Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


LIBERTA' dai VACCINI:
ALTRA bella VITTORIA
 (Maggio 2003) - By G. Sgardi
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

Bibliografia aggiuntiva:
http://treasoncast.com/2014/04/05/anti-vaccination-peer-reviewd-research-list/

USA, Dic. 2016: Il Presidente TRUMP si schiera a favore della Liberta' di scelta sui Vaccini:
http://www.vacciniinforma.it/2016/12/17/trump-si-schiera-a-favore-della-liberta-di-scelta-contro-le-vaccinazioni-coercitive/4870
...in Italia invece, li si vuole re-imporre alla faccia della liberta' !
la costrizione vaccinale e' imposta da Big Pharma con i suoi uomini,
immessi nei posti di potere e/o di chiave, delle e nelle nazioni del mondo...

LIBERTA' di CURA  

Per le Regioni (ad es. Emilia Romagna Nov. 2016) che hanno inserito delle leggi regionali incostituzionali sull'obbligo vaccinale:
http://www.vacciniinforma.it/2016/11/22/emilia-romagna-e-vaccini-codacons-pronto-pronti-a-denunciare-asili-per-abuso-di-atti-dufficio-e-violenza-privata/4836

Tratto da: VACCINI BASTA
 Salve, sono con la presente a comunicarvi quanto segue in merito alla questione ricorso per la regione Emilia Romagna.
 Dopo attenta valutazione con i legali Marzot e Ceserani, siamo riusciti a definire la seguente linea:
 - il ricorso, per evitare un rigetto come nel caso di Trieste, verrà effettuato al momento in cui avverrà la prima esclusione.
 - per ottenere l'esclusione, ed evitare anche dichiarazioni false, i genitori dovranno allegare alle richieste di iscrizione un modulo con scritto "Io sottoscritto _____ in qualità di genitore del minore ____ dichiaro che il/la bambin_ non è vaccinat_, che non intendo sottoporlo alle vaccinazioni obbligatorie ma chiedo la frequenza/iscrizione al servizio."
 Nel momento in cui la scuola riceve tale modulo, e lo deve accettare in base alla legge delle autocertificazioni, dovrà poi emettere il provvedimento di esclusione, su cui verrà scritto: "Si informano i genitori del minore ____ che in base alla legge regionale nr. 19/2016 della regione Emilia Romagna e alla dichiarazione fatta, non verrà ammesso alla frequenza/iscrizione."
 Precisate alle strutture, rassicurandole, che tale modulo serve per essere impugnato nei confronti della regione e non contro la struttura. 
 - nel momento in cui otterremo la prima esclusione, procederemo con impugnazione del provvedimento e della legge al TAR, a livello regionale. A questo ricorso potranno quindi aggiungersi tutti quei genitori della regione che hanno figli toccati dalla legge.
 - la linea del ricorso si baserà sulla libertà di scelta come genitori nel manifestare la propria potestà genitoriale, sulla questione del ricatto che si viene a creare per poter accedere a questi servizi e che condiziona il diritto allo sviluppo della personalità dei bambini e tutto ciò che concerne riguardo a questi servizi.
 - il ricorso è stato preventivato per circa 15.000€ e prevede sia il ricorso al TAR che il provvedimento d'urgenza che permette quindi di frequentare, senza essere esclusi, nel frattempo che non si ottiene l'esito del ricorso. Quindi se riuscissimo ad essere ad esempio 100 famiglie a ricorrere, la cifra sarà di 150 euro a famiglia, e si potrà pagare anche a rate se non riusciamo a raccogliere i fondi necessari tramite donazioni.
 Per chiunque fosse interessato, vi chiedo di scrivere a questo indirizzo mail che servirà solo ed esclusivamente per le comunicazioni ed il ricorso.
 Serve quindi intanto per raccogliere i nominativi di chiunque sia interessato. 
 Più siamo e meglio è !
 Mail: ricorso.emiliaromagna@gmail.com

vedi: Falsita' della medicina ufficiale  +  1000 studi sui Danni dei Vaccini  +  Dati Istat + Perche' vaccinare ? + Sfogo sdegnato di una madre verso un pediatra

L’Immunità di gregge, è la supposta carta vincente per la difesa della vaccinazione in TV, Internet, riviste mediche e giornali, sul motivo per cui dovremmo essere vaccinati più e più volte per tutta la vita, con un numero sempre crescente di vaccini e cio' per ogni malattia.
Lo sbandierato a 360° "supposto successo delle vaccinazioni" è basato fondamentalmente su "teorie" che si danno per scontate, senza controllarle. Quando si entra nei particolari si evince e si dimostra invece che il tasso di incidenza e di morte di molte malattie infettive, è diminuito radicalmente nel e dal momento in cui si registrava un miglioramento delle condizioni, igienico-sanitarie, abitative, alimentari e delle procedure di isolamento,
Pero' siccome nello stesso periodo sono stati introdotti i vaccini, la medicina ufficiale ha dato per scontato che la sola vaccinazione sia stata interamente responsabile della scomparsa di queste "malattie" e per far quadrare questa teoria fasulla, ha cambiato nome alle malattie.....QUI in queste pagine ve ne daremo la dimostrazione !

Italy - Siamo l'unico paese, oltre alla Francia, perche' queste due nazioni possiedono sul loro territorio le aziende produttrici di vaccini... che corrompono anche e non solo i politici, ad avere una serie così ampia di vaccinazioni obbligatorie, nel 2013 stanno divenendo facoltative.
Cosa succede in altri Stati europei, sapendo che all'interno dei vari paesi vi sono normative particolari.
In Austria le vaccinazioni sono su base esclusivamente volontaria.
In Belgio è obbligatorio solo il vaccino per la polio, mentre tutte le altre vaccinazioni sono facoltative.
In Danimarca tutte le vaccinazioni sono facoltative e prima ho parlato dell'analogia della Francia con l'Italia (non totale perché nel primo paese non è obbligatoria la vaccinazione antiepatite B introdotta da De Lorenzo che si prese una bustarella da 300.000 Euri dalla, allora, SKF).
In Germania, in Gran Bretagna e in Irlanda tutte le vaccinazioni sono volontarie.
Lo stesso può dirsi in Lussemburgo, fatta eccezione per alcune categorie professionali che si possono considerare a rischio e per le quali alcune vaccinazioni diventano obbligatorie.
In Olanda esse sono tutte facoltative.
Portogallo sono obbligatorie alcune, mentre altre sono volontarie.
In Spagna le vaccinazioni non sono obbligatorie, anche se in alcuni casi viene richiesto il certificato.
In Svizzera - che fa parte dell'Europa, ma non dell'Unione europea - le vaccinazioni sono determinate dalle autorità cantonali, che indicano quali debbano essere eseguite obbligatoriamente: allo stato sono tutte volontarie, con l'eccezione dell'antidifterica nei cantoni di lingua italiana e francese.
Questo è il panorama - sia pure esposto in modo assolutamente sintetico - della realtà dell'Unione europea ed anche dell'Europa
L'Italia - e parzialmente la Francia - sono un caso totalmente difforme....in esse le lobbies dei produttori dei vaccini sono molto influenti.....
Il sottosegretario Rocchi ha giustamente ricordato, sia pure non facendo una epidemiologia sistematica, casi - ahimè, ne conosco alcuni, anche personalmente, drammatici - di bambini incautamente vaccinati, che hanno riportato conseguenze gravissime per la loro salute (ma vi sono stati anche casi di morte).
Che questa sia una situazione normativa assolutamente inadeguata, anche e particolarmente rispetto alle acquisizioni scientifiche, totalmente difforme dal resto della realtà europea, mi pare emerga chiaramente dall'odierna interlocuzione con il Governo, oltre che da un'amplissima documentazione che ho davanti a me, ma che cito solo sommariamente.
Quello che è più grave, signor Presidente e signor rappresentante del Governo - questo rappresentante del Governo, che ha interloquito in modo problematico ed irrituale, ne è consapevole - è che, quando i genitori si fanno carico delle preoccupazioni per la salute dei propri figli, che sono peraltro fondate scientificamente, sul piano medico e comunque su casi conosciuti che si sono verificati in molte realtà, al punto da non farli vaccinare totalmente o parzialmente, tali bambini vengano esclusi dalla scuola, cioè dal diritto all'istruzione, che è costituzionalmente garantito: questo è francamente inaccettabile in uno Stato democratico !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il Dott. Robert Mendelsohn ha criticato spesso la medicina ufficiale per la sua dottrina bigotta.
Egli ha sostenuto che "i medici sono i preti che erogano l'acqua santa sotto forma di inoculazioni" per dare l'iniziazione rituale della grande industria medica alla nostra consacrazione.
Il Dott. Richard Moskowitz è conforme: "I vaccini sono diventati i sacramenti della nostra fede nella biotecnologia. La loro efficacia e sicurezza sono viste estensivamente come auto-evidenti e che non necessitano di ulteriori prove." Non esiste alcuna prova scientifica convincente del fatto che si possa attribuire alle vaccinazioni di massa l'eliminazione di alcuna malattia infantile.
E' vero che alcune malattie infantili, un tempo assai diffuse, sono diminuite o scomparse da quando sono state introdotte le vaccinazioni. Ma nessuno può affermare con certezza la causa, che potrebbe essere il generale miglioramento del tenore di vita. Se le vaccinazioni fossero la causa della scomparsa di queste affezioni, ci si potrebbe domandare come mai siano  scomparse contemporaneamente anche in stati, come l'Inghilterra, dove la vaccinazione di massa non è obbligatoria.
Si crede comunemente che il vaccino Salk abbia avuto il merito di interrompere l'epidemia di poliomielite che afflisse i bambini negli anni Quaranta e Cinquanta. Se così fosse, perché l'epidemia si arrestò anche in stati europei dove il vaccino antipolio non era usato così diffusamente ?
Di maggior attualità è chiedersi perché il vaccino Sabin con virus vivi venga tuttora somministrato ai bambini quando il dottor Jonas Salk, scopritore del primo vaccino, lo accusa di essere la causa della maggior parte dei casi di poliomielite oggi esistenti. Continuare a inoculare questo vaccino nei bambini è un atteggiamento medico irrazionale che non fa che confermare la mia asserzione sull'incapacità della medicina di riconoscere i propri errori.
Con il vaccino per la polio stiamo assistendo al ripetersi della riluttanza dei medici ad abbandonare la vaccinazione per il vaiolo che, per trent'anni dopo la scomparsa della malattia, fu l'unica causa di morte per vaiolo......!
Tratto da: http://www.macrolibrarsi.it/libri/__bambini_sani_senza_medicinali-nuova_edizione_2006.php
Danni dei Farmaci e Vaccini, eminenti medici/ricercatori indipendenti lo confermano

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Storica decisione della Corte d'appello di Ancona. Finisce una  battaglia giudiziaria combattuta anche su internet 
«Vaccinazioni libere», genitori assolti - Vincono cinquanta famiglie. Cade l'obbligo imposto dal Tribunale dei Minori
ANCONA -  Vince "Vaccino Libero".
Da oggi i genitori marchigiani  potranno evitare ai propri figli le tre profilassi obbligatorie  previste dalla legge (polio, difto-tetano ed epatiteb) senza  correre il rischio della limitazione della patria potestà. Una  scocciatura non solo formale, quella della violazione degli articoli 330 e 333 del codice civile, perche' il giudice o un tutore avrebbe  potuto sostituirsi a mamma e papà per sottoporre il piccino alla discussa puntura.
Ma, per logica conseguenza del pronunciamento della  Corte d'appello di Ancona, ormai le famiglie potranno decidere
secondo la propria coscienza, senza dover temere più nulla. La  Procura generale infatti (l'organo che rappresenta lo Stato e l'accusa in secondo grado) ha deciso di non sostenere il ricorso  contro i marchigiani inadempienti, presentato dal Tribunale per i minorenni.
Tribunale minorile che invece ha ribadito fino in fondo la  necessità della vaccinazione obbligatoria.
L'udienza si è svolta ieri mattina ad Ancona ed è durata pochi  minuti, tra padri "libertari" che tiravano palline ai figlioletti  lungo i corridoi e madri in ansia temendo di dover piegare la testa  di fronte ad un eventuale ordine dei giudici.
Sulle vaccinazioni infatti ci sono due teorie di pensiero. Quella della legge italiana  che prevede l'obbligo della profilassi per arginare eventuali epidemie, mortali in passato, e quella dei genitori dissidenti perche'  ormai la vaccinazione sarebbe una "inutile abitudine", più "pericolosa che vantaggiosa" in una società in cui il benessere  alimentare e lo sviluppo della sanità hanno in gran parte debellato i  focolai virali.
Un vero e proprio movimento trasversale, quello che si batte da anni contro l'obbligo delle vaccinazioni. Ieri in Corte d'Appello c'erano perfino famiglie extracomunitarie, tra la cinquantina rappresentate dagli avvocati Ventaloro e Giuliani di Rimini, Mazzi di Pesaro; legali che hanno pubblicato documenti, studi, sentenze per  dimostrare l'inutilità della pratica in due siti internet:
 www.comilva.org.
La decisione della speciale sezione minorile, presa a porte chiuse, è arrivata dopo che le Asl di competenza avevano segnalato alla Procura per i minorenni i genitori inadempienti, soprattutto di Pesaro e Fano. Nonostante l'orientamento inaugurato nel 1999 dalla magistratura marchigiana, che aveva iniziato a far cadere le presunte violazioni al codice civile e a rinunciare  ai decreti di "affievolimento necessario della patria potestà  limitatamente all'atto vaccinale", i giudici minorili hanno ritenuto di dover applicare alla lettera la legge.
Ma i nuovi decreti, impugnati dalle famiglie, non sono stati sostenuti in udienza dall'ufficio del procuratore generale Fausto Angelucci (organo gerarchico superiore). In sostanza, è stata la stessa accusa ad "alzare le mani". Ed il collegio non ha potuto far altro che  assolvere i genitori.

Commento (NdR): PROPRIO una bella VITTORIA degli amici di Pesaro, con i quali decenni or sono, avevamo iniziate le battaglie sulla liberta' della vaccinazioni ! 
Siamo FELICI perche' dopo decenni vediamo affermati i ns. DIRITTI alla libera scelta terapeutica !
Continuate cosi ! e' la spinta e l'invito che propongo di nuovo a TUTTI coloro che sono sensibili alla salute dei propri figli e non ci stanno a rimanere sotto la dittatura sanitaria dei medici vaccinatori !!!

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vince la libertà terapeutica del "vaccino libero"
In tale provvedimento si fa un'importante affermazione e cioè che: "...non si ritiene che sussista la condotta dei genitori pregiudizievole per il figlio, dal momento che...sono stati, semmai, più accorti e premurosi di tanti altri genitori nell'occuparsi della somministrazione delle vaccinazioni obbligatorie al proprio figliolo, come peraltro viene attestato anche nelle relazioni delle assistenti sociali del Consultorio di..., che hanno riferito di come la scelta dei genitori...fosse il frutto di senso critico, forte personalità e determinazione a portare avanti la scelta di non sottoporre il figlio ai vaccini, ritenendoli un attentato al sistema immunitario, tale da poter sviluppare altre malattie..." 

Storica decisione della Corte d’appello di Lecce: termina una battaglia giudiziaria che vede i genitori assolti. e cade l’obbligo imposto dal Tribunale dei minori d Lecce
martedì 13 dicembre 2005, di carlo madaro

Vince la libertà terapeutica del "vaccino libero". Da oggi anche i genitori pugliesi potranno evitare ai propri figli le tre profilassi obbligatorie previste dalla legge (antipolio, difto-tetano ed epatite b) senza correre il rischio della limitazione della patria potestà.

La violazione degli articoli del codice civile 330 secondo il quale “il giudice può pronunziare la decadenza dalla potestà quando il genitore viola o trascura i doveri ad essa inerenti” e 333 “quando la condotta di uno o di entrambi i genitori non è tale da dare luogo alla pronuncia di decadenza prevista dall’articolo, ma appare comunque pregiudizievole al figlio, il giudice, secondo le circostanze, può adottare i provvedimenti convenienti e può anche disporre l’allontanamento di lui dalla residenza familiare ovvero l’allontanamento del genitore o convivente che maltratta o abusa del minore...” avrebbe potuto causare non poche noie ad entrambi i genitori, perché il giudice o un tutore avrebbe potuto sostituirsi a mamma e papà per sottoporre i bambini alla discussa puntura.
Ma, per logica conseguenza del pronunciamento della Corte d’appello di Lecce, le famiglie potranno decidere secondo la propria coscienza. Il PM ha ribadito fino in fondo la necessità della vaccinazione obbligatoria. Sulle vaccinazioni, infatti, ci sono due teorie di pensiero.

Quella della legge italiana che prevede l’obbligo della profilassi per arginare eventuali epidemie, mortali in tempi ormai remoti, e quella di alcuni genitori dissidenti, secondo i quali la vaccinazione sarebbe una "pratica", più "pericolosa che vantaggiosa" in una societa’ in cui il benessere alimentare e lo sviluppo della sanità hanno in gran parte debellato i focolai virali.
Le famiglie di Taviano erano rappresentate dall’Avv. Carlo Madaro che ha depositato all’udienza del 02/11/05 documenti, studi, sentenze per dimostrare l’inutilità della pratica. La decisione della speciale sezione minorile è arrivata dopo che le Asl di competenza avevano segnalato alla Procura per i minorenni i genitori inadempienti, entrambi di Taviano.
I giudici minorili avevano ritenuto di dover applicare alla lettera la legge per le presunte violazioni al codice civile e ad emettere decreti di "affievolimento necessario della patria potestà limitatamente all’atto vaccinale. Il collegio non ha potuto far altro che disporre la revoca dei provvedimenti e ripristinare la patria potestà dei genitori anche relativamente alla libertà di scelta sulle vaccinazioni. E’ quanto sancito dalla sentenza di oggi.
Trattasi di una battaglia per il riconoscimento del principio della “Libertà Di Cura” e della libera scelta della terapia come prosecuzione delle iniziative a suo tempo assunte come Pretore di Maglie a favore della famosa terapia DiBella.
Lecce, 13 dicembre 2005 - By Avv. Carlo Madaro

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Messaggio inviato ai Consiglieri provinciali contenente le considerazioni del dott. Dario Miedico, medico legale di Milano e membro di Medicina democratica, contro l'obbligo vaccinale.
Divulgato da Associazione "Vaccinare Informati"  Milano,  14 ottobre 2007

Dott. Dario Mideicolista in: Igiene ed Epidemiologia Medicina del Lavoro, Idrologia, Climatologia e Talassoterapia Medicina Legale e delle Assicurazioni
Consulente del Tribunale di Milano, Presidente della Commissione Invalidi della ASL di Milano 2 - Rozzano
Studio in: 20123 Milano – Corso Magenta, 31

PERCHÉ RITENIAMO GIUSTO ELIMINARE L’OBBLIGATORIETÀ DELLE VACCINAZIONI
(15 buoni motivi)

L’obbligo, in ogni forma di prevenzione, è prima di tutto un’assurdità.
La prevenzione si realizza esclusivamente con la partecipazione e non con la coercizione. Confligge inoltre, pesantemente, con la logica che è alla base di qualunque altra terapia, preventiva o successiva che sia, per le quali la legislazione italiana prevede non solo la libera possibilità di scelta ma anche il consenso informato, senza il quale ogni atto sanitario non può essere praticato.

1) L’obbligo toglie alle ASL la necessità di fornire una completa informazione. È più facile e rapido obbligare che informare.
2) Le persone sono indotte a credere che se la vaccinazione è obbligatoria, non presenta alcun rischio.
3) La paura di non rispettare l’obbligo (e delle eventuali ritorsioni) fa trascurare la necessità che il bambino da vaccinare sia in ottime condizioni di salute al momento della vaccinazione.
4) L’obbligo delle vaccinazioni deresponsabilizza il medico vaccinatore.
5) Nei paesi occidentali, USA compresi, l’obbligo per alcune vaccinazioni esiste ormai solo in Italia e Francia.
6) In Italia sono obbligatorie antitetanica, antidifterica, antipolio ed antiepatite B mentre in Francia l’antiepatite B non è obbligatoria.
La vaccinazione antitubercolare è obbligatoria in Francia e (per fortuna) non più in Italia.
7) La Svizzera, confinante con il Trentino Alto Adige, non prevede obblighi vaccinali e l’incidenza delle malattie prevenibili con la vaccinazione è identica se non addirittura inferiore rispetto ai dati italiani.
8) L’obbligatorietà di alcune vaccinazioni consente enormi guadagni alle ditte farmaceutiche produttrici che, con questa garanzia, non hanno interesse a sviluppare ricerche sui danni da vaccinazione mentre forniscono ricerche superficiali e spesso “fasulle” per magnificare i vantaggi delle stesse.
9) L’eliminazione dell’obbligo di vaccinazione consentirebbe l’utilizzo di enormi risorse economiche verso la “vera prevenzione”, quella primaria, cioè la trasformazione dell’ambiente per l’eliminazione dei rischi per la salute che, oltre al resto, non comporta controindicazioni.
10) L’obbligo fa si che in caso di danno da vaccinazione tutto il sistema sanitario si mobiliti contro le vittime per negarlo.
11) Col perdurare dell’obbligo gli stessi genitori, in presenza di un danno, sono portati a trascurare l’eventualità che la causa sia da ricercare nella vaccinazione stessa.
12) Dato che lo stato sostiene l’obbligo tutte le ricerche esistenti hanno lo scopo di negare i danni, non solo individuali, ma soprattutto quelli a livello di massa (allergie, malattie autoimmuni ecc.)
13) Finché perdura l’obbligo non si studia il rapporto fra vaccinazione e malattie (morti bianche, cerebropatie, allergie, malattie autoimmuni) e così si evita di allarmare le persone.
14) Finché perdura l’obbligo non si studia come sviluppare le difese immunitarie delle singole persone senza esporle al rischio della vaccinazione.
15) Molte malattie sono praticamente scomparse, indubbiamente (ma non solo) anche per merito delle campagne vaccinali effettuate quando tali malattie erano endemiche. È assurdo quindi esporre ad un rischio minimo, ma certo, quello delle vaccinazioni, per evitare un rischio possibile ma non dimostrato, quello delle malattie già debellate.

Togliere l’obbligo è quindi un atto di serietà e responsabilizza i servizi vaccinali, rende più attenti i genitori e impegna tutta la società civile con lo scopo non solo di ridurre tutti i gravissimi danni a livello di singoli bambini ma anche quelli che colpiscono a livello di massa.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Eventuali vaccinazioni  obbligatorie, come difendersi - Vaccinazione di massa, perchè dire NO !
-  Perchè accettando la vaccinazione faremo capire alle aziende farmaceutiche che possono costringerci a fare quello che vogliono e quindi ci troveremo di fronte ad altre vaccinazioni che potrebbero, in seguito, diventare obbligatorie, per mantenere ed ampliare il mercato dei malati.
-  Perchè i soldi spesi per l’acquisto dei vaccini sarebbero più utili per migliorare nostra sanità ed innalzarne il livello qualitativo.
-  Per fare capire allo Stato ed alle aziende farmaceutiche che non siamo passivi consumatori ma che siamo in grado di pensare e di decidere sulla nostra salute e NON vogliamo farci ammalare dai Vaccini.
-  Per un futuro SALUBRE dei nostri figli e dei giovani delle prossime generazioni.

Memorizzare questi articoli:
Articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana:
“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.

Costituzione art. 32: "Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizioni di legge". Inoltre, il consenso informato dinanzi alla proposta di trattamento sanitario costituisce un fattore ineludibile.

Art. 13: La LIBERTA’ PERSONALE è INVIOLABILE... NON è ammessa forma alcuna di... qualsiasi altra restrizione della LIBERTA’ PERSONALE...

Un’eventuale vaccinazione di massa obbligatoria, è un abuso.
Lo Stato potrebbe tentare lo stesso la strada della vaccinazione coatta in virtù di alcuni articoli come ad esempio:
Codice deontologico dei medici Art. 42:
"Il medico non può intraprendere alcuna attività diagnostica e terapeutica senza il valido consenso del paziente, che, se sostanzialmente implicito nel rapporto di fiducia, deve essere invece consapevole ed esplicito allorché l’atto medico comporti rischio o permanente diminuzione della integrità fisica".
Si possono però verificare delle situazioni in cui è necessario applicare un trattamento contro il consenso del paziente e che ricadono in tre tipologie giuridiche:
- Lo stato di necessità
- Gli accertamenti ed i trattamenti sanitari obbligatori (ASO e TSO).
- Le malattie infettive e diffuse (NdR: che non  esistono nelle realta’ ma sono pilotate dalle case farmaceutiche e dalla filiera a loro sottoposta...)

Il Codice deontologico, in questi casi, e’ fuorilegge, perche’:
Art. 32 Costituzione It. afferma:
"NESSUNO può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in NESSUN  caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.
In nessun caso significa semplicemente in NESSUN CASO, neppure per le vaccinazioni !

Quando cio’ viene violato anche dallo Stato,  è nostro DOVERE denunciare lo Stato e chi ci obbliga a vaccinarci, utilizzando qualsiasi risorsa legale per difenderci  e, non ultima, la risorsa della class-action.

Quale consulente di questo portale web, ho inviato questa mail alla Fnomceo.it, alla Corte Costituzionale Italiana ed altri enti a "tutela" della salute....si ma di quella dei fatturati di Big Pharma....

VACCINI TOSSICI
...intossicati per legge....il giorno della nascita vitamina K1, a 3 mesi 6 mesi, fino ai 12 anni...con i vaccini

Chi vaccina compie un atto CRIMINALE perché i tutti i Vaccini contengono tanti metalli tossici, ferro, nichel, cobalto, ed altri metalli sottoforma anche di nanoparticelle, ma ancora mercurio (thiomersal), tossina invalidante pur in dosi minori a prima, ma nei vaccini odierni vi e' soprattutto l' alluminio, che e' presente anche nella Vitamina K1 propinata alla nascita, che generano danni cerebrali come autismo ecc., oltre ad altre sostanze cancerogene come la formaldeide, proteine, es. caseina, (

La caseina rappresenta la principale causa di allergia alimentare. Questa forma di allergia è più frequente nei primi anni di vita, che e' periodo delle vaccinazioni infantili (pediatriche) e tende poi a ridursi con l'età anche se può talvolta portare anche a gravi forme di shock anafilattico ed è una forma di allergia difficile da controllare, poiché il latte o la caseina stessa, è presente in moltissimi alimenti e soprattutto nei Vaccini che vengono inoculati nella microcircolazione sanguigna attraverso i muscoli, bypassando le normali ma principali difese immunitarie: pelle e mucose.
Anche lo zucchero, il lattosio anch'esso puo' provocare disturbi anche seri, come la intolleranza al lattosio, una intolleranza alimentare che si trascina nell'età adulta.
Tutte queste sostanze tossiche vaccinali generano allergie, asma, malattie respiratorie e gastrointestinali, ecc...ed anche la morte nella culla (SIDS), non solo... ma anche le sostanze vaccinali ingegnerizzate in laboratorio (virus = sostanze geneticamente modificate = GM) per scopi occulti alla popolazione ed ai medici impreparati....clonazione di DNA umano....per generare degli automi...facilmente controllabili psichicamente....
Inoltre....
.... i vaccini sono propinati anche ai bambini per immunodeprimerli in modo da creare mantenere ed ampliare il mercato dei malati..
.. In piu' i vaccini sono irradiati dal Cobalto 60 e la radioattivita' ottenuta con l'irradiazione, viene immessa nei corpicini dei bambini...e può danneggiarli anche quando sono grandi od adulti...
... Insomma vaccinare un bambino e' un atto CRIMINALE gestito da uno "stato", sanita' collusa con le case farmaceutiche e con medici in malafede !
Di tutto cio' che affermiamo, abbiamo in mano tutte le prove, ricerche, studi pubblicati, scaricati anche dai data base medico-scientifici mondiali US !
Il contenuto di questo testo, e' la sintesi della QUERELA che stiamo presentando in tribunale (2017) contro i dirigenti della in-sanità italiana !

http://www.aifa.gov.it/content/italia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale#.WSMpRpWUAQc.facebook

La ministra della in-sanita' B. Lorenzin a cena/pranzo con federazione case farmaceutiche....

Denunciata la ministra B. Lorenzin (soggetto con diploma delle scuole superiori,...ma ben collegata con OMS finanziata da Big Pharma....)

I nuovi Vaccini sono propinati per ottenere la clonazione del DNA umano in modo da poter controllare sempre meglio psichicamente la popolazione....perche' diverranno automi....