiotici per la depressione e l’ansia
E’ stato effettuato uno studio clinico su pazienti con disturbi depressivi maggiori, in cui alcuni hanno assunto integratori prebiotici, altri un placebo per otto settimane.[7] L’integratore prebiotico era costituito da Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus casei, Bifidobacterium bifidum (2 miliardi di CFU ciascuno). Dopo otto settimane, i pazienti che hanno ricevuto il probiotico avevano diminuito in modo significativo i punteggi totali sulla Beck Depression Inventory, un test ampiamente utilizzato per misurare la gravità della depressione, rispetto ai pazienti che avevano assunto il placebo. Inoltre, avevano una significativa diminuzione della infiammazione sistemica come misurato dal hs-CRP, i livelli di insulina erano significativamente più bassi, si era ridotta la resistenza all’insulina, e si era verificato un significativo aumento di glutatione, un antiossidante.
Altri psicobiotici hanno conseguenze benefiche sull’umore e sui sintomi di ansia, ma anche in persone senza questi disturbi. In uno studio per analizzare i possibili effetti su ansia, depressione, stress in volontari sani, è stato utilizzato un probiotico che contiene Lactobacillus helveticus r0052 e Bifidobacterium longum R0175 (Probio’Stick®), ed è stato  dimostrato che esso aveva alleviato lo stress psicologico, in particolare la depressione, la rabbia, l’ostilità, e l’ansia quando assunto per 30 giorni.[8] I ricercatori hanno concluso che L. helveticus r0052 e B. longum R0175 hanno effetti psicologici benefici nei soggetti sani. Possono contribuire a rafforzare l’umore e alleviare l’ansia nelle persone affette da varie malattie croniche.
Lo stesso probiotico studiato sopra (Lactobacillus casei ceppo Shirota) è stato utilizzato in un altro studio controllato con placebo nei pazienti con sindrome da stanchezza cronica.[9] I pazienti sono stati divisi in gruppi in cui uno ha ricevuto 24 miliardi di unità formanti colonie di Lactobacillus casei, ceppo Shirota e un altro un placebo al giorno per due mesi. Le persone che avevano assunto il probiotico avevano una significativa diminuzione dei sintomi di ansia. Molti psicobiotici supplementari hanno dimostrato di poter curare la depressione e l’ansia in studi su animali. Il Lactobacillus plantarum, ceppo PS128, per esempio, è noto per l’effetto di aumentare la dopamina e la serotonina e di diminuire i comportamenti di depressione nei topi.[10] 
Nei topi depressi che sono stati sottoposti a stress precoce, questo stesso psicobiotico diminuisce il cortisolo, normalizza il sistema di risposta allo stress (HPA), e diminuisce la depressione.[11] Sia il Bifidobacterium longum e sia il Bifidobacterium breve riducono l’ansia e migliorano le prestazioni nei test cognitivi nei topi.[12] [13]

Psicobiotici per lo stress
E’ stato anche dimostrato che gli psicobiotici aiutano le persone e gli animali sottoposti a stress. Una bevanda di latte fermentato (kefir) contenente il Lactobacillus casei, ceppo Shirota, ha impedito un aumento di cortisolo ed ha aumentato i livelli di serotonina negli studenti di medicina stressati.[14] Inoltre, la bevanda probiotica ha diminuito i sintomi fisici legati allo stress come dolore addominale e sintomi del raffreddore.
Gli autori dello studio hanno concluso che l’assunzione di Lactobacillus casei, ceppo Shirota “può esercitare effetti benefici per prevenire l’insorgenza di sintomi fisici nei soggetti sani esposti a situazioni di stress.”
Il Lactobacillus helveticus NS8 è stato confrontato con l’SSRI (citalopram) nei ratti con depressione, ansia e disfunzioni cognitive a causa dello stress cronico.[15] Il prebiotico ha funzionato meglio del citalopram nel ridurre l’ansia indotta da stress, depressione e disfunzioni cognitive. Esso ha abbassato il cortisolo e riportato i livelli di serotonina e di altri  neurotrasmettitori cerebrali alla normalità.
Altri probiotici contenenti Lactobacillus helveticus  hanno anche dimostrato, in studi condotti su animali, di poter ridurre la depressione legata allo stress e all’ansia, influenzando la serotonina, il cortisolo, e altri composti neuroattivi.[16] 
Ad esempio, il Lactobacillus helveticus r0052 combinato con il Lactobacillus rhamnosus R0011 ha normalizzato i comportamenti simili all’ansia e le carenze di apprendimento e di memoria nei ratti immuno-deficienti con disfunzioni dell’asse HPA.[17]

Alcuni prebiotici sono anche psicobiotici ?
I prebiotici possono anche agire come importanti regolatori dell’umore e della funzione del cervello. I prebiotici non sono organismi vivi come i probiotici, ma sono sostanze vegetali che stimolano la proliferazione dei batteri positivi intestinali.
In un recente studio è stato dimostrato che essi riducono la secrezione dell’ormone dello stress, il cortisolo, e migliorano l’elaborazione emotiva in volontari sani. I partecipanti hanno ricevuto uno dei due prebiotici (frutto-oligosaccaridi, FOS, o Bimuno-galactooligosaccharides, B-GOS) oppure un placebo (maltodestrine) al giorno per tre settimane. I livelli di cortisolo al mattino erano significativamente più bassi dopo l’assunzione B-GOS rispetto a chi aveva assunto il placebo. I partecipanti che avevano assunto B-GOS hanno anche mostrato aumenti positivi sulla vigilanza e attenzione, che è un’indicazione che il prebiotico ha avuto effetti anti-ansia. Nessun effetto è stato trovato dopo la somministrazione di FOS.[18]
Le persone con l’intestino irritabile spesso hanno l’ansia e / o depressione, condizioni correlate direttamente con la disbiosi e con la diminuzione dell’attività intestinale e della diversità microbica.[19] Uno studio ha trovato che una miscela prebiotica contenente galactooligosaccaride ha dato benefici sull’ansia nella sindrome dell’intestino irritabile.[20]  Il trattamento giornaliero con questa miscela per 4 settimane ha ridotto i punteggi di ansia e ha avuto un notevole impatto positivo sulla qualità della vita.

Conclusione
Nel complesso, i risultati di questi studi dimostrano che gli psicobiotici hanno il potenziale di avere un impatto positivo sulla funzionalità del cervello, sul miglioramento dell’umore, sul trattamento della depressione e dell’ansia, e aiutano a gestire lo stress.  I migliori psicobiotici ed i relativi dosaggi devono ancora essere determinati. In generale sono raccomandati almeno 10 miliardi di CFU al giorno per la maggior parte dei probiotici, tra cui gli psicobiotici, ma possono anche essere utili apporti superiori o inferiori. Basta fare una prova per almeno un mese prima di decidere se funzionano o meno.
La chiave della salute è nel nostro intestino e gli antichi di ogni tradizione lo sapevano benissimo. Ippocrate, padre della medicina moderna, ha detto 2400 anni fa: “Tutte le malattie hanno origine nell’intestino“.

Commento NdR: anche e pur rispettando gli autori dello studio, precisiamo: non e' che un singolo batterio influisce sulla psiche, ma e' l'insieme sinergico di TUTTI i batteri autoctoni della flora intestinale, il microbioma, che permette al soggetto di avere una psiche / mente  lucida ed attenta, senza distrazioni dai malesseri causati dalle alterazioni della flora foriera di qualsiasi danni o ammalamento.

Riferimenti
[1] Dinan TG et al. Psychobiotics: a novel class of psychotropic. Biol Psychiatry. 2013 Nov 15;74(10):720-6.
[2] Tillisch K et al. Consumption of fermented milk product with probiotic modulates brain activity. Gastroenterology. 2013 Jun;144(7):1394-401, 1401.e1-4.
[3] Wall R et al. Bacterial neuroactive compounds produced by psychobiotics. Adv Exp Med Biol. 2014;817:221-39.
[4] Ait-Belgnaoui A et al. Probiotic gut effect prevents the chronic psychological stress-induced brain activity abnormality in mice. Neurogastroenterol Motil. 2014 Apr;26(4):510-20.
[5] Stuart Watson and Paul Mackin. HPA axis function in mood disorders. Psychiatry Volume 5, Issue 5, 1 May 2006, Pages 166–170
[6] Clin Ther. 2015 May 1;37(5):984-95.
[7] Nutrition. 2015 Sep 28. pii: S0899-9007(15)00391-3.
[8] Br J Nutr. 2011 Mar;105(5):755-64.
[9] Gut Pathog. 2009 Mar 19;1(1):6.
[10] Behav Brain Res. 2016 Feb 1;298(Pt B):202-9.
[11] Brain Res. 2015 Nov 24. pii: S0006-8993(15)00862-8.
[12] Neurogastroenterol Motil. 2014 Nov;26(11):1615-27.
[13] Behav Brain Res. 2015;287:59-72.
[14] Benef Microbes. 2015 Dec 21:1-12.
[15] Neuroscience. 2015 Dec 3;310:561-77.
[16] Psychoneuroendocrinology. 2013 Sep;38(9):1738-47.
[17] Am J Physiol Gastrointest Liver Physiol. 2014 Oct 15; 307(8): G793–G802.
[18] Psychopharmacology (Berl). 2015; 232(10): 1793–1801.
[19] Neuropsychiatr Dis Treat. 2015; 11: 715–723.
[20] Aliment Pharmacol Ther. 2009 Mar 1;29(5):508-18.
Tratto da dionideam.it

Autismo: Sintesi del protocollo
Non si esce dall'autismo salvo quello che si definisce lieve, lieve. Occorre uno specifico protocollo, che serve anche per qualsiasi sintomo, chiamato impropriamente "malattia":
Disintossicazione (esempio Zeolite e Carbone vegetale o similari) + riordino della postura + riordino della disbiosi e del sistema enzimatico (con fermenti lattici ed enzimi vegetali) + deparassitaggio anche bioelettronico + alimentazione particolare con assenza di latte e latticini, crudismo il tutto frullato ed emodieta + supplementazione degli scompensi mineral-vitaminici (es. Cellfood) + eliminazione dello zucchero e dei cereali soprattutto raffinati, che debbono essere sostituiti dal grano saraceno, dai legumi e noci/mandorle tritati, prodotti dell'ape, ecc
Ovviamente seguendo le reazioni individuali ai vari cibi e sostanze introdotte 
vedi anche:
Autismo - 2 + Autismo - 3 + Autismo - 4 + Autismo 5 + Primo caso di Autismo segnalato della storia + Danni neurologici con i vaccini + Malattie gastrointestinali ed autismo + vedi questo sito sul tema Autismo e non solo, dai vaccini + PROTOCOLLO del dr. Buttar per AUTISMO
PDF degli studi sui danni dei vaccini, dal 1926 al 2009
Danni vaccini - 1 + Danni vaccini - 2 + Danni vaccini - 3 + Danni neurologici + Immunogenetica  +   Pag.2  +   Pag.3  +  Pag. 4 + Bibliografia + Bibliografia per autismo dai Vaccini + Altra Bibliografia
http://healthimpactnews.com/2014/the-vaccine-autism-cover-up-how-one-doctors-career-was-destroyed-for-telling-the-truth/  

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Le RICERCHE MOSTRANO un NESSO fra MICROBIOMA Intestinale (intestino) e CERVELLO - 09/01/2015
Chiamate collettivamente microbioma, le migliaia di miliardi di microbi che abitano il corpo umano vivono principalmente nell’intestino, dove ci aiutano a digerire il cibo, a sintetizzare le vitamine e a difenderci dalle infezioni. Ora, recenti ricerche sul microbioma hanno dimostrato che la sua influenza si estende ben oltre l’intestino, fino ad arrivare al cervello. Negli ultimi 10 anni, vari studi hanno collegato il microbioma intestinale a una serie di comportamenti complessi, come umori ed emozioni, appetito e ansia.
Il microbioma intestinale sembra contribuire al mantenimento della funzionalità cerebrale, ma non solo: potrebbe anche incidere sul rischio di disturbi psichiatrici e neurologici, fra cui ansia, depressione e autismo. Una delle modalità più sorprendenti con cui il microbioma influisce sul cervello è durante lo sviluppo.
“Esistono delle finestre evolutive critiche in cui il cervello è più vulnerabile poiché si sta preparando a rispondere al mondo circostante”, spiega Tracy Baie, docente di neuroscienze presso la facoltà di veterinaria dell’Università della Pennsylvania. “Così, se l’ecosistema microbico della madre si modifica - per esempio a causa di infezioni, stress  o diete - ciò cambierà il micro bioma intestinale del neonato, e gli effetti possono durare tutta la vita.”
Altri ricercatori stanno esplorando la possibilità che il microbioma abbia un ruolo nelle malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson.
Fonte: MedicalXpress.com : http://tinyurl.com/kaa2j36

Commento NdR: ma cio’ puo’ accadere anche e non solo per i vaccini che il neonato subisce dai due, tre mesi  in avanti…infatti se una madre ha delle amalgami dentali in bocca (contengono mercurio) il neonato potra’ subire delle conseguenze anche gravi.

A conferma ulteriore:
Caro Massimo Montinari, (medico=curriculum)
i tuoi colleghi polacchi, inglesi e texani hanno pubblicato un interessante review su Mayo Clin Proc, 2014: 1699-1709. Marlicz W et al analizzano i dati in letteratura sui farmaci antinfiammatori non steroidei (NSAIDs) spesso associati agli inibitori di pompa protonica (IPPs).
In questo studio considerano una meta analisi condotta da Trelle S et al nel 2011, pubblicata su BMJ, 2011; 342:c7086, su oltre 116000 pazienti che riporta un aumento di infarti del miocardio e decessi cardiovascolari, dato che piacerà sicuramente al dott. Guido Balestra, stroke in questi pazienti in terapia NSAID selettivi e non selettivi.
Continua QUI

Uno studio pubblicato
http://www.academicjournals.org/journal/JPHE/article-abstract/C98151247042
rivela una significativa correlazione tra il disturbo autistico (AD) e i vaccini MPR (morbillo, parotite e rosolia), quello per la varicella e quello per l’epatite-A.
Utilizzando l’analisi statistica e i dati forniti dai governi di Stati Uniti, Regno Unito, Danimarca e Australia occidentale, gli scienziati del Sound Choice Pharmaceutical Institute (SCPI) hanno trovato che l’aumento nella diffusione dell’autismo corrisponde all’introduzione di vaccini che utilizzano cellule umane fetali abortive e contaminanti retrovirali.
Ancora più allarmante quanto afferma la Dr Theresa Deisher, autrice dello studio, laureata in  Fisiologia Cellulare e Molecolare presso la Stanford University e  fondatrice dello SCPI:
“I vaccini  contaminati da cellule umane fetali non solo sono associati con disturbo autistico in tutto il mondo, ma anche con un’epidemia di leucemia infantile e linfomi.”
Un nuovo studio quindi  – che arriva contemporaneamente  alle notizia che il CDC ha deliberatamente nascosto la prova del significativo aumento di autismo tra i bambini afro-americani che erano stati vaccinati prima di 36 mesi di età. – solleva seri interrogativi sulla sicurezza dei vaccini, in particolare per la presenza in essi di cellule umane fetali abortive. Ancora un nuovo studio di cui in Italia non avremo notizia dalla stampa ufficiale, un nuovo studio che sembra non interessare nessuno.
Da parte nostra crediamo che le scoperte dello studio dovrebbero produrre quantomeno un’inchiesta immediata da parte della FDA, se non un aperto divieto dell’uso di cellule umane fetali abortive come substrato per la produzione di vaccini.
La Dr. Theresa Deisher, un dottorato di ricerca in Fisiologia Cellulare e Molecolare presso la Stanford University: “E ‘possibile che questi frammenti contaminanti potrebbero essere incorporati nel genoma di un bambino e  perturbare la funzione del gene normale, portando a fenotipi autistici.”
Si può leggere lo studio completo QUI
La Dr. Theresa Deisher ha trascorso oltre 19 anni nel settore della biotecnologia con varie aziende come la Genentech, Repligen, Amgen e le sue scoperte hanno portato a sperimentazioni cliniche per patologie multiple.
Tratto da: notoxicinfo.wordpress.com – Fonte: ChristianNewsWire.com

Relazione-Dossier del dott. M. Montinari su Autismo dai Vaccini + AUTISMO dai VACCINI - SENTENZA del TRIBUNALE + PROTOCOLLO DAN (dott. F. Verzella)
vedi qui: il PDF dello studio che indica la correlazione fra Autismo e Vaccini + INTERVISTA con il dott. William Shaw (USA)  + Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo

Il Thiomersal dei vaccini produce danni anche gravi + Metalli tossici + Premi in denaro ai medici che vaccinano...
Danni al sistema enzimatico da Vaccini e metalli
 
By Giusy Arcidiacono (CT) -  arcidiaconogiusy@hotmail.com
- Perito Industriale, Chimico + Vaccino Acelluvax (Chiron-Novartis) DANNOSO
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
+ Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  (dott. M. Proietti)

vedi: MINERALOGRAMMA (test per conoscere il livello ed il tipo di intossicazioni da minerali e metalli tossici anche dei vaccini)

PRECISAZIONE IMPORTANTE

NON e' solo Thiomersale (mercurio) e/o l'Alluminio contenuto nei vaccini, che puo' produrre l'autismo od altre malattie gravi, in quanto qualsiasi sostanza estranea, riconosciuta come tossico nociva dall'organismo vivente, attiva nel sistema immunitario le reazioni alla sua eliminazione per mezzo di macrofagi, globuli bianchi, ecc. e quindi se questo incontro, fra sostanza tossica e questi agenti di guardia del sistema immunitario, avviene nella microcircolazione, in certi casi queste cellule, molecole, che si accorpano per eliminare la sostanza tossico nociva, possono formare delle micro ischemie, (vedi dott. Moulden) che possono generare non solo autismo, ma paralisi, alterazioni neuronali, tissutali ecc.
Quindi le cose sono molto piu' complesse, che l'addebitare al solo alluminio o mercurio vaccinale, le cause dell'autismo !

NOTA BENE:
nei vaccini non vi e' solo il mercurio come metallo tossico-nocivo, ma anche l'alluminio e quest'ultimo aumenta del 60% la tossicita' del mercurio (Thimerosal), se iniettato con vaccini che li contengono e questi sono molteplici !

20 FATTI misconosciuti sui Vaccini
+ Perche' vaccinare ? + I miti dei Vaccini  + La Verita' sullo studio del dott. Wakefield
Terapia Naturale per l'Autismo (Gaps) + Tecnologia di avanguardia anche per l'Autismo

Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni - Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
Uno studio in inglese dimostra, che i bambini NON vaccinati sono più sani che quelli vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html
La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La Reazione del sistema immunitario al vaccino causa l'Autismo
- 18/09/2011
Editor, The Tribune: Ho zero dubbi: i vaccini causano l'autismo. I vaccini sono progettati per rendere il sistema immunitario reagente con allarme e cercare di fare gli anticorpi. Purtroppo, alcune persone hanno geni o di una malattia temporanea che li predispongono a reagire più drasticamente di quanto era destinato. Il Manuale della Merck (produttore di vaccini) definisce encefalite come una infiammazione cerebrale causata da una malattia o da un vaccino.
Se guardate il foglietto illustrativo di un vaccino, vi si dirà che l'encefalite è una "rara" possibile reazione con autismo come conseguenza. Il Pianto prolungato, inconsolabile è spesso l'unica indicazione che un bambino ha sviluppato l'encefalite da una reazione vaccino, ma è solo quando il bambino scopre di avere l'autismo che il danno cerebrale diventa evidente.  Questa reazione eccessiva del sistema immunitario è spesso cronica, in modo che l'infiammazione dell'intestino provocata anche e non solo da un vaccino, faccia risultare la malattia intestinale; che nei polmoni diviene asma, e quello del cervello è autismo - tutte le malattie autoimmuni in cui gli attacchi aggrediscono una parte del corpo. Uno su 13 bambini vaccinati con DTaP sviluppa asma, mentre solo uno su 100 bambini non vaccinati lo sviluppano.

Io sono la madre di una figlia autistica che ha reagito al vaccino per l'epatite B con encefalite. Ho speso migliaia di ore alla ricerca sui vaccini a causa del mio fardello personale. Ma io sono così più affidabile rispetto a quelli dei traffici medico o farmaceutico, che guadagnano miliardi di dollari l'anno attraverso il dare e promuovere i vaccini e rovinero’ la carriera di coloro che non hanno dubbi in merito alla loro sicurezza.  By Cynthia Parker 1505 Prestwick Unità
Fonte:
http://www.columbiatribune.com/opinion/letters_to_the_editor/immune-system-reaction-to-vaccines-causes-autism/article_271d43e3-a936-513d-bbd9-803883effd29.html
 
I Tribunali anche USA, confermano tranquillamente che il vaccino MMR causa l'autismo. Austin (USA) - 27 Luglio 2013
Dopo decenni di appassionato dibattito, per i genitori che probabilmente hanno perso i ripetuti ricorsi richiesti dalle aziende farmaceutiche e governi, che i vaccini infatti causano l'autismo.
Per i genitori interessati alla ricerca della verità, vale la pena ricordare che le stesse persone che possiedono le aziende farmaceutiche di tutto il mondo possono anche possedere agenzie di stampa americane.
La Ricerca di informazioni prive di propaganda è stata fino ad ora molto difficile.
Ma Whiteout Press non è qui per sostenere o contrastare i vaccini. Siamo qui per portare i lettori la notizia che è il tema e’ in black-out, cover-up e censurato dalle autorita’ Sanitarie e Governative.
Tratto da: http://www.whiteoutpress.com/timeless/courts-quietly-confirm-mmr-vaccine-causes-autism/


Cover-Up per i Vaccini MPR: CNN Complici in Media Coverup di news, di un delatore del  CDC
-  23/08/2014
La CNN è ora apertamente complice del blackout dei media principali, sulla storia sviluppata dall’informatore Dr. William Thompson del CDC, che si fece avanti e ha rivelato che aveva lavorato con le mani in pasta nei dati ufficiali del CDC, nel tentativo di ridurre al minimo la verità circa la tossicità del vaccino MPR nei bambini e l’aumentato rischio di sviluppare l'autismo.
Ieri, sulla pagina "iReport" della CNN, il suo racconto è stato pubblicato.
A partire da ieri sera tardi, l'articolo ha avuto 45.232 visualizzazioni, 178 commenti, (per lo più persone che letteralmente accusavano di accattonaggio la CNN e altri media, per la copertura delle informazioni ) e l'incredibile cifra di 17 mila azioni.
Questo è chiaramente ciò che noi chiamiamo "notizia degna".
Tuttavia, la CNN ha ormai cancellato la storia pubblicata, affermando che e' stata "bloccata" perche’ "in violazione" della politica di iReport.
In violazione di cosa ? Politiche di “riappacificazione” di CNN verso l'industria dei vaccini ?
La CNN non permetterà la pubblicazione della storia di un informatore di un ente sanitario federale, che ha
ammesso di aver falsificato dati fondamentali circa la sicurezza del vaccino, ma in compenso ha offerto una sintesi ed ampia informazione alla rivendicazione di Brian Deer  (NdR: giornalista britannico, pagato dagli enti dei vaccini...) che cita che nel 1998 Lancet ha pubblicato lo studio del Dr. Andrew Wakefield e che ha affermato che era "fraudolento . "(lo studio certificava un legame tra le malattie gastrointestinali, MPR, ed autismo – fatti che sono stati successivamente ripetuti e dimostrati in molti altri studi, affermando che l’autore principale del documento, è stato finanziato dai genitori dei bambini autistici per farlo, la cosa e’ finita nei tribunali di competenza nel Regno Unito ed è stato rivendicato come tale......)
Vedere il groviglio di interessi qui.
Schiumare la copertura pro-vaccino della CNN, il bullismo sistematico dei critici, e come il Dr. Andrew Wakefield, che è stato "intervistato" da una sgangherata Anderson Cooper, in uno dei momenti più bassi del giornalismo, punti ad uno sviluppo molto preoccupante nel giornalismo americano.
I 52 miliardi dollari di profitti della nave della industria dei vaccini, nel frattempo, possente come è, sta imbarcando acqua con perdite crescenti.
Chi sara' il prossimo che salterà ?
By Celia Farber:  è una giornalista, autrice, di editore con sede a New York City, che è cresciuta in Svezia e New York City.
La Farber ha scritto su una varietà di soggetti per SPIN, Rolling Stone, Esquire, Harper, Salon, New York Press, e molti altri.
Nel 2008, Celia Farber ha vinto del Semmelweis Società Internazionale di Mani Pulite Award per il giornalismo investigativo.
Fonte: http://truthbarrier.com/2014/08/23/cnn-complicit-in-media-coverup-of-cdc-whistleblower/


VIDEO - Documentario in olandese sottotitolato in italiano su Tinus Smits medico omeopata.
Ha sempre creduto che le possibilità terapeutiche dell’omeopatia potrebbero essere migliorate attraverso l’attenta osservazione e registrazione dei risultati dei trattamenti omeopatici. Ha sviluppato un metodo chiamato “Inspiring Homeopathy” in grado di guarire i disturbi profondi della sofferenza dell’umanità.
Le vaccinazioni e il loro impatto sui bambini e gli adulti da sempre sono stati al centro dei suoi studi e della sua attenzione di ricercatore e clinico. Ha pubblicato numerosi libri e articoli in materia.
Negli ultimi anni ha sviluppato un trattamento efficace per guarire i bambini autistici, la “CEASE therapy”.
Per maggiori informazioni: http://italia.cease-therapy.com/.
Il dott. Tinus Smits è trapassato il 01/04/2010
 

 

 

Questa è una intervista molto particolare perché, il dr. Tinus Smits, autore del libro “Autismo. Oltre la disperazione” (edizioni Salus Infirmorum), è morto nel 2010.
Nonostante questo intoppo, ho ritenuto così importante far conoscere la sua opera, che ho deciso di preparare una serie di domande e risposte, dove queste ultime, sono state estrapolate direttamente dal suo libro e dal materiale pubblicato nel sito ufficiale gestito dai colleghi medici che ancora oggi portano avanti il suo lavoro www.cease-therapy.com

D: Gentile dottor Tinus Smits quando è iniziato il suo interesse verso l’autismo ?
R: Il mio interesse verso l’autismo è scaturito dalle prime esperienze di disintossicazione di bambini danneggiati dai vaccini pediatrici.
Molti disturbi comportamentali - quando si otteneva la disintossicazione dai vaccini - scomparivano completamente.
Ho visto nella mia pratica clinica che disturbi dell’attenzione (ADD), iperattività (ADHD), alterazioni dell’umore e aggressività erano spesso correlati alle vaccinazioni pediatriche. E quando effettuavo la disintossicazione dai vaccini ricevuti, si ottenevano miglioramenti incredibili e anche vere e proprie guarigioni.

D: Quando è giunto alla incredibile e straordinaria conclusione che l’autismo si può curare? E soprattutto, secondo lei quali sono le cause dell’autismo ?
R: Sono giunto a tale conclusione dopo aver usato la terapia C.E.A.S.E. in più di 300 persone affette da autismo ai diversi livelli di gravità.
La mia esperienza mi ha portato a dedurre che l’autismo è una patologia ad eziologia multifattoriale. Tra queste cause, secondo la mia esperienza, il 70% è da imputare ai vaccini, il 25% alla somministrazione di farmaci o di altre sostanze tossiche, soprattutto durante la gravidanza, e il 5% è causato da patologie organiche.
L’autismo, quindi, è determinato da un accumulo di differenti sostanze tossiche, ma anche da traumi. Dirò di più: l’autismo non è il risultato di un danno permanente del tessuto cerebrale, è soltanto un blocco che rende impossibile il normale e corretto funzionamento del cervello stesso. L’autismo, quindi, non è una patologia fisica, ma è una patologia da squilibrio del normale funzionamento cerebrale, uno squilibrio reversibile !

D: Ha parlato di Terapia C.E.A.S.E.: cosa significa esattamente ?
R: Letteralmente, in italiano C.E.A.S.E. Therapy (Complete Elimination of Autistic Spectrum Expression) significa “Completa Eliminazione delle Espressioni dello Spettro Autistico”.
Questa terapia - quando si sospetta che una determinata sostanza chimica abbia contribuito o sia la causa principale dello sviluppo dell’autismo - consiste nell’impiego di questo stesso prodotto tossico in diluizioni omeopatiche.

D: Lei sta dicendo che se la causa dell’autismo è stata per esempio il vaccino trivalente M.P.R. (Morbillo - Parotite - Rosolia), lei somministrerà a quel bambino il vaccino M.P.R. omeopatizzato ? Ho capito bene ?
R: Esatto. Questa metodica è conosciuta in omeopatia come Isoterapia.
L’Isoterapia consiste nell’utilizzare quella sostanza (resa omeopatica grazie a specifici processi di diluizione e succussione) che in una determinata persona ha causato un danno tossicologico.
Per capire come agisca la disintossicazione, dobbiamo considerare che le malattie non sono solo provocate da sostanze come virus o batteri e funghi come crede la medicina convenzionale, ma che OGNI sostanza può lasciare un’impronta nel campo energetico di una persona.

D: In pratica, il prodotto Isoterapico specifico andrebbe a cancellare l’impronta energetica della sostanza che ha causato il danno ?
R: Proprio così. Una volta cancellata l’impronta energetica, la guarigione è una spontanea conseguenza.
A questo punto però va ricordato che queste impronte energetiche non derivano solo da un danno diretto e fisico alla persona, come le vaccinazioni, una malattia, i traumi emotivi ecc., ma possono anche essere trasmessi dai genitori al feto. Ecco perché è importantissimo lo stile di vita della donna in gravidanza…

D: Quali sono le potenze omeopatiche utilizzate nella Isoterapia ?
R: Se abbiamo il dubbio che un determinato vaccino, farmaco o sostanza chimica abbia provocato un danno (come l’autismo, ma non solo questo), possiamo somministrare il vaccino, il farmaco o la sostanza chimica incriminata alle seguenti potenze:
30ch, 200ch, 1M e 10M.

D: Come si fa a capire se il rimedio somministrato è quello corretto ?
R: E’ importante osservare attentamente le reazioni del bambino. Se un vaccino o un altro farmaco hanno effettivamente causato un danno al bambino, ci saranno delle reazioni molto significative al trattamento isoterapico (omeopatico).
Il bambino, per esempio, potrebbe sperimentare un’altra volta gli stessi sintomi che ha avuto quando ha ricevuto per la prima volta quel vaccino e/o farmaco.
Si può avere una secrezione mucosa da naso, orecchi, occhi e/o gola, ma anche diarrea, urine torbide e di cattivo odore, sudorazione, eruzioni cutanee e febbre.
Queste importantissime eliminazioni non dovrebbero mai essere trattate (cioè soppresse farmacologicamente), perché fanno parte del processo fondamentale di guarigione.

D: Cosa può consigliare alle persone che stanno leggendo questo articolo ?
R: In base alla mia comprensione di come si sviluppa l’autismo, è di grande importanza evitare OGNI farmaco in gravidanza e nei primi due anni di vita del bambino. Il feto e il neonato non sono in grado di metabolizzare in modo adeguato le sostanze tossiche. Perciò i bambini non dovrebbero essere vaccinati, almeno nei primi anni di vita, mentre dobbiamo fare in modo che crescano nel modo più sano possibile.

D: Quanto importante è lo stile di vita in generale e l’alimentazione in particolare ?
R: Una dieta sana e corretta dovrebbe contemplare l’apporto di acidi grassi polinsaturi (Omega-3 e Omega-6), perché essi svolgono un ruolo fondamentale nella formazione e nel buon funzionamento del cervello, ma anche un ruolo nel conseguimento di una normale salute mentale ed emozionale.
Dovremmo eliminare tutte le sostanze tossiche come il glutammato monopodico e lo zucchero.
Il glutammato, per esempio, fa aumentare di 3 volte l’insulina prodotta dal pancreas e crea una dipendenza enorme perché spinge le persone a mangiare di più. Anche lo zucchero raffinato produce sia dipendenza, che stress ossidativo e alimenta la crescita di un lievito onnipresente nei bambini autistici: la Candida Albicans.
La Candida è responsabile di un’ampia gamma di disturbi, tra cui il malassorbimento intestinale di vitamine e minerali.
vedi: Malattie gastrointestinali

D: Può dirci qualcosa di più sui pericoli dello zucchero raffinato ?
R: Intorno al 1900, usavamo solo un chilogrammo di zucchero supplementare a persona ogni anno. Oggi, usiamo in media 70 kg di zucchero raffinato a persona.
Tutti i bambini, autistici, con problemi di comportamento (ADHD), i bambini aggressivi, ecc. dovrebbero eliminare completamente lo zucchero dal loro regime alimentare.
Il solo zucchero che il corpo può digerire è il glucosio. Perciò tutti gli altri zuccheri che entrano nel corpo devono essere prima cosa trasformati in glucosio. Questo processo è possibile soltanto grazie a degli enzimi prodotti dal corpo.
I disaccaridi come lo zucchero da barbabietola, il saccarosio, il lattosio, l’iso-maltosio e i polisaccaridi non possono essere assorbiti nell’intestino tenue ed entrano quindi nel colon dove nutrono batteri "zucchero-dipendenti", che a loro volta proliferando, alterano l’equilibrio degli utili e indispensabili batteri dell’apparato digerente.
Questi batteri che si nutrono di zuccheri entrano in massa nell’intestino tenue e causano irritazione intestinale (tra cui malassorbimento), che provoca la produzione di muco, con funzione protettiva, e diarrea. I disaccaridi non entrano in contatto con le cellule del colon deputate all’assorbimento e diventano cibo per batteri che si nutrono di zucchero (funghi ma non solo).

D: Cos’è e quanto è importante la metallotioneina ?
R: E’ una proteina e rappresenta la nostra prima linea di difesa contro i metalli pesanti.
E’ presente nella bocca, nello stomaco e in grandi quantità nell’intestino.
Se è presente in quantità sufficienti nell’intestino, i metalli pesanti come mercurio, alluminio o il piombo si legano a questa proteina scambiandosi con lo zinco !
Anche gli enzimi che metabolizzano la caseina e il glutine hanno bisogno, per il loro funzionamento, dello zinco. Perciò una carenza di metallotioneina porterà una carenza dell’enzima che scompone caseina e glutine.
Se la proteina metallotioneina non funziona per una mancanza di zinco, il mercurio, piombo o alluminio e altri metalli pesanti finiscono nel sangue e quindi anche nel cervello !
Non solo, ma la metallotioneina protegge anche dalle infezioni intestinali – diffusissime nei bambini autistici - e contrasta la Candida e gli altri funghi.
Secondo il Pfeiffer Institute, una metallotioneina mal funzionante spiegherebbe perché i maschi sarebbero più propensi a sviluppare l’autismo quattro volte più delle femmine.
Le femmine infatti sarebbero più protette dalle sostanze tossiche esterne perché gli estrogeni e il progesterone stimolano la produzione di metallotioneina.

D: Anche se è evidente dalle sue risposte: cosa pensa dei vaccini pediatrici ?
R: Il problema dei metalli pesanti nei vaccini è enorme.
I metalli pesanti, come alluminio e mercurio, iniettati tramite i vaccini, superano le barriere di difesa del nostro organismo e intossicano il corpo direttamente.
Tali metalli, bypassando la metallotioneina, possono entrare direttamente nel cervello, nonostante la barriera emato-encefalica che protegge.
A tutto questo, vanno aggiunti i metalli che entrano nell’organismo tramite l’alimentazione, l’aria e l’acqua. L’apporto giornaliero di mercurio presente nel cibo, sempre secondo il Pfeiffer Institute, è di circa 20 mcg (microgrammi) e se i denti sono otturati con amalgama, viene ceduto all’organismo molto mercurio ogni giorno (1mcg/giorno per una amalgama vecchia, e fino a 450mcg/giorno per una amalgama recente).
Per i vaccini posso dire che uno dei cambiamenti più positivi che la medicina potrebbe fare, allo scopo di fermare la piaga del’autismo e di molti altri problemi comportamentali e di salute dei nostri figli, sarebbe quello di posticipare i vaccini dopo i due anni di età.
La conferma di questo arriva dal Giappone.
Nel 1975 il Giappone ha interrotto le vaccinazioni nei bambini sotto i due anni di età. Questo ha fatto sì che questo paese avesse la più bassa incidenza di mortalità infantile al mondo, mentre prima era collocato al 17mo posto.
Con 300 casi di bambini autistici, sono arrivato alla conclusione che nella maggioranza dei casi sono coinvolte le vaccinazioni, ma questo non significa che siano l’unica causa.
Più farmaci un bambino ha assunto nei primi due anni di vita e maggiore è la probabilità che un bambino diventi autistico. Questo vale anche e soprattutto per il periodo di gravidanza e per il parto. Più farmaci prende la mamma, maggiore è la possibilità di avere un figlio autistico e non solo.
Nella mia esperienza, l’autismo è un disturbo tipicamente da accumulo.
Tutti i vaccini possono contribuire allo sviluppo dell’autismo, ma anche altre sostanze come gli spray nasali, antibiotici, antiepilettici, antiacidi, il fumo, l’anestesia del parto, e forse anche altre sostanze ancora sotto esame, come aspartame, glutammato, ftalati e bisfenolo A.

D: In conclusione, dottor Smits, i bambini autistici sono condannati a rimanere tali per tutta la vita ? Avranno bisogno di una assistenza ?
R: I numerosi casi clinici che ho seguito mi permettono di affermare che i bambini autistici possono essere guariti al 100% e avere una vita normale senza aver bisogno di una particolare assistenza !
Tratto da: disinformazione.it

Continente Asiatico: L'autismo esplode dopo le nuove campagne vaccinali
http://www.thelibertybeacon.com/2015/07/11/autism-rates-explode-in-asia-after-introducing-western-vaccines/

Statistiche dell'aumento in % dell'Autismo negli US

 

AUTISMO spiegato: avvelenamento sinergico da alluminio e glifosato. In questo video le dott.essa Stephanie Seneff, Senior Research Scientist presso il MIT, apre i nostri occhi per il ruolo sinergico dell'intossicazone da alluminio e glifosato nell'autismo.
Il glifosato è il cosiddetto principio attivo onnipresente e tossico, derivante dall'erbicida Roundup, intruglio della Monsanto. Si discute anche il ruolo di glifosato anche nel diabete - 13/08/2014

Vaccini obbligatori o no, tutti quanti sono da sempre sbandierati come utili e sicuri anche e non solo dal Ministero della salute, ma esiste una sentenza ben precisa (ignorata da tutti…) che mostra come tali distinzioni fra vaccini obbligatori e non, NON possono sussistere - vedi: Sentenza Corte Costituzionale
Le famiglie dei danneggiati da vaccino dal canto loro sottolineano “lo stato di abbandono in cui sono  state lasciate dalle cosiddette “istituzioni che dovrebbero tutelare”, infatti “tutelano” ma solo i fatturati di Big Pharma….". + Corruzione per i Vaccini

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI
sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !
Ma ricordo che, molta importanza hanno anche i cibi assunti non adatti al gruppo sanguigno del soggetto autistico.

Uno studio in inglese dimostra, che i bambini NON vaccinati sono più sani di quelli vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html

Autistico a causa del vaccino trivalente per il morbillo, rosolia e parotite, prodotto dalla GlaxoSmithKline
(“Vicenza, vaccino e autismo. Interrogato il Ministro Lorenzin”, 12 luglio 2013, http://www.danielasbrollini.it).
Inizia cosi: sconcertante la vicenda di Federico, il bimbo vicentino di 7 anni che sarebbe diventato autistico.
La “vicenda di Federico” non è solo sconcertante ma è oggetto di un’interrogazione parlamentare indirizzata al ministro della salute. “Se fosse vero che nel 2004 – continua così Sbrollini – il vaccino venne ritirato dal commercio proprio perché nocivo, ciò evidenzierebbe un grave errore da parte di chi fino ad allora lo aveva distribuito, e soprattutto da parte di chi continuò a somministrarlo negli anni successivi. In materia di vaccini, il dibattito tra benefici e rischi collaterali è aperto, ma solitamente parliamo di farmaci ben sperimentati. Tuttavia, colgo l’occasione per ribadire che le logiche dell’economia non devono coinvolgere la salute dei cittadini.”

La vicenda di Federico è la seguente: Federico, 1 anno, fa il vaccino trivalente. Oggi ha 7 anni e ha una serie di disturbi. I genitori ritengono il vaccino responsabile, il Tribunale di Rimini riconosce un nesso causale tra vaccino e autismo e un indennizzo. Il particolare del ritiro dal commercio compare anche nel pezzo pubblicato dal Giornale di Vicenza due giorni (“«Nostro figlio è autistico, colpa di quel vaccino»”, 10 luglio 2013): “Sotto accusa un vaccino distribuito da una nota multinazionale del farmaco, che, poi, per due lotti, lo ha ritirato dal commercio, in quanto causerebbe crisi convulsive e problemi cerebrali”.
Su questo presunto ritiro del lotto e soprattutto sulle ragioni del ritiro non abbiamo, per ora, ulteriori informazioni (perché il lotto era sbagliato, o andato a male o in quanto vaccino X?). Ma sulla questione generale ovvero, per usare le parole di Sbrollini, sul fatto che “il dibattito tra benefici e rischi collaterali è aperto” ne abbiamo fin troppe.

vedi lo studio del dott. Wakefield.htm + Studio del dott. Montinari
+ Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDFdott. M. Proietti + Bibliografia su Autismo dai Vaccini +  Autismo e Vaccini le Conferme + Autorita', falsificazioni su vaccini al mercurio + Sistema enzimatico danneggiato con i vaccini + Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica

Prova certa:
Bugiardino del Tripedia conferma che puo' produrre l'Autismo
Nel 2011 il bugiardino del vaccino Tripedia DTaP (difterite-tetano-pertosse) della Sanofi Pasteur Msd, segnala le seguenti reazioni avverse:
"Adverse events reported during post-approval use of Tripedia vaccine include idiopathic thrombocytopenic purpura, SIDS, anaphylactic reaction, cellulitis, AUTISM, convulsion/grand mal convulsion, ENCEPHALOPATHY, hypotonia, NEUROPATHY, somnolence and apnea".
Traduzione: "Le reazioni avverse riportate durante l'uso post-approvazione del vaccino Tripedia includono purpura trombocitopenica idiopatica, SIDS, reazione anafilattica, cellulite, AUTISMO, convulsioni / convulsioni da grande male, ENCEFALOPATIA, ipotonia, NEUROPATIA, sonnolenza e apnea".
Allora come fanno i pediatri, i responsabili delle Aziende sanitarie locali, i baroni accademici, i luminari della medicina al soldo delle aziende farmaceutiche e i  filo-vaccinatori a continuare a negare l'evidenza ? Semplice malafede ? Sono in gran parte al soldo delle spietate multinazionali del crimine planetario ?
Oppure sguazzano nella bieca ignoranza ?

Altra Prova:
Gli studi pubblicati sul BMJ, e su Pediatrics (studio Danese), che "escluderebbero il collegamento fra vaccino ed Autismo" sono stati sconfessati da altri, piu' recenti e completi studi che hanno dimostrato la malafede e il conflitto di interesse di quei "ricercatori" prezzolati da Big Pharma, che hanno preparato lo studio addomesticato...per coprire i danni dei vaccini.
L'articolo del Pediatrics è uno dei più citati da chi difende le vaccinazioni come se fossero la soluzione di tutti i mali. Vale la pena leggerlo per capire fino a che punto la difesa delle vaccinazioni possa oltraggiare il buon senso.
In quell'articolo pubblicato dai Danesi, si sono confrontati bambini vaccinati con vaccini contenenti mercurio e bambini vaccinati con vaccini senza mercurio, ma pur sempre vaccinati....e si e' visto che non vi era differenza fra i due gruppi, ma quello che traspare evidente e' che NON hanno avuto, furbescamente l'interesse a confrontare Bambini NON vaccinati di NESSUN vaccino con bambini vaccinati di qualsiasi vaccino, ma il confronto e' avvenuto fra bambini vaccinati....infatti non e' il solo mercurio che puo' creare l'autismo, ma e' il vaccino in se stesso, come sostanza tossica che bypassa le normali difese immunitarie (pelle e mucose) che puo' generare l'autismo e NON solo....

Altre conferme:
Abstract
A positive association found between autism prevalence and childhood vaccination uptake across the U.S. population.
J Toxicol Environ Health A. - 2011; 74 (14) :903-16. doi: 10.1080/15287394.2011.573736.
Una prevalente e positiva associazione e' stata trovata tra autismo e vaccinazione, nell' infanzia tra la popolazione degli Stati Uniti.
By Delong G. - fonte Dipartimento di Economia e Finanza, Baruch College / City University di New York, New York, Stati Uniti d'America. e.mail: gayle.delong@baruch.cuny.edu  - http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21623535
Traduzione
La ragione per la rapida ascesa di autismo negli Stati Uniti, che ha avuto inizio nel 1990, è un mistero. Anche se gli individui probabilmente hanno una predisposizione genetica a sviluppare l'autismo, i ricercatori sospettano che uno o più fattori ambientali sono anche necessari. Uno di questi fattori scatenanti potrebbe essere la batteria di vaccinazioni che i bambini ricevono.
Usando l'analisi di regressione e controllo per reddito familiare e l'origine etnica, il rapporto tra la percentuale di bambini che hanno ricevuto i vaccini raccomandati all'età di 2 anni e la prevalenza di autismo (AUT) o parola o disturbo del linguaggio (SLI) in ogni stato degli Stati Uniti a partire dal 2001 e 2007 è stato determinante.
Una relazione positiva e statisticamente significativa è stata trovata: maggiore è la percentuale di bambini che ricevono vaccinazioni raccomandate (NdR: circa 35), maggiore è la prevalenza di AUT o SLI.  Un aumento dell'1% nella vaccinazione è stata associata con l'aggiunta di 680 bambini che hanno AUT o SLI.
Né comportamento dei genitori, né l'accesso alle cure influenzato i risultati, dal momento che le proporzioni di vaccinazione non sono risultati significativamente correlati (statisticamente) a qualsiasi altra disabilità o al numero di pediatri in uno stato degli Stati Uniti.
I risultati suggeriscono che, anche se il mercurio è stato rimosso dai vaccini, molti altri colpevoli vaccini possono collegarsi all'autismo. Ulteriori studi sulla relazione tra vaccini e autismo sono garanti.
By PMID: 21623535 - [PubMed - indexed for MEDLINE]

Visionare con attenzione questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=xooPZEfCtKE
 +  G. Puccio ricercatore osteggiato

Pag. 6  -  Pag. 7  -  Pag. 8  -  Pag. 9  -  Pag. 10  -  Pag 11  -  Pag. 12  -  Pag. 13  - Pag 14  - Pag 15  -
Pag. 16  -  Pag. 17  -  Pag. 18  -  Pag.19  -  Pag. 20  -  Pag. 21
vedi Dati ISTAT sui Vaccini +   Malattie e Vaccini