Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


INVALIDITA' DOPO la VACCINAZIONE per la POLIO,
il MINISTERO SANITA', CONFERMA 
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

Fallimento della vaccinazione per la Polio e FALSA eradicazione
 

Dopo cinque anni di indagini, il ministero della Sanità ha confermato la  terribile verità: è stata l'antipolio a provocare l'invalidità permanente di  A. B., un bimbo di Varese sottoposto all'età di 5 mesi e mezzo, come obbliga  la legge, alla "trivalente".
vedi: Poliomielite-1 + + Poliomielite 2 + Polio e Vaccini + Danni neurologici da Vaccino + Paralisi dopo vaccino + Gravi danni dei Vaccini
La malattia Polio e' una delle tante forme di mieliti, cosi come le varie Meningiti, Sclerosi, Distrofie, ecc..

11.000 SEGNALAZIONI ALL'ANNO
Negli Stati Uniti, il sistema di registrazione degli effetti collaterali da vaccino (Vaers) della Food and Drug Administration (FDA) riceve ogni anno circa 11.000 segnalazioni di reazioni avverse da vaccino, di queste circa l'  1% (112) riguardano morti per effetti da vaccino. La maggior parte di queste  segnalazioni sono fatte da medici e la maggior parte delle morti sono attribuite ai vaccini (somministrati regolarmente anche in  Italia, ma specie quello trivalente per la pertosse, difterite, rosolia). 
Questo dato da solo è allarmante, ma è solo la punta dell'iceberg.
La FDA stima che ad essere denunciate sono solo il 10% delle reazioni  avverse, un dato sopportato dagli studi del Centro nazionale per le  informazioni sui vaccini (Nvic).
Secondo il Nvic "a New York solo i medico su 40 (2,5%) conferma che una  morte o una malattia sia conseguente alla vaccinazione", come dire che il  97,5% delle morti e delle malattie correlate ai vaccini verrebbero  regolarmente ignorate
Se si prendono per buone le stime del Nvic, negli  Usa, il vaccino per la pertosse mieterebbe dunque più vittime (circa 1.000 l'anno) della malattia per la quale viene somministrato (non più di 10 l' anno).
Paradossalmente, il vaccino sarebbe 100 volte più mortale della  malattia.
In Italia sono di piu'....

Importantissima svolta sui vaccini al mercurio: con decreto del ministro  della salute del 13 novembre 2001 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.66 del 19/3/2002) è stato disposto il ritiro di tutti i lotti di vaccini  contenenti composti del mercurio entro giugno 2003.
Cosa accadrà dunque ?
Che  dovranno scomparire tutti i vaccini per il tetano singoli o  difto-tetanici bivalenti, od epatite B singoli che contengono sali di  mercurio (NdR: ed alluminio). Ma verranno sostituiti con altri senza mercurio ? 
Nel 2003 avrebbero dovuto essere RITIRATI, in Italia, i VACCINI al Mercurio, ma hanno continuato ad utilizzarli, fino alla fine delle scorte, cioe' fino al 2008.... Big Pharma ringrazia...
Il rischi (NdR: ormai certezza anche con l'esavalente) è che  ciò non avvenga e che i genitori vengano così costretti a far somministrare ai propri figli vaccini combinati contenenti più vaccini, i soli finora senza mercurio, in un'unica  iniezione (NdR: compresi vaccini NON obbligatori ! )
Sottolineiamo comunque, come questa decisione sia assai significativa e boccia la politica delle struzzo fin qui  attuata dal ministero e dalle organizzazioni sanitarie competenti che  avevano negato ogni effetto negativo del mercurio nei vaccini.
By Mimmo Trigale


VACCINI per la Polio e Paralisi
J Virol . 1997 Ottobre; 71 (10): 7758-7768. - PMCID: PMC192128

Evoluzione del tipo Sabin 1 poliovirus nell'uomo: caratterizzazione dei ceppi isolati da pazienti con associata al vaccino della poliomielite paralitica.
By MM Georgescu , J Balanant , A Macadam , D Otelea , M Combiescu , AA Combiescu , R Crainic , e F Delpeyroux - Informazioni Autore ► copyright e licenza ►
Questo articolo è stato citato da altri articoli in PMC.

ESTRATTO
ceppi attenuati del vaccino antipolio orale Sabin replicano nell'intestino umano e in rari casi causare poliomielite paralitica associata al vaccino (VAPP). Reversione di ceppi vaccinali verso un fenotipo patogeno è probabilmente una delle principali cause di VAPP, una malattia più frequentemente associata con tipo 3 e tipo 2 ceppi e più raramente con il (Sabin 1) ceppo del tipo 1. Per identificare i determinanti e meccanismi di sicurezza contro patogenicità del ceppo Sabin 1, abbiamo caratterizzato i cambiamenti genetici e fenotipici in sei virus Sabin 1-derivati ​​isolati da pazienti immunocompetenti con VAPP. I genomi di questi ceppi effettuate sia poche o numerose mutazioni dall'originale Sabin 1 genoma. 
Valutata in topi transgenici portatori del recettore poliovirus umano (PVR-Tg topi), tutti tranne uno sforzo avevano perso il fenotipo attenuato. Quattro ceppi hanno presentato solo un fenotipo neurovirulento moderata, probabilmente dovuto almeno in parte alla ritorni al wild-type il genotipo, che sono stati rilevati nella regione non codificante 5' del genoma. I ritorni trovano in maggior parte dei ceppi in posizione nucleotidica 480, sono noti per essere associati con un aumento della neurovirulenza. 
La costruzione e la caratterizzazione di Sabin 1 mutanti implicati un ritorno alla posizione 189, che si trova in un ceppo, nel cambiamento fenotipico. La presenza di 71 mutazioni in un ceppo neurovirulento suggerisce che un ceppo del vaccino-derivato può sopravvivere per lungo tempo negli esseri umani. Sorprendentemente, nessuno dei ceppi analizzati erano come neurovirulento a topi PVR-Tg come era il tipo selvatico genitore di Sabin 1 (Mahoney) o un neurovirulento precedentemente identificato Sabin 1 mutante selezionato a una temperatura elevata in cellule coltivate. Così, nell'intestino umano, il ceppo Sabin 1 non necessariamente evolvere verso le caratteristiche genetiche e di alta neuropathogenicity del suo genitore wild-type.

TESTO INTERO - Il testo completo di questo articolo è disponibile in formato PDF (282K).

RIFERIMENTI SELEZIONATI
Fonte:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC192128/

ITALIA
Casi di PFA (Paralisi Flacida Acuta - AFP - che e' una forma di Polio – sono tutti soggetti vaccinati per la Polio)
, notificati in Italia, nel 2005 (dati tratti da salute.gov.it)

Regione

Casi

segnalati

% casi

segnalati

Incidenza*

Casi attesi

Piemonte

3

4,1

0,6

5

Valle d'Aosta

0

0,0

-

0

Lombardia

9

12,3

0,7

12

T.A.A

0

0,0

-

2

Veneto

2

2,7

0,3

6

FVG

1

1,4

0,7

1

Liguria

4

5,5

2,3

2

E.Romagna

2

2,7

0,4

5

Toscana

1

1,4

0,2

4

Umbria

1

1,4

1,0

1

Marche

3

4,1

1,5

2

Lazio

7

9,6

1,0

7

Abruzzo

3

4,1

1,7

2

Molise

0

0,0

-

0

Campania

9

12,3

0,9

10

Puglia

17

23,3

2,6

7

Basilicata

0

0,0

-

1

Calabria

1

1,4

0,3

3

Sicilia

6

8,2

0,7

8

Sardegna

4

5,5

1,8

2

Totale Italia

73

100,0

0,89

82

Ed i casi sono in aumento continuo, di anno in anno, specie nei bambini e nei giovani vaccinati, senza contare le altre patologie contratte DOPO i vaccini, tipo le meningiti, autismo, disfunzioni dello sviluppo, malattie gastroenteriche, autoimmuni allergie, asma, celiachie, ecc., ecc.

Il problema della Paralisi flaccida acuta (chiamata non-poliomielite... ma.... AFP)
Quella paralisi e' nominata cosi, per far credere che la Polio sia scomparsa....e per far quadrare le statistiche sulla Polio che e' "sparita" si, ma nascosta sotto altri nomi...

E' stato riportato nel Lancet che l'incidenza di AFP, soprattutto non-polio AFP è aumentato esponenzialmente in India dopo un vaccino per la poliomielite ad alta potenza è stato introdotto (25) Grassly e colleghi hanno suggerito, in quel momento, che l'aumento di AFP è il risultato di uno sforzo deliberato per intensificare la sorveglianza e la segnalazione in India (26) . 
Il Programma Polio sorveglianza nazionale ha sostenuto che l'aumento del numero erano dovuti a segnalazioni di lieve entità (27) . 

Tuttavia, nel 2005, un quinto dei casi di non-poliomielite AFP nello stato indiano di Uttar Pradesh (UP) sono stati seguiti dopo 60 giorni. 35,2% sono stati trovati ad avere paralisi residua e l'8,5% era morto (rendendo la totale paralisi residua o di morte - 43,7%) (28) . Sathyamala ha esaminato i dati provenienti da l'anno successivo e ha dimostrato che i bambini che sono stati identificati con i non-poliomielite AFP avevano più di due volte il rischio di morire rispetto a quelli con infezione da polio selvaggio (27) .
 
I dati provenienti da India sul controllo della polio in 10 anni, disponibili dal Progetto Polio , ora è stato compilato e reso disponibile on-line per essere esaminato dagli epidemiologi e statistici (29) .
Questo dimostra che i non-polio AFP aumenta il tasso in proporzione al numero di dosi di vaccino polio ricevuti in ciascuna zona.
A livello nazionale, il tasso di AFP non-polio è ora 12 volte superiore a quello previsto. Negli stati di Uttar Pradesh (UP) e Bihar, che hanno il polso della poliomielite arrotonda quasi ogni mese, il tasso di AFP non-polio è 25- e 35 volte superiore rispetto alle norme internazionali.
La relazione tra il tasso di AFP non-polio è curvilinea con un più forte aumento oltre sei dosi di OPV in un anno. Il tasso di AFP non-polio durante le migliori correlati anno alle dosi cumulative ricevuto nei precedenti tre anni. Association (R2) del tasso di AFP non poliomielite con dosi OPV ricevute nel 2009 è stato del 41,9%. Sommando dosi ricevute dal 2007 è aumentato l'associazione (R2 = 55,6% p <0.001) (30) . Densità di popolazione non ha mostrato alcuna associazione con il tasso di AFP non-polio, anche se altri hanno suggerito che è legato alla poliomielite AFP (31) .
  
L'incidenza internazionale di non-poliomielite AFP si dice che sia da 1 a 2 / 100.000 nelle popolazioni di sotto dei 15 anni (32 , 33) .
Il benchmark buona sorveglianza è la capacità di rilevare un caso di AFP per 100.000 bambini anche in assenza di polio (34) .
Nel 2011, un ulteriore 47.500 bambini sono stati di recente paralizzati nel corso dell'anno, al di sopra dello standard 2 / 100.000 non-polio AFP che è generalmente accettato come la norma. (32 , 33) . 

E' triste che, anche dopo la sorveglianza meticolosa, questo grande eccesso di incidenza di paralisi non è stato studiato come un possibile segnale, né qualsiasi sforzo fatto per cercare di studiare il meccanismo di questo scatto in non-polio AFP.
Questi risultati indicano la necessità di una valutazione critica per trovare i fattori che contribuiscono alla crescita in non-polio AFP con aumento dosi OPV - forse guardando l'influenza di variazioni di deformazione della entero-patogeni indotta dal vaccino proposta praticamente una volta al mese .
Dal punto di vista dell'India l'esercizio è stata estremamente costosa sia in termini di sofferenza umana e in termini monetari. 
Si è tentati di ipotizzare quello che avrebbe potuto essere raggiunto se il 2,5 miliardi di $ spesi per tentare di eradicare la polio sono stati spesi per l'acqua e servizi igienico-sanitari e di immunizzazione di routine. 

Fonte: http://www.issuesinmedicalethics.org/index.php/ijme/article/view/110/1065

Commento:
Questo studio prova la evidente correlazione fra vaccinazione antipolio e la paralisi flaccide acute,  nominate non polio, ma AFT, che pero' danno gli stessi sintomi.
Gli autori pongono seri dubbi sulla vaccinazione antipolio e ipotizzano che i costi per la gestione delle migliaia di AFT sarebbero stati molto minori rispetto a creazione per esempio di acqua potabile e migliori servizi igienici....per cui la eradicazione della Polio è un FALSO mito !
Fonte: http://www.issuesinmedicalethics.org/index.php/ijme/article/view/110/1065
By Salvatore Morelli - Tratto da: https://www.facebook.com/groups/1480253308858577/

CDC ammette che 98 milioni di americani sono stati CONTAMINATI dal vaccino per la Polio che conteneva lo SV40

L'Aids e' stato INVENTATO con il VACCINO ORALE per la Polio in Africa:
http://www.biasco.ch/originedelmale/download/files/Tgcom2.pdf

Il figlio contrae la poliomielite con la vaccinazione: entrambi i genitori vanno risarciti - 21/04/2010
Quando in seguito alla vaccinazione il figlio contrae la poliomielite, non solo il piccolo ha diritto al risarcimento del danno – biologico, morale e patrimoniale – ma anche i genitori (singolarmente) devono essere indennizzati in rapporto alla vita di relazione e al dovere di assistenza continua e solidale al minore per il resto della sua vita dolorosa. È quanto emerge dalla sentenza 5190/10 emessa dalla terza sezione civile della Cassazione.
Il caso

E
' stato respinto il ricorso della Regione contro la sentenza d'appello che aveva condannato l'ente territoriale a rifondere a ciascuno dei genitori circa settantottomila euro e novecentomila al minore. La Corte di merito – è questa la tesi della Regione – ha provveduto a liquidare i danni, soprattutto per il minore, con il criterio equitativo puro, senza dar conto di parametri obiettivi medico-legali o tabellari: insomma una valutazione del tutto arbitraria.
Ma non è così. Perché i giudici d'appello hanno considerato espressamente le tre componenti del danno: biologico (pari all'ottanta per cento di invalidità del minorenne), morale e patrimoniale (in relazione alla perdita della capacità lavorativa generica del minore). I magistrati, però, hanno ritenuto inadeguata la somma globalmente liquidata alla coppia.
La Corte di merito, poi, ha accertato una serie di condotte negligenti e imprudenti del personale Ulss: la preparazione e la somministrazione del vaccino non venne effettuata, come richiesto, da un medico dopo aver eseguito accertamenti sulle condizioni di salute e anamnestiche del bambino, ma è stata compiuta in maniera affrettata e illegittima da personale non abilitato. L'ente sanitario – osservano gli “ermellini” - non solo risponde per colpa grave da negligenza e imprudenza, ma anche in relazione alla qualificazione del rapporto di assistenza come contatto sociale di protezione.
L'evento non si sarebbe verificato qualora, per le condizioni fisiche del bimbo, la vaccinazione fosse stata sospesa o rinviata in relazione a più accurati approfondimenti.
Tratto da: lastampa.it
vedi:
Fallimento della vaccinazione per la Polio e FALSA eradicazione