Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


SINDROME della GUERRA del GOLFO, VACCINI e nuove Guerre....
Storia delle Guerre del Golfo Persico
http://www.cronologia.it/storia/a1980a15.htm

Tratto dal DOCUMENTARIO: Gulf War Syndrome - "LA SINDROME DEL GOLFO"  di Alberto d'Onofrio

Organizzazione: Alessandra Ugolini - Produzione: Alpha - Bet Pictures-RAI 2-1996

Questo Documentario, in inglese con sottotitoli in Italiano, era stato richiesto e sovvenzionato dalla RAI (Italy) ma e' stato censurato dalla stessa per ben 5 anni, impedendone la divulgazione, poi finalmente nel 2001, e' stato fatto passare su RAI  3 ed in altre sale italiane; perche' lo si e' censurato per 5 anni ??: perche' parla e fa vedere i Danni dei Vaccini sui Militari
vedi: Danni dei vaccini + Danni dei Vaccini - 2

 Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
Premi in denaro ai medici che vaccinano...
 

(AGI/AFP) - Londra:
La "sindrome della guerra del Golfo" diventa una malattia ufficiale nel Regno Unito. La magistratura ha riconosciuto che i disturbi accusati da Daniel Martin sono la conseguenza del servizio prestato durante la guerra del Golfo nel 1991 (asma, ansia, e problemi di memoria).
La "sindrome della guerra del Golfo", che può provocare cancro, nevrosi e fatica cronica, ecc., avrebbe colpito 6.000 militari britannici. E sembra che anche 45.000 soldati statunitensi soffrano della stessa malattia. 
E' possibile che fra le cause scatenanti ci siano anche vaccini, esposizione a gas nervino e uranio impoverito. (AGI) - Red/Cis - 201543 - 20/09/05

Ricordiamo che tutti i militari all'arrivo in caserma ricevono una dose di vaccini importante che si somma a quella gia' ricevuta da bambini, per cui al servizio militare (in Italia) hanno gia' ricevuto nel loro corpo, sommando le cose,  da 20-25 vaccini fino ai 35 vaccini a seconda dei soggetti !

Quindi  NON esiste nessun militare NON **super vaccinato** - quelli che dovevano andare  da qualche parte nel mondo, per varie operazioni, li hanno ri-vaccinati ancora di piu'; quindi facendo la somma totale, quei poveri militari hanno nell'organismo circa 30-35  vaccini, con tutte le conseguenze del caso: intossicazioni, infiammazioni, immunodepressioni e mutazioni genetiche piu' o meno occulte trasmissibili alla prole !
 

ULTIME info ITALIA:
Nel 2012 i soldati italiani ammalati sono circa 3.700 e 560 quelli gia' morti e si registrano 10 casi di figli nati con gravi deformazioni
 !!!  Ed aumenteranno ancora di piu...purtroppo, perche' sono tutti super vaccinati ....
il 70 % di questi militari ammalati e/o morti NON si e’ MAI recato in zone di guerra, ne' e' stato a contatto con Uranio impoverito ! ! e' una strage di stato.....!
Il personale non militare (non vaccinato) che si e’ recato nei Balcani, pur essendosi trovato nelle zone bombardate, NON ha avuto i problemi dei militari. vedi:
Danni dei Vaccini

vedi:
Guerra del Golfo 2 +  Guerra dei Balcani 2  +  Guerra dei Balcani 1  + Sindrome del Golfo   Altro che Uranio  + Figli Deformi   Cause contro produttori dei Vaccini (USA) +  Falsita' della medicina ufficiale  +  1000 studi sui Danni dei Vaccini + Militari sui GIORNALI  +  Vaccini per i Militari Italiani
http://www.senato.it/documenti/repository/commissioni/uranio/Stenografici/uranio-019d.PDF
Come distruggere in maniera scientifica il sistema immunitario, con i Vaccini

IMPORTANTE: OGNI tipo di Vaccino produce Stress ossidativo cellulare e quindi tissutale !

Video, registrato (telecamera nascosta) in una ASL italiana, una pediatra racconta la verita' sui Vaccini !

La Merck ammette l'inoculazione del virus del cancro - La divisione vaccini della farmaceutica Merck, ammette l'inoculazione del virus del cancro per mezzo dei vaccini.
 La sconvolgente intervista censurata, condotta dallo studioso di storia medica Edward Shorter per la televisione pubblica di Boston WGBH e la Blackwell Science, è stata tagliata dal libro "The Health Century" a causa dei sui contenuti - l'ammissione che la Merck ha tradizionalmente iniettato il virus (SV40 ed altri) nella popolazione di tutto il mondo.
 Questo filmato contenuto nel documentario "In Lies We Trust: The CIA, Hollywood & Bioterrorism", prodotto e creato liberamente dalle associazioni di tutela dei consumatori e dall'esperto di salute pubblica, Dr. Leonard Horowitz, caratterizza l'intervista ad uno dei maggiori esperti di vaccini del mondo, il Dott. Maurice Hilleman, che spiega perché la Merck ha diffuso l'AIDS, la leucemia e altre orribili piaghe nel mondo : http://www.youtube.com/watch?v=edikv0zbAlU


Nei vaccini venduti al terzo mondo si é scoperto che molti di questi contenevano l'ormone B-hCG un anti fertile se immesso in un vaccino.
La corte Suprema delle Filippine ha scoperto che oltre 3 milioni di ragazze e donne hanno assunto questi vaccini contaminati, cosí come in Nigeria, Tailandia ecc...
Per chi non abbia ancora visto questi video-documenti scioccanti:
http://uk.youtube.com/watch?v=edikv0zbAlU
http://it.youtube.com/watch?v=wg-52mHIjhs&feature=related
Sembrerebbe che oltre al profitto a tutti i costi, ci sia dietro qualcosa d'altro....impedire alle donne dei paesi del terzo mondo... di avere figli....

I Vaccini creano Mutazioni Genetiche nei Mitocondri delle cellule, mutazioni che sono trasmissibili alla prole, dalla via materna. Nelle cellule infettate da virus si risvegliano i retrovirus piu’ vecchi.
Dei ricercatori hanno osservato che quando il metabolismo della cellula infettata da un virus (NdR: che puo’ essere anche vaccinale) essa viene ingannata al fine di riprodurre il virus che la infetta, pero’ in essa decade la funzionalità di alcune reazioni biochimiche di contenimento e di funzione cellulare: sintesi e specializzazione delle proteine, specializzazione degli enzimi e duplicazione del DNA.
Quindi anche l'infezione da virus vaccinale e’ in grado quindi di riattivare genomi di precedenti virus, o di quelli iniettati con i vaccini ai genitori, nonni, avi del vaccinato, virus, che erano divenuti parte del genoma delle cellule dei genitori, nonni, avi, generando anticipatamente qualsiasi tipo di patologia; il meccanismo si chiama slatentizzazione = liberare anticipatamente patologie.
Di fatto i Vaccini sono un cocktail di Tossine altamente pericolose che possono rimanere inerti per anni e riesplodere come bombe a tempo anche dopo 30-40 anni o piu’, in uno stato febbrile… che alterano il Terreno in modo importante, specie negli organismi non perfettamente sani, per problemi ereditari e/o di alimentazione inadatta alla Perfetta Salute.

Mentre continua ad emergere la verità sugli estremi pericoli dei vaccini e dei prodotti farmaceutici, la Big Pharma è sempre più disperata, non sapendo più come costringere il pubblico a fidarsi dei suoi prodotti. Ora sta lavorando in stretta collaborazione con le autorità politiche (inclusi i governatori di diversi stati) per rendere coercitive le vaccinazioni sui bambini. Ciò contempla la criminalizzazione dei genitori che rifiutino di esporre i propri figli ai pericoli derivanti da queste sostanze chimiche.
In sostanza, la Big Pharma spera di trasformare in criminali i seguaci della medicina naturale.
 

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010
CDC e Conflitti di interesse - 1 + CDC e Conflitti di interesse - 2 + CDC e Conflitti di interesse - 3 + Corruzione + Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione

CDC conflitti di interesse anche per i vaccini + anche per la FDA
http://healthimpactnews.com/2014/cdcs-purchase-of-4-billion-of-vaccines-a-conflict-of-interest-in-overseeing-vaccine-safety/

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

Informatore dei CDC CONFESSA la FRODE e le FALSIFICAZIONI sugli studi della correlazione VACCINO=AUTISMO

VACCINI OMICIDIO di MASSA
 

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

La FDA ha già criminalizzato le compagnie produttrici di supplementi nutrizionali che osino dire la Verità sui benefici alla salute derivanti dai loro prodotti. Inoltre, i genitori che rifiutano di iniettare ai propri figli i prodotti farmaceutici imposti da Big Pharma, verranno criminalizzati, radunati e incarcerati per "rifiuto di accondiscendere alle politiche sanitarie".
Tutto ciò viene perpetrato dallo Stato col pretesto di "proteggere i bambini" dai genitori che credono nella medicina naturale (è folle, vero, pensare che proteggere i propri figli da sostanze chimiche tossiche è oggi un crimine negli Stati Uniti ?).

Il fine ultimo di tutto questo è l'applicazione delle tattiche di Medicina a Mano Armata a tutti noi. Compresi gli adulti e gli anziani. Chiunque soffra, per esempio, di colesterolo alto e non si assoggetti ai farmaci statinici della Big Pharma, potrà essere arrestato, legato a un tavolo e curato contro la sua volontà. Chi è affetto da cancro, potrà essere arrestato per aver scelto di curarlo con medicine botaniche sicure ed efficaci, anziché con farmaci brevettati e fonti di alti profitti per la Big Pharma.
Se pensate che già oggi le prigioni siano strapiene a causa degli arresti per possesso di marijuana e per altri crimini di nessun rilievo, aspettate che lo Stato inizi ad arrestare tutte le mamme e i papà del paese che rifiutano di partecipare al pazzesco e dannosissimo sistema farmacologico che domina oggi la sanità americana e mondiale.


Uranio impoverito, quinta puntata  - Altra Informazione - Lunedì 16 Luglio 2007
Terminiamo con questa puntata, la parte della nostra inchiesta relativa alla Guerra del Golfo.
Tuttavia, per avere un’idea utile per capire su quale tipo di terreno ci stiamo muovendo, è interessante conoscere la storia di un documentario. Siamo nel 1996. La Guerra del Golfo è stata conclusa in poche settimane, nel 1991, e l’assetto politico e strategico di quella parte di Medio Oriente è cambiato. Intanto, molti reduci americani, tornati in patria, cominciano ad accusare problemi di salute. Le Autorità negano che ci possa essere qualsiasi correlazione fa le malattie e la permanenza delle truppe in Iraq, Kuwait e Arabia Saudita.

Qualche notizia arriva anche dalla Gran Bretagna. In cinque anni, sono morti circa 10.000 (diecimila) soldati americani e altri 50.000 accusano gravi patologie, in alcuni casi ancora sconosciute. Alcuni di loro hanno figli che nascono con gravissime malformazioni. Si comincia a parlare di “Sindrome del Golfo” e si istituisce una commissione (commissione Clinton), con lo scopo di fare chiarezza.

In Italia, la Rai, e precisamente Rai2, con Alpha – Bet Pictures, decide di commissionare e produrre un documentario. Il regista è Alberto d’Onofrio, l’organizzazione e il montaggio di Alessandra Ugolini, le riprese di Jack McQueen, il titolo è “La Sindrome del Golfo” (Gulf war syndrome) e la durata è di 40 minuti. Nella scheda del documentario si introduce il tema: “A 6 anni da quella guerra, alla quale presero parte 700.000 soldati americani, più di 50.000 di questi sono affetti da una malattia cronica che attacca il sistema immunitario definita come "Sindrome del Golfo". La malattia ha già ucciso tra i 5.000 e 10.000 soldati, contagiando il 76% dei familiari.

Le cause possibili: si parla di contaminazione chimica e di vaccini sperimentali somministrati indistintamente a tutti i soldati e di missili biologici lanciati da Saddam.
Il Pentagono nega l'esistenza di questa Sindrome accusando i veterani di fingersi malati allo scopo di ottenere un aiuto economico, e respinge anche la tesi della contaminazione chimica o biologica.
Le vittime innocenti di questo mistero sono decine di bambini nati (da questi militari e civili vaccinati) con gravi deformazioni come la mancanza di organi interni, o di arti superiori o inferiori, e ancora, paralisi, problemi respiratori, insomma tutte malattie incurabili”

Il documentario parla di allarmi chimici che scattano in continuazione dopo i bombardamenti delle fabbriche di Saddam e di ufficiali che esortano i soldati a non preoccuparsi perché i test chimici a loro disposizione non sono attendibili; di cadaveri di soldati di Saddam uccisi lungo la cosiddetta “strada del suicidio”, sui quali non c’era, insolitamente, un solo insetto; c’è l’intervista a Dan Fahid capo dell'associazione veterani di San Francisco, che dice: “Tutti guardano al fatto se l'Iraq abbia usato o meno armi chimiche, ma allo stesso tempo dobbiamo puntare il dito contro il nostro stesso Governo perchè l'America ha impiegato pallottole all'uranio senza avvertire nessuno. Neanche le truppe americane sapevano che stavano usando l'uranio e che era molto pericoloso. Si parla di vaccini di vario tipo, di cui alcuni sperimentali, altri mai usati prima, contro i gas nervini, per cui il 43% dei soggetti cui sono stati somministrati hanno immediatamente manifestato sintomi allergici di vario tipo.

Il Generale Blank, capo del “Walter Reed Medical Center”, (ospedale recentemente al centro dell’attenzione dopo l’inchiesta del “Washington Post” sulle condizioni del padiglione che ospita i reduci dell’attuale conflitto in Iraq e Afghanistan), è l‘Autorità che ha firmato il permesso di testare i vaccini usati per la guerra in Iraq: ed è anche l’Autorità nominata per seguire le indagini sulla “Sindrome del Golfo”. Circostanza curiosa, che sembra fatta apposta per confermare che non solo in Italia si può discutere di conflitto d’interesse.
Nel documentario di D’Onofrio si parla anche del 76% delle mogli dei veterani, che hanno contratto patologie simili a quelle dei rispettivi mariti, per il solo fatto vivere in contiguità con loro. Infine, dice un intervistato: " L'acquisizione da parte di Saddam del suo arsenale chimico e biologico è stato molto complesso. Gli agenti chimici che compongono le bombe come anche le sostanze biologiche, le parti necessarie a fabbricare a missili, i computer che progettano armi nucleari, le testate contenenti armi nucleari o chimiche venivano tutti dagli Stati Uniti ma anche dalla Russia, dalla Germania, dall'Italia e da altri Paesi sia in Europa che in Asia.
Quando è stato trasmesso il documentario di Alberto D’Onofrio, commissionato e prodotto, cioè finanziato dalla Rai ?
MAI, perché è stato censurato, dagli stessi vertici dell’Azienda, che hanno motivato la decisione appellandosi al “diritto di scelta editoriale”.
Il documentario, per il momento, è stato visto nell’ambito di alcuni dibattiti presso associazioni culturali o pacifiste e centri sociali nelle città di Lucca, Siena, Firenze, Bologna, Brescia, Roma, Pescara, San Benedetto del Tronto, Lecce, e qui in Piemonte, a Torino e Alessandria.
By Lorenzo Pellegrini - Lorenzo.pellegrini@email.it
Tratto da:
http://www.pmnet.it/scripts/PMNet.dllOperation=SchedaArticolo11&CodiceS1Cat=1&CodiceS4Cat=1&CodiceCategoria=11&CodiceArticolo=35

Commento NdR: Ma poi come sappiamo anche ufficialmente le armi chimiche di Saddam "inventate" sono state una bufala...inventata dai militari USA e da Bush come scusa per scatenare la guerra, che come abbiamo potuto vedere nel corso della successiva guerra, NON sono mai state trovare ne in Irak ne' altrove, perche' la guerra del Golfo e' stata scatenata in realta'....per il petrolio.....)
Nella prima guerra del Golfo hanno servito 580.400 soldati USA. I  feriti furono allora solo 467.
Ma nel 2000, ben 325 mila di questi reduci -  partiti giovani e sani per la guerra dieci anni prima - soffrono malattie  invalidanti, e 11 mila sono morti: il 56% dei soldati partiti nel '91 hanno  problemi medici gravi. In un gruppo-campione di 250 reduci della prima  Guerra del Golfo, il 67% hanno generato bambini con difetti genetici, o aborti malformati.

POPOLAZIONI LOCALI: ammalate dall'Uranio Impoverito
Nell'ottobre 2003, Durakovic è andato in Iraq per tre settimane: ha  raccolto oltre cento campioni di terreno, di urine di civili, di tessuti da corpi di soldati  iracheni in dieci città, fra cui Baghdad, Bassora e Najaf. «I livelli di  radioattività sono migliaia di volte superiori al normale», dice. Nell'autunno  del 2002, il gruppo di Durakovic aveva già fatto gli stessi rilievi in  Afghanistan. Il 30% degli afghani intervistati aveva sintomi di malattie da  radiazioni. I vecchi dei villaggi gli hanno parlato di un 25% dei bambini  inesplicabilmente malati.
«Il nostro gruppo è rimasto sgomento dalla vastità degli effetti  coincidenti con i bombardamenti. Senza eccezione, in ogni sito che era stato  assoggettato ai bombardamenti e da noi visitato, ci sono malati. Una parte  significativa della popolazione presenta sintomi coerenti con la  contaminazione interna da uranio»: una specie di maligna influenza, con  sanguinamenti dal naso e muco insanguinato, dolori alle articolazioni e ai  reni.
La dottoressa Keith Baverstock, per 11 anni massima specialista sulle  radiazione all'Organizzazione Mondiale della Sanità, non è mai riuscita a  pubblicare il suo rapporto sul «rischio tumorale da inalazione di DU sui civili iracheni».
Sostiene che la sua relazione è stata «deliberatamente soppressa».


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il dottor Stephen J. Seligman, immunologo del New York Medical College, lancia un'allarme: un vaccino contro una patologia provocata da flavivirus, come il West Nile virus e la febbre gialla, potrebbe dar vita ad altre forme virali contro le quali la comunità scientifica si troverebbe impreparata.
Questo vaccino potrebbe generare una combinazione fra il virus della febbre Dengue e il virus della febbre gialla. Questo è un rischio che potrebbe manifestarsi spontaneamente in quanto questi vaccini sono composti da virus virulenti, per cui degli agenti infettivi si potrebbero ricombinare fra loro e anche con altre specie di virus, facendo nascere nuove tipologie virali sconosciute.

Un giornalista americano, ha scritto che la prima guerra del Golfo ha dimostrato che il sistema immunitario dei soldati, già indebolito dai diversi vaccini sperimentati su di essi, reagisce male alle armi chimiche, alle sostanze tossiche industriali, allo stress, alla caffeina, agli insetticidi e ai residui contaminati. 
La Royal Society of England, a questo proposito, ha pubblicato dei dati che dimostrano come i soldati che hanno inalato o ingerito sui campi di battaglia una grande quantità di U.I., soffrano d'insufficienza renale.

Nota bene:
I virus sono tutti parassiti endocellulari obbligati. All'esterno delle cellule ospiti sono costituiti da un virione, formato da una capsula proteica (detta capside) contenente acido nucleico = DNA.  Essi sono Proteine tossiche NON esseri viventi !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Guerra: nuoce gravemente alla salute
Le istituzioni governative negano l’esistenza della sindrome, ma è un dato di fatto che circa 450 mila veterani negli Stati Uniti sono stati inserito nei registri dei pazienti in cura dopo il conflitto del Golfo e al 46% del totale, per ora 260 mila circa, è stata riconosciuta un’invalidità. 
Dati di molto ma molto superiori rispetto ai veterani della guerra del Vietnam. Non solo. Di recente il Dipartimento federale Americano dei reduci di guerra ha accettato di indennizzare 40 ex combattenti che soffrono di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), malattia presente nei veterani della guerra del Golfo con una percentuale doppia rispetto a quella del resto della popolazione. Ma è veramente così ? 
Per confermare questi dati epidemiologici sull’ultimo numero di Neurology sono state pubblicate due ricerche che sono arrivate ad un’unica conclusione: le truppe “scese in campo” durante la guerra del Golfo del 1991 sono state esposte-inoculate sostanze che hanno danneggiato il sistema nervoso. Il dibattito è aperto.
Tratto da: http://www.dica33.it/argomenti/primo_soccorso/guerra_nuoceallasalute.asp

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

FIGLI DEFORMI dopo guerra del Golfo:  DESERT STORM
Un’indagine di "Life" svela gli orribili handicap "ereditati" dai bambini dopo la guerra nel Golfo: 
"Le DROGHE (VACCINI) del Pentagono hanno rovinato i bimbi dei soldati" -
vedi: Mutazioni genetiche dai vaccini
Il ricercatore Robert Haley del UT Southwestern Medical Center di Dallas ha pubblicato diversi lavori sulla rivista “American Journal of Medicine” sulla rara malattia che ha colpito molti veterani della prima guerra del Golfo. Diversi sono i fattori che hanno scatenato questa sindrome, in parte è da attribuirsi a vaccini sperimentali che il Pentagono fece iniettare a tutti i militari indistintamente. 
I figli di questi soldati nacquero con gravi malformazioni e malattie incurabili come la mancanza di organi interni, paralisi, problemi respiratori.
L’Uranio Impoverito (DU) è all'incirca il 40% meno radioattivo dell'uranio naturale ed emette particelle alfa e beta, oltre a raggi gamma. Le particelle alfa non riescono ad oltrepassare la barriera opposta dalla cute, mentre le beta sono bloccate dalla maggior parte degl'indumenti. I raggi gamma sono una forma d'energia altamente penetrante, ma la quantità emessa dal DU è molto bassa.
Continua qui

Nanoparticelle di mercurio-selenio trovate nella biopsia renale di un soldato Italiano affetto dalla Sindrome del Golfo
 I vaccini somministrati contengono anche mercurio !
 Tratto da: http://www.nanopathology.it/pagine/com_balcani.php

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

E' salito ad almeno 40 il numero di militari australiani, tra quelli dispiegati preventivamente nel Golfo in vista di un possibile attacco all'Iraq, che rifiutano le vaccinazioni contro l'antrace, temendo gravi effetti collaterali.
Gli sforzi per persuaderli ad abbandonare le loro obiezioni sono finora falliti, secondo fonti della Difesa citate oggi dal Sydney Morning Herald, mentre numerosi altri militari che hanno gia' ricevuto la prima iniezione si rifiutano di completare la serie di quattro vaccinazioni, se non sara' dimostrato loro che non vi sono pericoli inaccettabili.
Il ministero della Difesa ha gia' confermato che 11 militari della Marina, gia' nel Golfo Persico o in rotta, sono stati finora rimpatriati per aver rifiutato la vaccinazione.
Secondo l'Associazione australiana medici, le truppe avrebbero dovuto essere preavvertite della vaccinazione prima di salpare quando avevano accesso a consigli medici indipendenti.
(ANSA) - SYDNEY, 14 FEB 2003

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Alcune dichiarazioni di Veterani di questa Guerra:
Una vittoria pagata a caro prezzo.
vedi anche: http://www.refusingtokill.net/Italian RTK/VaccinationsItalian.htm

Commento NdR:
Visto che i militari americani ed inglesi (vaccinati) al ritorno a casa dopo la guerra del golfo si sono ammalati gravemente ed hanno figliato bambini con gravissime malformazioni (i francesi che non sono stati vaccinati cosi' intensamente, NON hanno avuto quelle sorprese) ora nella nuova "guerra" contro l'Irak, alcuni militari australiani si sono rifiutati di farsi vaccinare e sono stati rinviati a casa ed altri iniziano a riflettere sui danni dei vaccini e si rifiutano di farlo ...............BENISSIMO !  

vedi Data base SEGRETO USA sui DANNI dei VACCINI    + Sono tutte MORTE le pecore vaccinate !