Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 

Tutti i farmaci attualmente in uso per uso pediatrico, sono sempre stati sperimentati sui bambini; infatti a conferma di cio', sul foglietto illustrativo (bugiardino) della medicina utilizzata manca l'indicazione specifica per l'uso in età pediatrica.
Con l’aggravante che i bambini sono sempre più bombardati da prescrizioni. Secondo i dati di una indagine di un primario istituto di ricerca italiano più del 60% dei infanti ricevono almeno un farmaco nel corso di un anno, con una media procapite di 5 confezioni e 3,3 ricette, esclusi ovviamente tutti farmaci da automedicazione. Tra quelli maggiormente prescritti ci sono al primo posto gli antibiotici, seguiti dagli antistaminici e dai cortisonici.

Sperimentazione clinica abusiva di vaccini su 1280 bambini
L'accusa è gravissima: nella civile Italia alcuni medici, retribuiti da una casa farmaceutica straniera, avrebbero condotto una sperimentazione clinica su 1.280 bambini sotto i due anni d'età, allo scopo di verificare l'efficacia di un vaccino antivaricella prodotto negli Stati Uniti, ma non ancora approvato dalla Food and drug administration, l'organo americano per la vigilanza farmaceutica.

vedi:
Il LEGAME fra il VACCINO  e l'AUTISMO ORA è sempre più CHIARO  Meningite dai vaccini   +  Bambini uccisi dai vaccini + Falsita' della medicina ufficiale + 1000 studi sui Danni dei Vaccini + Malassorbimento + Sperimentazione sull'Uomo  +  Sperim.  Incontrollata  + Effetto Gregge + Perche' vaccinare ?

L’Immunità di gregge, è la supposta carta vincente per la difesa della vaccinazione in TV, Internet, riviste mediche e giornali, sul motivo per cui dovremmo essere vaccinati più e più volte per tutta la vita, con un numero sempre crescente di vaccini e cio' per ogni malattia.
 
Lo sbandierato a 360° "supposto successo delle vaccinazioni" è basato fondamentalmente su "teorie" che si danno per scontate, senza controllarle. Quando si entra nei particolari si evince e si dimostra invece che il tasso di incidenza e di morte di molte malattie infettive, è diminuito radicalmente nel e dal momento in cui si registrava un miglioramento delle condizioni, igienico-sanitarie, abitative, alimentari e delle procedure di isolamento,
 Pero' siccome nello stesso periodo sono stati introdotti i vaccini, la medicina ufficiale ha dato per scontato che la sola vaccinazione sia stata interamente responsabile della scomparsa di queste "malattie" e per far quadrare questa teoria fasulla, ha cambiato nome alle malattie.....QUI in queste pagine ve ne daremo la dimostrazione !

Negli USA dal 1988 le vaccinazioni si sono triplicate ed i casi di Autismo sono aumentati del 270 % !!

La VERA STORIA USA, sulla SPERIMENTAZIONE MEDICA UMANA
Avviso:
Ciò che state per leggere è veramente scioccante. Non sono mai state date queste informazioni dell' American Medical Association, né dalle compagnie farmaceutiche, né dal telegiornale della sera.
Non vi è mai stata detta la verità sulla medicina convenzionale nella scuola pubblica, o in qualsiasi altra università. Questo è l'oscuro segreto del sistema americano della medicina, e dopo aver letto dei veri conti segnalati qui, non ci potremo mai più fidare delle compagnie farmaceutiche.
La sperimentazione umana medica negli Stati Uniti: La vera storia sconvolgente della medicina moderna e psichiatria (1833-1965): http://www.naturalnews.com/019189.html

AUSTRALIA - Stato del Victoria - Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno "connessioni neurologiche extra" che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno "sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche" e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso...., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l'autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione. 
"Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini", scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us:
@theage on Twitter | theageAustralia on Facebook


Commento NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe' non dotati.....invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare....?... questo perche' i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !

I personaggi che fanno le regole e le leggi sulle vaccinazioni sono spesso implicati nella vendita dei vaccini.
Ad esempio, la dr Julie Gerberding, che è stata alla direzione del CDC per 8 anni, è oggi presidente della Merck Vaccini.
Il dr. Paul Offit, membro dell'Advisory Committee on Immunization Practice (ACIP), ha addirittura sviluppato e registrato all'ufficio brevetti il suo stesso vaccino.


vedi: Meccanismo delle Mutazioni  cromosomiche cercare in questa pagina: Aberrazioni Cromosomiche + Meccanismi delle Mutazioni al DNA cellulare  (del mitocondrio).

Danni dei Farmaci e Vaccini, eminenti medici/ricercatori indipendenti lo confermano

LOBOTOMIA con i Vaccini - Alex Jones di Infowars, uno dei più importanti siti web di media alternativi degli USA, ha realizzato un video sulla minaccia di una nuova generazione di vaccini che mette in evidenza il manifesto della Jane Burgermeister come una delle piu’ importanti notizie giornalistiche sulle vaccinazioni di massa…per generare una sottospecie di uomini robot…. - vedi: http://ilsole24h.blogspot.com/2010/08/alex-jones-di-infowars-mostra-il.html
Sole Attivo: http://ilsole24h.blogspot.com/  +  Danni dei Vaccini

BAMBINI CAVIA - 12 morti durante sperimentazione del vaccino (GSK) - BUENOS AIRES - Ago. 2008
Dodici bambini di pochi mesi morti mentre erano sottoposti alla sperimentazione di un vaccino. Una storia che ha luogo in una delle zone più povere dell’Argentina, ancora segnata dalle conseguenze della crisi economica di cinque anni fa.

 

 

La casa farmaceutica in questione è la multinazionale GlaxoSmithKline (Gsk), che agli inizi del 2007 ha cominciato la somministrazione di quindicimila vaccini contro lo pneumococco - un batterio che può causare malattie respiratorie, meningite e otiti - ad altrettanti bimbi minori di un anno in tre regioni del nord argentino, Mendoza, San Juan e Santiago dell’Estero.

Le autorità sanitarie argentine hanno avviato un’indagine e sospeso la sperimentazione. Secondo gli autori della denuncia resa pubblica in questi giorni i genitori, di origini umili, firmavano senza sapere che si trattava di una sperimentazione in fase tre, direttamente su umani, di un farmaco che poteva comportare dei rischi. Secondo la federazione dei medici argentini, che accompagna i familiari delle vittime, almeno 12 bambini sono morti per complicazioni legate alla cura.

Julieta Ovejero ha accettato di raccontare la storia di suo nipote Gabriel, nato il 22 maggio del 2007 all’ospedale regionale di Santiago. «I medici hanno diagnosticato complicazioni respiratorie e lo hanno tenuto in osservazione. Due mesi dopo sono arrivati i dottori del laboratorio offrendoci il loro trattamento. Sicuro e indolore, ci hanno detto, e ci siamo convinti».

Dopo la prima iniezione la salute di Gabriel è peggiorata, fino alla morte ai primi di ottobre. «Ci hanno restituito il suo corpicino con due giorni di ritardo perché gli hanno fatto l’autopsia. I risultati, però, non ce li hanno mai dati e ancora adesso non sappiamo di cosa è morto».


I responsabili della casa farmaceutica, che sta sperimentando il vaccino anche in Colombia e a Panama, negano che i decessi siano legati al farmaco. Si stanno preparando per la battaglia legale, anche se sono poche le famiglie disposte a portare avanti la denuncia. «Sospettiamo - spiegano alla federazione dei medici argentini - che le vittime possano essere anche più dei dodici casi registrati ma è difficile scoprirlo perché c’è molta paura e ignoranza. Denunciamo anche la complicità delle autorità locali, di medici e primari che hanno accettato di portare avanti un trattamento del genere nelle strutture pubbliche».

Sorprendente la dichiarazione di Enrico Smith, il medico responsabile della cura della Gsk a Santiago dell’Estero. «Dodici vittime su quindicimila casi - ha spiegato al quotidiano “Critica” - è un numero molto basso, notevolmente inferiore ai bimbi che muoiono ogni anno per le malattie legate al virus dello pneumococco. Chi ci critica non prende in considerazione il fatto che la mortalità infantile in queste regioni è molto alta, indipendentemente dalla nostra presenza».

Il caso vuole che Smith abbia ottenuto la licenza per la Gsk direttamente da suo fratello, responsabile del dicastero regionale della Salute, che si è giustificato spiegando che alla provincia rimarranno in dotazione delle apparecchiature nuove di zecca donate dalla casa farmaceutica. Sei bambini morti in meno di un anno nella sua regione non sembrano convincerlo che qualcosa non va.

«La sperimentazione - ha spiegato Ana Maria Marchese, pediatra all’ospedale provinciale - è stata spostata dove sapevano che avrebbero potuto operare senza problemi. A Cordoba, dove si trova il centro specializzato che studia i risultati dei test, non hanno ottenuto la licenza. La legge dice che ci deve essere un’informazione chiara e completa sui rischi del trattamento, cosa che non è avvenuta». Ogni famiglia avrebbe ricevuto dalla Gsk un compenso di ottomila pesos, quanto guadagna un operaio argentino in un anno di lavoro.

Soldi facili e sicuri, assieme alla promessa di far seguire il piccolo dai migliori specialisti. Il caso è arrivato in parlamento con una denuncia firmata da due deputati di maggioranza e opposizione. In Argentina c’è un altro precedente tragico che risale al 1980 quando si testò sotto il regime militare un vaccino contro la rabbia.

Il problema resta per i bambini che hanno iniziato il trattamento. Secondo gli autori della denuncia, le famiglie stanno ricevendo costanti pressioni per andare avanti. «Arrivano a casa tua - spiega la zia di Gabriel - e ti dicono che se non accetti la cura la polizia potrebbe portarti via tuo figlio. Molte famiglie sono numerose e ignoranti, molti genitori firmano senza sapere di cosa si tratta perché sono analfabeti. Se avessimo saputo che c’era un rischio anche minimo di perdere Gabriel non avremmo mai accettato. Adesso possiamo solo piangerlo, nessuno ce lo ridarà mai più».
By Emiliano Guanella
Tratto da: La stampa.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Nel continente africano le multinazionali dei farmaci possono contare su un numero illimitato di malati da sottoporre ai test clinici. Inoltre la mancanza di rigidi controlli governativi fa risparmiare alle aziende tempo e denaro. Ma finita la sperimentazione, le medicine spariscono insieme ai ricercatori.

La definizione più recente, e probabilmente più esatta, viene dalla conferenza internazionale sui medicinali anti-microbi che si è tenuta a Johannesburg a fine aprile: "imperialismo etico". Ed è da lì che si deve partire per fare chiarezza su una delle questioni più ambigue, a volte più sporche e sicuramente più intrise di leggende metropolitane che girano per l'Africa: i farmaci e la loro sperimentazione. 

Il recente film "The constant gardener" - tratto dal bel romanzo di John Le Carrè - ha acceso i riflettori della pubblica opinione sulla questione sperimentazioni. Ma rischia di provocare ulteriore confusione. Presentato come la versione romanzata di una storia vera, ha creato nel grande pubblico l'idea che l'Africa (e i Paesi poveri in genere) siano invasi da dottori cattivissimi che sperimentano selvaggiamente nuovi farmaci a tutti i costi. 
Un'idea troppo semplificata e che quasi mai trova - almeno nelle forme presentate dal film - corrispondenza nella realtà. E di conseguenza rende possibile dire che non è vero. Che quel fenomeno non esiste. 
Ma nemmeno questo è vero.
La vicenda a cui si ispira il film è avvenuta nel 1996 in Nigeria. Nella città di Kano, nord del Paese, era scoppiata un'epidemia di meningite. Nel momento peggiore si registravano fino a 120 nuovi casi al giorno. Moltissimi erano bambini.
Ma nessuno dice che precedentemente vi erano state le campagne vaccinali proposte e effettuate per conto dell'OMS.....

Diffondi questo video che mostra le conseguenze dell'assunzione del Prozac sui bambini. http://www.ccdu.org/bambini.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Pfizer: sperimentazione sui bambini, continua il processo.
La Misna rende nota questa notizia, totalmente passata sotto silenzio dai media nostrani e che io stesso ignoravo. Vista la gravità, mi sembra doveroso riportarla.  

Era l’aprile del 1996 quando il personale del colosso farmaceutico Pfizer arrivò nello stato di Kano, rispondendo a una richiesta di intervento internazionale lanciata dall’Oms (Organizzazione mondiale della Sanità) per far fronte alle epidemie di meningite, colera e morbillo in corso nella zona settentrionale nigeriana.
Accusa: Secondo la Procura di Kano, oltre alle normali operazioni sanitarie previste dal piano internazionale dell’Oms, la Pfizer selezionò 200 bambini trattenuti in apposita strutture alle quali potevano accedere solo i dipendenti della casa farmaceutica.
I bambini vennero poi divisi in due gruppi: a 99 venne somministrato un alto dosaggio di Trovan e ai restanti 101 un basso dosaggio di Ceftriaxone (farmaco di riferimento già in uso a quel tempo). Secondo le indagini compiute dal governo di Kano, i test avrebbero portato alla morte di 18 dei 200 bambini e causato danni irreversibili – malformazioni, cecità, danni cerebrali, paralisi – agli altri 182. I programmi e le attività della Pfizer sarebbero stati condotti con modalità “altamente segrete” e senza il consenso dei genitori dei bambini.
Documenti interni della Pfizer – resi noti dal “Washington Post” - confermerebbero la morte di cinque dei 200 bambini su cui era stato sperimentato il Trovan e di sei trattati con il Ceftriaxone; in particolare, nei documenti citati dal quotidiano si legge: “cinque bambini sono morti dopo essere stati trattati con l’antibiotico sperimentale anche se nei documenti non vi è alcuna indicazione che sia stato il medicinale a causare le morti; altri sei bambini sono morti mentre veniva somministrato il medicinale di paragone”.
Anche se le voci relative al presunto scandalo risalgono al 2000, il governo locale ha deciso di aprire il caso giudiziario soltanto dopo che la Procura è entrata in possesso del rapporto sulla vicenda preparato sei anni fa da una commissione incaricata dal governo nigeriano di indagare sulle sperimentazioni di Kano.
Secondo Aliyu Umar, procuratore della repubblica di Kano fino al mese scorso, nelle conclusioni del rapporto si sostiene che le azioni della Pfizer avrebbero violato la legge nigeriana, la Dichiarazione internazionale di Helsinki e la convenzione ONU sui diritti dei bambini.Difesa:
La Pfizer continua a rigettare ogni accusa, sottolineando che gli studi clinici condotti a Kano nel 1996 si svolsero nella piena conoscenza del governo nigeriano e dei genitori dei bambini. “Come è stato più volte ripetuto negli anni scorsi – si legge in una nota che la MISNA ha ricevuto dalla Pfizer - il governo nigeriano era ampiamente informato dello studio che Pfizer ha condotto in maniera responsabile, coerentemente con la legge nigeriana e con il consueto impegno per la sicurezza dei pazienti”.
La nota aggiunge: “Lo studio condotto ha salvato più di 200 bambini colpiti da meningite meningococcica, una malattia che in assenza di trattamento uccide quattro persone su 10. Pfizer ha sempre agito nell’interesse dei bambini coinvolti impiegando le migliori conoscenze mediche”.
L’azienda farmaceutica respinge anche le accuse relative al fatto che il medicinale non fosse mai stato provato, fino a quel momento, sugli esseri umani. “Il farmaco era in una fase di sviluppo avanzato e già valutato su 5000 pazienti.
Tutta l’informazione scientifica disponibile all’epoca dei fatti indicava che il farmaco offriva un elevato potenziale come trattamento salvavita per una malattia mortale”.

Il Trovan: Nella sezione “domande e risposte” della Food and drug administration (Fda), l’ente statunitense che si occupa dei farmaci, si precisa che il Trovan (trovafloxacin/alatrofloxacin) è un antibiotico a somministrazione orale utilizzato per “trattare differenti tipi di infezione”. Il ‘Washington Post’ ricorda oggi che la Fda “non ha mai approvato l’uso del Trovan per i bambini americani”, aggiungendo che il medicinale “continua ad essere oggi disponibile negli Stati Uniti mentre è stato messo al bando dalle autorità europee”.
La FDA ne ha approvato la commercializzazione per gli adulti nel dicembre del 1997 e il prodotto è entrato sul mercato nel febbraio del 1998, si apprende dal sito internet della Fda.
Il 9 giugno del 1999, l’Fda ha pubblicato una nota di avviso a tutti i farmacisti relativa ai “rischi di tossicità epatica associata all’uso del Trovan”.
Fonte: MISNA - Tratto da: http://eftorsello.wordpress.com

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

Malaria: sperimentato un nuovo vaccino sui bambini  (dic 2007) Un vaccino per la malaria, è stato testato 214 piccolissimi neri in Mozambico.
I precedenti test  risalenti al 2004, avevano coinvolto un campione di 2.022 bambini neri dagli 1 ai 4 anni....

Sperimentazione con Uranio e Plutonio anche su bambini  + Agora Giulemanidaibambini

Nigeria: Usa; Pfizer, esperimenti su bimbi neri malati
NEW YORK, USA - Come nel "Giardiniere Tenace" di John le Carre', il romanzo ai cui protagonisti hanno dato un volto al cinema Ralph Fiennes e il premio Oscar Rachel Weisz, bambini africani diventano riserva di caccia delle case farmaceutiche affamate di cavie umane. Lo era il Kenya, qui e' la Nigeria dove - denuncia oggi il "Washington Post" - bambini neri malati di meningite fecero da banco di prova alla sperimentazione della Pfizer e alcuni ci lasciarono la pelle. ...
Nigeria: Usa; Pfizer, esperimenti su bimbi neri malati : Italy imc

Commento NdR: che bell'esempio ...di "etica" che forniscono i prePotenti della razza bianca.... !
Dovrebbero fare la sperimentazione con i rimedi omeopatici e/o naturali....ma gia' i "servitori" dei prePotenti asseriscono che l'Omeopatia e' acqua fresca.....ed i prodotti naturali e le tecniche naturali non servono....
vedi anche Dati ISTAT sui Vaccini +   Malattie e Vaccini +  Interrogazione Parlamentare