Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


SPERIMENTAZIONE sull' UOMO
LIBRO BIANCO sui DANNI dei VACCINI
- 21
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

 

La superficialità e la brevità con cui il documento dell’OMS tratta dei principi generali, in tema di sperimentazione umana, appaiono assai discutibili e temiamo NON casuali.

Ovviamente è stato redatto da “medici allopati” i cui interessi di parte, legati alle multinazionali della produzione chimico farmaceutica, hanno pesato totalmente sulla stipulazione di quel documento, che dovrebbe costituire base per gli stati del mondo intero.
Pensate a questa affermazione: “La sperimentazione umana è inseparabile dai progressi della conoscenza dei mezzi e delle tecniche con cui le malattie possono essere Combattute e la Salute promossa”.
In Medicina Naturale e Biologica al contrario insegniamo al contrario che la malattia NON va “combattuta” ma utilizzata in quanto essa esprime la Capacità di Evolvere dell’Essere.

Poi continua il documento: “I limiti di quanto in medicina costituisce sperimentazione umana, sono difficili da definire” ...ma quanto sono banali questi medici, affermano che non sanno definire ecc., ma quanto NON sanno sulla Salute o sulla malattia questi “luminari”; il documento serve a sancire solamente il loro esclusivo “potere” di decisione in merito alla salute od alla malattia.
Per lo meno la “sperimentazione” umana, dovrebbe essere praticata su soggetti consapevoli che si offrono volontari, NON obbligando gli altri a sottostare alla sperimentazione, vedi le vaccinazioni, oppure l’immissione del cloro nelle acque potabili, con il permesso dell’uso di sostanze chimiche nei prodotti alimentari, che sono magari anche utili alla manifestazione del cancro, oppure di altre tossiche o non ancora individuate come tali, oppure permettere l’uso di farmaci che hanno delle controindicazioni; permettere interventi chirurgici inutili o dannosi ecc.
Pare che nel tipo di società nella quale viviamo, l’uomo malato o sano che sia è in condizione permanente di oggetto da laboratorio, da esperimento per quei “luminari”.
La fede del cittadino profano nel potere dei medici di migliorare i mali e di guarirli è stata indotta, si è preparato il terreno adatto perché il virus della “fede, fiducia nei medici e nei farmaci o vaccini”, faccia il suo danno; tutto si fa purché quel virus sopravviva a danno del soggetto.
Questo “modello medico” che delega completamente al tecnico il “potere di migliorare e guarire i mali” (l’infallibilità) viene tuttora sperimentato senza alcun controllo o verifica.

NON abbiamo NESSUN elemento scientifico, che garantisca che la fede irrazionale nell’esperto, sia in ultima analisi vantaggiosa per quanto riguarda la quantità e la qualità della vita; è solo il momento di “verifica”, quando il soggetto è malato, se esso guarisce veramente e non se ne soffocano i sintomi solamente, che può dare questa verifica.
Purtroppo questa “fede nel potere medico” non è una ipotesi, è un “Dogma”: La salute non può essere gestita che dal medico, lo afferma persino la Legge del Codice Civile Italiano.
Si pensi alle molteplici congetture ed ipotesi espresse a gettito continuo da questi “tecnici” della salute e che vengono contraddette da altri tecnici, pare che queste ipotesi non abbiano più validità di quelle dei medici del medioevo.
Qualsiasi cosa la mente di un laureato in medicina esprima, solo perché proviene da un tecnico” licenziato dall’Università, DEVE essere accettata per “scientifica”, a questo punto tutto è permesso al tecnico, anche la “licenza di uccidere”. Purtroppo la realtà sorpassa sempre la fantasia.
Ormai “conquistato” da tempo il malato e trasformato in oggetto da esperimento, gli “esperti” stanno cercando di conquistare l’individuo sano, impadronendosi della medicina preventiva, vedi le vaccinazioni che vengono “spacciate” per tecniche di prevenzione, invece sono tecniche profilattiche.
Ci si preoccupa di più di sperimentare, di provare, assai più che di valutare l’efficacia o la necessità. In tal modo si è inculcato alla gente una grande illusione, che cioè sia sempre possibile, attraverso determinati esami, valutare lo stato di salute od i rischi del futuro.
E così il potere dei “medici” viene ad essere sempre più forte ed i profitti delle industrie ad essi collegati divengono enormi, con il beneplacet dell’amministrazione pubblica, la quale forse in buona fede, perché i politici sono profondamente ignoranti, sperpera i fondi della collettività, nella convinzione illusoria di andare incontro alle richieste della popolazione ed alla “tutela della salute collettiva” a discapito però di quella dell’individuo, che soffre sempre di più della mala sanità esistente.
Mentre vi è oggigiorno una grave recessione nel modo industriale in tutti i paesi del pianeta, le uniche industrie che non soffrono di questo problema sono le industrie farmaceutiche, provate a capire il perché.
“Scientifico” è invece l’esperimento di massa che la Nestlé ed altre industrie alimentari hanno condotto nel terzo mondo, convincendo le madri tramite medici ed altri operatori compiacenti, medici e tecnici sanitari, a sostituire all’allattamento materno al seno, il latte in polvere.
Risultato, a causa di questa sostituzione e delle condizioni sociali, culturali, economiche, di queste popolazioni, si sta verificando un enorme aumento di mortalità infantile e delle malattie della malnutrizione.
Durante un recente convegno dell’associazione Americana per il progresso della scienza (AAAS) è stato tentato un bilancio sulle pratiche chirurgiche maggiormente in uso negli Stati Uniti, in questi ultimi anni.
E‘ risultato tra l’altro, che annualmente vengono eseguite circa 700.000 isterectomie (l’asportazione dell’utero) e 200.000 interventi di bypass coronarico. La cosa sconcertante è che a conti fatti, la gran parte, il 75% circa, di questi interventi sono piuttosto inutili od almeno evitabili, così come lo sono molte volte gli interventi di asportazione della prostata, tonsille o dell’appendice.

Ed in Italia ? NON si fanno di queste ricerche !

Ritorniamo al problema fondamentale:
Ogni malattia è la risultante dell’azione immediata delle Trasgressioni che generano Conflitti Spirituali e delle variazioni iono elettroniche atmosferiche, alimentari ecc., che modificano l’ambiente, le acque corporee e di conseguenza inducono le alterazioni Termico/Nutrizionali, cioè le intossicazioni, che a loro volta permettono e favoriscono la mutazione di batteri endogeni specializzati o per l’azione lontana, prolungata e rinnovata dei microbi e virus non simbiotici inseriti per mezzo delle vaccinazioni, trasfusioni, trapianti di organi, cibi, acque, ecc., in Terreni  (i liquidi del corpo) elettronicamente e nutrizionalmente alterati, cioè intossicati.

La causa VERA e PRIMARIA è l’errore Spirituale che genera Conflitto su di un Terreno Elettronicamente e Biochimicamente alterato, intossicato, che forma la base della patologia. 
Ciò significa che ogni conflitto irrisolto quindi, tende a scendere nel corpo fisico ed a fissarsi nell’organo bersaglio collegato all’archetipo conflittuale.

Inoltre ricordiamo che i batteri, i batteriofagi appartengono ad un tipo UNICO di germe vitale che si trasforma, si modifica, esclusivamente secondo l’ambiente, il terreno.

Pasteur stesso prima di morire disse: “I microbi, i batteri non sono nulla, il Terreno è tutto”; frase che non è stata volutamente ripresa e riconsiderata.
Tutte le forme microbiche e batteriche (essendo uccise per esempio con l’uso di antibiotici) i loro cadaveri, si riducono e si degradano trasformandosi in vari tipi di Virus, queste nuove informazioni tossiche, possono durare per sempre e passare alle generazioni future per mezzo del DNA, se ritroveranno lo stesso tipo di terreno, saranno di nuovo virulente e patogene.

I microbi sono all’origine di ogni tipo di vita e nel nostro caso, quelli simbiotici, ci aiutano sempre a guarire dalle malattie. Distruggere o destabilizzare i microbi simbiotici per mezzo degli antibiotici o sterilizzare le acque con dei prodotti chimici (cloro, ozono) od aditivarle con fluoro ecc., è arrivare alla produzione di virus anomali, che agiranno dopo un certo numero di anni X, quando il terreno sarà divenuto loro favorevole.
Le acque sterilizzate con cloro od ozono, preparano un terreno molto favorevole alla modifica dell’informazione virale; non bisogna anche sottovalutare il pericolo cancerogeno delle tubazioni catramate utilizzate per il trasporto delle acque potabili.
Le informazioni virali, i virus, possono rimanere inerti come i minerali per anni, secoli, oppure per centinaia di milioni di anni, come quelle trovate nel petrolio grezzo o quelle ritrovate nelle mummie Egiziane, datanti 10.000 anni.

Questa profusione di informazioni virali capaci di trasformare geneticamente il DNA, quando il terreno (i liquidi del corpo) con le variazioni elettroniche e biochimiche li modifica, li riproduce, li replica, spiega TUTTE le malattie degenerative dette poi “genetiche”.
Inversamente l’informazione virale è capace di elevarsi al rango di microbo, anche di batteriofago a seconda delle condizioni del terreno corporeo.

Altro esempio: il prof. Venuti A. del servizio di Allergologia dell’Università Cattolica di Roma ha detto ad un convegno di studiosi allergologi: “si sta tornando, sotto certi aspetti all’empirismo. Tutti sanno fare gli allergologi, prescrivere vaccini contro pollini o la polvere; si fermano però davanti alle allergie da farmaci.
Si calcola che circa 300.000 persone muoiano ogni anno negli Stati Uniti, per allergie alla penicillina.

In Italia oltre alla penicillina è il piramidone a dare il maggior numero di forme allergiche: orticarie, asma, riniti. Dei 3000 pazienti che frequentano il nostro centro, oltre il 70% ed in maggioranza donne, presentano intolleranza ai farmaci!“. Parole chiare e semplici.
Ecco perché è fondamentale che sia rimesso l’ordine nel terreno corporeo (le acque) e non come oggi si pratica somministrando dei farmaci che NON riequilibrano NULLA, anzi vanno ad aggravare lo stato di intossicazione del terreno del malato, intossicandolo ancor più, anche se alle volte scompaiono alcuni sintomi.

Ricordiamoci che la sofferenza e la malattia sono figlie dell’Ignoranza, cioè sono mancate Consapevolezze sulla Vita, però sono anche la base per la manifestazione della capacità di evolvere verso la Perfezione, l’Ordine, l’Organizzazione ed il controllo di Se stessi.