Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


DANNI NEUROLOGICI ed CEREBRALI, dai Vaccini 
"Vaccine Nation" è un documentario che racconta l'incredibile storia di Alan Yurko e della sua famiglia.
Danni dei VACCINI (English) + Gravissimi i Danni dei vaccini
Danni neurologici con i Vaccini + Gravi i danni con i Vaccini
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDFdott. M. Proietti

Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

Vaccino Acelluvax (Chiron-Novartis) DANNOSO
Danni dei vaccini relazione di un padre

20 FATTI misconosciuti sui Vaccini + Perche' vaccinare ? + I miti dei Vaccini
MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
Lettera di un padre di bambino rovinato dai Vaccini

Leggere i disastri fatti dal vaccino per lo  HPV in India e non solo
Premi in denaro ai medici che vaccinano...
 

Danni anche Neurologici dai Vaccini (video da visionare)
"Moltiplicando le vaccinazioni aumentiamo il rischio di introdurre degli antigeni imparentati con molecole dell’organismo in cui sono stati iniettati, creando così malattie autoimmuni la cui frequenza é in continuo aumento". 
By Prof. Louis-Claude Vincent (1986), padre della Bioelettronica

vedi: Danni cerebrali dai Vaccini + Danni neurologici con i vaccini (English) + Danni neurologici con i vaccini + Danni dei vaccini (English)

CANCRO al CERVELLO, specie nei BAMBINI e sono TUTTI VACCINATI, fra i NON vaccinati cio' non avviene ! - 28/08/2012
Sono state identificate le mutazioni genetiche responsabili del medulloblastoma, è il tumore cerebrale maligno più frequente nell'infanzia. Il picco d'incidenza si verifica nei bambini di età tra i 2 e i 7 anni. Il maggior rischio di ammalarsi rimane nell'età pediatrica, poiché la neoplasia è molto rara nella popolazione adulta (oltre 21 anni).
Nei bambini il medulloblastoma rappresenta il tumore maligno del SNC più diffuso e la seconda neoplasia nei tumori cerebrali pediatrici, a seguito del solo astrocitoma.[23] Rappresenta fino al 38% di tutti i tumori pediatrici della fossa posteriore, e quindi la più frequente neoplasia pediatrica di tale tipo.
Come spiegano i ricercatori americani della Stanford University e del Lucile Packard Children's Hospital, capitanati dal dott. Cho, nello studio pubblicato sulla rivista Nature, essi hanno estratto il Dna da 92 medulloblastomi mettendolo a confronto con i campioni di sangue degli stessi pazienti, scoprendo così 12 punti di mutazione significativi, cioè errori nel codice genetico che si verificano spesso in questo tipo di cancro cerebrale. Alcune di queste mutazioni erano già state identificate nel medulloblastoma, ma ora ne sono state individuate di nuove: "Adesso sappiamo che alcune forme di tumore hanno una particolare firma genetica" – aggiunge il dottor Cho.

Perché i produttori di vaccini (ad esempio quello per lo HPV) vogliono  che il vaccino e le sue sostanze possano attraversare la barriera emato -encefalica ? Non c'è un rischio noto e famoso ?
Si può chiedere perché il polisorbato-80 che è nei vaccini, se vi è un rischio che ciò permette agli elementi del vaccino di attraversare la barriera emato -encefalica. Dopo tutto, che cosa sono i componenti del vaccino sono tenuti a entrare nel cervello ? La risposta è ovvia e chiara : no !
Ho sentito da persone che si chiedevano se polisorbato 80 non sia stato utilizzato intenzionalmente nei vaccini come parte di una vasta sperimentazione medica sulla razza umana, come e’ stato osservato e successo nella seconda guerra mondiale.
Un bambino su sei soffre di una forma di disabilità dello sviluppo neurologico e delle malattie neurodegenerative negli adulti sono in aumento. E' chiaro che elementi molto negativi potrebbero influenzare il cervello umano ed ammalarlo. La domanda logica da porsi è questa: NON e' che il polisorbato 80 è volutamente utilizzato nei vaccini per causare danni, piuttosto che contribuire al bene di tutti, ed e’ parte di un importante programma che sarebbe quello di indebolire e deteriorare la razza umana ?
Ma quando la gente si avventura  per fare una domanda simile, la possibilità che questa cosa sia vera è inconcepibile per la maggior parte di essi, e sembra anche essere talmente ridicolo, come un cinismo su ciò che è generalmente accettato come vero perché "non avrebbero potuto mai fare questo" e "come possiamo sfidare il " miracolo di vaccini", e coloro che fanno questa domanda sono spesso accusati di essere complottisti e sono poi ostracizzati per il loro estremismo .
Il dibattito su questo tema è dunque così facilmente e comodamente respinto, mentre la base scientifica per questa domanda ha ancora un senso, ma non viene presa in considerazione.
Naturalmente, quando qualcosa di così ovvio e così chiaramente falso, è portato alla luce, è molto più facile per gli avversari di attaccare coloro che fanno le domande, e quindi di allontanarsi dalla scienza, piuttosto che affrontare il vero problema.
Si è detto che la presenza di polisorbato 80 nei vaccini contribuisce alla dispersione degli elementi del vaccino in tutto il corpo. Ovviamente non si specifica che uno dei possibili elementi, ad esempio il polisorbato 80 relativo al vaccino, raggiungerà precisamente il cervello, così come il funzionamento interno di quasi ogni cellula delle varie parti del corpo.
Ma nessuno studio è stato intrapreso per determinare se il polisorbato 80 può almeno parzialmente ad agire sul sistema nervoso centrale e le funzioni cellulari di tutto il corpo.
Invece, si continua ad aggiungere sempre più vaccini contieni polisorbato 80 al programma di vaccinazione e continuiamo a vedere un numero crescente di bambini e adulti affetti da malattie croniche debilitanti che interessano varie parti corpo ....
Newsletter del dottor Palevsky, 26 agosto 2013
Tratto da: http://expovaccins.over-blog.com/m/article-119738911.html


USA, Giugno 2012 - AUTISMO = 1 bambino autistico su 26, non come era nel 2010, 1 su 80 ....
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/

GIAPPONE:
Molti cittadini giapponesi soffrono di convulsioni, crisi epilettiche, forti mal di testa, paralisi parziale e una miriade di altri eventi avversi dopo essersi sottoposti alla vaccinazione HPV. Hanno presentato una petizione ai Ministero della Salute del loro governo, per sospendere definitivamente l'uso del vaccino HPV quello che dovrebbe difenderli dal "cancro alla cervice".
http://sanevax.org/breaking-news-japan-and-hpv-vaccines/

Mr. Matsufuji la cui figlia era una delle giovani ragazze in una sedia a rotelle ha citato il ministro Tamura, quando questi ha detto ai ricorrenti che il governo deciderà le modalità di risposta solo dopo il completamento dell’'inchiesta .
Dr. Sotaro Sato, che ha esaminato il numero delle vittime del vaccino contro l'HPV, ha detto alla conferenza stampa che le convulsioni, incapacità di camminare, movimenti involontari delle mani e dei piedi sono state causate da encefalomielite o infiammazione del midollo spinale e del cervello.
perche’ i vaccini per il cancro della cervice sono chimicamente associati a particolari tipi di additivi che spesso innescano encefalomielite. Poiché questi vaccini innescano la produzione di anticorpi che attaccano le fibre nervose nel cervello, è probabile che, in molti casi, provocano disturbi demielinizzanti. Questi vaccini hanno anche causato molti casi di vasculite cerebrale. "
Nel corso di una vasculite cerebrale, il sistema immunitario attacca i propri vasi sanguigni nel cervello, che alla fine porta ad emorragie, spiega Sato che gestisce un ospedale a Osaki, Miyagi Prefecture.
Nel 2009 il Dipartimento ha approvato l'uso di Cervarix in Giappone, venduto da GlaxoSmithKline della Gran Bretagna. Poi, nel 2011, ha approvato la commercializzazione del Gardasil, Merck Sharp & Dohme, conosciuta come Merck negli Stati Uniti

Vaccini obbligatori o no, tutti quanti sono da sempre sbandierati come utili e sicuri anche e non solo dal Ministero della salute, ma esiste una sentenza ben precisa (ignorata da tutti…) che mostra come tali distinzioni fra vaccini obbligatori e non, NON possono sussistere - vedi: Sentenza Corte Costituzionale
Le famiglie dei danneggiati da vaccino dal canto loro sottolineano “lo stato di abbandono in cui sono  state lasciate dalle cosiddette “istituzioni che dovrebbero tutelare”, infatti “tutelano” ma solo i fatturati di Big Pharma….". + Corruzione per i Vaccini

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

 

Il dott. Massimo Montinari ha recentemente pubblicato un suo libro nel quale descrive le prove cliniche riscontrate su migliaia di pazienti lesi dai vaccini e divenuti anche autistici.
Uno dei TANTI danni da vaccino e’ l’alterazione della corretta produzione di una molecola nota come 2-AG, sostanza ‘simile alla cannabis’ ma prodotta dal cervello; questo significa che i neuroni (cellule nervose) di alcune regioni del cervello perdono la capacità di produrre la molecola 2-AG in modo appropriato, determinando l’insorgenza di deficit anche nella trasmissione nervosa dell’informazione, generando autismo ed anche e non solo, tutte le "malattie" anche neurologiche, cosi come le cosiddette malattie psichiche...che comportano anche e non solo alterazioni della personalita' piuttosto importanti, ad es. omosessualita', pluripersonalita', ecc.)

video del dott. Massimo Montinari a Don Chisciotte  - Ott. 2012

 


Il giuramento d'Ipocrita
- (Parte del dialogo del video)


DANNI NEUROLOGICI con i VACCINI
 

 

Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).
Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola "Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c'è una relazione causale o è una coincidenza ? " e si può leggere (in inglese) al seguente link
http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
Le conclusioni dell'articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale. Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.

IMPORTANTE da ricordare:
Una delle caratteristiche dei danni cellulari dei vaccini e’ quella di inibire e/o alterare la formazione di proteine essenziali allo sviluppo regolare dei tessuti ed organi di un bambino, e fra questa una si chiama Eps8 e gioca un ruolo fondamentale nei processi di memoria e apprendimento.
Milano 2013 (I) - A svelarne i meccanismi molecolari, un team di ricercatori italiani dell’Università degli Studi di Milano, Istituto di Neuroscienze del Cnr e Humanitas. Lo studio, pubblicato su Embo Journal, aprirà la strada a nuovi percorsi di cura per affrontare i gravi problemi legati ad autismo e ritardo mentale e dello sviluppo.

Roma, 20 maggio 2013 - Eps8 gioca un ruolo cruciale nel funzionamento del cervello e la sua assenza genetica causa  deficit di apprendimento e memoria in alcune patologie del sistema nervoso, tra cui l’autismo e il ritardo mentale. In particolare una ricerca, condotta da Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (In-Cnr) di Milano, Università degli Studi di Milano e Humanitas dimostra che la proteina Eps8 è fondamentale per la plasticità sinaptica e svela i meccanismi molecolari attraverso cui controlla tale processo.
“La comunicazione fra le cellule nervose è fondamentale nel funzionamento del cervello”, spiega Michela Matteoli dell’Università di Milano, associata In-Cnr e responsabile del Laboratorio di farmacologia e patologia cerebrale di Humanitas, coordinatrice dello studio insieme a Elisabetta Menna dell’In-Cnr. “Le ‘sinapsi’, che mediano il trasferimento dell'informazione tra i neuroni, sono strutture altamente dinamiche, che variano di numero e forma sia durante lo sviluppo del cervello sia nell’organismo adulto, grazie alla ‘plasticità neuronale’, che è alla base di molte fondamentali funzioni dell’organismo, come l’apprendimento, l'attenzione, la percezione, il processo decisionale, l'umore e l’affetto”. 

Lo studio Eps8 controls dendritic spine density and synaptic plasticity through its actin capping activity, pubblicato su ‘Embo Journal’, consente ora un importante avanzamento. “La sinapsi solitamente si forma tra il terminale di un assone, che conduce gli impulsi del neurone, e la membrana del dendrite, le fibre che si ramificano dal neurone e trasportano il segnale nervoso, mediante piccole protrusioni chiamate spine dendritiche”, continua Matteoli. “Il nostro lavoro dimostra che le modificazioni strutturali delle spine dendritiche durante i processi di plasticità sinaptica  sono in gran parte a carico del citoscheletro di actina (una sorta di ‘impalcatura cellulare’) e della proteina Eps8”.

“La proteina Eps8 è dunque essenziale nei processi di plasticità sinaptica”, aggiunge Elisabetta Menna. “Tanto che la sua assenza genetica può essere causa di deficit di memoria e apprendimento, associati a difetti morfologici delle sinapsi eccitatorie dell’ippocampo, che appaiono immature e incapaci di aumentare di numero. È quanto avviene, per esempio, nel cervello di pazienti affetti da autismo”.

L’importanza di tale scoperta, che riprende un precedente studio dello stesso gruppo che aveva evidenziato un ruolo  della proteina Eps8 nello sviluppo neuronale, è legata alle sue possibili ricadute cliniche. “La speranza è che sezionare i meccanismi alla base della plasticità dei neuroni e delle loro interazioni (sinapsi), e dunque della memoria e dell’apprendimento, possa aprire percorsi terapeutici innovativi per affrontare i gravi problemi legati alla disabilità intellettiva e le varie patologie del sistema nervoso centrale, tra cui l’autismo e il ritardo mentale”, conclude la ricercatrice dell’In-Cnr.
Tratto da: lescienze.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il Dott. Moulden ha messo a punto una nuova tecnologia in immagini per evidenziare i disturbi e i danni neurologici prodotti in seguito alle vaccinazioni di rutine, cioe' le varie ischemie da essi indotte nei tessuti nervosi e non.
Il dott. Moulden spiega che i vaccini provocano una iper-reattività del sistema immunitario nel corso del quale i leucociti si precipitano ad attaccare i prodotti estranei iniettati nel flusso sanguigno. Dato che questi ultimi sono troppo grandi per penetrare i piccoli capillari dove ci sono i prodotti estranei, i leucociti finiscono per ostruire, bloccare e deteriorare questi vasi micro capillari. La strada viene quindi interrotta dai globuli rossi più piccoli che devono portare l’ossigeno ai diversi organi che si trovano vicino ai capillari ostruiti dalle sostanze estranee e dai leucociti.
Queste particelle che raggiungono il cervello, disturbano o impediscono la circolazione sanguigna, possono provocare l’autismo, la morte improvvisa dei neonati o molte altre malattie del bambino o dell’adulto. Proprio come succede con attacco cardiaco, ogni volta che i tessuti hanno carenza di ossigeno, é possibile subire un attacco cardiaco, cerebrale, problemi al fegato o ai reni. Si tratta qui di una grande scoperta di cui però si nega l’informazione a favore della disinformazione.

Il dott. Thomas Rivers nel 1935 riuscì a produrre un'infiammazione del cervello in scimmie di laboratorio iniettando loro ripetutamente estratti sterilizzati di cervello e midollo osseo di coniglio.

vedi: INFIAMMAZIONE + Nuove malattie con i Vaccini (francais) + Danni dei Vaccini + Sfogo sdegnato di una madre verso un pediatra

AFRICA 2010 - BAMBINI resi ZOMBI dai VACCINI

 


Visionare questa pagina DANNI BIOLOGICI:
La prevenzione, il riconoscimento, la cura del Danno biologico e Neuro-comportamentale indotto dalle  Vaccinazioni infantili -
By dott. Massimo Montinari & dott. Carlo Tonarelli, Associazione Universo Bambino, Associazione Pediatri Omeopati italiani, A.P.O.I.


Le Vaccinazioni infantili prevedono che si iniettino in neonati e bambini tossine dannose (mercurio ed
alluminio), materiale proteico di origine animale e virus (che hanno una forte propensione ad attaccare i tessuti specie nervosi) come quelli dei Vaccini.
Questa è la sola causa di encefalite dimostrata scientificamente, cioè encefalite insorta nell'organismo a seguito di una reazione immunologica (allergica) a tessuti estranei.
I neonati sono in uno stadio abbastanza delicato della mielinizzazione che inizia nel cervelletto alla quarta settimana e quindi si estende alle altre aree del sistema nervoso e del cervello.
Per gli emisferi e la corteccia cerebrali, il ricoprimento della mielina (lo strato protettivo grasso intorno ai nervi) inizia solo ad 8 mesi di vita (Lurie,1947). La crescita dello strato di ricoprimento mielinico, interessa tutto il sistema nervoso fino ai 15 anni di età (in alcune aree la crescita continua fino ai 45 anni).
La vaccinazione effettuata a 3 mesi, 6 mesi, 3 anni non fa che ostacolare ed alterare la produzione della mielina, per le alterazioni funzionali delle cellule preposte alla sua produzione.

I vaccini
quindi NON prevengono nulla anzi destabilizzano l'organismo (specie il sistema Immunitario, quello gastrointestinale, ed anche gli altri sistemi ed organi) portando il soggetto verso le malattie piu' disparate, ma cio' fa' comodo alle case farmaceutiche per mantenere, anzi ampliare il mercato dei malati - vedi GRAVI DANNI dei VACCINI

Vaccinatevi ! - E a proposito di sicurezza, ricordiamo che oltre a reazioni locali (arrossamento, dolore, tumefazione, indurimento e prurito in sede di inoculo) sono segnalate importanti reazioni di ordine generale, quali febbre, malessere, mialgie, orticaria, angioedema, asma, allergie, anafilassi sistemica, neuropatia ottica ischemica, neurite ottica, sindrome oculo-respiratoria, poliangite microscopica, eritromelalgia, sindrome di Guillan Barrè, paralisi del facciale.
L'aumento del numero delle vaccinazioni praticate ai bambini è una delle cause dell'incremento delle allergie pediatriche ed esiste la possibilità che la vaccinazione scateni l'autoimmunità in individui geneticamente predisposti.
vedi Immunodepressione da vaccino
Credo che sia importante diffidare da una informazione parziale e aggressiva e che sia utile condannare la protervia commerciale che cerca di nascondere le verità scientifiche che tanto difende, quando diventano scomode
.”
By Dr. Eugenio Serravalle, pediatra - (articolo pubblicato su "Il Sole 24 Ore - suppl. Sanità Toscana")
 

VACCINI OMICIDIO di MASSA
 

 


I bambini, sono sempre più colpiti da disturbi mentali.
A lanciare l’allarme, a margine di un congresso tenutosi nei giorni scorsi a Orvieto sul rapporto tra stress e salute, è il professor Francesco Bottaccioli, Presidente Onorario della Società scientifica di psico neuro endocrino immunologia (SIPNEI).
Negli ultimi 20 anni, infatti, le malattie mentali sono diventate la principale causa di disabilità nei bambini, prima ancora della paralisi cerebrale e della sindrome di Down. L’esperto, punta il dito contro l’eccesso di diagnosi e di trattamento farmacologico.
Oggi, sono più di 500 mila i bambini che assumono antipsicotici, e solo il 10% per il disordine da deficit di attenzione e iperattività. Senza contare che questi farmaci, non soltanto vengono prescritti anche a bambini molto piccoli a partire dai 2 anni di età, ma sono in cima alla lista dei medicinali più venduti. Ogni anno, il nostro Paese spende più di 1 milione di euro per antidepressivi e ansiolitici.

Come spiega il professor Bottaccioli:
L’esperto sottolinea l’importanza di un’analisi a tutto tondo dello stress (NdR: specie quello ossidativo cellulare generato dai Vaccini), che non si limiti all’esame delle relazioni tra i mediatori (neurotrasmettitori, citochine, ormoni). Occorre inserire anche lo studio delle relazioni psicologiche perché la psiche retroagisce sul cervello e sugli altri sistemi biologici (il sistema immunitario in particolare) alterandoli.
Al riguardo, il professore ha citato anche alcuni studi condotti di recente su un gruppo di studenti impegnati nella preparazione dell’esame finale del biennio pre-clinico di medicina all’Università. Un test particolarmente impegnativo che richiede almeno 3 mesi di studio a “tamburo battente”. Il cervello dei partecipanti è stato monitorato con la risonanza magnetica funzionale prima e dopo l’inizio dell’esperimento e a distanza di 3 mesi.
Dai risultati, è emerso come i comportamenti possano modificare la struttura del cervello, migliorandone le funzioni. Al contrario, uno stress cronico, causa una riduzione di queste stesse aree cerebrali e una iperattivazione di quelle aree coinvolte nelle emozioni (amigdala).
Tratto da medicinalive.com

Commento NdR: ...e questo grazie ai Vaccini che propinano a questi poveri bambini, che ledendo i tessuti anche cerebrali (micro ischemie) hanno questi e molti altri problemi.....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINI = AUTISMO e non solo !
In Conclusione, dagli studi riportati e da cio'
che la dott.
Russell L. Blaylock M.D, scrive, si evince che:

Riassumendo: e' anche e soprattutto l’eccitotossicità che danneggia soprattutto ma non solo, lo sviluppo cerebrale.
Nuovi studi hanno dimostrato definitivamente, che l’attivazione mitocondriale in seguito all’utilizzo di vaccini non solo sopprime la funzione mitocondriale, ma anche che il danno causato da questa soppressione produce essa stessa eccitotossicità, oltre a mutazioni genetiche sul braccio corto del cromosoma 6 ed immunodepressione conseguente.

vedi: Immunogenetica + Mutazioni genetiche + Immunodepressione da Vaccino


Descrizione particolareggiata del Meccanismo dei DANNI dei Vaccini, delle Amalgami dentali e/o Metalli Tossici  (che hanno le madri durante la gravidanza) Questo meccanismo vale anche per TUTTI i Vaccini !

Disturbi neurologici dopo vaccino morbillo-parotite-rosolia vaccinazione.
Pediatrics. 2002 Novembre, 110 (5) :957-63.
By Mäkelä A, Nuorti JP, Peltola H.
SourceHospital per bambini e adolescenti, Helsinki University Central Hospital, Helsinki, Finlandia. annamari.makela @ hus.fi

Abstract
OBIETTIVO: La possibilità di eventi avversi neurologici ha alimentato molta preoccupazione circa la sicurezza di morbillo-parotite-rosolia (MMR) vaccinazioni. Le prove disponibili riguardanti diverse complicazioni postulato è controversa. Lo scopo di questo studio era di valutare se una associazione prevale tra la vaccinazione MPR ed encefalite, meningite asettica, e l'autismo.

METODI: uno studio retrospettivo sulla base di collegamento dei dati individuali vaccinazione MMR con un registro di dimissione ospedaliera è stato condotto tra 535 544 da 1 - a 7 anni i bambini che erano stati vaccinati tra il novembre 1982 e giugno 1986 in Finlandia. Per l'encefalite e la meningite asettica, il numero di eventi osservati in un intervallo di 3 mesi dopo la vaccinazione di rischio sono stati confrontati con i numeri attesi stimati sulla base della comparsa di encefalite e meningite asettica durante i successivi 3 mesi di intervallo. Cambiamenti nel numero complessivo di ricoveri per autismo dopo la vaccinazione per tutto il periodo di studio sono stati cercati. Inoltre, le ospedalizzazioni a causa di malattie infiammatorie croniche intestinali sono stati controllati per i bambini con autismo.

Dei 535 544 bambini che erano stati vaccinati, 199 sono stati ospedalizzati per encefalite, 161 per meningite asettica, e 352 per i disordini autistici. In 9 bambini con encefalite e 10 con la meningite, la malattia sviluppata entro i 3 mesi successivi alla vaccinazione, rivelando non verificarsi un aumento in questo periodo rischio designato. Abbiamo rilevato alcun accorpamento di ricoveri per autismo dopo la vaccinazione. Nessuno dei bambini autistici fatto visite in ospedale per le malattie infiammatorie intestinali.

CONCLUSIONI: Non abbiamo identificare alcuna associazione tra vaccinazione MMR e l'encefalite, meningite asettica, o autismo.
Pediatrics. 2003 Jul; 112 (1 Pt 1): 206. - PMID: 12415036 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Commento NdR: Quello che appare evidente in queste FALSE ricerche, e’ che NON vogliono mettere a confronto bambini vaccinati con quelli NON vaccinati di qualsiasi vaccino !
Solo questo permettera’ di dimostrare che i vaccini ammalano ed uccidono i bambini !
Infatti nelle loro conclusioni arrivano proprio per questo motivo, a fare conclusioni errate; inoltre questo studio evidenzia che i vaccini producono non solo l’autismo, ma anche altre malattie invalidanti !
 


Un gran numero di studi ha dimostrato che attivare, con i VACCINI, il sistema immunitario ripetutamente, peggiora di molto i disturbi neurologici, magari causati anche da altri fattori e le vaccinazioni ripetute, esse stesse, possono innescare neurodegenerazione, anche perche' virus vaccinali sono anche neurotossici.

Le citochine infiammatorie interagiscono anche con i recettori del glutammato aumentando drammaticamente il danno eccitotossico. E' noto che i soggetti con autismo hanno elevato CSF e Glutamato nel sangue, il che conferma questo processo eccitossico.

In sostanza, quello che possiamo vedere, è: un processo innescato dalle vaccinazioni quantitativamente massive in sequenza, che attivano il sistema cerebrale microglia/astrociti, innescando il rilascio di gran quantità di citochine infiammatorie, “chemochine” e eccitotossine. Tutti questi processi vaccinali riducono od alterano la funzionalita' dei mitocondri ed anche il loro DNA, e quindi di conseguenza la produzione di energia oltre al peggiorare il danno eccitotossico.

Dato che la stimolazione immunitaria è continua per vari ed innumerevoli motivi, oltre ai vaccini, essi sono anche concausa di allergie alimentari e non ed infezioni naturali, il sistema immunitario cerebrale rimane sempre in uno stato di iperattivita', e di conseguenza viene soppresso il normale sviluppo cerebrale e quindi le funzioni neuronali.
Ma quello che pochi sanno e che la stragrande maggioranza dei medici NON conosce, e' che uno dei PRIMI danni dei Vaccini sono l'alterazione di: pH intestinale, sistema enzimatico, flora batterica dell'intestino, candidosi, ed instaurando immediatamente malnutrizione e molto molto altro ancora....

Il mercurio dei vaccini aggrava solo questo processo, oltre a produrre anche altri tipi di intossicazioni, ma non e' il problema essenziale e piu' importante di questo aumento esponenziale di malattie nei bambini e giovani vaccinati.

Questo è il motivo per cui, con l’aumento delle vaccinazioni (programmate da BIG PHARMA, OMS e loro lacche'...)  abbiamo avuto ed avremo anche e non solo un aumento di casi di autismo.
vedi l'ormai accertato aumento spropositato nei bambini, giovani, militari, di: allergie, asma, epilessie, problemi neurologici, leucemie e linfomi, distrofie e sclerosi, problemi gastroenterici, cancro, malformazioni, bimbi scossi, down, sids, ecc., ecc.

Rimuovere il mercurio dai vaccini non interrompera' l’epidemia di autismo, perché è parte di un quadro molto più complesso, inoltre vi sono molte altre fonti di mercurio anche negli alimenti, specie i grossi pesci; l'epidemia quindi continuera' ed aumentera' man mano che aumenteranno le quantita' ed i tipi di vaccini inoculati alla popolazione ignara ed per il fatto che essendo i danni dei Vaccini a 360°, i danni si faranno sempre piu' evidenti di generazione in generazione; quindi il problema del mercurio e' solo una piccola parte del processo di intossicazione
e di alterazione immunitaria, nutrizionale e genetica, rispetto ai danni totali dei Vaccini !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccini causano disturbi cronici del sistema nervoso - 09 Ottobre 2011
La Finlandia lo ha ora apertamente ammesso: la vaccinazione per l’influenza suina causa senza dubbio, la narcolessia, un disturbo cronico del sistema nervoso che fa cadere addormentati all’improvviso.
Il governo finlandese, nel riconoscere tale collegamento, ha detto che pagherà le "cure mediche a vita" per quei 79 bambini che sono stati irrimediabilmente rovinati dai vaccini per l'influenza suina - http://news.yahoo.com/finland).
La narcolessia non è l’unico effetto collaterale riconosciuto come causato dalla vaccinazione per l’influenza suina: 76 dei 79 bambini che ne risultano colpiti soffrono anche di allucinazioni e di paralisi fisiche improvvise, questo dicono i ricercatori finlandesi.
Incredibilmente, nonostante il governo finlandese ammetta ora apertamente l’esistenza di questo collegamento fra vaccinazione per l’influenza suina e danni neurologici permanenti nei bambini, non si fa il minimo cenno ad interrompere questo rituale non scientifico che vede in primo piano l’iniezione del vaccino per l'influenza.
Questi vaccini non sono solo dannosi per i bambinicosa ora riconosciutama i vaccini non funzionano nemmeno !
Una semplice dose giornaliera di Vitamina D sarebbe molto più efficace nel contrastare l’influenza. www.naturalnews.com/029760.
Gli Stati Uniti si rifiutano di riconoscere che i vaccini siano dannosi
Naturalmente, il governo USA ancora si rifiuta di ammettere che i vaccini causino danni: sia il governo che l’industria dei vaccini continuano a spingere la favoletta che si sono inventata sui "vaccini sicuri ed efficaci", volendo fare credere che non facciano male a nessuno e facciano bene a tutti, mentre la verità è esattamente l’opposto: i vaccini ogni anno fanno male a milioni di bambini, e lo fanno in modi che solitamente non vengono collegati ai vaccini (modico ritardo mentale, ridotte funzioni immunitarie, difficoltà di apprendimento, ecc.).
Contemporaneamente, i vaccini sono tutto tranne che validi nel prevenire le infezioni Anche gli studi condotti dalle stesse industrie dei vaccini dimostrano che le iniezioni di vaccino funzionano solo in 1 caso su 100, il che significa che sono assolutamente inefficaci per il 99% di quelli che li assumono www.naturalnews.com/029641.
Invece di ammettere la verità, cioè che i vaccini causano l’autismo, il governo USA ha cospirato con i produttori di vaccini nel creare il Vaccine Injury Compensation Program (Programma di Ricompensa per i Danni da Vaccino, ndt) il quale essenzialmente ripaga con «denaro per tacere» i genitori di bambini rovinati a vita, per garantirsi che non porteranno nelle aule dei tribunali federali cause per danni: www.naturalnews.com/033635.
Come se non bastasse, e cosa ancora peggiore, il mondo medicopesantemente influenzato se non completamente asservito all’industria farmaceutica – rifiuta assolutamente di informare sulla capacità preventiva antinfluenzale della vitamina D.
La vitamina D è sicura, efficace e poco costosa. È disponibile senza ricetta e può letteralmente far risparmiare miliardi di dollari al sistema sanitario nazionale scendendo a costi dell’ordine di centesimi al giorno a persona.
Allora, come mai il mondo medico non promuove la vitamina D ?
Esattamente per quanto sopra, perchè costerebbe all’industria miliardi di dollari in profitti persi se tutti quei disturbi e malattie degenerative indotte fossero evitati e quindi persi grazie all’uso della vitamina D.

Certo che i vaccini causano l’autismo !
Chiunque sia sufficientemente informato non ha dubbi: i vaccini causano danni neurologici, incluso – ma non solo – l’autismo. Solo quell’accozzaglia di scienziati di tutto il mondo venduti alla grande industria farmaceutica continua a sostenere che i vaccini non siano legati all’autismo; o che i vaccini funzionino.
La maggior parte degli americani, poi, non ha nemmeno potuto ascoltare l’intervista segreta con il dottor Maurice Hilleman – scienziato per i vaccini della Merck – nella quale ammette apertamente che i vaccini trasmettano dozzine di ceppi di virus nascosti che causano il cancro.
Leggete la trascrizione dell’intervista, la trovate qui: www.naturalnews.com/033584
Se volete, potete anche ascoltare l’intera intervista qui: www.naturalnews.tv/v.asp?v=13EAA
Analogamente la maggior parte delle persone nemmeno sa che il dottor Jonas Salk, il celebrato padre dei vaccini – al quale si attribuisce la scoperta del vaccino antipolio – era un medico criminale non incriminato che in nome della scienza medica ha commesso indicibili crimini contro l’umanità : www.naturalnews.com/031564.

In effetti, tutta la storia dei vaccini e della medicina è stata pesantemente distorta dal mondo medico al fine di dipingere i vaccini, agli occhi del pubblico, in un modo glorificante. La vera storia, però, è che i vaccini siano – e sono sempre stati, dei mezzi per causare malattie e diffondere delle malattie in modo che l’industria farmaceutica potesse guadagnare dagli effetti.

La terrificante verità sull’industria dei vaccini ed il mondo medico
Ricordatevi, questa è la stessa industria beccata a condurre osceni esperimenti medici sui prigionieri del Guatemala www.naturalnews.com/033483, sono quegli stessi esseri che hanno condotto gli esperimenti Tuskegee sugli afro-americani www.naturalnews.com/029924.
Onestamente, credete che questi criminali dei vaccini non userebbero degli innocenti bambini per inoculazioni di massa nell’ambito dei loro esperimenti medici ?
Ricordatevi: stiamo parlando di criminali nel profondo e sono quelli che dirigono le industrie farmaceutiche.
I governi sanno che i vaccini deturpano ed uccidono i bambini – ed è proprio questo il motivo per il quale li propagandano così aggressivamente
Vedete, ogni governo al mondo sa già che i vaccini uccidono.
I governi sanno che i vaccini devastano ed uccidono i bambini, sanno che causano autismo e disturbi neurologici, lo sanno e vanno avanti comunque a propagandarne l’uso. Perchè ? Perchè sono degli assassini di massa.
La stessa FDA attuale può essere ricondotta all’eugenetica ed al controllo della popolazione. Bill Gates, che promuove le vaccinazioni di massa nel mondo, ammette apertamente in TV, che i vaccini, insieme ai sistemi sanitari, possono ridurre la popolazione dal 10% al 15% se fanno bene il loro lavoro www.naturalnews.com/029911.
Non mi credete ? Guardatevi Bill Gates in persona che ve lo spiega: www.naturalnews.tv/v.asp?v=A
I vaccini non vengono somministrati ai bambini purtroppo col rischio che possano ucciderli o causare danni neurologici permanenti, ma vengono somministrati ai bambini perchè causano danni neurologici, danni organici, infertilità, deficit di intelligenza e numerosi altri effetti dannosi collaterali.

Capitelo:  i vaccinati di oggi, sono i consumatori di medicinali di domani.
I vaccini tengono Big Pharma nel mercato grazie a guadagni ripetitivi
Se la popolazione stesse in salute, come potrebbe mai Big Pharma assicurarsi dei futuri guadagni ? L’unico scopo dei vaccini è quello di danneggiare la salute umana per rastrellare trilioni di dollari in profitti a lungo termine grazie a tutte le sofferenze e malattie causate grazie ai vaccini.
Cavoli gente: davvero pensate che tutte queste aziende che si basano sul profitto stiano cercando di aiutare l’umanità ?
Davvero pensate che i presidenti delle case farmaceutiche siano caritatevoli benefattori che butterebbero a mare gli utili azionari e si farebbero sbattere fuori dal business promuovendo una duratura salute ?
Sveglia gente, svegliatevi ed annusate l’aria che tira: alle aziende farmaceutiche non gliene frega un cordiale corbezzolo di nulla di massacrare dei bambini nigeriani www.naturalnews.com/023654.html e nemmeno di usare i vostri bambini quali cavie per esperimenti medici finchè trarranno dei guadagni dalla cosa.
Quale editore di NaturalNews, avendo potuto vedere innumerevoli documenti, raccogliere confidenze e testimonianze ed altre fonti d’informazione giuntemi negli anni, vi posso dire con assoluta certezza che l’industria farmaceutica sta usando attivamente i vaccini per causare malattie degenerative che sono un mezzo per garantirsi i futuri profitti derivanti proprio da tali malattie.

I vaccini fanno parte della strategia dell’industria farmaceutica per garantirsi la continuità dei profitti
È come se un meccanico versasse del solvente nel serbatoio della vostra auto facendovi così ritornare per ripararla dopo alcune centinaia di chilometri. Le aziende farmaceutiche sono disposte a fare di tutto per garantirsi i loro guadagni, il che comprende anche il commettere atti di genocidio contro la razza umana, almeno finchè questo farà salire il livello dei loro guadagni.

Gente, nell’industria farmaceutica non si ha che fare con esseri umani dotati di un’etica o di principi, abbiamo a che fare con dei mostri che ragionano come dei criminali che hanno scoperto un modo per arricchirsi alle spese ed ai danni – e sofferenze – degli altri... e che c’hanno preso gusto: questi godono nel vedere bambini che soffrono e muoiono a causa dei loro vaccini, godono nel vessare riuscendo con successo a portare avanti questa truffa grazie alla quale, come pecore, la gente fa la fila nelle farmacie di zona e prega le vengano iniettati additivi chimici e del materiale virale vivo che distruggerà al loro salute e li trasformerà in vittime della medicina a vita.
L’elite medicamalata e pazza – che ha progettato tutto ciò (il che per inciso include i massimi livelli della FDA) (FDA Food & Drug Administration, + CDC ndt), è una sorta di congrega di vampiri dei giorni nostri, che succhia la vita da innocenti bambini solo per nutrire i propri diabolici appetiti di ricchezza e di potere. Vedere che questo accade ogni giorno in America, in Finlandia, ed ovunque nel resto del mondo, fa semplicemente imbestialire.
È per questo motivo che sono impegnato così intensamente per smascherare questi medici quaquaracqua e mostrare che autentici criminali siano. Questi esseri che governano Big Pharma e l’industria dei vaccini infetteranno i vostri bambini con il cancro, se questo garantirà loro i guadagni della chemioterapia per un paio di decenni da oggi.
Questi esseri dovrebbero essere arrestati, sbattuti in galera, ed accusati per crimini contro l’umanità. Occupy Wall Street non è che un singolo movimento che sta sorgendo in contrasto alla truffa totale della fraudolenta industria bancaria e della Federal Reserve;
ora occorre un secondo movimento: Occupy Big Pharma che veda marciare contro le aziende farmaceutiche le masse ammalate a causa di tutti quei vaccini e farmaci avvelenati, per arrestare i loro CEO per crimini contro l’umanità.
So che quel giorno sta arrivando, ci sarà un giorno in cui le masse ammalate ed arrabbiate si renderanno conto della gravità dei crimini medici commessi ai loro danni ed in nome della salute pubblica e si rivolteranno contro i colpevoli.

A tutti i CEO dell’industria dei vaccini: «Godetevi tutti i vostri miliardi finchè siete in tempo, sta arrivando il momento in cui dovrete render conto di come vi siete fatti tutti quei soldi e di chi dovrà pagare per il vostro colpo di fortuna finanziario».
Oggi centinaia di milioni di bambini nel mondo sono ammalati per colpa dei vostri vaccini, ed il numero continua ad aumentare ad ogni anno che passa se continuiamo a permettere che l’umanità sia chimicamente attaccata da queste armi biologiche denominate vaccini.
By Mike Adams - Traduzione per EFEFDIEFFE.com a cura di Massimo Frulla - Fonte: Natural News


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Giochi sotterranei per nascondere i danni dei vaccini - 28 Gen. 2011
Il Dr. Russell Blaylock, un esperto di neurotossicologia e di danni dello sviluppo neurologico, ha pubblicato dei dati impressionanti su quanto vengono nascosti i danni dei vaccini e in particolare i danni neurologici del mercurio contenuto nei vaccini pediatrici (1).

ECCO I FATTI
Ancora lo scorso 7 e 8 giugno 2000, al Simpsonwood Retreat Center di Norcross (Georgia, USA), si è tenuto un meeting che aveva per tema "Scientific Review of Vaccine Safety Datalink Information" (NdR: del CDC).
Erano stati invitati 51 scienziati e medici, di cui 5 rappresentanti di altrettanti industrie farmaceutiche produttrici di vaccini (Smith Kline Beecham, Merck, Wyeth, North American Vaccine e Aventis Pasteur).
Durante la conferenza gli scienziati si erano concentrati sullo studio del materiale emerso dal Vaccine Safety Datalink e in particolare sul lavoro del Dr. Thomas Verstraeten, che allora era un dipendente del National Immunization Program controllato dagli autorevoli Centers for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta (USA).

Verstraeten aveva esaminato i dati del Vaccine Safety Datalink trovando una correlazione significativa tra l’assunzione di thimerosal (mercurio contenuto nei vaccini pediatrici) e diversi disturbi dello sviluppo neurologico pediatrico tra cui i tic, i ritardi e i disturbi del linguaggio e anche il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).
La notizia di quella riunione (che fu fatta a porte chiuse) fu diffusa grazie ad una lettera che il deputato americano Dr. David Weldon inviò al direttore dei CDC, Dr. Julie L. Gerberding, per sapere come mai Verstraeten aveva pubblicato i suoi risultati sulla rivista Pediatrics solo quattro anni dopo e per di più presentando i dati in modo ambiguo e concludendo affermando quasi il contrario, e cioè che non vi era una correlazione certa tra i disturbi dello sviluppo neurologico e la somministrazione del thimerosal nei neonati (2). Il Dr. Russell Blaylock, che venne a conoscenza della lettera scritta dal deputato americano Weldon, contattò quest’ultimo e, impugnando la Freedom of Information Act con l’aiuto di un legale, si fece consegnare la documentazione.

Non va scordato di sottolineare che nella rivista dove ha pubblicato il suo studio, il Dr. Verstraeten ha dichiarato di lavorare per i CDC, mentre è noto che il ricercatore, poco dopo il meeting a porte chiuse tenutosi nello Stato della Georgia (2000), ha lasciato i CDC ed è andato a lavorare in Belgio per la GlaxoSmithKline, una delle maggiori produttrici di vaccini pediatrici e anche una delle maggiori ditte coinvolte in numerose cause legali per danni da vaccini.
Pertanto, quando il lavoro è stato presentato alla rivista Pediatrics per la pubblicazione (2003), Verstraeten era già dipendente della GlaxoSmithKline da alcuni anni, ma questo conflitto di interesse non viene riportato nell’articolo.
Nel meeting avvenuto in Georgia, il Dr. Roger Bernier, direttore associato della ricerca scientifica nel National Immunization Program (CDC), ha ricordato che, alla luce dei numerosi lavori che dimostravano un danno del mercurio vaccinale, era stato chiesto alla FDA di indagare e questo ente governativo a sua volta, invece che promuovere studi adeguati ad hoc, ha chiesto informazioni non a ricercatori indipendenti, ma nientemeno che ai produttori di vaccini.
Nell’aprile 1999, pertanto, un gruppo di ricercatori europei e di produttori di vaccini e farmaci si riunì per valutare il problema, ma, non emanò alcuna raccomandazione o modifica della comune prassi vaccinale. “In altre parole – commenta Blaylock – quella riunione è stata solo una messa in scena”.
Tornando al meeting del 2000, va anche precisato che il Dr. Bernier fece una dichiarazione incredibile, dato l’incarico ufficiale che rivestiva, perché disse: “Negli Stati Uniti c’è stato un crescente riconoscimento che l’esposizione cumulativa al mercurio contenuto nei vaccini può superare le dosi massime tollerabili secondo le linee guida ufficiali”.
Per linee guida egli intendeva i limiti massimi di sicurezza dei livelli di esposizione al mercurio fissati da diverse agenzie ufficiali di regolamentazione: l’ATSDR (Agency For Toxic Substances and Disease Registry [3]), la FDA (Food and Drug Administration) e l’EPA (Environmental Protection Agency).
Le linee guida di sicurezza più costantemente violate sono state quelle stabilite dall’EPA. Sulla base della consapevolezza di violare norme di sicurezza, Bernier aggiunse che “nel luglio 1999 si è giunti  ad una dichiarazione congiunta del Public Health Service (PHS) e dell’American Academy of Pediatrics (AAP) nella quale si decise che, come obiettivo a lungo termine, è auspicabile rimuovere il mercurio dai vaccini perché è una fonte potenzialmente prevenibile di esposizione”.
A questo punto verrebbe da chiedersi dove erano l’American Academy of Pediatrics e il Public Health Service, che è ovviamente pagato con le tasse dei contribuenti, durante tutti i decenni d’uso del mercurio vaccinale e come mai non sapevano già da tempo che erano stati ampiamente superati i limiti di sicurezza e come mai non conoscevano l’immensa letteratura che dimostra gli effetti deleteri del mercurio sullo sviluppo del sistema nervoso dei neonati (4-9).
A quanto pare, i nostri “esperti” sembrano cadere dalle nuvole quando si parla di ampia documentazione sui danni da vaccini, specie per quanto riguarda gli effetti del mercurio sul neonato.
Il Dr. Roger Bernier ricorda anche che l’Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP) “ha più volte analizzato questo problema, ma non si è mai espresso per consigliare l’uso dei vaccini pediatrici senza mercurio”. Inoltre, pure l’ACIP ha concluso che i vaccini contenenti thimerosal possono essere ancora usati, anche se “l’obiettivo a lungo termine” è di cercare di rimuovere il thimerosal il più presto possibile.

I RESPONSABILI delle CAMPAGNE VACCINALI PENSANO ai NOSTRI FIGLI ?
Soffermiamoci ora su alcuni punti già esposti. La sintesi è questa:
- Disponiamo di centinaia di studi scientifici che nell’arco di decine d’anno denunciano i danni dei vaccini contenenti mercurio e tra questi abbiamo il recente studio di Verstraeten (cioè di uno scienziato addirittura pagato dai CDC e dall’industria farmaceutica) che dimostra anch’esso che il mercurio vaccinale può causare gravi lesioni al cervello del bambino.
- Abbiamo i dati inconfutabili che la quantità di mercurio contenuto nei vaccini pediatrici supera enormemente i limiti massimi tollerati dalle Agenzie tossicologiche.
- Sappiamo che i neonati, proprio perché sono teoricamente sani (e dovremmo mantenerli tali il più a lungo possibile) e proprio perché hanno la più lunga aspettativa di vita, devono essere trattati con una particolare attenzione. Un qualsiasi intervento medico su di essi, specie se preventivo, deve essere totalmente innocuo e non può far correre a loro alcun rischio, specie alla loro età in cui hanno una particolare debolezza immunitaria (per immaturità fisiologica) e sono quindi estremamente sensibili a sostanze o farmaci potenzialmente immunosquilibranti, alterazione che in essi potrebbe causare danni irreversibili.
- Sappiamo che negli Stati Uniti e in tutti i Paesi industrializzati viene fortemente pubblicizzata, e nel nostro pure con obbligo legale, la norma di attuare vaccinazioni di massa in milioni di neonati all’anno.
- Abbiamo dei Comitati governativi ufficiali con potere decisionale sulla politica vaccinale che ci dicono che i vaccini con mercurio si possono tranquillamente usare, ma che comunque (e questa sembra quasi una concessione bonaria) si deve togliere quanto prima il mercurio, intendendo con questo lasciare una cerca discrezionalità all’industria farmaceutica in modo da darle il tempo di smaltire le scorte e produrre nuovi vaccini senza mercurio (infatti, nel 1999 gli Stati Uniti hanno deciso di iniziare a togliere il mercurio dai vaccini, ma nonostante siano passati 11 anni il mercurio continua ad essere presente sia negli USA che, a maggior ragione, in Europa, Italia compresa).

Alla luce di questi fatti va detto che, a quanto pare, nessuno si preoccupa per i milioni di bambini che nel frattempo continueranno a ricevere i vaccini con mercurio fino … ad esaurimento delle scorte di magazzino !
Non scordiamo infatti che attualmente continuano a contenere mercurio i vaccini per l'influenza, tetano-difterite, epatite A e B.
Ma quello che è incredibile è che i Governi (non solo quello americano, ma anche il nostro e altri Governi europei) permettono tutto questo e ancora più incredibilmente è la scoperta che molte associazioni mediche americane (come l’American Academy of Pediatrics e l’American Academy of Family Practice), europee e italiane appoggiano questa politica incomprensibile e non prendono posizione !
Verrebbe allora da ipotizzare che tutto questo dimostri semplicemente che per i nostri “esperti di vaccini” la paura di inimicarsi l’industria farmaceutica e la perdita dei vantaggi personali che ciò comporterebbe è di gran lunga maggiore non solo della paura di fare brutta figura davanti l’opinione pubblica, ma anche del senso di responsabilità verso quei bambini che saranno irreversibilmente danneggiati da questi vaccini tossici.
Forse però possiamo aggiungere qualcosa di più che riguarda tutta l’organizzazione sanitaria dei Paesi industrializzati.

MA il MERCURIO CONTENUTO nei VACCINI fa VERAMENTE MALE ?
Il mercurio è aggiunto alle fiale dei vaccini dal 1930 e da allora i nostri enti governativi statali o Ministeri della Salute non si sono mai preoccupati di indagare se il mercurio vaccinale è tossico o meno per i neonati e in particolare per il loro cervello, come se questo argomento fosse di scarsa rilevanza medica.
Nel meeting svoltosi nello Stato della Georgia si ammise che si sapeva poco o nulla degli effetti farmacocinetici e farmacodinamici dell’etilmercurio e ciò significa che nessuno si è preoccupato di studiare gli effetti sui sistemi biologici, e in particolare sul cervello dei neonati, del tipo di mercurio contenuto nei vaccini!
Nel documento di quel Convegno si affermò che non ci sono dati sulla secrezione da parte dell’organismo dell’etilmercurio e non si sa molto della sua tossicità, anche se è riconosciuto che passa facilmente la barriera ematoencefalica e quella placentare e può causare fenomeni di ipersensibilità, danni neurologici e persino la morte (non solo cellulare).
Quindi, durante il meeting è stato affermato che “dato che noi non conosciamo gli effetti dell’etilmercurio, … ricorriamo agli studi sul metilmercurio”, sia perché pare che siano due molecole sovrapponibili a livello biologico, sia perché ci sono migliaia di studi su questa seconda forma di mercurio, che è quella che più facilmente ingeriamo consumando di frutti di mare (inutile ricordare che questa sostituzione si basa solo su una presunzione di identità di effetto e non certamente su dati scientifici certi … come se i nostri figli non meritassero adeguati studi ad hoc).
Nel medesimo meeting americano, il Dr. Johnson, un immunologo pediatra dell’Università medica del Colorado e del National Jewish Center for Immunology and Respiratory Medicine, disse che, data la pericolosità del mercurio, avrebbe preferito avere maggiori margini di sicurezza somministrando ad esempio dosi da 3 a 10 volte inferiori ai limiti considerati tossici (per la maggior parte delle sostanze, la FDA utilizza un margine di sicurezza che è 100 volte inferiore della dose considerata tossica). Sappiamo invece che, per quanto riguarda i vaccini pediatrici, ad ogni ciclo vaccinale noi abbiamo iniettato in neonati fino a 187,5 mcg di mercurio, mentre la dose massima permessa dall’EPA in un adulto è di 0,1 mcg/kg di peso corporeo al giorno, che per un bambino di 5 kg equivarrebbe a 0,5 mcg!

Se poi pensiamo che questi limiti di tossicità sono stati calcolati negli adulti sani e che noi invece iniettiamo mercurio a bambini di pochi mesi di vita, talvolta anche nati prematuramente e cioè totalmente immaturi dal punto di vista sia immunitario sia per la capacità di metabolizzare ed eliminare le sostanze tossiche, … si lascia al Lettore di trarre le relative conclusioni.
In ogni caso, come ho ampiamente spiegato in un mio libro (10) (Le Vaccinazioni Pediatriche. Revisione delle conoscenze scientifiche), tra le caratteristiche di tossicità accertata del mercurio vaccinale ricordo solo che:
- Quando viene iniettato per via parenterale, il mercurio è 10 volte più dannoso di quello ingerito per os  o semplicemente inalato.
- La tossicità del mercurio viene potenziata dalla contemporanea presenza di alluminio e sostanze riducenti (sostanze sempre presenti nei vaccini pediatrici).
- Il mercurio non viene facilmente escreto dai bambini sotto i 6 mesi di vita (perché il loro fegato, che sarebbe deputato a questo processo, è ancora immaturo).
- Il mercurio entra molto facilmente (e si accumula) nei tessuti cerebrali del bambino, dato che la barriera ematoencefalica è più recettiva e permette il suo passaggio.
- I composti mercuriali alterano, e a dosi elevate bloccano, la mitosi cellulare, cioè le divisioni cellulari (con gravi conseguenze biologiche, specie in età pediatrica).
- Il meccanismo della tossicità del mercurio è dovuto all’estrema capacità di indurre la formazione di radicali liberi (aventi azione infiammatoria, citotossica, genotossica e apoptosica).
- L’azione tossica del mercurio è agevolata da una condizione di bassa capacità antiossidante (i neuroni cerebrali sono particolarmente vulnerabili, perché possiedono bassi livelli di agenti antiossidanti); i danni possono arrivare anche a modifiche cellulari, neuronofagia, astrogliosi, demielinizzazione e morte neuronale.
- Il mercurio inorganico è 10 volte più potente del piombo nell’inibire la formazione dei microtubuli neuronali.

CI POSSIAMO FIDARE dei NOSTRI ESPERTI che PROMUOVONO le CAMPAGNE VACCINALI ?
Quello che vorrei sottolineare in questa sede è che quelli che noi chiamiamo “esperti in campo vaccinale”, e che sono quelli che decidono le politiche vaccinali di una intera Nazione con centinaia di migliaia o milioni di vaccinazioni neonatali all’anno, sono completamente al di fuori dei problemi concreti che un medico che lavora nel territorio deve invece quotidianamente affrontare.
Essi non hanno mai visto il dramma delle famiglie che prima avevano un bambino sano e ora si trovano con un bambino irreversibilmente cerebroleso per tutta la vita a causa delle vaccinazioni (vaccini che, tra l’altro, al giorno d’oggi sono scarsamente utili nei nostri Paesi industrializzati).
Questi “esperti” non sanno quanto numerosi sono i danni da vaccini, perché essi considerano solo i loro dati statistici (quasi sempre forniti da ricercatori finanziati dall’industria farmaceutica) e sappiamo che questi dati rappresentano solo una piccola parte della punta dell’iceberg sui danni da vaccini. Infatti, nel mio libro Le Vaccinazioni Pediatriche (10) ho ampiamente spiegato che si ritiene che i danni da vaccino denunciati e accettati siano solo una millesima parte della realtà!

È esperienza comunissima di tutti quelli che hanno avuto danni lievi o gravi in seguito ad una vaccinazione, o che si interessano di questo problema, scoprire come i medici di base (per svariati motivi, talvolta anche comprensibili) tendono a negare qualsiasi relazione tra vaccino e danno. Comunque, se anche un medico credesse in tale relazione, ci penserebbero le commissioni dell’ALSS o quelle ministeriali a negare e archiviare tutto.
Sembrerebbe che i nostri “esperti” si preoccupino solo di difendere le loro posizioni e quelle dell’industria farmaceutica, in modo da non alterare gli equilibri esistenti e proteggere il sempre più grande commercio di vaccini pediatrici che frutta miliardi di euro ogni anno ai produttori di questi farmaci.
Non bisogna scordare che per i nostri “esperti” il problema dei danni da vaccini è solo teorico e che non sono stati certamente loro a diffondere notizie su questo argomento che negli ultimi 10 anni sono invece diventate di dominio pubblico.
Infatti, tutta questa problematica è stata sollevata solo dai ricercatori indipendenti dall’industria farmaceutica, dai genitori dei bambini danneggiati e da quelle Associazioni che li rappresentano e che di solito sono nate proprio in seguito a tragiche esperienze vaccinali che in Italia hanno coinvolto finora migliaia di bambini.
Quindi, sembrerebbe che i nostri “esperti” si siano solo preoccupati di difendersi alle pressioni provenienti dall’esterno del loro gruppo di “convinti vaccinatori” e non si siano preoccupati di lavorare seriamente all’interno del problema per scoprire con onestà scientifica e coscienza se il problema esiste veramente o meno.

Possiamo con tutta tranquillità affermare che se non ci fosse stata una grande pressione esterna da parte dell’opinione pubblica, i nostri “esperti vaccinatori” avrebbero continuato ad aggiungere sempre più vaccini a vaccini (come ancora si continua a fare nel nostro Paese) e mercurio a mercurio in modo da allungare da una parte l’elenco dei vaccini tossici obbligatori e dall’altra rafforzare i loro legami con l’industria farmaceutica e con i politici con conseguente ritorno in vantaggi politico-economici. Solo quando il problema è diventato così evidente da essere di proporzioni epidemiche (come è ora, basti pensare all’aumento “epidemico” dell’autismo e di tutti i disturbi neuro-psichiatrici dei bambini d’oggi) e diventano sempre più frequenti le cause legali con richiesta di indennizzo, i nostri “esperti” decidono di riunirsi per valutare cosa possono fare …. forse non per un sentimento di amore o di pena verso i bambini danneggiati e le loro famiglie, ma probabilmente per cercare di trovare una soluzione che crei loro meno problemi e grazie alla quale possano salvaguardare i loro interessi personali prolungando il più possibile lo status quo.

CONCLUSIONE
Come medico, mi rincresce veramente doverlo affermare, ma sono convinto che oggi non è più possibile demandare ad altri la gestione della salute nostra e dei nostri figli. Purtroppo, ognuno deve sovrintendere a sé e ai suoi Cari e lo deve fare anche se non è laureato in Medicina.
I nostri nonni si servivano semplicemente del Buon Senso e noi dobbiamo imparare da loro.

Le vaccinazioni contro il virus influenzale annuale (11) (La Sindrome Influenzale in bambini e adulti), per il virus A/H1N1 (l’influenza “suina”) (12) (L'influenza suina A/H1N1 e i pericoli della vaccinazione antinfluenzale) e in particolare contro il papillomavirus (13) (Vaccinare per il Papillomavirus?) dovrebbero averci insegnato a sviluppare molto Buon Senso, ma se c'è ancora un sentimento irrazionale di paura, dato che è proprio su questo che l'ufficio marketing dell'industria farmaceutica fa leva e dato che temo che nei prossimi due anni ne vedremo delle “belle” in campo farmacologico, consiglio vivamente al Lettore di non accettare alcuna terapia nuova e di rafforzare le sue conoscenze e il suo senso critico approfondendo tali argomenti e tenendosi sempre aggiornato sulle novità attraverso siti di informazione sanitaria.
Forse per qualcuno sto chiedendo qualcosa che costa impegno, ma sono certo che anche costui concorderà con me che i nostri figli (… ma anche noi stessi) valgono ben più di qualche piccolo sacrificio.
Grazie. Dott. Roberto Gava (medico, farmacologo, tossicologo)

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE
1 - Cfr. http://www.whale.to/a/blaylock.html.
2 - Verstraeten T, Davis RL, DeStefano F, et al. Safety of thimerosal-containing vaccines: a two-phase study of computerized health maintenance organization databases. Pediatrics 2003; 112: 1039-1048.
3 - ATSDR: Agenzia americana per le Sostanze Tossiche e per il Registro delle Malattie.
4 - Koos et al. Mercury toxicity in pregnant women, fetus and newborn infant. Am J Obstet And Gynecol. 1976:126;390-409.
5 - Blaylock R. L. Chronic microglial activation and excitotoxicity secondary to excessive immune stimulation: possible factors in Gulf War Syndrome and autism. J Amer Phys Surg 2004; 9: 46-51.
6 - Grandjean P, Budtz-Jorgensen E, White RF, Jorgensen PJ, Weihe P, Debes F, Keiding N. Methylmercury exposure biomarkers as indicators of neurotoxicity in children aged 7 years. Am J Epidemiol 1999 Aug 1;150(3):301-5.
7 - Environmental Working Group: Overloaded? New Science, New Insights about Mercury and Autism in Susceptible Children. Washington, DC: EWG Action Fund; 2004.
8 - Ball LK, Ball R, Pratt RD. An assessment of thimerosal use in childhood vaccines. Pediatrics 2001; 107: 1147-54.
9 - Geier MR, Geier DL. Thimerosal in childhood vaccines, neurodevelopment disorders and heart disease in the United States.
J Am Phys Surg 2003; 8 (1): 6-11.
10 - Gava R. Le Vaccinazioni Pediatriche. Revisione delle conoscenze scientifiche. Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 3a ed., 2010.
11 - Gava R. La Sindrome Influenzale in bambini e adulti. Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 2007.
12 - Gava R. L’influenza suina A/H1N1 e i pericoli della vaccinazione antinfluenzale. Criteri scientifici di orientamento. Macro Edizioni & Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 2009.
13 - Gava R., Serravalle E. Vaccinare contro il Papillomavirus? Quello che dobbiamo sapere prima di decidere. Edizioni Salus Infirmorum, Padova, 2a ed., 2009.
- Tratto da informasalu.it


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

SCOPERTA VIA con cui i VIRUS INFETTANO CERVELLO
Bloccare il percorso con cui certi virus, detti "neurotropici" (come ad esempio quelli dei vaccini per la polio ecc.), risalgono per la via linfatica e sanguigna ai neuroni fino al cervello, dove possono causare encefaliti, meningiti, danni cerebrali. E’ quello che vogliono arrivare a fare Matteo Iannacone e i suoi collaboratori dell’ Harvard Medical School di Boston e del San Raffaele di Milano.
I ricercatori, in particolare, in uno studio pubblicato su Nature sono riusciti a ricostruire tutti i passaggi dall’ingresso del virus nell’organismo al momento in cui invadono il sistema nervoso centrale.
Normalmente, spiegano gli stessi esperti, i virus entrano nell’organismo attraverso la cute, specie con i Vaccini) o le mucose; prima di raggiungere la circolazione del sangue devono pero’ passare attraverso i linfonodi, che hanno l’importante compito di bloccare sul nascere le invasioni dei microrganismi e di sviluppare la risposta immunitaria.
Proprio analizzando tutti questi passaggi, e grazie a tecnologie d’avanguardia come la ‘microscopia intravitale multifotone’, Iannacone e collaboratori sono riusciti a ricostruire tutti i momenti che portano il virus fino al cervello.
L’importanza di questo studio, spiegano i suoi autori, ”e’ nella dimostrazione che i linfonodi sono riccamente innervati e che alcuni virus possono usare questa caratteristica per farsi veicolare  e raggiungere il sistema nervoso”.
Scoperte importanti affinche’ si scopra anche il modo di bloccare questa diffusione, e che potrebbero avere un forte impatto su molte malattie: tra i virus neurotropici dell’uomo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

IMPORTANTE considerazione
L’assorbimento delle tossine dei metalli pesanti, avviene soprattutto a livello gastrointestinale, specie quelli contenuti nei vaccini (alluminio e mercurio) e si diffondono poi attraverso il torrente circolatorio e sono escreti, se riescono ad eliminarli, a livello renale e gastrointestinale.
Il fegato, ma anche i reni, le ossa, il sistema nervoso e il tessuto adiposo, incamerano i metalli tossici e li conservano per anni.
Nei bambini molto piccoli sono particolarmente nocivi per il cervello in fase di crescita, entrano agevolmente nei tessuti cerebrali perché la barriera ematoencefalica non si è ancora completata. I bambini al di sotto dei 6 mesi di vita non riescono ad espellere il mercurio e/o l'alluminio dei vaccini per la loro incapacità di produrre bile, principale via di escrezione dei metalli tossici.
Esempio: la tossicità del mercurio, cosi come quella di tutti gli altri metalli tossici, si riscontra quando la velocità di esposizione è maggiore di quella di eliminazione, si instaura una neurotossicità ritardata nel tempo, che può manifestarsi mesi od anni dopo l’assunzione.
Questo metallo cosi come tutti gli altri metalli possono causare anche l’alterazione dei livelli dei neurotrasmettitori, serotonina, dopamina, glutammato e acetilcolina, anomalie spesso riscontrate nei bambini affetti da autismo ma anche da disfunzioni nello sviluppo, nell’apprendimento e nel linguaggio, comportamenti ossessivi, disturbi sensoriali, ansia, anomalie date dal legame del mercurio con altri elementi, causando in tal modo danni al sistema enzimatico e proteine strutturali, con sintomatologie che possono compromettere organi differenti e con tempo di danneggiamento che possono variare da subito a qualche decennio !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Corea di Huntington, scoperta una molecola cruciale – Nov. 2010
Bloccando l'attiività della proteina si è riusciti ad arrestare, in vitro, la degenerazione di neuroni malati
È in un’alterazione dei mitocondri neuronali uno dei meccanismi chiave per la morte delle cellule nervose caratteristico della corea di Huntington, secondo un nuovo studio svoltosi presso l’Istituto veneto di medicina molecolare di Padova sotto la guida di Luca Scorrano, ricercatore dell’Istituto Telethon Dulbecco.
Com’è noto, la corea di Huntington è una malattia degenerativa del sistema nervoso di origine genetica, ancora senza possibilità di cura, che insorge nell’età adulta e porta ineluttabilmente alla perdita del controllo dei muscoli volontari, oltre ad altri disturbi della sfera cognitiva ed emotiva. Alla base della patologia vi è l’accumulo di una forma mutata di huntingtina, una proteina che invece di svolgere le normali funzioni risulta tossica per le cellule nervose.
Gli studi effettuati finora hanno indicato nei mitocondri – le “centrali energetiche” delle cellule - alcuni dei fattori che partecipano all’insorgenza della malattia, ma senza mai averne chiarito i particolari meccanismi di digenerazione.
In quest’ultima ricerca, i cui risultati sono
pubblicati sulla rivista EMBO Molecular Medicine Scorrano e colleghi hanno dimostrato come particolari mutazioni di forma e struttura mitocondriale vengano tradotti in segnali di morte per le cellule.
“Abbiamo identificato una particolare proteina, Drp 1, che determina il cambiamento di forma dei mitocondri: bloccandone l’attività in cellule prelevate da pazienti affetti da corea di Huntington siamo riusciti a ristabilire la normale struttura dei mitocondri e ad arrestare il processo degenerativo”, ha spiegato Veronica Costa, prima autrice del lavoro.
La speranza è ora che la comprensione dei meccanismi biomolecolari all’origine della corea di Huntington possa finalmente aprire la strada all’individuazione di target terapeutici.
«La proteina Drp 1 potrebbe rivelarsi un interessante bersaglio farmacologico per bloccare la neurodegenerazione tipica della corea», ha concluso Scorrano. «Approfondirne il ruolo nella cellula è quindi la nostra prossima sfida: per chi come noi si occupa di ricerca di base, trovare un riscontro più vicino ai malati come questo può darci una marcia in più». (fc)
Tratto da. lescienze.espresso.repubblica,.it

Commento NdR: siccome i vaccini destabilizzano le funzioni cellulare e guarda caso, si tratta proprio della sintesi (preparazione) delle proteine e della loro specializzazione, trattasi quindi di danni vaccinale !


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

È malata psichica, colpa del vaccino - GENOVA, Italy  - 09 giugno 2008
Ha 30 anni, gravi problemi psichici, e la colpa della vita rovinata sono le normali vaccinazioni antidifterica e antitetanica che fece quando aveva pochi mesi di vita, nel 1974.
Che siano stati i vaccini la causa di tutto i genitori di una giovane donna savonese non l’hanno mai dubitato, ma ci sono voluti quasi trent’anni perchè un’apposita commissione medica confermasse, nel 2003, quanto già certificato da un’altra commissione nel 1987. Ovvero: “che è affetta da encefalia post vaccinica con grave ipoevolutismo psichico”.

Per questo ora la famiglia ha fatto causa all’Asl savonese, ai due pediatri che all’epoca la seguirono (tra l’altro nomi notissimi della pediatria ligure e savonese) e all’istituto Gaslini di Genova, dove la bimba fu ricoverata dopo i primi malori successivi alla vaccinazione.
(NdR: al Galsini lavora uno dei piu' noti medici propagandisti dei Vaccini, il dott. Crovari, acerrimo "nemico" dei medici e cittadini che rifiutano le vaccinazioni, perche' pericolose - questo soggetto e' stato da me e da altri medici incontrato per anni a delle conferenze dibattito, ove si parlava di obiezione ai vaccini - e' un fondamentalista del pro Vaccini)

Lo scopo dell’azione legale è accertare le responsabilità civili e chiedere un adeguato risarcimento danni. Ma dietro questo braccio di ferro si combatte anche un’altra battaglia: quella sull’utilità e gli effetti delle vaccinazioni, una battaglia che proprio a Savona (NdR: ed in tutta Italia...) negli ultimi anni ha visto radicarsi correnti di pensiero contrastanti, alcune divenute persino associazioni e convinte dell’inutilità dei vaccini.

Di fatto quello della famiglia savonese è stato un calvario anche di attese oltre che di dolore e sofferenza. Correva il 1973 quando la bimba fu sottoposta alla vaccinazione obbligatoria e qualche ora dopo iniziò a manifestare convulsioni e iperpiressia.
Era l’inizio di un incubo. Fu ricoverata prima all’ospedale di Savona e poi al Gaslini di Genova. Dal San Paolo uscì con una diagnosi che parlava di encefalite ed enterite, al Gaslini parlarono solo di encefalite. Erano diagnosi poco approfondite perché in quegli anni sulle conseguenze di certi vaccinazioni non c’erano ancora studi e ricerche specifiche.
(NdR: NO NON e' assolutamente vero, gli studi a livello mondiale esistono da oltre 50 anni ! - vedi sopra )

«In base alle conoscenze scientifiche dell’epoca non era ancora possibile ricondurre la patologia riscontrata nella paziente all’inoculazione del vaccino» ha infatti scritto il legale che assiste i genitori, l’avvocato Cinzia Borgna, nell’azione civile che ha dato il la alla causa. (NdR: NO NON e' assolutamente vero, gli studi a livello mondiale esistono da oltre 50 anni ! - vedi sopra)

Ci vollero ben tredici anni (1987) perché i medici di un’apposita commissione ammettessero la riconducibilità dell’encefalite al vaccino. Ancora undici anni dopo (1998), però, altri medici di una seconda commissione specialistica tornarono a mettere in dubbio questa tesi e così la partita della responsabilità tornò in discussione.
(NdR: questo e' il normale boicottaggio che sempre attuano le cosiddette commissioni gestite dai medici della medicina ufficiale allopatica)

Poi finalmente nel 2003 la diagnosi espressa nel 1987 fu definitivamente confermata dopo il ricorso del padre della donna: “colpa del vaccino”.
Da qui la causa in tribunale che proprio in queste ore dovrà essere sciolta dal giudice Lorena Canaparo. Toccherà al giudice stabilire se le richiese risarcimentali della famiglia sono fondate e in che termini.
La difesa di medici e ospedali di Savona e Genova, oltre che sulla mancanza di responsabilità, punta sulla prescrizione: nonostante le lungaggini delle varie commissioni, sarebbero passati troppi anni per avanzare richieste.
(NdR: altro boicottaggio, ma che "medici" sono ?...?)
Ma la sentenza è attesa anche perché potrebbe fare giurisprudenza e divenire un precedente per altri casi simili.

Tratto da: ilsecoloxix.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Recupero da danno cerebrale
The recently identified P2Y-like receptor GPR17 is a sensor of brain damage and a new target for brain repair
By Lecca D, Trincavelli ML, Gelosa P, Sironi L, Ciana P, Fumagalli M, Villa G, Verderio C, Grumelli C, Guerrini U, Tremoli E, Rosa P, Cuboni S, Martini C, Buffo A, Cimino M, Abbracchio MP. - Department of Pharmacological Sciences, University of Milan, Milan, Italy.

Deciphering the mechanisms regulating the generation of new neurons and new oligodendrocytes, the myelinating cells of the central nervous system, is of paramount importance to address new strategies to replace endogenous damaged cells in the adult brain and foster repair in neurodegenerative diseases. Upon brain injury, the extracellular concentrations of nucleotides and cysteinyl-leukotrienes (cysLTs), two families of endogenous signaling molecules, are markedly increased at the site of damage, suggesting that they may act as "danger signals" to alert responses to tissue damage and start repair. Here we show that, in brain telencephalon, GPR17, a recently deorphanized receptor for both uracil nucleotides and cysLTs (e.g., UDP-glucose and LTD(4)), is normally present on neurons and on a subset of parenchymal quiescent oligodendrocyte precursor cells.
We also show that induction of brain injury using an established focal ischemia model in the rodent induces profound spatiotemporal-dependent changes of GPR17. In the lesioned area, we observed an early and transient up-regulation of GPR17 in neurons expressing the cellular stress marker heat shock protein 70.
Magnetic Resonance Imaging in living mice showed that the in vivo pharmacological or biotechnological knock down of GPR17 markedly prevents brain infarct evolution, suggesting GPR17 as a mediator of neuronal death at this early ischemic stage. At later times after ischemia, GPR17 immuno-labeling appeared on microglia/macrophages infiltrating the lesioned area to indicate that GPR17 may also acts as a player in the remodeling of brain circuitries by microglia.
At this later stage, parenchymal GPR17+ oligodendrocyte progenitors started proliferating in the peri-injured area, suggesting initiation of remyelination. To confirm a specific role for GPR17 in oligodendrocyte differentiation, the in vitro exposure of cortical pre-oligodendrocytes to the GPR17 endogenous ligands UDP-glucose and LTD(4) promoted the expression of myelin basic protein, confirming progression toward mature oligodendrocytes.
Thus, GPR17 may act as a "sensor" that is activated upon brain injury on several embryonically distinct cell types, and may play a key role in both inducing neuronal death inside the ischemic core and in orchestrating the local remodeling/repair response. Specifically, we suggest GPR17 as a novel target for therapeutic manipulation to foster repair of demyelinating wounds, the types of lesions that also occur in patients with multiple sclerosis.

Potenziando un particolare recettore, si può migliorare l'attività naturale del cervello ad autoripararsi dopo il danno causato da un ictus o da un trauma cerebrale (NdR: o da vaccino), ma anche quello provocato da sclerosi multipla o Alzheimer.
Lo ha dimostrato un gruppo di ricercatori italiani coordinato da Maria Pia Abbracchio, del Dipartimento di Scienze Farmacologiche dell'Università di Milano e da Mauro Cimino dell'Università di Urbino.
Allo studio, pubblicato recentemente sulla rivista PLoS ONE, del gruppo Public Library of Science, organizzazione non-profit deputata alla divulgazione di scoperte scientifiche di eccellenza, hanno collaborato anche il CNR di Milano, le Università di Pisa e di Torino, il Centro Monzino di Milano e il Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina.

I ricercatori hanno osservato che dopo una lesione ischemica cerebrale si produce subito un'infiammazione locale con finalità riparative come uno stato di allarme attorno ad essa. Presto però, questo stato d'infiammazione iniziale finisce per contribuire alla distruzione della zona lesionata, nonostante le cellule immunitarie si prodighino per rimodellare la zona colpita favorendo la formazione di nuovi circuiti cerebrali.
Accade che alcune cellule circostanti la zona lesa emettano un segnale che induce altre cellule, dotate di un particolare recettore, chiamato GPR17 (precedentemente individuato dallo stesso gruppo di ricerca), ad attivarsi. È proprio attraverso la stimolazione di questo recettore che le cellule progenitrici immature presenti nel tessuto cerebrale iniziano il percorso differenziativo che potrà portarle a generare nuove cellule nervose o gliali (cellule che danno supporto e nutrimento ai neuroni; costituiscono insieme a questi il sistema nervoso). 'Sono cellule derivanti da cellule staminali - spiega la prof. Abbracchio - che hanno la capacità di evolvere in cellule nervose e cellule gliali.
Un particolare tipo di queste ultime, gli oligodendrociti,  formano la mielina che riveste i prolungamenti nervosi e permette ai neuroni di comunicare fra di loro. Differenziandosi ad oligodendroglia questi precursori possono quindi ricostruire la guaina danneggiata dalla lesione ischemica, restituendo al neurone la capacità di trasmettere impulsi'.

A differenza di quanto si credeva, quindi, il processo di generazione di nuove cellule nervose e di riparazione dei circuiti cerebrali può avvenire anche nell'età adulta.
Purtroppo, in condizioni normali questo processo riparativo non si propaga in misura significativa, e il danno prevale sull'attività ricostruttiva. 'Ci siamo chiesti allora che cosa succede se proviamo a potenziare l'attività del recettore GPR17 - prosegue Abbracchio - e le nostre speranze si sono rivelate giuste: la stimolazione del recettore con i suoi ligandi naturali aumenta notevolmente la maturazione di queste cellule verso forme più specializzate, in grado di riformare la mielina'. 'Si tratta quindi - conclude la ricercatrice - di trovare terapie da somministrare precocemente nelle fasi successive a lesioni neurologiche acute (ictus, traumi spinali) o anche continuativamente nelle malattie degenerative croniche (come la sclerosi multipla e l'Alzheimer) per potenziare l'attività di questo recettore'.

'Pensiamo di utilizzare un approccio misto che combini l'uso di agenti farmacologici attivi su GPR17 con l'uso di farmaci biotecnologici che 'spingano' il differenziamento delle cellule progenitrici verso il tipo cellulare desiderato danneggiato nella malattia', conclude Davide Lecca, uno dei primi autori dello studio.

Lo sfruttamento della scoperta è coperta da brevetto dell'Università di Milano che detiene l'80% della proprietà, in contitolarietà con l'Università di Pisa (10%) e il CNR (10%).
Tratto da: biodiffusion.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ora i Vaccini possono rovinare il Cervello - How Vaccines Can Damage Your Brain
Vaccines, Depression and Neurodegeneration After Age 50: Another Reason to Avoid the Recommended Vaccines.
By Russell L. Blaylock, M.D., CCN

It has been estimated that 14.8 million Americans suffer from major depressive disorder and of this number 6 million are elderly.
If we include anxiety disorders, which commonly accompany depression, the number jumps to 40 million adults.
Depression later in life tends to last longer and be more severe than at younger ages. It is also associated with a high rate of suicide. Previously, it was thought that major depression was secondary to a deficiency in certain neurotransmitters in the brain, particularly the monoamines, which include serotonin, norepinephrine and dopamine.
While alterations in these important mood-related neurotransmitters is found with major depression, growing evidence indicates that the primary culprit is low-grade, chronic brain inflammation.

This exclusive article will review in detail the functions and impact of various agents on depression and neurodegeneration, including:
- The impact of MSG on your brain and mood
- The link between elevated brain glutamate and inflammation
- The connections between pesticides and neurological disorders such as Alzheimer’s and Parkinson’s disease
- How vaccinations cause brain inflammation
- The impact of an expanding vaccine schedule for the elderly
- The shocking truth, linking brain inflammation to neurodegenerative diseases
- How vaccine additives such as mercury and aluminum impact your brain health
- The real danger of live virus vaccines

Current recommendations by the CDC for adult vaccinations include a total of 14 separate inoculations with infectious agents and powerful immune adjuvants.
According to CDC recommendations, multiple vaccinations for a single disease are separated by no more than 4 weeks, which is close enough together to trigger a smoldering process of brain inflammation and excitotoxicity that can not only result in depression, anxiety and high suicide rates, but can increase your risk of developing one of the neurodegenerative diseases as well.

We have also seen that in many cases a person will be injected with several vaccines during a single office visit and this means that their body is exposed to a very large dose of immune adjuvant. Compelling studies, using many animal species as well as humans, have shown that this overactivates brain inflammatory mechanisms that can last for years.
I urge you to read Dr. Blaylock’s full-length article, Vaccines, Depression and Neurodegeneration After Age 50: Another Reason to Avoid the Recommended Vaccines
Tratto da:
http://articles.mercola.com


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccines and Neurological Damage
Vaccinations are very neurotoxic and have been associated with many neurological disorders, like encephalopathies, epilepsy, convulsions, ADD, LD, autism, mental retardation, depression, anxiety, CNS disorders, paralysis, Guillain-Barre Syndrome, nerve deafness, blindness and SIDS. The neurological disorders associated with vaccinations are diverse and numerous. Vaccinations lower IQ as well as contribute to the overt mental disorders and neurological diseases listed here. The relationship of vaccinations to encephalopathies and neurological diseases have been surfacing in medical journals since the advent of mass vaccination programs. Autism was unheard of before vaccinations, and parallel mass vaccination programs very nicely. ADD and learning disorders in children are now being traced to childhood vaccinations, as well as convulsions, paralysis, and epilepsy. Brain damage is by far the most common adverse reaction associated with vaccinations, although their actual numbers are not often reported correctly.

List of Vaccination-induced Neurological disorders:

Encephalitis

Ataxia/Apraxia

Retardation

Meningitis Paralysis

Paralytis polio

Ms Gullain Barre Syndrome

Lupus

Hyperactivity - ADD, LD

Demyelinization diseases

Auto-immune Diseases Epilepsy

Convulsions - Seizures

Blindness

Deafness

SIDS

Epilepsy

Mental confusion - lowered IQ

Brain tumors (SV-40)

This list was generated from a variety of resources and is not, by any means, all inclusive.

The encephalopathies associated with vaccinations may range from overt neurological disease to high pitched crying (commonly seen after vaccination), which is not often recognized as brain damage. In other words, the child is just "reacting to the needle". It is "normal" to be afraid of shots. But what they are missing is the diagnosis of overt neuropathy, encephalitis or brain dysfunction, because high pitched crying is not normal. Brain damage from vaccines is epidemic and yet, doctors are slow to diagnose neurological disorders (in US) when vaccinations are at stake but we see many citations linking changes (for the worse) after vaccinations are given.

Ted Koren, DC stated, "Dyslexia, minimal brain damage, ADD, autism, allergies, visual and many other neurologic diseases grouped together as "developmental disabilities," barely existed before mass vaccination programs. Probably twenty percent of American children-one youngster in five-suffers from a 'developmental disability.' This is a stupefying figure Developmental disabilities" are nearly always generated by encephalitis. And the primary cause of encephalitis in the United States and other industrialized countries is the childhood vaccination program. To be specific, a large proportion of the millions of U.S. children and adults suffering from autism, seizures, mental retardation, hyperactivity, dyslexia, and other developmental disabilities, owe their disorders to one or another of the vaccines against childhood diseases." [Emphasis mine.]

Some 40-50 years ago children were not vaccinated until they were ready for the first grade at age 6. Neurological disorders were very uncommon then. Today, children are vaccinated at birth for HiB and begin their long vaccination-journey at 2 months of age, before the blood brain barrier is fully developed. A review of the medical literature around the world will turn up many articles linking vaccinations with many neurological disorders. Before the 1940s, autism was extremely rare or unheard of. Then in the mid-1940s we began a massive vaccination programs and autism was "born". At first, it only occurred in the children of wealthy parents, since vaccinations were not free or government sponsored like today. Later autism became a disease of all classes (with government-sponsored vaccine programs). The psychiatrists had a hay-day with autism and at first they called it the "Refrigerator-Mother Syndrome". They said the mother had a "cold" heart causing the child to be autistic and withdrawn. Yet, studies did not support this theory, since many families had only one autistic child among several normal children. The point they missed was that it was the Doctor's cold needles that caused the problem, not the mother's cold heart.

"The strongest link was between measles virus antibodies and anti-MBP, suggesting that exposure to the measles virus may cause the immune systems of children with autism to attack myelin," Singh said. Children with autism produce anti-bodies against their own brain, making autism an auto-immune condition. "Singh compiled a nonscientific, anecdotal survey of 88 autistic children whose families have contacted him. Of those, 51 percent said symptoms of autism began shortly after the MMR vaccination, and 36 percent said the problems started days after the DPT shot." Anecdotal evidence over-whelmingly points to vaccines as causing autism. The connect between autism and vaccinations can not be denied.

The pertussis vaccine is very neurotoxic and is used in the laboratory to produce brain lesions in lab animals for study. But if our child develops brain problems after a DPT vaccination, our doctor will tell us it is coincidence or genetic. Vaccinations have been known to increase the demyelination, a process related to many neurologic diseases and MS is a demyelination disease. Myelin is designed to protect the outer coating of neurons, much like the plastic outer coating over an electrical wire. When this myelin is damaged, neurological disorders, such as, MS, paralysis, or ALS, will result. (Singh mentioned autism as a result of demyelination disorder.) The nerves are short-circuited and do not function normally.

The encephalitis form vaccinations is much more prevalent than we would like to realize, since all vaccines are neurotoxic to begin with. That one child develops encephalopathies from a vaccine and another remains "normal" is not the issue. All children are affected, but some are affected more than others. For example, if a child develops uncontrolled high pitched crying after a vaccine is given, that is written off as a normal reaction and is even listed in medical texts as such. But if that same child has a slower speech development, slower learning (which is so common today), or slower ability in walking, who would know. Unvaccinated children walk sooner, talk sooner, and have a high degree of manual dexterity at an earlier age. Their minds are not assaulted by the neurotoxins that most "normal" children receive. Vaccinations cause the brain to swell and that is "encephalitis", regardless of diagnosis. During the period after vaccines are given children often lose their soft spot in their cranium, as the swelling increases. Why would one's brain swell after vaccines were given? The four points of infection are pain (dolor), redness (color), fever (rubor) and swelling (tumor).

Infections of the brain might produce these same points too.
Growing Number of Parents Use Religion to Avoid Vaccines
Many states are seeing increases in the rate of religious exemptions from vaccinations claimed for kindergarteners, according to a review of states' vaccination records and data from the Centers for Disease Control and Prevention conducted by the Associated Press.
A growing number of parents are claiming religious exemptions to avoid vaccinations for their children because they are skeptical of the shots’ effectiveness or are concerned about potential side effects, including autism.
The number of parents choosing not to vaccinate is still small, as only a few thousand children were not vaccinated, compared with 3.7 million vaccinated, among children who entered kindergarten in 2005.
While all 50 states have immunization requirements, 28 allow parents to opt out for medical or religious reasons. Another 20 states allow parents to opt out for personal or philosophical reasons as well. Mississippi and West Virginia allow parents to opt out for medical reasons only.
In 20 of the 28 states that allow exemptions for medical or religious reasons, religious exemptions have doubled or tripled from 2003 to 2007.
Public health officials say that un-vaccinated children could spread diseases to others or trigger an outbreak that could put the lives of many at risk.
Sources: USA Today October 18, 2007  - http://www.mercola.com/2001/may/12/vaccines.htm

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Studi scientifici degli ultimi 20 anni hanno evidenziato che le vaccinazioni possono provocare rigonfiamento cerebrale.
Visionare questo sito in English
http://www.vaccinationnews.com/DailyNews/May2002/MechEncephDamVax.htm
http://www.ass-ahimsa.net/vaccins11.html  +  http://www.healing-arts.org/children/vaccines/
http://users.skynet.be/nomoreillusions/vaccin_erreur_du_siecle.html
http://preventdisease.com/news/09/092109_vaccines_responsible_for_all_diseases.shtml
http://expovaccins.over-blog.com/article-32528573.html
http://www.davidicke.com/forum/showthread.php?p=1058351828
http://homeopathyworldcommunity.com/group/epidemics/forum/topics/vaccination-and-brain-damage-2
http://www.mercola.com/article/vaccines/neurological_damage.htm
http://www.infossante.com/les-dangers-de-la-vaccination-excessive-chez-les-enfants/
http://www.rense.com/general67/vacc.htm
 
Bibliografia per i Danni dei vaccini - vedi anche: http://www.greenmedinfo.com/page/vaccine-research
vedi: Danni dei Vaccini
  +  Altra  Bibliografia + Cervello + Spirito + Effetto Gregge
PDF - Danni neurologici provocati dai vaccini (english)

DANNI NEUROLOGICI - Piccola Bibliografia
+ vedi anche: 1.000 studi sui Danni dei Vaccini

- Biron P, Montpetit, Infante-Rivard C, Lery L, Miastenia grave a seguito di anestesia generale e antiepatite B, Arch Intern. med 1988; 148: 2685
- Landrigan PJ, Whitte J, Patologia neurologica a seguito della vaccinazione del morbillo, JAMA, 26 marzo 1973, v223(13):1459-1462
- Kulenkampff M, Complicazioni neurologiche del vaccino anti-pertosse, Arch Dis Child, 1974, 49:46
- Strom J, Ulteriori casi di reazioni avverse a vaccini tripli, specialmente di natura cerebrale, Brit Med Jour, 1967, 4:320-323
- Berg JM, Complicazioni neurologiche della vaccinazione anti-pertosse, Brit Med Jour, 5 luglio 1958; p 24 (articolo consultabile a pagamento sul sito del Brit. Med. Journal).
- Ehrengut W, Conseguenze delle vaccinazioni sul sistema nervoso centrale, Lancet, 31 maggio 1986; 1(8492): 1275-1276 (articolo consultabile a pagamento sul sito di Lancet).
- Philip J. Landrigan, MD, John J. Witte, MD, Disturbi neurologici a seguito della vaccinazione per il virus del morbillo, JAMA, 1973, 223 (13) :1459-1462
- Allerdist H, Complicazioni neurologiche a seguito della vaccinazione al morbillo, Inter Symp, Brussels, 1978, Development Biol Std, Vol 43, 259-264
- Walker AM, Eventi neurologici a seguito di vaccinazione anti-difterica-tetano-pertosse, Pediatrics, marzo 1988; 81(3):345-349
- Wilson J, Complicazioni neurologiche delle vaccinazioni DPT nell'infanzia, Arch Dis Child, ott. 1973; 48(10): 829-830
- Greco D, Studio con controllo su encefalopatie associate con la vaccinazione anti-difterica e tetano in Campania, Italia, Bull World Health Organ 1985; 63(5):919-925
- di VK Singh , Lin SX , Newell E, Nelson C.
Anomalia negli anticorpi morbillo-parotite-rosolia e autoimmunità del sistema nervoso centrale nei bambini autistici, J Biomed Sci. lug 2002-ago.
di VK Singh, Lin SX, Yang VC.
Associazione sierologica del virus del morbillo e dell’herpes virus umano-6 (HHV-6) con gli autoanticorpi cerebrali nell'autismo, Clin Immunol Immunopathol, Ottobre 1998
- di Richmand BJ.
Ipotesi: vaccini coniugati possono predisporre i bambini al disturbo dello spettro autistico, Med Hypotheses. Dic. 2011
- di JM Berg
Complicazioni Neurologiche dell’immunità da pertosse, Br Med J. 1958 July 5; 2(5087): 24–27
- di Tomljenovic L , Shaw CA
L'alluminio usato come adiuvante nei vaccini contribuisce alla crescente incidenza dell’autismo?, J Inorg Biochem. 2011 Nov
- di Christopher A. Shaw e Michael S. Petrik
Iniezioni di idrossido di alluminio portano ad un deficit motorio e alla degenerazione dei neuroni motori, J Inorg Biochem. novembre 2009
- di Tomljenovic L, Shaw CA
Vaccini all'alluminio: sono sicuri?, Curr Med Chem. 2011
- di Dórea JG
Integrazione sperimentale (in vitro e in vivo) di studi sulla neurotossicità a basse dosi di Thimerosal relative ai vaccini, Neurochem Res. 2011 Jun
- di Geier D, Geier MR.
Disturbi dello sviluppo neurologico a seguito di vaccinazioni infantili contenenti Thimerosal: successive analisi, Int J Toxicol. 2004 Nov-Dec
- di Olczak M, M Duszczyk, Mierzejewski P, K Meyza, Majewska MD
Disturbi comportamentali persistenti e alterazioni dei tassi di dopamina nel sistema cerebrale, in seguito a somministrazione precoce postnatale di Thimerosal nei topi, Behav Brain Res. 2011 Sep.

Vaccini e danni neurologici
- Delong G., Trovata un'associazione positiva tra prevalenza di autismo e vaccinazione infantile nella popolazione degli Stati Uniti, J Toxicol Environ Health A. 2011;74(14):903-16.
- Biron P, Montpetit, Infante-Rivard C, Lery L, Miastenia grave a seguito di anestesia generale e antiepatite B, Arch Intern. med 1988; 148: 2685
- Landrigan PJ, Whitte J, Patologia neurologica a seguito della vaccinazione del morbillo, JAMA, 26 marzo 1973, v223(13):1459-1462
- Kulenkampff M, Complicazioni neurologiche del vaccino anti-pertosse, Arch Dis Child, 1974, 49:46
- Strom J, Ulteriori casi di reazioni avverse a vaccini tripli, specialmente di natura cerebrale, Brit Med Jour, 1967, 4:320-323
- Berg JM, Complicazioni neurologiche della vaccinazione anti-pertosse, Brit Med Jour, 5 luglio 1958; p 24 (articolo consultabile a pagamento sul sito del Brit. Med. Journal).
- Ehrengut W, Conseguenze delle vaccinazioni sul sistema nervoso centrale, Lancet, 31 maggio 1986; 1(8492): 1275-1276 (articolo consultabile a pagamento sul sito di Lancet).
- Philip J. Landrigan, MD, John J. Witte, MD, Disturbi neurologici a seguito della vaccinazione per il virus del morbillo, JAMA, 1973, 223 (13) :1459-1462
- Allerdist H, Complicazioni neurologiche a seguito della vaccinazione al morbillo, Inter Symp, Brussels, 1978, Development Biol Std, Vol 43, 259-264
- Walker AM, Eventi neurologici a seguito di vaccinazione anti-difterica-tetano-pertosse, Pediatrics, marzo 1988; 81(3):345-349
- Wilson J, Complicazioni neurologiche delle vaccinazioni DPT nell'infanzia, Arch Dis Child, ott. 1973; 48(10): 829-830
- Greco D, Studio con controllo su encefalopatie associate con la vaccinazione anti-difterica e tetano in Campania, Italia, Bull World Health Organ 1985; 63(5):919-925
- VK Singh , Lin SX , Newell E, Nelson C., Anomalia negli anticorpi morbillo-parotite-rosolia e autoimmunità del sistema nervoso centrale nei bambini autistici, J Biomed Sci. lug 2002-ago.
- VK Singh, Lin SX, Yang VC., Associazione sierologica del virus del morbillo e dell’herpes virus umano-6 (HHV-6) con gli autoanticorpi cerebrali nell'autismo, Clin Immunol Immunopathol, Ottobre 1998
- Richmand BJ., Ipotesi: vaccini coniugati possono predisporre i bambini al disturbo dello spettro autistico, Med Hypotheses. Dic. 2011
- JM Berg, Complicazioni Neurologiche dell’immunità da pertosse, Br Med J. 1958 July 5; 2(5087): 24–27
- Tomljenovic L , Shaw CA, L'alluminio usato come adiuvante nei vaccini contribuisce alla crescente incidenza dell’autismo?, J Inorg Biochem. 2011 Nov
- Christopher A. Shaw e Michael S. Petrik, Iniezioni di idrossido di alluminio portano ad un deficit motorio e alla degenerazione dei neuroni motori, J Inorg Biochem. novembre 2009
- Tomljenovic L, Shaw CA,  Vaccini all'alluminio: sono sicuri?, Curr Med Chem. 2011
- Dórea JG, Integrazione sperimentale (in vitro e in vivo) di studi sulla neurotossicità a basse dosi di Thimerosal relative ai vaccini, Neurochem Res. 2011 Jun
- Geier D, Geier MR., Disturbi dello sviluppo neurologico a seguito di vaccinazioni infantili contenenti Thimerosal: successive analisi, Int J Toxicol. 2004 Nov-Dec
- Olczak M, M Duszczyk, Mierzejewski P, K Meyza, Majewska MD, Disturbi comportamentali persistenti e alterazioni dei tassi di dopamina nel sistema cerebrale, in seguito a somministrazione precoce postnatale di Thimerosal nei topi, Behav Brain Res. 2011 Sep.

Altra Bibliografia:
- Aicardi J, Chevrie JJ. 1975. Accidents neurologiques consecutifs a la vaccination contre la coqueluche.
[Neurological complications following immunization against pertussis.]Archives Francaises de Pediatrie32:309- 317.
- Berg JM. 1958. Neurological complications of pertussis immunization. British Medical Journal 2:24-27.

- Byers RK, Moll FC. 1948. Encephalopathies following prophylactic pertussis vaccination. Pediatrics1(4):43 7- 457.

- Cavanagh NPC, Brett EM, Marshall WC, Wilson J. 1981. The possible adjuvant role of Bordetella pertussis and pertussis vaccine in causing severe encephalopathic illness: a presentation of three case histories.Neuropediatri cs 12:374-381.

- Coulter HL, Fisher BL. 1985. DPT: A Shot in the Dark. New York: Harcourt Brace Jovanovich.

- Ehrengut W. 1977. Neurale Komplikationen nach Pertussis-Schutzimpfung. [Neurological complications following whooping-cough vaccination.] Monatsschrift für Kinderheilkunde 125:908- 911.

- Ehrengut W. 1980. Laesst sich die Reserve gegenueber der Pertussis-Schutzimpfung begruenden [Is the reserve in respect of protection against pertussis by immunization well-founded] Paediatrische Praxis 23:3-13.

- Globus JH, Kohn JL. 1949. Encephalopathy following pertussis vaccine prophylaxis. Journal of the American Medical Association141:507 - 509.

- Kulenkampff, M, Schwartzman, JS, Wilson, J. Neurological Complications of Pertussis Inoculation; Archives of Disease in Childhood; 1974, 49, 46.

- Madsen T. 1925. Whooping cough: its bacteriology, diagnosis, prevention, and treatment. Boston Medical Surgical Journal192(2):50 - 60.

- Madsen T. 1933. Vaccination against whooping cough. Journal of the American Medical Association101:18 7- 188

- Malmgren B, Vahlquist B, Zetterstrom R. 1960. Complications of immunisation. British Medical Journal2:1800 - 1801.

- Stewart GT. 1977. Toxicity of pertussis vaccine (letter).Lancet 1:1130.

- Stewart GT. 1979. Toxicity of pertussis vaccine: frequency and probability of reactions.Journal of Epidemiology and Community Health33:150 - 156.

- Ström J. 1960. Is universal vaccination against pertussis always justified? British Medical Journal 2:1184-1186.

- Sutherland JA. 1953. Encephalopathy following diphtheria-pertussis inoculation. Archives of Disease in Childhood28:149- 150.

- Toomey JA. 1949. Reactions to pertussis vaccine. Journal of the American Medical Association 139:448-450.
- Nedar PR, Warren RJ, "Patologie neurologiche riportate a seguito di vaccinazioni per il morbillo", Ped., 1968, 41:997-1001

- Biron P, Montpetit, Infante-Rivard C, Lery L, "Miastenia grave a seguito di anestesia generale e antiepatite B", Arch Intern. med 1988; 148: 2685

- Landrigan PJ, Whitte J, "Patologia neurologica a seguito della vaccinazione del morbillo", JAMA, 26 marzo 1973, v223(13):1459-1462

- Turnbull HM, "Encefalomielite a seguito della vaccinazione", Brit Jour Exper Path, 7:181, 1926

- Kulenkampff M, "Complicazioni neurologiche del vaccino anti-pertosse", Arch Dis Child, 1974, 49:46

- Strom J, "Ulteriori casi di reazioni avverse a vaccini tripli, specialmente di natura cerebrale", Brit Med Jour, 1967, 4:320-323

- Berg JM, "Complicazioni neurologiche della vaccinazione anti-pertosse", Brit Med Jour, 5 luglio 1958; p 24

- Bondarev VN, "Alterazioni del sistema nervoso in bambini dopo la vaccinazione", Pediatria, giugno 1969; 48:20-24

- Ehrengut W, "Conseguenze delle vaccinazioni sul sistema nervoso centrale", Lancet, 31 maggio 1986; 1(8492): 1275-1276

- Provvidenza G, "Un caso di benigna atassia acuta del cervelletto nell'infanzia", Arch Ital Sci Med Trop, 43:189-194, aprile 1962

- Katsilambros L, "Il fenomeno di apatia in uomini ed animali dopo l'iniezione di viruis in dosi molto elevate", Rev Med Moyen Orient, 20:539-546, nov.- dic. 1963

- Bondarev VN, "Alterazioni del sistema nervoso in bambini dopo le vaccinazioni", Pediatria, giugno 1969; 48:20-24

- Badalian LO, "Lesioni vaccinali del sistema nervoso in bambini", Vop Okhr Materin Dets, dic. 1959, 13:54-59

- Lorentz IT, "Polineuropatia sensoria post-vaccinale con mioclonus", Proc Aust Ass Neurol, 1969, 6:81-86

- Trump RC, White TR, "Atassia del cervelletto presumibilmente dovuta al vaccino del morbillo", JAMA, 1967, 199:165-166

- Allerdist H, "Complicazioni neurologiche a seguito della vaccinazione al morbillo", Inter Symp, Brussels, 1978, Development Biol Std, Vol 43, 259-264

- Finley KH, "Patogenesi di encefalopatia causata da vaccinazioni, Variola e morbillo", Arch Neur and Psychologist, 1938; 39:1047-1054                    

- Froissart M, "Acuta meningoencefalite immediatamente dopo la vaccinazione antinfluenzale", Lille Med, ott. 1978, 23(8):548-551

- Pokrovskaia N, "Complicazioni neurologiche in bambini a seguito di vaccinazioni alla varicella", Pediatriia, dic. 1978, (12):45-49

- Allerdist H, "Complicazioni neurologiche a seguito di vaccinazioni al morbillo. Valutazione dei casi tra il 1971 e il 1977", Monatsschr Kinderheilkd, gen. 1979, 127(1): 23-28

- Naumova RP, "Encefalite che si sviluppa a seguito delle vaccinazioni senza una reazione locale della pelle", Vrach Delo, luglio 1979, (7):114-115

- Goswamy BM, "Complicazioni neurologiche a seguito della vaccinazione alla varicella", J Ass Phys India, gen. 1969, 17:41-43

- Schchelkunov SN, "Il ruolo dei virus nell'induzione di encefalomielite allergica", Dokl Akad Nauk SSSR, 1990, 315(1): 252-255

- Walker AM, "Eventi neurologici a seguito di vaccinazione anti- difterica- tetano- pertosse", Pediatrics, marzo 1988; 81(3):345-349

- Shields WD, "Correlazione tra vaccinazione anti-pertosse e comparsa di patologie neurologiche: uno studio epidemiologico," J Pediatr, nov. 1988; 113(5):801-805

- Wilson J, "Complicazioni neurologiche delle vaccinazioni DPT nell'infanzia", Arch Dis Child, ott. 1973; 48(10): 829-830

Iakunin IA, "Complicazioni del sistema nervoso nei bambini a seguito di vaccinazioni preventive", Pediatriia, nov. 1968; 47(11):19-26

- Greco D, "Studio con controllo su encefalopatie associate con la vaccinazione anti-difterica e tetano in Campania, Italia," Bull World Health Organ 1985; 63(5):919-925
 

Bibliografia 2 - Danni neurologici da Vaccino
- Allerdist H, 'Complicazioni neurologiche a seguito di vaccinazioni di morbillo', Dev Biol Stand, 1979; 43:259-64

- Antony SJ, Fleming DF, Bradley TK, 'Encefalopatia disseminata (sindrome Brown-Sequard) post vaccino influenzale', J Natl Med Assoc., sett. 1995; 87(9):705-8

- Askanas A, 'Encefalite post-vaccinica ed infezione da enterovirus', Pediatr Pol, feb. 1966

- Auden GA, 'Alterazioni nel comportamento intervenute a seguito di encefalite in bambini', The Lancet 28 ott. 1922, p.901- 904

- Backman Z, 'Correlazione tra disabilità mentali, manifestazioni del comportamento e tossicità ed allergia cerebrale', The Digest of Chiropractic Economics, maggio- giugno 1985, p18-19

- Bakwin H, 'Danno cerebrale e disutrbi del comportamento in bambini', J. Pediatrics 34 (1949) 371-382

- Barbor PR, Grant DB, 'Encefalite a seguito di vaccinazione per il morbillo', The Lancet, 5 luglio 1969; 2 (7610): 55-6

- Baylet RJ, Camain R, 'Encefalite post-vaccinica: uno studio virologico', Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr, 1966;11(1):83-92

- Begg NT, Noah ND, 'Vaccinazioni per morbillo parotite e rosolia ed encefalite', British Med. Journal, 14 ott. 1989; 299 (6705): 978

- Bender L, 'Encefalopatie in bambini', Arch Pediatrics 60 (1943), p75-87

- Bitnun A, 'Encefalite causata dal ceppo vaccinale del virus del morbillo', Clin Infect Dis., ott. 1999; 29(4):855-61Bond ED, Appel KE, 'Il trattamento dei disturbi comportamentali derivanti da encefalite', New York: The Commonwealth Fund, 1931
È riportato il caso di una encefalite da virus del morbillo in un bambino apparentemente sano di 21 mesi, a distanza di 8 mesi dalla vaccinazione morbillo parotite rosolia

- Bond ED, Partridge GE, 'Disturbi comportamentali post-encefalitici in ragazzi e loro gestione in un ospedale', Am. J. Psychiatry VI (1926/ 1927), p25-80

- Bond ED, Smith LH, 'Disordini comportamentali post-encefalitici: rassegna di 10 anni alla Franklin School', Am. J. Psychiatry, (1935), 92: 1, p17-33

- Braginskaia VP, Sokolova AF, Ladodo KS, 'Encefalite post-vaccinica in un bambino di 3 anni e 4 mesi', Vopr Okhr Materin Det., apr. 1968; 13(4):75-7

- Brezin A, Lautier-Frau M, Hamedani M, 'Perdita di visione ed eosinofilia a seguito di vaccino antiepatite B', The Lancet 1993; 342: 563-4

- Buchner H, Ferbert A, Hundgen R, 'Polineurite craniale? Encefalite e mielite del cervelletto a seguito di vaccinazione influenzale preventiva', Nervenarzt., nov. 1988; 59(11):679-82

- Buchwald G, Steben B, 'Encefalite ed encefalopatia post-vaccinica', Med Welt, 22 ott. 1971

- Byers, Randolph K, Moll FC, 'Encefalopatie a seguito della vaccinazione profilattica di pertosse', Pediatrics 1:4 (1948), 439-457

- Campbell AG, 'Vaccinazione morbillo, parotite e rosolia ed encefalite', Brit Med. J., 7 ott. 1989; 299(6704): 916

- Cavanagh, Brett EM, Marshall WC, Wilson J, 'Il possibile ruolo adiuvante della pertosse bordetella e del vaccino della pertosse nel causare una grave sindrome encefalopatica: presentazione di 3 casi clinici', Neuropediatrics 12: 374-381 (1981)

- Cho CT, 'Panencefalite a seguito di vaccinazione per morbillo', JAMA, 28 maggio 1973; 224 (9): 1299

- Cherry JD, Brunell PA, Golden GS, Karzon DT, 'Rapporto su rassegna su pertosse e vaccinazione da pertosse', Pediatrics 81:6 Part 11 (giugno 1988) Supplement pp 936-984.
citazione: per più di 25 anni è stato ben noto che il vaccino della pertosse è un affidabile adiuvante per la produzione di encefalite allergica sperimentale. Questa encefalomielite allergica sperimentale è mediata da linfociti sensibilizzati piuttosto che da meccanismi di anticorpi del sangue. Il vaccino della pertosse è stato anche usato come adiuvante per ottenere le seguenti patologie autoimmuni sperimentali: tiroidite, miocardite, glomerulonefrite, uveoretinite ed anemia emolitica.

- Collomb H, Dumas M, Giordano C, 'Encefalite post-vaccinica (da vaccino della febbre gialla): uno studio neuroradiologico', Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr. 1966;11(3):587-90

- Collomb H, Rey M, Dumas M, 'Sindromi neuropsichiche durante encefaliti post-vacciniche', Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr., 1966; 11(3): 575-86

- Coulter H, Barbara F, 'A shot in the dark', New York: Harcourt Brace Jovanovich, 1985, Ed,. Verlag 1991

- Crowley S, al-Jawad ST, Kovar IZ, 'Vaccinazione morbillo parotite rosolia ed encefalite', Br. Med. J., 9 sett. 1989; 299 (6700): 660

- Damasio AR, Maurer RG, 'Un modello neurologico per l'autismo infantile', Archives of Neurology, v.35, 1978, p. 777-86

- DeLong GR, Bean SC, Brown FR, 'Reversibile sindrome autistica acquisita in encefalopatia acuta in bambini', Arch. Neurology 38 (1981), 191-194

- Dietrech RB, Bradley WG, Zaragoza EJ, Otto RJ, Taira RK, 'Valutazione con RM della modalità di mielinizzazione in infanti normali e ritardati nello sviluppo', AJR 150 (aprile 1988), 889-896

- Dietzsch HJ, 'Encefalite a seguito della prima vaccinazione di varicella nonostante pretrattamento con antigeni di vaccino', Kinderarztl Prax., sett. 1966; 34(9):425-8

- Dodson WE, 'Encefalopatie metaboliche nella patofisiologia neurologica', in: Eliason SG, Hardin WB, 'Neurological pathophysiology', Ed. 1978, New York, Oxford

- Dzagurov SG, Gurvich EB, Ozeretskovskii NA, 'Risultati di uno studio della patogenesi dell'encefalite post-vaccinica: 39 casi', Vopr Virusol, luglio- agosto 1981; (4): 398-404

- Ehrengut W, 'Vaccinazioni di varicella con encefalite infantile post-vaccinica', JAMA, 27 agosto 1973; 225 (9):1123

- Ehrengut W. 'Diabete mellito da encefalite post-vaccinica', Dtsch Med Wochenschr., 15 maggio 1970; 95(20):1135

- Encefalite virale fatale a seguito di inoculazione di vaccino della febbre gialla ceppo 17D. Rapporto di un caso di un - bambino di 3 anni', JAMA, 7 nov. 1966; 198(6):671-2

- Fejerman N, 'Encefalite post-vaccinica', Arch Argent Pediatr, ott.- dic. 1964

- Fejn DB, Skoff, mirsky AF, 'Riscontri clinici di disfunzioni del cervelletto in bambini autistici', J. Autism 11:3 (1981), 303-315

- Froissart M, Mizon JP, Leroux JL, 'Acuta meningoencefalite immediatamente dopo una vaccinazione influenzale', Lille Med., ott. 1978; 23(8):548-51

- Fujinami RS, Oldstone MB, 'Omologia di amino acidi tra il sito encefalitogenico delle proteine di base della mielina e il virus. Meccanismo per l'autoimmunità', Science 1985, 230: 1043-45

- Garcia-Monco JC, Coleman JL, Benach JL, 'Anticorpi alla proteina di base della mielina nel morbo di Lyme', J. of Inf. Dis. 1988; 158: 667-668

- Gillberg C, 'Sono l'autismo e l'anoressia nervosa correlati?', B. J. Psychiatry 143 (april 1983), 428 (a)

- Gillberg C, 'Epilessia manifestatasi come autismo infantile? Due casi clinici', Neuropediatrics 14 (1983), 206-212

- Globus JH, Kohn JL, 'Encefalopatia a seguito di vaccinazione di pertosse', J. Amer. Med. Assoc. 141:8 (1949), 507-509

- Goodwin, Cowan MA, 'Malassorbimento e disfunzione cerebrale: uno studio su bambini autistici', J. Autism 1 (1971), 48-62

- Greenebaum JV, Leichentritt B, Rosenthal FM, 'Effetti di encefaliti insorte durante l'infanzia su comportamento e personalità: uno studio di 50 casi', Ohio Stata M. J., (1945) 4, 1018-1021

- Gross WL, 'Sindrome da meningoencefalite a seguito della vaccinazione influenzale', J. Neurol., 14 feb. 1978; 217(3):219-22

- Gurvich EB, 'Isolazione del virus vaccinia da bambini con encefalite post-vaccinica a vari intervalli dopo la vaccinazione', Acta Virol., gen. 1975; 19(1):92

- Gurvich EB, 'Virus vaccinia in encefalite post-vaccinica', Acta Virol., marzo 1983; 27(2):154-9
Vengono descritti 84 casi di bambini con complicazioni neurologiche a seguito di vaccinazione di varicella.

 -Harold E, Buttram MD, 'Vaccino MPR (morbillo parotite rosolia) come potenziale causa di encefalite (infiammazione del cervello) in bambini', Townsend Letters, dic. 1997

- Harper J, Williams S, 'Stress ambientali precoci ed autismo infantile', M. J. Australia, 9 marzo 1974, 341-346

- Hemachudha T, Griffin DE, Giffels JJ, Johnson RT, Moser AB, Phanuphak P, 'Proteine di base della mielina come encefalitogeno in encefalomieliti e polineuriti a seguito di vaccinazioni antirabbiche', New England J. Med. 316:7 (1987), 369-374

- Herroelen L, de Keyser J, Ebinger G, 'Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito di immunizzazione con vaccino antiepatite B', Lancet 1991; 338: 1174-75

- Hetzler BE, Griffin JL, 'Autismo infantile e lobo temporale del cervello', J. Autism 11:3 (1981), 317-330

- Hill TR, 'Il problema dei disturbi di comportamento in bambini ed epidemie di encefaliti croniche', J. Neurology and Psychopathology 9:33 (1928), 1-10

- Hirtz DG, Nelson KB, Ellenberg JH, 'Epilessia a seguito di vaccinazioni infantili', J. Pediatrics 102:1, gen. 1983, 14-18

- Horn W, 'Encefalite a seguito di vaccino di varicella', Z Arztl Fortbild (Jena), 15 nov. 1965; 59 (22): 1204-6

- Iwasa S, Setsuji I, Akama K, 'Rigonfiamento del cervello causato dal vaccino di pertosse su topi', Japan. J. Med. Sci. Biol. 38 (1985) 53-65

- Jacob J, Mannino F, 'Aumento di pressione intracraniale a seguito di vaccinazioni di difteria, tetano e pertosse', A. J. Dis. Children 133 (feb. 1979), p217-218

- Jagdis F, Langston C, Gurwith M, 'Encefalite a seguito di somministrazione di vaccino di morbillo', Can Med Assoc J., 19 aprile 1975; 112 (8):972-5

- Jennings AD, 'Analisi del virus della febbre gialla isolato da un caso fatale di encefalite umana associata a vaccino', J Infect Dis., marzo 1994; 169 (3):512-8
- Jorch G, Kleine M, Erwig H, 'Coincidenza di encefalite da virus e vaccinazione morbillo parotite rosolia', Monatsschr Kinderheilkd., maggio 1984;132(5):299-300

- Kahn E, Louis H, 'Organic Driveness: a brainstem syndrome and an experience', New England J. Med. 210: 14 (5 apr. 1934), 748-756

- Kandt RS, 'Esame neurologico di bambini con disabilità mentali', Pediatric Clinics of North America 31:2 (aprile 1984), 297-315

- Kaplanski G, Retornaz F, Durand J, Soubeyrand J, 'Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito di vaccinazione antiepatite B e aplotipo HLA', J. Neurol Neurosurg Psychiatry, 1995; 58: 758-59

- Kennedy RLJ, 'La prognosi di sequelae di encefaliti epidemiche in bambini', A.J. Dis. Children, 28 (1924) p158-172

- Kim TM, 'Encefalite da virus vaccinale del morbillo in ragazza di 9 anni: studi ultrastrutturali, immunoistochimici e di ibridazione in-situ', Mod Pathol., maggio 1992; 5 (3):348-52

- Klingmuller G, 'Vaccinazioni di varicella ed encefalite post-vaccinica', Med Welt., 17 luglio 1965; 29:1653-4

- Komoto J, Otsuki S, 'Autismo infantile e distrofia muscolare di Duchenne', J. Autism, 14:2 (1984), 191- 195

- Kreiner R, 'Encefalite a seguito di vaccino antirabbica', Psychiatr Neurol Med Psychol (Leipz), sett. 1971; 23 (9):532-6

- Kulenkampff M, Schwartzman JS, Wilson J, 'Complicazioni neurologiche del vaccino di pertosse', Arch. Disease in Childhood 49:1 (gen. 1974), 46-49

- Label LS, Batts DH, 'Mielite trasversa causata da vaccino contenente embrione di papera', Neurol.; 1982; 34: 426-36

- Labauge R, 'Encefalite post-vaccinica in adulto: un caso con rapporto clinico- anatomico', Rev Neurol (Paris). 1979;135(11):803-13
È riportato il caso di un uomo di 27 anni che presentò 10 giorni dopo una serie di vaccinazioni (7 vaccini in 2 mesi) coscienza alterata, attacchi epilettici, emiplegia destra, disfunzioni vegetative e stato meningeo.

- Low NL, 'Studi elettroencefalografici a seguito di vaccinazione della pertosse', J. Pediatrics 47 (1955), 35-39

- Louis JJ, 'Un caso di encefalite dopo vaccino della febbre gialla del ceppo 17 D', Pediatrie, ott.- nov. 1981; 36 (7):547-50

- Lurie LA, Greenebaum JV, Leichentritt B, Rosenthal FM, 'Studi a lungo termine su bambini con comportamento post-encefalitico', A. J. Psychiatry (1947) 104, 171-179

- Mar ID, 'Encefalite a seguito della vaccinazione di febbre gialla', Ann Pediatr (Paris), 2 marzo 1967; 14(3):181-91

- Maurer RG, Damasio AR, 'Autismo infantile dal punto di vista della neurologia', J. Autism, 12:2 (1982), 195, 566- 569

- McCann BS, 'Asimmetrie emisferiche e autismo infantile', J. Autism 11:4 (1981), 401-411

- Meerbach W, 'Encefalite a seguito di vaccinazione della varicella', Schweiz Med Wochenschr., 11 sett. 1971; 101(36):1311-5

- Melchior JC, 'Spasmi infantili e vaccinzioni infantili di pertosse', Arch. Dis. in Childhood 52 (1977), 3-10

- Merritt HH, 'Textbook of neurology', sixth Edition, Philadelphia: Lea and Febiger, 1979

- Miller DL, Ross R, Alderslade R, Bellmann MH, 'Vaccinazioni di pertosse e gravi acute patologie neurologiche nei bambini', British M. J. 282 (16 maggio 1981), 1595- 1599

- Miller HG, Stanton JB, 'Conseguenze neurologiche di vaccinazioni', Q. J. Medicine 24: 89 (1954), 1-27

- Mnukhin SS, Isaev DN, 'Sulla natura biochimica di alcune forme schizzoidi o di psicopatia autistica', J. Autism 5 (1975), 99-108

- Murphy JV, Sarff KM, Marquardt KM, 'Attacchi epilettici e ricorrenti a seguito di vaccinazione di difteria, tetano e pertosse', A. J. Dis. Children 138 (ott. 1984), 908-911

- Naumova RP, 'Encefalite insorta a seguito di vaccinazione senza reazione locale della pelle', Vrach Delo, luglio 1979, (7):114-115

- Nalin DR, 'Vaccinazioni di morbillo, parotite e rosolia ed encefaliti', Br. Med. J., 11 nov. 1989; 299 (6709):1219

- Neal J, 'Encephalitis: a clinical study', New York: Grune and Stratton, 1942 & Neal J, 'Tipi di encefaliti epidemiche: un confronto dei casi visti al St. Louis nel 1933 e quelli visti a New York', Am. J. Public Health (1933), 23, p1144-1154

- Osvath P, 'Livelli IgE di infanti con complicazioni a seguito del vaccino della pertosse', Allergol Immunopathol (Madr), marzo-apr. 1979; 7(2): 111-4

- Palmar I, 'Encefalopatia a seguito di vaccinazione per la varicella', Vojnosanit Pregl., maggio 1972; 29(5):242-4.

- Pollock TM, 'Sicurezza del vaccino della pertosse', Lancet, 1 ott. 1983; 2(8353):795-6

- Poser CM, 'Encefalite post-vaccinica', Ann. Neurology 1983; 13: 341-2
I livelli IgE di 31 infanti che ebbero gravi complicazioni a seguito di vaccinazione di pertosse sono stati determinati attraverso RIST. I pazienti ebbero convulsioni, encefalite o sintomi di shock anafilattico. 29 su 31 avevano elevati livelli IgE. Il vaccino della pertosse è già noto provocare alterati stati di produzione Ige in roditori di laboratorio.

- Prensky AL, 'Il tempo: una quarta dimensione per le encefalopatie', New England J. Med. 310:23 (1984), 1527-1528

- Quitkin F, Klein Df, 'Due sindromi comportamentali in giovani correlate a possibile danno cerebrale minimo', J. Psychiatryc Research 7 (1969), 131-142
L’incidenza di bambini con anafilassi o collasso entro 24 ore dalla vaccinazione DPT è di 6 su 100.000. Vengono riportati 8 di questi casi.

- Rafalowska J, 'Caso di encefalite necroticans acuta nel corso di una reazione post-vaccinica', Neuropatol Pol, ott.- dic. 1965

- Ravkina LI, 'Encefalopatia post-vaccinica', Zh Nevropatol Psikhiatr Im S S Korsakova, 1973; 73 (2): 191-4

- Ribera EF, Dutka AJ, 'Polineuropatia associata con la somministrazione del vaccino antiepatite B', N. Eng. J. Med., 1983, 309: 614-15

- Rivers JM, Schwentker, 'Encefalomielite accompagnata da distruzione di mielite prodotta sperimentalmente in scimmie', J. Exp. Med., 1935; 61: 689-702

- Romanov VA, Bereshkova RV, 'Studi patomorfologici ed immunofluorescenti del neotropismo da vaccino della varicella', Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, giugno 1975; (6):66-72

- Rosenberg G, 'Meningoencefalite a seguito del vaccino influenzale', New England J. Med. 283 (1970), 12091211

- Saito H, 'Encefalomielite disseminata acuta a seguito di vaccinazione influenzale', Arch Neurol., sett. 1980; 37(9): 564-6

- Salwa S, 'Encefalite a seguito di vaccinazioni di varicella', Wiad Lek., 1 feb. 1973; 26(3):215-9

- Satz P, Soper DL, Orsini DL, Henry RR, Zvi JC, 'Mancinismo nell'autismo', Psychiatric Annals 15: 7 (luglio 1985), 447-449
Iniezione di vaccino della varicella nella circolazione di maialini di Guinea era accompagnata da sviluppo nel sistema nervoso di disturbi circolatori sub clinici e di fenomeni distrofici infiammatori di carattere reversibile. Usando un metodo di immunofluorescenza gli antigeni del virus del vaccino è stato rivelato nei neuroni del cervello e del fluido spinale degli animali. Notevoli processi emodinamici e processi distrofici infiammatori furono rivelati nel sistema nervoso di un bambino che era morto di encefalite post-vaccinica; antigeni al virus della varicella furono trovati in varie parti del sistema nervoso.

- Schain RJ, Yannet H, 'Autismo infantile: un'analisi di 50 casi e considerazioni su alcuni rilevanti concetti neurologici', J. Pediatrics 57: 4 (1960), 560-567

- Serafetinides EA, 'Epilessia, dominanza cerebrale e comportamento', in: M. Girgis & L.G. Kiloh ed., Limbic epilepsy and the dyscontrol syndrome. Amsterdam: Elsevier/ North Holland Biomedical Press, 1980
Un 12enne, precedentemente sano, mostrò i tipici segni di encefalomielite disseminata acuta 4 giorni dopo la vaccinazione influenzale. La tomografia computerizzata dimostrò un’area sub-corticale di bassa intensità nell’emisfero cerebrale sinistro. Il fluido cerebrospinale conteneva elevati livelli di immunoglobuline, specialmente IgG, ed un rapporto anomalo della catena kappa:lambda. Test cutanei per ipersensibilità alla proteina dell’uovo furono negativi, ma fu osservato un nuovo aumento di immunoglobuline e proteine del fluido cerebrospinale entro 10 giorni dai test cutanei.

- Schmutzhard E, Pohl P, Stanek G, 'Anticorpi Borrelia Burgdorferi in pazienti con forma ad intermittenza di sclerosi multipla cronica progressiva', J. Neurol Neurosurg Psychiatry, 1988; 5: 1215-1218

- Schoub BD, 'Encefalite in un ragazzo di 13 anni a seguito di vaccino di febbre gialla del ceppo 17D', J. Infect., luglio 1990; 21(1):105-6

- Schwebke D, 'Osservazioni cliniche e di EEG in encefailte post-vaccinica con risultato fatale', Kinderarztl Prax., luglio 1974; 42(7):307-12

- Sen Gupta PN, 'Encefalite post-vaccinica: rapporto di un caso', Indian J Pediatr., dic. 1975; 42(335): 356-7

- Shaw CM, Alvord FC, 'Relazione mezzo di sospensione - antigene nella produzione di encefalomielite sperimentale allergica in maialini della Guinea', J. Exp. Med. 1935; 61: 689-702

- Shaw FE, Graham DJ, Guess HA, 'Controllo post-marketing degli eventi avversi neurologici riportati a seguito di vaccino antiepatite B. Esperienza dei primi 3 anni', Am J. Epidimiol, 1988, 127: 337:52

- Stuart G, Krikorian KS, 'Incidenti neuroparalitici del trattamento antirabbica', Ann. Trop. Med. 1928; 23: 327-377

- Swamy H, Anisya V, Nandi SS, Kaliaperumd VG, 'Complicazioni neurologiche dovute a vaccino antirabbica di tipo semplice. Aspetti clinici e terapeutici', J. Assoc. Physicians India, 1991; 39: 667- 669

- Steinman L, Sriram S, Adelman NE, Zamvil S, McDevitt HO, Urich H, 'Modello con murine per l'encefalopatia da vaccino della pertosse', Nature 299, 21 ott. 1982, 738-740

- Stubbs EG, Crawford ML, Burger Dr, Vandenbark AA, 'Depressione della risposta linfocitaria in bambini autistici', J. Autism 7 (1977), 49- 55

- Student M, Sohmer H, 'Riscontri dalle risposte evocate da nervi auditivi e cervelletto di lesioni organiche del cervello in bambini con tratti autistici', J. Autism 8 (1978), 13- 20

- Tanguay PE, Edwards RM, 'Studi elettrofisici dell'autismo: il soffio del crollo', J. Autism 12:2 (1982), 177-184

- Tourbah A, Gout O, Liblau R, Cabanis EA, “Encefalite a seguito di epatite B: encefalite disseminata ricorrente o sclerosi multipla?”, Neurology, 22 luglio 1999; 53 (2):396-40.
Sono valutati 8 pazienti con infiammazione del sistema nervoso centrale sviluppata entro 10 giorni settimane dalla vaccinazione dell’epatite B.

 - Trajkov N, 'Encefalite a seguito di vaccino della varicella', God Zb Med Fak Skopje., 1971; 17:469-75

- Trevisani F, Gattinara GC, Caraceni P, 'Mielite trasversa a seguito di vaccini antiepatite B', J. Hepatol, 1993; 19: 317-18

- Tjakradinata D, 'Encefalite post-vaccinica', Paediatr Indones., nov.-dic. 1977; 17 (11-12):385-93

- Vilesova IS, 'Cambiamenti della proprietà del virus vaccinia isolato in encefalite post-vaccinica', Vopr Virusol., luglio-agosto 1985; 30(4):477-82

- Vich V, 'Contributo al problema di edema cerebrale allergico, a seguito di vaccinazione di varicella, che imita encefalite post-vaccinica', Z Arztl Fortbild (Jena), 1 nov. 1968; 62 (21):1183-5

- Wainsbren BA, Cashman N, Schell RF, Johnson R, 'Anticorpi Borrelia burgdorferi e sclerosi laterale amiotrofica', The Lancet, 1987; 2: 332-3

- Wainsbren BA, 'L'altra faccia della medaglia', Inf. Dis. News, 1992; 5:2

- Walker AM, KnJick H, Thompson RS, 'Eventi neurologici a seguito di vaccinazione difteria tetano pertosse', Pediatrics 81:3 (marzo 1988), 345- 349

- Warren WR, 'Encefalopatia dovuta al vaccino influenzale', AMA Archives Int. Med. 97 (1956), 803- 805

- Watson JG, 'Un bambino di 3 anni che ha sviluppato una reazione encefalitica al vaccino MPR (morbillo, parotite, rosolia) all'età di 15 mesi', Int J Pediatr Otorhinolaryngol., giugno 1990; 19 (2):189-90

- Westall FC, Root-Bernstein RS, 'Una spiegazione della prevenzione e della soppressione di encefalomieliti allergiche sperimentali', Mol. Immunol 1983; 2: 169-177

- White F, 'Vaccino del morbillo associato con encefalite in Canada', Lancet, 17 sett. 1983; 2(8351): 683-4

- Wiersbitzky S, 'Encefalite, meningite serosa e parotite a seguito di vaccinazione preventiva MPR?', Kinderarztl Prax., ott. 1992; 60(7):203-5

- Wiersbitzky S, 'Encefalite a seguito di contemporanea vaccinazione DPT, polio trivalente orale (Sabin) ed influenzale HiB', Kinderarztl Prax., giugno 1993; 61(4-5):172-3

- Wiersbitzky S, 'Encefalite da vaccinazione a seguito di vaccino del morbillo simile a disfunzioni ricorrenti cardiovascolari?', Kinderarztl Prax., giugno 1991; 59(6):187-8

- Wiersbitzky S, 'Attacchi cerebrali e encefalite a seguito di vaccini MPR, polio orale, influenzale HiB o DPT', Kinderarztl Prax., agosto 1993; 61(6):232-4

- Woods CA, 'Encefalopatia dovuta al vaccino influenzale', J. Pediatrics 65 (1964), 745- 748

- Yates A, 'Autismo: le evidenze di danno dell'emisfero sinistro', Arizona Medicine 16 (1984), 395-397

Danni Neurologici da Vaccino, altra Bibliografia:

Autism: A Unique Type of Mercury Poisoning Sallie, Bernard*, Albert Enayati, B.S., Ch.E., M.S.M.E.**, Teresa Binstock, Heidi Roger, Lyn Redwood, R.N., M.S.N., C.R.N.P., Woody McGinnis, M.D. http://www.altcorp.com/autism.htm
So What's Not to Like About Andrew Wakefield ?
So What's Not to Like About Andrew Wakefield ? So What's Not to Like About Andrew Wakefield ? So What's Not to Like About Andrew Wakefield ? http://www.autism-spectrum.com/vaccine.htm
[Media article] Secrets and lies: Is the astonishing rise in autism a medical mystery or a pharmaceutical shame? By Lesli Mitchell
Childhood jab linked to rise in cases of autism (Daily Express May 23, 2000)
Ted Koren, D. C. 
  [Media article] Secrets and lies: Is the astonishing rise in autism a medical mystery or a pharmaceutical shame? By Lesli Mitchell
Childhood jab linked to rise in cases of autism (Daily Express May 23, 2000)
Ted Koren, D. C. 
 
http://www.odyssee.net/~expodome/autism.htm#Top
Vaccines-Trigger for Autism? Vaccines-Trigger for Autism? Vaccines-Trigger for Autism? Vaccines-Trigger for Autism? http://www.odyssee.net/~expodome/trigger.htm#Top
Why Does The MMR Vaccine Need To Be Suspended? Why Does The MMR Vaccine Need To Be Suspended?  http://www.argonet.co.uk/users/jabs/mmrsuspend.html
Autism : Is there a vaccine connection?  Part I. Vaccination after delivery.------ F. Edward Yazbak, MD,
FAAP.
Autism : Is there a vaccine connection?  Part I. Vaccination after delivery.------ F. Edward Yazbak, MD,
FAAP.
http://www.garynull.com/documents/autism99b.htm Pt 2 http://www.garynull.com/documents/autism99b2.htm  
Laura J. Ruede, MLS reply to "THE ABCs OF MMRs AND DTPs: IS THERE AN ASSOCIATION BETWEEN VACCINATION AND AUTISM?" BY ERIC LONDON (A BIBLIOGRAPHIC ESSAY rev. 5-17-99 ) 60 pages
http://lib.tcu.edu/www/staff/lruede/autvacc   
IMMUNE RESPONSE TO BRAIN MYELIN IN AUTISTIC CHILDREN by Vijendra K. Singh, Reed P. Warren, Dennis Odell Utah State University, July 1992 IMMUNE RESPONSE TO BRAIN MYELIN IN AUTISTIC CHILDREN by Vijendra K. Singh, Reed P. Warren, Dennis Odell Utah State University, July 1992 IMMUNE RESPONSE TO BRAIN MYELIN IN AUTISTIC CHILDREN by Vijendra K. Singh, Reed P. Warren, Dennis Odell Utah State University, July 1992 IMMUNE RESPONSE TO BRAIN MYELIN IN AUTISTIC CHILDREN by Vijendra K. Singh, Reed P. Warren, Dennis Odell Utah State University, July 1992 http://attila.stevens-tech.edu/spons_proj/pages/immune.html
Measles-Mumps-Rubella (MMR) Vaccine as a Potential Cause of Encephalitis (Brain Inflammation) in Children by Harold E. Buttram, MD Townsend Letters Dec. 1997 http://www.mercola.com/issue5.htm
The Autism Explosion by Dr Rimland (with graph showing rise in autism since MMR vaccine)
http://autism.com/ari/editorials/explosion.html
AUTISM RESEARCH REVIEW INTERNATIONAL Vol. 12, No.1, 1998 EDITOR'S NOTEBOOK  Bernard Rimland. Ph.D.  ----
Vaccinations: The Overlooked Factors
The Role of Vaccines in the Causation of Autism and Related Disorders---Paul Shattock and Dawn Savery, Autism Research Unit, University of Sunderland, Sunderland, UK.1997
IS AUTISM A G-ALPHA PROTEIN DEFECT REVERSIBLE WITH NATURAL VITAMIN A?
AUTISM RESEARCH REVIEW INTERNATIONAL Vol. 12, No.1, 1998 EDITOR'S NOTEBOOK  Bernard Rimland. Ph.D.  ----
Vaccinations: The Overlooked Factors
The Role of Vaccines in the Causation of Autism and Related Disorders---Paul Shattock and Dawn Savery, Autism Research Unit, University of Sunderland, Sunderland, UK.1997
IS AUTISM A G-ALPHA PROTEIN DEFECT REVERSIBLE WITH NATURAL VITAMIN A?
AUTISM RESEARCH REVIEW INTERNATIONAL Vol. 12, No.1, 1998 EDITOR'S NOTEBOOK  Bernard Rimland. Ph.D.  ----
Vaccinations: The Overlooked Factors
The Role of Vaccines in the Causation of Autism and Related Disorders---Paul Shattock and Dawn Savery, Autism Research Unit, University of Sunderland, Sunderland, UK.1997
IS AUTISM A G-ALPHA PROTEIN DEFECT REVERSIBLE WITH NATURAL VITAMIN A?
http://home.att.net/~pediatricaac/
Autism 99 A National Emergency http://www.garynull.com/Documents/autism_99.htm
Dawbarns solicitors vaccine fact sheet also here: Society For The Autistically Handicapped 
http://www.rmplc.co.uk/eduweb/sites/autism/index.html
MMR Vaccinations and Interferon-Gamma possible sequelae: neurologic and/or gastrointestinal by Teresa Binstock  http://www.jorsm.com/~binstock/mmr-immu.htm
VACCINATION-INDUCED NEUROPATHIES Infection, Autoimmunity, and Autism by Teresa Binstock
http://www.jorsm.com/~binstock/vin.htm
Binstock, T. Hypothesis: Infection, antibiotics, vaccination-induced neuropathies: Mechanisms of pathogenesis in some cases of autism, ADHD, Tourette's,  OCD, and other neurological disorders.Bit.listserv.autism January 3 1997.
Complete articles at:
Binstock, T. Hypothesis: Infection, antibiotics, vaccination-induced neuropathies: Mechanisms of pathogenesis in some cases of autism, ADHD, Tourette's,  OCD, and other neurological disorders.Bit.listserv.autism January 3 1997.
Complete articles at:
http://www.whale.to/vaccines/autism23.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
 

Vaccine autism proven  Encephalomyelitis

Book
[2011] Shaken Baby Syndrome or Vaccine-Induced Encephalitis? by Harold Buttram, MD, FAACP and Christina England

Articles
[2011 July] $61 Million Dollar Settlement for a Child Injured by a Vaccine  hours after the baby received a routine diphtheria, tetanus and acellular pertussis (DTaP) vaccination, she started to have seizures, abnormal breathing, irregular heartbeats, and at 6:05am the next morning, her heart stopped completely. It took 6 minutes of CPR to revive her. She has spent that last 6 years of her life suffering from cognitive delays, cerebral palsy, encephalopathy, and seizure disorder. The family's attorneys say the $61 million dollar award will pay for the child's around the clock medical care for the rest of her life.

[2010 Feb] The Lancet Retraction Changes Nothing by David Kirby there are now at least six published legal or scientific cases of children regressing into ASD following vaccination - and many more will be revealed in due time......Another fact that gets little attention in this never-ending debate is that more than 1,300 cases of vaccine injuries have been paid out in vaccine court, in which the court ruled that childhood immunizations caused encephalopathy (brain disease), encephalitis (brain swelling) and/or seizure disorders. Encephalopathy/encephalitis is found in most if not all ASD cases, and seizure disorders in about a third of them.

Table of case-fatality rate of post-vaccinial encephalitis

[2009] Mum’s worries over girl’s smear jab The Thomas Telford School pupil fell ill with encephalitis, a rare brain virus, and NMDA, where her antibodies started attacking her brain..“I think it was the cervical smear injection. She had that a week before. It’s proving it.”

[2009 Oct] Valley Mom Blames Vaccines For Illness  Phoenix resident Melissa Ellingson said tetanus and flu shots she received this summer nearly cost her her life. “I couldn't talk. I couldn't walk. I couldn't feel my whole body. It was like I had an epidural of something,” Ellingson said. She developed encephalitis, or inflammation of the brain, about a month after the two vaccines.

[March 2007] Early fears about MMR in secret papers

Anna [MMR--paralysis, post vaccination encephalopathy]

Encephalitis: An acute inflammatory disease of the brain due to direct viral invasion or to hypersensitivity initiated by a virus or other foreign protein......Secondary encephalitis, usually a complication of viral infection, is considered to have an immunologic mechanism. Examples are encephalitides secondary to measles, chickenpox, rubella, smallpox vaccination, vaccinia, and many other less well defined viral infections. (Merck manual) http://www.merck.com/pubs/mmanual/section14/chapter176/176c.htm

Vaccine-associated neurotropic disease,  (previously described as post-vaccinal encephalitis)
Many of the mothers noticed that their children had a high-pitched cry soon after their vaccination or vaccinations. This is called the encephalitic cry, meaning that it is caused by an inflamed, swollen brain. It also explains the difficulty many mothers have in waking their children, the vomiting, passing out and irritability following vaccinations. These are all signs of an inflamed brain. The reason that pediatricians are telling these mothers that their children's reactions to these vaccines are normal is based on at least two factors. One, most pediatricians, in my experience, know absolutely nothing about a child's brain. When I was practicing, if anything happened to a pediatrician's patient that in any way indicated something was wrong with the child's brain, the doctor was on the phone with me in an instant. Most admitted they knew nothing about the brain. The second reason is that they are trying to avoid a lawsuit. If they can convince the mother that everything is well, they may avoid a trip to the courtroom. Most physicians are gunshy about lawsuits. It can also hurt their reputation. Vaccine Safety Manual  by Neil Z. Miller. Preface

[March 2008] [SO THERE ARE MORE HANNAH POLINGS WE JUST DON'T KNOW ABOUT? GOTCHA, JUDGE.--Dan Olmsted
We were also compensated by the Federal Government in 2002.  Our child suffered the same diagnosis after her routine immunizations.  Encephalopathy with autistic like symptoms.  I am not sure why people think this is the first case?  Maybe they are just the first to go so public.  I wonder how many other families have been compensated for the exact same symptoms?  When we settled with the government I did not get the impression that we were that unique; quite the opposite as I spoke to the Special Master (the judge for the compensation program).  - Misty Hiatt

Somewhat 35 years ago, when I worked in Gamaleya Institute of Epidemiology and Microbiology, a leading Russian center for vaccines development and immunology research, a tragedy happened: our measles vaccine caused an epidemics of encephalitis among vaccinated. Our senior immunologist and virologist, prof. Svet-Moldavsky, was sent to investigate. It turned out that at producing facility they slightly modified protocol, using overgrown rats instead of very young, as was required. Live virus vaccines are made nowadays essentially as in days of Pasteur, by multiple passage on animals brains. So these vaccines can induce antibody production not only to virus antigenes, but to components of brain tissue as well. While antigene composition of human and animals tissues is different, some overlapping exists, so autoimmune response against brain tissue of vaccinated children is possible. This happened in this case. The story never leaked into press, of course, due to Soviet era secrecy, but everybody in Institute knew it.
     Measles lethality drastically plummeted in last few decades, from several procents to one case in thousand infected. Most of it was due to concurrent bacterial infection pneumonia, which now effectively treated by antibiotics; these 1/1000 deaths are also caused not by virus itself, but autoimmune reaction on this virus targeting brain tissue. But there are sound reasons to fear that attenuated vaccine virus can induce analogic reactions. Many parents reported onset of autism symptoms immediately (several hours after) vaccination. Too early for viremia, but timing is exact for autoimmune reaction.
The Wakefield witch-hunt--Melanie Phillips

"Today, there are about 150 vaccines being worked on, and within the next decade, we could have a flu vaccine for the left nostril and one for one right nostril. Mankind will be used as a pin cushion. For every vaccination, minimal encephalopathy destroys brain cells. As a result, in Germany, there are 1.2 million children who have contracted hyperkinetic syndrome who are then treated with Psychopharmeca (a drug similar to Ritalin) used to calm them down... We have hundreds of thousands of so-called minimal cerebral dysfunction cases and millions of neurodermatitis patients. In Germany, there are millions of people with allergies. We don’t just produce minimal encephalopathies in the brain, but we also produce modifications of the genetic code."
Dr Buchwald MD[Media Sept 2002] Bosnia halts using Unicef-donated DTP vaccines after baby contracts encephalitis

"What could be the cause of so much encephalitis in the US population? The only possible cause is the childhood vaccination program. The pertussis and measles vaccines are particularly dangerous, but all the vaccines have made a certain contribution."--Harris Coulter

"The United States Public Health Bureau is extremely reticent about reporting diseases caused by vaccination but the report from 1922 to 1931 admitted that there had been 85 cases of post-vaccinal encephalitis, which DeKruif states "is the twin of infantile paralysis.""--Eleanor McBean

"He fell sick with a post-vaccination encephalitis, and ever since, I have a completely destroyed human being at home."--
Dr G Buchwald MD

"His mother took him for a DT booster, which changed his life. He got encephalitis from the vaccine. Extensive hospital work proved that there was no other possible cause, and in the work-up for ACC, Professor David Holdaway, New Zealand's strongest proponent for vaccination, wrote the report for ACC which stated that there was no doubt that this was a case of vaccine damage."--Hilary Butler http://www.netlink.co.nz/~ias/diphtheria.htm

Disintegrative psychosis is recognised as a sequel to measels encephalitis.Viral encephalitis can give rise to autistic disorders, particularly when it occurs early in life. *Wing L, The autistic Spectrum London Constable, 1996 pg 68-71

Infantile encephalitis - inflammation of the brain in children following infections,injury,etc.,and causing the cerebral palsies of children. ENCYCLOPEDIA  AND DICTIONARY OF MEDICINE AND NURSING;  MILLER AND KEANE.

National Vaccine Injury Compensation Program Vaccine Injury Table http://www.hrsa.dhhs.gov/bhpr/vicp/table.htm#

Measles-Mumps-Rubella (MMR) Vaccine as a Potential Cause of Encephalitis (Brain Inflammation) in Children-----Harold E. Buttram, MD

Antony SJ, et al.    Postvaccinial (influenza) disseminated encephalopathy (Brown-Sequard syndrome). J Natl Med Assoc. 1995 Sep;87(9):705-8. Review. PMID: 9583968; UI: 98242646.

Askanas A;   [Postvaccinal encephalitis and enterovirus infection] (Pediatr Pol, 1966 Feb)

Buchner H, et al.   [Polyneuritis cranialis? Brain stem encephalitis and myelitis following preventive influenza vaccination]. Nervenarzt. 1988 Nov;59(11):679-82. German. No abstract available.PMID: 3211251; UI: 89097428   

Buchwald G;   [Postvaccinal encephalitis and encephalopathy] (Med Welt, 1971 Oct 22) Buchwald G, et al.   

Harold E. Buttram, MD, Townsend Letters, December 1997"Measles-Mumps-Rubella (MMR) Vaccine as a Potential Cause of Encephalitis (Brain Inflammation) in Children," .

Bitnun A, et al.   Measles inclusion-body encephalitis caused by the vaccine strain of measles virus. Clin Infect Dis. 1999 Oct;29(4):855-61. PMID: 10589903; UI: 20055848.
Barbor PR, et al.  Encephalitis after measles vaccination. Lancet. 1969 Jul 5;2(7610):55-6. No abstract available.PMID: 4182814; UI: 69218681.       

Braginskaia VP, et al. [Postvaccinal encephalitis in a child aged 3 years and 4 months]. Vopr Okhr Materin Det. 1968 Apr;13(4):75-7. Russian. No abstract available.PMID: 4387468; UI: 69083500.

Begg NT, et al.    Mumps, measles, and rubella vaccination and encephalitis. BMJ. 1989 Oct 14;299(6705):978. No abstract available.PMID: 2553173; UI: 90029090.
Baylet RJ, et al.  [Post-vaccinal encephalitis: a virologic study]. Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr. 1966;11(1):83-92. French. No abstract available.PMID: 4380154; UI: 66158420.         

Campbell AG.     Mumps, measles, and rubella vaccination and encephalitis. BMJ. 1989 Oct 7;299(6704):916. No abstract available.PMID: 2510888; UI: 90057796.

Cho CT, et al. Panencephalitis following measles vaccination. JAMA. 1973 May 28;224(9):1299. No abstract available.PMID: 4739905; UI: 73173566.[See Related Articles]

Collomb H, et al.   [Postvaccinal encephalitis (yellow fever vaccination); neuro-radiological study]. Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr. 1966;11(3):587-90. French. No abstract available.PMID: 4382457; UI: 67213214.  

Collomb H, et al.   [Neuro-psychic syndromes during postvaccinal encephalitis]. Bull Soc Med Afr Noire Lang Fr. 1966;11(3):575-86. French. No abstract available.PMID: 4382456; UI: 67213213        

Cavanagh, NPC (1981); Brett, EM; Marshall, WC; Wilson, J; The Possible Adjuvant Role of Bordetella Pertussis and Pertussis Vaccine in Causing Severe Encephalopathic Illness: a Presentation of Three Case Histories; Neuropediatrics 12: 374-381 (1981)
The clinical and some laboratory details of three children who had severe neurological sequelae after either infection with Bordetella pertussis or immunisation with diphtheria, tetanus and pertussis vaccine and oral polio vaccine are reported. Each of these patients had had a recent or concurrent viral illness. The severity of their encephalopathic illness may have been due to an adjuvant role of B. pertussis or a component of the vaccines they received.

Crowley S, et al.  Mumps, measles, and rubella vaccination and encephalitis. BMJ. 1989 Sep 9;299(6700):660. No abstract available.PMID: 2572289; UI: 90028978.        

Cherry, J.D (1988)., Brunell, P.A., Golden, G.S., Karzon, D.T., (1988), Report of the task force on pertussis and pertussis immunization, Pediatrics 81:6 Part 11 (June 1988) Supplement pp 936-984.
Extract: For more than 25 years, it has been known that pertussis vaccine is a reliable adjuvant for the production of experimental allergic encephalitis.74’99"8 This experimental allergic encephalomyelitis is mediated by sensitized lymphocytes rather than serum antibody mechanisms.52 Pertussis vaccine has also been used as an adjuvant in the following experimental autoimmune diseases: thyroiditis, myocarditis, glomerulonephritis, uveoretinitis, and hemolytic anemia.49"9 Except for the adjuvant effect upon antibody responses to specific vaccines, there is no evidence that any of the experimental adjuvant activities of pertussis vaccine, and specifically LPF, occur in vaccinated children.

Dzagurov SG, et al.  [Results of a study of the pathogenesis of postvaccinal encephalitis]. Vopr Virusol. 1981 Jul-Aug;(4):398-404. Russian. PMID: 6117985; UI: 82063785.

Dietzsch HJ.   [Encephalitis following 1st smallpox vaccination despite pretreatment with vaccine antigens]. Kinderarztl Prax. 1966 Sep;34(9):425-8. German. No abstract available.PMID: 4162053; UI: 67015784.  

Ehrengut W.   Smallpox vaccination following childhood postvaccinal encephalitis. JAMA. 1973 Aug 27;225(9):1123. No abstract available.PMID: 4146661; UI: 73230617.
Ehrengut W. [Diabetes mellitus from post-vaccinal encephalitis]? Dtsch Med Wochenschr. 1970 May 15;95(20):1135. German. No abstract available. PMID: 4392770; UI: 70188407.

Finley, K H, "Pathogenesis of Encephalitis Occurring With Vaccination, Variola and Measles, Arch Neur and Psychologist, 1938; 39:1047-1054.

Froissart M, et al.    [Acute meningoencephalitis immediately after an influenza vaccination]. Lille Med. 1978 Oct;23(8):548-51. French. No abstract available.PMID: 723420; UI: 79072015   

Fejerman N;   [Post-vaccinal encephalitis] (Arch Argent Pediatr, 1964 Oct-Dec)
Gross WL, et al.  Meningoencephalitis syndrome following influenza vaccination. J Neurol. 1978 Feb 14;217(3):219-22. PMID: 75958; UI: 78132024.

Gamboa ET, Cowen D, Eggers A, Cogan P, Ganti R, Brust JC.Delayed onset of post-rabies vaccination encephalitis.Ann Neurol. 1983 Jun;13(6):676-8.PMID: 6136253 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Gurvich EB, et al. Isolation of vaccinia virus from children with postvaccinal encephalitis at late intervals after vaccination. Acta Virol. 1975 Jan;19(1):92. No abstract available.PMID: 235206; UI: 75125625.[See Related Articles]

Gurvich EB, et al.  Vaccinia virus in postvaccinal encephalitis. Acta Virol. 1983 Mar;27(2):154-9. PMID: 6135334; UI: 83252750.   
Horn W. [Encephalitis following smallpox vaccination]. Z Arztl Fortbild (Jena). 1965 Nov 15;59(22):1204-6. German. No abstract available. PMID: 4161632; UI: 66172634.
Jagdis F, et al.  Encephalitis after administration of live measles vaccine. Can Med Assoc J. 1975 Apr 19;112(8):972-5. PMID: 236821; UI: 75166215.
Jorch G, et al.  [Coincidence of virus encephalitis and measles-mumps vaccination]. Monatsschr Kinderheilkd. 1984 May;132(5):299-300. German. PMID: 6146928; UI: 84270405.
Jennings AD, et al.   Analysis of a yellow fever virus isolated from a fatal case of vaccine-associated human encephalitis. J Infect Dis. 1994 Mar;169(3):512-8. PMID: 7908925; UI: 94209744.       

Jorch G, et al.  [Coincidence of virus encephalitis and measles-mumps vaccination]. Monatsschr Kinderheilkd. 1984 May;132(5):299-300. German. PMID: 6146928; UI: 84270405      

Kim TM, et al.  Delayed acute measles inclusion body encephalitis in a 9-year-old girl: ultrastructural, immunohistochemical, and in situ hybridization studies. Mod Pathol. 1992 May;5(3):348-52. PMID: 1353879; UI: 92357667.
Klingmuller G.  [Smallpox vaccinations and post-vaccinal encephalitis]. Med Welt. 1965 Jul 17;29:1653-4. German. No abstract available.PMID: 4378496; UI: 66004721.       
Sen Gupta PN, et al. Post-vaccinal encephalitis. Report of a case. Indian J Pediatr. 1975 Dec;42(335):356-7. No abstract available. PMID: 6390; UI: 76212084.
Klingmuller G. [Smallpox vaccinations and post-vaccinal encephalitis]. Med Welt. 1965 Jul 17;29:1653-4. German. No abstract available.PMID: 4378496; UI: 66004721.
Koskiniemi M, et al.     Effect of measles, mumps, rubella vaccination on pattern of encephalitis in children. Lancet. 1989 Jan 7;1(8628):31-4. PMID: 2563011; UI: 89096098.

Kreiner R, et al.    [Encephalitis after rabies vaccination]. Psychiatr Neurol Med Psychol (Leipz). 1971 Sep;23(9):532-6. German. No abstract available.PMID: 4403287; UI: 72258327.    

Louis JJ, et al.   [A case of encephalitis after anti-yellow fever vaccination with the 17 D strain]. Pediatrie. 1981 Oct-Nov;36(7):547-50. French. No abstract available.PMID: 6119675; UI: 82105325     

Labauge R, et al. Postvaccinal encephalitis in adult. A case with anatomo-clinical report. Rev Neurol (Paris). 1979;135(11):803-13. French. PMID: 45321; UI: 81125716.The case reported concerns a man of 27 years who presented 10 days after a polyvaccination (7 vaccines in 2 months) altered consciousness, epileptic fits, right hemiplegia, vegetative dysfunctions and meningeal status. Evolutionary clinical course led to death in 21 days.

Meerbach W, et al.   [Encephalitis following smallpox revaccination]. Schweiz Med Wochenschr. 1971 Sep 11;101(36):1311-5. German. No abstract available.PMID: 4401022; UI: 72132896    

Mar ID, et al.    [Encephalitis following anti-yellow fever vaccination]. Ann Pediatr (Paris). 1967 Mar 2;14(3):181-91. French. No abstract available.PMID: 4387264; UI: 69064560.

Naumova, R P, et al, "Encephalitis Developing After Vaccination without a Local Skin Reaction", Vrach Delo, Jul 1979, (7):114-115.
Nalin DR.      Mumps, measles, and rubella vaccination and encephalitis. BMJ. 1989 Nov 11;299(6709):1219. No abstract available.PMID: 2574604; UI: 90089702  
No authors listed]  Fatal viral encephalitis following 17D yellow fever vaccine inoculation. Report of a case in a 3-year-old child. JAMA. 1966 Nov 7;198(6):671-2. No abstract available.PMID: 4380787; UI: 67043249.       

Osvath P, et al. IgE levels of infants with complications after pertussis vaccination. Allergol Immunopathol (Madr). 1979 Mar-Apr;7(2):111-4. PMID: 463714; UI: 79228768.
IgE levels of 31 infants who had severe complications after whooping cough vaccination, were determined by RIST. The patients had convulsions, encephalitis or anaphylactic shock symptoms. All but two had elevated IgE levels for their age. It is suggested that, in certain genetically predisposed human beings, pertussis antigen can also induce IgE synthesis, as has already been established in rodents. PMID: 463714, UI: 79228768
Palmar I, et al.     [Encephalopathy after vaccination against smallpox with permanent sequel--diabetes insipidus]. Vojnosanit Pregl. 1972 May;29(5):242-4. Serbo-Croatian (Roman). No abstract available.PMID: 4402923; UI: 72233718.      

Pollock TM, et al Safety of pertussis vaccine. Lancet. 1983 Oct 1;2(8353):795-6. No abstract available. PMID: 6137630; UI: 84012855.
Reported 8 children with anaphylaxis or collapse within 24 hours of DPT vaccination, for a rate of 6 cases per 100,000 children vaccinated

Ravkina LI, et al.   [Postvaccinal encephalopathy]. Zh Nevropatol Psikhiatr Im S S Korsakova. 1973;73(2):191-4. Russian. No abstract available.PMID: 4147549; UI: 74006550.       

Rafalowska J;   [Case of encephalitis necroticans acuta in the course of postvaccinal reaction] (Neuropatol Pol, 1965 Oct-Dec)
Romanov VA, Bereshkova RV.   Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol 1975 Jun;(6):66-72 [Pathomorphological and immunofluorescent studies of smallpox vaccine neurotropism]. [Article in Russian]  Experiments were conducted on guinea pigs sensitized with the AK C-vaccine components. In intracardiac injection with smallpox vaccine there was shown a possibility of development of marked hemodynamic disturbances, of the inflammatory-dystrophic processes of irreversibel character, with a subsequent neuronophagia and demyelinization. Injection of smallpox vaccine into the circulation of intact guinea pigs was accompanied by development in the nervous system of insignificant circulatory disturbances and of the inflammatory dystrophic phenomena of reversible character. A method of immunofluorescence was used and the antigen of the vaccine virus was revealed in the neurons of the brain and the spinal cord of the sensitized and intact animals. Marked hemodynamic and insignificant inflammatory-dystrophic processes were revealed in the nervous system of a child which died of the post-vaccinal encephalitis; an antigen of the smallpox virus was found by the immunofluorescent method in the nerve cells and the vessels in various portions of the nervous system. PMID: 239507, UI: 75221294

Salwa S. [Encephalitis following smallpox vaccination]. Wiad Lek. 1973 Feb 1;26(3):215-9. Review. Polish. No abstract available.PMID: 4144404; UI: 73149830.

Saito H, et al.     Acute disseminated encephalomyelitis after influenza vaccination. Arch Neurol. 1980 Sep;37(9):564-6. PMID: 7417057; UI: 81020711.     

Schwebke D, et al.    [Clinical and EEG course observations in postvaccinal encephalitis with fatal outcome]. Kinderarztl Prax. 1974 Jul;42(7):307-12. German. No abstract available.PMID: 4155459; UI: 75080434.    

Schoub BD, et al.     Encephalitis in a 13-year-old boy following 17D yellow fever vaccine. J Infect. 1990 Jul;21(1):105-6. PMID: 2384674; UI: 90347226. 
Sen Gupta PN, et al.  Post-vaccinal encephalitis. Report of a case. Indian J Pediatr. 1975 Dec;42(335):356-7. No abstract available.PMID: 6390; UI: 76212084.   
Trajkov N, et al.  [Encephalitis after smallpox vaccination]. God Zb Med Fak Skopje. 1971;17:469-75. Serbo-Croatian (Cyrillic). No abstract available.PMID: 4156973; UI: 76003870.     
Tjakradinata D, et al.  Post-vaccinal encephalitis. Paediatr Indones. 1977 Nov-Dec;17(11-12):385-93. No abstract available.PMID: 24200; UI: 78115076.      
Tourbah A, Gout O, Liblau R, Lyon-Caen O, Bougniot C, Iba-Zizen MT, Cabanis EA Neurology 1999 Jul 22;53(2):396-40. Encephalitis after hepatitis B vaccination: recurrent disseminated encephalitis or MS? Federation de Neurologie, Hopital de la Salpetriere and Faculte de Medecine Pitie-Salpetriere (Paris VI) France.
OBJECTIVE: To describe clinical and MRI features of patients with a disease suggestive of CNS inflammation after hepatitis B vaccination. METHODS: Eight patients with confirmed CNS inflammation occurring less than 10 weeks after hepatitis B vaccination are described. They received follow-up clinically and on MRI for a mean period of 18 months. RESULTS: Clinical and MRI findings were compatible with acute disseminated encephalomyelitis. However, clinical follow-up, repeated MRI, or both showed the persistence of inflammatory activity, which makes this encephalitis more suggestive of MS than of acute disseminated encephalomyelitis. CONCLUSION: The persistent inflammatory activity observed clinically and on MRI in these patients is comparable with that usually observed in MS. Epidemiologic studies are currently testing the hypothesis of a triggering role of hepatitis B vaccination in CNS demyelination. PMID: 10430433, UI: 99357502

Vilesova IS, et al. [Changes in the properties of the vaccinia virus isolated in postvaccinal encephalitis]. Vopr Virusol. 1985 Jul-Aug;30(4):477-82. Russian. PMID: 2865855; UI: 86046186.       
Vich V. [Contribution on the problem of allergic cerebral edema, following smallpox vaccination, that imitates post-vaccinal encephalitis].  Z Arztl Fortbild (Jena). 1968 Nov 1;62(21):1183-5. German. No abstract available. PMID: 4389294; UI: 69219963. 

Watson JG.   A child of 3 years who developed an encephalitic reaction to MMR (mumps, measles, rubella) immunisation at age 15 months. Int J Pediatr Otorhinolaryngol. 1990 Jun;19(2):189-90. No abstract available.PMID: 2373602; UI:

White F.    Measles vaccine associated encephalitis in Canada. Lancet. 1983 Sep 17;2(8351):683-4. No abstract available.PMID: 6136823; UI: 83296456.  
Wiersbitzky S, et al.    [Encephalitis, meningitis serosa and parotitis after MMR preventive vaccination? The Pediatric Vaccination Counseling Unit]. Kinderarztl Prax. 1992 Oct;60(7):203-5. German. No abstract available.PMID: 1359186; UI: 93060684.
Wiersbitzky S, et al.    [Encephalitis after simultaneous DPT and oral trivalent poliomyelitis (Sabin vaccine) and HiB preventive vaccination]? Kinderarztl Prax. 1993 Jun;61(4-5):172-3. German. No abstract available.PMID: 8103131; UI: 93368099.
Wiersbitzky S, et al.    ["Vaccination encephalopathy after measles vaccination simulating recurrent cardiovascular dysregulation?" The pediatric vaccination counseling unit]. Kinderarztl Prax. 1991 Jun;59(6):187-8. German. No abstract available.PMID: 1681130; UI: 92016158.
Wiersbitzky S, et al.     [Cerebral seizures and/or encephalitis after MMR, oral polio, HiB or DPT vaccination]? Kinderarztl Prax. 1993 Aug;61(6):232-4. German. No abstract available.PMID: 8105136; UI: 94017415.

See: National childhood encephalopathy study in 1976-9  + http://members.aol.com/danielsown/encephalitis/emily.htm
Tratto da: http://www.whale.to/vaccines/encephalitis.htm

vedi: Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  + Autismo dai Vaccini

Bibliografia su Danni alla mielina dai Vaccini: Vaccini e demielinizzazione

_ Nadler JP, Sclerosi multipla e vaccinazione antiepatite B, Clin Infect Dis, 1993; 17: 928-29

- Paradiso G. et al., Neuropatia multifocale demielinizzante a seguito di vaccino anti-tetano, Medicina (B Aires), 1990, 50(1):52-54

- Hamza H., Cao J., Li X., Zhao S., Studio in vivo degli effetti del vaccino anti-epatite B sull’espressione dei geni, dell’infiammazione e del metabolismo, Mol Biol Rep. 2012 Mar; 39 (3) :3225-33. Epub 2011 Jun 21

- Kaplanski G, Retornaz F, Soubeyrand J, Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito di vaccinazione anti-epatite B e haplotypo HLA, J Neurol Neurosurg Psychiatry, giugno 1995; 58(6):758-759

- Matyszak MK, Perry VH, Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito risposta di ipersensibilità ritardata nel tempo al bacillo Calmette-Guerin, Neuroscience, feb. 1995; 64(4):967-977


vedi anche: Autismo 1 + Autismo - 2 + Bibliografia per autismo dai Vaccini + Altra Bibliografia

Consulenze e perizie per danni da vaccino dott.  M. Montinari  +  Interrogazione Parlamentare   
Autismo, Vaccini, la prova
-
Il libro ormai esaurito, del dott. Massimo Montinari

Gli anticorpi che dovrebbero essere indotti da un vaccino NON indicano immunità. Ciò che mette molti medici in confusione è che parte della reazione nei confronti del vaccino porta alla produzione di anticorpi. Ciò è falsamente considerato immunità.

Continua in: Meningite Bibliografia +  Immunogenetica  +   Pag.2  +   Pag.3  +  Pag. 4  +  Bibliografia

Continua anche su:
Danni dei Vaccini +
 Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.