Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 
 


INFLUENZA SUINA - 3 (Influenza A, H1N1)
(con lettera da inviare al Ministro della Sanita' Italiano)
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

 

UCRAINA e Vaccini per l'influenza maiala - 19/08/2009
vedi: Influenza Suina - 1 (Influenza A) + Influenza Suina - 2 (A) + Influenza Suina - 4 (A)

La notizia di un uomo che cercava di avvisare la popolazione che i vaccini contro l’influenza suina contengono un agente infettivo molto pericoloso, è comparsa la seconda metà di agosto sul sito above top secrets, quale sia la fonte poco importa, quanto di falso possa essere mescolato con la realtà di questa notizia poco importa, quello che importa davvero è il fatto sconcertante che due mesi dopo le rivelazioni si sono avverate, come del resto aveva rivelato un altro sedicente insider di cui avevamo parlato in uno scorso articolo.
Si è da poco saputo infatti di una NUOVA MISTERIOSA EPIDEMIA IN UCRAINA OCCIDENTALE che sta probabilmente portando quella nazione verso la legge marziale.
(NdR: In realta' trattasi di polmoniti, spacciata per influenza suina....- cosi hanno confermato le autorita' sanitarie locali delle varie citta' ove sono localizzati i malati - che ammalano i soggetti molto vaccinati - perche' molto immunodepressi - , come quelli che vivono nei paesi ex comunisti...)
Ecco la traduzione di quella notizia del 19/08/2009
Joseph Moshe ha telefonato alla trasmissione radiofonica Dr True Ott Show (Republic Broadcasting) dicendo di essere un microbiologo che voleva presentare ad un magistrato federale le prove riguardo a vaccini contaminati (per l’influenza suina H1N1) prodotti dall‘azienda farmaceutica Baxter. Egli ha affermato che il laboratorio della Baxter in Ucraina stava preparando un’arma biologica travestita da vaccino.
Egli ha affermato anche che il vaccino conteneva sia coadiuvanti studiati per l’indebolimento del sistema immunitario, che RNA replicato dal virus responsabile della pandemia del 1918.
Egli non ha fatto nessuna minaccia ad Obama, ne' ha parlato di bombe o attentati. Il giorno seguente è stato tirato fuori dalla sua autovettura da una squadra speciale di polizia (SWAT) e arrestato. Egli è stato immediatamente estradato in Israele, l’altro stato del quale ha la cittadinanza (ha una doppia cittadinanza), and hasn’t been heard from since.
Tutto questo parlare di lui come di un fanatico di destra non è altro che una forma di disinformazione studiata per evitare che la popolazione venga allarmata dalle sue dichiarazioni.

In effetti la persecuzione contro quest’uomo sembra una cosa assurda, e potete leggere qualcosa in più (in lingua spagnola) su questo articolo corredato di foto e video. Se veramente quest’uomo ha voluto avvisare la popolazione delle sporche manovre genocide dei nostri governi niente di più facile che lo abbiano accusato a sua volta di essere un fanatico di destra che lanciava minacce al presidente USA (come se poi Obama fosse un libertario!).
Del resto le sue denunce coincidono con quelle della dottoressa Rauni Kilde, di J. J. Crèvecoeuer e con le intuizioni del sottoscritto.  (NdR: e di quelle della giornalista Jane Burgermeister  che ha denunciato l'OMS, CDC, FDA ecc, all'FBI 
vedi anche: http://www.youtube.com/results?search_query=Jane+Burgermeister+&search_type=&aq=f

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'origine suina di questa influenza è un'assurdità dal momento che nessun allevamento di suini ha mostrato di essere colpito da questo virus, fino al suo rilevamento sugli umani, e neppure dopo mesi dallo scoppio dell'epidemia in Messico.
Senza possedere alcuna prova, la comunità mondiale dei virologi ha “concluso” (imboccata da Big Pharma e dai suoi "collaboratori" sparsi nel mondo…) che questo virus " si sarebbe originato da un virus triplamente ri-assortito circolante nei suini nordamericani."  Eppure non è stato richiesto nessun abbattimento di massa dei suini….
[Smith GJD, Vijakrishna D, Bahl J, et al, Origins and evolutionary genomics of the 2009 swine-origin H1N1 influenza A epidemic. Nature Volume 459, 25 June 2009. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11885943]
Secondo la documentazione disponibile il primo rilevamento nei maiali degli Stati Uniti dell'influenza pandemica H1N1 da parte del Ministero statunitense dell'agricoltura è avvenuto tra il 26 Agosto ed l' 1 settembre 2009 alla fiera nazionale del Minnesota, circa 6 mesi dopo il primo caso [umano] in Messico
[Petrosillo N, Di Bella S, Drapeau CM, Grilli E, The novel influenza A (H1N1) virus pandemic: An update. Annals Thoracic Medicine. 2009 Oct;4(4):163-72.]
Tuttavia tale fatto non fu rivelato che mesi più tardi, e se ne parlò come di un tentativo per proteggere gli allevatori statunitensi di maiali nel momento in cui i loro affari erano già stati distrutti dall'associazione di questo virus influenzale con ceppi influenzali comunemente riscontrati tra gli allevamenti di suini.
[United States - USDA take 3 months to disclose swine flu. Meat Trade News Daily Nov. 4, 2009.]
I segmenti genetici di questo ceppo virale, hanno detto i virologi, sono di origine asiatica, cio’ ha portato i ricercatori ad incolpare erroneamente i movimenti di maiali tra l'Eurasia ed il Nord America per questa forma unica di ri-assortimento virale.
Eppure la spedizione di armenti di maiali avviene in una sola direzione, dal Nord America all'Asia, e ci sono periodi di quarantena in maniera tale che i nuovi arrivi non infettino gli altri maiali.
L'influenza nei maiali, dura solo pochi giorni ed il metodo della quarantena dovrebbe eliminare ogni trasferimento ad un'altra mandria. A differenza degli esseri umani, i maiali producono la propria vitamina C e le epidemie di influenza nelle mandrie di suini sono tipicamente leggere e non mortali.
Tratto da Theflucase.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Virus A, affari d’oro per Big Pharma. Il vaccino vale 10 miliardi di dollari....
Tratto da: repubblica.it
Già prenotate un miliardo di dosi, business gestito da quattro colossi farmaceutici – Lotta contro il tempo per produrre il medicinale. Al via in Australia i primi test sull’uomo -
By Maurizio Ricci
- Forse, alla fine, la pandemia non ci sarà. Forse, il vaccino arriverà troppo tardi. Ma i soldi, nelle casse di Big Pharma, chiamata in fretta e furia a preparare l’antidoto, stanno già entrando a fiumi. È un business da 10 miliardi di dollari: la paura non conosce recessione. Anche se ogni singola dose di vaccino è destinata a costare una decina di euro, infatti, è il volume delle vendite a fare massa. Una delle maggiori banche d’investimento mondiali, J. P. Morgan, ha calcolato che i governi dei vari paesi abbiano già prenotato, presso le 3-4 aziende in grado di produrre il vaccino su larga scala, almeno 600 milioni di dosi.
Per un controvalore di 3 miliardi di euro, circa 4,3 miliardi di dollari. Nei giorni scorsi, si è aggiunta la Francia, con un ordine per 94 milioni di dosi e un assegno da 1 miliardo di euro. E la lista è destinata ad allungarsi.
J. P. Morgan stima che, alla fine, ai 600 milioni di dosi già prenotate se ne sommeranno altri 350 milioni, per un’ulteriore fattura di oltre 2 miliardi e mezzo di dollari, più di 1,8 miliardi di euro. Di fatto, per Big Pharma è un affare a colpo sicuro. Il miliardo di dosi prenotate, o in via di prenotazione, è largamente insufficiente a coprire una popolazione mondiale che sfiora i 7 miliardi di persone. Ma è anche, più o meno, il massimo che gli impianti attuali possano produrre, sotto forma di fiale da iniettare (in Europa) o di spray nasale (negli Usa). Non ci saranno rimanenze di magazzino.
A spartirsi questo imponente business dell’influenza suina è un ristretto gruppo di giganti dell’industria farmaceutica: GlaxoSmithKline, Sanofi Aventis, Novartis, Astra Zeneca. Accanto ai vaccini antinfluenza ci sono, però, anche le medicine per chi, l’influenza, l’ha già presa. Anche qui, è Big Pharma a dominare il mercato. Anzitutto con il Tamiflu della Roche.
E poi con il Relenza, ancora di GlaxoSmithKline. Secondo J. P. Morgan, Tamiflu e Relenza porteranno, rispettivamente a Roche e Glaxo, vendite per 1,8 miliardi di dollari nei paesi ricchi, più 1,2 miliardi di dollari nei paesi in via di sviluppo. Complessivamente, altri 3 miliardi di dollari, oltre 2 miliardi di euro. Fra vaccini e medicine, il rischio pandemia vale, per Big Pharma, circa 10 miliardi di dollari.

Di contro, senza i grandi nomi dell’industria farmaceutica, probabilmente, non ci sarebbero né le medicine, né la speranza del vaccino. Cinque anni fa, nell’inverno 2004-2005, negli Usa non si riuscì a mettere insieme le dosi previste di vaccino contro l’influenza ordinaria, prodotte da due aziende relativamente piccole: Aventis Pasteur e Chiron. In effetti, Big Pharma si teneva per lo più lontana da un settore che appariva poco promettente: nel 2004 le vendite complessive di vaccini in generale – non solo per l’influenza – raggiungevano appena gli 8 miliardi di dollari, meno degli incassi di un singolo farmaco fra i più diffusi.
Poi, alcune aziende hanno scoperto che, con i vaccini, si possono far soldi. La Wyeth con un vaccino contro lo pneumococco (84 dollari a dose). La Merck con uno contro il papilloma (130 dollari a dose).
Big Pharma ha scoperto il settore: Novartis ha comprato Chiron, Sanofi ha preso Aventis Pasteur, Astra Zeneca Medimmune, Glaxo ID Biomedical, ancora Sanofi la Acambis, Pfizer ha assorbito Wyeth. Senza questa concentrazione di mezzi e di ricerca, dicono gli uomini delle grandi aziende, non ci sarebbero oggi le risorse industriali per una risposta rapida all’emergenza pandemia.
Nonostante questo spiegamento di forze, peraltro, il vaccino, anche se prenotato, è ancora un punto interrogativo. Gli scienziati della Novartis hanno fatto sapere che, nei test di laboratorio sul virus della suina, riescono a produrre solo il 30-50 per cento dell’antigene (l’antigene è l’elemento attivo del vaccino) che normalmente si ottiene per il virus dell’influenza ordinaria.
Più antigene si crea, più dosi si possono produrre. Inoltre, il processo di fabbricazione è ancora lungo: una volta isolato il virus in laboratorio, le milioni di dosi di vaccino vanno coltivate in altrettanti milioni di uova di gallina, per un periodo di 4-6 mesi.
È per questo che non si sa ancora con sicurezza quando il vaccino prenotato sarà effettivamente disponibile.
Esiste un metodo più rapido: la produzione del vaccino direttamente su una cultura di cellule. È una procedura già usata per altri vaccini, ma ancora non autorizzata per l’influenza. L’emergenza pandemia potrebbe costringere a bruciare i tempi....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Noi siamo i primi responsabili della salute nostra e dei nostri figli e se demandiamo ad altri il compito di salvaguardarla, rischiamo di perderla, talvolta anche in modo irreversibile.
Già da alcuni anni i mass media trasmettono notizie allarmanti su possibili infezioni pandemiche che dovrebbero provocare milioni di morti.
In questi ultimi mesi anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha preso una posizione più definita del solito nei confronti dell’influenza A/H1N1, detta “Suina”, che ha inspiegabilmente e fin da subito chiamato “Pandemia 2009”.
In realtà, se si va alle fonti delle varie notizie, se si analizzano obiettivamente i dati scientifici disponibili confrontandoli con quelli della comune influenza stagionale e se si interrogano gli esperti di virologia e di epidemiologia, emergono subito molte evidenti contraddizioni e in particolare che:
- l’influenza A/H1N1 è molto contagiosa ma poco pericolosa;
- i vaccini antinfluenzali sono praticamente tutti inefficaci e comunque meno utili delle più comuni e banali misure di igiene
personale;
- i vaccini antinfluenzali e i farmaci antivirali possono essere molto pericolosi per alcuni soggetti;
- il vaccino contro l’influenza A/H1N1 è totalmente inaffidabile, sia perché non è stato sufficientemente sperimentato, sia perché la sua efficacia è del tutto teorica, sia perché la sua innocuità è completamente ipotetica e infine perché sarà un vaccino che conterrà alte dosi di mercurio e di un adiuvante tossico che è stato aggiunto per lo sforzo di cercare di accrescerne la bassissima efficacia;
- la irremovibilità con cui l’OMS porta avanti la sua politica pro-vaccinazione di massa è tanto sospetta quanto antiscientifica e molti ricercatori si chiedono cosa si nasconde dietro questa vaccinazione.

Ogni persona ha non solo il diritto, ma anche il dovere di informarsi adeguatamente su questo argomento, sia per dare il proprio vero “consenso o dissenso informato” alla vaccinazione, ma anche per consigliare appropriatamente i propri familiari che non potranno né informarsi né proteggersi: i bambini e gli anziani.
Questa pubblicazione nasce da un attento e approfondito studio di tutta la letteratura scientifica sull’argomento e in particolare è il frutto della consultazione dei ricercatori che sono notoriamente indipendenti dalle spinte commerciali che muovono i grandi interessi sanitari. Oggi non possiamo più credere a priori ai mass media, ma neppure ai grandi enti governativi che dovrebbero salvaguardare il nostro bene.
By dr. Roberto Gava (Medico)

Corruzione del Governo svedese tramite un dirigente della farmaceutica per autorizzare un vaccino  della suina-maiala-H1N1-A !
Video: https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=61BkDx5Gh9w#t=0 

vedi anche: Vitamina D previene influenza + Catarro, tosse, raffreddore + Vaccino per l'influenza pericoloso + Influenza come curarla + Vaccini inefficaci, anzi tossici

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

AUSTRALIA e vaccino per l'Influenza maiala....suina......A, H1N1
I pronostici iniziali per l'Australia dichiaravano che avremmo visto decine di migliaia di morti quando questo virus si fosse diffuso attraverso una popolazione non immunizzata. Le previsioni si sono rivelate sbagliate, sebbene la Salute Federale aveva uno dei più bassi pronostici, con 6.000 morti alla fine dell'inverno. Ma se tutte le morti sono incresciose, in Australia sono state circa 170 quelle associate al virus. Questo numero di morti è di molto inferiore alle 2.000-3.000 che secondo le stime sarebbero incorse qui ogni inverno a causa del virus dell'influenza suina.
Di conseguenza non capisco perché in Australia ci si stia affrettando a compiere il più grande programma di vaccinazione di massa mai avuto.

Con un vaccino, peraltro, che ha avuto meno della quantità ottimale di studi eseguiti su sicurezza ed efficacia ottimali, ma per il quale il Governo ha indennizzato la CSL produttrice. Finora gli unici dati disponibili sul vaccino PanFlu della CSL sono venuti da un piccolo studio preliminare pubblicato in un articolo del New England Journal of Medicine circa una settimana fa. Si basava solo su 220 persone e senza un gruppo placebo comparativo. Questo ha mostrato una risposta immunitaria del vaccino apparentemente buona su una popolazione compresa fra i 18 e i 65 anni. Tuttavia, ha anche mostrato che un terzo del campione aveva anticorpi preesistenti e quindi era già immune.

Circa il 50% dei riceventi mostrava effetti collaterali sistemici o locali causati dal vaccino, nell'1% dei casi di tipo severo. Tale tasso di effetti collaterali risulta molto più alto di quello riscontrato in altri vaccini inattivati, come quello per l'Epatite B. Senza dimenticare che una vasta maggioranza di persone che contraggono influenza suina hanno solo una malattia di grado lieve-moderato. Sviluppare fiale multi-dose presenta anche un rischio accresciuto di incrociare le infezioni con quelle da batteri e da virus originati da contatto con sangue infetto (blood-borne virus).

Dobbiamo essere sicuri, di fronte a qualsiasi programma di vaccinazione che i benefici siano sostanzialmente maggiori dei rischi. E questo non è assolutamente chiaro con questa pandemia.

I migliori dati aggiornati che sono stratificati in base all'età provengono dal NSW Health. Questi e gli altri dati australiani mostrano che questo episodio influenzale è prossimo alla fine (ha raggiunto il picco presto ed inaspettatamente a metà luglio). I dati mostrano che questa influenza stagionale non è stata nel complesso molto peggiore di quella del 2007 [sebbene certi sottogruppi come ad esempio le donne in gravidanza sono stati over-dichiarati negli ospedali e immessi nelle Unità di Cura Intensiva (ICU)].

Il tasso di morte nella popolazione era più basso dello 0,8% circa ogni 100.000 persone.
Complessivamente il tasso di ammissione non era alto neanche al confronto con l'influenza stagionale (17,5 ma nell'anno precedente circa 15 ogni 100.000). Le ammissioni in ICU erano 3,3 ogni 100.000 donne in gravidanza. I miei calcoli di morti dal gruppo stratificato per età sono nella tavola 1 dell'articolo linkato.

Siamo vicini a sviluppare a livello globale una delle più grandi e più rapide campagne di vaccinazione mai intraprese. I vaccini influenzali non sono tra i nostri vaccini più efficaci. L'efficacia riportata da un vaccino inattivato è del 50-80%. Perciò, al massimo, per ogni milione di persone vaccinate, probabilmente ridurremo il numero delle morti da 6 a 2 o tre persone e preverremo 75-120 ospedalizzazioni e 13-22 ammissioni a ICU.

Considerando la relativa mancanza di infezioni che stiamo osservando negli anziani, sembrerebbe che la maggioranza delle persone che superano i 60 anni siano già immuni (presumibilmente da una precedente infezione da H1N1). È anche probabile che almeno il 30 % della popolazione fra i 18 e i 65 anni sia già immune e che molti di più siano stati infettati questo inverno insieme ai minori di 18. Quindi è probabile che molto meno del 50% della popolazione australiana trarrebbe beneficio se il prossimo inverno dovesse tornare il virus H1N1.

Questo dovrebbe avere un peso nel bilancio fra rischi e benefici della vaccinazione. Ci sarà probabilmente uno o due episodi aggiuntivi di sindrome di Guillain-Barré per ogni milione di vaccinati. Se fossimo di fronte ad una replica della vaccinazione per influenza suina avvenuta negli USA , allora ci sarebbero 10 casi per ogni milione di riceventi. Abbiamo inoltre bisogno di stimare quante infezioni da virus batterici o blood-borne possiamo aspettarci dall'uso delle fiale multidose.

L'Australia si trova ora in primavera. Non c'è bisogno qui di affrettarsi in un programma di vaccinazione di massa soprattutto basato sule fiale multiuso. Noi abbiamo bisogno di osservare cosa accade nel nord dell'emisfero con le infezioni e con gli effetti della vaccinazione.
Alcune vaccinazioni assegnate in anticipo a gruppi ad alto rischio potrebbe essere appropriata durante la nostra estate (anche considerando che il virus qui è sostanzialmente sparito). Sono comunque convinta che un programma di vaccinazione di massa tempestivo non sia appropriato a meno che non si abbiano dati che dimostrino probabili benefici che superino i rischi in modo sostanziale nei diversi gruppi anagrafici.
Tratto da attentiallebufale.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

E adesso passiamo a quanto riporta il sito www.flucase.com  in un articolo che lega l’inquietante situazione in Ucraina con le scie chimiche e di cui qui sotto riporto la traduzione:
Panico in Ucraina mentre si profila minacciosamente la legge marizale, riporta il sito Infowars Irlanda – Le autorità negano che aerei stiano irrorando degli aerosol sulle città, ci si aspetta la dichiarazione delle legge marziale.
Le autorità a Kiev, in Ucraina, negano l’irrorazione di “trattamenti medici via aerosol” da parte di aerei che volano sulla città.

E’ stato riportato che piccoli aeroplani sono stati visti sull’area del Forest market della città (vicino alla stazione Forest della metropolitana) mentre spruzzavano una sostanza sotto forma di aerosol che si suppone possa essere utilizzata per “contrastare l’influenza suina”, questa ovviamente sarebbe un trattamento medico forzato della popolazione.
Gli editori dei quotidiani locali di Kiev hanno ricevuto dozzine di telefonate da parte di cittadini preoccupati e proprietari di negozi dell’area di Forest market affermando di avere osservato numerosi piccoli aerei girare in tondo nel cielo diurno spruzzando nell’aria un aerosol non identificato.
I commercianti e le persone che lavorano negli uffici di quella zona hanno affermato di essere stati avvisati dalle autorità locali di “restare dentro gli edifici” durante il giorno.
I giornali locali hanno contattato gli amministratori governativi di Kiev ed è stato detto loro che “oggi (30 Ottobre) non è stato dato nessun permesso a piccoli aerei di volare sopra la città”. Inoltre le stazioni radio locali (in FM) di Kiev hanno regolarmente rifiutato di riportare queste testimonianze durante le loro trasmissioni, apparentemente sotto la minaccia delle autorità locali.
Testimonianze di elicotteri e piccoli aerei che diffondono aerosol su Kiev, Lviv, Ternopil, e altre citta’ in tutta l’Ucraina si stanno adesso diffondendo sui siti internet e sui forum online, centinaia di persone hanno verificato tali testimonianze coi propri occhi.
Il 30 ottobre il presidente Viktor Yushchenko ha ordinato al Ministro della Difesa di stabilire ospedali militari in tutta l’Ucraina per assistere e provvedere alla fornitura di “trattamenti medici essenziali” a persone con l’influenza suina. Yushchenko ha inoltre ordinato al personale medico militare della riserva di tornare in servizio.
Ci si aspetta che il Presidente Yushchenko ponga presto l’Ucraina sotto legge marziale. “A causa della complessa situazione epidemiologica nelle regioni dell’Ucraina occidentale, dove decine di migliaia di persone si sono ammalate migliaia sono in ospedale, e dozzine sono morte.”
Nove regioni dell’Ucraina hanno dichiarato la quarantena intorno ai loro confini e gli eventi pubblici sono stai messi al bando (incluse le elezioni). Ai preti è stato ordinato di non tenere nessuna messa o servizio religioso durante la domenica o di radunare una qualsiasi congregazione per qualsiasi ragione. I poliziotti stanno pure facendo osservare l’obbligo di indossare mascherine facciali protettive, ogni guidatore che non indossa una mascherina incorre in dure sanzioni legali.
In precedenza le autorità sanitarie nell’Ucraina occidentale avevano riportato il diffondersi di una “forma severa e NON IDENTIFICATA di influenza, che i dottori sospettano sia una forma di polmonite.
La malattia ha già fatto un certo numero di vittime nella regione. A Lviv, le scuole sono state chiuse e le autorità stanno conducendo riunioni di emergenza per stabilire come gestire il diffondersi di questa malattia.
Fonti: www.mycityua.com  +  www.lenta.ru  +  www.ubalert.com  +  www.mignews.com.ua  +  www.unian.net

Sembra proprio che lo scenario previsto si stia avverando: vaccinazione che scatena la vera epidemia (ma aspettiamo conferme del fatto che ci siano state numerose vaccinazioni contro l’influenza suina prima dell’epidemia), legislazioni d’emergenza, militari per le strade ad offrire trattamenti sanitari alla popolazione (anche vaccinazioni obbligatorie per tutti ?), scie chimiche intensificate per indebolire il sistema immunitario della popolazione e dare una mano all’agente biologico messo in circolazione e/o per diffondere qualche ulteriore agente infettivo (magari batterico questa volta).
E come ciliegina sulla torta la notizia delle code davanti alle farmacie per l’acquisto di Tamiflu che il governo ha fatto pervenire in grandi quantità; l’uso smodato di tale antivirale pericolossissimo per la salute farà quindi aumentare il tasso di complicazioni e di mortalità correlate al nuovo virus in modo da giustificare poi l’instaurazione della legge marziale.
E tutto questo avviene con la scusa di una sessantina di vittime (almeno per ora) in un paese dove probabilmente ogni anno (come da noi del resto) ne muoiono di più per gli incidenti automobilistici o per gli infortuni sul lavoro.
Mobilitiamoci al più presto prima che tutto questo obbrobrio si ripresenti a casa nostra e ricordiamo a tutti che:
CHI SI VACCINA (per l’H1N1) METTE IN PERICOLO ANCHE TE
Fonte: http://scienzamarcia.blogspot.com
Link: http://scienzamarcia.blogspot.com/2009/11/ucraina-primo-test.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Virus A-H1N1, opera dell'uomo ?
Un virologo che sta indagando sul virus A/H1N1 ha concluso, dopo mesi di ricerche, che la "nuova" influenza è stata riassortita in laboratorio da otto geni costituiti da virus dell'influenza di tipo A aviari, suini e umani.
Il riassortimento dei virus si verifica quando uno o più geni completi vengono scambiati, consentendo al virus di adattarsi a un nuovo ospite. Un esempio si ha quando un virus aviario scambia i propri geni con un virus umano.
Nel caso dell'A/H1N1 sono stati scambiati tre geni, da virus dell'influenza aviaria, suina e umana, dando come risultato il virus riassortante ["ressortant"] che ora si prevede diffonderà un'altra ferale ondata di infezioni all'inizio di ottobre.
Esistono anche segnali del fatto che nel ceppo A/H1N1 si sia verificato l'adattamento che conduce alla mutazione. In tutto il mondo sono stati riscontrati vari casi di una mutazione dell'A/H1N1 che rende inefficace il trattamento con farmaci antivirali e vaccini anti-A/H1N1.
- L'adattamento ha luogo quando nel virus si verifica una piccola variazione, che talvolta può consistere nell'alterazione di un singolo aminoacido.
- Tale adattamento consente al virus di moltiplicarsi nel nuovo ospite lo A/H1N1 è ritenuto un ceppo di laboratorio perchè è stato individuato uno specifico aminoacido che sembra sia stato coltivato in vari passaggi nelle uova.
- L'industria dei vaccini solitamente amplifica i virus isolandoli nelle uova.
- Il virologo che ci ha fornito le informazioni ha scoperto che la mutazione dell'A/H1N1 è stata più rapida di quanto sia possibile in natura.
- Il tasso di mutazione naturale per ottenere una mutazione genica completa, secondo il virologo, impiega "migliaia di anni a compiersi" vi è il timore che un essere umano sia stato usato come cavia da laboratorio per consentire lo scambio di geni tra uomini, suini e pollame.
- L'ipotesi è che un individuo sia stato infettato simultaneamente dai virus aviario, umano e suino, e che tali virus abbiano scambiato i propri geni all'interno dell'organismo di quell'individuo, creando un virus nuovo che presentava geni misti, che si è poi rapidamente diffuso ad altri individui.
"L'ospite dovrebbe presentare recettori efficaci per quei virus derivati da tre ospiti diversi. Sinora, il virus umano tende a infettare gli esseri umani, perché è adatto a riconoscere un recettore umano. Il virus aviario tende a infettare gli uccelli, perché è adatto a riconoscere un recettore dei volatili. I suini hanno recettori di tipo sia umano sia aviario, e si ritiene quindi che fungano da 'serbatoio di ricombinazione'. Alcuni ricercatori hanno tentato di provare la teoria del 'serbatoio di ricombinazione' infettando dei suini con virus umani e aviari per creare un virus riassortante" è comune che i suini vengano infettati dai virus umani e aviari, non è stato riportato che i suini abbiano propagato il virus A/H1N1 riassortante e che abbiano infettato nuovi ospiti, umani o aviari il primo virus A/H1N1 è stato trovato in un essere umano. Anche se alcuni maiali e tacchini sono stati infettati dal virus A/H1N1 a partire da operai delle aziende agricole, non vi è alcuna prova che si sia verificata un'infezione nel senso inverso. I geni riassortanti necessitano anche di virus progenitori.
Secondo il virologo, "Se si esamina l'albero filogenetico, questo mostra i geni NA e M derivati dal virus aviario, il PB1 dal virus H3N2 umano; altri geni (PB2, PA, HA, NP, NS) da un riassortante triplo suino, H1N2 suino e suino eurasiatico (H1N1/H3N2). Il riassortante triplo suino è in realtà derivato dall'H3N2 umano che ha infettato i suini, e che circola in Nord America da almeno 20 anni. Anche se ora si sta parlando di 'virus suino', si tratta in effetti di un virus umano"

È stato scoperto anche che i virus che si sospetta siano i progenitori derivano da vecchi virus isolati.
La comunità dei virologi è concorde nell'asserire che il virus A/H1N1 può essere stato presente per oltre 20 anni senza mai essere stato rilevato. Il virologo del WMR afferma che è impossibile che un virus esista da 20 anni senza essere scoperto, data l'approfondita sorveglianza virologica e medica che viene condotta in tutto il mondo
Il virologo non ha trovato alcuna prova di una presenza di RNA/DNA dell'influenza spagnola del 1918 nel virus A/H1N1 Eppure la pandemia del 1918, come l'A/H1N1, era iniziata con una prima ondata durante la primavera, per ritornare in ottobre con rinnovata virulenza.
Benché non sia stata scoperta dal virologo la prova genetica di un collegamento con l'influenza del 1918, quello stesso scienziato che ha condotto ricerche sul virus A/H1N1 e che è possibile che abbia ricevuto campioni di DNA dal corpo di una donna Inuit, esumata dal permafrost a Fort Brevig, in Alaska, che era deceduta a causa della pandemia del 1918, risulta essere inoltre legato finanziariamente a una società produttrice del vaccino contro l'A/H1N1.
Com'è possibile mescolare i virus aviario, umano e suino in una sola volta ? I virus sarebbero dovuti provenire dall'Europa, dall'America e dall'Asia senza essere mai rilevati ?
Il virus è comparso improvvisamente in Messico. Non so fornire una spiegazione a questo. Vorrei poterlo fare. Dal mio punto di vista di virologo, è impossibile. E d'altronde, la tecnologia può creare qualsiasi tipo di virus si desideri.
Pubblicato in precedenza sul Wayne Madsen Report - Copyright © 2009 WayneMadenReport.com
Wayne Madsen è un giornalista investigativo di Washington, e i suoi editoriali sono pubblicati sulla stampa nazionale.
E' il redattore-editore di Wayne Madsen Report - Titolo originale: "A/H1N1 was reassorted in a lab"
Fonte: http://onlinejournal.com


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

INFLUENZA A (Suina) : PREOCCUPAZIONE PER ACCELERAZIONE TEST SU VACCINO
ANSA - Roma (Italy), 27 Lug. 2009 - Sale la preoccupazione fra gli esperti dopo l'accelerazione che l'Agenzia europea dei medicinali (Emea) ha dato nel processo di approvazione del vaccino contro l'influenza A/H1N1. Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Guardian online, per assicurare che il vaccino sia pronto prima possibile, l'
Emea sta permettendo che le societa' produttrici scavalchino la fase di test su larga scala sugli umani.
Reduce dall'esperienza dell'influenza aviaria di alcuni anni fa, l'Agenzia ha autorizzato una “procedura rapida“, permettendo la creazione di un vaccino veloce, utilizzando il ceppo H5N1 dell'influenza aviaria. L'idea era quella di testare il vaccino prima che la pandemia scoppiasse cosi' che le societa' potessero inserire il virus pandemico nel vaccino stesso. Quando le prime dosi di vaccino saranno pronte, l'Emea, come riferisce il quotidiano britannico, le approvera' basandosi in gran parte sui dati provenienti dal vaccino per l'influenza aviaria (NdR: fornite dai produttori del vaccino......
BIG FARMA).
L'agenzia richiedera' poi un regolare rapporto sugli effetti del vaccino monitorando le persone su cui e' stato testato. L'approccio e' assai diverso da quello utilizzato negli Stati Uniti, dove sono state reclutate migliaia di volontari a cui verra' iniettato il vaccino, a partire da agosto.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'OMS PROCEDE in SEGRETO per ATTUARE un PROGRAMMA di VACCINAZIONI OBBLIGATORIO e di RIDUZIONE DEMOGRAFICA  - 24/07/09

L'OMS si è rifiutata di rendere noto il verbale di una riunione decisiva di un gruppo di esperti sui vaccini – piena di dirigenti della Baxter, della Novartis e della Sanofi – che hanno
raccomandato l'obbligo di vaccinazione per il virus artificiale dell' "influenza suina" H1N1 negli USA, in Europa e in altri paesi per il prossimo autunno.
(NdR: il cosiddetto virus H1N1, mai sequenziato, e' un'altra invenzione dei
BIG PHARMA)
 

 

Stamattina un portavoce dell'OMS ha dichiarato in una e-mail che non esisteva un verbale della riunione che ha avuto luogo il 7 luglio 2009 a cui hanno partecipato i dirigenti esecutivi della Baxter e di altri gruppi farmaceutici e in cui sono state formulate le linee guida adottate dall'OMS lunedì scorso, sulla necessità di vaccinazioni su scala mondiale.

Secondo le International Health Regulations, le linee guida dell'OMS hanno carattere vincolante su tutti i 194 paesi firmatari dell'OMS nell'evento di un'emergenza pandemica del tipo atteso il prossimo autunno, quando emergerà la seconda ondata, più aggressiva, del virus H1N1 – che è stato bioingegnerizzato in modo tale da assomigliare al virus influenzale spagnolo.

In breve: l'OMS ha il potere di costringere chiunque in quei 194 paesi a farsi vaccinare
con il fucile puntato addosso, ad imporre quarantene e a limitare la possibilità di viaggio.
Ci sono prove verificabili, chiare e non ambigue che l'OMS ha fornito alla sussidiaria della Baxter in Austria il virus vivo dell'influenza aviaria, che è stato usato dalla Baxter per produrre 72 chili di materiale vaccinico a febbraio.
La Baxter ha successivamente inviato questo materiale a 16 laboratori in quattro paesi diversi con una falsa etichetta che designava il prodotto contaminato come materiale vaccinico, rischiando quindi la pandemia globale.
Poiché la Baxter deve rispettare i rigorosi regolamenti di biosicurezza livello 3 quando ha a che fare con un virus pericoloso come quello dell'influenza aviaria, la produzione, nonché la distribuzione di materiale di tale [potenziale] pandemico non possono essere state frutto di un errore, ma devono essere state fatte dalla Baxter con intento criminale.

La polizia austriaca sta ora indagando in seguito delle denuncie da me presentate lo scorso aprile.
È sempre più chiaro che l'OMS e la Baxter
sono solo elementi di un'organizzazione criminale molto più grande che sta andando avanti in modo coordinato e sincronizzato per realizzare l'ordine del giorno dell' "elite" di riduzione demografica globale nei mesi e negli anni a venire, instaurando al contempo un governo globale di cui l'OMS sarà un braccio.

L'OMS, un'agenzia dell'ONU, sembra avere un ruolo chiave nel coordinamento delle attività dei laboratori, delle società produttrici dei vaccini e dei governi per raggiungere l'obiettivo della riduzione della popolazione e per impossessarsi del controllo politico ed economico nel Nord America e in Europa:

- in primo luogo è l'OMS che dà i finanziamenti, il sostegno e la copertura ai laboratori come il CDC per la ricerca di patogeni, per bioingegnerizzarli al fine di renderli più letali, e anche per brevettarli.
- In secondo luogo, l'OMS fornisce gli stessi patogeni bioingegnerizzati a società come la Baxter in Austria, in modo tale che la Baxter possa usare quei virus per contaminare deliberatamente e sistematicamente i materiali vaccinici.
- In terzo luogo, nell'evento di una pandemia, l'OMS ordina la vaccinazione obbligatoria per tutti i 194 stati, a seguito di "raccomandazioni" di un gruppo di esperti sui vaccini, di cui fanno parte anche i dirigenti della Baxter.
- In quarta istanza,l'OMS stipula contratti vantaggiosi con la Baxter, la Novartis, la Sanofi ed altre società per la fornitura di tali vaccini.

Inoltre l'OMS acquisisce una nuova autorità globale su scala mai vista prima nell'evento di una pandemia.
Secondo piani speciali in caso di pandemie approvati in tutto il mondo compresi gli USA, nel 2005, i governi nazionali dovranno essere sciolti in caso di emergenza pandemica per essere sostituiti da speciali comitati di crisi, che si facciano carico della salute e sicurezza dell'infrastruttura di ciascun paese, e che siano responsabili di fronte all'OMS e all'UE in Europa e all'OMS e all'ONU nel Nordamerica.

Se verrà implementato il Model Emergency Health Powers Act dietro istruzioni dell'OMS,
diventerà un reato per gli Americani di rifiutare la vaccinazione. La polizia può usare la forza mortale contro i "criminali" sospetti.
Attraverso il controllo di questi speciali comitati di crisi da essere costituiti che avranno il potere di approvare le leggi, la maggior parte dei paesi, l'OMS, l'ONU e l'UE diverranno governi de facto di gran parte del mondo.

Lo sterminio di massa e la morte porteranno anche al crollo economico e alla corruzione, alla fame e alle guerre – e questi eventi contribuiranno ad un'ulteriore riduzione demografica.

In sostanza: l'
OMS contribuisce a creare, distribuire e poi far diffondere il virus pandemico letale, e tale virus pandemico aiuta l'OMS a prendere il controllo dei governi nel Nordamerica e in Europa, oltre ad ordinare la vaccinazione obbligatoria sulla popolazione, proprio ad opera delle stesse società che hanno distribuito e rilasciato i virus in primis, tutto ciò con il pretesto di proteggere la popolazione da una pandemia che loro stesse hanno creato.

I media principali che sono di proprietà della stessa "elite" che finanzia l'OMS
nascondono sistematicamente al pubblico la natura del reale pericolo di queste iniezioni di H1N1, omettendo informazioni importanti sulle attività correlate di questo gruppo di organizzazioni per il loro reciproco profitto.
Ne consegue che molte persone credono ancora che l'H1N1 sia il virus naturale dell'influenza suina, mentre persino l'OMS ha abbandonato ufficialmente il termine "suina", una conferma tattica della sua origine artificiale.
La maggior parte della gente crede ancora che le società produttrici di vaccini possano mettere a disposizione una cura, mentre queste stanno preparando una serie letale di iniezioni contenenti il virus vivo attenuato, metalli tossici ed altri veleni.
Le due dosi del vaccino H1N1 sono pensate per indebolire il sistema immunitario per poi sovraccaricarlo con un virus vivo, in un processo che rispecchia quello
descritto in due memoranda del 1972 dell'OMS, dove vengono illustrati i mezzi tecnici per trasformare i vaccini in sostanze killer.
Il "Strecker memorandum" rivela anche che l'
OMS ha cercato attivamente dei modi per indebolire il sistema immunitario.

La migliore protezione contro il virus H1N1 che è ora in circolazione e che è destinato a diventare più letale quando muterà in autunno, sono l'argento colloidale e anche le vitamine per rinforzare il sistema immunitario, poi le mascherine ed altre misure simili. (
NdR: vedi Cure naturali  + Protocollo della Salute)

Tuttavia, nessuno dei governi nel Nord America o in Europa ha fatto scorte di argento colloidale, né ha annunciato misure sanitarie sagge per circoscrivere l'ondata letale a venire.

Al contrario, ci sono sempre più indicazioni che useranno il panico per terrorizzare la gente al fine di farla vaccinare con
vaccini tossici, che certamente provocheranno lesioni o danni anche per la presenza di metalli pesanti.

Questa vaccinazione di massa consentirà inoltre che emergano ceppi più letali e fornisce anche una copertura per la diffusione del virus dell'influenza aviaria o di altri patogeni.

È per questo che è necessario prendere provvedimenti adesso per fermare le vaccinazioni di massa anticipate per l'autunno, seguendo le vie legali per bloccare la distribuzione di vaccini e/o le leggi che consentono ai governi di obbligare la gente a farsi vaccinare.
Deve essere condotta un'indagine su questo sindacato criminale internazionale in ogni paese, perché ha i suoi tentacoli in tutti i paesi, e per cercare di iniziare questo negli USA ho presentato denuncia presso l'FBI contro l'OMS e l'ONU ed altri lo scorso giugno. Ho incluso il presidente Obama tra gli accusati perché credo che sia arrivato il momento di identificare ed isolare i membri al centro di questo gruppo criminale aziendale internazionale, che si è impossessato di alte cariche governative negli USA, e di metterli in carcere una volta per tutte, ed è stato riportato che Obama ha dei legami finanziari diretti con la Baxter che devono essere indagati dalle forze dell'ordine.

Ci sono le prove che il ministro della sanità austriaco ed altri funzionari hanno aiutato la Baxter a coprire le sue tracce.
Ci sono inoltre chiare prove che degli elementi dei media austriaci sono
attivamente coinvolti nella diffusione di menzogne e di informazioni fuorvianti, per dare alla gente un falso senso di sicurezza in merito alla produzione e alla distribuzione in Austria da parte della Baxter di materiale pandemico lo scorso febbraio.

È vitale per gli individui e per le autorità locali la necessità di prendere provvedimenti efficaci per proteggere [la popolazione] dalla prossima ondata letale del virus H1N1 al fine di minimizzarne l'impatto.

Per saperne di più in merito alle denunce che ho finora presentato in tedesco e in inglese in Austria anche con l'FBI, visitate il sito web wakenews.
http://wakenews.net/html/jane_burgermeister.html
By Jane Burgemeister - janeburgermeister@gmx.at
Fonte: www.globalresearch.ca
Link: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=14475
Traduzione per comedonchisciotte.org a cura di Micaela Marri


Prima la SARS, poi l’influenza aviaria, infine la febbre Suina
 
vedi:
 
Influenza Suina - 1 (A)  +  Influenza Suina - 2 (A) + Influenza suina 4 + Influenza

video: http://www.youtube.com/watch?v=_Tx5wtbuXDc

Il vaccino per la influenza suina (A) della Novartis, viene preparato partendo dalla cultura di cellule PER.C6
La multinazionale Novartis, quartier generale ad Emeryville-California, con diverse sedi in Italia, Germania, Gran Bretagna ed Asia, ha 1240 dipendenti e un fatturato annuo di 170 milioni di Euro.
La tecnologia Novartis contro l’H1N1 è basata su cultura in cellule PER.C6 ((Link da leggere perche' importante - prodotto derivato dagli aborti fetali e pare anche dalla retina umana), e sul coadiuvante MF59 (Squalene - Link da leggere perche' i,portante), che contiene:
- Tween 80 o polisorbato 80, ingrediente che può provocare infertilità, aborti, epilessie, convulsioni, shock anafilattici anche mortali. Usato anche dalla GSK come ingrediente quasi universale dei suoi vaccini, incluso le decine di vaccini contro il HPV (papilloma virus), per il cancro al collo dell’utero, come il Gardasil, che ha un record di 28 donne gia’ morte a suo carico.
- Span 85 (Link da leggere perche' importante; e' un detergente ed emulsionante)
- Squalene, (Link da leggere eprche' importante) e' un olio ricavato dal fegato di squalo e che ha precise conseguenze: induce infiammazioni croniche alle giunture (artrite reumatoide), provoca casi di lupus, provoca stanchezza cronica. Lo squalene viene ormai sistematicamente aggiunto a tutti i vaccini o quasi
Migliaia di soldati hanno contratto in Iraq la micidiale Sindrome del Golfo, subendo danni irreparabili al sistema immunitario, devono ringraziare proprio lo squalene.

Il vaccino della GlaxoSmithKline, partendo dalle uova alla salmonella
Per la GSK, con sede principale a Londra, si parte da cellule in coltura prese dalle uova di pollo, di cui c’è estrema sovrabbondanza in Inghilterra, soprattutto di quelle alla salmonella....
A seguito di una richiesta da parte dell’Istituto Federale Tedesco per la Valutazione del Rischio, è stato chiesto al gruppo di esperti scientifici sui pericoli biologici dell’EFSA, di esprimere un parere scientifico su misure speciali per ridurre il rischio per i consumatori derivante dalla presenza di Salmonella nelle uova.
Come indicato nella relazione sintetica comunitaria dell’EFSA sulle tendenze e sulle fonti delle zoonosi, degli agenti zoonotici e della resistenza agli antimicrobici nel 2007, il numero di casi segnalati e l’incidenza di salmonellosi umana nell’UE sono stati, rispettivamente, 154.099 casi e 31,1 casi per 100.000 abitanti.
La relazione, inoltre, indica che la prevalenza della Salmonella nelle uova era pari allo 0,8%. Secondo un parere del Comitato Scientifico sulle Misure Veterinarie relative alla sanità pubblica in merito alle Salmonellae nei prodotti alimentari (2003), le uova e i prodotti contenenti uova crude sono tra le categorie di alimenti che più probabilmente rappresentano un rischio maggiore per la salute pubblica in relazione alla salmonellosi, infatti le uova sono identificate come un’importante fonte di Salmonella.


Gli ingredienti del suo vaccino alle uova...sono:
- Adiuvante Alluminio (l’alluminio è nota causa di disfunzioni cognitive)
- AS03 o squalene (stessi dettagli citati per la Novartis)
- Daronrix
- Fosfato disodico, E339 (additivo alimentare, antiossidante e regolatore di acidità) polvere bianca con funzioni funghicide e microbicide
- Formaldeide, sostanza cancerogena, tossica per l’apparato riproduttivo, usata anche in agricoltura come pesticida chimico
- Gelatina, causante allergie e shock anafilattico
- Gentamicina, Potenten antibiotico
- Octoynol 10 (o Triton X-100), detergente, emulsionante, umidificante, antischiuma, e'  conosciuto anche con altri nomi; Esso altera l'attivita' metabolica, rovina la membrana cellulare e causa malfunzione grave delle cellule
- Resina, causante allergie
- Saccarosio
- Tween 80
- Forse anche Thimerosal (mercurio). Anche questo è un ingrediente ubiquitario nei vaccini. Da notare che è altamente tossico in qualsiasi percentuale anche minima. E’ stato associato ad effetti a lungo termine tipo autismo, sclerosi multipla e ADHD.
- Vitamina sintetica E. La vitamina E naturale proviene dai vegetali spremuti a freddo, specie semi di girasole-sesamo-lino. Ma qui viene usata quella sintetica e dopante che si usa negli integratori e nei cibi arricchiti.

Per il vaccino della GlaxoSmithKline, Daronrix (H5N1) la sperimentazione si è svolta in questo modo:
"il principale studio di Daronrix è stato condotto su 387 adulti sani; lo studio metteva a confronto la capacità di dosi diverse di Daronrix, con o senza adiuvante, di stimolare la produzione di anticorpi (immunogenicità)."
Segue una nota preoccupante:
"Se Daronrix verrà usato durante una pandemia, la società produttrice raccoglierà informazioni sulla sicurezza del vaccino durante il suo utilizzo, tra cui informazioni sugli effetti collaterali e sulla sua sicurezza nei bambini, nelle donne in gravidanza, nei pazienti in condizioni gravi e nelle persone con problemi a carico del sistema immunitario."
Documentazione EMEA, cari lettori. Memorizzate bene l’ultimo passo: "la società produttrice raccoglierà informazioni sulla sicurezza del vaccino durante il suo utilizzo, tra cui informazioni sugli effetti collaterali e sulla sua sicurezza nei bambini, nelle donne in gravidanza, nei pazienti in condizioni gravi e nelle persone con problemi a carico del sistema immunitario."

Lo stesso vale per i vaccini utilizzati per la pandemia "suina". La sperimentazioni di questi vaccini non è ancora terminata ma continua. La sperimentazione si svolgerà su milioni di persone, a partire da questo mese. Sperate che le previsioni delle varie case farmaceutiche non siano errate o potrebbero esserci dei problemi.

Il vaccino della Baxter, viene preparato su colture dei reni delle scimmie verdi africane, quelle dell'aids....(o reni dei cani abbandonati ?)
Per la Baxter Int’l di Chicago, la soluzione contro la pandemia aviaria-suina ovvero maiala... è rappresentata dal suo vaccino Celpavan, a base di cellule Vero, prese dalle reni di scimmiette africane (ma si dice anche da cani abbandonati), barbaramente massacrate per questi scopi.
I suoi effetti vanno dal malessere generale e dal dolore in zona iniezione, alla cefalea, ai capogiri, alle vertigini, ai brividi, alla naso-faringite.
C’è una richiesta di patent in attesa di approvazione da parte della FDA. I contenuti esatti non vengono ancora rivelati, e si sa che c’è, oltre a diversi virus degli animali citati, c’è del trometanolo, sostanza nociva per gli occhi e per la pelle.

Il vaccino della Roche, viene preparato su colture gallinacee
La Roche svizzera invece è rimasta su posizioni conservatrici, proponendo il suo tradizionale Tamiflu (*) che rimane il vaccino antinfluenzale preferito dai giapponesi, nonostante una serie di ammonimenti  da parte FDA, che ha segnalato lamentele ripetute proprio dal Giappone.
Si parla di effetti neuropsichiatrici del principio attivo Oseltamivir, contenuto nel vaccino, nonché di una fastidiosissima nausea e di conati di vomito.
Essendo un potente antipiretico, il Tamiflu è tra i peggiori nemici del sistema immunitario.

L’efficacia del trattamento con Oseltamivir (Tamiflu) nei soggetti con malattia cardiaca e/o respiratoria cronica non è stata stabilita…..
L’efficacia di Oseltamivir non è stata stabilita nei pazienti immunocompromessi….
L’uso concomitante di Tamiflu con il vaccino antinfluenzale ( LAIV ), per via intranasale non è stato valutato…
Il Tamiflu produce anche:  nausea, vomito, bronchite, insonnia e vertigini, casi di anafilassi e gravi reazioni avverse, tra cui necrolisi epidermica tossica, sindrome di Stevens-Johnson ed eritema multiforme, sono stati riportati con Oseltamivir.
Dolore addominale (5% vs 4%), epistassi (3% vs 3%), disturbi otologici ( 2% vs 1%) e congiuntivite (1% vs 1% ), diarrea ( 3% vs 2% ), capogiri ( 1% vs !% ), cefalea (18% vs 18 %) ed insonnia (1% vs 1% )
Nella profilassi delle famiglie di bambini di età compresa tra 1 e 12 anni, gli eventi avversi più frequentemente osservati erano quelli gastrointestinali.
Tra i pazienti che stavano assumendo Oseltamivir ci sono state segnalazioni postmarketing, principalmente dal Giappone, di delirio e di anormale comportamento, ed in alcuni casi ad esito fatale (suicidi e stragi).

La Roche è stata ora confortata anche dall’ordine di 33 milioni di vaccini Tamiflu da parte del nostro Ministero della Sanità Italiano.

Commento NdR: Inutile dire quindi che gli allarmismi dei media sono, non solo ingiustificati, ma anche dannosi.
Allarmismi che pero’ giovano molto a chi commercializzerà ai primi del 2010 il vaccino (vedi BIG PHARMA) aziende  che hanno  già concluso contratti molto vantaggiosi con un gran numero di nazioni per l’acquisto di tali vaccini.
Alla fine della storia avranno incassato dagli stati del mondo circa 10 miliardi di Euri da dividersi l'80% in 4 aziende, il resto (20%) in aziende magari da loro controllate !
"Si sottolinea che al momento, questa  influenza detta “suina od A” si  manifesta sintomi molto più lievi della normale influenza stagionale, pur se la sua diffusione è data per scontata dai mass media, al servizio delle multinazionali dei Vaccini, che buttano benzina sul fuoco ed alimentano, quindi ingiustificati allarmismi.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La Pandemia, il Virus A, la febbre suina, Big Pharma e Vaccinazioni - 22 July 2009
Gli Egemoni di Big Pharma stanno esultando, ce l'hanno fatta ! Stanno portando a compimento il più grande business mai fatto in tutta la storia dell'umanità !
Tutto è stato programmato, fin dall'inizio, sfruttando il focolaio di febbre suina in Messico. Perché in Messico ?
Non negli USA che ha un sistema sanitario propagandato come il migliore del mondo. E il Messico non ci fa proprio una bella figura, ma sul suo territorio, alla frontiera con gli USA stanno sorgendo tanti stabilimenti di industrie farmaceutiche e chimiche, un favore si può fare...
Il continuo martellare dei media infonde paura ai cittadini, fate scorta di mascherine, lavatevi le mani dopo aver toccato qualcosa, o dopo aver stretto la mano a qualcuno, andate all'ospedale a farvi visitare se avete questo o quel sintomo, occhio a chi torna dai viaggi, se ha una febbre sospetta deve essere mandato al pronto soccorso....
Ecc. ecc. il resto lo sai già te lo dicono tutti i giorni e ogni giorno aggiungono qualcosa di nuovo per mantenere viva la preoccupazione e la paura, perché così non protesti per i miliardi di euro che verranno spesi, anzi perché sia tu stesso a chiederlo per salvaguardare la tua salute. Hanno fatto anche una operazione cosmetica, "virus da febbre suina" era un po' bruttino, e poi qualcuno potrebbe non comprare più il prosciutto. Virus A è molto più professionale e non ci fa più venire in mente i maiali.

I vaccini non proteggono ma danneggiano la salute e i danni possono anche essere gravi e irreparabili, come ridotte capacità mentali, inabilità fisiche e perfino la morte. Non sempre i danni sono immediatamente rilevabili e quindi uno può supporre di non averne subiti. Le prove ormai sono numerose e sono comprovate dal fatto che le case farmaceutiche pagano ogni anno milioni di dollari per danni da vaccino agli invalidi e ai famigliari dei morti attribuibili alle vaccinazioni. Se non fosse vero non sborserebbero un centesimo.
Se credi che le vaccinazioni facciano qualcosa di buono è perché stai subendo gli effetti della disinformazione trasmessa dai media e dall'istruzione. Non c'è alcuna differenza fra la disinformazione e l'istruzione ricevuta dalle elementari fino all'università e oltre.
E' necessario smettere di avere paura, non è possibile essere razionali quando si ha paura e si accettano "soluzioni" che creano problemi sempre più grandi. Vaccinare tutta la popolazione mondiale significa dare lo start a un genocidio tale che i crimini di Hitler al confronto sembreranno i dispettucci del ragazzaccio del quartiere.
Non mi farò vaccinare. E nemmeno permetterò che l'iniezione di tali liquidi schifosi venga perpetrata sui miei figli, guai a chi ci provasse. Se dovrò subire la vaccinazione coatta, allora significa che non esiste più alcun diritto e considererò che lo stato non è più garante di essi.
Quali sono, sulla carta, i nostri diritti che verrebbero calpestati se ci fosse un'imposizione a vaccinare ? Sono sanciti dalla Costituzione e da altre dichiarazioni tuttora valide:
Articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana: “
La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.”
Articolo 1 del Codice di Norimberga: ”Il consenso volontario del soggetto umano è assolutamente essenziale (…) e prima di accettare una decisione affermativa da parte del soggetto dell’esperimento lo si deve portare a conoscenza della natura, durata, e di tutte le complicazioni e rischi che si possono aspettare e degli effetti sulla salute o la persona che gli possono derivare dal sottoporsi dell’esperimento
Articolo 7 lettera A della Dichiarazione di Helsinki: “Nella pratica medica corrente e nella ricerca medica, la maggior parte delle procedure preventive, diagnostiche e terapeutiche implicano rischi e aggravi
Ce ne sarebbe abbastanza da poter dire:" Vaccinazione per il Virus A ?
No Grazie !" e nessuno dovrebbe avere nulla da ridire. Ma il business è troppo grande per lasciare questa ampia opportunità garantita dalla Costituzione Italiana e da altre Dichiarazioni valide a livello europeo e persino mondiale, escludendo quei paesi dove i diritti sono una chimera.
Il pezzettino dell'articolo 32 che interessa molto ai nostri politici e: "
Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge" (Enfasi aggiunta)
(NdR: ma la legge continua ed afferma che in “
NESSUN CASO puo’ violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana” - quindi queste successive parole di fatto ANNULLANO le disposizioni di leggi supplementari, perche’ sono incostituzionali !)
Quindi tutti i diritti possono essere aggirati semplicemente facendo un decreto simile a questo:
Visto l'articolo della Costituzione 32,
Essendo comprovata la virulenza del Virus A,
Vista la dichiarazione in data (...) dell'OMS dello stato di Pandemia bla... bla...
Resosi quindi necessaria l'azione preventiva si impone la vaccinazione obbligatoria a tutti i cittadini.
Ovviamente il tutto ben infarcito da burocratese, complicanze ecc, ma la sostanza sarebbe questa.
Se venisse messa in atto la vaccinazione coatta per i dissenzienti, in forza di una legge e uno si opponesse mentre si dimena per sfuggire alla siringa si potrebbe affermare che sta dando in escandescenze e potrebbe ricevere pure l'ormai famoso TSO, il punturone di cocktail di psicofarmaci.
Anche la vaccinazione obbligatoria potrebbe essere definita TSO, Trattamento Sanitario Obbligatorio.
Se il nostro governo decidesse che tutti i cittadini devono essere vaccinati ha già abbastanza strumenti per farlo, con l'aggiunta di un piccolo decreto legge d'urgenza. Potrebbe anche intimidire, per esempio stabilendo che gli infermieri o altre categorie "sensibili" che si rifiutassero di farsi vaccinare potrebbero essere sospesi dal servizio. I
media potrebbero spargere per tutto l'etere: "Bambino non vaccinato morto dopo aver contratto il Virus A." Non è difficile "stabilire" che la causa della morte è stato il Virus A.
Sappi che ad ogni respiro stai introducendo migliaia di virus nel tuo organismo e probabilmente il Virus A sta facendo l'altalena con il tuo inspiro ed espiro, senza che tu abbia alcun danno.
La paura fa perdere la capacità di ragionare, I media contano su questo per poi infilare nella mente delle persone spaventate i loro spin. Noi siamo troppo intelligenti per farci condurre dalla paura e vivere male a causa di essa. Dobbiamo sempre guardare il mondo con animo sereno ed essere ottimisti.
La nostra fortuna è che gli Egemoni di
Big Pharma non sono interessati alla nostra salute. Non importa a loro se delle persone moriranno a causa dei loro veleni, ma anche non sono interessati più di tanto se non li useremo.
L'unica cosa a cui sono interessati è che ogni stato acquisti milioni di dosi da tenere in magazzino, se poi verranno buttati alla loro data di scadenza, non gliene importa nulla, i soldi li avranno ormai intascati.
Ti ricordi tutta la caciara per la SARS ? Il nostro governo di allora ha acquistato milioni di dosi, per vaccinarci se fosse stato necessario. Saranno in qualche magazzino, magari dichiarati scaduti e rivenduti da qualche incaricato allo smaltimento e ri-etichettati con un nuovo nome.
Per quanto possa sembrare assurdo, l'amministrazione Bush ha fatto un decreto che permette di ri-etichettare i farmaci e quindi negli USA tale pratica è perfettamente legale.
I nostri politici, quelli incaricati di occuparsi del "Virus A" continuano a fare dichiarazioni che verranno vaccinati i primi 20 milioni di Italiani alla tal data, che se non si attua la vaccinazione gli infetti sarebbero tot milioni, invece se si vaccina molti di meno, i morti sono saliti a 500, ecc.
Queste sono
tutte balle prive di fondamento e non posso credere che chi le dice le ritenga vere. Tutte quelle cifre non sono circostanziate. Suppongo che un politico serio che studi la situazione possa arrivare alle stesse conclusioni a cui io e molte altre persone siamo arrivati.
Quindi si suppone che, non essendo imbecilli, tali politici sappiano cosa stiano facendo, ovvero che stiano portando avanti l'agenda di
Big Pharma. Far sapere che non verranno più votati non serve a nulla, perché non gliene può fregar di meno, nel corso di una legislatura riescono a metter via abbastanza milioni di euro sufficienti per garantirsi, pensione inclusa, il resto della vita in agiatezza senza fare nulla e passando le vacanze sul proprio yacht.
"Probabilmente" una volta venduti i vaccini e raggiunta la quota fissata da
Big Pharma, i riflettori si spegneranno sul Virus A.
Le azioni della
Novartis e delle altre facenti parte del cartello farmaceutico saranno alle stelle, i vaccini invecchieranno nei magazzini, poi una volta scaduti daranno un buon profitto a chi si occupa dello smaltimento dei rifiuti speciali.
Intanto fai il passa parola, informare è una cosa che tutti possono fare. Ho visto che le petizioni non servono granché, a meno che non siano fatte come iniziativa politica, ma non ci sperare su questo,
Big Pharma da tempo usa la strategia di pagare entrambi gli schieramenti per non avere oppositori. Quelle fatte via Internet vengono regolarmente cancellate da zelanti incaricati non appena arrivano nell'account di posta del politico interessato.
Guardare questo video della Dott.ssa Rima E. Laibow, che ci invita a stare all'erta. Sottotitolato in italiano.
vedere sotto:
Influenza Suina - 1  +  Influenza Suina - 3 -
Un sentito ringraziamento ad Alessandra per la traduzione e i sottotitoli

Quanto vale il business del Virus A ? Ce lo dice in questo articolo Maurizio Ricci, ma le stime penso che siano per difetto.
E lascia perdere le spiegazioni scientifiche fornite dalle case farmaceutiche, non riempire di spazzatura la tua mente.
http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/cronaca/nuova-influenza/affare-vaccino/affare-vaccino.html 
Non dimenticare che più persone verranno vaccinate, maggiori saranno le possibilità che un incidente di poca importanza come la febbre suina possa trasformarsi in una pandemia.
By Luciano Gianazza - Tratto da: medicinenon.it

BIG PHARMA esulta e ringrazia....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

 

Flu Vaccine Derived From Army Worm Cells Instead Of Whole Chicken Egg - 12/05/2009
Army worm invasion. Image credit:ABC News: Scott Ross
Most people probably don't realize how flu vaccines are made - by injecting live flu virus into living chicken eggs, incubating the virus-infected eggs, etc. That 50-year old vaccine making process poses a potential risk to employees working with live virus, and also may offend animal rights activists. (Do PETA members accept flu vaccines; just wondering?) Could also be off-putting to persons for whom a very strict vegetarian diet is part of their religious practice. 'Who cares as long as I can get my seasonal flu vaccine on time' you may be thinking.

Should an avian (chicken) flu epidemic occur, it could wipe out chickens and block human vaccine production. (The egg method takes months, as it is.) Hence, it is of some interest that Protein Sciences is working on a method of producing flu vaccines from army caterpillars (pictured).
The "green" connection No matter how superficially repulsive, how obscure, or how economically destructive a "pest" insect seems, its presence on Earth may benefit us. Scientists tend to frame this idea as 'needing to conserve biodiversity.' My Grandma often said "God works in strange ways" when I resisted improbable, changed circumstances.. Looking back on it, that was her polite way of saying 'deal with it kid.' A bit of wisdom that still applies, even if it makes me feel all crawly after the inoculation.
Technology Review has the details in Caterpillar Flu Vaccine Delayed; The FDA wants further evidence that the novel approach is completely safe.

Today's egg-based vaccine technology is slow and unwieldy, requiring at least six months' of production time and millions of eggs to supply enough doses for a regular flu season. If a new virus appears unexpectedly, the antiquated system wouldn't be able to gear up fast enough to produce a new vaccine, many experts agree. What's more, if the virus itself were derived from birds, it might reduce the supply of eggs, hampering the country's main means of vaccine production.
For the past decade, Protein Sciences, along with a number of other companies, has been looking to cell-based vaccines as a more efficient and robust alternative. Instead of growing viruses in chicken eggs, researchers inject virus strains into insect cells.
Both the virus and the cells then grow and multiply quickly in bioreactors. Scientists break the cell walls and harvest a key protein, called hemagglutinin, produced by the virus. This protein, found on the influenza virus's outer surface, is responsible for binding to cells in the body, causing a viral infection.
Scientists purify and inactivate the harvested protein so that it can stimulate an immune response without causing an infection. The protein is the main ingredient in a vaccine. Protein Sciences' technology is a slight variation on the conventional cell-based approach. Instead of growing live viruses, the company replicates viral DNA within cells. The genes for hemagglutinin are extracted from a dead flu virus and injected into baculovirus--a virus that infects a caterpillar called the armyworm.
The baculovirus is then injected into ovary cells isolated from the armyworm. In a bioreactor, the virus eats away at cells, replicating DNA and producing hemagglutinin.
More posts on bird flu. The Stealth Chicken Coop - Keeping Swine Flu and Zoning Officers ...
Urban Chicken Keeping and the Fear of Flu
Would the Human Race Survive a Zombie Attack? Scientists Say it's ...
Tratto da: discoverychannel.co.uk

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

OMICIDIO di MASSA = Genocidio - 25 /06/2009
Una giornalista accusa l’
OMS e l’ONU di bioterrorismo e dell’intento di provocare un massacro
Con l’avvicinarsi della data prevista per la distribuzione del vaccino anti virus influenzale pandemico A/H1N1 della Baxter, una giornalista investigativa austriaca avvisa il mondo che sta per essere commesso il più grande crimine della storia dell’umanità. Jane Burgermeister ha recentemente sporto denuncia presso l’FBI contro l’Organizzazione Mondiale della Sanità (
OMS), le Nazioni Unite (ONU) e molti dei funzionari di più alto rango di governi e società in merito al bioterrorismo e ai tentativi di provocare massacri. Ha inoltre preparato un’ingiunzione contro l’obbligo di vaccinazione, che è stata presentata in America. Queste azioni seguono le accuse che ha lei stessa presentato lo scorso aprile contro la Baxter AG e l’austriaca Avir Green Hills Biotechnology per aver prodotto un vaccino contaminato contro l’influenza aviaria, sostenendo che sia stata un’azione intenzionale per causare una pandemia e trarne profitto.

Riassunto delle accuse e allegazioni presentate all’FBI in Austria il 10 giugno 2009
Nelle sue accuse la Burgermeister presenta prove di atti di bioterrorismo, ossia in violazione della legge degli USA, da parte di un gruppo operante all’interno degli USA secondo le direttive di banchieri internazionali che controllano la Federal Reserve, come pure l’OMS, l’ONU e la NATO. Tale bioterrorismo è finalizzato a provocare un genocidio di massa contro la popolazione statunitense mediante l’uso del virus della pandemia influenzale geneticamente ingegnerizzato con l’intento di causare la morte. Questo gruppo si è impossessato di alti uffici governativi negli USA.
In modo specifico vengono portate le prove che gli imputati come Barack Obama, presidente degli Stati Uniti, David Tabarro, coordinatore ONU per l’influenza umana e aviaria, Margaret Chan, direttore generale dell’OMS, Kathleen Sibelius, segretario alla salute e ai servizi sociali, Janet Napolitano, segretario del dipartimento di sicurezza nazionale, David de Rotschild, banchiere, David Rockefeller, banchiere, George Soros, banchiere, Werner Faymann, cancelliere austriaco, e Alois Stoger, ministro della sanità austriaco, ed altri fanno parte di questo gruppo criminale internazionale che ha sviluppato, prodotto, accumulato ed utilizzato armi biologiche per eliminare la popolazione degli USA e di altri paesi per motivi economici e politici.
vedi: Finanza

I capi d’accusa sostengono che questi imputati abbiano cospirato tra loro e con altri per ideare e finanziare, nonché partecipare alla fase finale dell’attuazione di un programma internazionale segreto di armi biologiche, che avrebbe coinvolto le società farmaceutiche Baxter e Novartis. Hanno fatto questo bioingegnerizzando e poi distribuendo agenti biologici letali, specificamente il virus dell’influenza "aviaria" e il "virus dell’influenza suina" per avere il pretesto di attuare un programma di vaccinazione obbligatoria di massa che sarebbe stato il mezzo per poter somministrare un agente biologico tossico per provocare la morte e altre lesioni alla popolazione degli Stati Uniti. Quest’azione è in diretta violazione del Biological Weapons Anti-terrorism Act.

Le accuse mosse dalla Burgermeister comprendono le prove che la Baxter AG, la sussidiaria austriaca della Baxter International, ha deliberatamente fatto uscire 72 chili di virus vivo dell’influenza aviaria, fornito dall’OMS durante l’inverno del 2009 a 16 laboratori in quattro paesi. Sostiene che ciò offra una chiara prova che le società farmaceutiche e le stesse agenzie governative internazionali sono attivamente impegnate nella produzione, nello sviluppo, nella fabbricazione e nella distribuzione di agenti biologici classificati come le più letali armi biologiche sulla terra al fine di provocare una pandemia e causare una strage.
Nei capi d’accusa di aprile, ha notato che il laboratorio della Baxter in Austria, uno dei presunti laboratori di biosicurezza più sicuri al mondo, non ha rispettato le norme più basilari ed essenziali per la conservazione dei 72 chili della sostanza patogena classificata come arma biologica in modo sicuro separandola da tutte le altre sostanze secondo le rigorose regolamentazioni del livello di biosicurezza, ma ha lasciato che venisse mischiata con il virus dell’influenza comune e l’ha inviata dai suoi stabilimenti di Orth nel Donau.

A febbraio quando un membro dello staff al BioTest nella Repubblica Ceca ha testato su dei furetti il materiale destinato ai vaccini candidati, i furetti sono morti. Questo incidente non è stato seguito da alcuna investigazione da parte dell’OMS, né dell’UE o delle autorità sanitarie austriache. Non c’è stata alcuna indagine sul contenuto del materiale virale, e non vi è alcun dato sulla sequenza genetica del virus messo in circolazione.

In risposta alle domande del parlamento il 20 maggio Alois Stoger, ministro della sanità austriaco ha rivelato che l’incidente non era stato trattato come un errore di biosicurezza, come avrebbe dovuto essere, ma come un’infrazione del codice veterinario.
È stato mandato un medico veterinario al laboratorio per una breve ispezione.

Il dossier della Burgermeister rivela che la messa in circolazione del virus sarebbe stata un passo essenziale per provocare una pandemia che avrebbe permesso all’OMS di dichiarare una pandemia di livello 6. Elenca le leggi e i decreti che avrebbero permesso all’ONU e all’OMS di prendere il controllo degli Stati Uniti nel caso di una pandemia. Sarebbero inoltre entrate in vigore leggi che richiedono di osservare l’obbligo di vaccinazione negli Stati Uniti in condizioni di pandemia dichiarata.
La Burgermeister sostiene che l’intera questione della pandemia di "influenza suina" si poggia su un’enorme menzogna e che non esista virus in natura che rappresenti una minaccia per la popolazione. Porta le prove che inducono a credere che sia l’influenza aviaria che l’influenza suina siano state in effetti bioingegnerizzate in laboratorio usando i finanziamenti forniti dall’OMS e da altre agenzie governative, insieme ad altri. Questa "influenza suina" è un ibrido in parte dell’influenza suina, in parte dell’influenza umana e in parte dell’influenza aviaria, una cosa che può solo venire da un laboratorio secondo molti esperti.

L’asserzione dell’OMS che l’"influenza suina" si sta diffondendo e che deve essere dichiarata la pandemia ignora le cause fondamentali. I virus che sono stati messi in circolazione sono stati creati e messi in circolazione con l’aiuto dell’OMS, e l’OMS è enormemente responsabile della pandemia in primis. In aggiunta i sintomi della presunta "influenza suina" sono indistinguibili da quelli della comune influenza e del raffreddore. L’"influenza suina" non provoca la morte più spesso di quanto faccia la comune influenza.
[La Burgermeister] nota che i dati relativi ai decessi registrati per l’"influenza suina" non sono coerenti e che non c’è chiarezza in merito a come è stato documentato il numero dei "decessi".
Non c’è potenziale per una pandemia a meno che non vengano effettuate vaccinazioni in massa per usare l’influenza come un’arma con il pretesto di proteggere la popolazione. Esistono motivi ragionevoli per credere che i vaccini obbligatori saranno contaminati deliberatamente con malattie che sono progettate specificamente per provocare la morte.

Viene fatto riferimento ad un vaccino approvato della Novartis contro l’influenza aviaria che ha ucciso 21 persone senza tetto in Polonia durante l’estate del 2008 e che aveva come "misura primaria di outcome" un "tasso di eventi avverso", rientrando pertanto nella definizione di arma biologica dello stesso governo statunitense (un agente biologico progettato per causare un tasso di eventi avversi, ossia morte o lesioni gravi) con un delivery system[1] (iniezione). [la Burgermeister] sostiene che il medesimo complesso di società farmaceutiche internazionali e di agenzie governative internazionali che hanno sviluppato e messo in circolazione il materiale della pandemia abbia tratto profitto dall’aver causato la pandemia mediante contratti per la fornitura dei vaccini. I media controllati dal gruppo che sta ingegnerizzando l’intero ordine del giorno dell’ "influenza suina" sta diffondendo notizie false per convincere la popolazione degli Stati Uniti a sottoporsi alle pericolose vaccinazioni.

I cittadini degli USA subiranno danni e lesioni sostanziali ed irreparabili se verranno obbligati a sottoporsi a questa vaccinazione [di efficacia] non provata senza il loro consenso secondo il Model State Emergency Health Powers Act, il Natonal Emergency Act, la National Security Presidential Directive/NSPD 51, la Homeland Security Presidential Directive/HSPD-20, e l’International Partnership on Avian and Pandemic Influenza.

La Burgermeister accusa coloro che sono menzionati nelle sue allegazioni di aver attuato e/o accelerato a partire dal 2008 negli USA l’implementazione di leggi e regolamentazioni ideate per togliere ai cittadini statunitensi i loro legittimi diritti costituzionali di rifiutare un’iniezione. Queste persone hanno creato disposizioni o hanno lasciato in essere disposizioni tali da rendere criminale il rifiuto di un’iniezione contro i virus pandemici. Hanno imposto altre sanzioni eccessive e crudeli come l’imprigionamento e/o la quarantena nei campi FEMA impedendo al tempo stesso ai cittadini americani di presentare domanda di risarcimento per lesioni o morte causati dalle iniezioni forzate. Questo viola le leggi che disciplinano la corruzione federale e l’abuso di ufficio, come pure [quelle] della costituzione e della Bill of Rights. Attraverso queste azioni, gli accusati citati hanno gettato le basi di un genocidio di massa.

Usando l’ "influenza suina" come pretesto, gli accusati hanno prepianificato la strage della popolazione statunitense per mezzo della vaccinazione forzata. Hanno installato una rete estesa di campi di concentrazione FEMA nonché identificato siti per tumulazioni di massa, e sono stati coinvolti nell’ideazione e nell’attuazione di uno schema per consegnare il potere in tutta America ad un sindacato criminale internazionale che usa l’ONU e l’OMS come una facciata per coprire le attività criminali organizzate influenzate da un racket illegale, in violazione alle leggi che disciplinano il tradimento.

[La Burgermeister] accusa il complesso di società farmaceutiche di cui fanno parte la Baxter, la Novartis e la Sanofi Aventis di essere coinvolto in un programma di armi biologiche basato all’estero con un duplice scopo, finanziato dal predetto sindacato criminale e progettato per attuare stragi di massa e ridurre la popolazione mondiale di oltre 5 bilioni nei prossimi dieci anni. Il loro piano è di spargere il terrore per giustificare l’atto di obbligare la gente a rinunciare ai propri diritti, e per costringerla a quarantene di massa nei campi FEMA. Le case, le società e le fattorie, le terre di quelli che venissero uccisi saranno nelle mani di questo sindacato.
Eliminando la popolazione del Nordamerica, l’elite internazionale avrà accesso alle risorse naturali della regione quali l’acqua e le terre con giacimenti di petrolio non sviluppate. Ed eliminando gli USA e la loro costituzione democratica includendoli in un’unione nordamericana, il gruppo criminale internazionale avrà il controllo totale del Nordamerica.

I punti salienti del dossier completo
Il dossier completo dell’azione del 10 giugno è un documento di 69 pagine che porta le prove per corroborare tutte le accuse. Queste comprendono:
- un insieme di fatti che delineano linee temporali e fatti che stabiliscono la "causa probabile"[2] , definizioni e ruoli dell’ONU e dell’OMS, e la storia e gli incidenti dal momento dello scoppio dell’ "influenza suina" nell’aprile del 2009.
- Le prove che i vaccini per l’"influenza suina" sono definiti come armi biologiche dalle agenzie governative e nelle regolamentazioni che classificano e limitano le vaccinazioni, e la paura dei paesi esteri che i vaccini contro l’"influenza suina" saranno usati per la guerra biologica.
- Le prove scientifiche che il virus dell’"influenza suina" è stato bioingegnerizzao in modo da sembrare come il virus influenzale spagnolo del 1918, con citazioni tratte da Swine Flu 2009 is Weaponized 1918 Spanish Flu di A. True Ott, Ph.D., N.D., e da una relazione della rivista Science Magazine di Dr. Jeffrey Taubenberger et. Al.
- La sequenza del genoma dell’ "influenza suina".
- Le prove della deliberata messa in circolazione del virus dell’ "influenza suina" in Messico.
- Le prove del coinvolgimento del presidente Obama che descrivono il suo viaggio in Messico che ha coinciso con il recente scoppio dell’ "influenza suina" e con la morte di molti ufficiali che hanno partecipato al viaggio. Viene avanzata l’ipotesi che il presidente non sia mai stato sottoposto ai controlli per l’ "influenza suina" perché era già stato vaccinato.
- Le prove in merito al ruolo della Baxter e dell’OMS nella produzione e messa in circolazione di materiale virale pandemico in Austria comprendono una dichiarazione di un funzionario della Baxter che asseriva che l’H5N1 distribuito per errore nella Repubblica Ceca è stato ricevuto da un centro di riferimento dell’OMS. Questo comprende la descrizione di prove e allegazioni dalle accuse della Burgermeister presentate in Austria ad aprile che sono al momento in corso di indagine.
- Prove che la Baxter è un elemento di una rete segreta di armi biologiche.
- Prove che la Baxter ha deliberatamente contaminato il materiale vaccinico.
- Prove che la Novartis sta usando i vaccini come armi biologiche.
- Prove del ruolo dell’OMS nel programma di armi biologiche.
- Prove della manipolazione da parte dell’OMS dei dati della malattia per giustificare la dichiarazione della pandemia di livello 6 al fine di prendere il controllo degli USA.
- Prove del ruolo della FDA [Food and Drug Administration] nella copertura del programma di armi biologiche.
- Prove del ruolo del Canada’s National Microbiology Lab nel programma di armi biologiche. Prove del coinvolgimento di scienziati che lavorano per il NIBSC nel Regno Unito [National Institute for Biological Standards and Control]e per il CDC [Center for Disease Control] nella creazione dell’ "influenza suina".
- Prove che le vaccinazioni hanno provocato l’influenza letale spagnola del 1918, tra cui il parere del Dott. Jerry Tennant che l’uso diffuso dell’aspirina durante l’inverno che è seguito alla fine della prima guerra mondiale potrebbe essere stato un fattore chiave che avrebbe contribuito all’anticipo della pandemia sopprimendo il sistema immunitario ed abbassando la temperatura corporea, consentendo al virus influenzale di moltiplicarsi. Anche il Tamiflu e il Relenza abbassano la temperatura corporea, e ci si può pertanto aspettare che contribuiscano alla trasmissione della pandemia. Prove della manipolazione del contesto legale per consentire il genocidio con impunità.
- Questioni costituzionali: la legalità o l’illegalità di mettere a rischio la vita, la salute e il bene collettivo con le vaccinazioni di massa.
- La questione dell’immunità e del risarcimento come prova dell’intento di commettere un crimine.
- Prove dell’esistenza di un sindacato criminale corporativo internazionale.
- Prove dell’esistenza degli "Illuminati".
- Prove dell’ordine del giorno di riduzione della popolazione degli Illuminati / Bilderberg e del loro coinvolgimento nell’ingegnerizzazione e messa in circolazione del virus dell’ "influenza suina" artificiale.
- Prove che l’uso dell’influenza come arma è stato discusso durante l’incontro del gruppo Bilderberg ad Atene dal 14 al 17 maggio 2009, come parte del loro ordine del giorno di genocidio, compreso un elenco dei partecipanti che, secondo una dichiarazione fatta una volta da Pierre Trudeau, si considerano geneticamente superiori al resto dell’umanità.

I media tengono gli Americani allo scuro sulla minaccia che incombe su di loro
Jane Burgermeister ha la doppia nazionalità irlandese/austriaca ed ha scritto per la rivista Nature, per il British Medical Journal, e per American Project. È corrispondente europea del sito web Renewable Energy World. Ha scritto molto sul cambiamento climatico, la biotecnologia e l’ecologia.

Oltre alle accuse contro la Baxter AG e la Avir Green Hills Biotechnology di aprile che sono attualmente sottoposte a indagine, ha sporto denuncia contro l’OMS e la Baxter insieme ad altri riguardo al caso delle fiale di "influenza suina" destinate ad un laboratorio di ricerca che sono esplose in un affollato treno intercity in Svizzera.
A suo parere il controllo dei media da parte dell’elite dominante ha consentito al sindacato criminale mondiale di portare avanti indisturbato il suo ordine del giorno, mentre il resto della gente rimane allo scuro su quello che succede realmente. Le sue denunce sono un tentativo di aggirare il controllo mediatico e di portare alla luce la verità.

La sua maggiore preoccupazione è che "nonostante il fatto che la Baxter sia stata colta in flagrante vicina al provocare una pandemia, stanno andando anche loro avanti, insieme alle loro società farmaceutiche alleate, con la fornitura del vaccino per le pandemie". La Baxter si sta affrettando per far arrivare questo vaccino sul mercato a luglio.

Per ulteriori informazioni:
http://www.naturalnews.com/025760.html
http://www.birdflu666.wordpress.com/200
http://in.news.yahoo.com/137/200906
http://timesofindia.indiatimes.com/
Barbara è una psicologa scolastica e autrice di libri di finanza personale, è guarita da un tumore al seno usando trattamenti "alternativi", è un’esistenzialista nata, studia la natura in tutti i suoi aspetti.
Fonte: www.naturalnews.com
Link: http://www.naturalnews.com/026503_pandemic_swine_flu_bioterrorism.html
NOTE:
[1] ndt via di somministrazione
[2] ndt ‘probable cause’ o sussistenza probabile della causa
Traduzione per: comedonchisciotte.org, a cura di Micaela Marri

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ALLARME VACCINAZIONE OBBLIGATORIA INFLUENZA SUINA - 16 lug. 2009

Il 13 luglio, un Allarme Globale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (
OMS) intitolato "Raccomandazioni dell'OMS sulle vaccinazioni per la pandemia (H1N1) 2009" lascia intendere che siano in arrivo delle direttive universali.
Dichiarava che il 7 luglio lo Strategic Advisory Group of Experts (SAGE) on Immunization, dominato dall'industria farmaceutica, ha tenuto "a Ginevra una riunione straordinaria per discutere delle questioni e determinare raccomandazioni relative al vaccino per la pandemia (H1N1) 2009".
Non vi è nessuna pandemia. Tuttavia l'
OMS ha affermato che il virus "è considerato inarrestabile", ammettendo nel frattempo che finora vi sono poche prove della diffusione, che la maggior parte dei casi sono leggeri e che molte persone ricuperano da sole. Nondimeno, tutti i paesi avranno bisogno di vaccini e dovrebbero seguire queste priorità mentre saranno limitate le forniture iniziali:
- immunizzare i lavoratori dell'assistenza sanitaria "per proteggere le infrastrutture essenziali dell'assistenza sanitaria".
- le donne incinte; i bambini sani sopra i sei mesi di età "con una delle varie condizioni mediche croniche".
- i giovani, gli adulti e gli anziani.

L'OMS ha prospettato i rischi dichiarando che "nella produzione di alcuni vaccini per la pandemia sono coinvolte nuove tecnologie che !non sono state ancora valutate estensivamente per la loro sicurezza” in certi gruppi della popolazione..."
Di conseguenza, "la vigilanza post-commercializzazione" e "gli studi sulla sicurezza ed efficacia post-commercializzazione" sono essenziali, di modo che i paesi possano adeguare le loro politiche di vaccinazione.
Le "raccomandazioni" dell'OMS sono vincolanti per tutti i 194 paesi membri, nel caso che venga dichiarata un'emergenza pandemia, in base all'International Health Regulations Act del 2005 ed al Piano Pandemia dell'OMS del 2009.

E' cruciale comprendere che questi vaccini sono sperimentali, non collaudati, tossici ed estremamente pericolosi per il sistema immunitario umano. Contengono coadiuvanti anche base di squalene che provocano un gran numero di malattie del sistema immunitario fastidiose e potenzialmente fatali. Devono essere evitati, anche se ordinati.
E' anche noto che i vaccini non proteggono contro le malattie che sono destinati a prevenire e spesso le causano. Dovrebbero essere banditi, ma proliferano comunque perché sono tanto redditizi e nella massima misura se resi obbligatori globalmente.

Preparatevi perché questo è esattamente ciò che sta arrivando - ordini universali di rischiare la fatalità di vaccini tossici.
Nelle prossime settimane, globalmente i media dominanti diverranno fortemente coinvolti a velocità elevata nella modalità per seminare paura per convincere la gente a sottoporsi volontariamente a mettere a repentaglio la propria salute ed il proprio benessere. E' indispensabile rifiutarsi ed essere al sicuro ed il diritto internazionale ci protegge assolutamente.

Versione originale: 14.07.2009 - Stephen Lendman - Fonte: globalresearch.ca
Link: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=14370
Versione italiana: Fonte: http://freebooter.interfree.it/
16.07.2009
Traduzione a cura di FREEBOOTER
Tratto da: http://sadefenza.blogspot.com/2009/07/allarme-vaccinazione-obbligatoria.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Militarizzare la sanità - L’influenza suina ed i Vaccini annunciati: più pericolosi della malattia
Secondo un articolo del quotidiano francese Le Journal de la Dimanche, il regime Sarkozy ha autorizzato una spesa di circa un miliardo di euro per acquistare vaccini falsamente destinati a lottare o a proteggere contro il virus H1N1 dell’influenza suina. L’unico problema è che, al momento attuale, l’
OMS, né il Center for Diseases Control (CDC) degli Stati Uniti sono riusciti ad isolare, fotografare al microscopio elettronico, a classificare chimicamente il virus Influenza A H1N1. Inoltre, nessuna pubblicazione scientifica indica che dei virologi francesi l’abbiano fatto.
Rendere obbligatori dei farmaci per una malattia ipotizzata, che non è nemmeno ben definita, è perlomeno sospetto.
Ancora più bizzarra è l’ammissione della Food & Drug Administration del governo statunitense, l’organismo incaricato della salute e della sicurezza dei cittadini, secondo il quale il “test” autorizzato ad uscire anticipatamente per la verifica dell’infezione da H1N1 non è un test validato. Più precisamente, in tutti i decessi presentati fino a questo momento come prova scientifica di morte attribuibile al virus H1N1 dell’influenza suina, non esiste alcuna prova medico-legale che permetta di dire che tali decessi siano dovuti davvero a questo tipo di virus. Gli epidemiologi europei pensano che i decessi descritti finora siano “frutto del caso” o di quelle che vengono definite infezioni opportuniste.
Quello che sappiamo con certezza è che le persone morte hanno spesso avuto complicazioni respiratorie di natura non divulgata. Le persone muoiono ogni giorno per malattie respiratorie. Nei soli Stati Uniti ogni anno sono 36.000 i decessi legati all’influenza, senza panico né clamore eccessivi. Per la maggior parte si tratta di pazienti anziani o affetti da malattie polmonari.
A tutt’oggi, nell’intera Francia sono 24 le persone identificate dalle autorità sanitarie come aventi i “sintomi” del virus H1N1: febbre, tosse, mal di testa, rinite ecc. Conoscete qualcuno con i sintomi dell’influenza suina ? Si noti anche che osservando i più di 15.000 casi di influenza suina “confermati” nel mondo, la grande maggioranza sono miracolosamente guariti nello spazio dai tre ai sette giorni, esattamente come per un brutto raffreddore.
Diventa sempre più evidente che c’è un retro-pensiero dietro le ondate successive di panico di massa creato negli ultimi anni dal CDC, l’OMS e gli organismi governativi. Siamo stati spaventati dal mangiare carne bovina quando nel Regno Unito e altrove il bestiame ha sviluppato una malattia mortale chiamata BSE o “morbo della mucca pazza”.
Più tardi è emersa la prova del fatto che la BSE era la conseguenza di una vaccinazione delle vacche per eliminare insetti inoffensivi che esse hanno sotto la pelle. Più recentemente, dopo la segnalazione di alcuni casi di quella che viene chiamata “febbre catarrale” della mucca, della pecora e della capra in Belgio e in Olanda nel 2006, le autorità veterinarie di Germania, Svizzera e Austria hanno imposto una vaccinazione obbligatoria o un trattamento farmacologico per una sedicente protezione degli animali dai morsi d’insetti abitualmente inoffensivi, ma falsamente dichiarati portatori di malattia.
E’ stata resa obbligatoria la vaccinazione del bestiame bovino contro una malattia in generale così anodina da passare inosservata e che solo in rari casi estremi può essere mortale. Tutti gli animali di più di tre mesi devono essere vaccinati.
I vaccini, secondo un rapporto della rivista svizzera Aegis-Impuls del 2008, hanno provocato decessi di massa, abbassamento della natalità, diminuzione della produzione di latte, crisi cardiache ed altri gravi effetti. I vaccini sono stati utilizzati malgrado nessuno ne avesse in anticipo certificato la sicurezza. Contenevano tipicamente  idrossido d’alluminio e Thiomersol o mercurio, come additivo e/o conservante, entrambi altamente tossici ed entrambi utilizzati nella maggior parte dei vaccini umani.
Nonostante le proteste di massa e le relazioni delle autorità veterinarie in Germania, Svizzera e Austria, non si è tenuto conto degli allarmi e la vaccinazione obbligatoria è continuata. Non sorprende che i contadini siano scesi in strada con i loro trattori per protestare.
La notizia di un piano segreto del governo francese con lo scopo di vaccinare tutti i cittadini di più di tre mesi, più di 100 milioni di dosi, è più che preoccupante. Secondo il Journal de la Dimanche, il governo francese, prevedendo un probabile ritorno del virus in autunno, sta per spendere quasi un miliardo di euro per acquistare i vaccini. Le autorità annunceranno in autunno se decideranno di rendere la vaccinazione obbligatoria. “Saremo pronti ad attaccare in tempi molto brevi” spiega il ministro della Salute. Secondo le fonti, lo Stato vuole ordinare 100 milioni di dosi di vaccino contro l’influenza a tre laboratori, GlaxoSmithKline, Novartis e Sanofi. Le ultime due sono imprese francesi.
Il rapporto francese arriva proprio dopo l’adozione da parte del Senato della Stato del Massachussets di un progetto di vaccinazione obbligatoria contro la pretesa influenza suina del virus H1N1. Nell’Ospedale di Stato dello Stato di New York, le autorità hanno in progetto di discutere se rendere obbligatoria la vaccinazione annuale contro l’influenza per tutti i dipendenti della sanità pubblica, anche se non esiste alcun vaccino approvato contro H1N1. Ancora, comincia ad apparire che la paura di pandemie di influenza aviaria o suina siano un pretesto per giustificare vaccinazioni obbligatorie con sostanze i cui effetti secondari negativi sono palesemente più gravi dell’influenza da cui dovrebbero proteggere.
Novavax, una compagnia farmaceutica di Rockville in Maryland, ha opportunamente appena annunciato di aver sviluppato un vaccino contro l’H1N1, basato su “particelle apparentate ai virus” contenenti tre proteine del virus dell’influenza prive dei geni necessari alla replicazione. Il vaccino è prodotto grazie a tecniche di modificazione genetica degli organismi o di OGM. L’annuncio è stato fatto nei giorni in cui la compagnia ha comunicato una perdita nell’esercizio finanziario di 36 milioni di dollari.
Il farmaco Tamiflu, che viene ufficialmente raccomandato dall’OMS come terapia per “attenuare” i sintomi di una eventuale influenza suina o Influenza A H1N1, come è stata ribattezzata, è esso stesso tossico.
Santé Canada ha informato i Canadesi sui report internazionali che riferiscono di allucinazioni e comportamenti anormali, tra cui l’automutilazione, tra pazienti che assumono il farmaco Tamiflu.
In alcuni casi, il risultato è stato la morte e gravi complicazioni polmonari sono spesso associate al Tamiflu, il farmaco di cui il principale beneficiario e azionista è l’ex segretario alla Difesa Donald Rumsfeld.
Nel 1976, negli Stati Uniti il Presidente Gerald Ford, preoccupato per le imminenti elezioni, di fronte ad una eventuale pandemia ordinò una vaccinazione di massa della popolazione per mostrare agli elettori che era un Presidente “pratico”.
La pandemia del 1976 non è mai arrivata ma molte persone hanno sofferto di effetti neurologici secondari da vaccino, la cui produzione era stata affrettata, tra i quali furono segnalati 25 decessi da sindrome di Guillain-Barré.
La vaccinazione obbligatoria con farmaci i cui effetti secondari sono sconosciuti, perché non testati rigorosamente in maniera indipendente, ha cominciato a colpire il genere umano negli Stati Uniti e in Germania durante gli anni ‘30, durante esperimenti umani di massa, effettuati su prigionieri, malati mentali ed altre persone svantaggiate.
Articolo originale in inglese, Sarkozy’s Secret Plan for Mandatory Swine Flu Vaccination, pubblicato il 3 giugno 2009.
(traduzione in francese di Pétrus Lombard).
.
Titolo originale: “Le plan secret de vaccination contre la grippe porcine de Sarkozy”
Fonte : mondialisation.ca
Tratto da: salute-linfluenza-suina-ed-i-vaccini-annunciati-piu-pericolosi-della-malattia

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il virus opportunista…By Marcello Pamio - 4 maggio 2009
Mi hanno scritto diverse persone che vivono in località diverse del Messico e tutte confermano che il virus dei suini non si vede...se non in tivù.
Sappiamo che i virus non si vedono a occhio nudo, ma lì non si vedono neppure i morti, non si vedono i funerali, non si sentono le testimonianze dei parenti di questi presunti morti.
L’unica cosa che non manca sono le mascherine e l’isteria di massa: panico fomentato dal governo e dai media per motivi ben precisi, che adesso vedremo.

Prima però facciamo un salto temporale indietro di qualche mese.
A febbraio scorso (attenzione alla data), nella località messicana La Gloria, nel municipio di Perote (Stato di Veracruz), c’è stata una strana ondata di infezioni respiratorie, con sintomi tipici dell’influenza, che ha colpito il 60% della popolazione. Su circa 3000 abitanti ci sono stati dei morti, il cui il numero esatto non si conosce: sicuramente 3 minori!
Secondo il quotidiano "La Jornada" ci sono stati 616 casi di I.R.A.: infezione respiratoria acuta.
Ufficialmente invece, i primi casi di “infezioni virali” sarebbero avvenuti a metà aprile!
Nella cittadina di Perote sorge casualmente la Granjas Carroll de Mexico, una transnazionale che trasforma i suini in “qualcosa” da ingurgitare.
Questa ditta scarica i liquami e vari rifiuti chimici e organici nelle lagune di ossidazione del territorio e questo potrebbe avere inquinato le falde e quindi l’acqua potabile dei paesi adiacenti, come La Gloria. Da diversi mesi infatti i cittadini locali si lamentano (arrivando anche a bloccare l'autostrada) dell'enorme inquinamento e dell'aria irrespirabile.
 

La Granjas Carroll, multata ed espulsa dagli Stati Uniti nel 2006 per grave inquinamento ambientale, era stata denunciata per lo stesso motivo anche in Messico nel 2007, ma qui le autorità sanitarie si sono girate dall’altra parte...
La cosa interessante, che potrebbe spiegare il menefreghismo delle autorità, è che la Granjas ha come soci (al 50%) la Smithfield Food Inc. statunitense !

La Smithfield è semplicemente il "primo trasformatore di suini del mondo" che ha come azionisti: Barclays, Wellington management Co (investimenti finanziari), Eaton Vance Corp. (servizi finanziari), John Hancock Financial Services (servizi finanziari), Lord Abbett 6 Co., Wachovia Corp. (settima banca privata al mondo), Cofco (primo importatore di cereali dalla Cina), e fattura qualcosa come 12 miliardi di dollari all’anno (dati 2007) [1].  
Ecco perché le autorità messicane, invece di bonificare aziende e multinazionali colpevoli di devastare l’ambiente (terra, acqua e aria) e di sfruttare in maniera miserabile gli animali, fanno orecchie da mercante e legiferano decreti ad hoc…
Come la legge approvata martedì 28 aprile 2009 (con 87 voti a favore e 10 contrari) dal Senato messicano sugli stupefacenti, che permetterà a chiunque di portare con sé 2 grammi di oppio, 50 milligrammi eroina, 5 grammi di cannabis o marijuana, 500 milligrammi di cocaina, 0,015 milligrammi di L.S.D. e 40 grammi di metanfetamine (come il Ritalin). [2]
Un bel regalo ai Padroni americani, visto che la centrale del narcotraffico a livello internazionale ha sede proprio in America, e uno dei diretti interessati è l'ungaro-israelo-statunitense George Soros. 
Che sia questo il motivo della visita di Obama al presidente Calderon il 16 aprile scorso?

Non finisce qua, perché la situazione allarmante del fantomatico virus suino, ovviamente creata ad arte, serve anche per far passare leggi contro le libertà individuali: 11 settembre 2001 docet (Patriot Act).
Innanzitutto dal 28 aprile il governo di Città del Messico ha fatto chiudere ristoranti, bar, supermercati e scuole fino al 6 maggio prossimo, come se da quel giorno la pandemia e il contagio non preoccuperanno più. Questo per isolare le persone evitando, con la scusa del contagio, le riunioni.

Il 30 aprile chiuse tutte le attività commerciali pubbliche e private ad eccezione delle banche (i veri proprietari), ospedali (per somministrare farmaci ed eventualmente vaccini), farmacie (per le mascherine) e ovviamente i benzinai.
Dall’altra parte la Camera dei Deputati del Messico ha varato una nuova legge che permette alla Polizia Federale di intervenire sulle chiamate.[3]
Con 303 volti a favore, 13 contrari e 2 astenuti, verrà modernizzato il sistema di polizia federale del Messico e permetterà loro:
-         Controllare, attraverso le società di telecomunicazioni, telefonate, posta elettronica e siti internet. Il tutto alla faccia della libertà di parola e di espressione;
-         Le imprese private saranno costrette a fornire informazioni sul proprio personale;
-         La polizia federale potrà infiltrarsi in associazioni, gruppi, movimenti civili, ecc., per prevenire ovviamente colpi di stato e terrorismo...

Nell’aeroporto di Città del Messico sono stati installati monitor termici per impedire che viaggino persone con una temperatura corporea superiore ai 37,50 °C.
Follia pura? Ovviamente no, lo scopo è esattamente quello di creare isteria e panico di massa.

Qui in Messico, l’unico virus che appare nella scena è il virus del controllo globale.
Nessuna pandemia, nessun mostro in grado di sterminare la popolazione, ma semmai le classiche e semplici infezioni batteriche isolate, amplificate dai media e trasformate in “terrorismo di stato” dal governo messicano e in “pandemia globale” dall’O.M.S.

In questo caso il mostro non è il povero suino o il virus (inventato o no), ma l’uomo stesso.
Sapete per esempio come i maiali vengono allevati e infine macellati ?

Ecco la situazione dei maiali: a sinistra la scrofa "tenuta in posizione" per allattare e svezzare la futura "carne da macello". 
In centro e a destra i "confortevoli" e "igienici" habitat...

Animali stressati, rinchiusi per tutta la misera vita in un loculo, che tendono a mordersi la coda e per questo gli viene tagliata assieme ai denti e alle orecchie. I maiali in simili condizioni muoiono di P.S.S. (Porcine Stress Syndrome), se non vengono schiacciati dal loro stesso peso, quanto vengono ingozzati.
Per non parlare delle iniezioni di antibiotici per le sempre più frequenti infezioni; gli ormoni per accelerare la crescita delle carni; psicofarmaci per sedare lo stress, ecc.
Tutto questo – provato dall’inchiesta di Giuliano Ferrieri pubblicata nell’Europeo nel 1991 – finisce nella fogna e nel piatto (qual è la differenza?)
Assieme alla carne di suino (dipende dagli standard d'igiene del singolo produttore) quindi possiamo mangiare:

- Ormoni
- Antibiotici
- Fattori di crescita
- Virus
- Beta-bloccanti
- Ritardanti tiroidei
- Psicofarmaci
- Pesticidi  

Prosciutti, salami, insaccati, salsicce, wurstel e altre prelibatezza suine (visto che non si butta via niente), possono veicolare farmaci, antibiotici e agenti batterici pericolosi e infatti non è strano trovare tossine prodotte da batteri come l’Escherichia coli, oppure altri virus tossici e dannosi per l’uomo, ma che nulla c’entrano con la propaganda chiamata “febbre del suino”.
Il grosso problema semmai è che con la scusante di qualche caso sporadico di infezione (batterica), inizino con le vaccinazioni di massa, allora e solo allora, la situazione potrebbe veramente degenerare e diventare pandemia!  

Vi lascio con questa simpatica vignetta pubblicata dal quotidiano "La Jornada"..."Il problema non è che mancano i tappabocca (mascherine)
...ma che vi sono troppe bocche da tappare.." 

[1] Sito ufficiale della Smith Field Foods http://www.smithfieldfoods.com/our_company/history.aspx)
[2] “Senado aprueba la ley contra narcomenudeo!”, http://www.eluniversal.com.mx/notas/594310.html
[3] “Con nueva ley, Policía Federal podrà intervenir en llamadas”, http://sdpnoticias.com/sdp/contenido/2009/04/23/382531
Tratto da: disinformazione.it

NO a la FEBBRE PORCINA -  NON C'E' FEBBRE SUINA
Ecco cosa ne pensa Andres Lopez un comico Columbiano (il  Beppe Grillo della Columbia premiato dal Governo):
visionare: http://www.youtube.com/watch?v=c6Cwdas06Z4
Il comico Andres Lopez riceve altissime onorificenze culturali dal governo e senato colombiano
http://www.ecplanet.com/blog/archive/2009/05/08/il-comico-andres-lopez-riceve-altissime-onorificenze-culturali-dal-governo-e-senato-colombiano.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

AGI - Roma, 15 Ott. 2009 - “Quanto costano i 24 milioni di vaccini contro il virus H1N1 ?
Perche’ il governo Italiano non rende noti i termini del contratto stipulato con la multinazionale farmaceutica Novartis ?
E’ vero che in caso di inadempienza delle date di consegna, non sono previste penalita’ verso l’inadempiente ? E’ vero che il ministero della Salute sarebbe rimborsato per danni causati a terzi solo a causa di difetti di fabbricazione, ma non sembra possibile stabilirne l’esistenza ?”.
E’ quanto chiede la deputata radicale Maria Antonietta Farina Coscioni che ha presentato una interrogazione al premier Silvio Berlusconi, ai ministri del Welfare Maurizio Sacconi e delle Finanze Giulio Tremonti per conoscere gli accordi che il governo ha preso con la multinazionale farmaceutica Novartis. “Trovo sconcertante - ha sottolineato la Coscioni - e inaccettabile che il governo abbia rifiutato alla magistratura contabile la documentazione” sul costo dei vaccini e sui termini dell’accordo.
L’interrogazione presentata dalla deputata radicale e’ composta da quindici punti affinche’ “sia fatta urgente chiarezza”.
Tra questi, Coscioni chiede se sia vero che “nonostante il rilascio del visto, i magistrati contabili non hanno nascosto perplessita’, a cominciare dalle premesse dell’accordo: ’sicuramente particolare visto che aveva per oggetto un prodotto, il vaccino Focetria autorizzato solo recentemente dall’Unione Europea, e che al momento della stipula non esistevaancora”.
E ancora se sia vero che “il ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali sarebbe comunque ‘obbligato ad accettare il vaccino anche in assenza dell’autorizzazione all’immissione in commercio in Italia’”.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

5 ottobre 2009 - Cari amici e amiche
In passato ho supposto che i vaccini potessero essere pericolosi. Oggi ne sono più che convinta.
Recentemente ho effettuato una ricerca sulla sindrome di Miofascite macrofagica (A). Che sorpresa nello scoprire la similitudine con una malattia che ho incontrato spesso in persone in consulto e cioè la Fibromialgia.
La fibromialgia é una malattia molto dolorosa. Circa una decina di anni fa, mentre ero in Québec, avevo sentito dire che c’erano sempre più persone affette da fibromialgia. Non ne capivo il motivo, finché recentemente ho scoperto che la fibromialgia era molto simile alla sindrome di Miofascite macrofagica.
La Miofascite macrofagica é caratterizzata da dolori muscolari, articolari, un’astenia importante e molto invalidante, periodi di febbre, rallentamento delle funzioni cerebrali, delle funzioni cognitive e uno stato di debolezza importante accompagnato da tanti altri sintomi che non permettono di svolgere i normali compiti quotidiani (occuparsi della casa, guidare una macchina) né di continuare a lavorare.
Commento NdR: (A) - E' giunto all'attenzione dei principali centri di miologia un numero crescente di casi di una nuova forma di malattia muscolare infiammatoria, la miofascite macrofagica.
Dopo la prima descrizione nel 1993, sono stati raccolti più di 100 casi, soprattutto in Francia, dal Gruppo per lo Studio e la Ricerca delle Malattie Muscolari Acquisite e correlate a disfunzioni immunitarie (noto con l'acronimo GERMMAD).
La malattia di solito colpisce gli adulti, senza differenze tra i due sessi. La miofascite macrofagica si manifesta per lo più con dolori muscolari (mialgia) di variabile intensità (95% dei pazienti), associati ad affaticamento cronico (90%).
La mialgia colpisce principalmente gli arti, in particolare le gambe, ed è spesso aggravata dallo sforzo fisico. Si osserva inoltre dolore alle articolazioni, soprattutto alle grandi articolazioni periferiche, nel 50-60% dei pazienti e nel 30% dei casi è presente una lieve sindrome febbrile. Non si associano sintomi cutanei o a carico dell'apparato digerente.
La diagnosi si effettua con l'esame istologico, su biopsia di muscolo deltoide, compresa la fascia, che mostra l'infiltrato macrofagico focale patognomonico. Gli esami complementari non sono sempre coadiuvanti: un aumento dei livelli degli enzimi muscolari e della PK sono presenti nel 30% dei casi; i segni miopatici all'elettromiogramma sono evidenti in meno del 30%; la scintigrafia al gallio dimostra anomalie, che sono comunque aspecifiche.
L'ipotesi di un'origine tossica della malattia (vaccini alluminati) ha stimolato un'indagine epidemiologica da parte dell'Agenzia Medica Francese. Sono in corso numerose indagini epidemiologiche, cliniche, di base e terapeutiche, coordinate dal GERMMAD, in associazione con l'Istituto per il Controllo della Salute Pubblica.* Autori: Prof. P. Cherin e Dott. J Authier (Agosto 2001)*.

Questi malati hanno pochissima energia e, nel corso della giornata, sono spesso obbligati a riposarsi per recuperare l’energia che gli manca per terminarla. L’evoluzione porta alla cronicità, responsabile di una debolezza muscolare associata ad una stanchezza generale della tensione muscolare. I pazienti interessati erano spesso persone molto attive prima di questa sindrome.
Ricerche fatte su persone colpite da questa sindrome di Miofascite macrofagica hanno rivelato la presenza di idrossido di alluminio nei macrofagi di queste persone. I macrofagi sono una varietà di globuli bianchi di grande dimensione che intervengono nei processi immunitari fagocitando (imprigionando e digerendo) batteri, lieviti, rifiuti cellulari o sostanze estranee.
Ora, si può ritrovare l’idrossido di alluminio anche in gran parte dei vaccini.
L’idrossido di alluminio é utilizzato come additivo. Un additivo é una sostanza chimica che permette di stimolare l’immunità dell’organismo al fine di aumentare la risposta immunitaria. Da Pasteur ci hanno fatto credere che i vaccini proteggessero, senza rivelare che invece era l’additivo che faceva il lavoro di far aumentare la risposta immunitaria e non il vaccino.
Ma quello che ignoravamo all’epoca sui pericoli di questi additivi oggi non può più essere ignorato.
Questo additivo era presente nel vaccino contro l’epatite B che é stato dato a molte persone tra cui diverse infermiere. E molte di loro hanno sviluppato la Sclerosi a placche o Fibromialgia (probabilmente la Miofascite macrofagica).

Recentemente chiedevo ad una di loro se era stata vaccinata contro l’epatite B. Ecco cosa mi ha risposto : « Si, ero stata vaccinata per l’epatite e ad un certo punto ho presentato gravi sintomi di epatite tanto che ho dovuto essere portata al pronto soccorso.
Gli enzimi del mio fegato erano talmente aumentati che il medico non sapeva come ne sarei uscita. In seguito ho presentato i sintomi della fibromialgia al punto da dover lasciare il mio lavoro. »

Più vado avanti nel mio nuovo libro : « Il grande dizionario della Metamedicina » che sto terminando e che deve uscire nel mese di dicembre 2009, più scopro il numero di malattie cosiddette idiopatiche o autoimmuni legate ai vaccini e la cosa più sorprendente é che la maggior parte dei medici non sembra rendersene conto.
Di cosa avremo bisogno per fare in modo che si risveglino ? E tu che leggi queste righe, aspetterai di aver perso la salute per renderti conto del pericolo dei vaccini ?

« Moltiplicando le vaccinazioni aumentiamo il rischio di introdurre degli antigeni imparentati con molecole dell’organismo in cui sono stati iniettati creando così malattie autoimmuni la cui frequenza é in continuo aumento ». Prof. Louis- Claude Vincent

Il Dr Moulden da parte sua ha messo a punto una nuova tecnologia in immagini mediche per evidenziare i disturbi e i danni neurologici prodotti in seguito alle vaccinazioni. Il Dr Moulden spiega che i vaccini provocano una iper-reattività del sistema immunitario nel corso del quale i leucociti si precipitano ad attaccare i prodotti estranei iniettati nel flusso sanguigno.
Dato che questi ultimi sono troppo grandi per penetrare i piccoli capillari dove ci sono i prodotti estranei, i leucociti finiscono per ostruire, bloccare e deteriorare questi capillari. La strada viene quindi interrotta dai globuli rossi più piccoli che devono portare l’ossigeno ai diversi organi che si trovano vicino ai capillari ostruiti dalle sostanze estranee.
Queste particelle che raggiungono il cervello, disturbano o impedendo la circolazione sanguigna, possono provocare l’autismo, la morte improvvisa dei neonati o molte altre malattie del bambino o dell’adulto. Proprio come succede con attacco cardiaco, ogni volta che i tessuti hanno carenza di ossigeno, é possibile subire un attacco cerebrale, problemi al fegato o ai reni. Si tratta qui di una grande scoperta di cui però si nega l’informazione a favore della disinformazione.

Ci sono così tanti bravi medici come loro che si sono resi conto dei pericoli dei vaccini per la salute, ma non gli si dà voce, non hanno un palco per farsi ascoltare. Al contrario, questi medici vengono minacciati di perdere il loro diritto ad esercitare la professione, i ricercatori che osano rivelare questi fatti vengono privati delle loro sovvenzioni ...
Per un momento mi sono scoraggiata e mi sono chiesta cosa potessi fare per le mie possibilità.
Ma grazie a Jean-Jacques Crèvecoeur un brillante collega che stimo molto e che ha consacrato come me una gran parte della sua vita a risvegliare i suoi simili ho capito che insieme si poteva fare qualcosa.
Potevamo dire: STOP ! Non toccate più alla nostra salute e alla salute dei nostri bambini.

Un prossimo vaccino più pericoloso di tutti quelli presentati finora é sul punto di essere iniettato a oltre la metà del pianeta.
Tu puoi pensare : « Ah io non mi farò vaccinare ! » molto bene. Anch’io penso la stessa cosa. Ma occorre pensare un po’ più in là. Hai pensato ai milioni di persone che riceveranno questo vaccino ?
Dove elimineranno questi virus e questi prodotti tossici che gli vengono iniettati ? Quello che verrà eliminato dalle vie urinarie e digestive avrà come effetto di contaminare tutto il nostro ambiente, quindi anche se non ti fai vaccinare, potrai essere toccato da questa contaminazione. Allora vedi che anche questo ti riguarda !
Non restare indifferente o distaccato dal problema perché ti riguarda. Aiutaci a risvegliare quelli a cui si mente, a cui si raccontano storie per manipolarli meglio. Perché solo insieme saremo sufficientemente forti per opporci al piano di vaccinazione obbligatoria. E la buona notizia é che un’opposizione seria si sta già formando. Ti invito a entrare in Internet e a cliccare « Opposizione al vaccino dell’influenza H1N1.
Anche se l’opposizione si organizza, non bisogna mollare la presa, ma invece di sostenerla. Perché il nostro unico potere sta nell’unità. Coloro che vogliono prendere il controllo mondiale possiedono tutto il resto e cioè l’economia (controllo dei soldi e del loro valore) la politica ( i politici sono alla loro mercé) i media ( radio, televisioni, giornali, pubblicità occulta) a noi resta solo internet.
Sai che solo negli Stati Uniti hanno appena fatto una legge passata al senato del Massachusetts (USA) che mette una multa fino a 1000 dollari al giorno e fino a 3 mesi di prigione per rifiuto di obbedire alle autorità mediche (cioè rifiuto di farsi vaccinare) in caso di emergenza in materia di sanità pubblica.
Sai che il segretario di stato degli USA Kathleen Sebelius ha accettato di firmare un decreto che conferisce l’immunità totale ai fabbricanti di questi vaccini contro l’influenza H1N1 ?
Questo vuol dire che se una persona in seguito al vaccino sviluppasse la sindrome di Guillain- Barré ( e il rischio e che ce ne saranno tantissime) non potrà perseguire chi lo ha fabbricato.Ti invito ad andare su internet a vedere questo video. L’influenza suina del 1976
Sai che ancora prima del primo caso di influenza porcina la più grande casa farmaceutica Baxter, aveva depositato un brevetto per la fabbricazione del vaccino contro l’influenza H1N1. Richiedendo quello che c’é nel brevetto stesso e che precisa ; « Additivi appropriati sono l’Idrossido di Alluminio, lisolecitina, polioli ecc..
Sai che da anni si cercano mezzi per ridurre la popolazione del pianeta ? Sono stati utilizzati diversi metodi che però si sono dimostrati insufficienti. La sovrappopolazione é diventata una grande preoccupazione per i sistemi della sanità pubblica che rischiano le crisi sociali peggiori mai viste. Per porre rimedio a questa situazione, l’OMS e il Nuovo Ordine Mondiale diretto da un gruppo di famiglie ( Rockfeller, Rothchild etc.) che detengono molto potere da molte generazioni, hanno concordato un piano per ridurre la popolazione della Terra da 3 a 5 miliardi di abitanti entro i prossimi dieci anni
"Secondo le informazioni americane, da qui al 2015, quasi 3 miliardi di persone saranno "di troppo",il nostro pianeta si aspetta dunque una sovrappopolazione. "L'attivazione" dei diversi virus che potrebbero portare ad una morte di massa é una strategia destinata a ridurre la popolazione del pianeta", ha dichiarato M. Ivachov
Sai che un giornalista di nome Jane Burgermeister messa al corrente di questo piano ha recentemente fatto ricorso contro l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), l’ONU, Barack Obama (Presidente degli Stati Uniti), David de Rothschild (banchiere), David Rockefeller (banchiere), George Soros (banchiere), Werner Faymann (Cancelliere d’Austria), tra gli altri, accusandoli di volere commettere un genocidio di massa. - vedi Finanza mondiale = Criminalita' organizzata

Questa accusa fa seguito ad un’altra procedura giudiziaria che la giornalista aveva intentato nell’aprile 2009 contro le società farmaceutiche Baxter e Avir Green Hills Technology, che ritiene responsabili di aver prodotto un vaccino contro l’influenza aviaria, per provocare deliberatamente una pandemia e arricchirsi allo stesso tempo. Jane Burgermeister presenta le prove di atti di bioterrorismo in cui sono implicate le persone e gli organismi precedentemente citati. Li accusa di far parte di un sindacato internazionale di imprese criminali che ha messo a punto, fabbricato e stoccato delle armi biologiche in previsione di eliminare la popolazione degli Stati Uniti e di altri paesi a scopi di profitti politici e finanziari. Usando l’influenza suina come pretesto, li accusa di aver pianificato l’assassinio di intere popolazioni tramite la vaccinazione forzata.
Lei ha le prove che questi vaccini saranno volontariamente contaminati per provocare malattie mortali. Queste azioni si iscrivono in violazione diretta della Legge antiterrorista relativa all’impiego di armi biotecnologiche.
E’ vero che il nostro mondo si trova di fronte ad una sovrappopolazione. Ma non credi che ci siano altre soluzioni che dobbiamo cercare ? Oltre la metà di quello che la terra produce viene gettato. Come si possono spendere solo negli Stati Uniti 7 miliardi di dollari per acquistare dei vaccini quando non c’erano soldi per aiutare le persone che perdono la loro casa, i senzatetto …
E’ possibile che le risorse della terra e i soldi siano mal gestiti ?
Non credi che sia arrivato il momento di unirci, di smettere di agire come caproni ?
Abbiamo una responsabilità individuale ma anche collettiva e planetaria.
Vuoi unirti a noi e a tutti quelli che lavorano per costruire un mondo di pace e di  collaborazione per il benessere dell’insieme ?
Se la tua risposta é si, fammelo sapere.
Puoi scrivere a lidiavit@libero.it o luca@pcinfo.it e ti risponderò.
Da parte tua puoi aiutarmi a trasmettere l’informazione al maggior numero di persone possibile. Ti metterò in contatto con altri tra cui Jean-Jacques Crèvecoeur, e altri ancora perché questo movimento prenda piede.
Grazie da parte mia personalmente e grazie a nome di tutti i nostri fratelli e sorelle di questa  terra.
La tua amica Claudia - Tratto da: metamedicina.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

USA - Venerdì 9 ottobre 2009
L'avvocato Jim Turner ha depositato un reclamo d’emergenza questo venerdì a mezzogiorno a Washington per fermare la vaccinazione contro l'influenza suina !
Gary Null, assieme al personale per le cure mediche dello stato di New-York
accusa la FDA di avere violato la legge approvando rapidamente l'imposizione di quattro vaccini contro l'influenza suina senza aver preso le misure per determinare scientificamente la sicurezza e l'efficacia dei vaccini.
Il reclamo non cerca unicamente di annullare « l'autorizzazione » illegale di questi quattro vaccini contro l'influenza H1N1.
La domanda è fatta anche al tribunale affinché emetta un'ordinanza (ingiunzione) che vieterebbe ogni esigenza della vaccinazione obbligatoria.
Turner ha precisato che « la FDA è obbligata a dimostrare che un vaccino sia sicuro ed efficace prima di potere essere somministrato al pubblico ». « Noi manifestiamo per il fatto che la FDA non ha stabilito che questo vaccino sia efficace ; non ha stabilito neanche che questo vaccino sia senza pericoli. » precisa l'avvocato.
La combinazione vaccino/adiuvante che si chiama vaccino contro l'influenza suina non è MAI STATA SCIENTIFICAMENTE PROVATA LA SUA SICUREZZA, NE’ APPROVATA DALLA FDA ;
Se le accuse che sono oggetto del reclamo si rivelano esatte, ciò vorrebbe dire che la FDA avrebbe, in modo flagrante, girato la schiena alla scienza medica e violato le sue proprie regole approvando, non solo questi quattro vaccini, ma anche gli adiuvanti chimici potenzialmente assassini.
Alla data di oggi, LA FDA NON HA PORTATO
NESSUNA PROVA PER DIMOSTRARE CHE SIANO STATI ESEGUITI DEI TEST DI SICUREZZA PER NESSUNO DI QUESTI QUATTRO VACCINI .
Nessuno studio è stato pubblicato, nessuno rapporto di prove cliniche, nessuno documento che dimostra che i test di sicurezza siano stati realizzati.
Nessun ricercatore ha accettato pubblicamente di mettere la sua firma su un documento che dimostrerebbe che questi vaccini sono sicuri. Nessuno ufficiale dell'FDA non ha mai nemmeno dichiarato che siano stati realizzati dei test scientifici seri sulla combinazione Vaccino/adiuvante, mentre questi vaccini vengono distribuiti attualmente in tutta l'America.
In tempo normale, un prodotto farmaceutico che riesce ad essere approvato dall'FDA lascia dietro di se un volume importante di documenti che dimostrano una ricerca scientifica rigorosa, come revisioni, prove cliniche, ed altre prove.
A nostra conoscenza,
NESSUN DOCUMENTO DI QUESTA NATURA ESISTE PER I VACCINI CONTRO L'INFLUENZA SUINA.
L'approvazione del FDA concernente questi vaccini sembra derivata interamente dalla fantasia.
« Che cos'è che è stato approvato ? » ha chiesto l'avvocato Turner. « Dove sono stati effettuati i test ? », « Chi ha controllato i test ? »e « Chi ha dichiarato che questi test avevano dimostrato l'efficacia e la sicurezza dei vaccini ?
Nessun documento dimostra che queste procedure siano state realizzate ».
Approvando i quattro vaccini nell'assenza di test di sicurezza, LA STESSA FDA
VIENE A TROVARSI IN VIOLAZIONE DIRETTA DELLA LEGGE FEDERALE . « Esiste una legge alla quale si presume essi vengano sottoposti e non la osservano » ha aggiunto l’avvocato Turner
By Mike Adams , Natural News, 9 ottobre 2009.

Commento NdR: Inutile dire quindi che gli allarmismi dei media sono, non solo ingiustificati, ma anche dannosi.
Allarmismi che pero’ giovano molto a chi commercializzerà ai primi del 2010 il vaccino (vedi BIG PHARMA) aziende  che hanno  già concluso contratti molto vantaggiosi con un gran numero di nazioni per l’acquisto di tali vaccini.
Alla fine della storia avranno incassato dagli stati del mondo circa 15 miliardi di Euri da dividersi l'80% in 4 aziende, il resto (20%) in aziende magari da loro controllate !
"Si sottolinea che al momento, questa  influenza detta “suina od A” si  manifesta sintomi molto più lievi della normale influenza stagionale, pur se la sua diffusione è data per scontata dai mass media, al servizio delle multinazionali dei Vaccini, che buttano benzina sul fuoco ed alimentano, quindi ingiustificati allarmismi.

Continua in:
Influenza Suina - 1 (Influenza A) + Influenza Suina - 2 (A) + Influenza Suina - 4 (A) + Germi e virus NON sono le cause delle malattie