Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


BUSINESS dei VACCINI  
   "Vaccine Nation" è un documentario che racconta l'incredibile storia di Alan Yurko e della sua famiglia.
 Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica

Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

l'ASL DEVE per legge affiggere (esporre) su di una parete, gli effetti collaterali dei vaccini in ogni locale ove si vaccina
Vaccino Acelluvax (Chiron-Novartis) DANNOSO
20 FATTI misconosciuti sui Vaccini + Perche' vaccinare ? + I miti dei Vaccini
MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
Alluminio ed altro....nei Vaccini ecco i gravi danni:
http://edgytruth.com/2016/07/18/vaccine-ingredients-comprehensive-guide/#
Storia dei Vaccini - 1 + Storia dei Vaccini - 2
La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
Premi in denaro ai medici che vaccinano...
Vaccine-story-Peer-Review-1000
 

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE - Le VERITA' NASCOSTE = Business miliardari
Il giro d’affari delle aziende farmaceutiche nel mondo ha superato nel 2010 i 610 miliardi di euro, fatturato a cui quelle italiane contribuiscono con una quota di circa 25 miliardi. Negli anni successivi la spesa per i vaccini e' aumentata.....

Per Big Pharma il vaccino è d'oro  - By Onofrio Giuffre' - Giu. 2009
UBS  (banca svizzera) analizza il ramo delle vaccinazioni. cinque società controllano l'85% del mercato. Le vendite aumenteranno del 9% l'anno fino al 2014. Ma i gruppi leader hanno un vantaggio competitivo inattaccabile.
I vaccini avranno un peso sempre maggiore nei bilanci delle case farmaceutiche. Le vendite saliranno del 9% all'anno fino al 2014: un tasso sostenuto, anche se in rallentamento rispetto a quella degli ultimi quattro anni (+26%). Sono queste le previsioni degli analisti di UBS, Martin Wales e collaboratori.
NdR: ......Infatti per arricchirsi, stanno facendo Terrorismo mediatico
in tutto il mondo con la paura delle epidemie e pandemie.....pilotate....
vedi: Influenza maiala.....o suina, (A) H1N1 e cosi' si genera e si amplia il
mercato dei malati............con i danni dei vaccini

IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E' STATO APPROVATO per cui  E' RIMASTO sulla CARTA.... e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO....a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI......Big Pharma ringrazia...

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che
hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
 By  Dott.
Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf 
Tratto da:  http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf
... ed e' noto che... le
infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....


AUSTRALIA - Stato del Victoria - Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno "connessioni neurologiche extra" che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno "sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche" e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso...., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l'autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione. 
"Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini", scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us:
@theage on Twitter | theageAustralia on Facebook


Commento
NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe' non dotati.....invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare....?... questo perche' i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !

Uno studio in inglese dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/?s=Studies+Prove+Without+Doubt+That+Unvaccinated+Children+Are+Far+H

Bambini vaccinati e non: RITIRATO lo studio che li mette a confronto ! - 04/01/2017
By Vicki Batts - Traduzione a cura di: Emanuela Lorenzi - Fonte: naturalnews.com
Ritirato lo studio che esaminava le differenze nello stato di salute fra bambini vaccinati e non vaccinati
La censura della scienza non è un fatto nuovo.
In Canada, ad esempio, hanno suscitato molte perplessità i vincoli governativi sempre più stringenti che impedivano agli scienziati di rendere note al pubblico le loro scoperte. La censura, nel suo complesso, è un problema costantemente sottostimato nella nostra società. L'elezione di Donald Trump ha certamente mostrato il fatto che i media mainstream riportano solo le narrazioni che vogliono farci vedere.

Nell'ultimo caso di censura scientifica, un articolo di una rivista scientifica è stato “rimosso,” ma solo dopo che i sostenitori dei vaccini hanno dichiarato che doveva essere eliminato. Lo studio, vedete, esaminava le differenze nello stato di salute fra bambini vaccinati e non vaccinati. I risultati indicavano che "i bambini vaccinati mostravano significativamente meno probabilità di ricevere diagnosi di varicella e pertosse rispetto ai non vaccinati, ma significativamente più probabilità di ammalarsi di polmonite, otite media, allergie e patologie del neurosviluppo - NDDs (definite come disturbo dello spettro autistico, sindrome da deficit di attenzione e iperattività, e/o  disturbo dell'apprendimento).”

Dalle segnalazioni delle madri, i ricercatori hanno scoperto che i bambini vaccinati erano più soggetti ad allergie e patologie del neurosviluppo (NDDs). Il team ha notato che anche dopo aver tenuto conto di altri fattori, la vaccinazione restava associata in modo rilevante alla presenza di patologie a carico del neurosviluppo, con una probabilità di ricevere una diagnosi di questo tipo quasi tre volte superiore rispetto al controllo. La combinazione di nascita pretermine e vaccinazione produceva un rischio persino maggiore di NDDs, aumentandone le possibilità di oltre sei volte. 

Nell'abstract, i ricercatori hanno scritto come conclusione: “In questo studio basato sui report delle madri, i vaccinati hanno avuto un tasso superiore di allergie e di patologie del neurosviluppo rispetto ai non vaccinati.
La vaccinazione, ma non la nascita pretermine, è rimasta associata in modo significativo a questo tipo di malattie dopo aver tenuto conto di altri fattori. Tuttavia, la nascita pretermine combinata con la vaccinazione  era associata ad un aumento apparentemente sinergico nello sviluppo di NDDs. Sono necessarie ulteriori ricerche che coinvolgano campioni più ampi e indipendenti per verificare e comprendere queste scoperte inattese ed ottimizzare l'impatto dei vaccini sulla salute dei bambini.”

Baxter Dmitry di Investment Watch Blog sottolinea che questo studio è stato  “rimosso” dalla rivista Frontiers In Public Health. Normalmente, è ancora possibile vedere la copia cache nell'archivio di internet. Ma Baxter afferma che anche quella è stata cancellata, dichiarando “anche la copia cache disponibile nell'archivio di internet è stata rimossa, il che denota l'esistenza di una vera e propria campagna per evitare che il pubblico venga a conoscenza di questo studio.”
Fortunatamente, è stato salvato uno screenshot dello studio prima che il tutto scomparisse per sempre da internet.

Prima di essere rimosso da internet, lo studio è stato sottoposto ad una enorme quantità controlli; a quanto pare in questo caso l'uso di sondaggi, che vengono ampiamente utilizzati per la raccolta dati - sarebbe in qualche modo viziato dal "biais" (forma di distorsione della valutazione causata dal pregiudizio, N.d.T.). Fra i più suggestivi commenti pubblici, “Questo studio è caratterizzato da carente progettazione, benché i risultati non  siano impossibili.  Esso si basa sui report spontanei delle madri, inducendo al biais,” e “Ecco un altro studio spazzatura sulla rivista Frontiers. Scienziati, smettetela di recensire/pubblicare qui.”
Non è certo la prima volta che uno studio che mostri i potenziali effetti nocivi dei vaccini viene ritirato da internet.
A febbraio, la rivista Vaccine rimosse temporaneamente, e poi alla fine ritirò, uno studio che associava il vaccino contro il papillomavirus (HPV) a disturbi comportamentali nei topi.  
Pubblicare ricerche che contengono informazioni in conflitto con le narrazioni mainstream continua a mostrarsi un modo veloce e facile per trovarsi sulla lista nera della censura da parte dei media tradizionali.
Questo fatto sottolinea ancora una volta l’importanza della ricerca indipendente e dei media alternativi.

Fonti:
http://www.activistpost.com/2016/12/vaccinated-versus-unvaccinated-children-2016-health-study-pulled-from-publication.html
http://www.naturalblaze.com/2016/12/notable-study-on-vaccinated-vs-unvaccinated-children-pulled-from-web.html
http://www.universityworldnews.com/article.php?story=20130625133943361
https://vaccineimpact.com/2016/retracted-paper-linking-hpv-vaccine-to-behavioral-issues-republished/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ll CDC ha ammesso che tra 1955-1963 più di 98 milioni di americani hanno ricevuto una o più dosi di un vaccino per la poliomielite che è stato contaminato da un virus per il cancro chiamato virus Simian 40 (SV40).
http://www.vaccines.news/2015-09-23-cdc-admits-98-million-americans-were-given-cancer-virus-via-the-polio-shot.html


Il CDC ha messo l'articolo nel suo sito in basso nella pagina, insieme a Google, ma poi lo ha rapidamente tolto, ma il sito è stato memorizzato nella cache, che per fortuna e' stato salvato per simboleggiare questa grande ammissione ed oscuramento.
Ad ulteriore conferma questa ammissione incredibile, assistente professore di patologia alla Loyola University di Chicago Dr. Michele Carbone è stata in grado di verificare autonomamente la presenza del virus SV40 in campioni di tessuto e tessuto osseo delle pazienti che sono morti durante quel periodo. Ha scoperto che il 33% dei campioni con tumori ossei osteosarcoma, il 40% di altri tumori ossei, e il 60% dei tumori polmonari del mesotelioma tutto conteneva questo oscuro virus. Questo lascia la postulazione che verso l'alto di 10-30.000.000 effettivamente contratta e sono stati influenzati negativamente da questo virus, per essere mortale accurate.

 

Vaccini: entro il 2012 - ricavi in forte crescita per i produttori
Il mercato dei vaccini si rivelerà uno dei settori più redditizi dell`industria farmaceutica. A dirlo è un rapporto, stilato dalla Rncos (compagnia specializzata nelle ricerche di mercato del settore medico-farmaceutico) , che entro il 2012 pronostica un aumento dei ricavi del settore di oltre 30 miliardi di dollari.
Con una previsione di crescita di oltre il 16% nei prossimi 5 anni, l`industria dei vaccini si svilupperà - secondo il rapporto - a una velocità fortemente sostenuta. Stati Uniti ed Europa si aggiudicheranno ancora una volta il podio di principali mercati, confermandosi le aree geografiche maggiormente trainanti.
Inoltre, se attualmente a dominare il mercato sono i vaccini indirizzati ai bambini, quelli destinati agli adulti nel giro di cinque anni copriranno un ampio spicchio della produzione, rivelandosi determinanti per la crescita del settore. Il mercato del vaccino contro il cancro, che rappresenta attualmente uno sei segmenti più fruttuosi, entro il 2012 coprirà infatti circa il 27% dei ricavi totali.

Oltre a tali previsioni, il rapporto fornisce un`analisi complessiva del mercato dei vaccini. Ne emerge una situazione di forte concentrazione, nella quale i 4 marchi maggiori nel 2007 occupavano oltre l`86% dell`intero spazio commerciale.     

Tratto da: http://salute24.ilsole24ore.com/economia/news/1190_Vaccini:_entro_il_2012ricavi_in_forte_crescita.php

Sanofi Aventis regala 100 case alla Protezione Civile...e Bertolaso gli compra 24 milioni di vaccini (ovvero come si "comprano" i contratti per farsi acquistare i vaccini...) - Scoppito - Abruzzo – Italy - Set. 2009 -
vedi in questa pagina piu' sotto la descrizione sul tema.

L'industria dei vaccini contro Wakefield !

Quasi tutti i bambini italiani ricevono 25 vaccini dalla nascita al 15° mese !
- 3° mese (61°-90° giorno): Prima dose vaccino Esavalente (che comprende Difterite, Tetano, Pertosse (facoltativo), Epatite B, HIB (facoltativo), Polio, in un’unica iniezione) - Prima dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 5° mese: Seconda dose vaccino Esavalente - Seconda dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 11°-12° mese: Terza dose vaccino Esavalente – Terza dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 13°-15° mese: Prima dose vaccini facoltativi MPRV (morbillo, rosolia, parotite, varicella in unica iniezione) – Vaccinazione anti Meningococco C (una dose)
.....senza contare la vaccinazione per il Cancro all'utero (vaccino pericoloso NON testato che ha già dato i suoi risultati !)

I vaccini sono una scarica enorme di tossine invasive e pericolose nei corpi umani ed animali, ma e specie nei bambini ! + Bimbi scossi + Bimbi Down + Sids + Morte nella culla + Uccisi dai vaccini + Le porcherie vaccinali

IMPORTANTE: OGNI tipo di Vaccino produce Stress ossidativo cellulare e quindi tissutale !

Nuovo studio JAMA conferma segnalazioni delle Infermiere: avvenimenti di routine per danni Vaccino in Ospedale per neonati ! - 06/23/2015
New JAMA Study Confirms Nurse Whistleblowing: Routine Hospital Vaccine Damage Happening to Infants
http://www.jeffereyjaxen.com/blog/new-jama-study-confirms-nurse-whistleblowing-routine-hospital-vaccine-damage-happening-to-infants


SPAGNA - Smettere di vaccinare per lo HPV (cancro all’utero) - Giugno 2015 - Gardasil-Cervarix
Stop vaccinations against HPV – 26/06/2015
http://sanevax.org/spain-stop-vaccinations-against-hpv/
Firmare la petizione:
http://saludnutricionbienestar.com/peticion-virus-papiloma/firma/index_f2.php?xc1=XSP1R507&d

Confessione shock di un ex dirigente di un'industria farmaceutica
https://www.youtube.com/watch?v=zDOi81tiWz8&feature=youtu.be

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010
CDC e Conflitti di interesse - 1 + CDC e Conflitti di interesse - 2 + CDC e Conflitti di interesse - 3 + Corruzione + Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione

CDC conflitti di interesse anche per i vaccini + anche per la FDA
http://healthimpactnews.com/2014/cdcs-purchase-of-4-billion-of-vaccines-a-conflict-of-interest-in-overseeing-vaccine-safety/

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

TOP di “DONATORI” da parte di BIG PHARMA
Big Pharma ha donato milioni di dollari, ai legislatori della California PRIMA del dibattito sui vaccini….. Dati forniti dallo Stato dimostrano che le aziende farmaceutiche ed i loro gruppi commerciali (che fanno lobbing) hanno “donato” più di $ 2 milioni di dollari per i legislatori attuali nel 2013-2014

Ecco le cifre Donate divise per:
Azienda – Donazione per campagne per le elezioni – Pagamenti diretti delle lobbies

Pharmaceutical company or group Campaign donations to current state legislators Direct lobbying payments


        -         -

Johnson & Johnson Inc.                
$86,300                                 $583,926
GlaxoSmithKline  $32,250            
$561,479
Eli Lilly & Company                      $193,100 
                             $280,863
Gilead Sciences Inc.                     $77,600  
                              $196,732
Biocom PAC                                
$30,000                                $223,224
Sanofi                                        
  $48,000                                 $172,500
Abbott Laboratories                     
  $173,600                               $42,500
Astellas Pharma US Inc.              
 $47,900                                $161,440
AstraZeneca Pharmaceuticals LLP
 $157,300                              $49,583
Merck & Co. Inc.                         
 $91,600                                 $108,204
California Pharmacists Association
 $53,389                                $134,176
Pharmaceutical Research & Manufacturers Assn.    
                                                 
$137,950                                $45,455
Eisai Inc.                                   
 $92,000                                 $88,000
Bristol-Myers Squibb Company    
 $32,300                                 $144,101
Pfizer                                        
 $150,600                                $21,250
AbbVie                                      
 $138,425                                $25,530
Amgen                                        $105,600      
                         $45,455
Allergan USA Inc.                         $120,100
                              $22,757
Takeda Pharmaceuticals USA Inc. $40,000   
                             $83,348
Pharmacy Professionals of California  $32,000    

TOP DRUG MAKER RECIPIENTS
Lawmaker - Party/District – Amount
(Destinatari – Distretto/partito – Ammontare della donazione..)

Sen. Richard Pan*      D-Sacramento    $95,150
Assembly Speaker Toni Atkins      D-San Diego       $90,250
Sen. Ed Hernandez*    D-Azusa     $67,750
Sen. Holly Mitchell*     D-Los Angeles    $60,107
Assemblyman Brian Maienschein* R-San Diego       $59,879
Senate President Pro Tem Kevin de León       D-Los Angeles    $56,648
Sen. Isadore Hall        D-Compton $52,400
Sen. Jerry Hill     D-San Mateo      $50,209
Assemblyman Henry Perea  D-Fresno    $49,550
Assemblywoman Shirley Weber    D-San Diego       $47,000
Assemblyman Mike Gatto     D-Los Angeles    $46,491
Assemblywoman Susan A. Bonilla*        D-Concord $45,600
Sen. Andy Vidak R-Hanford  $42,800
Assemblyman Tom Daly      D-Anaheim $40,300
Assemblyman Kevin Mullin   D-South San Francisco $38,400
Assemblyman Adam Gray    D-Merced   $37,000
Assemblyman Rob Bonta*    D-Alameda $36,750
Assemblyman Anthony Rendon     D-Lakewood       $36,200
Assemblyman Jimmy Gomez*      D-Los Angeles    $33,850
Assemblyman Richard Gordon      D-Menlo Park     $33,100
*Member of the Assembly or Senate health committees

Source: Bee analysis of secretary of state campaign finance and lobbying reports
Fonte: Dalle analisi della segreteria dello stato, sul finanziamento da parte delle lobbies per le campagne elettorali

Altre disposizioni legislative hanno un impatto più diretto sul settore, ed è il soggetto politico attivo.
Le aziende farmaceutiche e quelle dei loro gruppi commerciali (uffici delle lobbies) hanno dato più di $ 2 milioni di dollari per gli attuali membri della legislatura nel 2013-2014, circa il 2 per cento del totale raccolto, i documenti lo dimostrano. Nove dei 20 destinatari, sono sia i leader legislativi o servono su entrambi i comitati di salute dell'Assemblea o del Senato. Ricevono cadauno più di $ 95.000; il destinatario cima di denaro contante per la campagna settoriale è il senatore Richard Pan, un democratico di Sacramento, medico, che sta portando avanti le proposte di legge per i vaccini obbligatori.

Inoltre, l'industria farmaceutica ha donato più di $ 500.000 per gruppi esterni di spesa della campagna elettorale che hanno contribuito a eleggere alcuni membri attuali e cio’ lo scorso anno.

Le Principali aziende farmaceutiche anche speso quasi $ 3 milioni nel corso della sessione legislativa 2013-2014 di lobbying durante la legislatura, il governatore, a bordo e di altre agenzie dei farmacisti statali, secondo le informazioni dello Stato.

Informatore dei CDC CONFESSA la FRODE e le FALSIFICAZIONI sugli studi della correlazione VACCINO=AUTISMO

LOBOTOMIA con i Vaccini - Alex Jones di Infowars, uno dei più importanti siti web di media alternativi degli USA, ha realizzato un video sulla minaccia di una nuova generazione di vaccini che mette in evidenza il manifesto della Jane Burgermeister come una delle piu’ importanti notizie giornalistiche sulle vaccinazioni di massa…..per generare una sottospecie di uomini robot…. 
vedi: http://ilsole24h.blogspot.com/2010/08/alex-jones-di-infowars-mostra-il.html
Sole Attivo: http://ilsole24h.blogspot.com/  +  Danni dei Vaccini +  Business farmaci

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

Video, Vaccinazioni Forzate = bambini handicappati e non solo....

L’Immunità di gregge, è la supposta carta vincente per la difesa della vaccinazione in TV, Internet, riviste mediche e giornali, sul motivo per cui dovremmo essere vaccinati più e più volte per tutta la vita, con un numero sempre crescente di vaccini e cio' per ogni malattia.
Lo sbandierato a 360° "supposto successo delle vaccinazioni" è basato fondamentalmente su "teorie" che si danno per scontate, senza controllarle. Quando si entra nei particolari si evince e si dimostra invece che il tasso di incidenza e di morte di molte malattie infettive, è diminuito radicalmente nel e dal momento in cui si registrava un miglioramento delle condizioni, igienico-sanitarie, abitative, alimentari e delle procedure di isolamento,
Pero' siccome nello stesso periodo sono stati introdotti i vaccini, la medicina ufficiale ha dato per scontato che la sola vaccinazione sia stata interamente responsabile della scomparsa di queste "malattie" e per far quadrare questa teoria fasulla, ha cambiato nome alle malattie.....QUI in queste pagine ve ne daremo la dimostrazione !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La propaganda di BIG PHARMA
La diarrea, insieme alla meningite e la polmonite,… le autorita’ ci dicono, sono tra le principali cause di morte tra i bambini nei paesi in via di sviluppo. Si stimano circa 500.000 vittime l’anno.
In realta’ queste cosiddette “malattie” sono state generate con le precedenti campagne vaccinali dell’OMS che hanno reso quelle popolazioni immunodepresse, e per di piu’ sotto alimentate, quindi malnutrite e con scarsissima igiene. L’85% di questi bambini, una percentuale sconvolgente, è costituita da africani e asiatici.
L’azienda farmaceutica GlaxoSmithKline (GSK), che ha sede in Gran Bretagna, ha recentemente proposto un “accordo” per somministrare alle nazioni povere 125 milioni di dosi del vaccino Rotavirus – il Rotarix – per mezzo del gruppo GAVI, l’agenzia di vaccini internazionali finanziata dai paesi sviluppati come il Regno Unito, Germania, ecc., la GSK e la multinazionale farmaceutica Merck dominano il mercato del vaccino rotavirus. Continuando a vaccinare, il mercato dei malati si arrichira’ sempre piu’….
 
Come si finanziano le case farmaceutiche
Il meccanismo finanziario che sovvenziona i vaccini si chiama Advance Market Commitment (AMC), una struttura creata dal G8, dalla Banca Mondiale e dalla Fondazione Gates per “aiutare” le multinazionali farmaceutiche, nel lungo termine, per vaccinare le popolazioni, ignare dei loro danni, nei mercati dei paesi in via di sviluppo.

Rotarix vaccino: dal 2007 circa 50 milioni di bambini, con circa dieci milioni di dosi, sono stati vaccinati, con questo vaccino.
Nel 2009 la vendita globale di questo farmaco è arrivata a 440 milioni di dollari, un aumento del 50% rispetto al 2008, e il Rotateq della Merck ha realizzato vendite per un totale di 564 milioni di dollari...
vedi: www.ngpharma.eu.com/news/gsk-merck-rotavirus-vaccines-safe/
Il direttore esecutivo di  GSK, Andrew Witty, ha descritto la struttura dei prezzi “, né una tattica, né un gesto filantropico isolato, ma fa parte di una strategia concordata, per cambiare il nostro modello di vendita”, progettata per poter unire “il successo commerciale ai contributi per i sussidi nel lungo termine”... pagati anche con  denaro pubblico, cioe’ con le tasse dei contribuenti…
 
Struttura dei prezzi e profitti
Le Compagnie farmaceutiche, come GSK sostengono che i costi dell’innovazione, ossia della Ricerca e Sviluppo, e quelli per l’introduzione di un nuovo farmaco (vaccino), sul mercato oscillano tra i 1000 ed i 1700 milioni di dollari. Questo e’ il loro parere…la realta’ e’ un’altra…
L’AMC  e il GAVI, che hanno raccolto 4,3 miliardi di dollari per finanziare l’acquisto di vaccini, sono stati introdotti “con la premessa che bisogna compensare l’alto costo della R&S delle multinazionali finanziarie”....

Nell’ultimo decennio l’industria farmaceutica negli Stati Uniti - della quale più della metà è composta da aziende con sede in Europa - è stata di gran lunga il settore più remunerativo dell’economia della nazione, grazie anche all’assenza di una struttura di prezzi imposti dal governo.
“La libera attribuzione dei prezzi e la veloce approvazione assicurano un rapido accesso alle innovazioni grazie all’afflusso di capitali”, ha affermato Danile Vasella, ex capo di Novartis (con base in Svizzera), parlando dei vantaggi del fare affari negli Stati Uniti.
Le multinazionali farmaceutiche affermano che i consumatori statunitensi sono obbligati a finanziare la ricerca e lo sviluppo che sono necessari, per mantenere costante l’innovazione in tutto il mondo….cosi raccontano al popolo ignorante e succube...
 
 n Australia, Europa e Canada – i luoghi di provenienza di gran parte delle medicine “reimportate” negli USA, dove spesso le medicine vengono vendute alla metà del prezzo degli Stati Uniti – i governi si assicurano che le strutture dei prezzi facciano in modo che i medicinali brevettati siano accessibili.
Nonostante le multinazionali farmaceutiche ottengano notevoli profitti in questi paesi, circa il 50% degli introiti delle industrie farmaceutiche globali vengono generati negli USA.
Nel 2006, ad esempio, la vendita globale di medicinali è arrivata a più di 640 miliardi di dollari, dei quali quasi 300 provenienti dagli Stati Uniti.
Il vero inganno machiavellico utilizzato dalle compagnie farmaceutiche consiste nell’affermare che l’alto prezzo di vendita ad esempio del Botox (la pillola che vale un miliardo di dollari) sia dovuto alla “innovazione”.…
Dal 1996 al 2005 le grandi compagnie farmaceutiche hanno speso 739 miliardi di dollari in marketing e amministrazione: in questo caso i costi di “amministrazione” includono la contabilità, gli stipendi dei dirigenti (incluse le indennità, la vendita di azioni, etc) così come le spese per le risorse umane.
Il marketing consiste in pubblicità diretta al consumatore, in programmi di vendita e in campioni gratuiti per i medici, oltre alla pubblicità sulle riviste del settore…da sempre sovvenzionate con la pubblicita’ di Big Pharma e quindi totalmente al loro servizio anche nel contenuto degli studi pubblicati, che devono essere in linea con i principi di Big Pharma & Filiera.....

I personaggi che fanno le regole e le leggi sulle vaccinazioni sono spesso implicati nella vendita dei vaccini.
Ad esempio, la dr Julie Gerberding, che è stata alla direzione del CDC per 8 anni, è oggi presidente della Merck Vaccini.
Il dr. Paul Offit, membro dell'Advisory Committee on Immunization Practice (ACIP), ha addirittura sviluppato e registrato all'ufficio brevetti il suo stesso vaccino.

video del dott. Massimo Montinari a Don Chisciotte  - Ott. 2012

Le vaccinazioni "obbligatorie" e non, sono certamente un grosso affare economico:
PECCATO SOLO che SIANO DANNOSE per  i NOSTRI FIGLI di OGGI e per gli UOMINI del DOMANI
Se poi facciamo il conto del corso globale di tutti e 15 i vaccini (obbligatori e facoltativi) oggi consigliati in Italia, dal Ministero della Salute, (e aziende farmaceutiche) vediamo che l'affare è dell'ordine di 900 milioni di euro all'anno !!

 
 

Legenda:
° richiami consigliati a 5-6 anni e a 14-15 anni
°° richiamo consigliato a 12-13 anni
°°° il secondo inoculo dovrebbe essere fatto ogni 3 anni

* prezzo del 2002, perche' ora il vaccino non è più commercializzato come singolo
** due somministrazioni sopra i 13 anni
*** costo calcolato sulle dodicenni 280.000
**** una dose l'anno 
Quindi i vaccini pediatrici (0-14 anni) sono un AFFARE da quasi un miliardo di euro l'anno, che in Italia viene spartito da 11 aziende Farmaceutiche.
E poi ci chiediamo perche' i mass-media parlano cosi spesso dei vaccini e perche' la battaglia per la Liberalizzazione delle vaccinazioni è tanto difficile e sempre ostacolata ?

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'Aquila Sett. 2009 - Grande giornata ieri per la Sanofi Aventis che regala 100 case ai terremotati: nel corso dell'inaugurazione del villaggio realizzato dall'azienda farmaceutica, il capo della protezione civile, Guido Bertolaso ha annunciato l'acquisto di 24 milioni di vaccini contro l'influenza proprio dal colosso che ha una sede anche a Scoppito……
Bertolaso ha reso noto, durante l'inaugurazione del villaggio realizzato dalla ditta farmaceutica, che nella sua veste di capo della protezione civile nazionale ha ordinato "24 milioni di dosi di vaccino per l' influenza A" proprio al colosso farmaceutico che ha finanziato la realizzazione delle case in legno
(NdR: dal costo di 30.000 euri l’una - costo delle case in legno in Ucraina = 30.000 x 100 = € 3.000.000 - a fronte di un acquisto di vaccini pari a: € 240.000.000 – 240 milioni di €)
Si tratta dei primi 24 milioni di dosi su un totale di 48 milioni di dosi di cui l'Italia si doterà.
«Guardiamo anche a questa importante realizzazione che è finalizzata a dissipare le preoccupazioni, in certi casi anche eccessive, che i nostri concittadini nutrono nei confronti Ad inaugurare le 100 case in legno è arrivato il presidente del Senato Renato Schifani. Gli alloggi pronti fino a questo momento sono 47.
Schifani è stato accolto dal capo della protezione Civile, Guido Bertolaso, e dal prefetto dell'Aquila, Franco Gabrielli.
Alla cerimonia di inaugurazione che si è svolta in un gazebo hanno partecipato anche l'Arcivescovo dell'Aquila, Monsignor Giuseppe Molinari, il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente e il presidente della Provincia dell'Aquila, Stefania Pezzopane.

Commento
NdR: Sanofis Aventis regala……le case…..per vendere i vaccini – Sanofi ringrazia….anche se gli ulteriori vaccini, vista la bufala dell'influenza maiala....non sono stati piu' acquistati.

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010 - vedi Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione

vedi:  Business  farmaci e conflitti di interesse + DANNI dei VACCINI anche ai Bambini
  + Medici pagati dall'industria dei Vaccini +  MAFIA SANITARIA + Produttori Tutelati +  Mercato dei malati +  Vaccinazioni di massa +  Statistiche Istat (Italy) Terrorismo Mediatico + Falsita' della medicina ufficiale

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VITTIME dei VACCINI – Come da protocollo sanitario - 10 Ott. 2011
La salute è stata privatizzata da molti anni ormai da parte delle industrie farmaceutiche. Da morti non valiamo nulla, da sani non valiamo nulla. L’unico modo perchè possiamo rappresentare un guadagno per le industrie farmaceutiche è quello di essere malati da curare. L’alternanza di stato tra sano e malato rappresenta il volano, la biella, del business farmaceutico e il controllo di questa alternanza è stato spinto all’esasperazione anno dopo anno, dal dopo guerra sino ai giorni nostri.

I medici non curano in base alle loro competenze, nè in base alle loro ricerche, ma secondo i protocolli sanitari nazionali e internazionali, dettati a cascata dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). Se i medici non seguono questi protocolli qualsiasi cosa accada al paziente loro ne sono diretti responsabili e le assicurazioni non pagano, né le assicurazioni personali nè quelle delle strutture ospedaliere. Se i medici e le strutture ospedaliere seguono i protocolli invece, tutto ciò che accade ai pazienti, inclusa la morte, non è loro responsabilità.
Tutti i casi in cui un medico o una struttura sanitaria sono stati tenuti a rispondere dinanzi a un tribunale sul loro operato riguardano, in qualche modo, la violazione (per distrazione o negligenza) dei protocolli sanitari. Se volete sapere come cureranno voi e i vostri figli allora leggete questi protocolli. Il protocollo sanitario rappresenta la “licenza di uccidere” da parte del sistema sanitario internazionale.
Abbiamo affrontato più volte questi temi nel blog. In calce troverete, come sempre, gli articoli correlati per gli approfondimenti. E’ fondamentale sapere e fare sapere.
Abbiamo scritto in precedenza: “Crediamo sia giunto il momento di iniziare a indagare severamente su questo palese sistema terroristico sanitario finalizzato al business !
E’ strano come le pandemie rientrino da sole dopo che il mercato si sia saturato dei relativi prodotti farmaceutici, primi fra tutti i vaccini. Non è necessario iniettarsi il vaccino per sconfiggere questi batteri, basta acquistarlo su larga scala e tutto passa… ovviamente con i soldi dei contribuenti. Certo, siamo nell’era di internet, quindi anche i vaccini sono WIFI !
Oltre allo svuotamento delle nostre tasche, spesso le ripercussioni sulla salute delle persone che si sono sottoposte a vaccini e cure mediche, hanno rappresentato un danno, in termini di vite umane, ben superiore a quello causato dal batterio o virus di turno.
Lo sconcerto sale nel momento in cui veniamo a sapere (scoprire ?) che la storia delle vaccinazioni, dal dopoguerra a oggi, è tristemente piena di questi casi.
Le industrie farmaceutiche e il sistema sanitario mondiale devono porre fine a questi atteggiamenti criminali o finiranno con l’ammazzarci tutti! Non siamo medici, fortunatamente (entreremo successivamente, in un apposita inchiesta, nel merito di questa esclamazione), e di conseguenza abbastanza informati dal raccomandarvi cautela. 
Informiamoci prima di sottoporre noi e i nostri figli a qualsiasi trattamento sanitario, in particolare se si tratta di vaccinazioni “coatte”, è nel nostro diritto, la salute deve ritornare a essere nostra”
Tratto da:
Salute, la nuova frontiera del terrorismo internazionale. E’ il momento di E.Coli !!


VACCINI ed AFFARI

Durante una testimonianza resa al Senato degli USA nel 2007, Jerome P. Kassirer, personalità di rilievo del mondo accademico degli USA, descrive le conseguenze preoccupanti del complesso intreccio di relazioni tra professione medica e industrie del farmaco. - vedi PDF da scaricare

VIDEO: BUSINESS dei VACCINI 
 

 

Che facciano bene, è tutto da dimostrare. Che facciano male, invece, in molti casi è CERTO:

      a.. Espongono l'organismo a un rischio enorme
      La vaccinazione, immettendo il virus direttamente nel sangue (senza che siano state attivate le difese locali e fagocitarie), non fa altro che realizzare proprio ciò che il corpo si sforza di evitare: offre al virus accesso libero ed indisturbato ai sistemi (neurologico, endocrino, ecc) più delicati e vulnerabili dell'organismo.
      b.. Fanno crollare le difese immunitarie (NdR e creano Mutazioni Genetiche)
      "Un vaccino diminuisce l'immunità mediata da linfociti del 50%, due vaccini insieme del 70% - e ormai sono una norma 3 vaccini nella stessa iniezione", anzi oggi si è già passati addirittura a sei (6 = Esavalente).
      c.. Sono tossici
      I vaccini sono altamente tossici per l'organismo, contengono anche sostanze tossiche: primo fra tutti, il mercurio, alluminio, formaldeide, contaminanti, potenti antibiotici, ecc. E se dietro a tutto questo non ci fosse altro che l'ennesimo raggiro delle multinazionali farmaceutiche ?

SOMMARIO:
      a.. Vaccinazioni di massa: con i vaccini, aumentano i casi di meningite, distrofia, leucemia, sids (morte in culla), malattie gastroenteriche, influenza, neurologiche, autismo, down, epilessia, asma, allergie, morti...
      b.. Immunodepressione da vaccini: a seconda dell'individuo media o grave; la mazzata finale: un solo vaccino per sei malattie, ed iniziano a presentarsi i problemi identici agli altri vaccini
      c.. Vaccini al mercurio: fanno male, ma sono stati impiegati in Italia fino al 2008
      d.. Questi i principali vaccini: influenza, tetano, difterite e pertosse, poliomielite, epatite B, morbillo, rosolia e orecchioni, ecc.
vedi: Produttori Tutelati  +  Guerra contro le Donne  +  MAFIA SANITARIA

In  Europa si concentra la produzione dei vaccini, producendo l'89% dei 4,7 miliardi di dosi annuali.
E' quindi un settore, sostiene Magdalena de Azero dell'Associazione European Vaccine Manifacturers (EVM), che sia da un punto di vista economico-strategico che di salute pubblica va sostenuto con politiche ad hoc !
Che tradotto più semplicemente vuol dire vaccinazioni di massa ed indiscriminate, generando anticipatamente la paura attraverso campagne di Terrorismo Mediatico, vedi le varie Influenze : Sars, Aviaria, Suina ecc.....

VACCINI ed AFFARI - 2
 

Industrie farmaceutiche puntano ai Vaccini per aumento PROFITTI  
By Ben Hirschler e Sam Cage Londra-Zurigo (Reuters) - Mar. 2009
I vaccini potrebbero essere la prossima miniera d'oro per le maggiori industrie farmaceutiche. Il modello tradizionale dei produttori di medicinali è minacciato dalla perdita dell'esclusività da parte di alcuni dei maggiori venditori del settore, e le compagnie stanno cercando di diversificare l'offerta allontanandosi dall'attività principale della prescrizione di farmaci. "Tutto d'un tratto la 'pecora nera' della famiglia è tornata ad essere molto interessante e questo è dovuto al fatto che vengono a mancare i farmaci provenienti dai canali tradizionali", ha detto Simon Friend, di PricewaterhouseCoopers.
La riforma della Sanità, messa in atto negli Usa dal presidente Barack Obama che ha preso di mira l'aumento dei prezzi dei medicinali, sta mettendo in difficoltà il settore, mentre i vaccini - precedentemente noti per i margini di guadagno ridotti - sembrano diventare sempre più interessanti con un aumento sia delle vendite che dei profitti che ne derivano.
Una nuova generazione di aziende produttrici di vaccini come Prevnar (A) di Wyeth e Gardasil di Merck & Co ha cambiato il panorama attirando nuove compagnie.
Storicamente Sanofi-Aventis SA, Merck, GlaxoSmithKline e Wyeth hanno dominato il settore, ma adesso le cose stanno cambiando. Nel 2006 Novartis AG è diventato il quinto produttore mondiale di vaccini, dopo aver assunto il controllo di Chiron, mentre AstraZeneca ha guadagnato posizioni nel settore nel 2007, acquisendo MedImmune.
Uno dei vantaggi fondamentali dei Vaccini è la loro relativa immunità alla concorrenza generale. La loro produzione infatti richiede un ingente investimento di capitale, da 100 a 600 milioni di dollari per ogni stabilimento, secondo quanto riferito dagli esperti di Ubs. La crescita recente del settore è impressionante: le vendite dei cinque produttori principali - che costituiscono l'85% del mercato - hanno raggiunto i 16 miliardi di dollari nel 2008, crescendo di un terzo in soli due anni.
Entro il 2012, il leader del mercato dei vaccini, Sanofi, prevede profitti per 22 miliardi di dollari e molti esperti hanno prospettive ancora migliori.
Tratto da: wallstreetitalia.com

(A) Prevnar, EFFETTI COLLATERALI: - An Introduction to Prevnar Side Effects
As with all vaccines, side effects are possible with Prevnar® (pneumococcal conjugate vaccine). However, not everyone who receives the vaccine will have problems. 

(This article covers many, but not all, of the possible side effects with Prevnar. Your healthcare provider can discuss a more complete list of Prevnar side effects with you.)

Many Common (not all) Side Effects of Prevnar
Prevnar has been studied thoroughly in clinical trials. In these studies, Prevnar was usually given along with other routine childhood vaccinations (such as the DTaP vaccine).
Therefore, in order to more accurately determine which side effects could be attributed to Prevnar, the studies generally compared a group of children who were given the standard vaccines plus Prevnar versus a similar group of children who were given just the standard vaccines. In these studies, the most common side effects with Prevnar (that occurred more frequently in the group given just Prevnar) included:
Irritability - in up to 52.5 percent of children  
Drowsiness -- up to 32.9 percent
A fever and High fever  - up to 21.1 percent
Decreased appetite - up to 21.1 percent
Diarrhea - up to 13.7 percent
Vomiting - up to 13.4 percent.
Care must be taken when interpreting this data, since Prevnar was usually given along with other vaccines. For instance, it is not accurate to say that Prevnar caused irritability in 52.5 percent of children, since 45.2 percent of the children who received the standard vaccines alone (without Prevnar) also experienced irritability.
Skin reactions at the injection site (such as redness, tenderness, or a lump) were also common.
Seizures
Signs of an allergic reaction, such as:
An unexplained rash
Hives
Itching
Swelling of the mouth or throat
Wheezing
Difficulty breathing.

Final Thoughts
It is possible that you may experience some or none of the Prevnar side effects listed in this article. Unfortunately, there is no way for your healthcare provider to know beforehand if you will have side effects from a medicine that you have never tried.
Therefore, make sure to let your healthcare provider know if you develop any side effects with this vaccine. Also, let your healthcare provider know if you develop something that "just does not seem right." While it may not be a Prevnar side effect, your healthcare provider will be able to diagnose and treat the problem.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Molti brevetti di farmaci (di Big Pharma) fra i più venduti stanno per scadere
I vaccini sono diventati, con la complicità dei poteri pubblici e i "disinteressati donatori" miliardari, la "cura miracolosa"!
Cosa c'è di meglio per riempire le tasche degli azionisti ?
Niente, i vaccini producono un reddito costante e illimitato, insomma una merce rara sui mercati finanziari, in questi tempi duri.
Ci mancava anche la filantropia di Mr Gates...
“la Fondazione Bill & Melinda Gates progetta di donare 10 miliardi di dollari nel prossimo decennio per la ricerca di nuovi vaccini, secondo le affermazioni del co-fondatore della Microsoft e consorte. Hanno anche chiesto che vi contribuisca il governo e il mondo degli affari. “Dobbiamo fare di questo il decennio dei vaccini” ha detto Bill Gates. “I vaccini sono un miracolo,” ha detto Melinda Gates. “Solo con poche dosi, essi possono prevenire malattie mortali per tutta la vita”, dice la signora….

Ecco il commento del dott. Mercola:
La Fondazione Gates ha fatto la donazione forse più grande in tutta la storia, ma purtroppo riguarda un disastro in attesa di compimento, causa la falsa credenza che più medicine siano la risposta ai problemi di salute nel mondo.Ciò che veramente mi disorienta è come questi 10 miliardi non possano essere considerati un sussidio diretto alle industrie farmaceutiche, dato che saranno le uniche a beneficiarne.
L’autore di Politicol News l’ha detta meglio: “L’annuncio di 10 miliardi di dollari per pompare, a livello mondiale, più profitti nelle industrie del farmaco è il più grande errore che ha fatto Gates dopo quello di Microsoft Vista.”

U.S. Drug Companies Chase Vaccines (Case farmaceutiche americane a caccia di vaccini) su The Wall Street Journal .

Traduzione di Giuditta
"A causa della crescente preoccupazione per la minaccia delle epidemie di influenza (NdR: inventate dai produttori di Vaccini...), 3 grandi aziende farmaceutiche hanno annunciato che hanno preso accordi per l'esclusività di fabbricazione di vaccini per l'influenza, scommettendo su uno dei settori fra i più brillanti, ma i più rischiosi dell'industria farmaceutica.
Gli affari riflettono la convinzione crescente, fra i dirigenti di questi laboratori, che i vaccini per tutta una serie di malattie, a lungo considerati parenti poveri del settore, diventeranno una fonte importante di sviluppo (= profitto) e sostituiranno i farmaci più utilizzati e famosi, che presto perderanno le loro licenze d'esclusività.
Le vendite di vaccini aumentano velocemente rispetto ad altri farmaci prescritti dai medici; in più sono largamente protetti dalla concorrenza dei farmaci generici, i quali hanno danneggiato i produttori di farmaci ... "
La Johnson & Johnson ha annunciato l'acquisto di una partecipazione del 18% sulla Crucell, una società di biotecnologia olandese, che sta attualmente lavorando su un vaccino che proteggerebbe contro tutti i ceppi di influenza.
I Laboratori Abbott hanno messo le mani su una filiale della belga Solvay, che produce maggiormente vaccini.
Questo interesse per i vaccini spiega anche perché la Pfizer ha assorbito la Wyeth all'inizio di quest'anno...
Tratto anche da: tuttouno.blogspot.com

Commento NdR: ...ma si da il caso che:
1 - l'influenza, qualsiasi tipo NON e' causata da virus - vedi: Influenza
2 - i vaccini immunodeprimono i soggetti vaccinati
3 - intossicano i vaccinati - vedi: Contenuto dei Vaccini
4 - creano mutazioni genetiche trasmissibili alla prole
5 - i vaccini sono un grave attentato alla salute degli esseri viventi
...pero' rendono miliari di euros alle case che li producono...perche' hanno immesso nel sistema sanitario mondiale i loro uomini nei posti chiave: OMS, CDC, FDA, UNICEF, ecc., Ministeri della Sanita', nell'EMEA, AIFA ed enti corrispondenti nelle varie nazioni del mondo, Universita' facolta' di medicina, ed Ordini dei medici che indottrinano attraverso i baroni della medicina, i poveri medici allopati... farmacisti....infermieri, paramedici ed i poveri cittadini che ignorano i crimini di Big Pharma..!

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Le Multinazionali e le campagne di Vaccinazione
Malgrado le scarne ed insufficienti realta' mediatiche di come una tecno-scienza-medica ormai supponente si sia abbondantemente allontanata dalle profonde bio-esigenze del vivente, tutto quello che rimane sul tappeto e' una macabra danza delle ombre, che quasi sempre coinvolge il paziente ignaro, condannandolo a "danzare". E le ombre si intrecciano quando la Salute non e' altro che Sanita' e Politica, cosi' che diventi anche strumento della "tecnocrazia", offerta come "sacrificio" alle potenti Lobby del farmaco.
Quando leggevamo che un rappresentante locale dell'UNICEF aveva organizzato una raccolta di fondi economici in una scuola, con i bambini che confezionavano la "bambola" da vendere per donare il ricavato all'acquisto di "farmaci che fanno molto bene" presso una multinazionale farmaceutica, per i loro fratellini africani, abbiamo rivisto accanto le ombre nere intrecciarsi in un tragico gioco degli specchi.
Tuttavia, le nostre osservazioni vanno oltre il nobile gesto dei bambini e dei loro genitori, vittime della tecnocrazia e del grottesco intrecciarsi delle mille ombre. Operando in tale direzione, in buona fede, hanno creduto innocentemente di fare del bene ai bambini africani. Questi ultimi ormai sono sempre piu' "sommersi" dai benefattori occidentali e, per nulla a caso, vanno peggio in salute di quando i Portoghesi, gli Arabi e tutti gli altri, "avidi", percorrevano lo sfruttamento selvaggio del loro ricco territorio, facendoli schiavi. A quell'epoca, i bambini africani (e non solo) godevano di ottima salute, contrariamente a quanto ne godono oggi. Alle soglie del XX secolo si abbatterono devastanti flagelli, superiori a qualsivoglia malattia infettiva, Aids compreso.
Il flagello primo fu l'Evangelizzazione intensiva, che cominciava dal Battesimo, che servi' a salvare le anime in pericolo di questi popoli.
Il secondo flagello fu la medicalizzazione forzata ed intensiva, che cominciava con le vaccinazioni e, in termini di "aiuti", le infrastrutture, che finirono per creare latifondi e fame.
Questi popoli, felici prima della Evangelizzazione dell'uomo bianco, non avevano le necessita' bibliche del lavoro ("fatica", "sudore", "sacrificio"), in quanto, per fortuna, la terra ricca permetteva loro di nutrirsi molto meglio di quanto si pensi, almeno da un punto di vista di un attuale nutrizionista: frutta, pesce, bacche, e stavano tutti bene, felici e sereni.
Cosi si abbatterono su loro Evangelizzazione e tecnicismo sanitario, compreso quello della vaccinazione di massa, uno dei piu' fiorenti business mai avuti per le multinazionali del farmaco.
Proprio la Vaccinazione sta ritornando attuale, nelle cronache di questi giorni. A parte le poche associazioni, sovente dei "malati da vaccino", e i medici coraggiosi (non molti purtroppo), quello che rimane sono le ombre che danzando ci ruotano intorno, in un balletto dell'immaginario collettivo.
La Vaccinazione rimane, quindi, cosa buona come il Battesimo, che fa sempre bene e che e' esente da ogni rischio.
Questo immaginario collettivo della gente, si abbatte su milioni e milioni di anime ogni anno, e rimane una delle certezze e acquisizioni incontrastabili ed incrollabili che fanno capo al pensiero comune. Queste si muovono sulla convinzione che le Vaccinazioni siano un mezzo molto efficace per impedire le malattie, oltremodo del tutto innocue.
Un capolavoro di arte mediatica della Virologia e della tecnocrazia sanitaria, offerta al sacrificio ed al sacrilegio degli interessi delle multinazionali farmaceutiche. Talvolta la vaccinazione e' stata un dogma, imposto con la violenza e la persuasione delle autorita' mediche e istituzionali, contro la stessa volonta' di genitori coraggiosi che avrebbero inteso opporsi ad esse per tutelare con amore la salute del proprio bambino.
Purtroppo queste famiglie rimangono meno del 7% della intera collettivita', sovente di cultura medio-alta, ben informate e determinate. La parte rilevante la fa il cittadino medio, nel limbo del suo immaginario collettivo della "buona vaccinazione che fa bene", sommerso in un "danza della subordinazione psichica", conducendo ad accettare come "liberatrice" qualsiasi vaccinazione, a partire, in questo periodo, dalla anti-influenzale. In questo prezioso limbo, ecco le multinazionali che, promuovono vaccini ad ogni utilita': quello per il cancro, quello per smettere di fumare, ecc.ecc, e , quando si inocula quello per l'influenza e non funziona, la colpa non sara' certamente del vaccino.
Un famoso virologo tecnocrate, il dr. Montagnier, ormai punta al vaccino per l'immortalita'.
Oltre a tale, c'e' anche la rinuncia alla fecondazione sessuata, a beneficio di quella artificiale. Poco importa se va contro le regole della Natura, tanto –e lo dice lo stesso dr Montagnier- la medicina moderna ormai va contro Natura da oltre un secolo, e dice il vero.
Se si e' un po' svegli, si puo' prontamente comprendere che e' pronta una nuova campagna intensiva per le Vaccinazioni nel Mondo. I tentativi ci sono tutti, il business farmaceutico sta muovendosi su tale evenienza, soprattutto perche' la predisposizione collettiva necessita di una bassa informazione/bombardamento di massa, e si prospettano alti target di consumo.
Ecco come, ad esempio, in questi giorni si sta allarmando a macchia d'olio il target mediatico della vaccinazione alle bambine di 12 anni (obbligatorio ?) contro il cancro al collo dell'utero.
Personalmente, quello che non farei per mia figlia e' proprio questo vaccino.
Quale ambigua danza delle ombre tra Teologia e Tecnocrazia. I primi, vestiti di nero, con il battesimo intensivo , affidano l'anima in mano al proprio Dio. I secondi, vestiti di bianco, liberano dalle conseguenze del peccato, le malattie.
Cosi' nel Medioevo venivano messe al rogo le "voci Libere", classificandole come "eretiche" al giorno d'oggi il rischio di ritorni al passato e' possibile con nuovi eretici, maghi, fattucchiere, imbroglioni, e nuove crociate contro i medici "fuori dal coro", e quelle famiglie di genitori coraggiosi che rifiutano per se' e per i propri figli l'inoculazione di "speciali Cocktails di Salute", i Vaccini, non fidandosi troppo della quantita' di metalli pesanti in essi contenuti, oltremodo dei non sempre dichiarati materiali genetici ricombinanti destinati a generare oscure mutazioni del DNA della persona ricevente. Un vero cocktail di salute, lo garantiscono loro.
Ecco come dottrina teologica e dottrina medica di una supponente, sfuggente quanto ambigua ed oscura comunita' scientifica internazionale , crea i nuovi medioevo.
Le vaccinazioni puzzano di planetario imbroglio.
Non e' mai, proprio mai, stato trovato un esempio reale circa la loro efficacia, soprattutto sul piano della correzione immunitaria –ancor di piu' per la conseguenza che non la si conosce che poco- ne' valutati per bene rischi e danni alla salute, immediati o peggio, quelli tardivi praticamente sconosciuti.
Come medico, piu' volte ho provato la sensazione che, dentro il controllo delle Universita' e della formazione medica, nonche' delle direzioni sanitarie e delle gestioni nazionali della salute, si eriga un grande imbroglio, mediato a livello sopranazionale dall'OMS, a sua volta sotto il diretto controllo dei finanzieri mondiali.
Cosa c'e' sotto?
Prepariamoci ad una nuova ondata da parte dei Tribunali dei minori, ad un nuovo assalto alla Patria Potesta', malgrado la legislazione italiana, in materia di vaccinazioni, abbia acquisito un certo grado di equita' e di Diritto.
Il rischio di una inversione di rotta esiste.

Conclusioni

Da decenni, la comunita' scientifica internazionale si e' prostrata alla vaccinazione verso determinati agenti infettivi. A cominciare dagli anni '60, sono stati introdotte a regime alcune vaccinazioni, ad esempio la l'anti-difterite e l'anti-poliomielite, che non hanno mai avuto riscontri pratici su una reale efficacia clinica, oltremodo nessun approfondito e largo studio circa il danno biologico alla persona.
Ad esempio, l'anti-vaiolosa, effettuata gia' a partire dagli anni '60, era un vaccino preparato con una variante del vaiolo, quello bovino. L'immaginario collettivo ha sempre creduto che il vaiolo circolato tra gli uomini migliaia di anni, fosse scomparso grazie alla vaccinazione, ma e' una bufala enorme offerta al pasto delle allodole, anche perche' la protezione vaccinale contro tale malattia virale durava dai tre ai cinque anni.
Anche per il virus demielizzante della poliomielite, dove la connessione patologia/effetto vaccinale sembrerebbe piu' netta, esistono dubbi circa la vera natura protettiva del vaccino, considerando che il virus aveva nel passato, di per se', scarse ondate epidemiche.
Contrariamente, il vaccino Sabin (per la olio) e' causa di danni biologici quali il cancro (mesotelioma).
Negli ultimi anni, la comunita' scientifica ha ampliato il numero delle vaccinazioni verso bambini ed adulti cosiddetti a rischio, con vaccini per patologie infettive precedentemente non ritenute dannose, come morbillo, rosolia, parotite epidemica, pertosse, varicella, patologie che continueranno in ogni caso ad esistere tra gli umani, con altalenanti ondate epidemiche.
Non v'e' dubbio che i microrganismi infettivi, quali esseri viventi, hanno un loro peculiare ciclo di esistenza biologica che condiziona il "rapporto" con il loro ospite uomo od animale. Negli anni '90, ad esempio e' stata messa a regime la vaccinazione contro l'epatite B, risultata poi pericolosa.
L'ultima trovata e' stato il vaccino contro il tumore al collo dell'utero. Non rinneghiamo la vaccinazione in se', ma la certezza di una non integra e completa conoscenza dei meccanismi immunitari dell'uomo.
Molto di piu' rinneghiamo la pericolosita' biologica di tali preparati, che risultano effettuare danni biologici immediati e, molto probabilmente, nella lunga distanza, mutazioni del DNA, cioe' Cancro.
Troviamo prudente limitare la vaccinazione –per chi vuole effettuarla-, da eseguire con estrema cautela e solo quelle applicate gia' dagli anni '60 in poi, ad esclusione del Vaiolo, che e' stata soppressa.
La nostra esperienza, ci ha mostrato che, bambini che non hanno mai effettuato alcuna vaccinazione, stranamente godono di molta piu' salute dei loro coetanei vaccinati. Non crediamo che tale evenienza sia soltanto una mera coincidenza.
By dott. Giuseppe Parisi (medico)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINO PER L' INFLUENZA

L'influenza ci dicono è una sindrome specifica, provocata da uno specifico agente virale, appunto il virus dell'influenza. I sintomi possono essere molto seri e persino mortali in persone che si trovano in condizioni generali di debolezza. Sono state studiate finora due famiglie principali di influenza, il Tipo A e il Tipo B, ma ci sono molte varianti di questi virus nonché delle continue mutazioni del virus stesso. è quindi estremamente difficile poter prevedere quale sarà l'agente causale di una futura epidemia influenzale e, nello stesso tempo, è ancora più difficile produrre il corrispondente vaccino.
La costante mutazione del virus, l'imprevedibilità di quale virus si manifesterà, dove e quando questo avverrà, fanno dell'intero business della vaccinazione antinfluenzale una colossale partita a poker.

- La mancanza di efficacia del vaccino antinfluenzale è ben descritta in uno studio olandese, condotto in una casa di riposo per anziani, dove a dispetto della vaccinazione di circa 2/3 della popolazione residente venne colpita da una forte influenza una percentuale pari al 49% di questi (con patologie molto critiche quali infezioni batteriche e polmoniti ed una elevata mortalità, circa il 10%). La prima importante notazione è che circa il 50% della popolazione vaccinata contrasse l'influenza, a fronte del 48% circa di quella non vaccinata. In aggiunta, la dotazione di anticorpi collegati all'influenza Tipo A era positiva nel 41% delle persone vaccinate contro il 36% di quelle non vaccinate. Questi primi dati dimostrano chiaramente che la vaccinazione non ha avuto affatto una funzione protettiva.

- Un paragone fra questo caso ed una situazione ambientale similare di un secondo ospizio (1988) dimostra come in quest'ultimo sia la patologia che la mortalità risultassero significativamente minori, rispettivamente il 37% ed il 3%. La differenza sostanziale fra i due casi era, neanche a dirlo, la mancata vaccinazione nel secondo. L'introduzione di anticorpi in persone anziane non supera mai il 52/67%: Morris afferma persino che l'efficacia non supera il 20%.

- La prima sindrome ad essere collegata alla vaccinazione è la paralisi di Guillaine Barrè (1977) - GBS. .. Le complicazioni neurologiche non rimanevano circoscritte a questa patologia ma, al contrario, emersero un numero considerevole di affezioni neurologiche aggiuntive. .. L'intervallo di tempo fra la vaccinazione e i primi sintomi variava da 24 ore a 4 settimane, con una media di 11,3 giorni.

- In 11 stati [USA], confrontando campioni di persone vaccinate e non, è emerso che in quelle vaccinate compariva la GBS in 1,55 casi su 1 milione, rispetto ai 0,17 casi su 1 milione dei non vaccinati (ben 9,11 volte più frequente). .. La maggior parte dei casi veniva quindi diagnosticata tra la 2° e la 4° settimana dopo la vaccinazione. .. Questo tipo di complicazioni si manifestano normalmente in individui sani non affetti da nessuna patologia in precedenza.

- Tutte le fasce di età sono suscettibili ad effetti collaterali ..: l'11% riguardava persone al di sotto dei 30 anni, il 58% tra i 30 e i 59 anni ed il restante 31% 60 e più anni.

.. Diversi meccanismi possono giocare un ruolo importante nello sviluppo di una neuropatia post-vaccinica:

      1.. Reazione ipersensibile del sistema nervoso
      2.. Reazioni tossiche .., anche in assenza di allergie specifiche
      3.. Infezioni virali del cervello, da virus contenuti nel vaccino, o da riattivazione di germi latenti
      4.. Attivazione di malattie autoimmunitarie latenti (slatentizzazione)

- Un uomo di 41 anni muore dopo 4 settimane dalla vaccinazione, dopo progressiva polineuropatia e broncopolmonite. La morte sopraggiunge nel giro di 4 giorni.

ALTRI EFFETTI COLLATERALI
Sindrome di Landry. Paralisi del nervo ipoglosso. Ipoestasia. Parestesia (formicolio e torpore). Nevralgia del trigemino, Ischialgia (lateralizzata destra), Nevralgie intercostali (dolori al petto), Neuropatia sensoriale al plesso brachiale (sindrome di Personage-Turner). Meningiti (l'infezione meningea e il torcicollo, con perforazione lombare sono tutti sintomi che possono sussistere indipendentemente o come parte di una GBS). Encefaliti .. ed encefalopatie in genere (un caso è stato descritto da Ehrengut e Allerdist, con iniziale perdita della vista e progressiva e completa perdita di coscienza fino alla paralisi finale). .. Sclerosi multipla. .. Atassia. 
Forti mal di testa ([che] suggeriscono una diagnosi di irritazione del meningeo o cervello). Disorientamento locale. Stato di incoscienza. Tremito degli arti superiori. Movimento automatico delle dita (mani e piedi). Afasia (perdita della parola). Bronchiti. .. Broncopolmoniti (Il caso di un uomo di 41 anni: i sintomi iniziali sono stati quelli di una parestesia alle punta delle dita. Dopo 14 giorni dalla vaccinazione è subentrata la broncopolmonite con decesso finale). Vomito (.. a 13 giorni dalla vaccinazione, con successiva sintomatologia paralitica). Nausea.
Incontinenza rettale. Disuria o paralisi della vescica (a 13 giorni dalla vaccinazione si manifestano difficoltà e fastidio nelle normali funzioni urinarie, la diagnosi parla di dilatazione della vescica. Ne segue una paralisi completa della stessa e si rende necessaria la cateterizzazione con sintomi di paralisi alle estremità). Impotenza. .. Vertigini (.. talmente forti da non far alzare da solo e rimanere in piedi un ragazzo sano di 13 anni). Affezione del N. Vestibolare in combinazione con encefalite. 
Rumori di fondo alle orecchie (sibilo). Sordità parziale. Prooptosi. Edema della retina. Diminuzione della vista (visione sfuocata). Diplopia. Nistagmo.
Paralisi dei muscoli oculari (nervi craniali VII e IX). Collasso.
Decolorazione transitoria a lividi delle mani. Trombocitofenia allergica. ..
Alterazioni della pressione sanguigna. .. Angina pectoris. .. Febbre: in combinazione con altre sindromi, come ad es. meningite o GBS. Sonnolenza: come parte di una più ampia sindrome neurologica, come ad es. una GBS.
Fatica: come parte di un generale decadimento della capacità motoria e funzionale. Reazioni Anafilattiche: tipica in questi casi è la brevità del periodo di incubazione (.. Warren ha descritto un caso in cui la reazione ha seguito di 4/5 ore l'iniezione, con febbre, coriza e broncospasmi).
Difficoltà di pensiero. Perdita di iniziativa. Stato confusionale.
Allucinazioni. Tristezza.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINO ANTI-DPT (Tetano/Difterite/Pertosse)
.. Il grande declino delle morti per pertosse (circa l'80%) si verificò PRIMA dell'introduzione del vaccino. [Il vaccino DPT] è riconosciuto come il più pericoloso. ..
Incredibile ma vero, la sicurezza del vaccino per la pertosse non è MAI stata provata prima che questo venisse iniettato a milioni di neonati. ..
A differenza di molti vaccini che vengono detossificati e purificati, il vaccino della pertosse contiene ancora la "cellula completa" del batterio della pertosse. Questo significa che contiene ancora .. sostanze .. molto tossiche, che provocano febbre, interferenze con la crescita e morte negli animali di laboratorio. Per non parlare poi dell'aggiunta di un "adiuvante" un sale metallico (spesso un composto dell'alluminio) usato per aumentare l'effetto del vaccino, più un conservante (un derivato del mercurio). Questi ingredienti vengono usati a dispetto del fatto che la formaldeide sia cancerogena e che l'alluminio e il mercurio siano altamente tossici per gli esseri umani.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

MORTE IN CULLA E LA VACCINAZIONE DPT
da Viera Scheibner, "Vaccination: a medical assault on the Immune System"
(Environment health zone)

[I] vaccini dati in giovanissima età [sembrano] causare la moria dei .. bambini ! .. il 66% dei bambini MORTI aveva ricevuto il vaccino DTP (difteria, tetania, pertosse) poco tempo PRIMA della morte: 6,5% entro le 12 ore, .. 61% entro due settimane e 70% entro 3 settimane. È stato anche scoperto che i casi di morte in culla dei bambini non vaccinati si concentravano nel periodo invernale, le morti dei bambini vaccinati succedevano durante tutto l'arco dell'anno, ma comunque sempre nel periodo subito dopo la vaccinazione. Le registrazioni del respiro dei neonati prima e dopo le vaccinazioni hanno mostrato un respiro normale nei sei giorni precedenti, ed un respiro a tratti difficoltoso durante i 12 giorni seguenti. I periodi di respiro difficoltoso coincidevano con l'incidenza delle morti in culla a seguito della vaccinazione in 41 .. casi [su 70]. ..

Quando in Giappone, nel 1974, è stata innalzata l'età minima per ricevere la vaccinazione DTP a due anni, la morte in culla a seguito delle vaccinazioni è praticamente scomparsa ed il Giappone ha avuto, da quel periodo in poi, la mortalità infantile più bassa al mondo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINO PER LA POLIOMIELITE
- I casi di polio aumentarono del 50% tra il 1957 e il 1958 e dell' 80% al 1959, DOPO l'introduzione dell'immunizzazione di massa.
In cinque stati - New England, Massachusetts, Connecticut, New Hampshire, Rhode Island e Vermont - i casi di polio più o meno raddoppiarono nel 1954 e nel 1955 dopo l'introduzione del vaccino per la poliomielite.

Malattie come la polio operano in modo ciclico. La grande epidemia di polio si verificò nel anni 1910, negli anni 1930 e negli anni 1950; poi i casi diminuirono grandemente fino a raggiungere quasi lo zero.

Nei veri casi di polio, il virus vive nell'intestino, creando quella che ordinariamente è un'infezione innocua. .. Tuttavia, l'iniezione del virus della polio morto, non dà "un'immunità intestinale", cioè non fa crescere gli anticorpi nell'intestino. Questo significa che, anche se non si contrarrà la polio paralizzante, il virus selvaggio continuerà a vivere nell'intestino e teoricamente potrà essere trasmesso a qualcun altro.

- Gli scienziati ora si rendono conto che ci sono poche prove che il vaccino vivo permetta il raggiungimento effettivo di questa immunità tipo "porta di servizio" tra le persone vaccinate. 
Questa è stata la conclusione di uno studio scientifico condotto da un gruppo di ricercatori dopo un'epidemia di polio a Taiwan, dove il 98% dei bambini era stato immunizzato. Ci sono moltissime prove che il vaccino per la polio sia fallimentare. Molto delle epidemie dei nostri giorni si verificano più tra le persone immunizzate che tra quelle non immunizzate.

Con il virus della polio vivo, il problema principale è che questa versione "attenuata" o indebolita del virus contenuta nel vaccino può alterarsi geneticamente negli intestini, trasformandosi in una forma virulenta e provocando una poliomielite paralizzante in chi la riceve o in coloro con i quali vieni a contatto.

- Un ricercatore italiano, Antonio Procopio dell'Università di Chieti, insieme a due studiosi americani del NIH (National Institutes of Health), Michele Carbone ed Harvey Pass, hanno scoperto all'interno dei tumori (mesotelioma) un virus che ha tutti i connotati dello SV40 (agente infettivo dei macachi) e che non è presente nei tessuti circostanti.
Il vaccino contro la Polio, si prepara con cellule di scimmia verde africana, da cui il virus SV40 era passato nei preparati distribuiti in tutto il mondo dagli anni '50 fino al 1985.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINO PER L'EPATITE (B)
da "Sistema Epidemiologico Integrato dell'Epatite Virale Acuta, Rapporto annuale 1991-1992-1993", Istituto Superiore di Sanità SEIEVA; e da "Ricerca Decisiva su inutilità e pericoli della vaccinazione obbligatoria antiepatite B" e "Vaccinazione obbligatoria antiepatite B" (Macro Edizioni, maggio 2001)

COS'È L'EPATITE

E' una malattia acuta con infezione .. diffusa, che interessa soprattutto il fegato. Vi sono vari tipi di virus in grado di determinare epatite e quello che ci interessa è quello di tipo B - [che] ha una incubazione tra i 45 e i 180 giorni (cosi ci dicono....NdR), e si presenta in quattro principali forme cliniche:

5.      asintomatiche senza disturbi, diagnosticate occasionalmente (65-70%).

6.      anitteriche, frequenti nei bambini piccoli, con malessere generale, stanchezza, nausea, vomito, anoressia, ma senza ittero (cute giallastra).

7.      itteriche, cioè con ittero e con gli altri sintomi descritti.

8.      atipiche (molto rare), caratterizzate da protratto stato di malattia o da decorso fulminante (dallo 0.1 all'1% dei casi).

Indipendentemente dalla gravità della forma, la presenza nel sangue dell'antigene virale persiste in genere per tre mesi; nel caso di persistenza oltre i sei mesi si parla di portatore cronico. 
Dei portatori cronici, la metà guarisce nell'arco dei successivi sei mesi; mentre l'altra metà resta tale per un periodo di tempo indefinito, anche per tutta la vita e nella stragrande maggioranza dei casi in modo asintomatico. I preparati vaccinali vengono sintetizzati in laboratorio modificando il virus
dell'Epatite B. Il vaccino antiepatite B a DNA ricombinante è un prodotto della manipolazione genetica del virus dell'Epatite B. Con cellule di lievito nel cui materiale genetico viene inserita una porzione del gene del virus dell'Epatite B; vengono poi trattate con formaldeide; adsorbite su idrossido di alluminio; conservate con un battericida a base di mercurio e acido salicilico (timerosal); addizionate di altre sostanze, come antibiotici, non dichiarate. [Fonte: i foglietti accompagnatori dei vaccini per l'epatite B a DNA ricombinante Engerix B e Recombivax HB]

L'epatite B era [già] diminuita del 90% in Italia prima della vaccinazione obbligatoria. [Inoltre, essendo] una malattia che si trasmette solo attraverso il sangue .., il rischio di ammalarsi di Epatite B in Italia fin dal 1990 (quindi prima della vaccinazione obbligatoria) è .. modesto: 5 casi
ogni 100.000 abitanti. [Ciò nonostante, dal 1/1/1992] De Lorenzo ha reso obbligatorio il vaccino - e per questo ha incassato 600 milioni di lire, (Bustarella) dalla casa farmaceutica che lo produce (SKB).

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

IL VACCINO PER l'EPATITE B CAUSA la SCLEROSI a PLACCHE
da Il Corriere della Sera, 09/06/1998

Il tribunale di Nanterre ha incolpato il vaccino antiepatite B [l'Engerix B dell'inglese SmithKline Beecham (SKB)] come causa .. della sclerosi multipla a placche in due donne, corrispondendo ad ognuna delle malate un indennizzo variante da 150 a 250 milioni di lire. Ecco spiegato perché di fronte alle notizie sui danni che questa vaccinazione può procurare sembra che [i dipendenti del Ministero della Sanità] preferiscono non rischiare ..: il 19% degli operatori sanitari ("categoria a rischio") del Nord Italia non si vaccinano, e al Sud la percentuale sale al 39%
(L'Espresso 19/07/2001).

Indirizzi utili:
      a.. Associazione Vittime dei Vaccini: c/o Giorgio Tremante, via Danilo Preto 8, 37133 Verona - tel 045/8402290, e-mail: giorgiotremante@tin.it
      b.. www.comilva.org: Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà di Vaccinazione
      c.. www.vaccinetwork.org: organizzazione che riunisce circa 700 tra medici e genitori e che dal 1996 si batte "in nome della libertà di cura" contro la pratica delle vaccinazioni indiscriminate - Movimento per la Libertà di vaccinazione.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINO PER IL MORBILLO - MMR (Morbillo, Rosolia e Orecchioni)
da Herald Sun, Melbourne, 28 Febbraio 1998; Weekly Telegraph, Londra, 4-10
Marzo 1998

.. La vaccinazione MMR [può] innescare l'autismo: lo studio [del] Royal Free Hospital ad Hampstead (Londra) .. ha mostrato che di 12 bambini che erano stati in precedenza diagnosticati normali, tutti hanno sviluppato una malattia intestinale e nove hanno sviluppato l'autismo ..; otto .. hanno sviluppato cambiamenti nella salute e nel comportamento entro sei giorni dalla vaccinazione, [mentre in] un altro gruppo di bambini, 46 su 48 hanno sofferto di problemi intestinali e comportamentali [sempre] entro sei giorni dalla vaccinazione.

AUTISMO DA VIRUS - di Lorenzo Acerra (Federazione del COMILVA)
.. Sono noti casi di autismo prodotti da encefaliti virali, [ma] il passaggio dell'attacco del virus latente (vaccinale) all'autismo è meno ovvio e più articolato. Infatti c'è una progressione asintomatica,
clinicamente invisibile, se si eccettuano inizialmente, reazioni post-vacciniche quali febbri, pianti prolungati con strilli acuti, alterazione del ritmo del sonno, etc.

.. I livelli di anticorpi a rosolia e morbillo in bambini diagnosticati autistici erano del 300% superiori a quelli normali. (Zecca e collaboratori, 1998) .. Ricercatori del Royal Free Hospital di Londra (Wakefield, 1998 e 2000) hanno dimostrato .. la presenza nell'intestino del virus latente del morbillo nel 100% dei bambini la cui regressione autistica aveva avuto inizio con reazioni avverse alle vaccinazioni. [Il] prof. John O'Leary, ha confermato la presenza del virus del morbillo dello stesso ceppo del vaccino nell'intestino di 24 bambini autistici su 25. .. Il prof. Kawashima, dell'Università di Tokio, ha trovato il virus del morbillo (del ceppo vaccinale) nel sangue di bambini che hanno avuto una regressione autistica a seguito delle vaccinazioni.

Sembra che il bambino autistico non riesca a liberarsi della presenza di tale virus vaccinale nell'organismo. .. Virus di ceppi vaccinali dunque sono una presenza costante (anche a distanza di anni dalla vaccinazione) in bambini autistici ma non in bambini di controllo sani.

USA  Studi legali fanno causa ai produttori di vaccini:
35 studi legali degli Stati Uniti hanno intentato causa ai produttori dei vaccini per danni cerebrali ed al sistema nervoso, legati al mercurio contenuto nei vaccini, danni che sono stati denunciati da decenni dai naturisti e dai critici dei vaccini !
E evidente che il governo e le industrie dei vaccini, hanno volutamente trascurato e minimizzato ignorando il problema del mercurio come di altri prodotti tossici contenuti nei vaccini (formaldeide, fosfato di alluminio ecc.) che hanno e stanno ancora oggi generando altri gravi problemi ai vaccinati (bambini, sanitari, militari), tipo allergie, malattie autoimmunitarie e gastroenteriche, sids, cancri, leucemie, sclerosi, distrofie, bimbi down, autismo ecc.,  e anche malattie genetiche nei nuovi
nati !
Gli esperti sostengono che in tutti gli Stati Uniti centinaia di migliaia di neonati, bimbi, adolescenti, militari ed operatori sanitari, avrebbero potuto avere una vita sana ed altri migliaia avrebbero potuto essere salvati dalla morte e/o dai gravi handicap, se in funzionari governativi della FDA e del Ministero della sanità US, invece di essere ossequienti alle aziende produttrici dei vaccini, avessero esaminato correttamente e denunciato questi fatti.

Ingri Cassel, membro fondatore dellassociazione nazionale Vaccination Liberation (www.vaclib.org) ha affermato: poiché i nostri avvertimenti relativi al mercurio presente nei vaccini e altri ingredienti tossici che devono essere ancora eliminati, sono stati incoerentemente ignorati dai nostri leaders di governo, influenzati dalle lobby farmaceutiche, citare in giudizio direttamente i produttori sembra essere una delle sole soluzioni rimaste.
Fonte: News Release No. EV-66, 4 Ott. 2001, Tetrahedron Publishing Goup,
USA, www.tetrahedron.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'ANGOLO delle VACCINAZIONI 
Cosa fanno i genitori che si rifiutano di vaccinare ? Le informazioni da conoscere prima di vaccinare i piccoli.
Ecco come procedere per evitare fastidi inutili.

I genitori che non vogliono vaccinare i loro bambini probabilmente hanno studiato l'argomento e scoperto che le vaccinazioni possono provocare gravi danni alla salute. Infatti è piuttosto facile incontrare, sentire o leggere di bambini lesi dalle vaccinazioni in modo anche molto grave.
La legge stessa ammette apertamente che questo tipo di intervento sanitario possa causare handicap e morte.
Si tratta della legge n° 210 del 1992 che prevede un indennizzo (portato di recente a 150 milioni) per chi muore per una vaccinazione o una trasfusione.
Può essere significativo notare che sono gli unici interventi sanitari per i quali la legge ammette espressamente la probabilità che possano concludersi con la morte.

Le USL sono obbligate a informare della legge
La legge n° 210 del 1992 oltre a definire gli indennizzi relativi alle lesioni permanenti e ai decessi dovuti a vaccinazioni ( e trasfusioni), stabilisce che le USL mettano in atto progetti di informazione sull'uso dei vaccini, sui possibili rischi e complicanze, prioritariamente rivolti ai genitori, alle scuole e alle comunità in genere.
Tutte le domande dei genitori rispetto a questo diritto/dovere di informazione per la cura del minore sono lecite e ammesse ed è obbligo della USL rispondere: tra l'altro, la legge prevede che tali informazioni siano fornite ai genitori prima della vaccinazione.

I genitori devono sapere per decidere:
L'Associazione per la Protezione della Salute, come altre associazioni, consiglia ai genitori di spedire alla USL una lettera-tipo ai sensi della legge n° 210 del 1992, per ottenere le informazioni sulle malattie e sui vaccini necessarie ad esprimere, o non esprimere, il proprio consenso informato alla vaccinazione. E' evidente che, nell'attesa di ricevere tali informazioni previste per legge, i genitori hanno diritto di non vaccinare i figli.

La Sanità fornisce informazioni false o incomplete !
Le risposte fornite dagli uffici sanitari, nella maggioranza dei casi, sono vaghe, mai puntuali rispetto alle domande, talvolta fuorvianti tanto da esaltare i benefici dei vaccini e manipolare e sminuire la frequenza e la gravità dei possibili danni.
Se i funzionari rispondessero con sincerità a tutte le domande dovrebbero ammettere che le malattie sono scomparse(difterite e poliomielite) o rarissime (tetano ed epatite B), non infantili (epatite B e
tetano), non contagiose (tetano).
A volte i funzionari sanitari rispondono dicendo che i dati e le informazioni richieste non sono loro disponibili e rimandano ad altre istituzioni sanitarie o al Ministero non ottemperando a quanto indicato nella legge che attribuisce espressamente alle USL questo dovere informativo.
Le domande a cui la USL normalmente evita di rispondere sono soprattutto quelle relative alle sostanze tossiche presenti nei vaccini, quelle sulla possibilità di danni a medio e lungo termine.
Le risposte della USL sono fornite spesso in termini autoritari, fissando tempi molto ristretti e modalità spersonalizzate, che non tengono conto della situazione particolare del bambino e della sua famiglia.

I genitori hanno il diritto/dovere di proteggere la salute dei bambini
Di fronte alle richieste di garanzie i medici delle USL concludono quasi sempre rinnovando il loro sollecito alle vaccinazioni, dimostrando di non aver compreso che i genitori intendono tutelare documentatamene la salute dei loro piccoli, fintanto che non ricevono un'informazione corretta e
completa.
Nessuno ha mai ricevuto garanzie sicure sull'affidabilità di questi preparati, mai sperimentati in maniera scientificamente accettabile; gli stessi medici che eseguono le vaccinazioni si rifiutano di sottoscrivere qualunque dichiarazione di assunzione di responsabilità personale in caso di danni causati dalla vaccinazione.

E' diritto dei genitori non vaccinare i figli
Dopo la prima lettera di risposta dell'istituzione sanitaria, la famiglia (generalmente assistita da un'associazione di genitori) chiede di ottenere risposta alle proprie richieste di informazioni, ribattendo eventuali informazioni e dati falsi o imprecisi.
Fino a quando la USL non è in grado di dare tutte le spiegazioni richieste e necessarie ai genitori per dare il loro consenso informato, essi non presenteranno i propri figli per la vaccinazione.

Chi non vaccina paga una multa di 85 Euri.
Il risultato di tutta questa strategia messa in atto dalla famiglia è quello che alla fine la USL non può fare altro che prendere atto della semplice inosservanza della legge, che prevede espressamente per chi non ottempera una semplice contravvenzione di 85 Euri.
Si può aggiungere tuttavia che la risposta più coerente alla multa è quella di presentare un ricorso (molto semplice da scrivere) perché non si sono ricevute le informazioni richieste, in quanto prima di dare la multa vanno fornite le informazioni richieste, come stabilito dalla legge.

Le controindicazioni
Shock anafilattico e alterazioni del sistema nervoso centrale, quali encefalite, meningite e mielite. Sono questi i rischi in cui incorre chi non è a conoscenza delle controindicazioni, temporanee o definitive, dei vaccini.

Possono essere i più disparati: allergie, attacchi apoplettici, ritardi dello sviluppo sia fisico che mentale e possono arrivare sino alla morte. I rischi possono essere non solo provocati dalla tossicità del vaccino in sé ma da intolleranze o allergie personali a sostanze contenute nel vaccino stesso. 
Le reazioni possono essere visibili in bambini già cresciuti e maturi ma in bambini di pochi mesi il più delle volte le reazioni da vaccino possono essere interpretate solamente come "irrequietezza" se il bambino prima del vaccino era calmo, oppure eccessiva calma se il bimbo era irrequieto, ma senza dare poi tanto peso a ciò che si sta scatenando all'interno dell'organismo, le cui conseguenze possono essere "visibili" anche a distanza di tempo (vedi le allergie, che possono comparire anche a
distanza di anni).

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


I VACCINI CI AVVELENANO
(di Marco Stegagno)
Siamo sicuri che i vaccini, in questo momento oltremodo pubblicizzati, siano realmente in grado di tutelare la nostra salute ?....O forse dietro a questo apparente interesse a preservare la salute dei cittadini, si nasconde un perverso progetto d'indebolimento della pubblica salute? Il dubbio nasce da
precisi dati di fatto.......
Ampia letteratura scientifica in merito, informa sugli effetti tossici dose-dipendente dei metalli pesanti, come ad es: piombo, alluminio, cadmio, mercurio ecc....
Un eccessivo inquinamento
dell'organismo per opera di uno o più di questi temibili elementi, può causare gravissime malattie croniche come EPILESSIA, LINFOMI (vedi i recenti casi a carico dei militari inviati in Bosnia, per i cui linfomi, oltre all'uranio impoverito, sono state chiamate in causa le massive vaccinazioni cui sono stati sottoposti i militari stessi prima della partenza- 35 vaccini da quando sono nati), SCLEROSI
MULTIPLA, M. di ALZHAIMER ecc...che obbligano il Sistema Sanitario Nazionale ad erogare l'assistenza farmaceutica e specialistica opportuna con conseguente enorme impegno economico e sociale. 
Alla luce delle informazioni che la scienza medica ha acquisito sugli effetti tossici dei metalli pesanti, com'è possibile, che a tutt'oggi, siano ancora prodotti e somministrati, a bambini e adulti, vaccini che contengono i suddetti metalli pesanti ? I vaccini anti-difterite e anti-tetano, contengono in media 25mcg di mercurio; il vaccino anti-epatite B "pediatrico", contiene 12,5 mcg di
mercurio: Facendo la somma, sono 37,5 mcg di mercurio: 
UNA DOSE 70 VOLTE SUPERIORE AL LIMITE DI SICUREZZA CONSIGLIATO   !!!!!! 
Ufficialmente, il mercurio nei vaccini, è usato come conservante e denominato con più
sinonimi: THIOMERSALE, MERCURIO TIOSALICILATO, SODIO MERTIOLATO, o più subdolamente dichiarato.....PRESENTE IN TRACCE NON DOSABILI !!!...... 
Sono già due anni che la FDA Americana , ha chiesto l'eliminazione dei vaccini contenenti mercurio, ma questi continuano, inesorabilmente, a essere prodotti. A seguito di una qualunque vaccinazione, gli effetti collaterali, possono essere fondamentalmente di due tipi: 
LOCALI e GENERALI; LOCALI: arrossamento, indurimento, prurito, gonfiore nel punto di inoculazione.
GENERALI: febbre, cefalea, vertigini, dolori articolari; tutti sintomi a breve insorgenza dalla vaccinazione, e per fortuna benigni. Ma vi è poi la possibilità di reazioni generali gravi, sia immediatamente dopo l'iniezione, come shock anafilattico, broncospasmo, sia più tardivamente come artriti, manifestazioni neurologiche (convulsioni, atassia, sclerosi a placche ecc...), piastrinopenie, disturbi della retina. ipoacusia ecc...
Tutto questo, si va a completare con una sentenza shock del tribunale di NANTERRE (Francia), che ha riconosciuto il vaccini anti-epatite B, come causa dell'insorgere della SCLEROSI MULTIPLA in due donne, e condannato la casa farmaceutica produttrice, a risarcire i danni, pagando 110.000 Euri alle famiglie dei pazienti.
Tratto da: Corriere della Sera del 9/6/1998;

Le notizie come questa, a saperle cercare, saltano fuori nei più comuni quotidiani, ma sempre riportate a caratteri minuscoli, quasi ci fosse la volontà di tenere nascosti all'opinione pubblica, i terribili effetti tossici sulla nostra salute delle vaccinazioni; 
SAREBBE ALMENO PIU' CORRETTO, INFORMARE dei  PRO E dei CONTRO, e LASCIARE   !

Visto l'enorme numero di persone afflitte da malattie neurologiche, che risultano essere rigorosamente negative alle comuni TAC oppure RMN, e che quindi sono da considerarsi, dal punto di vista organico-strutturale SANE, a quanto ammonta la spesa sanitaria necessaria per "curarli" ? Non è forse che, avendo evitato di vaccinarli in età pediatrica, ( risparmiando i soldi della vaccinazione ), oggi ci risparmieremmo anche i soldi necessari al loro trattamento farmacologico cronico ? Non è che cercando di evitare il contagio di una malattia oggi, ci garantiamo di contrarre un'altra malattia domani ? 
NASCE il DUBBIO che QUALCUNO ABBIA INTERESSE a LASCIARE TUTTO COM'E' ;
QUESTO PERCHE' FACENDO FINTA di TUTELARE la SALUTE dei CITTADINI CON un VACCINO OGGI, ci SI' GARANTISCE un MALATO DOMANI che, SARA', NON un SEMPLICE CONSUMATORE OCCASIONALE di FARMACI, BENSI' un CONSUMATORE CRONICO di FARMACI....GARANTENDO QUINDI la VENDITA di un MAGGIORE QUANTITATIVO di MEDICINE. 

Se poi pensiamo che è attualmente allo studio al Governo una legge per rendere obbligatorie anche quelle vaccinazioni che oggi sono facoltative......viene da pensare.....DI QUESTO PASSO, SEMPRE PIU' MALATI, SEMPRE PIU' MEDICINE....

Terminando la mia disquisizione, ci tengo a sottolineare, come il sottoscritto NON sia in assoluto contrario alle vaccinazioni ( come potrebbe invece sembrare ), ma come sia invece contrario ai vaccini contenenti mercurio !!. Dal momento che è già in produzione il vaccino senza metalli pesanti, reputo opportuno che le rispettive U.S.L., si adoperino al fine di adeguarsi e allinearsi al fine di operare una reale medicina preventiva.
Reference at indymedia
http://italy.indymedia.org//front.php3?article_id=6080

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINI, OBBLIGHI e LIBERTA' di SCELTA, BALLE e REALTA'
COME MAI proprio per i vaccini i propugnatori e impositori della loro pratica non hanno mai fatto esperimenti di cieco e doppio cieco ? Ossia, perché non hanno mai fatto nessuna sperimentazione scientifica seria ?
Non siamo noi oppositori, cittadini e utenti e sudditi e vittime dell'obbligo di questa pratica che dobbiamo dimostrare la non validità e nocività dei vaccini, ma la scienza l'efficacia, prendendo per esempio 1000 persone a cui somministrarlo e altre 1000 cui non somministrarlo, e
osservare chi vive e sta meglio.
Comunque da un pezzo molte persone stanno spontaneamente in tutta Italia e in tutto il mondo facendo questa prova con i loro bambini, dopo averne visti morire altri, come gli stessi ministeri e quotidiani hanno ammesso (v. circolare 5/99 e legge 210/92 che prevede indennità da danni da vaccini).

E alcune associazioni veramente animaliste, come l'AIPE di Roma, stanno facendo da anni esperimenti su animali (una cinquantina di cani e gatti) non facendo nessun trattamento veterinario, ossia né vaccini né altro, e gli animali godono di ottima salute.
E in Australia, gli allevatori di cani di razza, constatando gli effetti deleteri dei vaccini sul sistema immunitario e riproduttivo, hanno chiesto e ottenuto dalle autorità sanitarie di abolirli.

Il governo giapponese comunque, ha già abolito dieci vaccini per umani già dal 1994. Questa decisione è arrivata dopo la sentenza del tribunale di Tokio che ha obbligato nel 1992 il governo a pagare tutti i danni derivanti dai vaccini vari. In Giappone fra l'altro non hanno mai fatto né antitetaniche né tanto meno credono ai vaccini antinfluenzali.

E a Chambery, fra i sostenitori di Hamer in occasione del processo del 31 gennaio scorso, abbiamo incontrato persone che appartenevano a famiglie numerose che non si erano mai vaccinate di generazione in generazione!
D'altronde i nostri nonni (chiedeteglielo !) non hanno fatto l'antipolio, anzi nessuno fino al '50 ('66 nel meridione), cioè prima dell'obbligo, eppure non c' è stata nel frattempo nessuna epidemia.

Abbiamo impiegato 50 anni per accorgerci che la Costituzione sanciva il diritto all'istruzione (obbligatoria comunque pure quella !), e che quindi la presentazione del certificato vaccinale non è elemento determinante per escludere dalla frequenza scolastica come è successo fino ad oggi!

Uno dei ragionamenti per OBBLIGARVI moralmente a fare il vaccino è quello del contrapporre la salute della collettività alla salute individuale (la stessa argomentazione dei farisei per far condannare a morte Gesù !), ma la semplice risposta che potete dare è questa: "Se il vaccino è valido come dite voi, nessun non vaccinato vi potrà contagiare !".

COME MAI con l'inizio dell'OBBLIGO dei quattro vaccini attorno agli anni 60, i bambini hanno cominciato di punto in bianco ad essere allergici, asmatici, handicappati, leucemici, cancerosi ? 
E nel lasso di tempo che va dai due ai sette mesi, coincidenti con le prime due vaccinazioni, è insorta un'altra novità, la cosiddetta morte bianca, la morte nel sonno di migliaia di bambini.

COME MAI fra tanti paesi proprio Italia e Francia, le nazioni sorelle in tante cose, per es. nel numero dei campi coltivati a OGM!, sono gli unici paesi ad avere un OBBLIGO assoluto di vaccinarsi, e l'Italia è l'unica ad avere l'OBBLIGO del vaccino dell'epatite B senza che ci sia un numero significativo di malati, anzi, siamo proprio all'ultimo posto.
Ed in ogni caso è una malattia, benigna nel 97% dei casi che compare negli adulti. Ma De Lorenzo, con la legge 135 del maggio1991 l'ha resa obbligatoria anche per i bambini, facendo felice la ditta farmaceutica Zambeletti di Varese la quale lo ha lautamente ricompensato con ben 600
milioni, come è stato per altro confessato. 

Se no come poteva pagarsi l'affitto di 30 milioni, il caro ministro De Lorenzo, dei locali di Via Barberini n 3 in Roma, dove ha installato nel 1988 l'associazione a fin di bene, senza scopo di lucro ! per la lotta contro l'AIDS, l'Anlaids, di cui lui stesso ovviamente è presidente ? E' vero che piovono dei finanziamenti, ma non bastano per pagare il prestigioso locale  ! 
Una sede al Quarticciolo non andava bene ? E casualmente questo locale ha sede nel palazzo dei principi Corsini che l'hanno venduto in blocco all'ENPAM, l'associazione dei medici in pensione, di cui ovviamente il presidente è sempre . . . De Lorenzo ! Ma come ! Con una mano paga l'affitto (con i soldi dei contribuenti !) e con l'altra lo incassa ? Da una tasca passa all'altra tasca ?
E per giunta, quando siamo andati a suo tempo a bussare a quella sede per chiedere informazioni sulla ricerca nemmeno ci hanno aperto la porta ! Ci hanno solo parlato al citofono dicendoci che non ricevevano il pubblico !

E ancora non hanno tolto l'obbligo obbrobrioso così palesemente truffaldino del vaccino dell'epatite B ? Il minimo che dovrebbe fare l'attuale ministro della sanità è togliere almeno l'obbligo di un vaccino nato in così ignominiosa occasione che ha portato persino l'allora ministro al disonore del carcere !

Oltretutto questo vaccino, e non è l'unico, viene effettuato anche al di fuori degli obblighi previsti riguardo l'età, cioè la legge prevede l'obbligo non fino ai 12 anni (v. Legge del 27 maggio 1991 n¡165), ma entro il primo anno di vita (che significa entro il 1° compleanno), e per il richiamo durante il dodicesimo anno di età (quindi fra il compleanno degli 11 e quello dei 12). 
Al di fuori di queste date l'imposizione è un abuso e un atto illegale che i giudici dovrebbero perseguire, ma non sembra che denunce in questo senso siano state fatte.
Similmente è un abuso di potere e una truffa effettuare vaccini non obbligatori facendoli apparire come obbligatori o non informando che tali non sono.
I vaccini obbligatori sono quattro, sei sono quelli soltanto consigliati.
Quelli obbligatori sono l'antidifterica, l'antitetanica, l'antipolio, l'antiepatite.
Gli obblighi vanno dal terzo mese di vita fino ai 12 anni, e con i vari richiami (a 5 mesi, a 11 mesi, 3 anni e 12 anni per merito di De Lorenzo) si arriva a 16 inoculazioni.
L'antiepatite B l'abbiamo vista in dettaglio. 
L'antipolio a sua volta (v. Legge 4 febbraio 1966 èn¡51) obbligatoria solo entro il primo anno, quindi
spenta la prima candelina di compleanno il vaccino non è pi ò obbligatorio.
L'antitetanica (v. Legge 5 marzo 1963 n¡292) è obbligatoria nel secondo anno di vita, la qual cosa significa che fino al primo compleanno non esiste obbligo, che parte da quella data fino al momento in cui il bambino mette il dito nella panna della torta del secondo compleanno, dopodich é l'obbligo
decade.
L'antidifterica (v. Legge 6 giugno 1939 n¡891) è obbligatoria dal secondo anno al decimo, quindi dalla nascita al primo compleanno e dal decimo in poi quest'obbligo non sussiste.
Ogni vaccino imposto o spacciato per obbligatorio o non presentato come non obbligatorio al di fuori di queste età è perlomeno illegale e denunciabile e il giudice dovrebbe condannare i responsabili delle autorità sanitarie che lo praticano.

Anche le autorità sanitarie hanno degli obblighi nell'obbligarci ai vaccini, che sono dei TSO (Trattamenti Sanitari obbligatori), l'obbligo di darci l'INFORMAZIONE e di cercare il CONSENSO 
v. Legge Antipolio n° 51 del 4 febbraio 1966 e D.M. del 25 maggio 1967).

Abbiamo poi il DIRITTO di chiedere una revoca dell'obbligo del vaccino al sindaco, il quale ha il DOVERE di rispondere entro dieci giorni.

Di che cosa esattamente abbiamo il diritto di essere informati ? Degli effetti collaterali possibili del vaccino, che includono anche la morte, del contenuto dei vaccini: microrganismi patogeni derivanti dalle colture animali da cui vengono ricavati i vaccini, metalli tossici e cancerogeni e allergizzanti usati come solventi, conservanti ed eccipienti vari, ossia mercurio, alluminio, formaldeide, acido salicilico, antibiotici.
(by Vitale Onorato)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccinazioni  in  gravidanza
Anche per i vaccini, come per i farmaci, è meglio evitarne la somministrazione durante la gravidanza, a meno che non vi siano precise indicazioni. Può talora porsi il problema nel caso di una vaccinazione eseguita senza sapere di essere in gravidanza. In altri casi ci si può trovare di fronte alla opportunità di eseguire una vaccinazione (ad esempio una vaccinazione antitetano per una ferita) nel corso della gravidanza.
Attualmente non esistono nella letteratura scientifica dei dati certi relativi a danni embrio-fetali da vaccini.

In linea di massima si ritiene che sia sconsigliata in gravidanza l' effettuazione di vaccinazioni con vaccini costituiti da virus vivi ma attenuati, mentre si ritiene ammissibile la pratica di vaccinazioni con virus inattivi o con altre sostanze antigeniche.

Pertanto si usa suddividere i vaccini nelle seguenti categorie: Vaccini che non contengono virus vivi

Durante la gravidanza sembra che non vi siano problemi per la somministrazione di vaccini contenenti virus inattivati o altre sostanze ad azione antigenica. 
Fanno parte di questo gruppo i vaccini:
desensibilizzanti specifici per la terapia delle allergie
antinfluenzale
antiepatite A
antiepatite B: deve essere somministrato durante la gravidanza ad alcuni soggetti a rischio
antipoliomielite
antipertosse
antipiogeno
antipneumococcico
antiemofilo
antirabbico
antitetanico: è raccomandato alle donne che sono esposte al rischio per l'attività lavorativa.

Vaccini che contengono virus attenuati
A differenza dei vaccini precedenti, potrebbero esistere problemi per la somministrazione di vaccini contenenti virus, attenuati. Anche se finora non sono stati segnalati effetti teratogeni neanche per questi vaccini, è consigliabile somministrali solo in casi di effettiva necessità e, possibilmente, dopo il terzo mese di gravidanza. 
Fanno parte di questo gruppo i vaccini:
Antitifo orale (alcuni tipi)
Antifebbre gialla: non deve essere eseguita nei primi tre mesi di gravidanza

Vaccini sconsigliati per la mancanza di dati conclusivi: per la Rosolia, morbillo, parotite, difterite, vaiolo, varicella, tubercolina, colera: anche se in Europa la malattia è praticamente scomparsa, è consigliabile evitare viaggi durante la gravidanza in paesi dove è la malattia è presente

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINI AL MERCURIO - di Stefania Rimini ti14266@iperbole.bologna.it
da www.report.rai.it

      PRIMA PARTE

      Nei vaccini c'è il mercurio: è contenuto in un conservante che si chiama Tiomersale, ovvero timerosal, mercuriotiolato, etilmercuriotiosalicilato, sodio timerfonato. Lo si può trovare nei vaccini contro il tetano, difterite e pertosse, antiepatite A, antiepatite B e antiinfluenzale. Negli Stati Uniti l'ente di controllo sui farmaci, la FDA, ha intimato che il timerosal venga eliminato dai vaccini, già dal 99. In Italia invece ce lo teniamo. Perché ?
      Lo sanno negli ambulatori vaccinali delle USL, che c'è il mercurio nei vaccini ?
      "Sì, era noto da tempo che esistevano questi composti mercuriali - dice la dottoressa Luisella Grandori, responsabile del centro vaccinale di una USL di Modena. "Non ce ne eravamo mai preoccupati perché la convinzione era che le quantità di mercurio contenute nei vaccini non fossero neanche in maniera dubitativa pericolose. Anche il nostro Ministero della Sanità ci aveva tranquillizzato al riguardo".

      Ma qual è la quantità pericolosa ?

      In America le autorità sanitarie si sono attivate perché si è visto che somministrando molti vaccini tutti insieme si superavano le soglie di sicurezza. In Italia invece il nostro Ministero della Sanità ci informa che si tratta di quantità di mercurio estremamente piccole, non in grado di determinare effetti dannosi. Ma da noi è stata fissata una soglia di sicurezza come in America ?
      No. Almeno, non ancora.

      Come si fa a dire che la quantità non è pericolosa se non è stato determinato un livello di pericolosità ?

      Forse, le nostre autorità si basano sui parametri internazionali. E allora vediamo se in Italia siamo in regola almeno con le soglie di sicurezza internazionali, quando vengono somministrati ai bambini 25 microgrammi di mercurio con l'antidiftotetanica e 12,5 con l'antiepatite B.
      "Facendo la somma si vede che vengono assunti 37,5 microgrammi di mercurio" dice Andrea Valeri, medico omeopata, "una quantità che corrisponde a 70 volte la soglia di sicurezza fissata dall'Epa, l'ente di protezione ambientale americano".

      Se prendiamo le indicazioni dell'Organizzazione mondiale della Sanità, che con 3,3 microgrammi per chilo sono meno restrittive, si vede che in Italia per un bambino di 5 chili le superiamo almeno di due volte.
Bisogna dire che l'OMS fissa un margine di sicurezza fino a 10 volte la soglia indicata, ma allo stesso tempo ammette che un neonato con i vaccini riceve dosi di mercurio che potrebbero destare preoccupazione e quindi approva la mossa delle autorità americane di far rimuovere il thimerosal dai vaccini.

      Ufficialmente non ci sono prove di danni neurologici o renali causati dal thimerosal contenuto nei vaccini.

      Il dubbio è: i danni da mercurio non risultano perché non si verificano o perché non vengono riconosciuti ?
      Prendiamo il caso della bimba Veronica Gozzi, di Parma: 48 ore dopo la vaccinazione antipertosse, comincia a sentirsi male. "Piangeva in continuazione, poi ha avuto un blocco psicomotorio" dice la madre, Ivana Gozzi. "Abbiamo fatto la risonanza magnetica ed è risultato che ha avuto un danno al cervello.

La cosa assurda è che proprio uno dei medici che 5 anni fa ci hanno rassicurato dicendo che non era un danno da vaccino, recentemente ci ha consigliato di far domanda di risarcimento per sospetto danno da vaccino".
      I danni da mercurio si possono riconoscere se il personale medico è preparato a riconoscerli. Secondo il dottor Andrea Valeri, questo non è il caso più frequente. "La problematica del mercurio è di difficile riconoscibilità, inoltre teniamo conto che l'esame di tossicologia non è neanche presente nella facoltà di medicina.
Addirittura nel libro che consultano i medici per sapere i dosaggi dei farmaci, l'"Informatore farmaceutico", alla voce Anatoxal Dite Berna, vaccino antidiftotetanico, è riportato che c'è del mercurio, ma non è riportato quanto ce n'è".

      Abbiamo cercato di avere un'intervista su questo argomento del mercurio nei vaccini con il nostro Ministero della sanità, ma ci è stata negata.

      La motivazione è che i funzionari non hanno tempo o sono troppo timidi per rispondere di persona.
Ma al funzionario non era stato chiesto di venire in trasmissione, sarei andata io da lui e avrebbe dedicato massimo mezz'ora ad una pubblica informazione.

      Nel fax inviatoci, leggiamo che il Consiglio superiore di sanità non autorizza motivi di allarme per eventuali rischi alla salute. Ma allora perché molte USL, pediatri e ospedali hanno scelto comunque di prendere delle precauzioni ?
      "So che molte USL hanno fatto la scelta di vaccinare senza Tiomersal " ci informa la dottoressa Luisella Grandori. "Così come molti pediatri di base, soprattutto al Sud. Perché no ? Infatti una precauzione, soprattutto nei piccolissimi, è doverosa".

      Quindi sarebbe possibile oggi in Italia vaccinare senza Tiomersal ? Sì.

      E allora visto che si può, perché non somministrare solo vaccini senza Tiomersal ?
      "La verità è che probabilmente esistono scorte consistenti di vaccini con Tiomersal che devono essere utilizzate" dice Claudia Benatti dell'associazione Vaccinetwork. Ma allora togliere il mercurio dai vaccini sarebbe un problema economico ?
      "No, non è un problema di scorte da smaltire" contesta la dottoressa Grandori. " Si potrebbe vaccinare senza Tiomersal ma bisogna fare tre iniezioni invece di due, e questo per alcune USL può costituire un problema organizzativo. Se noi avessimo oggi disponibile come hanno in America un vaccino antiepatite B senza tiomersal, noi potremmo fare tutte le vaccinazioni senza somministrare alcun mercurio. Se ci fosse un motivo di allarme, noi come azienda USL non avremmo nessun problema a cambiare il vaccino così come abbiamo fatto per il polio".
      Il polio ? Perché, cos'è successo con l'antipolio ? Andiamo a vedere: nella primavera del 99 le nostre autorità hanno cambiato strategia vaccinale. Ora si fanno le prime due dosi di antipolio con un tipo di vaccino, il Salk, che non provoca la malattia.
Con il vaccino tipo Sabin infatti si erano verificati 13 casi in 10 anni di polio contratta dal vaccino stesso.

        Anche della vaccinazione con l'antipolio Sabin si diceva che non era pericolosa

      "E pensare che lo avevo anche chiesto, al momento della vaccinazione, se questi vaccini sono veramente sicuri: mi avevano detto che tutt'al più poteva venirgli la diarrea" ricorda Cinzia Miniucchi, di Rieti. Suo figlio Mattia due giorni dopo la vaccinazione si è paralizzato. "Questo vaccino Sabin poi non era più necessario da tanto tempo, perché da molti anni non si verificano casi di polio da virus selvaggio. E allora mi chiedo: perché lo Stato ha voluto ammalare i nostri figli ?".
      Giriamo la domanda al Ministero della Sanità. Poiché ci hanno detto che i funzionari sono troppo impegnati o troppo timidi per rispondere di persona, dobbiamo leggervi il solito fax, che dice che la vaccinazione contro la polio non è mai stata sospesa in Italia, anche se dal 1988 non si registrano casi, perché il rischio di importazione del virus rimane alto anche a causa degli immigrati irregolari.
      Si riconosce che dopo il cambiamento del vaccino non si è più ammalato nessuno a causa del vaccino stesso.

      E a chi ci è già andato di mezzo, almeno viene dato un risarcimento ?

      Il risarcimento consiste in un vitalizio di circa un milione e duecentomila lire al mese, incassabile alla maggiore età. Alle famiglie viene rimborsato soltanto dal 6 al 10% delle spese attuali per le cure ai figli ammalati di polio. Alcuni hanno preferito le vie legali, come Aldo Formis, di Casalmaggiore (Cremona), che si è visto riconoscere dal giudice un risarcimento di quasi 3 miliardi per la polio contratta dal figlio.
      "Il giudice nella sentenza dice che noi non siamo stati un caso isolato, solo sfortunato" fa notare il signor Formis.

      Quanti sono i casi accertati di danno da vaccino e quanti sono quelli che hanno fatto richiesta di indennizzo ?

      A questa domanda , da noi formulata il 9 agosto al Ministero della Sanità, nel fax di risposta arrivato il 6 settembre ci rimandavano a un altro ufficio, e quando l'abbiamo fatto presente ci hanno risposto che dovevamo rimandare il fax e attendere l'indomani.
      Abbiamo atteso ancora, ma questa risposta non siamo in grado di darvela perché non ci è mai arrivata.
      Così come non è mai arrivata la legge sull'obiezione di coscienza alle vaccinazioni obbligatorie, che era stata annunciata ben due anni fa. E' bloccata al Senato per "questioni tecniche". E intanto ecco cosa succede ai genitori che si rifiutano di far vaccinare i figli: rischiano di vedersi sottratta la patria potestà.

      SECONDA PARTE - AGGIORNAMENTO - Trasmissione del 1 marzo 2001

      Era il primo ottobre quando abbiamo denunciato l'esistenza del mercurio nei vaccini.

      Andrea Valeri, Medico:
      "I vaccini antidifterite e antitetano, contengono in media 25 mcg di mercurio, il vaccino antiepatite B per uso pediatrico, dato ai bambini, contiene 12,5 mcg di mercurio. Facendo la somma vengono fuori 37,5 mcg, quindi viene assunto in dose settanta volte superiore il livello di sicurezza consigliato."

      D - "Dall'Agenzia Sanitaria Americana ?"
      "Dall'Ente per la protezione ambientale americana."

      Il mercurio nei vaccini e' usato come conservante con diversi sinonimi: thiomersal, mercuriotiolato, etilmercurio tiosalicilato, sodio mertiolato. E' contenuto nei vaccini contro il tetano, difterite, pertosse, antiepatite A, antiepatite B e antiinfluenzale. Negli Stati Uniti l'ente di controllo sui farmaci, la Fda, ha chiesto che venga eliminato dai vaccini fin dal '99. Il primo ottobre abbiamo chiesto al Ministero della Sanita' se si stava facendo qualcosa per risolvere la questione del mercurio nei vaccini, ma su questo punto non ci era arrivata risposta. Dal giorno dopo sono cominciate ad arrivare centinaia di e-mail da parte di famiglie che dovevano vaccinare i figli, e vediamo com'e' andata ai genitori che, dopo aver visto la nostra trasmissione, hanno chiesto alle Asl un vaccino senza
mercurio. Per esempio a Verona la famiglia Carcereri e' riuscita ad ottenerlo, ma solo dopo ripetute insistenze. Comunque se anche la Asl non avesse avuto il vaccino senza mercurio, i Carcereri sarebbero stati disposti anche a comprarselo in farmacia.

      Una famiglia di Verona - Italy - (nome Omissis):
      "La farmacista ci ha detto che il mercurio era bandito da anni, poi ha controllato e si e' accorta che tutti i vaccini da lei venduti contenevano il mercurio."

      L'ignoranza ha colpito anche in Lombardia, come e' capitato ad una famiglia che vive in provincia di Varese. (nome Omissis) volevano vaccinare il loro bimbo con un vaccino senza mercurio, ma la Asl dapprima li ha rimandati al pediatra. Il pediatra a sua volta li ha rimandati alla Asl. Il ping pong tra il pediatra e la Asl e' finito con la Asl che finalmente si decide a fornire il vaccino senza Thiomersal, ovvero senza mercurio.

      Un'altra mamma:
      "Dopo la vaccinazione ci siamo fatti dare il foglietto illustrativo e abbiamo visto che avevano somministrato il Vaxem, un vaccino da noi non richiesto e che conteneva il mercurio in dose superiore a quella che volevamo evitare."

      Oltre il danno, la beffa. E se c'e' chi - chiedendo un vaccino senza mercurio - ne ha ottenuto uno che di mercurio ne conteneva il doppio, ci sono altri che il vaccino sulle prime non l'hanno avuto per niente, come per esempio a Roma la piccola Eleonora Pace. Eleonora si doveva vaccinare, ma nel frattempo i suoi genitori avevano scoperto che la bimba e' allergica proprio al Thiomersal contenuto nei vaccini. Allora sono andati alla Asl per chiedere un vaccino senza Thiomersal, ma sentiamo che cosa gli hanno risposto.

      Un'altra famiglia:
      "Ci hanno detto che da loro non era disponibile e che lo dovevamo acquistare con i nostri soldi."

      Sempre a Roma, i genitori di Alessandro Serafini non sono riusciti ad ottenere il vaccino senza mercurio.

      Un'altra famiglia L.S.:
      "Ci hanno detto che la trasmissione che avevamo visto era "terroristica" e che loro dovevano attenersi alle disposizioni del Ministero della Sanita'."

      Quindi Alessandro si e' preso la sua dose di mercurio. Ma che giorno era ?

       L.S.: "Il 13 novembre 2000."

      Il 13 novembre quali erano le disposizioni del Ministero della Sanita' ? Erano quelle pubblicate gia' da due settimane sulla gazzetta ufficiale e prescrivevano che bisogna "incoraggiare l'uso di vaccini privi di mertiolato" ovvero mercurio. Allora sono i giornalisti a fare del terrorismo o sono le Asl che non si documentano ? Gia' da oggi e' disponibile il vaccino esavalente senza mercurio ed entro fine marzo 2000 si potranno avere l'antiepatite B singolo Engerix B e Recombivax B senza Thiomersal.
Basta solo che le Asl ne facciano richiesta. E con il decreto del 26 ottobre, ai genitori che vogliono un vaccino senza mercurio non si puo' piu' dire di no. E per quei genitori che invece sono contrari all'obbligo di vaccinare i propri figli, com'e' andata a finire ?
Siamo andati alla Commissione Sanita' del Senato per capire che fine ha fatto la legge sull'obiezione di coscienza alle vaccinazioni, annunciata ben 2 anni fa.
       Francesco Carella, presidente della Commissione Sanita' del Senato:
      "La legge e' ferma perche' una parte del mondo scientifico si mette di traverso, non escludo che poi ci siano anche interessi economici da parte delle aziende. Inoltre qui in Commissione Sanita' sono state presentate proposte di legge di segno opposto: ce n'e' una ad esempio che propone di rendere obbligatorie anche le vaccinazioni che oggi sono facoltative, come l'antimorbillo e l'antirosolia, e quindi diventa molto difficile raggiungere una mediazione".

Commento NdR: questi studi dimostrano e confermano cio' che insegniamo da decenni e cioe' che i Vaccini producono nei soggetti sottoposti a quelle infauste pratiche in-sanitarie, spacciate per tecniche preventive, Malnutrizione con perdita di fattori vitali essenziali alla vita sana, alterazione e perdita di: flora batterica autoctona, vitamine, minerali, proteine vitali), oltre alle mutazioni genetiche occulte, immunodepressioni, intossicazioni, infiammazioni e contaminazioni da virus e/o batteri pericolosi che nel tempo possono produrre malattie le piu' disparate ! - vedi: Contenuto dei vaccini
vedi: Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini

 Pag. 6  -  Pag. 7  -  Pag. 8  -  Pag. 9  -  Pag. 10  -  Pag 11  -  Pag. 12  -  Pag. 13  - Pag 14  - Pag 15  -
 Pag. 16  -  Pag. 17  -  Pag. 18  -  Pag.19  -  Pag. 20  -  Pag. 21

vedi anche Dati ISTAT sui Vaccini