Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


MALATTIE RARE e MALFORMAZIONI in AUMENTO  - 1
......anche grazie ai VACCINI
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

Premi in denaro ai medici che vaccinano...
Il dott. Moulden Canadese, ha fatto delle importanti ricerche sui danni neurologici dei vaccini:
http://healthimpactnews.com/2014/dr-andrew-moulden-every-vaccine-produces-harm/
....ma poi e' stato ammazzato....
 

Malattie Rare
Ecco spiegato l’enorme aumento specie nei bambini, delle malattie anche "rare" prodotte dalle mutazioni genetiche, indotte dai Vaccini che i genitori hanno subito, mutazioni che essi hanno subito dalle vaccinazioni che gli hanno propinato durante la loro vita e che trasmettono ai figli i quali le somatizzano anche in tenera eta', (termine tecnico = slatentizzazione) ed in altri casi le somatizzano da giovani ed adulti !

vedi: Malattie rare in offerta speciale - 2 + Malattie gastrointestinali
 +
 Malassorbimento +  Disfunzioni dello Sviluppo +  Bimbi uccisi ed ammalati con Farmaci e Vaccini +  Falsita' della medicina ufficiale   + Malattie dai Vaccini  + Porfiria
vedi: Bibliografia per le Varie malattie prodotte dai Vaccini 1000 studi sui Danni dei Vaccini

IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E' STATO APPROVATO per cui  E' RIMASTO sulla CARTA.... e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO....a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI......Big Pharma ringrazia...

Danni dei Farmaci e Vaccini, eminenti medici/ricercatori indipendenti lo confermano

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che
hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
 By  Dott.
Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

Quale consulente di questo portale web, ho inviato questa mail alla Fnomceo.it, alla Corte Costituzionale Italiana ed altri enti a "tutela" della salute....si ma di quella dei fatturati di Big Pharma....

VACCINI TOSSICI
...intossicati per legge....il giorno della nascita vitamina K1, a 3 mesi 6 mesi, fino ai 12 anni...con i vaccini

Chi vaccina compie un atto CRIMINALE perché i tutti i Vaccini contengono tanti metalli tossici, ferro, nichel, cobalto, ed altri metalli sottoforma anche di nanoparticelle, ma ancora mercurio (thiomersal), tossina invalidante pur in dosi minori a prima, ma nei vaccini odierni vi e' soprattutto l' alluminio, che e' presente anche nella Vitamina K1 propinata alla nascita, che generano danni cerebrali come autismo ecc., oltre ad altre sostanze cancerogene come la formaldeide, proteine, es. caseina, (

La caseina rappresenta la principale causa di allergia alimentare. Questa forma di allergia è più frequente nei primi anni di vita, che e' periodo delle vaccinazioni infantili (pediatriche) e tende poi a ridursi con l'età anche se può talvolta portare anche a gravi forme di shock anafilattico ed è una forma di allergia difficile da controllare, poiché il latte o la caseina stessa, è presente in moltissimi alimenti e soprattutto nei Vaccini che vengono inoculati nella microcircolazione sanguigna attraverso i muscoli, bypassando le normali ma principali difese immunitarie: pelle e mucose.
Anche lo zucchero, il lattosio anch'esso puo' provocare disturbi anche seri, come la intolleranza al lattosio, una intolleranza alimentare che si trascina nell'età adulta.
Tutte queste sostanze tossiche vaccinali generano allergie, asma, malattie respiratorie e gastrointestinali, ecc...ed anche la morte nella culla (SIDS), non solo... ma anche le sostanze vaccinali ingegnerizzate in laboratorio (virus = sostanze geneticamente modificate = GM) per scopi occulti alla popolazione ed ai medici impreparati....clonazione di DNA umano....per generare degli automi...facilmente controllabili psichicamente....
Inoltre....
.... i vaccini sono propinati anche ai bambini per immunodeprimerli in modo da creare mantenere ed ampliare il mercato dei malati..
.. In piu' i vaccini sono irradiati dal Cobalto 60 e la radioattivita' ottenuta con l'irradiazione, viene immessa nei corpicini dei bambini...e può danneggiarli anche quando sono grandi od adulti...
... Insomma vaccinare un bambino e' un atto CRIMINALE gestito da uno "stato", sanita' collusa con le case farmaceutiche e con medici in malafede !
Di tutto cio' che affermiamo, abbiamo in mano tutte le prove, ricerche, studi pubblicati, scaricati anche dai data base medico-scientifici mondiali US !
Il contenuto di questo testo, e' la sintesi della QUERELA che stiamo presentando in tribunale (2017) contro i dirigenti della in-sanità italiana !

http://www.aifa.gov.it/content/italia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale#.WSMpRpWUAQc.facebook

La ministra della in-sanita' B. Lorenzin a cena/pranzo con federazione case farmaceutiche....

Denunciata la ministra B. Lorenzin (soggetto con diploma delle scuole superiori,...ma ben collegata con OMS finanziata da Big Pharma....)

I nuovi Vaccini sono propinati per ottenere la clonazione del DNA umano in modo da poter controllare sempre meglio psichicamente la popolazione....perche' diverranno automi....

Sindrome di Noonan (una delle tante nuove malattie dai vaccini)
E’ una delle più frequenti malattie genetiche dello sviluppo, colpendo circa un bambino su 2.500 persone nate.  
È stato recentemente identificato un nuovo gene implicato nella sindrome di Noonan, una delle più frequenti malattie genetiche dello sviluppo sui bambini supervaccinati figli di genitori vaccinati !.
Questi bambini, infatti, hanno una peculiare struttura del capillizio (capelli sottili e radi, a lenta crescita), cute iperpigmentata, bassa statura associata a deficit dell’ormone della crescita e un più marcato deficit cognitivo, oltre a iperattività.
La sindrome di Noonan può coinvolgere numerosi organi: tra i sintomi più frequenti vi sono ritardo nella crescita (a volte molto marcato per difficoltà nutrizionali), deficit dello sviluppo psicomotorio, problemi cardiaci, anomalie dello scheletro, mancata discesa dei testicoli nello scroto (criptorchidismo).
La tipologia e l’intensità dei sintomi possono variare notevolmente da individuo a individuo. Inoltre, è possibile riconoscere questa condizione da alcune particolari caratteristiche del cranio e del volto, come occhi distanziati, abbassamento delle palpebre, orecchie a basso impianto e ruotate posteriormente, collo corto.
La sindrome si trasmette con modalità autosomica dominante, ovvero basta una sola copia alterata del gene per svilupparla. Spesso è sporadica: i difetti genetici responsabili insorgono cioè in modo spontaneo durante la maturazione dei gameti dei genitori, che sono invece sani. Fino ad oggi erano noti cinque geni coinvolti nell’insorgenza della patologia.

I bambini con sindrome di Hurler appaiono alla nascita del tutto normali, ma dopo pochi mesi e dopo le vaccinazioni pediatriche, iniziano a manifestare i primi sintomi.
La sindrome di Hurler o mucopolisaccaridosi di tipo 1, provoca nei bambini affetti una disfunzione multiorgano, un ritardo psicomotorio e soprattutto gravi anomalie scheletriche, ed è causata dai vaccini con le mutazioni indotte in un gene chiamato “Idua”. 

vedi: Meccanismo delle Mutazioni  cromosomiche cercare in questa pagina: Aberrazioni Cromosomiche + Meccanismi delle Mutazioni al DNA cellulare  (del mitocondrio)

IMPORTANTE: OGNI tipo di Vaccino produce Stress ossidativo cellulare e quindi tissutale !

Ecco la spiegazione, in sintesi, del legame e dei meccanismi dei gravi danni dei Vaccini:

TROVATO
un meccanismo di azione delle tossine dei VACCINI anche sul cervello  ! - 22/03/2009
ANSA, Roma - Esiste un passaggio segreto che permette alle cellule immunitarie di penetrare nel cervello e di aprire la strada ad una seconda ondata di cellule pericolose, capaci di scatenare malattie autoimmunitarie, come la sclerosi multipla, nelle quali il sistema immunitario aggredisce l’organismo al quale appartiene.
La scoperta della nuova porta, pubblicata sulla rivista Nature Immunology, potrebbe portare in futuro a nuove armi per contro la sclerosi multipla, "ma non solo: lo stesso meccanismo potrebbe essere coinvolto in altre malattie autoimmuni", osserva la coordinatrice della ricerca, l’italiana Federica Sallusto, dell’Istituto svizzero per la Ricerca in Biomedicina (Irb) di Bellinzona, diretto da Antonio Lanzavecchia.
Oltre che con Lanzavecchia, il lavoro e' stato condotto in collaborazione con Andrea Reboldi, dell’Irb, e da Antonio Uccelli, dell’università di Genova. Il passaggio segreto che permette di entrare nel cervello alle cellule apripista e' il plesso coroideo, una vera e propria matassa di vasi sanguigni nella quale viene prodotto il liquido spinale. e' una via d’ingresso alternativa a quella che da tempo e' considerata il «portone principale», ossia la barriera emato-encefalica.
Che ci fosse un’altra entrata era noto, spiegano i ricercatori, ma questa era considerata una sorta di "porta di servizio", di importanza secondaria. Adesso, osserva Lanzavecchia, "conosciamo la funzione di questa porta segreta e si può pensare a future strategie terapeutiche in grado di bloccare questo ingresso".

Altro meccanismo di azione delle tossine vaccinali di qualsiasi vaccino, anche nel cervello:
I Macrofagi molte volte trasportano le sostanze vaccinali nel cervello ed in tutti i tessuti del corpo, ecco una descrizione del  meccanismo:
L'alluminio (od altri metalloidi tossici, ad esempio il Thiomersal) contenuto in vari Vaccini esempio: influenza, esavalente  comprese, viene trasportato nel cervello dai macrofagi .... e cio' spiega il meccanismo della cosiddetta SIDS o morte nella culla, che nei fatti e' una danno vaccinale e non una nuova malattia !
Ecco spiegato il meccanismo biologico ed il diagramma del tragico evento....
Il meccanismo viene ben spiegato qui:  ciò che in realtà accade è che un tipo di globuli bianchi chiamati a macrofagi (MF) ingerisce (processo è chiamato "fagocitosi") gli AANs prima che si sciolgano. (
Aluminum Adjuvant Nanoparticles = AANs)
L'ingestione di corpi estranei è un comportamento normale per MF.
La loro funzione principale è la fagocitosi cioè la capacità di inglobare nel loro citoplasma particelle estranee, anche nanoparticelle, compresi i microrganismi (batteri e funghi estranei), e di distruggerle. Inoltre, fatto importante da tenere in considerazione in  questi casi, secernono citochine ad attività proinfiammatoria e presentano l'antigene ai linfociti T-CD4.
Quando MFs rilevano batteri o altri agenti patogeni, i loro campi magnetici li invitano ad ingerire gli agenti patogeni, e distruggerli con gli enzimi. I MFs sanno assieme ad altre cellule del sistema immunitario circa il patogeno introdotto e come rilevarlo. MFs ingeriscono anche molti tipi di nanoparticelle.
Il problema è che AANs non sono digeriti dagli enzimi MF. E gli AANs, una volta all'interno degli MF, si sciolgono lentamente.
Le AANs persistono per lungo tempo (anni) e causano nei MF a far fuoriuscire lentamente alluminio.
Gli MF che consumano gli AANs divengono altamente contaminati con l'alluminio o con altri metalli tossici e nanoparticelle ingerite, e li diffondono ovunque vanno. E vanno in tutto il corpo. MFs generalmente non viaggiano nel sangue, il che spiega il motivo per cui non si trova nel sangue l'alluminio dopo la vaccinazione
, perche' gli MF viaggiano attraverso il sistema linfatico.
I campi magnetici sono in grado di viaggiare attraverso la barriera emato-encefalica (BBB). Gli MFS, una volta caricati con AANs, agiscono come un cavallo di Troia e trasportano le AANs nel cervello. Questo è dannoso, perché il cervello è molto sensibile all' alluminio.
Senza contare le possibili microischemie (vedi le scoperte del Dott. Andrew Moulden) che possono intervenire nella microcircolazione, soprattutto cerebrale od in altri luoghi...per il fatto che i globuli bianchi e di conseguenza i macrofagi nel loro processo di fagocitosi, (ingestione delle sostanze tossiche vaccinali) possono generare,.... inoltre i macrofagi secernono, nella loro azione quando hanno ingerito le sostanze vaccinali, altre sostante PRO-infiammazioni.... con tutte le conseguenze del caso, polio = paralisi, distrofie, meningiti, sclerosi, infiammazioni croniche, gastroenteriti croniche, ecc....fino alla morte nella culla = SIDS !!

A conferma di cio' che abbiamo scritto qui sopra - Maggio 2016
Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. 
Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sulle vere cause dell'autismo e/o di tutte le patologie neurologiche.
Come si studia la risposta immunitaria del cervello ?
Perché pazienti con malattie neurologiche, autismo, sclerosi multipla, ecc., presentano diversi attacchi al sistema immunitario, cioe' immunodepressioni ?, 
...ma ....ora finalmente possiamo comprendere, oltre alle cause di tali malattie, anche avvicinarci meccanicamente e realmente al problema perché il cervello è, come ogni altro tessuto, collegato al sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei – cosi' ha affermato Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia.

Qui nel diagramma, viene spiegato nei particolari il tragico evento:
http://vaccinepapers.org/al-adjuvant-nanoparticles-can-travel-brain/

 


IMPORTANTE
da ricordare:
Una delle caratteristiche dei danni cellulari e dei vaccini e’ quella di inibire e/o alterare la formazione di proteine essenziali allo sviluppo regolare dei tessuti ed organi di un bambino, e fra questa una si chiama Eps8 e gioca un ruolo fondamentale nei processi di memoria e apprendimento...e non e' la sola mutazione ve ne sono di tutti i tipi...
Milano 2013 (I) - A svelarne i meccanismi molecolari, un team di ricercatori italiani dell’Università degli Studi di Milano, Istituto di Neuroscienze del Cnr e Humanitas. Lo studio, pubblicato su Embo Journal, aprirà la strada a nuovi percorsi di cura per affrontare i gravi problemi legati ad autismo e ritardo mentale e dello sviluppo.

Vaccini obbligatori o no, tutti quanti sono da sempre sbandierati come utili e sicuri anche e non solo dal Ministero della salute, ma esiste una sentenza ben precisa (ignorata da tutti…) che mostra come tali distinzioni fra vaccini obbligatori e non, NON possono sussistere - vedi: Sentenza Corte Costituzionale
Le famiglie dei danneggiati da vaccino dal canto loro sottolineano “lo stato di abbandono in cui sono  state lasciate dalle cosiddette “istituzioni che dovrebbero tutelare”, infatti “tutelano” si ma solo i fatturati di Big Pharma….". vedi: Corruzione per i Vaccini

video del dott. Massimo Montinari a Don Chisciotte  - Ott. 2012

MOLTI VACCINI sono IRRADIATI con COBALTO 60 (isotopo radioattivo del metallo Cobalto) e la perdita della Radioattivita' di cio' che e' stato irradiato si esaurisce fra i 5 ed i 7 anni....dall'irradiazione...
Il Cobalto 60 è un isotopo radioattivo e instabile del cobalto che decadendo emette radiazioni ionizzanti. I raggi gamma prodotti dalla sorgente di Co-60 penetrano il materiale e deviano gli elettroni dalla loro orbita. Per le applicazioni a scopo di sterilizzazione (come viene fatto per i vaccini), questo fenomeno ha un effetto disgregante sul DNA 
vedi: la prova dell'iradiazione, nello studio nel PDF

Uno studio in inglese dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html

I bambini NON vaccinati sono più sani - Bologna, 28 ottobre 2015
A sostenerlo non sono pseudo-guaritori, maghi o fattucchieri. Ma oltre 120 medici che, dopo settimane di dibattiti e polemiche sul tema, escono allo scoperto con una lettera aperta all’Istituto superiore di sanità. Primo firmatario il cardiologo Roberto Gava, membro della ‘Società medicina centrata sulla persona’ di Bologna, appoggiato da oltre una ventina di professionisti emiliano-romagnoli e marchigiani.
Il corposo documento prende le mosse dalle affermazioni del presidente dell’Istituto, il professor Gualtiero Ricciardi (leggete i conflitti di interesse che questo soggetto ha con la GSK, produttore di vaccini), che ha recentemente sostenuto la sicurezza dei vaccini pediatrici: "Su 19 milioni di vaccinazioni ci sono stati soli 5 casi di reazioni gravi, peraltro non mortali".
Non è esattamente così per i firmatari della missiva che rivelano l’esistenza di "reazioni avverse che ammontano a migliaia di rilievi all’anno".
Non per questo vogliono essere classificati come i fautori del no, senza se e senza ma. E infatti nella premessa mettono in chiaro che, oggigiorno, un qualsiasi medico dotato "di buon senso" e di "un minimo di conoscenza scientifica" non può essere "contro le vaccinazioni pediatriche".
Ma poi mettono sul tavolo la loro esperienza sul campo. E cioè "pratica medica specializzata" accanto al bambino malato, non "frettolosa ma fatta di osservazione e ascolto, di considerazione di quello che lui ci comunica e subliminale e di quello che i genitori raccontano". E tutto ciò "ci ha aperto gli occhi".
La conclusione è destinata a suscitare scalpore: "I bambini non vaccinati appaiono indubbiamente e globalmente più sani, meno soggetti alle patologie infettive, specie delle vie aeree, meno soggetti ai disturbi intestinali e alle patologie croniche, meno soggetti a patologie neurologiche e comportamentali e scarsi consumatori di farmaci e di interventi sanitari".
- vedi questo studio: Confronto fra vaccinati e NON vaccinati

Video su
: I BAMBINI
NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

MALFORMAZIONI in aumento - Italy, Brindisi - 2012
I bambini che nascono con malformazioni sono circa il 4% dei nati. Alcune malformazioni sono lievi e non comportano un problema significativo per la vita futura del bambino. Altre invece possono essere molto gravi. E' ormai risaputo che durante la gravidanza è possibile individuare alcune malformazioni o anomalie congenite attraverso l'esecuzione della ecografia.
E' necessario tenere presente però che l'ecografia è in grado di evidenziare solo una parte delle malformazioni; anche effettuando più volte l'ecografia durante la gravidanza malformazioni anche gravi possono sfuggire all'esame.
Quando viene individuata una malformazione è possibile che, nei casi più gravi, si arrivi alla decisione di interrompere la gravidanza. In altri casi, individuare in tempo una malformazione può consentire di intervenire per correggerla o per dare al bambino l'assistenza più adeguata durante la gravidanza, al momento del parto o dopo la nascita.

La questione dei nati con malformazioni, e' certamente già ben nota dal 1995, da quando il regista D’Onofrio realizzò per Raidue un filmato denominato “La sindrome del Golfo” (documentario che aveva scoperto che erano i vaccini ad ammalare i soldati e non l'uranio impoverito; per questo motivo la RAI non ne permise la divulgazione....) che si basava su interviste fatte negli Stati Uniti a genitori di bambini nati con malformazioni. Si trattava di personale militare super vaccinato (36 vaccini) reduce dalla Guerra del Golfo del 1990-91. Sono stati registrati incrementi nei tassi di malformazioni alla nascita di bambini nati da veterani della guerra. Una ricerca condotta nel 2001 in 15000 veterani che hanno combattuto, paragonandoli ad un gruppo di controllo formato da altrettanti soldati, ha scoperto che le malformazioni alla nascita potevano essere riscontrate nel primo gruppo in un numero di 1,8 volte superiore (per i padri) e 2,8 volte superiore (per le madri)
In Italia vi è stato un totale tabù sulla questione e non si sa quindi neppure quanti siano i bambini nati in questa difficilissima condizione. Né è stato chiarito come debbano essere risarcite queste “vittime terze” dei vaccini e dei metalli pesanti in essi contenuti. Non si sa se siano delle decine oppure anche più.

Un esempio:
Indifferenza e silenzio sull’inquietante aumento di malformazioni congenite, in modo particolare di tipo cardiovascolare, nei bimbi nuovi nati da donne residenti a Brindisi.
I dati rilevati da uno studio di ricercatori del Cnr di Lecce, pubblicati esattamente un anno fa dalla Gazzetta e ripresi da altri giornali e tv locali, non hanno prodotto interventi incisivi e responsabili. Eppure, a rileggerli, la loro gravità appare evidente.
Non preoccupa che tra il 2001 e il 2009 a Brindisi su 8.503 nascite siano state registrate 194 malattie congenite di diversa gravità ? E che, nel capoluogo, i neonati che presentano malformazioni alla nascita siano il 18% per cento in più rispetto alla media europea, mentre quelli con malformazioni cardiovascolari superano addirittura la soglia record del 68% ?
E non è tutto. Alla quota di «sopravvissuti» si deve aggiungere un 50% di concepiti con anomalie, molti dei quali vanno incontro a morte fetale precoce (aborto) o tardiva (nati morti), o vengono interrotti a causa di diagnosi prenatale precoce. 
Naturalmente non sono solo i Vaccini a produrre malformazioni, ma anche prodotti chimici e/o diserbanti ecc., riversati nell'ambiente:

Un gruppo di scienziati dell’Ong britannica “Earth Open Source” ha diffuso recentemente un rapporto secondo il quale il diserbante più utilizzato al mondo sarebbe causa di malformazioni genetiche nei feti degli animali da laboratorio.

La sostanza responsabile sarebbe il “glifosato”, contenuta all’interno del prodotto Roundup dell’azienda americana Monsanto utilizzato sin dagli anni ’90 anche nei giardini delle scuole, nelle aree verdi cittadine e ai lati delle strade.
Il dossier degli scienziati accusa l’industria agro-chimica e la Commissione Europea di sapere da almeno trent’anni della pericolosità del prodotto ma di averlo consapevolmente tenuto segreto all’opinione pubblica.
Pubblicato con il titolo “Roundup and birth defects: is the public being kept in the dark ?” il 7 giugno 2011, svela gli effetti devastanti del diserbante Roundup.

Prodotti Chimici: Gela (Caltanissetta), 20 novembre 2005 - Italy
Gela si interroga su 50 anni di industrializzazione e di inquinamento ambientale selvaggio, e conta i suoi bambini malformati, i casi di tumore e le malattie renali, respiratorie e cardiovascolari, che qui hanno un’incidenza doppia rispetto alla media nazionale. Gela come Augusta. E come è successo nel Siracusano, anche qui accuse e sospetti vengono rivolti al petrolchimico dell’Eni, il “mostro”, come lo chiamano in tanti.
Nel 2003, il geologo Giuseppe Risotti e il chimico Luigi Turrito, incaricati allora dal sostituto procuratore della Repubblica, Serafina Cannatà, consegnarono una relazione secondo cui nella falda sottostante lo stabilimento giacevano 44 mila tonnellate di gasolio, proveniente dalle perdite dei serbatoi. E il magistrato chiuse la fabbrica per obbligare l’azienda a rifare i fondi alle cisterne.
Altri dati allarmanti stanno venendo fuori dalle indagini svolte dai periti (Fabrizio Bianchi, epidemiologo del Cnr, e dal genetista Sebastiano Bianca, di Catania) nominati dal sostituto Alessandro Sutera Sardo, che sta indagando su malformazioni e tumori negli 11 anni presi a campione: dal 1992 al 2003. Le malformazioni neonatali accertate in questo periodo riguardano 520 bambini su 13.060 nati vivi, con un’incidenza del 4%.
Il riferimento ai “nati vivi” è indispensabile, perché non esistono fonti capaci di fornire indicazioni attendibili sulle malformazioni dei piccini nati morti o di quei feti malformati per i quali i genitori hanno deciso l’aborto, dopo l’accertamento di patologie genetiche durante i primi mesi di gestazione.
Un ginecologo, Giuseppe Turco, ha detto che “i dati sulle malformazioni sono molto più gravi di quanto non emerga dallo studio ordinato dalla magistratura, perché alle statistiche sfuggono i casi che noi mandiamo presso strutture di altri centri”.
Le malattie genetiche sarebbero causate dall’esposizione agli “interferenti endocrini” (prodotti chimici, policiclici aromatici, fenolici, metalli pesanti come il mercurio, pesticidi, solventi, ecc.) che entrano nel ciclo alimentare (verdure, pesci, ecc.) e fanno impazzire le funzioni ormonali dei soggetti che li ingeriscono.
Particolarmente alta tra le malformazioni l’incidenza (una su sei) delle “ipospadie”, ovvero l’insufficiente sviluppo dell’uretra.
Ma si assiste anche alla nascita di bimbi con sei dita alle mani o ai piedi, senza un orecchio, senza il palato, idrocefali con teche craniche di dimensioni abnormi, ed altro.
Ora che i dati sono stati resi noti sia dal magistrato inquirente sia dal sindaco, le famiglie dei bambini malformati si sono riunite in comitato, sollecitate da un pediatra, Antonio Rinciani (consigliere comunale della Rosa nel Pugno e presidente della commissione consiliare alla sanità), che ha più volte denunciato una “situazione da allarme”.
Il sindaco, Rosario Crocetta, ha annunciato che il Comune si costituirà parte civile ai processi per i casi gravi di inquinamento ambientale ed ha annunciato l’istituzione di un fondo da 300 mila euro per aiutare le famiglie povere di quei malati di tumore costretti ad affrontare spese insostenibili.
Per il 20 novembre ha convocato una conferenza di servizi con autorità sanitarie, enti di controllo regionali (Arpa) e provinciali (assessorato al territorio e ambiente) e l’Eni sulla questione della tutela dell’eco-sistema per uno sviluppo sostenibile, ma soprattutto per la riduzione delle emissioni e la bonifica del comprensorio

In Sardegna nascono ogni anno 300 bambini affetti da malformazioni congenite. I difetti congeniti colpiscono tra il tre e il cinque per cento di tutti i nati, prima causa di morte nel primo anno di vita.

vedi: Siamo CONTRO la falsamente cosiddetta immunizzazione vaccinale

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINI: Il nuovo governo attacca le DONNE INCINTE - Maggio 2016
I produttori di vaccini sono ferocemente attivi e sono in costantemente in movimento, alla ricerca di nuovi "spazi demografici" per "sparare-vaccinare" con i vaccini. Se potessero infilare un ago in una roccia e pagati per farlo, avrebbero trovato un motivo ed un modo per farlo.
Ma in questo caso, stiamo parlando di donne in gravidanza.
Protezione, la protezione, la protezione,  è la copertina che il governo (colluso con Big Pharma)  continua a spingere e propagandare.
Nel frattempo, i vaccini che stanno rifilando alle donne incinte hanno un enorme record di danni.
Barbara Loe Fisher, capo del National Vaccine Information Center, ha una storia, che mi lascia raccontare.
Questi fatti sono estratti da una sua testimonianza prima del 13 nov 2015: "incontro sui vaccini e prodotti biologici correlati dal comitato consultivo della FDA (VRBPAC) sulle modifiche proposte ai requisiti FDA per il rilascio di autorizzazioni di vaccini destinati ad essere utilizzati durante la gravidanza":
Fisher ("FDA si prepara velocemente a fornire-rilasciare i nuovi vaccini contro le donne in gravidanza," 2016/11/17):
"Nel 2006, CDC i funzionari hanno indirizzato ai medici delle indicazioni per dare a tutte le donne in stato di gravidanza un vaccino antinfluenzale e, nel 2011, un vaccino Tdap (Tetano, difterite, pertosse) propinato durante ogni gravidanza, e non importa quanto poco tempo è trascorso dalla  inizio della gravidanza.
Prima del rilascio delle autorizzazioni FDA per i vaccini per l'influenza, difterite, tetano, pertosse Tdap  ed  influenza) essi non sono stati testati o non sono stati dimostrati sicuri ed efficaci per le donne incinte in ampi studi clinici, quando somministrato durante ogni gravidanza singolarmente o simultaneamente ".
"Classificato dalla FDA come "Gravidanza di categoria B e C biologici" perché non è noto se i vaccini sono genotossici e possono causare danni al feto o possono influenzare la fertilità materna e la riproduzione, quindi somministrare  vaccini Tdap e per l'influenza alle donne in gravidanza,  è un uso off-label  (fuori dalle indicazioni in etichetta-bugiardino) di questi vaccini.
Si tratta di una politica che afferma che la vaccinazione materna è necessaria, sicura ed efficace, senza pero' dimostrarlo ".
"... infortuni e morti di questo vaccino (Tdap) contenente anche quello per la pertosse sono l'affermazione più ricompensata nel programma di risarcimento danni vaccino federale (VICP) per neonati e bambini, mentre gli infortuni e le morti correlate al vaccino contro l'influenza sono l'affermazione più ricompensato per gli adulti. E tuttavia, in assenza del meccanismo biologico di credibili ed evidenze epidemiologiche pre-rilascio di autorizzazioni, che dimostrino che questi vaccini sono sicuri per tutte le donne incinte, i loro feti e neonati, gli operatori sanitari di sesso femminile sono stati licenziati per aver rifiutato di aver iniettato il vaccino a se stesse ed alle donne mentre erano in stato di gravidanza. "
"Il National Vaccine Information Center si oppone alla FDA retroattivamente per il rilascio di autorizzazioni e licenze per i vaccini antinfluenzali e Tdap per l'uso in donne in gravidanza e chiedono un veloce monitoraggio RSV (virus respiratorio sinciziale) e di gruppo vaccini streptococco B..."
Quindi Nessuna prova di sicurezza, ma che importa ? Notizie di feriti e di morti, ma che importa ?
Le donne in gravidanza sono un "mercato lucrativo", e questo è tutto quello che conta.
Hai bisogno di un obiettivo formidabile per ulteriori disabilitando la popolazione ? Le donne incinte sono l'ideale.
La FDA e il suo esercito di alleati, vi assicuro, che questi non hanno provato nulla e fuori dalle indicazioni del bugiardino  utilizzano per i vaccini, dicendo continuamente che sono perfettamente sicuri, perché ormai tutti i vaccini sono sicuri.
La FDA parla per l'industria farmaceutica. Ieri, oggi e domani.
Si potrebbe essere tentati di dire che la FDA è distratta, quando si affaccia su importanti fattori, ma è molto, molto peggio.
Qui ci sono gli estratti da un "pezzo scritto del 2012" di notizie bomba, su un soggetto recensore di farmaci FDA, e quello che è successo a lui quando è andato contro il piano preposto, e si oppose ai suoi capi sui giudizi su ciò che era una medicina sicura (i vaccini) e che cosa era la medicina pericolosa (vaccini):
- In Una splendida intervista di Truthout Martha Rosenberg, ex recensore dei farmaci FDA, Ronald Kavanagh, espone la FDA come una MAFIA criminale implacabile che protegge il suo cliente, Big Pharma, con una serie di strategie di mobilita' ("l'esperto ex FDA ha parlato di intimidazioni, rappresaglie e mancanza di sicurezza ", il 07/29/2012).
Kavanagh: ". ... il diffuso racket mafioso (FDA), tra cui la testimonianza di manomissione e la testimonianza di ritorsioni" - "Sono stato minacciato di prigione". "Un direttore (FDA) ha minacciato i miei figli ... avevo paura che potevo essere ucciso per aver parlato al Congresso dei ricercatori criminali."
Kavanagh ha fatto recensioni sui nuovi farmaci da parte della FDA per le aziende farmaceutiche. E 'stato uno dei piu' anziani presso l'Agenzia che ha insistito sul fatto che i farmaci dovevano essere sicuri ed efficaci, prima di essere rilasciati al pubblico.
Ma una valutazione onesta non faceva parte della cultura FDA, e Kavanagh nuotò contro corrente, fino a quando si rese conto che la sua vita e la vita dei suoi figli erano in pericolo.
Qual era il suo compito segreto presso la FDA ?
"I Revisori dei farmaci avevano  chiaramente detto di non mettere in discussione le prassi delle aziende farmaceutiche e che il nostro lavoro è stato quello di approvare la droga." In altre parole, firmare e timbrare quando dicono che i farmaci sono sicuri ed efficaci quando invece non lo sono.
Le rivelazioni di Kavanagh sono sbalorditive. Egli ricorda una riunione in cui un rappresentante di una societa' farmaceutica ha dichiarato che la sua azienda aveva pagato la FDA per l'approvazione di un nuovo farmaco. Pagato per questo, come tangente.
 Kavanagh osserva anche che il farmaco contenente piridostigmina, dato a truppe statunitensi per prevenire gli effetti successivi del gas nervino, "in realtà aumentata la letalità" di certi agenti nervini" !
Kavanagh ricorda di aver dato una relazion e sui dati di sicurezza di un farmaco, e poi i suoi capi gli hanno detto che quelle sezioni non si dovevano far leggere. Ovviamente, sapevano il farmaco era pericoloso e sapevano esattamente dove, nelle relazioni, tale circostanza era stata rivelata.

Le donne devono sapere che cosa li attende, con le fiale dei vaccini, quando sono in gravidanza, in attesa dei loro bambini non ancora nati.
Huxley Brave del New World vuole una nazione di cittadini docili. Ma lì, almeno, il farmaco scelto è stato un composto che stimola i centri del piacere.
Qui, stiamo parlando di docilità e di obbedienza di fronte alla sofferenza, il dolore, danni neurologici, e la morte.
I medici non vogliono sapere di questo. Non vogliono conoscere la storia vera di vaccini. Se lo facessero, avrebbero improvvisamente ricordato la conta dei morti di cui sono stati responsabili.
Così, invece, si lucidano il loro atto, progettato per invocare la credibilità e, soprattutto, l'autorità.
Inventare una montagna, stare in piedi su di essa, e vendere, vendere, vendere.
Questo è il loro motto vaccino. Qual è il tuo ?
Tratto da:  The Daily Sheeple
Tratto da: http://edgytruth.com/2016/06/08/vaccines-new-government-attack-pregnant-women/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


ZIKA un nuovo Virus...innocente, incolpato di fare malformazioni nei neonati - 15/01/2016
Il virus Zika è stato conosciuto in passato infettare le persone in Africa, Sud e Centro America e Asia per più di 70 anni senza causare difetti di nascita ai bambini.
Il governo brasiliano ha dichiarato una situazione di emergenza a dicembre 2015, dopo che 2.400 bambini neonati sono nati con teste rimpicciolite e difetti del cervello che si ritiene siano legate alle zanzare che
trasportano il virus Zika. Il numero di bambini nati con difetti è aumentato notevolmente da allora.
Ma ci potrebbe essere un collegamento tra l'introduzione della vaccinazione antidifterico, antitetanica e antipertossica (DtaP) 
che le donne in America Latina sono stati invitate a vaccinarsi prima delle 22 settimane di gravidanza e la nascita di bambini con queste malformazioni chiamato "microcefalia" (letteralmente 'piccola testa').

Quanto segue è un articolo di un brasiliano sui bambini nati con le teste rimpicciolite pubblicato su Taboola:
Alla fine del 2014, nel mese di Ottobre, il Ministero della Salute del Brasile ha annunciato l'introduzione dell'obbligo alla vaccinazione con il
DtaP (tetano, difterite, pertosse acellulare) per tutte le donne in gravidanza nel paese, come parte del suo programma di vaccinazione di routine. La mossa aveva lo scopo di cercare di contenere la rinascita di pertosse in Brasile.
Nel dicembre 2015, il governo brasiliano ha dichiarato una situazione di emergenza dopo che 2.400 bambini brasiliani sono nati  con le teste rimpicciolite (microcefalia) e cervello danneggiato, riscontrate nelle nascite da ottobre 2015.
I funzionari brasiliani della sanità pubblica, "non sanno" (NdR: meglio dire non vogliono guardare la realta' dei FATTI) che cosa stia causando l'aumento dei casi microcefalia nei bambini nati in Brasile, ma le loro sono solo teorie quando affermano che potrebbe essere causato da un virus conosciuto come "Zika", che si dice si sviluppi dalle zanzare (Aedes aegypti) - nello stesso modo come lo è per  il virus del Nilo occidentale.
La loro "teoria" si basa principalmente sul fatto che hanno trovato il virus Zika in un bambino con microcefalia a seguito l'autopsia del bambino che poi e’ morto. Il virus è stato trovato anche nel liquido amniotico di due madri i cui bambini hanno avuto quella condizione di microcefalia.
Si noti che Zika non è un nuovo virus; è stato da sempre in natura. Nessuna spiegazione è stata data sul perché improvvisamente e cosa potrebbe essere la causa di tutti questi casi: la microcefalia ed altre malformazioni riscontrate.
Nessuno si sta chiedendo seriamente la domanda: "Che cosa è cambiato", rispetto a prima ?
Non vi è alcuna teorizzazione circa la possibilità che i casi di microcefalia potrebbero essere legati alla somministrazione del vaccino DtaP per tutte le donne in stato di gravidanza in Brasile, fornito e propinato nei circa 10 mesi precedenti alle donne in gravidanza, "epidemia"che pero' e' cessata l'anno successivo alla cessazione delle campagne vaccinali....
Il governo ha comunque "dichiarato" che la causa è solo un virus.

FATTI:
- Le Aziende che producono il vaccino, non hanno testato la sicurezza e l'efficacia del vaccino
DtaP da dare alle donne in gravidanza, prima che i vaccini siano stati autorizzati negli Stati Uniti e non c'è quasi nessun dato sulle risposte biologiche infiammatorie o di fatto che questo vaccino potrebbe influenzare gli esiti della gravidanza e quindi del parto.

FATTI:
- Secondo gli Stati Uniti e la Food and Drug Administration (FDA),  test adeguati non sono stati MAI fatti negli esseri umani per dimostrare la sicurezza per le donne incinte e non è noto (NdR: ai funzionari vaccinatori, che  non si informano..:) se i vaccini possano causare danni al feto o interferire con la capacità riproduttiva.
I produttori dello vaccino
DtaP sanno che gli studi di tossicità e fertilità umani sono inadeguati e avvertono che DtaP "deve essere somministrato a donne in gravidanza SOLO se strettamente necessario."
(NdR: …ma e quando sarebbe strettamente necessario ?)

FATTI:
- Ci sono ingredienti del vaccino
DtaP che non sono stati pienamente valutati per potenziali effetti nocivi genotossici o di altri sui feti in via di sviluppo nel grembo materno che possono influire negativamente sulla salute dopo la nascita, tra cui adiuvanti in alluminio (idrossido di alluminio), contenenti mercurio (Thimerosal), conservanti e molti più bioattivi ed ingredienti potenzialmente tossici. (NdR: oltre ai virus vaccinali mutati geneticamente in laboratorio per produrre il vaccino)

FATTI:
- Ci sono seri problemi con le procedure obsolete dei test per determinare la potenza e la tossicità dei vaccini per la pertosse e alcuni scienziati stanno richiamando l'attenzione, per i limiti da stabilire per contenuti specifici di tossine di vaccini contenenti anche la pertosse.

FATTI:
- Non ci sono studi pubblicati (NdR: li ignorano volutamente) sul meccanismo biologico che valutano lo stato di salute pre-vaccinazione che misuri i cambiamenti nel cervello e la funzione immunitaria e l'integrità cromosomica dopo la vaccinazione, neppure per le donne in gravidanza od i loro bambini in via di sviluppo nel grembo materno.

FATTI:
- Dal rilascio di autorizzazioni di vaccino
DtaP negli Stati Uniti, ci sono stati casi di studio prospettici non ben progettati ne’ controllati che hanno confrontato i risultati di salute di grandi gruppi di donne che ottengono un vaccino per la pertosse, difetrite,  DtaP durante la gravidanza, separatamente o contemporaneamente, rispetto a coloro che non si sono vaccinati con quei  vaccini, e neppure simili paragoni di salute dei loro neonati alla nascita o nel primo anno di vita.
La Sicurezza e l'efficacia delle valutazioni che sono stati condotti sono o piccole, retrospettive, per confrontare donne vaccinate a donne NON vaccinate o sono stati eseguiti dalla società di produzione del vaccino o di salute del governo,da parte dei funzionari, utilizzando i dati non pubblicati.

FATTI:
- La FDA ha concesso in licenza i vaccini
DtaP di dare una volta come una singola dose di richiamo pertosse in individui di più di 10 o 11 anni.
La raccomandazione del CDC che i medici diano ad ogni donna incinta una vaccinazione
DtaP durante ogni gravidanza, indipendentemente dal fatto che una donna abbia già ricevuto una dose di DtaP e’ un uso senza etichetta sul vaccino.

FATTI:
- Infortuni e morti da vaccini contenenti virus per la pertosse, sono le dimostrazioni-segnalate e più raccolte nel programma federale Vaccine Injury Compensation (VICP = risarcimento danno da Vaccino) e l’influenza di lesioni vaccini e morti sono la seconda affermazione più compensata, risarcita.

FATTI:
- Nel 2013 uno  pubblicato per  valutare le segnalazioni di encefalomielite acuta disseminata (ADEM) dopo la vaccinazione, agli Eventi avversi segnalati al US Vaccino System (VAERS) ed in un sistema di segnalazione delle reazioni vaccino europea, hanno ritenuto che la pertosse ed i contenenti del DTaP sono stati tra i vaccini più frequentemente associati con infiammazione nel cervello nei bambini tra la nascita ed i cinque anni.

DtaP è prodotto da due società farmaceutiche Sanofi Pasteur, della Francia e GlaxoSmithKline (GSK) del Regno Unito.
Il prodotto Sanofi Pasteur contiene fosfato di alluminio, residui di formaldeide, glutaraldeide residua, e 2-phenoxyethanola, insieme con i seguenti mezzi di crescita e ingredienti di processo: Stainer-Scholte medio, Casamino acidi, dimetil-beta-ciclodestrina, glutaraldeide, la formaldeide, fosfato di alluminio, modificato ambiente acido Mueller-Miller Casamino senza infusione cuore di bue, solfato di ammonio, 2-fenossietanolo, acqua per preparazioni iniettabili.

Il prodotto GSK contiene idrossido di alluminio, cloruro di sodio, formaldeide residua, polisorbato 80 (Tween 80), insieme con i seguenti mezzi di crescita e ingredienti di processo: modificato media Latham derivato dalla caseina bovina, Fenton terreno contenente estratto bovina, formaldeide, Stainer-Scholte liquido medio, glutaraldeide, idrossido di alluminio.

Non sorprende quindi che il governo brasiliano abbia annunciato il 15 Gennaio 2016 che dirigerà dei fondi per un centro di ricerca biomedica (Butantan Institute di Sao Paulo) per contribuire allo sviluppo di un vaccino per lo Zika. Lo Sviluppo del vaccino è previsto fra 3-5 anni.
(NdR: prima producono il danno con le vaccinazioni e poi cercano di depistare i dati su di un ipotetico virus, per produrre un altro vaccino che produrra’ altri problemi e cosi via…all’infinito....)
Anche in questo caso, nessuna considerazione per l'ironia che si può  sviluppare un nuovo vaccino per affrontare (microcefalia ed altre malformazioni), un problema che potrebbe essere stato causato da un vaccino, e che questo nuovo vaccino potrebbe aggravare il problema !
Nessuna considerazione per  la possibilità che la risposta al problema, non può essere a fare  più vaccini, ma piuttosto a farne MENO (semplicemente smettere di dareil vaccino  
DtaP alle donne in gravidanza).
NdR: …ma Big Pharma spinge per aumentare le vaccinazioni….quindi i governi corrotti da essa, eseguono gli ordini !)
Il numero di casi di microcefalia in Brasile sono cresciuti fino a 3.530 bambini, a fino a metà gennaio 2016. Meno di 150 casi erano stati osservati in tutto il 2014 su tutta la popolazione Brasiliana, prima dell'ìntroduzione di quel vaccino !
Tratto da: http://yournewswire.com/is-zika-virus-or-the-dtap-vaccine-causing-birth-defects-in-brazil/

VIRUS ZIKA
Le nascite di bambini con gravi difetti di testa e cerebrali, non sono dovuti al cosiddetto virus ma ai VACCINI ed alle intossicazioni, infiammazioni e quindi immunodepressioni che essi producono e che si sommano agli alimenti contaminati dall'industria...di cui si cibano le puerpere.
Ma la questione che l'industria di Big Pharma con i governi collusi con essa, è di provocare il panico di un virus innocuo fino a pochi mesi fa, lo ZIKA.
E diciamo innocuo perché, anche se la febbre causata, che non si vedeva dalla fine degli anni 40, non ha altra conseguenza che di  far trascorrere un paio di giorni a letto.

Comunque e’ curioso che la famiglia Rockefeller abbia brevettato questo virus da diversi anni....
Il Virus Zika (ATCC®VR84™) "nasce" in Uganda nel 1947, essendo un virus endemico, innocuo, era stato studiato nei laboratori del Paese, il brevetto e' stato depositato da Jordi Casals Ariet e Rockfeller Foundation e  successivamente messo in vendita e da qualche decennio anche online, in Internet, a 600 $.
Nel 2011 la società di biotecnologia britannica OXITEC, finanziata dai coniugi Gates, modifica geneticamente queste zanzare (che si chiamano Aedes Aegypti) portatrici di Virus Zika e le immette in Brasile per far fronte alla febbre Dengue ed eluderla.
La storia di questo virus lascia pensare ad una ennesima costruzione mediatica e di guerra biologica, per vendere un vaccino alle milioni di persone spaventate per i propri figli...


E gli Stati Uniti, invece di avere eminenze (nere. diaboliche) come Rockefeller e Bill Gates, che si distinguono per i loro progetti eugenetisti  e di delirio vaccinale, è stato da parte loro, diffondere in tutto il mondo zanzare maschio geneticamente modificate per sterilizzare le zanzare femmine e con i vaccini invece di ridurre le epidemie, quello che stanno ottenendo e’ che si stanno diffondendo di nuovo e con piu' gravità, con la paura diffusa (vero virus) da parte del governo US + OMS + CDC + FDA, e filiera nei vari stati del mondo Italia compresa....

Ecco le cause che sono associate con la microcefalia:
- La vaccinazione, ad esempio con MPR anche per le donne in gravidanza, con il DatP (pertosse, difterite, tetano), ma qualsiasi altro vaccino potrebbe indurre in soggetti soprattutto immunodepressi tali malformazioni.
- L'uso indiscriminato di erbicidi Roundup della Monsanto in colture transgeniche, ampiamente coltivati in queste zone possono aver sui vaccinati, cioe’ sugli immunodepressi, aiutato il crescere dell’epidemia fasullamente attribuita al virus ZIKA, che al contrario e' innocuo, questo perche' gli immunodepressi, possono avere da qualsiasi vaccino o sostanza tossica, mutazioni genetiche mitocondriali che determinano quelle malformazioni cosi gravi, ed i medici ufficiali, pur di non ricercare le vere cause, danno la colpa al povero virus Zika, che per di piu' e' solo una sostanza e non un essere vivente !

Quali soluzioni possono essere offerte, malgrado la tanta interessata manipolazione per ridurre la popolazione ed intanto specularci sopra..?
- in Primis a essere informato.

- Secondo, abbiamo nei nostri corpi nati in genere puliti, molti prodotti chimici utilizzati in agricoltura industriale tossica, od ingerite con il cibo spazzatura del supermercato.
Una dieta tendenzialmente vegetariana, crudista con i consigli della emodieta, è essenziale per stare sani e nei casi di necessità utilizzare gli integratori proteici, i fermenti lattici + enzimi.
Un corpo (specie se vaccinato di qualsiasi vaccino) che non e' alimentato correttamente. viene "infettato" facilmente, ma e’ comunque più facile recuperare la salute da solo, senza farmaci ulteriori.

- Terzo luogo non essere MAI vaccinato di NESSUN VACCINO.

- Quarto luogo, utilizzare le piante che arricchiscono e rinforzano il nostro sistema immunitario come l'arma più efficace per il nostro tempo nel quale viviamo a contatto anche con virus eterologhi =estranei, solo teoricamente dannosi.
Alcune piante utili sono: Artemisia annua, Uncaria (Uncaria tomentosa), Gonoderma lucidum (fungo), Aglio, Echinacea, Boldo, ecc....

- Quinto luogo essendo in grave situazione di salute per infezione (dengue, chikungunya, Ebola, malaria, ecc), utilizzare lo MMS (biossido di cloro), oppure l'argento colloidale (leggere con attenzione questo link).

- Sesto, coltivare piante Spilantes vicino agli stagni, per l'insetticida naturale da spruzzare in forma spray negli stagni in cui le zanzare nascono, eliminandone il 100%.
L'acmella oleracea o Spilanthes è una pianta originaria del Brasile, al quale deve il suo nome comune di Crescione del Brasile.

Dopo aver smesso di vaccinare la popolazione brasiliana con il vaccino, l'anno successivo, cioe' dopo 12 mesi, l' "epidemia" e' improvvisamente cessata....si vede che le zanzare sono andate a quell'altro paese.....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ZIKA
La persistenza del virus Zika nell'organismo vivente - 03/10/2016
Un nuovo studio ha tracciato la dinamica del virus Zika in due diverse specie di macachi: dopo 10 giorni non se ne trova più traccia nel plasma e nelle urine, ma rimane nella saliva e nello sperma fino a tre settimane. Questi nuovi risultati i risultati indicano che il virus può avere una trasmissione sessuale o ambientale oltre a quella veicolata, (NdR: come si crede e si dice).....dalle zanzare - (NdR: vedi sopra le zanzare modificate delle multinazionali...)
Dopo aver infettato le scimmie, il virus Zika viene rapidamente eliminato dal sangue, ma rimane nello sperma e nella saliva per almeno un mese; la scoperta viene da uno studio pubblicato su “Nature Medicine” da James Whitney della Harvard Medical School di Boston e colleghi, che hanno inoltre trovato che il virus stimola una risposta immunitaria in grado di proteggere l'organismo da successive infezioni di altri ceppi dello stesso virus.
Il virus Zika, isolato per la prima volta nel 1947 in una scimmia che viveva nell'omonima foresta in Uganda, in anni recenti si è diffuso anche in altre parti del mondo, compresa l'Europa, provocando un'ondata di allarme per i terribili effetti che può avere sul feto se l'infezione viene contratta nel primo mese di gravidanza (NdR e come fanno a saperlo che e' nel primo mese, infatti e' una supposizione, dato che la madre NON ha nessun sintomo in gravidanza per quella supposta infezione...).
Sono stati documentati infatti casi di malformazioni fetali, in particolare di microcefalia, DOPO le campagne vaccinali. 
Il problema è che a fronte di questi effetti sanitari molto evidenti, i meccanismi patogenetici e la dinamica virale sono rimasti in gran parte sconosciuti, (NdR: oppure non ricercati per non distruggere il mito dei Vaccini ! )

Negli ultimi mesi, l'attenzione si è concentrata sulle zanzare del genere Aedes, molto comuni nei climi temperati dell'emisfero boreale, per esempio nel Nord America, ma anche nel bacino del Mediterraneo. Tuttavia, alcuni casi clinici hanno dimostrato che sono possibili altre vie di trasmissione, come quella sessuale, mentre alcuni studi hanno chiarito i meccanismi che permettono al all'infiammazione contratta e latente, senza sintomi visibili, di passare dalla madre al feto attraverso la placenta.
La svolta è avvenuta con la dimostrazione che alcune specie di macachi possono essere infettati da ceppi asiatici di Zika, aprendo la strada allo studio dell'infezione nel modello animale.
Per cercare di comprendere in che modo il virus si muove nell'organismo e in che modo l'organismo risponde al virus, Whitney e colleghi hanno studiato l'infezione di due diversi ceppi di Zika in 36 macachi di due specie diverse.
Misurando l'abbondanza del virus in diversi fluidi corporei e tessuti solidi, gli autori hanno scoperto che il virus Zika si muove in diversi tessuti a differenti velocità, e che in alcuni di essi rimane  per molto più tempo che in altri: dopo inoculazione virale subcutanea, l'RNA del virus, è stato rilevato nel plasma sanguigno già il giorno dopo l'infezione, e nei giorni seguenti è stato rilevato nella saliva, nelle urine e nel fluido cerebrospinale. Dopo 10 giorni non se ne trovava più traccia nel plasma e nelle urine, ma è rimasto nella saliva e nello sperma fino a tre settimane.
Operazioni di disinfestazione in un quartiere di Miami, dove sono stati registrati numerosi casi di infezione (Joe Raedle/Getty Images)Gli autori hanno anche tracciato la risposta immunitaria al virus e identificato diversi tipi di cellule immunitarie individuate come bersaglio dal virus, dimostrando che le rapide risposte immunitarie dei macachi limitano la replicazione virale nel sangue, e che queste risposte offrono protezione da future reinfezioni. I dati raccolti indicano che siti anatomici come il tratto genitale maschile e la mucosa orale possono rappresentare un serbatoio per il virus che, in certe condizioni, potrebbe facilitare la trasmissione virale ad altri ospiti per un periodo di tempo piuttosto lungo, anche dopo la risoluzione dell'infezione sintomatica.

Un altro dato particolarmente importante è che, negli animali infetti, la carica virale era elevata nell'utero, mentre era limitata nei fluidi vaginali.
Se esistesse questa differenza anche negli esseri umani, significherebbe che la trasmissione sessuale da femmina a maschio sarebbe limitata anche nei casi in cui il rischio per la gravidanza sarebbe elevato.
Infine sia nei macachi maschi sia nelle femmine, l'estesa diffusione del virus dalla saliva implica che la mucosa orale può sostenere la replicazione virale per periodi lunghi, sollevando il dubbio che la diffusione del virus possa avvenire per contaminazion
e ambientale.
Tratto da: lescienze.it - con commenti e note del redattore della pagina NdR.

Commento NdR:
Cosi si e' dimostrato che quel tipo di "virus" (capside di  proteine - grassi/lipidi - contenente un file di DNA/RNA), puo' essere anche facilmente fagocitato ed eliminato dagli organismi viventi od immagazzinato nei grassi.
La microcefalia in un nascituro, può essere quindi il risultato di una condizione morbosa congenita o post-natale, oppure di un evento che ha interessato la madre del paziente.
Tra le condizioni morbose congenite, rientrano ad esempio la sindrome di Down, la trisomia 13 e la trisomia 18; tra le patologie a comparsa post-natale, si annoverano invece le intossicazioni e/o mutazioni genetiche mitocondriali che possono essere provocate anche dalle sostanze contenute nei Vaccini, che oltre ad intossicare le cellule ed infiammare i tessuti, generano  immunodepressioni e quindi anche mutazioni genetiche nei mitocondri, per cui qualsiasi malattia  puo' essere creata con i Vaccini
Per quanto concerne gli eventi che interessano la madre, meritano una citazione: la toxoplasmosi, l'assunzione di farmaci teratogeni o Vaccini e l'abuso di alcol.
Ecco dimostrato come una intossicazione > infezione/infiammazione > immunodepressione vaccinale della madre, e le lesioni mitocondriali (mutazioni) che i vaccini producono, perche' sottoposta a quelle infauste prassi vaccinali pericolose, puo' trasmettere alla prole, attraverso il flusso sanguigno, la stessa infiammazione/infezione >  immunodepressione + mutazioni genetiche mitocondriali, alla propria prole.
Quello che e' veramente "strano" e' che, ....
DOPO aver smesso di vaccinare la popolazione brasiliana con il vaccino, l'anno successivo, cioe' dopo 12 mesi, l' "epidemia" e' improvvisamente cessata....si vede che le zanzare sono andate a quell'altro paese.....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Malattia di Krabbe, un’altra patologia invisibile - 01/03/2016
Una malattia viene considerata rara quando ha una prevalenza nella popolazione generale inferiore ad una data soglia. Ma attenzione, bassa non significa che le persone affette da questa siano necessariamente poche.
Vediamo di rappresentare la gravità del fenomeno attraverso un po’ di numeri che, per quanto io odi profondamente la matematica, fanno sempre il loro effetto.
Negli Stati Uniti si stima che almeno 20 milioni di americani siano affetti da malattie rare. In Europa le persone sarebbero 25 milioni, mentre in Italia si parla di 5 milioni di malati. Studi recenti affermano che un terzo delle persone che nascono colpite da una malattia rara, muoiano durante il primo anno di vita, un terzo sarà portatore di handicap permanente, solamente un terzo avrà la possibilità di curarsi.
Oggi voglio parlarvi della malattia di Krabbe, una sindrome molto rara causata da un difetto genetico, che pregiudica il sistema nervoso.

La leucodistrofia di Krabbe è una malattia rara ereditaria, autosomica, recessiva. E’ degenerativa, di origine metabolica, provoca un disordine del sistema nervoso centrale e periferico.
E’ causata da mutazioni a carico del gene che codifica per la Galattosilceramidasi, (GALC), un enzima molto importante per il mantenimento della guaina mielinica dei neuroni = DEMIELINIZZAZIONE = POLIOMIELITE !
La sua importanza è strettamente correlata alla sua impossibilità di pronunciarlo senza attorcigliarsi la lingua; la fantasia dei biologi è una scienza ancora oscura a molti.
Ma come mai questa guaina mielinica è così importante per il nostro sistema nervoso ?
Perché è formata da estroflessioni della membrana cellulare, che si avvolgono a spirale attorno agli assoni dei neuroni, formando uno strato lipidico isolante, che favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi.


Eccoci arrivati al punto; la Galattosilceramidasi non è un codice fiscale, ma bensì uno dei principali componenti della guaina mielinica.
La malattia di Krabbe è considerata una malattia da accumulo lisosomiale, in quanto il deficit del sopracitato GALC porta ad una marcata degradazione della Galattosilceramide e della Psicosina, che iniziano a raggiungere concentrazioni troppo elevate. Parliamo per tanto di anonimi accumuli di tali sostanze, che si presentano come dei grossi granuli, trasformandosi successivamente nelle cellule grumose, che danno anche un altro nome alla patologia.
L’accumulo di psicosina all’interno delle cellule specializzate del nostro sistema nervoso ha un potente effetto tossico su queste, che vanno per tanto incontro ad apoptosi, ovvero l’affascinante quanto inquietante processo cellulare di morte programmata.
Tutto questo causa, com’è già stato accennato, ad una progressiva perdita dello stato di mielina, che altera in maniera significativa la funzionalità dei nervi.
I sintomi principali sono legati alle alterazioni della capacità neuronale di trasmettere impulsi nervosi. Il cervelletto è la zona più coinvolta dell’encefalo, per cui i pazienti presentano spesso una mancata coordinazione dei movimenti, un’ipersensibilità dell’ambiente esterno, la perdita progressiva della vista e dell’udito, crisi epilettiche, e progressivo declino delle capacità
motorie.
 

Ve la immaginate anche solo una possibilità di vivere in tali condizioni ?
Negli stadi finali della malattia il paziente sopravvive in uno stato vegetativo, e attende la tanto agognata morte.
Ma l’aspetto più terribile di tale malattia è evidenziato nel fatto che colpisce la fascia di popolazione più debole, fragile ed innocente. Colpisce spesso in età neonatale, quando nell’essere umano dovrebbe prevalere la curiosità, la voglia di vivere, di crescere, di conoscere il mondo; non di certo la sofferenza.
Il solo modo attraverso cui è possibile diagnosticare la malattia di Krebb ? Un pianto inesorabile.

Questo è il peso di una vergogna che ci portiamo sulle spalle. Un pianto inconsolabile di un neonato finisce con il rappresentare una condanna a morte.
E’ una condanna a morte perché lo studio e la ricerca nel campo delle malattie rare è pressoché inutile ed insistente, a causa della scarsa ed isolata produzione di farmaci così detti “orfani”. Il motivo è molto semplice: a che servirebbe investire prezioso denaro nella ricerca di patologie che colpiscono 5 persone su 10 mila individui ?
Uno spreco inutile di verdoni che lo Stato non può certo permettersi.
Meglio investire i nostri soldi in cose più utili e redditizie. (E non andrò oltre).
Sono malattie orfane perché sono abbandonate dalla ricerca, dalla sanità pubblica, dalla società.
Sono fatti che non destano clamore, non suscitano sgomento, non ottengono attenzione.
Perché la morte fa parte della vita stessa, ne sentiamo parlare ogni giorno, ne sentiamo l’odore e ne percepiamo la sofferenza; ma ci sono morti che si potrebbero evitare, bambini che si potrebbero salvare.
Vi parlo di vergogna si, vergogna perché si tratta di malattie che albergano nel buio della nostra coscienza, malattie talmente sconosciute da essere denominate “orfane”.
Orfane, figlie di nessuno, e abbandonate a se stesse.
Sono malattie che generano disabilità permanente, isolamento, abbandono, invisibilità, morte. Quelle morti silenziose che di certo non fanno notizia. Ma sempre di morti si tratta.
La Giornata delle malattie rare non dovrebbe limitarsi ad una sola giornata, dovrebbe essere un momento di riflessione, per credere nella scienza, per sostenere la ricerca, e per aprire gli occhi su una realtà crudele, invisibile e ignara a molti.
Tratto da: ultimavoce2015.altervista.org

Commento NdR:
Questa e' un'altra malattia derivante dai Vaccini, come tutte le malattie genetiche rare che colpiscono i bambini figli di vaccinati, la cui madre era portatrice "sana" della mutazione genetica regalatagli dai vaccini che ella ha subito da bambina e che ha trasmesso alla figliolanza che l'ha somatizzata !

Essa e' nei FATTI, la Polio = DEMIELINIZZAZIONE = POLIOMIELITE, alla quale hanno cambiato il nome, per far quadrare le statistiche della presunta "scomparsa" della Polio, che in realta' e' molto presente sotto vari e FALSI nomi, nella popolazione infantile !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La leucodistrofia metacromatica
Patologia neurodegenerativa progressiva, appartenente al gruppo delle malattie lisosomiali, la leucodistrofia metacromatica è causata dal deficit di un enzima deputato al metabolismo di una categoria di sostanze chiamate sulfatidi che non vengono smaltite e si accumulano in alcuni tessuti dell'organismo. Ciò avviene in particolare nella guaina mielinica, struttura che avvolge le cellule nervose. Non esistono al momento terapie risolutive, anche se molto recentemente sono state avviate sperimentazioni di terapia genica su pazienti asintomatici.
Questa malattia e’ un altro Danno dei Vaccini nei bambini. Una volta rientrava nelle varie forme di polio, ma ora per far quadrare le statistiche della “scomparsa della polio “ si cambiano i nomi in distrofia, leucodistrofia ecc.ecc.
La sindrome di Wiskott-Aldrich

La sindrome di Wiskott-Aldrich - deve il proprio nome al pediatra tedesco Alfred Wiskott e al pediatra americano Robert Anderson Aldrich - Tratto in sintesi da: News di Telethon
La sindrome di Wiskott-Aldrich è una rara malattia genetica caratterizzata da deficit immunitario (NdR: che si manifesta particolarmente nei bambini Vaccinati, quindi immunodepressi che slatentizzano le mutazioni genetiche ricevute dai genitori a loro volta vaccinati e quindi portatori sani della mutazione).
E’ causata da alterazioni nel gene WASP, codificante per una proteina coinvolta nel funzionamento del citoscheletro (l'insieme delle strutture cellulari che danno forma e sostegno alla cellula).

La malattia si trasmette con modalità legata al cromosoma X (su cui è localizzato il gene WASP): essa è presente quindi quasi esclusivamente nei maschi, mentre le femmine sono in genere portatrici sane. Una donna portatrice sana ha il 50% di probabilità di trasmettere la patologia a ogni figlio maschio.
Essa si manifesta sin dall'infanzia con eczema, infezioni ricorrenti (otiti e infezioni di naso, gola, bronchi e polmoni) e disturbi della coagulazione come diarrea con perdita di sangue, epistassi e petecchie. Si segnala inoltre una predisposizione all'insorgenza di malattie autoimmuni, linfomi e leucemie. Le persone colpite mostrano una marcata carenza di piastrine, che sono in genere più piccole del normale.
Essa e’ anche caratterizzata da deficit immunitario, e colpisce quasi esclusivamente i maschi e l'unica terapia risolutiva di essa è costituita dal trapianto di midollo osseo. Molto recentemente è stato avviato in Italia il primo trial al mondo per la sperimentazione sull’uomo della terapia genica.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ecco un'altra malattia indotta dai Vaccini sui Bambini: Il radicale mancante
I ricercatori dell'Università di Perugia hanno svelato uno dei meccanismi della rara  patologia che colpisce i bambini fino a due anni di età
I ricercatori dell'Università di Perugia hanno scoperto uno dei meccanismi d'azione della malattia granulomatosa cronica (Cgd), una patologia rara che colpisce il sistema immunitario dei bambini tra uno e due anni di vita, e che fino a qualche anno fa lasciava ben poche speranze di sopravvivenza. (NdR: proprio l'eta' nella quale i bambini vengono vaccinati !)
Ancora oggi, sebbene esistano trattamenti per migliorare la qualità della vita, non esiste una cura specifica e risolutiva.

La sindrome, che interessa in media un bambino su 250mila, porta a gravi infezioni in numerosi organi e tessuti (principalmente pelle, polmoni, fegato e ossa), dovute a batteri e funghi.
Si tratta di un difetto enzimatico che indebolisce il sistema immunitario, rendendo i fagociti (i globuli bianchi che “mangiano” e uccido i microbi) incapaci di compiere il loro lavoro. L'infezione può poi degenerare in polmoniti e ingrossamento del fegato, della milza e dei linfonodi.
(NdR: Trattasi proprio dei danni dei vaccini: alterazione degli enzimi, della flora batterica intestinale e del pH digestivo con irritazione della mucosa del tubo digerente, malnutrizione e disturbi immunitari, generati dallo stress ossidativo cellulare !
Quindi le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo)

Come riporta la ricerca pubblicata su Nature, i ricercatori dell’ateneo perugino, guidati da Luigina Romani, hanno ora scoperto un nuovo meccanismo che contribuisce a rendere più grave la Cgd: la mancata produzione del più potente tra i radicali dell’ossigeno (l'anione superossido), utilizzato dai globuli bianchi per distruggere i microrganismi estranei.
Secondo quanto osservato dai medici, i fagociti “difettosi” inducono uno stato di infiammazione cronica che sembra produrre più danni dei microbi stessi. L’assenza dell’anione superossido, infatti, inibisce la produzione di chinurenina, un aminoacido naturale che si forma nel nostro organismo e che sembra fondamentale per reagire alle infezioni. Non solo: i ricercatori hanno anche dimostrano che, nei topi geneticamente modificati per sviluppare la malattia, la somministrazione di chinurenina naturale ristabilisce il corretto processo metabolico, e la capacità dei globuli bianchi di eliminare batteri e funghi. (s.p.)
Tratto da: Galileonet.it

La stessa cosa dicasi per la Sindrome di Ehlers-Danlos, e di innumerevoli altre malattie "rare" con nuovi nomi....ma sempre con le stesse cause e concause.....

Commento NdR: Il radicale libero prodotto in maggiore quantità nell'organismo è l 'anione superossido 02-. Esso reagisce con il perossido di idrogeno H2O2 e forma il pericoloso e potente radicale ossidrile OH- più potente di O2-.
Le infiammazioni, il fumo di sigaretta (molto dannoso, il tabacco è una potente tossina, lo stress, elevato consumo di alcool, esposizione ad ambienti inquinati, l'attività fisica intensa, una dieta eccessivamente ricca di proteine e di grassi animali, trattamenti a base di farmaci, ma e sopratutto i Vaccini ! ...grazie a Big Pharma

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Scoperto meccanismo rara malattia infanzia fatale
By ANSA - MILANO, 12 Gen. 2009 - Un gruppo di ricercatori ha scoperto il meccanismo biologico attraverso cui il gene alterato conduce alla Encefalopatia Etilmalonica. E' una gravissima encefalopatia, malattia rarissima ma fatale gia' nella prima infanzia. Ai bambini manca una proteina, cruciale per disintossicare le cellule da un prodotto di scarto del metabolismo energetico. I medici lavorano al Centro per le Malattie Mitocondriali, della Fondazione Mariani, attivo presso l'Istituto Neurologico Besta di Milano.

Identificato meccanismo rara malattia genetica
I ricercatori dell'Istituto di Tecnologie biomediche del CNR di Pisa hanno identificato il meccanismo molecolare alla base di una rara malattia genetica, la sindrome di Cornelia de Lange. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Human Molecular Genetics.
Si tratta di una sindrome malformativa che si esprime in un insieme di sintomi tra cui alterazione della simmetria facciale, ritardo mentale e anomalie alle dita delle mani. La frequenza di questa patologia è di circa un caso su 10mila nati e la sua base è genetica, cioè dovuta ad un'alterazione del DNA. (Toscana Radio News)

Commento NdR: ecco altre malattie rare innescate dalle mutazioni genetiche dei vaccini che i genitori subiscono (portatori sani) e che “trasmettono” ai propri figli……una delle tantissime e sempre piu’ frequenti malattie da vaccino….grazie medici vaccinatori servi delle case farmaceutiche….
I
Vaccini, propinati ai lattanti, bambini, ragazzi, militari, adulti, destabilizzano il pH e la flora batterica intestinale, sono quindi promotori di inibizioni od alterazioni mieliniche, proteiche ed enzimatiche e quindi sono i Vaccini i “creatori” di ogni tipo di malattia, anche di quelle dette “rare”.

Gli studi medico scientifici dimostrano e confermano cio' che insegniamo da decenni e cioe' che i Vaccini producono nei soggetti sottoposti a quelle infauste pratiche in-sanitarie, spacciate per tecniche preventive, Malnutrizione con perdita di fattori vitali essenziali alla vita sana, alterazione e perdita di: enzimi, flora batterica autoctona, vitamine, minerali, enzimi, proteine vitali), oltre alle mutazioni genetiche occulte, immunodepressioni, intossicazioni, infiammazioni e contaminazioni da virus e/o batteri pericolosi che nel tempo possono produrre malattie le piu' disparate ! -
vedi:  Effetto Gregge

Per chi è a favore delle vaccinazioni, si consiglia questo bel scritto, questa lettera concisa e convincente scritta dal medico neurologo dott. Russell Blaylock di fama mondiale, saprà smantellare tutti gli argomenti utilizzati a sostegno di questa disumana pratica barbarica. -  Dicembre 2009
Ho avuto il privilegio di incontrare il dottor Blaylock nel corso di una conferenza pochi anni fa.
Lui è molto intelligente, un pensiero chiaro, logico medico che non ha paura degli effetti negativi sulla sua carriera nell’affermare la verità sulle atrocità delle vaccinazioni. Ascoltare un medico come il dottor Blaylock che non ha alcun interesse finanziario o di altro tipo su questo argomento, solo per parlare della verità per amore dell’obbiettività è infinitamente più prezioso che ascoltare medici e altri "esperti" che lo fanno per interesse.
By Sarah, TheHealthyHomeEconomist.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINI: PERTOSSE, con quello  ACELLULARE (DTPa) si DIFFONDE l’INFEZIONE – Nov 2013
Still contagious. The current whooping cough vaccine may allow people to spread the disease even if they don't get sick, a new animal study suggests […] “There's a difference between protecting individuals from illness and bringing down the incidence of pertussis in the population,” Merkel says. “To do both we may need a different vaccine.”
TRADUZIONE
Ancora contagiosa. Un nuovo studio sugli animali suggerisce che l’attuale vaccino contro la pertosse può permettere alle persone di diffondere la malattia, anche se non si ammalano […] "C'è differenza tra proteggere gli individui dalla malattia e abbattere l'incidenza della pertosse nella popolazione", dice Merkel "Per fare entrambe le cose potremmo aver bisogno di un vaccino diverso."

FONTE: Science 25 Novembre, 2013
http://news.sciencemag.org/health/2013/11/whooping-cough-vaccine-does-not-stop-spread-disease-lab-animals

Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l' autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: “Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model” http://www.pnas.org/content/111/2/787.full.pdf )
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.
“When you’re newly vaccinated you are an asymptomatic carrier, which is good for you, but not for the population” ovvero “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te ma non per il resto della popolazione” - By Tod J. Merkel
http://www.nytimes.com/2013/11/26/health/study-finds-vaccinated-baboons-can-still-carry-whooping-cough.html?_r=0

Commento NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !
 

Un'altro studio recente della FDA, afferma che negli US:
"Ci sono stati 48.000 casi denunciati lo scorso anno 2014, nonostante gli alti tassi di vaccinazione", ha detto Anthony Fauci, MD, direttore del National Institute of Allergy e Malattie infettive del NIH. "Questa rinascita suggerisce la necessità di ricerche sulle cause che stanno dietro l'aumento di infezioni e modi più efficaci per prevenire la diffusione della malattia."
"
Questa ricerca suggerisce che, anche se gli individui immunizzati con un vaccino acellulare possono essere protetti dalle malattie, essi possono ancora essere infettati con i batteri e sono in grado di diffondere l'infezione ad altri, inclusi i bambini piccoli che sono suscettibili di malattia pertosse".
In parole povere: i vaccinati NON sono protetti dal vaccino e possono anche infettare altri soggetti.....
Tratto da: http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm376937.htm
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20200027

Il passaggio a un vaccino per la pertosse creato artificialmente, in laboratorio, con le tecniche di ingegneria genetica, è responsabile dell’aumento dei casi di mortalità verificatisi per la malattia negli Stati Uniti.
E’ quanto suggerisce e dimostra un nuovo studio a firma della Monash University, la più grande Università australiana, con campus localizzati in Malesia, Sud Africa, India e Italia.
I risultati sottolineano la necessità di condurre una ricerca simile in Australia e nel Regno Unito, sotto la supervisione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dove i casi di pertosse sono entrati in una pericolosa spirale verso l’alto negli ultimi dieci anni, come afferma il Dr. Manoj Gambhir, Professore Associato presso la sede australiana della Monash University.


Quindi secondo le fonti ufficiali i soggetti, bambini, ragazzi, adulti, vaccinati con il vaccino per la Pertosse, Varicella o con il Morbillo, ecc., possono facilmente "infettare" gli altri
,... purtroppo questa possibilita' e' valida anche per tutti gli altri soggetti vaccinati di QUALSIASI VACCINO  !

Commento
NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !

vedi: Pertosse e Cure naturali + Pertosse +  Pertosse 2 + Polio e Vaccini + Come nasce l'Unica malattia del Vivente + I germi non solo causa di malattia + Effetto Gregge Pertosse 2 + Trivalente - 2 +  Interrogazione Parlamentare + Morti per vaccino + Penta Vaccini, i loro pericoli + Meccanismo dei danni dei vaccini

UK (Gran Bretagna)
Negli anni 1950 (mese di aprile), l'Associazione Medicale Britannica, ha sospeso e proibito il vaccino per la difteritepertosse a seguito di numerosi casi di poliomielite (paralisi infantile) constatati sui bambini vaccinati da quel vaccino.
Tratto da: I ciarlatani della medicina, a pag. 170.


Nel 2014, un innovativo studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases
, tra gli autori del quale ci sono scienziati che lavorano per Bureau of Immunization, New York City Department of Health and Mental Hygiene e National Center for Immunization and Respiratory Diseases, Centers for Disease Control and Prevention (CDC),  ha preso in esame le prove che, nel  focolaio di morbillo scoppiato a New York nel 2011, sia gli  individui precedentemente vaccinati che quelli con "immunità" da vaccino, erano in grado di essere infettati con il morbillo e di infettare altri (trasmissione secondaria).
Questa scoperta ha suscitato anche l’attenzione dei media, come l’articolo apparso su Sciencemag.org nell’aprile 2014 intitolato:
“Per la prima volta una epidemia di morbillo è stata ricondotta ad un individuo completamente vaccinato“.
Questo studio rivoluzionario intitolato “Epidemia di morbillo tra persone "immunizzate" (vaccinate) in precedenza, New York City,  2011”, ha riconosciuto che, “il morbillo può manifestarsi anche in individui vaccinati, ma non è stata documentata la trasmissione secondaria da tali individui”.
Al fine di scoprire se individui completamente vaccinati per il morbillo siano capaci di essere infettati e di trasmettere l’infezione ad altri, gli studiosi hanno preso in esame i casi sospetti ed i contatti esposti durante l‘epidemia di morbillo del 2011 a New York. Si concentrarono su un paziente che aveva ricevuto due dosi di vaccino per il morbillo e fu scoperto che,
”su 88 contatti, quattro casi secondari avevano ricevuto due dosi di vaccino anti- morbillo o avevano una precedente positività di anticorpi IgG per il morbillo . Tutti i casi sono stati confermati in laboratorio, i sintomi clinici erano coerenti con il morbillo e presentavano un’alta presenza di anticorpi IgG caratteristica di una risposta immunitaria secondaria.”

La loro importante conclusione fu la seguente:
 ”Questa è la prima segnalazione di trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte. La manifestazione clinica e i dati di laboratorio erano tipici del morbillo in un individuo mai esposto al virus.
Casi secondari avevano risposte anticorpali anamnestiche robuste. Nessun caso terziario si è verificato nonostante i numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di una approfondita indagine epidemiologica e di laboratorio dei casi sospetti di morbillo a prescindere dallo status vaccinale“.
Ovviamente questo fenomeno: individuo completamente vaccinato che infetta altri individui completamente vaccinati, è stato ignorato dalle agenzie sanitarie e dai media.
Questi dati confermano la possibilità che, durante il focolaio di morbillo verificatosi a Disney, soggetti precedentemente vaccinati (chiunque facente parte del 18% che si sa essersi infettato-ammalato) possono essere stati infettati o anche aver contratto il morbillo dal vaccino e aver trasmesso il morbillo sia ai vaccinati che ai non vaccinati.
Fonte: http://www.greenmedinfo.com/blog/measles-transmitted-vaccinated-gov-researchers-confirm - a mezzo: comilva.org

Ecco altra bibliografia che dimostra questi fatti:
- http://www.hopkinsmedicine.org/kimmel_cancer_center/patient_information/Patient%20Guide%20Final.pdf
- http://www.stjude.org/stjude/v/index.jsp?vgnextoid=20206f9523e70110VgnVCM1000001e0215acRCRD
- Outbreak of Measles Among Persons With Prior Evidence of Immunity, New York City, 2011
http://cid.oxfordjournals.org/content/early/2014/02/27/cid.ciu105
- Detection of Measles Virus RNA in Urine Specimens from Vaccine Recipients 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7494055
- Comparison of the Safety, Vaccine Virus Shedding and Immunogenicity of Influenza Virus Vaccine, Trivalent, Types A and B, Live Cold-Adapted, Administered to Human Immunodeficiency Virus (HIV)-Infected and Non-HIV Infected Adults 
http://jid.oxfordjournals.org/content/181/2/725.full
- Sibling Transmission of Vaccine-Derived Rotavirus (RotaTeq) Associated with Rotavirus Gastroenteritis 
http://pediatrics.aappublications.org/content/125/2/e438

- Polio vaccination may continue after wild virus fades 
http://www.cidrap.umn.edu/news-perspective/2008/10/polio-vaccination-may-continue-after-wild-virus-fades
- Engineering attenuated virus vaccines by controlling replication fidelity 
http://www.nature.com/nm/journal/v14/n2/abs/nm1726.html
- CASE of VACCINE-ASSOCIATED MEASLES FIVE WEEKS POST-IMMUNISATION, BRITISH COLUMBIA, CANADA, October 2013 

http://www.eurosurveillance.org/ViewArticle.aspx?ArticleId=20649
- The Safety Profile of Varicella Vaccine: A 10-Year Review

http://jid.oxfordjournals.org/content/197/Supplement_2/S165.full
- Comparison of Shedding Characteristics of Seasonal Influenza Virus (Sub)Types and Influenza A(H1N1)pdm09; Germany, 2007 - 2011 
http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0051653
- Epigenetics of Host-Pathogen Interactions: The Road Ahead and the Road Behind 

http://journals.plos.org/plospathogens/article?id=10.1371/journal.ppat.1003007
- Animal Models for Influenza Virus Pathogenesis and Transmission
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3063653/
- Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate mode 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24277828
- Study Finds Parents Can Pass Whooping Cough to Babies
http://www.nytimes.com/2007/04/03/health/03coug.html?_r=0

- Immunized People Getting Whooping Cough
 http://www.kpbs.org/news/2014/jun/12/immunized-people-getting-whooping-cough/

Consulenze e perizie per danni da vaccino dott.  M. Montinari  +  Interrogazione Parlamentare   
Autismo, Vaccini, la prova
-  
Il libro ormai esaurito, del dott. Massimo Montinari
Gli anticorpi che dovrebbero essere indotti da un vaccino NON indicano immunità. Ciò che mette molti medici in confusione è che parte della reazione nei confronti del vaccino porta alla produzione di anticorpi. Ciò è falsamente considerato immunità.

HOME

BACK