Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


IDROCOLON  TERAPIA - 4
Per l'elenco dei fermenti utili per l'intestino, vedi: Batteri autoctoni
COPROTERAPIA (assunzione di feci selezionate)  
Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
 

L’Intestino è di fatto il “cervello” inferiore, esso è legato alla mente “somatica” e quindi alle emozioni; è simile nella sua forma e colore esteriore al cervello superiore (è solo più grosso) e l’apparato nervoso enterico è il più grande ed esteso del corpo intero, infatti il cervello inferiore reagisce immediatamente, e prima di quello superiore, ad ogni tipo di sensazione, emozione, stress ecc.; inoltre come quello superiore è abilitato a ricevere informazioni contenute nei cibi e nelle bevande, le digerisce, divide i prodotti utili da quelli da scartare ed assimila da quelli utili le sostanze (le informazioni) indispensabili alla Vita, né più né meno di quanto effettua il cervello superiore, in quanto essi sono in costante colloquio.
Semanticamente possiamo con certezza affermare che l’Intestino è “ciò che sta nella testa”, cioè l’In-test(a)-ino, ovvero il piccolo cervello, chiamato anche cervello di sotto.

vedi: MUCO Intestinale + Clistere casalingo +  Idro Colon +  Idro Colon Terapia 2 +  Idro Colon Terapia 3  + Idrocolon studi

L’intestino è parte dell’apparato digerente; a forma di tubo, è situato nella cavità addominale compresa fra il piloro e l’ano.
Esso ha funzioni prettamente digestive ed è diviso in 2 parti: tenue e crasso; il tenue si divide in duodeno e digiuno/ileo; la sua lunghezza è di circa 7 mt. il suo diametro è di 3 cm., ed ha una superficie interna della mucosa di circa 300 mq.; è la più estesa delle superfici del corpo umano: quella cutanea è circa 2 mq; quella polmonare è circa 80 mq.
La superficie interna della mucosa intestinale è costituita dalla presenza di pieghe (valvole conniventi) e rilievi (villi) oltre che di ghiandole, formazioni linfoidi  e terminazioni nervose.
Nel tenue la parete/superficie è tutta ricoperta di piccole protuberanze chiamate villi ed essi stessi hanno sulle loro pareti altre piccole protuberanze, chiamate microvilli, questo per aumentare la superficie totale del sistema; tutta la sua superficie è come verniciata da uno strato di IgA (immunoglobuline) a sua volta ricoperta di microflora formata da circa 400 famiglie   batteriche residenti.

L’Ecosistema intestinale è l’insieme di tre elementi interattivi:
1) Flora batterica, che deve essere costituita dalle famiglie di batteri residenti
2) Temperatura e pH dell’intestino
3) Epitelio della mucosa

Risultato: ottimo funzionamento del Sistema Immunitario e quindi Perfetta Salute.
Cio' significa che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.
Il buon funzionamento di questi componenti sostengono l’integrità e la funzione della mucosa intestinale ricca di tessuto linfatico, il che valorizza lo stato di Perfetta Salute che è sempre determinato da un ottimo livello di nutrizione generale (tessuti e cellule) e quindi di difesa immunitaria efficace.
Quando una di queste funzioni viene ad essere alterata sopra tutto per i fenomeni di fermentazione continua ma e sopra tutto di putrefazione, dovuti a consumi di: prodotti e derivati animali (formaggi. latte e carni); cibi ricchi di zuccheri raffinati e povera di fibre o granaglie troppo abbondanti ed infine l’utilizzo di farmaci e Vaccini, è l’inizio di una forte e grave “disbiosi” (alterazione della flora batterica) e quindi della degenerazione dei processi nutrizionali e funzionali di tutti i sistemi ed organi.
vedi:
Putrefazione intestinale

Solo i cibi vegetali CRUDI, (frutta e verdure), legumi, alcuni cereali, uova e raramente carni bianche, mantengono ad un buon livello funzionale l’intestino, il sistema immunitario e quindi l’organismo intero.
Il Sistema Immunitario ha di conseguenza la sua “base principale” (70-80 % delle sue funzioni) nell’intestino.
L’ecosistema intestinale perturbato diviene così la base di tutte le malattie, pertanto grande attenzione deve essere prestata affinché detto sistema non presenti alterazioni, in modo che la nutrizione corporea e cellulare NON venga ad alterarsi con perdita dei Nutrienti essenziali che se assenti permette l’intossicazione lenta ma progressiva dell’intero organismo, lasciando il posto a radicali liberi, macro tossine, parassiti, aumento di certi minerali o vitamine e la perdita simultanea di altri con eccesso di determinati elementi e favorendo inoltre la produzione di spore, muffe, funghi, parassiti e la mutazione, produzione-mutazioni  di microbi e clonazione virus specializzati per certe funzioni, anche di guarigione, che saranno in genere ed in seguito mal interpretati dai medici allopati, perché ritrovati residenti in terreno detti “patologici”, mentre essi (microbi e virus simbiotici) stanno iniziando la loro azione guaritrice; se però non troveranno il terreno adatto (spirituale e fisiologico) alla loro opera restauratrice, essi diverranno inevitabilmente i coautori della malattia che porta inevitabilmente a morte prematura.

La morte inizia nel colon;
dato che i liquidi sono riassorbiti nel colon, il corpo assorbe attraverso di esso gli elementi nutrizionali prelevati dal cibo, ma assorbe anche le tossine dai prodotti di scarto non eliminati velocemente ed i parassiti generati nell’intestino; gli innumerevoli disturbi della pelle sono quindi necessari e ci avvisano che il colon è congestionato, in quanto le tossine ed i parassiti nel sangue cercano altre vie di uscita quando il loro canale naturale di scarico è parzialmente bloccato.
L’apporto Alimentare e Nutrizionale deve essere il più possibile biologico naturale (di tipo biodinamico), per fornire all’organismo gli elementi indispensabili: amminoacidi essenziali, minerali e vitamine colloidali, acidi grassi ecc.; proporzionalmente il pasto giornaliero deve introdurre almeno 50% di glucidi complessi, 10% di proteine, 20% di grassi, 10% di minerali, vitamine ed acqua.
Il consumo di alimenti biologico/biodinamici naturali è indispensabile per ottenere e mantenere in perfetto ordine di rapporti l’intero apparato gastro intestinale e di conseguenza quello Immunitario.

L’intestino crasso ha una lunghezza inferiore del tenue, circa 2 mt., ma un diametro maggiore ed è suddiviso in tre sezioni: cieco, colon, retto; in questa parte dell’intestino non vi sono villi, né valvole; esso assolve anche al compito di assorbimento dei liquidi e degli elettroliti oltre a convogliare all’ano i rifiuti solidi sotto forma di feci da eliminare.
La mucosa della parete interna è costituita da cellule che modulano il passaggio nel sangue dei prodotti per nutrire l’organismo, che le variazioni del pH dell’intestino (acidosi) con le conseguenti trasformazioni microbiche ed enzimatiche alterano e quindi varia anche il potere osmotico (permeabilità variabile) della parete intestinale che è mantenuto in situazione ottimale anche dalla vitamina F, sostanza che facilmente si impoverisce ogni qualvolta che vi è un aumento anche leggero di temperatura, di modifica del pH e quindi della flora batterica.
Cio' significa che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.
La vitamina F si trova nei semi oleosi non tostati: noci, nocciole, anacardi, sesamo, girasole, arachidi, papavero, vinaccioli, oli preparati a freddo e quelli di germe di grano; quelli trattati a caldo NON ne contengono; l’olio extra vergine di oliva ne è poverissimo.
L’aumento di temperatura delle viscere intestinali, dovuto alle croniche cattive digestioni non facilmente avvertibili, è la causa responsabile del lento ed inesorabile impoverimento della vitamina F.
Nell’intestino vive e si riproduce la flora batterica che è costituita da circa 10 alla 14esima di batteri che debbono, in un individuo in buona salute, essere fra di loro in giusto rapporto bio antagonista, per poter avere anche una  buona metabolizzazione, lo smembramento dei cibi e delle bevande in sostanze vitali (micro molecole) assimilabili e permeabili dalla mucosa interna, per poter essere trasportate dal sangue nell’organismo ad alimentare cellule e tessuti del corpo.
La mucosa intestinale deve impedire l’infiltrazione delle sostanze dannose: macro molecole, funghi, batteri, virus introdotti o mutati dal tipo di terreno.
Il “blocco relativo” della mucosa e della sua giusta permeabilità, è la sommatoria di molti fattori: pH regolare da leggermente acido nel duodeno, neutro nel tenue a basico nel colon + temperatura intestinale adatta + funghi e batteri simbionti nei giusti rapporti fra i vari ceppi + Villi ben eretti e turgidi; queste funzioni di protezione sono meccaniche umorali, immunologiche (linfociti nell’epitelio, lamina propria e follicoli + cellule plasma + macrofagi + placche di Peyer + linfonodi mesenteriali) e quelle non specifiche.
La flora “normale” dell’adulto è costituita da 10 alla 14esima, numero di batteri presenti nel tratto digestivo di un individuo il cui corpo sia costituito da 10 alla 13esima di cellule.
Un grammo di feci contiene da 10 a 50 miliardi di batteri, ecco l'importanza dei giusti rapporti nell’ecosistema intestinale (anche bio antagonista) per ottenere una giusta risposta immunitaria.

Flora “Dominante” (anaerobica), essenzialmente (90%) Bifidobatteri e Lattobacilli.
La Flora “sottodominante” (aerobica) 9%), Escherichia Coli ed Enterococchi.
La Flora “fluttuante” (bac. Gram - e +), è quella minoritaria, ma altamente mutagena.
Infine i Lieviti ed i Funghi.

La flora dominante svolge sopra tutto un’azione metabolica (sintesi di certe vitamine, digestione dei glucidi, lipidi, protidi + trasformazione degli acidi biliari, colesterolo, estrogeni)+ impedimento della colonizzazione dei germi patogeni esogeni o della mutazione stessa della flora simbiotica.
Il ruolo della flora dominante è quello di:
1) Modificazione della struttura della parete intestinale, con aumento del volume interno, nei diversi comportamenti alimentari e quindi delle superfici assorbenti della mucosa stessa.
2) Modificazione della fisiologia digestiva: transito intestinale e del ricambio dell’epitelio (tessuto) intestinale, con alterazione dell’assorbimento di lipidi, glucidi, azoto, acqua, minerali, ecc. producendo quindi sangue tossico, non sufficientemente vitale.
3) Modificazioni del contenuto del tubo digerente: pH, potenziale redox e dei  metaboliti batterici.

L’interazione costante e complessa fra INTESTINO (tubo digerente) e SISTEMA IMMUNITARIO è essenziale per le migliori reazioni di quest’ultimo e quindi del mantenimento o del ripristino della Perfetta Salute.
Barriera microbica: è quella esercitata dai microrganismi (funghi e batteri) della flora simbiotica, verso specie non simbionti introdotte, (farmaci, vaccini, droghe, acqua ed alimentazione non corretta, ecc.) si manifesta attraverso differenti tipi 
di effetto:
A) Effetto drastico che porta all’eliminazione od alla mutazione totale del ceppo esogeno.
B) Effetto permissivo che dà al germe non simbiotico la possibilità di svilupparsi ma in numero contenuto, come nel caso del “portatore sano”, oltre ad azioni della flora autoctona che completano l’effetto barriera.
C) Inibizione della “invasione” o colonizzazione, cioè l’impedimento del passaggio dei germi non simbiotici (virus, batteri, funghi) attraverso la mucosa verso la lamina propria, la rete linfatica mesententerica ed altri organi.
D) Degradazione ed inattivazione di parassiti e tossine batteriche esogene.

Barriera Immunitaria:
L’apparato immunitario intestinale, organo linfoide, la mucosa dell’intestino contiene tutte le specie di cellule immuno competenti oltre ai polinucleati ed una grande quantità di linfociti T e B. La mucosa intestinale è il posto dell’organismo più ricco di vasi sanguigni.
L’IgA è la principale immunoglobulina presente; essa inibisce l’aderenza dei batteri agli enterociti ed interviene nell’eliminazione degli antigeni solubili.

Azione della flora intestinale sull’apparato Immunitario:
La flora attiva la maturazione del Sistema Immunitario attraverso: la modificazione delle quantità dei plasmociti con IgA e la modifica del volume delle Placche di Peyer ove maturano i linfociti.
Quindi la flora batterica intestinale è il MAGGIOR stimolo al buon funzionamento dell’intero Sistema Immunitario; queste interazioni indicano immediatamente una via Biologica  da percorrere con “auto vaccini naturali” da preparare e da somministrare, per rinforzare in ogni caso il Sistema Immunitario.
vedi:
Putrefazione intestinale

Tutto l’apparato digerente è mantenuto in buona forma dai vari tipi di pH, dall’acido dello stomaco al neutro del tenue, fino al basico del colon e di temperatura che deve essere sempre leggermente al di sotto dei 37°; se questi valori si modificano per gli errori Spirituali (Conflitti spirituali - stress da incoerenza), alimentari, farmaci e vaccini,  ecc., immediatamente nasce l’irritazione nella zona digestiva e successivamente se la malfunzione perdura, l’iper o l’ipo funzione della parte interessata e degli organi o sistemi collegati a quella parte dell’apparato, si attiva.
Con l’opportuna alimentazione possiamo mantenere o ripristinare i giusti valori di pH, rH e rò e la giusta termica, in tutto l’ambiente viscerale dell’apparato digerente.
La Disbiosi (perdita di flora autoctona o la sua alterazione) produce l’infiammazione della mucosa dell’apparato digerente e genera una sistematica semina linfogena di tossine nell’organismo intero.

Il Digiuno in certi specifici casi, ma e sopra tutto la dieta Crugivora: giornalmente ad ogni pasto, 80% di crudità con prodotti dell’orto frutta, 20% di cereali o legumi, percentuali ottenibili facilmente con le Micro diete + Alghe + Germogli - vedi Protocollo della Salute - bevendo  incerti casi, anche la propria urina e l’assunzione di sali tampone, sono le cure  per eccellenza, in ogni caso ma e sopra tutto in quelli ove si presentano delle gravi alterazione dei giusti valori del Terreno (i liquidi del corpo), anche se in forma minima e che sono sempre individuabili attraverso l’esame per esempio dell’iride o con appositi controlli anche Bio elettronici, ma e sopra tutto per poter prevenire gravi forme di alterazioni degenerative.

Occorre comunque ricordare che il pasto DEVE essere sempre FARMACO DINAMICO e personalizzato, in funzione dello stato di Salute dell’essere; per conoscere a grandi linee come stiamo in salute, lo si può facilmente sapere, controllando le proprie feci giornalmente, che devono essere abbondanti, compatte, di colore bronzeo o di colore sul verde ed il loro pH deve essere neutro (pH 7) o leggermente basico; se sono di colore giallo le feci sono acide a pH meno di 7.

Siccome all’interno dello stomaco, duodeno e dell’intestino tenue avvengono processi di demolizione dei cibi ingeriti per mezzo in primis dei succhi gastrici, pancreatici, della bile e quindi per i processi di fermentazione dell’attività batterica ed enzimatica nell’intestino, l’aumento della temperatura anche se minimo è inevitabile, ciò anche per attivare certe famiglie microbiche specializzate al fine di metabolizzare meglio i cibi introdotti, scindendoli in sostanze vitali, per cui occorre imparare anche ad abbinare correttamente i cibi nell’ambito dello stesso pasto ed utilizzare cibi che pur fermentando non vadano oltre i giusti limiti termici, mantenendo il giusto pH (neutro o leggermente basico) della digestione intestinale e non favoriscano l’insorgere di putrefazioni, che sono sempre deleterie, in quanto producono facilmente tossine e parassiti oltre ad irritare maggiormente la mucosa viscerale, modificando immediatamente la flora batterica eubiotica.

La pulizia dell’intestino (clistere) fa parte di un’importante ed antica tradizione per mantenersi in salute.
L’acqua inserita nel colon attraverso l’ano, se alla temperatura adatta e con le giuste posizioni da assumere con questa tecnica, passando attraverso la valvola ileocecale, raggiunge anche la prima parte dell’intestino tenue (alle volte anche oltre), lavando e favorendo il deflusso verso l’ano delle feci e di ciò che ristagna od è aderente alle pareti o nelle anse di quella parte dell’intestino, depositi che sempre infiammano la zona locale e sopra tutto richiamano il sangue, che viene tolto dalle altre parti dell’organismo, con conseguente aumento di temperatura viscerale, dell’infiammazione totale e quindi indebolendo la capacità digestiva, per le mutate condizioni termiche che alterano immediatamente i batteri simbionti della flora e di conseguenza gli enzimi digestivi.  Abbiamo già riferimenti storici su questa tecnica, fin dagli Egizi, Assiri, Esseni, Ebrei, Giudeo cristiani, ecc.

L’auto intossicazione od auto avvelenamento derivante dai depositi o dalle occlusioni intestinali, è stato un problema studiato nell’era moderna fin dal 1912, quando 57 medici si incontrarono per discutere il problema.
Una relazione medica effettuata con un trattato di 380 pagine, comprende una lista di 36 veleni, alcuni dei quali molto tossici anche in minime quantità, che sono messi in circolazione dall’intestino alterato ed intossicato.
Il lavaggio intestinale od enteroclisma, permette oltre alle eliminazioni delle sostanze tossiche (catarro e feci) che si incollano sulle pareti della mucosa generando sempre mal assorbimento e anche impediscono la ricostruzione della parete viscerale e del tessuto cellulare stesso, favorendo quindi anche il riordino della flora batterica, aiutando i funghi e microbi simbiotici che moltiplicandosi o diminuendo fortemente, per mancanza di bio antagonismo, causano la modifica della flora e del terreno con i processi di mal Nutrizione cellulare che ne derivano e che sono la concausa primaria (dopo l’errore Etico) ed all’origine di TUTTE le "malattie".

Ricordiamo che nell’intestino sono presenti circa 400 specie di microrganismi (batteri e funghi); il loro normale sviluppo è utile in quanto aiuta l’ottimizzazione delle risposte del sistema immunitario e favorisce il processo digestivo, quello di produzione dei fattori vitali, di rendere assimilabili le vitamine, la produzione di energia, ecc. ed a controllare le infezioni che possono insorgere.
I giusti rapporti fra la flora batterica, con enzimi, vitamine, minerali, fattori vitali, tuttavia possono essere molto facilmente compromessi dando luogo alla prevalenza di un gruppo di funghi e/o microbi sull’altro, impedendo o rallentando quindi le loro specializzazioni oppure potrebbero (microbi non simbiotici) essere introdotti anche per mezzo di cibi alterati, farmaci e vaccini, ma ciò che è grave che l’alterazione dei giusti rapporti della flora porta alla modifica del pH digestivo e quindi alla formazione anomala di tossine nocive e/o di parassiti, portando quindi intossicazione (patogenicità), lievi, medie, gravi, immediate o nel futuro; quando ciò si verifica, (aumento di temperatura + di 37°) ci troviamo di fronte ad un più veloce deterioramento della funzione digestiva con tutte le conseguenze del caso, con l’automatica infiammazione della mucosa viscerale, cioè otterremo sicuramente alterazioni Termico/Nutrizionali, intossicando l’organismo, cioè i liquidi del corpo, il nostro Terreno.

Il lavaggio intestinale profondo e prolungato e ripetuto per 7 volte (1 al dì), anche con bicarbonato di sodio e/o caffe', e/o urina od aloe vera, coadiuvato dal reinserimento della flora batterica con appositi integratori, aceto di mele, olio di girasole (per l'alto tenore di vitamina F, e di quelli multi mineral-vitaminici - vedi Protocollo della Salute - contribuiscono ad irrobustire la parete della mucosa, rivitalizzando i villi, producendo un sangue vitale, ma sopra tutto a rinforzare le funzioni del Sistema Nervoso ed Immunitario

vedi: 
CLISTERE CASALINGO  +  Putrefazione intestinale
La dott.ssa C. Kousmine, (medico) fra gli anni 1930 e gli 80, con i suoi studi, ha dimostrato come l’equilibrio biologico dei corpi viventi è minacciato più o meno profondamente dalle errate abitudini alimentari, nutrizionali e dagli elementi tossici ed inquinanti endo prodotti e da quelli dell’ambiente.
Lavaggi intestinali sistematici e programmati, permettono l’eliminazione veloce dei parassiti e delle tossine accumulate, con la ricostruzione delle micro lesioni della mucosa intestinale; un’alimentazione adatta e personalizzata, permette ad ognuno di ripristinare facilmente la salute, quando essa è compromessa dalle intossicazioni provenienti da alimenti, vaccini, farmaci, ambiente inquinato.
L’igiene intestinale è senza ombra di dubbio il Pilastro delle Medicine Naturali, ma si e' fatto di tutto per dimenticare od eliminare questa tecnica di pulizia intestinale per mezzo dell’acqua.

Controindicazioni:
infiammazioni all’Appendice, Peritonite; in questi casi applicare immediatamente del freddo sulla pancia (con del ghiaccio) e se del caso ricorrere all’atto chirurgico.
Per
le emorroidi; in questo caso facendo i clisteri occorre prima di fare i clisteri, e' opportuno assumere dei preparati multi batterici per normalizzare la flora batterica; e quando iniziate, occorre sempre ungere molto bene con olio di oliva la punta del rubinetto e l’ano con un dito ed utilizzare apposite creme a base di determinate erbe da introdurre nell’ano; questo vale anche per le “ragadi”; nei 2 casi, si avranno benefici, mettendo, prima dei clisteri, dei cubetti di ghiaccio o contenitori ghiacciati, in un asciugamano da bidet bagnato dal lato a contatto con la pelle, sull’ano e sull’intestino e raffreddando le parti, e/o cataplasmi di fango freddo od argilla fredda notturni x 45 gg.
L’intestino contrariamente alla pelle è formato da un solo strato di cellule che separano l’interno dal sangue che così può rimanere sempre asettico trasportando solo sostanze vitali all’organismo, sempre che la parete della mucosa viscerale sia sufficientemente stagna.
Essa si rigenera ogni 2 giorni, è l’organo che si rigenera più velocemente in tutto l’organismo; ecco perché sono utili in certi casi, i digiuni di almeno 3 giorni.
La presenza di acidi grassi essenziali, dato che il corpo non li produce normalmente, ottenuta con l’utilizzo quotidiano di olio (spremitura a freddo) di semi di Girasole è indispensabile per ottenere un ottimo ricambio delle cellule della mucosa viscerale; la loro presenza fornisce alle membrane della parete una grande morbidezza aumentando l’elasticità ed il potere stagnante oltre a fornire un valido aiuto al transito intestinale.
Le difese immunitarie sono così aumentate in modo considerevole ed il fegato riceve dal metabolismo un sangue carico di fattori vitali e non tossici, sollevandolo da un lavoro pesante di disintossicazione sanguigna.
Siccome il suo ruolo e la sua funzionalità è essenziale per il corpo, il suo lavorio è reso ottimale da un intestino che produce solo sangue vitale.

La malattia lo ricordiamo parte dagli errori Etici che determinano i Conflitti Spirituali - e scendono nell’apparato gastrointestinale, con il concorso della mal funzione del fegato, generando auto intossicazione per il passaggio di sostanze tossiche dall’intestino nel sangue e se il fegato non riesce ad eliminarle, direttamente distribuite in tutto l’organismo; l’organismo tenterà comunque attraverso altre vie (Reni, Pelle, Intestino, Polmoni, ecc.) di sopperire alla mal funzione del fegato; se esse non riescono ad essere eliminate facilmente, si depositano nelle cellule ammalandole e preparando il terreno adatto alla proliferazione fungina, concausa di OGNI MALATTIA. 
Ecco perché è indispensabile avere un’ottima funzionalità dell’intestino.  vedi:
 Putrefazione intestinale

Un intestino pulito permette di scaricare il fegato e di liberare le difese immunitarie per aiutare l’organismo in qualsiasi situazione.  
vedi Studi Clinici sull'Idro Colon terapia  +  Clistere casalingo  +  Aziende Produttrici e/o che commercializzano Prodotti Fitoterapici 

Per pulire bene tutto l’intestino
I clisteri possono pulire il colon, ma solo una parte molto piccola di esso, dai 40 ai 50 centimetri.
Un’opzione semplice e naturale è quella a base di semi di lino e kefir, da adottare per circa 3 settimane.
Questo metodo di depurazione dell’intestino aiuta a normalizzare il peso ed offre vari effetti positivi nella regolazione del metabolismo dei lipidi (grassi). La farina di semi di lino assorbe ed elimina le tossine dal corpo.
Sostituisci questo rimedio alla classica colazione, per 3 settimane.
Prima Settimana: 1 cucchiaio di farina di semi di lino e 100 ml di kefir
Seconda Settimana: 2 cucchiai di farina di semi di lino e 100 ml di kefir
Terza Settimana: 3 cucchiai di farina di semi di lino e 150 ml di kefir.
Ricordarsi di preparare una pozione fresca ogni giorno e di non consumare nient’altro a colazione. Associare a questo rimedio ad una dieta salutare e consumare almeno 1.5- 2 litri d’acqua basica al giorno.


Ricordarsi
che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.


Se desiderate prenotare l'apparecchiatura per l'Idrocolon Terapia con il BioFluff cliccate qui
Il clistere puo' essere effettuato anche con una apposita sacca che costa pochi Euri, che si acquista in farmacia.    
Continua.......

Ricordiamo anche che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

Se vuoi conoscere il tuo stato di Benessere e migliorarlo con queste speciali apparecchiature modernissime,  che neppure gli ospedali hanno, prenota via mail la consulenza QUI. Esso permette anche di analizzare qualsiasi prodotto esistente e la sua compatibilita' o meno, con il soggetto analizzato.
 vedi anche: Medicina Quantistica
Quindi se volete fare un Test di Bioelettronica (test di controllo del livello di Salute_benessere)
....
 -
scrivete QUI: info@mednat.org

Ecco un  metodo utile per mantenere e/o recuperare la Salute
Metodo MC
in sintesi si basa su tre fattori primari per ottenere risultati di eccellenza. Serve per disintossicare, deparassitare ed aiutare il ripristino della flora batterica autoctona, alterata per vari fattori: Vitamina K1, Vaccini, Farmaci, acque inquinate, cibi industriali intossicati da agricoltura chimica, ecc.
- Primo tra tutti la selezione e la qualità dei prodotti
- Secondo la compatibilità e il valore sinergico dei prodotti con il soggetto che li deve utilizzare
- Terzo il monitoraggio dei prodotti con test di contrazione muscolare (mediante un controllo Kinesiologico personalizzato), per valutare l'utilizzo ideale delle sostanze all'interno di protocolli certificati.
- Vanta risultati che sfiorano il 100%.
Tutto questo può sembrare una banalità ma nasconde una selezione ed uno studio di anni con l'ausilio di Professionisti di altissimo livello.
Poi un altro contributo essenziale lo hanno portato la Passione per la materia, l'Amore per il Prossimo, il desiderio di raggiungere l'Eccellenza.

Metodo MC continua a selezionare prodotti, tecniche e Professionisti per continuare a migliorarsi ed essere sempre piu' di supporto per tutti i bisognosi.
Per visionare il tutto imparare ad utilizzarlo ed accedere all'acquisto del Metodo MC: clicca subito QUI:
MetodoMC da utilizzare ogni giorno per il periodo indicato:
https://www.metodomc.it/vanolijeanpaul.html
- Link per acquistare i loro prodotti: www.prodottidellavittoria.com/p0047.html

RICERCA Parole nel SITO
HOME

BACK