Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


LEGGI per le Vaccinazioni - 2 
 

Continua in: Leggi regionali per i vaccini - 1

Si, abolire obbligo
+ Obbligo va abolito + A Scuola senza Vaccini + Scuola senza Vaccini
Entro 2010 in tutte le nazioni dell'Europa si dovra' superare l'obbligo vaccinale, chissa' se sara' vero ?
Per ora (2016) non e' ancora successo
......
Big Pharma
non e' contenta....e quindi fara' di tutto per ritardare le cose o per cambiarle e nel 2017 ci e' riuscita con la complicita' del ministro della NON salute B. Lorenzin con la sua Legge/17

Le VACCINAZIONI OBBLIGATORIE e NON, nei PAESI della COMUNITÀ EUROPEA (EU) - 02/03/2015  
Nazioni Europee con le Vaccinazioni Obbligatorie:
Belgio (solo per Polio), Francia, Italia (perche’ vi sono le fabbriche di vaccini), Grecia (varate sotto la vecchia dittatura) Malta, oltre a tutti i paesi ex sovietici-comunisti: Bulgaria, Repubblica Ceca, Croazia, Lettonia, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Ungheria  = 14 Paesi

vedi anche:  Vaccini nella UE - 1 + Vaccini nella UE - 2
e
-
http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/Venice2010.asp
-
http://vaccine-schedule.ecdc.europa.eu/Pages/Scheduler.aspx

Nazioni Europee con le Vaccinazioni NON Obbligatorie:
Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia, UK.= 15 Paesi
Fonte: www.eurosurveillance.org/images/dynamic/EE/V17N22/art20183.pdf
mail:  info@ecdc.europa.eu - citizen_reply@edcc.ec.europa.eu
- Tratto da: Eurosurveillance, Volume 17, Issue 22, 31 May 2012 -  www.efvv.eu


Vaccini obbligatori per lo stato che non puo' esimersi dal vaccinare, dietro richiesta di un soggetto che vuole vaccinarsi, ma NON sono obbligatori per il cittadino, che si rifiuta di vaccinare i figli o di vaccinarsi lui stesso.
-
vedi: http://www.epicentro.iss.it/discussioni/vaccinazioni/vaccinazioni.asp
vedi: NON e' REATO NON VACCINARE i propri FIGLI + Sentenza RIMINI - 2012, NON obbligo vaccinazione


Regione Lazio, 2017: vaccini obbligatori ? vediamo le motivazioni fasulle delle circolari inviate alle ASL:
http://www.freedompress.cc/regione-lazio-nidi-e-materne-vietate-a-chi-non-si-vaccina-ecco-cosa-la-legge-di-giunta-non-dice/


Vaccinazioni: in  Italia, il Sindaco non può costringere a vaccinare
+ Perche' vaccinare ?
Un VACCINO ..e' una scarica enorme di tossine invasive e pericolose !

Infatti:
ANCORA UNA BAMBINA MORTA DOPO la SOMMINISTRAZIONE dell'ESAVALENTE. - Luglio 2013
Questo VACCINO e' stato RITIRATO IN MOLTI PAESI MA NON IN ITALIA. RISARCIMENTO RECORD, PERO' NESSUNO RIDARA' PIU' LA BIMBA AI GENITORI. - Muore in culla a causa del vaccino Infanrix, risarcimento record ai genitori.
La loro bambina è morta di
Sids ("morte in culla") a pochi giorni dalla vaccinazione con il vaccino Esavalente.
Il tribunale di Pesaro ha deciso un risarcimento record di 200 mila euro alla famiglia, più un vitalizio di circa 700 euro al mese ed un ulteriore indennizzo ancora da quantificare. Una sentenza storica per l'Italia.

Vaccini in EU

AUSTRALIA - Stato del Victoria - Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno "connessioni neurologiche extra" che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno "sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche" e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso...., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l'autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione. 
"Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini", scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us:
@theage on Twitter | theageAustralia on Facebook


Commento NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe' non dotati.....invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare....?... questo perche' i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !

Uno studio in inglese dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

Sono già molte le sentenze della Corte di Cassazione e dei Tribunali, che sanciscono il principio secondo cui un genitore che non ottempera ad una ordinanza del sindaco di vaccinazione coatta NON commette reato
La più recente è una sentenza della Prima Sezione penale Corte Cassazione depositata il 27/07/2000, mentre una delle prime fu la sentenza 2424/196 del 12/12/1990 depositata il 26/02/1991 (Pres. Aiello - Rel. Carinci - P.M. Aponte). 
In sostanza, ecco cosa dicono.
Se un sindaco, sollecitato dalla ASL, emette una ordinanza con la quale appunto ordina ai genitori di far vaccinare il figlio e il genitore non ubbidisce, non ci può essere denuncia penale ma solo sanzione amministrativa. Infatti alcuni sindaci avevano denunciato i genitori perché non avevano ottemperato ai sensi dell'art. 650 del codice penale, ma ciò non è possibile. Per chi non ubbidisce può essere prevista solo una sanzione. 
Questo perché la Cassazione ha ritenuto che l'articolo del codice sia applicabile, in merito a ordinanze sindacali, "solo nei casi di inottemperanza alle ordinanze contingibili e urgenti, di natura eccezionale, adottate dal sindaco al fine di prevenire e/o eliminare gravi danni che minaccino l'incolumità dei cittadini". 
Nei casi in cui invece l'ordinanza viene adottata in conformità a leggi o regolamenti, e quindi in situazioni di normalità, la sanzione per chi disubbidisce è sempre di natura amministrativa. 
E proprio in tale ultima categoria i giudici hanno ritenuto di dover classificare l'ordine relativo alle vaccinazioni obbligatorie.
vedi: Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini + Big Pharma

vedi anche Polio + Vaiolo + Difterite + Tetano  + Epatite B + Pertosse + Morbillo + Parotite + Rosolia + Meningite

Calendario Vaccinale di San Marino PDF + Disciplina delle vaccinazioni in San Marino

IMPORTANTE: OGNI tipo di Vaccino produce Stress ossidativo cellulare e quindi tissutale !

NON PAGARE le SANZIONI ASL + NON e' reato NON VACCINARE + Sentenza RIMINI - 2012, NON obbligo vaccinazione

IMPORTANTE (Italy):
Se per caso qualche asilo NON accetta i bambini, occorre denunciarli all'autorita' giudiziaria per azioni antiCostituzionali.
Per le altre regioni italiane, se non vengono accettati a scuola senza certificato di vaccinazione, occorre anche in questo caso denunciare il caso perche' in Italia vi sono ancora comportamenti discriminatori, da parte di certe ASL o certi sindaci,  e quindi NON tutti i cittadini sono uguali davanti alla Legge, ma sono sottoposti ad una SCHIAVITU'... !

vedi:
Falsita' della medicina ufficiale  +  1000 studi sui Danni dei Vaccini + Danni dei Vaccini + Statistiche Istat sui vaccini + Istat e vaccini + Contenuto dei vaccini

La Merck ammette l'inoculazione del virus del cancro - La divisione vaccini della farmaceutica Merck, ammette l'inoculazione del virus del cancro per mezzo dei vaccini.
 La sconvolgente intervista censurata, condotta dallo studioso di storia medica Edward Shorter per la televisione pubblica di Boston WGBH e la Blackwell Science, è stata tagliata dal libro "The Health Century" a causa dei sui contenuti - l'ammissione che la Merck ha tradizionalmente iniettato il virus (SV40 ed altri) nella popolazione di tutto il mondo.
 Questo filmato contenuto nel documentario "In Lies We Trust: The CIA, Hollywood & Bioterrorism", prodotto e creato liberamente dalle associazioni di tutela dei consumatori e dall'esperto di salute pubblica, Dr. Leonard Horowitz, caratterizza l'intervista ad uno dei maggiori esperti di vaccini del mondo, il Dott. Maurice Hilleman, che spiega perché la Merck ha diffuso l'AIDS, la leucemia e altre orribili piaghe nel mondo:
http://www.youtube.com/watch?v=edikv0zbAlU


Nei vaccini venduti al terzo mondo si é scoperto che molti di questi contenevano l'ormone B-hCG un anti fertile se immesso in un vaccino.
La corte Suprema delle Filippine ha scoperto che oltre 3 milioni di ragazze e donne hanno assunto questi vaccini contaminati, cosí come in Nigeria, Tailandia ecc...
Per chi non abbia ancora visto questi video-documenti scioccanti:
http://uk.youtube.com/watch?v=edikv0zbAlU
http://it.youtube.com/watch?v=wg-52mHIjhs&feature=related
Sembrerebbe che oltre al profitto a tutti i costi, ci sia dietro qualcosa d'altro....impedire alle donne dei paesi del terzo mondo... di avere figli....

IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E' STATO APPROVATO per cui  E' RIMASTO sulla CARTA.... e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO....a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI......Big Pharma ringrazia...

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che
hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
 By  Dott.
Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)


Descrizione particolareggiata del Meccanismo dei DANNI dei Vaccini, delle Amalgami dentali e/o Metalli Tossici  (che hanno le madri durante la gravidanza) Questo meccanismo vale anche per TUTTI i Vaccini !
 

Libertà di terapia: il Tribunale decide che non è obbligatorio vaccinare i propri figli - Dicembre 14, 2005
Storica decisione della Corte d'appello di Lecce:
Battaglia giudiziaria vede i genitori assolti dall’accusa di non aver vaccinato i propri figli.
Cade l'obbligo imposto dal Tribunale dei minori di Lecce, 13 dicembre 2005

Vince la libertà terapeutica del "vaccino libero".
Da oggi anche i genitori pugliesi potranno evitare ai propri figli le 4 profilassi obbligatorie previste dalla legge (antipolio, difto-tetano ed epatite B) senza correre il rischio della limitazione della patria potestà.

L’accusa era la violazione degli articoli del codice civile 330 secondo il quale “il giudice può pronunziare la decadenza dalla potestà quando il genitore viola o trascura i doveri ad essa inerenti”, e del 333: “quando la condotta di uno o di entrambi i genitori non è tale da dare luogo alla pronuncia di decadenza prevista dall’articolo, ma appare comunque pregiudizievole al figlio, il giudice, secondo le circostanze, può adottare i provvedimenti convenienti e può anche disporre l’allontanamento di lui dalla residenza familiare ovvero l’allontanamento del genitore o convivente che maltratta o abusa del minore...”.
L’applicazione del codice avrebbe potuto causare non poche noie ai genitori, perché il giudice o un tutore avrebbe potuto sostituirsi a mamma e papà per sottoporre i bambini alla discussa vaccinazione.

Ma ora, in conseguenza del pronunciamento della Corte d'appello di Lecce, le famiglie potranno decidere secondo la propria coscienza.
Sulle vaccinazioni ci sono due teorie di pensiero. Quella della legge italiana che prevede l'obbligo della profilassi per arginare eventuali epidemie, mortali in tempi ormai remoti, e quella di alcuni genitori dissidenti, secondo i quali la vaccinazione sarebbe una pratica più "pericolosa che vantaggiosa" in una societa' nella quale il benessere alimentare e lo sviluppo della sanità hanno in gran parte debellato i focolai virali.
Le famiglie di Taviano erano rappresentate dall’Avv. Carlo Madaro che ha depositato all’udienza del 02/11/05 documenti, studi e sentenze per dimostrare l'inutilità della pratica. La decisione della speciale sezione minorile è arrivata dopo che le Asl di competenza avevano segnalato alla Procura i genitori inadempienti, entrambi di Taviano.
I giudici minorili avevano ritenuto di dover applicare alla lettera la legge, per le presunte violazioni al codice civile, e ad emettere decreti di "affievolimento necessario della patria potestà limitatamente all'atto vaccinale”.

Visti i fatti, il collegio giudicante non ha potuto far altro che disporre la revoca dei provvedimenti e ripristinare la patria potestà dei genitori relativamente alla libertà di scelta sulle vaccinazioni.
Trattasi di una battaglia per il riconoscimento del principio della “Libertà Di Cura” e della libera scelta della terapia, come prosecuzione delle iniziative a suo tempo assunte dal Pretore di Maglie a favore della famosa terapia Di Bella.

Avv. Carlo Madaro - e.mail: c.madaro@libero.it

Commento NdR: Dobbiamo rallegrarci per una sentenza finalmente illuminata che, ancora una volta, come per il caso DiBella, proviene dal “profondo sud d’Italia.
E’ da notare anche che il Presidente della Repubblica il 26 gennaio 1999 ha firmato un decreto che regolamenta definitivamente la posizione dei bambini non vaccinati a scuola.

Il D.P.R. n.355 dice testualmente: "La mancata certificazione (delle vaccinazioni) non comporta il rifiuto di ammissione dell'alunno alla scuola dell'obbligo o agli esami".


In Puglia una sentenza storica apre la strada alla libertà di scelta sulle tematiche vaccinali  - Bari, 29 Dic. 2010
La Puglia ha i requisiti per deliberare il superamento dell’obbligo vaccinale
“Luogo a non provvedere” per una coppia di genitori che ha rifiutato di sottoporre il figlio alle vaccinazioni obbligatorie. Sentenza positiva che di fatto apre la strada all’obiezione legale nella Regione Puglia.
La documentazione presentata al giudice minorile è il frutto di un lavoro meticoloso, durato settimane, di concerto con la nostra associazione e la ferma volontà dei genitori a dimostrare la fondatezza delle loro convinzioni.

La sentenza è rivoluzionaria: riconosce ai genitori, in presenza di una approfondita conoscenza delle tematiche vaccinali, la libertà di scelta. Una vittoria importante che va a rafforzare, rendendole ancora più poderose, le battaglie di noi genitori obiettori. La Puglia ha i requisiti per deliberare il superamento dell’obbligo vaccinale. Tutte le problematiche relative alla formazione del personale, ammodernamento delle strutture sanitarie, istituzione della farmacovigilanza attiva seguono di pari passo la libertà di scelta e non viceversa. Costruire un ponte di collegamento fra i cittadini e lo stato costituisce l’obiettivo fondante della nostra associazione, ovvero divenire attori principali delle strategie di salvaguardia della salute dei nostri figli.

In questo contesto è utile ricordare che per legge le vaccinazioni non sono più coercibili, che da anni è stato dato libero accesso ai bambini non vaccinati a tutte le comunità infantili, che il numero di genitori obiettori è in continuo aumento e, cosa ancora più determinante, non è più possibile negare o nascondere l’intero universo dei bambini danneggiati “irrimediabilmente” dalle inoculazioni vaccinali. Tale è questa realtà che non ha impedito alla coppia pugliese di affrontare con coraggio e determinazione l’avvilente iter che dai servizi sociali, passando attraverso i colloqui con gli psicologi del consultorio locale, li ha poi scaraventati di fronte ad un giudice minorile.
Vorrei che da questa vittoria se ne ricavasse il giusto insegnamento: non dobbiamo temere le convocazioni dei tribunali minorili, è in gioco la vita dei nostri figli. La scienza è dalla nostra parte, la legge ancora di più, sopratutto quando, obblighi obsoleti, vengono superati da articoli della nostra costituzione e letteralmente spazzati da accordi internazionali (vedi Convenzione di Oviedo).
Ringrazio il presidente del Comilva nazionale, Claudio Simion, per la gentile collaborazione, l’avvocato barese Orazio Moscatello che ha seguito i genitori in tribunale e tutta la passione del nostro impegno, senza della quale non sarebbe stato possibile concretizzare la sola idea della lotta per la libertà di scelta.
By Lucia D’Augelli - Coordinatrice Comilva Puglia

Fonte:
laleva.org


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Sapete di cosa e' morto lo scopritore della penicillina A. Fleming ?
....per una vaccinazione per il Tifo.....!

IN PIEMONTE AI GENITORI SCELTA DI VACCINARE I FIGLI 
Nuovo piano Vaccinale in Piemonte

In Piemonte cadra' la distinzione tra vaccinazioni obbligatorie e non, ma un lungo elenco di 'prioritarie' sarà sottoposto all' attenzione dei genitori che, alla fine, avranno l' ultima parola se vaccinare o meno il figlio, senza temere alcuna multa o denuncia al tribunale.
Il responsabile dell' Sanità Pubblica, Vittorio Demicheli, trova però impreciso e riduttivo parlare di abolizione dell' obbligatorietà, in merito a quanto anticipato oggi su La Stampa.
"Noi la legge - spiega - non l' abbiamo cambiata, semplicemente è una legge disattesa e inefficace. L' unica strada percorribile è l' adesione consapevole dei cittadini al piano di vaccinazione".
E di piano si tratta perché la Regione Piemonte prevede proprio una campagna di sensibilizzazione per convincere della bontà delle vaccinazioni,senza peraltro nascondere eventuali rischi collaterali, mettendo a disposizione un servizio completamente gratuito.
"E' ormai anacronistico - dice ancora Demicheli - parlare di obbligatorie e di facoltative, quasi come se attrezzarsi contro la poliomielite, ormai di fatto debellata, fosse più importante che prevenire il morbillo che, invece, può essere causa di morte. Parlare di 'prioritarie' servirà a formare un' altra mentalità".
Le 'prioritarie' indicate dal piano regionale sono quelle contro: difterite, tetano, poliomielite, epatite B, morbillo, parotite, rosolia, pertosse, haemophilus B.
A queste si aggiungono altre specifiche, per esempio, per i bambini che viaggiamo e, quindi, hanno maggiori possibilità di contrarre malattie quali la febbre gialla o tifoide, le prime sono totalmente gratis, le altre a basso costo.

"Già dal 2000 - aggiunge il direttore della Sanità Pubblica - il Tribunale per i minorenni ci aveva dato indicazione di segnalare i genitori inadempienti soltanto nel caso che le mancate vaccinazioni nascondessero situazioni di degrado, di trascuratezza. Inoltre da noi in Piemonte la copertura vaccinale è del 95% per i bambini piccoli, dell' 85%, ad esempio, per il morbillo. Una copertura tale che l' esigua minoranza di genitori che rifiuta le vaccinazioni, non pregiudica né la salute dei propri figli né quella degli altri".
La Regione, comunque, si mobilita perché si diffonda la cultura della prevenzione e, quindi, dei vaccini.
Le famiglie saranno contattate casa per casa dagli operatori sanitari che illustreranno caratteristiche e vantaggi.
Fonte: ANSA - Magg. 2006 - Torino.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Rivoluzione nel nuovo piano di prevenzione in Piemonte
Fonte: La Stampa - Lunedì, 29 maggio 2006

Piemonte
cancella le vaccinazioni obbligatorie.
Prima Regione in Italia, la seconda e' la Toscana, abolisce con una rivoluzione storica le iniezioni «per legge» e riordina in due sole categorie la distinzione "obbligatorie", "consigliate" e "facoltative", fonte di confusione e incertezza per mamme e papà. Esisteranno solo vaccini "prioritari" e non. Spariscono multe e denunce al Tribunale per i minorenni, per far posto alla formazione: i genitori che decideranno di non sottoporre i figli ai vaccini finora obbligatori per la difterite, tetano, polio ed epatite B, saranno invitati a partecipare a un ciclo di lezioni sull'importanza dell'immunizzazione. Così la Regione avrà assolto il suo dovere di promozione della salute, ma non interferirà poi nella scelta consapevole delle famiglie.
Il nuovo "Piano di promozione delle vaccinazioni" viene presentato oggi, ma "La Stampa" è in grado di anticiparlo.
Sessanta pagine approvate il 10 aprile scorso al termine di un lungo lavoro che ha visto, fra l'altro, impegnato un consiglio di saggi: un pediatra, un procuratore della Repubblica in pensione, un medico legale e un eticista valdese.

        Vittorio Demicheli è il responsabile della Sanità pubblica del Piemonte: "Le vaccinazioni - spiega - costituiscono un'attività fondamentale per la prevenzione. Ma è dimostrato che il vecchio concetto di "facoltativo" veniva interpretato come sinonimo di "inutile", mentre l'imposizione era criticata. Il termine "prioritario" creerà un atteggiamento nuovo da parte delle famiglie".
Tra i motivi che hanno convinto il Piemonte a cambiare rotta c'è poi una constatazione: «"l Tribunale per i minorenni di Torino ha deciso di non voler più essere informato delle vaccinazioni obbligatorie non fatte, a meno che questo non si accompagni a maltrattamenti in famiglia. Inutile, quindi, continuare a denunciare e multare i "fuorilegge". Per chi contesta da sempre i vaccini, è un motivo in più per alimentare la crociata. Per le Regioni, solo uno spreco di tempo e denaro per contrastare ricorsi che nel 50 per cento dei casi vengono vinti dalle famiglie. Nessuno cambia idea, e si arricchiscono solamente gli avvocati".

        Dall'obbligo al diritto. Ecco il nuovo approccio. "Far capire, non costringere", dice Demicheli, che ha tradotto nel Piano 2006 l'invito del ministero a "incrementare gli interventi di ordine strutturale, organizzativo, formativo e comunicativo per consentire l'evoluzione della politica vaccinale dall'ambito degli interventi impositivi a quello della partecipazione consapevole delle famiglie".

"
Promozione delle vaccinazioni": l’offerta vaccinale in Piemonte e’ stata semplificata superando gli attuali vincoli di legge (che distinguono fra vaccinazioni obbligatorie e facoltative e che prevedono sanzioni per gli inadempienti) e istituendo due sole modalita’:

       - vaccini prioritari (offerti in modo attivo e gratuitamente)
 
- tutti gli altri vaccini (disponibili nelle aziende sanitarie a prezzo di costo)

Tratto da: http://www.regione.piemonte.it/sanita/comunicati/dwd/piano_vacc.pdf
Pero' in VENETO  i vaccini sono gia' facoltativi dal 01/01/2008 + ...ed in Emilia + Vaccini facoltativi in Giappone

Commento NdR:
Molti paesi dell'Europa (EU) e sono la maggioranza, non prevedono le vaccinazioni obbligatorie.
In questi stessi paesi pur NON avendo la popolazione obbligatoriamente vaccinata che raggiunga la minima quota per ottenere il cosiddetto "effetto gregge" (A) (che richiederebbe almeno il 75 % della popolazione vaccinata, cosi dicevano nel 2000, ma nel 2012, lo hanno innalzato al 95%....) NON si verificano MAI situazioni medico sanitarie critiche riconducibili alla mancanza delle vaccinazioni !

In parole povere la mancanza di vaccinazioni non induce, in quelle nazioni senza l'obbligo vaccinale, la comparsa delle malattie per le quali vengono somministrati i vaccini ! deduzione i Vaccini NON servono a proteggere la popolazioni dalle malattie, anzi ne producono di nuove !
(A) - effetto gregge - definizione: e' una balla biologica inventata dalle Case produttrici di vaccini per spacciare le vaccinazioni come profilassi "protettrici" della popolazione. !
La prova
?
In Italia oltre 30 milioni di persone adulte NON sono state mai vaccinate con il vaccino per la Polio e da ben 40 anni, eppure NESSUNO di loro ha MAI contratto la Poliomielite ! .... e cosi' anche nelle altre nazioni dell'Europa !
Ma la gente NON sa nulla e NON viene mai informata neppure dalle autorita' "sanitarie" ...che evidentemente sono conniventi con le case farmaceutiche....!

Commento NdR: questi studi dimostrano e confermano cio' che insegniamo da decenni e cioe' che i Vaccini producono nei soggetti sottoposti a quelle infauste pratiche in-sanitarie, spacciate per tecniche preventive, Malnutrizione con perdita di fattori vitali essenziali alla vita sana, alterazione e perdita di: enzimi, flora batterica autoctona, vitamine, minerali, proteine vitali), oltre alle mutazioni genetiche occulte, immunodepressioni, intossicazioni, infiammazioni e contaminazioni da virus e/o batteri pericolosi che nel tempo possono produrre malattie le piu' disparate !
...Big Pharma ringrazia...