Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


BAMBINI e GIOVANI SEMPRE piu' MALATI, con i VACCINI - 1
BAMBINI e GIOVANI SANI SENZA i VACCINI
 

Meno si vaccina, meno morti ci sono !

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21543527 
https://vactruth.com/vaccines-and-mortality-rates/

 

BIMBI sempre piu' malati, se Vaccinati - Agosto 2009 - Continua QUI

Vaccini: Adiuvanti in Alluminio = disordini Biologicineurologici, immunitari, autismo, ecc.
https://autismovaccini.org/adiuvanti-in-alluminio-e-disordini-neurologici/  


Un neurochirurgo descrive i danni neurologici dei Vaccini:
-
https://www.facebook.com/vaccinibasta/posts/1101566029922074?notif_t=like&notif_id=1473664982013714

Il MITO delle vaccinazioni vacilla, ma è ben lungi per ora, dal crollare
.

L’Immunità di gregge, è la supposta carta vincente per la difesa della vaccinazione in TV, Internet, riviste mediche e giornali, sul motivo per cui dovremmo essere vaccinati più e più volte per tutta la vita, con un numero sempre crescente di vaccini e cio' per ogni malattia.
Lo sbandierato a 360° "supposto successo delle vaccinazioni" è basato fondamentalmente su "teorie" che si danno per scontate, senza controllarle. Quando si entra nei particolari si evince e si dimostra invece che il tasso di incidenza e di morte di molte malattie infettive, è diminuito radicalmente nel e dal momento in cui si registrava un miglioramento delle condizioni, igienico-sanitarie, abitative, alimentari e delle procedure di isolamento,
Pero' siccome nello stesso periodo sono stati introdotti i vaccini, la medicina ufficiale ha dato per scontato che la sola vaccinazione sia stata interamente responsabile della scomparsa di queste "malattie" e per far quadrare questa teoria fasulla, ha cambiato nome alle malattie.....QUI in queste pagine ve ne daremo la dimostrazione !

IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E' STATO APPROVATO per cui  E' RIMASTO sulla CARTA.... e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO....a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI......Big Pharma ringrazia...

Maggiori vaccinazioni, maggiore mortalità infantile: Lo studio di Miller e Goldman
In questo studio si correla la vaccinazione con l'indice di mortalità infantile (IMR).
Nonostante gli USA siano la nazione con la più alta percentuale di vaccinati, con 26 dosi di vaccino nei neonati prima dell'anno di vita, sono al 34° posto nella classifica per quanto riguarda la mortalità infantile, avendone piu' di ogni altra nazione ove si vaccina.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/

Film/documentario di De Niro, (padre di un bambino autistico divenuto tale dopo la vaccinazione) che doveva essere presentato al pubblico, e' stato ritirato dalla visione !
Il FILM/ documentario titolato  “ Vaxxed: From Cover Up To Catastrophe”  che riporta lo scandalo in cui è stato coinvolto il Dott. Andrew Wakefield con l’accusa di aver pubblicato dati fraudolenti sulla relazione autismo/vaccini, uscirà in visione il 24 aprile 2016.
E’ possibile assistere alla prima al seguente indirizzo e dati:
Tribeca Film Festival, Prima mondiale - Domenica 24 aprile 2016 ore 14:00 - SVA Theater (SVA) - School of Visual Arts
333 West 23rd Street, tra 8 ° e 9th Avenue, New York, NY 10011

Tribeca ha ceduto alle pressioni esercitate dalle forze pro-vaccino,  per le quali non verrà mostrato e mandato in visione questo documentario. Andrew Wakefield ed il suo team rilasceranno presto una dichiarazione.
Nonostante lo stesso produttore lotti perchè ciò venga cambiato, un fatto è certo: Il Dr. Wakefield è un pericolo per l’industria farmaceutica e le multinazionali.
Dalla pagina facebook di Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe, si legge quanto segue: Sabato, 26 marzo 8:30 pm pst
“Ad oggi, riguardo al Tribeca film festival, c’è la decisione di insabbiare e censurare il suddetto documentario.
Le accuse contro questo film sono le stesse perpetrate da sempre nei confronti del Dr. Wakefield senza dare alcun diritto di replica.
Abbiamo appena assistito all’ennesimo esempio della potenza degli interessi corporativi volti a censurare la verità.
L’azione di Tribeca non finisce qui e faremo di tutto per portare il film alla visione.
Siamo grati per le migliaia di persone che si sono mobilitate, compresi medici, scienziati, educatori e la comunità dei genitori con bimbi autistici.
Avanti tutta, noi ci impegneremo affinchè la corruzione non vinca”.
http://www.jeffereyjaxen.com/blog/autism-some-discussions-are-more-equal-than-others-in-america 
http://www.autismfile.com/uncategorized/vaxxed-the-powerful-new-documentary-the-cdc-wishes-would-just-go-away 
Lo stesso, accadde per il documentario che fece mobilitare il CDC. Questo trattava i danni del Thimerosal riportando diverse testimonianze.
Insomma, la musica è sempre la stessa. Ci auguriamo che questa censura finisca.
Tratto da e continua in:  http://www.vacciniinforma.it/?p=253

L'attore  americano Robert De Niro, sta preparando e girando un secondo Documentario sulla corruzione esistente per i Vaccini fra politica e Big Pharma = Danni dei Vaccini
 

L'attore, Aidan Quinn parla di come sua figlia è diventata AUTISTICA dopo una vaccinazione, cosi COME altri figli di diversi attori americani.
L' attore IRISH americano Aidan Quinn ha parlato con  "Domenica indipendente", mentre era in missione in Co Cork per le riprese di The Eclipse, del celebre drammaturgo Conor McPherson.
Quinn ha discusso diversi temi nell'intervista, ma quello che spicca davvero di più è stato quello che ha detto  su sua figlia Ava Quinn, che  non  parla piu'  e soffre di autismo..:"Abbiamo avuto una bambina normale che stava camminando, parlando, facendo tutto nel modo più veloce di quello che avrebbe dovuto fare.
Poi, un giorno, dopo un vaccino MMR, ha avuto febbre 106° F e' diventata blu e mi sono svegliato il giorno dopo con le occhiaie e non sapevo chi fosse;  era  tutta scoordinata, con il braccio quasi sempre sollevato. Naturalmente i medici sono tutti concordi  dicendo: "Oh, questo è normale".
Dietro i vaccini ci sono enormi interessi politici e finanziari....per cui non si deve dire che i vaccini producono anche e non solo l'autismo !

 


"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che
hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
 By  Dott.
Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

LOBOTOMIA con i Vaccini - Alex Jones di Infowars, uno dei più importanti siti web di media alternativi degli USA,
ha realizzato un video sulla minaccia di una nuova generazione di vaccini che mette in evidenza il manifesto della
Jane Burgermeister come una delle piu’ importanti notizie giornalistiche sulle vaccinazioni di massa
per generare una sottospecie di uomini robot…. 
vedi: http://ilsole24h.blogspot.com/2010/08/alex-jones-di-infowars-mostra-il.html
Sole Attivo: http://ilsole24h.blogspot.com/  +  Danni dei Vaccini
+ Esperimenti sui bambini africani
"Vaccine Nation" è un documentario che racconta l'incredibile storia di Alan Yurko e della sua famiglia.
"Il bambino vaccinato è un bambino contaminato" (By Kalmar)

Le numerose COMPLICAZIONI dovute alle vaccinazioni:
- Dai disturbi di lieve entità (allergici, neurologici ...) alla morte (SIDS)
- A breve termine o permanenti
- Con  insorgenza immediata, ritardata o tardiva
- Transitori o irreversibili
- Noti e sconosciuti
MINERALOGRAMMA (test per conoscere il livello ed il tipo di intossicazioni da minerali e metalli tossici anche dei Vaccini)

Sempre piu' malattie nei bambini (English): http://emedicine.medscape.com/pediatrics_development
Il nuovo "Aids infantile" si chiama HFMD, malattia delle mani, dei piedi e della bocca
Giochi sotterranei per nascondere i danni dei vaccini
ATTENZIONE ai VACCINI
Bimbi ZOMBI in Africa con i Vaccini
Diritti del Bambini Traditi - Carta dei Diritti nelle strutture sanitarie ed a domicilio
Bioetica, Vaccinazioni ed aspetti medico-legali
RIFORMA SANITARIA con Proposta di LEGGE Regionale Italiana, per vaccinazioni FACOLTATIVE
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica

Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
Uno studio in inglese che dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html
http://www.rete-news.it/salute-causa-vaccini-145-000-bambini-morti-in-20-anni/
Vaccino Acelluvax (Chiron-Novartis) DANNOSO
Danni dei vaccini relazione di un padre

20 FATTI misconosciuti sui Vaccini + Perche' vaccinare ? + I miti dei Vaccini
La Verita' sullo studio del dott. Wakefield
MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
Alluminio ed altro....nei Vaccini ecco i gravi danni:
http://edgytruth.com/2016/07/18/vaccine-ingredients-comprehensive-guide/#
Storia dei Vaccini - 1 + Storia dei Vaccini - 2 + Dettagli scientifici sui Vaccini
La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
Rapporto confidenziale del produttore dell'Infanrix (GSK) del 2011, leggetelo....

Lettera di un padre di bambino rovinato dai Vaccini
l'ASL DEVE per legge affiggere (esporre) su di una parete, gli effetti collaterali dei vaccini in ogni locale ove si vaccina
Premi in denaro ai medici che vaccinano...

Vaccine-story-Peer-Review-1000

AUSTRALIA - Stato del Victoria - Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno "connessioni neurologiche extra" che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno "sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche" e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso...., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l'autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione. 
"Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini", scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us:
@theage on Twitter | theageAustralia on Facebook


Commento NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe' non dotati.....invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare....?... questo perche' i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !


TROVATO un meccanismo di azione delle tossine dei VACCINI anche sul cervello  ! - 22/03/2009
ANSA, Roma - Esiste un passaggio segreto che permette alle cellule immunitarie di penetrare nel cervello e di aprire la strada ad una seconda ondata di cellule pericolose, capaci di scatenare malattie autoimmunitarie, come la sclerosi multipla, nelle quali il sistema immunitario aggredisce l’organismo al quale appartiene.
La scoperta della nuova porta, pubblicata sulla rivista Nature Immunology, potrebbe portare in futuro a nuove armi per contro la sclerosi multipla, "ma non solo: lo stesso meccanismo potrebbe essere coinvolto in altre malattie autoimmuni", osserva la coordinatrice della ricerca, l’italiana Federica Sallusto, dell’Istituto svizzero per la Ricerca in Biomedicina (Irb) di Bellinzona, diretto da Antonio Lanzavecchia.
Oltre che con Lanzavecchia, il lavoro e' stato condotto in collaborazione con Andrea Reboldi, dell’Irb, e da Antonio Uccelli, dell’università di Genova. Il passaggio segreto che permette di entrare nel cervello alle cellule apripista e' il plesso coroideo, una vera e propria matassa di vasi sanguigni nella quale viene prodotto il liquido spinale. e' una via d’ingresso alternativa a quella che da tempo e' considerata il «portone principale», ossia la barriera emato-encefalica.
Che ci fosse un’altra entrata era noto, spiegano i ricercatori, ma questa era considerata una sorta di "porta di servizio", di importanza secondaria. Adesso, osserva Lanzavecchia, "conosciamo la funzione di questa porta segreta e si può pensare a future strategie terapeutiche in grado di bloccare questo ingresso".

Altro meccanismo di azione delle tossine vaccinali di qualsiasi vaccino, anche nel cervello:

I Macrofagi molte volte trasportano le sostanze vaccinali nel cervello ed in tutti i tessuti del corpo, ecco una descrizione del  meccanismo:
L'alluminio (od altri metalloidi tossici, ad esempio il Thiomersal) contenuto in vari Vaccini esempio: influenza, esavalente  comprese, viene trasportato nel cervello dai macrofagi .... e cio' spiega il meccanismo della cosiddetta SIDS o morte nella culla, che nei fatti e' una danno vaccinale e non una nuova malattia !
Ecco spiegato il meccanismo biologico ed il diagramma del tragico evento....
Il meccanismo viene ben spiegato qui:  ciò che in realtà accade è che un tipo di globuli bianchi chiamati a macrofagi (MF) ingerisce (processo è chiamato "fagocitosi") gli AANs prima che si sciolgano. (
Aluminum Adjuvant Nanoparticles = AANs)
L'ingestione di corpi estranei è un comportamento normale per MF.
La loro funzione principale è la fagocitosi cioè la capacità di inglobare nel loro citoplasma particelle estranee, anche nanoparticelle, compresi i microrganismi (batteri e funghi estranei), e di distruggerle. Inoltre, fatto importante da tenere in considerazione in  questi casi, secernono citochine ad attività proinfiammatoria e presentano l'antigene ai linfociti T-CD4.
Quando MFs rilevano batteri o altri agenti patogeni, i loro campi magnetici li invitano ad ingerire gli agenti patogeni, e distruggerli con gli enzimi. I MFs sanno assieme ad altre cellule del sistema immunitario circa il patogeno introdotto e come rilevarlo. MFs ingeriscono anche molti tipi di nanoparticelle.
Il problema è che AANs non sono digeriti dagli enzimi MF. E gli AANs, una volta all'interno degli MF, si sciolgono lentamente.
Le AANs persistono per lungo tempo (anni) e causano nei MF a far fuoriuscire lentamente alluminio.
Gli MF che consumano gli AANs divengono altamente contaminati con l'alluminio o con altri metalli tossici e nanoparticelle ingerite, e li diffondono ovunque vanno. E vanno in tutto il corpo. MFs e non viaggiano solo nel sangue, il che spiega il motivo per cui non si trova facilmente nel sangue l'alluminio dopo la vaccinazione, perche' e' gia stato fagocitato (ingerito) dagli MF e perche' gli MF viaggiano anche attraverso il sistema linfatico.
I campi magnetici sono in grado di "viaggiare" (informare) attraverso la barriera emato-encefalica (BBB). Gli MFS, una volta caricati con AANs, agiscono come un cavallo di Troia e trasportano le AANs nel cervello. Questo è dannoso, perché il cervello è molto sensibile all' alluminio.

Senza contare le possibili microischemie (vedi le scoperte del Dott. Andrew Moulden) che possono intervenire nella microcircolazione, soprattutto cerebrale od in altri luoghi...per il fatto che i globuli bianchi e di conseguenza i macrofagi nel loro processo di fagocitosi, (ingestione delle sostanze tossiche vaccinali) possono generare,.... inoltre i macrofagi secernono, nella loro azione quando hanno ingerito le sostanze vaccinali, altre sostante PRO-infiammazioni.... con tutte le conseguenze del caso, polio = paralisi, distrofie, meningiti, sclerosi, infiammazioni croniche, gastroenteriti croniche, ecc....fino alla morte nella culla = SIDS !!

A conferma di cio' che abbiamo scritto qui sopra - Maggio 2016
Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. 
Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sulle vere cause dell'autismo e/o di tutte le patologie neurologiche.
Come si studia la risposta immunitaria del cervello ?
Perché pazienti con malattie neurologiche, autismo, sclerosi multipla, ecc., presentano diversi attacchi al sistema immunitario, cioe' immunodepressioni ?, 
...ma ....ora finalmente possiamo comprendere, oltre alle cause di tali malattie, anche avvicinarci meccanicamente e realmente al problema perché il cervello è, come ogni altro tessuto, collegato al sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei – cosi' ha affermato Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia.

 

Qui nel diagramma, viene spiegato nei particolari il tragico evento:
http://vaccinepapers.org/al-adjuvant-nanoparticles-can-travel-brain/

 


In CINA dopo le campagne vaccinali esplode l'Autismo ! - Maggio 2016
http://yournewswire.com/autism-rates-explode-in-asia-after-introducing-western-vaccines/
VERISSIMO, ma non solo l'autismo....ma una innumerevole sequela di altre malattie....
Autismo e non solo dai Vaccini:


Ricerca medica sul collegamento fra Vaccini e malattie autoimmuni !
http://info.cmsri.org/the-driven-researcher-blog/first-medical-textbook-devoted-to-research-linking-vaccines-to-autoimmunity

Studio scientifico mostra che il tasso di mortalità infantile aumenta all'aumentare del numero di dosi vaccinali somministrate.
Qui nel sito qui sotto segnalato, trovate la traduzione dell'abstract (riassunto) dell'articolo "Infant mortality rates regressed against number of vaccine doses routinely given: Is there a biochemical or synergistic toxicity?" di Neil Z Miller e Gary S Goldman, pubblicato orginalmente sulla rivista scientifica ufficiale Human & Experimental Toxicology - 2011 September; 30(9): 1429, e reperibile su internet sul sito istituzionale medico-scientifico National Center for Biotechnology Information (.nih.gov significa che è ospitato sul sito governativo del National Institute of Health, ovvero il Ministero della Salute Federale degli USA):
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/
Continua QUI: http://scienzamarcia.blogspot.it/2013/03/studio-scientifico-mostra-che-il-tasso.html


- Dettagli scientifici sui Vaccini
Nuovo studio JAMA conferma segnalazioni delle Infermiere: avvenimenti di routine per danni Vaccino in Ospedale per neonati ! - 06/23/2015
New JAMA Study Confirms Nurse Whistleblowing: Routine Hospital Vaccine Damage Happening to Infants
http://www.jeffereyjaxen.com/blog/new-jama-study-confirms-nurse-whistleblowing-routine-hospital-vaccine-damage-happening-to-infants

 

Cosa dice la letteratura scientifica specializzata in tema vaccinale? (1):

Uno studio clinico ha confrontato gli effetti indesiderati sull’apnea e sulla bradicardia (monitoraggio continuo per 24 ore) di un programma vaccinale (vaccino antidifterico-antitetanico-antipertossico-antiemofilo B) in 98 bambini nati pretermine. La registrazione 24 ore eseguita sia prima che dopo la vaccinazione ha evidenziato solo un caso di apnea con bradicardia prima della immunizzazione e 17 casi dopo l’immunizzazione vaccinale (apnea, bradicardia o desaturazione di ossigeno) (2).

Gli Autori, invece di raccomandare di posticipare il più possibile la vaccinazione in questi bambini (all’incirca almeno dopo il 12° mese o comunque quando i parametri clinici evidenziano il raggiungimento di una normale maturazione dell’organismo in base all’età cronologica), hanno raccomandato che la funzione cardiorespiratoria in neonati pretermine nati con meno di 31 settimane di gestazione venga monitorata per almeno 48 ore dopo la vaccinazione in modo da essere pronti a fornire eventualmente un supplemento di ossigeno o la rianimazione.

Un altro studio condotto su 97 bambini pretermine ha ottenuto gli stessi risultati ed è giunto alle medesime conclusioni (3).

Anche gli Autori di uno studio inglese del 1999 sono giunti alla conclusione che i bambini prematuri che assumono il vaccino tetravalente antidifterico-antitetanico-antipertossico-antiemofilo B sono a rischio di apnea grave, perché dopo il vaccino alcuni bambini, che godevano di buona salute, hanno dovuto essere rianimati e uno ha richiesto intubazione e ventilazione assistita (4).

Uno studio del 2001 ha confermato questi dati affermando pure che i bambini che hanno registrato i danni maggiori erano quelli più giovani al tempo dell’immunizzazione (5).

Uno studio molto recente del 2007 (6), che ha ulteriormente confermato tutti questi precedenti riscontri e che è stato condotto su 239 bambini prematuri seguiti però per soli 3 giorni, ha evidenziato:
– aumento della Proteina C Reattiva (PCR; che sappiamo essere un buon indice di flogosi) nell’85% dei neonati che avevano ricevuto un vaccino multiplo e nel 70% dei neonati che hanno ricevuto un solo vaccino;
– disturbi cardiorespiratori di varia gravità nel 16% dei neonati vaccinati.
Anche in questo studio gli Autori non hanno osato proporre di spostare l’età dell’inizio della vaccinazioni, ma si sono solo limitati a consigliare di monitorare i neonati almeno per le prime 48 ore dalla vaccinazione.

Credo che questi dati possano insegnarci che, al di là delle chiacchiere che vengono fatte sulla prevenzione delle malattie,nella pratica si punta più sulla diagnosi precoce che sulla vera prevenzione. A tale proposito bisogna però ricordare che la diagnosi precoce si fa su un organismo con una malattia allo stato iniziale, ma pur sempre già malato e quindi, in questo caso, non si può certamente parlare di prevenzione.
È interessante sottolineare anche che nonostante l’esistenza di studi di questo tipo, nei vari anni si sta tendendo ad abbassare sempre più l’età vaccinale. Infatti, in alcune ASL si chiamano alla vaccinazione i bambini di 2 mesi di vita e indipendentemente che siano nati a termine o siano immaturi.
http://www.vacciniinforma.it/?p=1891


Abbiamo barattato orecchioni e morbillo contro cancro e leucemia
Sono molto poche le persone che si rendono conto del fatto che la peggiore epidemia che abbia mai colpito l’America, la cosiddetta Influenza Spagnola del 1918 sia stata causata dalla massiccia campagna di vaccinazione portata avanti in tutta la federazione [statunitense]. I dottori hanno detto alla popolazione che la malattia era causata dai germi. I virus non erano ancora noti ai tempi altrimenti sarebbero stati incolpati loro. Germi, batteri e virus, assieme ai bacilli ed ad un piccolo numero di altri organismi invisibili sono i capri espiatori sui quali i medici amano far ricadere la colpa delle cose che non comprendono.
Se un medico compie un errore nel formulare una diagnosi e prescrivere la terapia, e uccide il suo paziente, può sempre dare la colpa ai germi, ed affermare che l’infezione del suo paziente non era stata precedentemente diagnosticata e che quindi era venuto da lui troppo tardi. Se torniamo indietro al 1918, il periodo nel quale esplose l’influenza, noteremo come essa esplose subito dopo la fine della prima guerra mondiale quando i nostri soldati stavano ritornando a casa da oltre oceano.
Questa fu la prima guerra nella quale tutti i vaccini allora noti furono somministrati obbligatoriamente a tutti i militari.
Questo guazzabuglio di veleni farmacologici e di proteine putride di cui i vaccini erano composti, causò una tale diffusione di malattia e di morte tra i soldati che era un comune soggetto di discussione il fatto che i nostri uomini venivano uccisi più dalle iniezioni dei medici che dalle pallottole delle armi da fuoco. Molti furono resi invalidi e tornarono a casa o finirono in un ospedale militare, come dei rottami senza speranza, prima ancora di avere visto un girono di battaglia.
La percentuale di malattie e morti tra i soldati vaccinati fu quattro volte maggiore rispetto ai civili non vaccinati. Ma questo non fermò i promotori dei vaccini. I vaccini sono sempre stati un grande business, e così si continuò ostinatamente ad utilizzarli.
Fu una guerra più breve di quanto non avessero pensato i produttori di vaccini, durò solo un anno per noi, e così ai produttori dei vaccini restarono una quantità di vaccini inutilizzati e andati a male che volevano vendere ricavandoci un buon profitto.
E così essi fecero ciò che fanno usualmente, fecero una riunione a porte chiuse e progettarono tutto lo sporco programma, un’operazione di vaccinazione federale (mondiale) che utilizzasse tutti i loro vaccini, raccontando alla popolazione che i soldati stavano tornando a casa con molte terribili malattie contratte in paesi stranieri e che era un dovere patriottico di ogni uomo donna o bambino di proteggersi correndo ai centri di vaccinazione e facendo tutte le iniezioni.
La maggior parte della gente credette ai propri medici ed agli ufficiali governativi, e fece quanto fu loro consigliato.
Il risultato fu che la quasi totalità della popolazione si sottopose alle iniezioni senza essere sfiorata dal dubbio, e fu solo una questione di ore prima che la gente iniziasse ad agonizzare e morire, mentre molti altri collassarono colpiti da malattie di una tale virulenza che nessuno aveva mai visto niente del genere prima d’allora. Tali malattie avevano tutte le caratteristiche delle malattie contro le quali le persone erano state vaccinate, la febbre alta, i brividi, il dolore, i crampi, la diarrea, etc. della febbre tifoidea, la congestione alla gola ed ai polmoni simile a quella della polmonite e tipica della difterite, il vomito, il mal di testa, la debolezza e il tormento dell’epatite causata dai vaccini contro la febbre della giungla, e la manifestazione di piaghe sulla pelle causata dai vaccini per  il vaiolo, insieme alla paralisi causata dall’insieme dei vaccini, etc. I medici furono sconcertati, e dissero che non conoscevano la causa di questa strana e mortale malattia, e che certamente non avevano alcuna cura.
Avrebbero dovuto sapere che la causa nascosta furono le vaccinazioni, perché la stessa cosa successe ai soldati dopo avere ricevuto le iniezioni vaccinali nelle caserme. I vaccini per la febbre tifoidea causarono una forma ancora peggiore della stessa malattia, che chiamarono para-tifoide.
Quindi cercarono di sopprimere i sintomi di questa malattia con un vaccino più forte, che causò a sua volta una malattia ancora più perniciosa, che uccise e rese disabili una gran quantità di uomini.
 La combinazione di tutti quei vaccini tossici che fermentavano assieme nel corpo, causò tali violente reazioni che i medici non riuscirono ad affrontare quella situazione. Il disastro si diffuse rapidamente negli accampamenti. Alcuni ospedali militari furono riempiti esclusivamente di soldati paralizzati, e furono considerati infortuni di guerra, anche se avvenuti prima che abbandonassero il suolo Americano.

Ho parlato con alcuni dei sopravvissuti a questo massacro vaccinale quando ritornarono a casa dagli accampamenti dopo la guerra, ed essi mi raccontarono degli orrori, non della guerra in sé stessa e delle battaglie, ma delle malattie diffuse negli accampamenti.
I medici non volevano che la diffusione di questa malattia causata dai vaccini si ritorcesse contro di loro, e così di misero d’accordo tra di loro per chiamarla Influenza Spagnola. La Spagna era un luogo molto lontano, ed alcuni dei soldati erano stati lì, così l’idea di denominarla Influenza Spagnola sembrò un’ottima scelta per incolpare qualcun altro.
 Gli Spagnoli si risentirono del fatto questo flagello mondiale aveva preso la denominazione da loro. Essi sapevano che la malattia non aveva avuto origine nel loro paese. Venti milioni di persone morirono in tutto il mondo di quell’epidemia influenzale e sembrò toccare tutti i paesi che furono raggiunti dalla vaccinazione.
 La Grecia e poche altre nazioni, che non accettarono il vaccino, furono le uniche a non essere colpite dall’influenza.
Questo non dimostra forse qualcosa ? A casa (negli U.S.A.) la situazione era la stessa; gli unici che sfuggirono all’influenza furono quelli che rifiutarono le vaccinazioni.
La mia famiglia ed io fummo tra i pochi che persistettero nel rifiutare le forti pressioni della propaganda, e nessuno di noi ebbe l’influenza, nemmeno uno po’ di raffreddore, a dispetto del fatto che i malati erano tutto intorno a noi, e nel mezzo del periodo più freddo dell’inverno. Tutti sembravano averla presa.
L’intera città era prostrata, tutti malati o morenti. Gli ospedali erano chiusi perché i dottori e gli infermieri erano stati colpiti dall’influenza. Tutto era chiuso, le scuole, gli uffici, le poste, tutto insomma, Nessuno andava per strada.
Era come una città fantasma. Non c’erano medici per prendersi cura degli ammalati, e così i miei genitori andarono di casa in casa facendo il possibile per aiutare le persone colpite dalla malattia. Passarono tutto il giorno e parte della notte per alcune settimane al capezzale dei malati, e tornavano a casa solo per mangiare e per dormire.
Se i germi o i virus o i batteri, o qualsiasi altro piccolo organismo fosse stato la causa di quella malattia, essi avrebbero avuto moltissime opportunità di attaccarsi ai miei genitori e colpirli con la malattia che aveva prostrato il mondo intero.
Ma i germi non erano la causa di quella o di qualche altra malattia, e così non ne furono colpiti. Ho parlato con poche altre persone dopo di allora, che dicevano di essere sopravvissute all’influenza del 1918, e così ho chiesto loro se si erano vaccinate, e tutte quante mi hanno riferito di non avere mai creduto nella validità dei vaccini e che non ne avevano fatto nemmeno uno.
Il buon senso ci mostra che tutti quei vaccini tossici iniettati insieme nelle persone non potevano fare a meno di causare un pesante avvelenamento dei corpi, e l’avvelenamento di un qualche tipo é usualmente la causa della malattia.
L’influenza del 1918 fu la più devastante che abbiamo mai affrontato, e nel tentativo di debellarla furono usate tutte le sostanze conosciute nell’armamentario medico; ma l’aggiunta di questi farmaci, ognuno dei quali rappresenta un veleno, non fece altro che intensificare la condizione di iper - avvelenamento dei malati, in maniera tale che il trattamento della malattia uccise in realtà più di quanto non fece l’influenza stessa.
Tratto da: I. Honorof, E. McBean, Vaccination The Silent Killer (ovvero Vaccinazione il killer silenzioso) pag. 28
http://spktruth2power.wordpress.com/2009/07/11/the-1918-influenza-epidemic-was-a-vaccine-caused-disease/   


SPAGNA - Smettere di vaccinare per lo HPV (cancro all’utero) - Giugno 2015 - Gardasil-Cervarix
Stop vaccinations against HPV – 26/06/2015
http://sanevax.org/spain-stop-vaccinations-against-hpv/
Firmare la petizione:
http://saludnutricionbienestar.com/peticion-virus-papiloma/firma/index_f2.php?xc1=XSP1R507&d

Confessione shock di un ex dirigente di un'industria farmaceutica

https://www.youtube.com/watch?v=zDOi81tiWz8&feature=youtu.be


Davvero inquietante !
Questo medico il Dott. Andrew Moulden è MORTO (probabilmente assassinato) in modo inspiegabile nel novembre 2013 al età di 49, subito dopo aver pubblicato Le SUE RICERCHE che DIMOSTRANO il DANNO CAUSATO dai VACCINI, RICONOSCIBILI SOLO da un SEMPLICE ESAME ESTERNO
http://vaccineimpact.com/2015/dr-andrew-moulden-learning-to-identify-vaccine-damage/ 
 


Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !
 


I Bambini vaccinati
hanno fino al 500% più malattie, rispetto ai bambini non vaccinati
I sospetti sono stati confermati per coloro diffidano di vaccinare i loro figli.
Un recente ampio studio conferma altre indagini di studio indipendente (da Big Pharma) confrontando bambini non vaccinati ai bambini vaccinati.
Tutti mostrano che i bambini vaccinati hanno da 2 a 5 volte più malattie infantili, malattie ed allergie, rispetto ai bambini non vaccinati .
In origine, il recente studio ancora in corso, confrontato bambini non vaccinati contro un sondaggio sanitario nazionale tedesca condotta da KiGGS che coinvolge oltre 17.000 bambini fino a 19 anni. Questo indagine e studio e’ attualmente ancora in corso ed è stato avviato da un medico omeopata classico, il dott. Andreas Bachmair.
Tuttavia, la connessione americana per lo studio del Bachmair può essere trovata sul sito VaccineInjury.info che ha aggiunto un link per i genitori di bambini vaccinati intesi a partecipare allo studio. Finora questa indagine in corso, ha oltre 11.000 partecipanti, per lo più dagli USA.
Altri studi hanno esaminato piccoli gruppi di famiglie.
Tuttavia, i risultati sono stati simili. Naturalmente, nessuno di questi studi sono stati diffusi dal MSM (i media ufficiali).
Nessuno è stato finanziato dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) o dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) o da qualsiasi agenzia sanitaria nazionale o internazionale o da un gruppo professione medica: http://healthimpactnews.com 
Essi NON OSANO confrontare oggettivamente la salute dei bambini non vaccinati, ai bambini vaccinati, perche' rischiano di compromettere la loro mania di vaccinazione e di vedere le loro statistiche fasulle stravolte...
Il punto di riferimento per tutti gli studi era per lo più su malattie infantili che si verificano quando i bambini ammalati drammaticamente debilitanti o con lesioni letali, i vaccini non sono mai stati al centro dell’attenzione, poiché così pochi, cinque per cento o meno, sono quelli in realtà riferiti al VAERS (Vaccine Adverse Reporting System Injury) negli Stati Uniti, e cio’ per vari motivi, tra cui :
- E' un sistema complicato che richiede tempo nella pratica di un medico.
- La maggior parte dei genitori e dei medici non conosce i gravi danni dei vaccini.
- Solo le reazioni avverse che si verificano immediatamente dopo la vaccinazione sono considerate.
- Poiché la segnalazione al VAERS è volontaria, la maggior parte dei medici non vogliono incriminare se stessi con gli infortuni con la vaccinazione e continuano mantenere il loro rifiuto ai pericoli del vaccino.
- Di conseguenza, anche le reazioni avverse più terribili vengono minimamente riconosciute, mentre i problemi di salute a lungo termine negativi derivanti dai vaccini, non sono nemmeno considerati pertinenti.

Diverse indagini riassunte
Le malattie infantili di solito poste agli intervistati dalle indagini indipendenti sono coinvolti: asma, tonsilliti ripetenti, bronchite cronica, sinusite, allergie, eczemi, infezioni dell'orecchio, diabete, disturbi del sonno, enuresi, dislessia, emicranie, iperattività, ADD, epilessia, depressione, lento sviluppo del linguaggio o abilità motorie alterate.
Nel 1992, un gruppo neozelandese chiamato Society Immunization Awareness (IAS) ha intervistato 245 famiglie per un totale di 495 bambini. I bambini sono stati divisi con 226 vaccinati e non vaccinati 269. Ottantuno famiglie hanno entrambi i bambini vaccinati e non vaccinati.
Le differenze sono state drammatiche, i bambini non vaccinati mostrano molto meno incidenza di disturbi comuni nell’infanzia di bambini vaccinati: www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf
Da un sondaggio diverso nella South Island della Nuova Zelanda città di Christchurch, tra i bambini nati durante o dopo il 1977, nessuno dei bambini non vaccinati aveva eventi di asma, dove quasi il 25 % dei bambini vaccinati sono stati trattati per l'asma dai 10 anni.
Molte  osservazioni e preoccupazioni sono state fatte da parte dei genitori, sulla non vaccinazione, contro il VaccineInjury.info per l'indagine Bachmair in corso, che ha menzionato con chiarezza il pericolo della vaccinazione e lo sviluppo vero dell’immunità naturale http://www.vaccineinjury.info
Un immunologo PhD, che ha scritto il libro “L’illusione Vaccinale”, il dottor Tetyana Obukhanych, è andato contro il dogma della sua formazione medica.
Lui afferma che la vera immunità a qualsiasi malattia non è conferita dai vaccini. L'esposizione alla malattia, se contratta o meno, lo fa naturalmente http://www.vaccinationcouncil.org

Forse il "grass-roots" più informale sondaggio che sta succedendo ora, è quello di Tim O'Shea, DC, autore di “Vaccinazione non è Immunizzazione”. Ha il vantaggio di avere a disposizione genitori contrari alla vaccinazione e li invita al confronto della salute dei propri figli, con altri di amici e famiglie che hanno i bambini vaccinati.
Questo e molto altro è disponibile sul suo sito: http://www.thedoctorwithin.com
Fonti per questo articolo sono:
http://healthimpactnews.com  - http://www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf
Link per partecipare al sondaggio
Bachmair, lo trovate qui :
http://www.vaccineinjury.info  - http://www.vaccinationcouncil.org  - http://www.thedoctorwithin.com
Può essere di interesse per gli indecisi : http://churnyourown.com/2011/11/28/vaccine-controversy
Fonte: Natural News

Centinaia di bambini con danni cerebrali per il vaccino per l'influenza, ricevono risarcimento dallo stato-governo Britannico (UK) - 20/04/2015
Hundreds of children brain damaged by the swine flu vaccine to receive $90 million in financial compensation from UK government !
http://www.naturalnews.com/049423_swine_flu_vaccine_brain_damage_financial_compensation.html#ixzz3Y3isYoYG

By Mike Adams, the Health Ranger
Tags: swine flu vaccinebrain damagefinancial compensation


Visionate queste URL - documenti ufficiali di riviste scientifiche ove sono stati pubblicati alcuni studi sui danni dei vaccini:

http://oi62.tinypic.com/swfgo5.jpg  + http://oi60.tinypic.com/11lpj0z.jpg  + http://oi61.tinypic.com/2vik13q.jpg  +
http://oi57.tinypic.com/2i07tk2.jpg  + http://oi60.tinypic.com/14kdyjr.jpg

Negli US (Stati Uniti) i BAMBINI SUBISCONO un'AGGRESSIONE VACCINALE ENORME, infatti sono anche la nazione con l'infanzia piu' malata ("loro" fanno le cose in grande...) assieme alle nazioni del terzo mondo....ove malnutrizione, mancanza di Igiene e campagne vaccinali dell'OMS abbondano....
L'Italia e' su quella strada, perche' ai bambini fino a 14 anni si propinano 30 vaccini !
es.: l'esavalente, contiene 6 vaccini di cui due facoltativi....spacciati per obbligatori... x 4 richiami = 24 vaccini + 2 richiami del vaccino HPV = 26 Vaccini + quelli facoltativi (influenza, varicella, ecc.)...pensate che aggressione immunitaria questi poveri bambini subiscono e tutto cio' per creare il mercato dei malati e mantenere sotto controllo psichico le popolazioni facilmente malate...e sfruttarle danno loro farmaci e ricattando gli stati con la paura delle false epidemie....

Per i pediatri: Le malattie infantili dal punto di vista di un medico della California (US) nel 1950.
Leggendo questa corposa documentazione scientifica ci si accorge che queste malattie, per cui oggi ancora si continua a vaccinare, erano praticamente ESTINTE ancor prima che avessero inizio i programmi vaccinali moderni.. Si scopre che la principale causa di morte era legata agli incidenti domestici e non...(lettura vivamente consigliata alla FIMP).

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1520569/?page=1

Ecco la mappa descrittiva dei Vaccini propinati ai poveri bambini statunitensi:

L'unione contro i Vaccini, fanno la forza contro le Multinazionali dei Vaccini !

Contraendo malattie infettive durante l’infanzia (come morbillo, parotite e varicella) si sviluppa una memoria immunitaria in grado di proteggere anche dai tumori.
Questa tesi, sostenuta da Olivera Finn dell’università di Pittsburgh, è solo uno dei temi di spicco discussi al 15° Congresso internazionale di Immunologia, conclusosi a Milano ad agosto 2013.
Finn ha effettuato studi su modelli animali verificando che in topi infettati con due ceppi d’influenza, tre mesi dopo la seconda infezione vi era un maggiore controllo - rispetto a topi non infetti - di un tumore indotto ai polmoni.

Commento NdR: piu' che una memoria immunitaria come dice quello studioso, e' un rafforzamento del sistema immunitario, quindi benefico, perche' cosi impara man mano nel tempo a reagire naturalmente alle infezioni interne e/o acquisite con le reazioni infiammatorie provocate dalle tossine introdotte, quindi e' molto meglio far fare le malattie infantili, curandole con la Medicina Naturale e NON vaccinarli MAI !

CONFRONTI TRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI
Questo documento, “Vaccines: Get the full story”, giunge dall’ambiente medico statunitense (International Medical Council on Vaccination) che tra l’altro afferma: "Il progetto Cal-Oregon, sponsorizzato dalla Generation Rescue, ha condotto interviste tra genitori di bambini vaccinati e NON vaccinati per un totale di 17.674 bambini, riscontrando come i bambini vaccinati stiano assai peggio (in salute) di quelli NON-vaccinati":
- I bambini ambosessi vaccinati hanno segnato un più 120% di asma.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 317% di ADHD.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 185% di disordini neurologici.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 146% di autismo.

Per leggere delle relazioni sulla bassa incidenza di autismo tra i NON vaccinati
http://childhealthsafety.wordpress.com/2009/06/03/japvaxautism/  + 
http://childhealthsafety.wordpress.com/2010/02/08/britvaxautism/

Altro studio SCONVOLGENTE sul tema: CONFRONTO FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI

I bambini vaccinati hanno da 2 a 5 volte più malattie e disturbi di quelli non vaccinati. Ecco le prove di un nuovo studio

Uno studio tedesco pubblicato nel settembre del 2011 su circa 8000 bambini non vaccinati, in età compresa tra gli 0 ed i 19 anni, mostra che i bambini vaccinati contraggono almeno 2-5 volte in più malattie e disturbi rispetto ai bambini non vaccinati…
I risultati sono presentati nel grafico a barre sottostante, i dati completi ed i risultati dello studio sono qui. Il dato è confrontato con lo studio tedesco KIGGS sulla salute dei bambini nella popolazione nazionale.
La maggior parte dei partecipanti al sondaggio erano statunitensi.

I dati sono stati raccolti da genitori con bambini non vaccinati tramite un questionario via Internet di vaccineinjury.info e Andreas Bachmair, un medico tedesco omeopatico.
Lo studio indipendente è auto-finanziato e non è sponsorizzato da una grande e “credibile” organizzazione sanitaria non-profit o del governo con conflitti di interesse politici e finanziari.
Ognuno degli 8000 casi, sono casi reali con documentazione medica. Tre altri studi hanno avuto risultati simili secondo Bachmair e sono di seguito riportati:

Alzburger Studio
Risultati: i 1.004 bambini non vaccinati, hanno avuto
- Asma= 0% (8-12% nella popolazione normale)
- Dermatite A= 1,2% (10-20% nella popolazione normale)
- Allergie= 3% (25% nella popolazione normale)
- ADHD 0,79% (5-10% in media tra i bambini)

Studio a lungo termine in Guinea-Bissau Africa occidentale”
I figli di 15.000 madri sono stati osservate dal 1990-1996 per 5 anni.
Risultato: il tasso di mortalità nei bambini vaccinati contro la difterite, il tetano e la pertosse è due volte superiore rispetto ai bambini non vaccinati (10,5% contro 4,7%).

Studio Nuova Zelanda Survey (1992) 
Lo studio ha coinvolto 254 bambini. In cui 133 bambini sono stati vaccinati e non vaccinati sono rimasti 121.
Risultato:

Segno

Vaccinati

NON Vaccinati

Asma

20 (15%)

4 (3%)

Eczema o eruzioni cutanee allergiche

43 (32%)

16 (13%)

Otite cronica

26 (20%)

8 (7%)

Tonsillite ricorrente

11 (8%)

3 (2%)

Mancanza di respiro e la sindrome della morte improvvisa del lattante

9 (7%)

2 (2%)

Iperattività

10 (8%)

1 (1%)

Nessuno studio che confronti lo stato di salute di persone vaccinate contro quelle non vaccinati è stata mai condotta negli Stati Uniti dal CDC o da qualsiasi altra agenzia governativa nei 50 anni o più di programmi di vaccinazioni (USA = ormai nel 2013 sono a più di 50 dosi di 14 vaccini vengono somministrate prima della scuola dell’infanzia, 26 dosi il primo anno).
La maggior parte dei dati raccolti dal CDC è contenuto nel database del Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS).
Le VAERS contiene generalmente solo il 3-5 per cento d’informazioni relative ad incidenti causati da vaccini.
Questo semplicemente avviene perché solo alcune reazioni immediate sono segnalate dai medici, ma molte altre non sono ammesse in quanto non ritenute essere reazioni al vaccino. Pertanto i numeri riportati nel VAERS sono solo reazioni immediate.
Le malattie ed i disturbi indotti dai vaccini non vengono riconosciuti da genitori o medici quando queste condizioni si sviluppano da pochi mesi a cinque anni o più di distanza dalla vaccinazione e non sarebbero mai stati riconosciuti come conseguenza di vaccinazioni multiple. In altre parole, molti bambini e adulti hanno malattie e disturbi che sono indotti da vaccino e non hanno mai sospettato che la causa derivi dai vaccini, così come indica questo studio.
Come dimostrato da questo studio e dal grafico i bambini non vaccinati non solo corrono meno rischi rispetto a quelli a cui vengono somministrate le vaccinazioni ma sono anche più sani. 
Cliccando qui potete vedere tutti i risultati completi dello studio ed i relativi grafici divisi per patologie ed età (lo studio è in inglese ma i grafici sono molto chiari e non lasciano dubbi sulla loro interpretazione).
Fonti:
Originale completo in inglese dello studio:
http://www.vaccineinjury.info/vaccinations-in-general/health-unvaccinated-children/survey-results-illnesses.html
http://journal.livingfood.us/2011/10/09/new-study-vaccinated-children-have-2-to-5-times-more-diseases-and-disorders-than-unvaccinated-children/
http://healthimpactnews.com/2011/new-study-vaccinated-children-have-2-to-5-times-more-diseases-and-disorders-than-unvaccinated-children/

I BAMBINI NON VACCINATI SONO MOLTO PIU' SANI di quelli VACCINATI
- By Françoise Berthoud, MD (pediatra) – 25/06/2010
Ho aspettato il momento giusto per informare, tutti coloro che mi seguono con affetto, di una piccola sorpresa e riconoscimento per l'impegno sociale che sto effettuando con i pochi mezzi che ho disposizione: da questo mese sono entrato a far parte come membro attivo dell'INTERNATIONAL MEDICAL COUNCIL ON VACCINATION
Pertanto, come richiesto, mi pregio diffondere l'articolo pervenuto che potete comunque trovare nell'edizione originale edito da Françoise Berthoud, MD (medical doctor, pediatra), il quale scrive così:  Ad aprile 2009 per l'esattezza, sono stato invitato a tenere un discorso ad una conferenza sulle vaccinazioni. Ho parlato dopo due dei migliori oratori che la Francia ha da offrire in materia: la giornalista Sylvie Simon e il biologo Michel Georget.  A sentirli parlare in passato, era assolutamente chiaro per me che la soluzione migliore è quella di stare il più lontano possibile dai vaccini.
Io proprio non sapevo cosa fare per garantire il meglio per restare vivo e vegeto. Come pediatra e omeopata qualificato a parlare su questo argomento, ho deciso di impostare una conferenza chiamata "La meravigliosa salute di bambini non vaccinati" con i miei amici, e Sylvie Michel.
Questo lavoro avrebbe dovuto poi evolversi in un libro che analizza le scelte di vita diverse attuate spesso da famiglie che non si vaccinano, tra cui parto in casa, l'allattamento, le terapie semplici, buon cibo (spesso vegetariano), un ambiente tranquillo e la fiducia nella capacità del corpo di guarire se stesso.
Nella mia vita come un pediatra, avevo passato un sacco di tempo nel dialogo con i genitori che spesso erano necessari per esprimere le loro paure sulle malattie e i vaccini.
Abbiamo elaborato insieme il percorso migliore per i propri figli. Alcuni hanno scelto di non vaccinare affatto. Altri hanno mantenuto paura della malattia, in particolare il Tetano. In questi casi, abbiamo posticipato la vaccinazione, per quanto possibile e usato una protezione con omeopatici.
Ho lavorato in Svizzera, dove non esiste un vero e proprio obbligo giuridico di vaccinazione, solo una forte pressione sociale.
In Francia, a pochi chilometri dal mio ufficio, vi erano quattro vaccinazioni obbligatorie, al momento (la Tubercolina è stata fortunatamente rimossa nel 2007) ne sono rimaste tre: Tetano, Difterite, Polio.
Alcune basi della mia capacità di parlare sulla salute meravigliosa dei bambini non vaccinati vengono dalla mia personale esperienza come medico, dopo aver raccolto anni di feedback: 
"Il mio bambino ha iniziato la tosse subito dopo la vaccinazione."   
"Ha avuto mal di orecchio costante da quando è stato vaccinato".  
"Mia figlia di 16 anni è completamente non vaccinata. Lei non è quasi mai ammalata. Se si ammala è per due giorni al massimo".   "I ragazzini che hanno seguito le normali linee guida di vaccinazione sono costantemente malati e in cura con gli antibiotici".
Questo non è stato sufficiente per scrivere un libro; comunque ho trovato che queste osservazioni sono parallele molte più volte in tutto il mondo. Seguitemi in tutto il pianeta.

EUROPA
In Inghilterra, Michel Odent (Medical Doctor) ha mostrato in due studi che i bambini che non avevano ricevuto il vaccino anti-pertosse avevano episodi di asma 5-6 volte inferiori a quelli che erano stati vaccinati per esso. Il primo studio è stato su 450 bambini da La Leche League; la seconda su 125 bambini alle scuole Steiner.
In tutta Europa, un gruppo di pediatri hanno per lo più studiato altrettanti 14.893 bambini nelle scuole Steiner in Austria, Germania, Olanda, Svezia e Svizzera ed hanno trovato che i bambini che vivono la cultura della "Antroposofia" (dove la vaccinazione è in gran parte evitata) erano in migliore salute rispetto ai controlli. Le malattie allergiche e sensibilizzazione atopica nei bambini legati allo stile di vita agricola e antroposofici (Persifal study. Allergy 2006, 61 (4) : 414-421.)
In Germania, uno dei ricercatori europei di studio alle scuole Steiner scrisse: "Nella parte orientale di Berlino prima della caduta del muro, abbiamo visto meno allergie che in Occidente. Questa popolazione è più povera, più vicino alla natura e meno vaccinata. Troppo igiene non è sempre molto buono".
Come ricercatore britannico e autore della "Ipotesi dell'igiene" il Prof. David Strachan potrebbe dire: "Dacci oggi il nostro germe quotidiano". Tale argomento fu ripreso anche nel 2008 dal Corriere della Sera (NdR)
In Spagna, Xavier Uriarte (Medical Doctor) e J. Manuel Marín (Medical Doctor) hanno pubblicato uno studio nel 1999 su 314 bambini che hanno seguito tra il 1975 e il 2000.
Questo gruppo di bambini è caratterizzato da una maggioranza di nascite in casa o per vie naturali, allattamento al seno prolungato, nessuna vaccinazione, educazione alla salute olistica e nessuna medicina allopatica. Non ci sono state malattie gravi, pochi ricoveri (soprattutto per traumi), e solo del 3,3% gli episodi di asma rispetto al 20% nella popolazione generale e, naturalmente, un sacco di soldi sono stati risparmiati !

USA
Il tasso di autismo negli Stati Uniti è ormai un impensabile 1 su 100 (anche se dalla CNN il rapporto è stato dichiarato 1 su 91). Coloro che non sono vaccinati possono vantare numeri che sono in scioccante contrasto alle statistiche della nazione.
Poiché questo articolo è rivolto principalmente al popolo americano, non andrà avanti a lungo qui. Molti di voi conoscono il lavoro del vostro giornalista Dan Olmsted che dimostra l'assenza incredibile di autismo nelle comunità Amish "non vaccinate" della Pennsylvania e Ohio.
Ulteriormente impressionante è quanto giunge dalla Clinica Medica Homefirst con sede a Chicago gestita da un gruppo di medici tra cui il Direttore Medico Mayer Eisenstein. Essi non hanno conosciuto l'autismo e le allergie (super-scarse) nei loro figli, molti dei quali erano nati a domicilio, e la maggior parte dei quali non hanno avuto le vaccinazioni. Nel 1985, ho tradotto in francese il lavoro di un pediatra statunitense Robert Mendelsohn "Come allevare un bambino sano, nonostante il medico".
Ora trovo un risultato concreto nel campo della meravigliosa salute di ragazzi seguiti dai medici che sono i suoi allievi !... 
Mi piacciono queste sincronicità nella mia vita.

AUSTRALIA
Nel 1942 Leslie Owen Bailey, fondatore della Natural Health Society of Australia, ha accettato la tutela di 85 bambini le cui madri non erano in grado di prendersi cura di loro.
Tra questi 85 bambini, nessuna vaccinazione è stata mai somministrata, non hanno mai preso o utilizzato farmaci, e non sono mai state eseguite operazioni.  L'unica malattia che si è verificata è stato quando 34 bambini hanno sviluppato la varicella. Essi sono stati immediatamente messi a letto, gli hanno dato solo acqua pura o succo di frutta fresca. Tutti recuperati rapidamente senza effetti collaterali. Le indagini hanno rivelato che questi bambini, mentre erano a scuola hanno scambiare i loro pranzi sani con malsani alimenti tradizionali, per cui questa epidemia non era del tutto sorprendente.
Molti di questi bambini hanno ereditato cattive condizioni di salute a causa di una storia di malattia e malnutrizione nelle loro madri. Nonostante questo e il fatto che non sono mai stati allattati al seno, né hanno potuto godere il fisiologico normale contatto tra madre e figlio, sono stati in grado di crescere in modo robusto e diventare bambini autosufficienti.

NUOVA ZELANDA
Due studi condotti in Nuova Zelanda nel 1992 e 1995 mostrano che i bambini NON vaccinati hanno chiaramente meno allergie, meno otiti, meno tonsilliti, meno raffreddori, meno epilessie e meno Sindromi da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD).

GIAPPONE
Un periodo interessante in Giappone è stato dal 1975-1980, quando è stata presa la decisione per iniziare la prima vaccinazione a due anni di età invece che a due mesi. Il motivo è che era stato scoperto sempre più un collegamento tra i vaccini e la SIDS (Sindrome della morte improvvisa del lattante)
Uno studio fu pubblicato su Pediatrics che dimostrava come dal 1970 al gennaio 1975, vi erano stati 57 casi di reazioni gravi al vaccino, di cui 37 decessi. Da febbraio 1975 a agosto 1981 ci sono stati 8 casi di reazioni gravi al vaccino, tra cui 3 decessi.
Sfortunatamente per i bambini e i loro genitori, il piano di vaccinazione giapponese è ormai "normalizzato" di nuovo. Lo studio dimostra anche che il sistema immunitario è più forte a due anni rispetto a due mesi. Quanto bene avrebbe fatto a questi ragazzi se non fossero stati vaccinati a tutto?
Troviamo la stessa osservazione in uno studio di un giornale di Allergologia e Immunologia Clinica. Degli 11.531 bambini studiati all'età di sette anni, ecco i risultati: vaccinati a due mesi (il 13,8% sono asmatici), vaccinati tra i due e i quattro mesi (il 10,3%), vaccinati dopo quattro mesi, il 5,9%. Ancora una volta, quanto bene avrebbe potuto fare a questi ragazzi se non fossero stati vaccinati a tutto?

La lezione imparata sulla vaccinazione
In qualità di interessato, pediatra compassionevole e premuroso, posso solo arrivare ad una conclusione: i bambini non vaccinati hanno di gran lunga la migliore possibilità di godere di meravigliosa salute.
Ogni vaccinazione ha tutte le carte per paralizzare le possibilità di questo fine.
http://autismovaccini.org/2010/06/25/la-meravigliosa-salute-dei-bambini-non-vaccinati/
http://altrarealta.blogspot.it/

A riconferma al contrario…: (Fonte NaturalNews)
I sospetti sono stati confermati per coloro che diffidano nel vaccinare i loro figli. Un recente studio conferma le indagini indipendenti che mettono a confronto bambini NON vaccinati a bambini vaccinati.
Tutti gli studi mostrano che i bambini vaccinati hanno da due a cinque volte in più malattie infantili e allergie rispetto ai soggetti non vaccinati.
Il recente studio ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni. Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
Tuttavia, il rimando americano per lo studio Bachmair si può trovare sul sito web VaccineInjury.info che ha aggiunto un link per i genitori di bambini vaccinati al fine di partecipare allo studio. Finora questa indagine in corso ha ben oltre 11.000 partecipanti.
I risultati sono stati simili tra i diversi paesi.
Naturalmente, nessuno di questi risultati è stato raccolto dal MSM (media tradizionali). Nessun finanziamento inoltre dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) o l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) o qualsiasi agenzia sanitario nazionale o internazionale http://healthimpactnews.com
Essi non osano confrontare la salute dei bambini non vaccinati a bambini vaccinati con obiettività poichè rischierebbero di perturbare la loro "vaxmania" (mania per la vaccinazione). Il punto di riferimento per tutti gli studi era per lo più sulle malattie infantili che si verificano con la maturazione del bambino.

Lesioni da vaccino drammatiche, debilitanti o letali non sono mai state al centro dell’attenzione dal momento che pochi di questi casi, il cinque per cento o meno, vengono segnalati al VAERS (Vaccine Adverse Injuries Reporting System) negli Stati Uniti per vari motivi, tra cui:
- E ‘un sistema complesso che richiede uno studio medico e, di conseguenza, tempo.
- La maggior parte dei genitori non sa dell’esistenza di questa associazione
- Solo le reazioni avverse che si verificano subito dopo le vaccinazioni vengono prese in considerazione
- Dal momento che la VAERS è un’associazione volontaria, la maggior parte dei medici non vuole auto incriminarsi con gli infortuni di vaccinazione e per questo motivo mantiene la propria posizione di negazione rispetto i pericoli del vaccino.
- Di conseguenza, nemmeno le reazioni avverse più terribili vengono riconosciute ed i problemi a lungo termine negativi per la salute derivanti dai vaccini non vengono considerati rilevanti.

Diverse indagini riassunte
Le malattie infantili di solito poste in analisi agli intervistati dalle indagini indipendenti si occupano di asma, ricorrenti tonsillite, bronchite cronica, sinusite, allergie, eczema, infezioni dell’orecchio, diabete, disturbi del sonno, enuresi, dislessia, emicranie, iperattività, ADD, epilessia, depressione, lento sviluppo di linguaggio o abilità motorie.

Nel 1992, un gruppo neozelandese chiamato Immunization Awareness Society (IAS) ha intervistato 245 nuclei familiari per un totale di 495 bambini. I bambini sono stati divisi in 226 vaccinati e 269 non vaccinati. Ottantuno famiglie avevano sia bambini vaccinati che non.
Le differenze sono state drammatiche, i bambini non vaccinati mostrarono molta meno incidenza di malattie infantili comuni rispetto ai bambini vaccinati http://www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf
Da un sondaggio diverso nell’Isola del Sud della Nuova Zelanda (città di Christchurch) tra i bambini nati durante o dopo il 1977, nessuno dei bambini non vaccinati aveva mai avuto episodi di asma mentre quasi il 25% dei bambini vaccinati sono stati curati per l’asma, intorno all’età di 10 anni. (http:// www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf
Molti dei commenti da parte dei genitori che hanno scelto di non vaccinare i propri figli (VaccineInjury.info) per l’indagine in corso Bachmair menzionano il pericolo effettivo rappresentato dalla vaccinazione e lo sviluppo naturale dell’immunità: http://www.vaccineinjury.info
Il dottor Tetyana Obukhanych, un immunologo Phd, ha scritto un libro al riguardo: “Illusione vaccino” con il quale è andato contro il dogma e il background della sua formazione medica. Egli afferma che l’immunità a qualsiasi malattia vera non è conferita dai vaccini.
L’esposizione alla malattia, che venga contratta o meno, è il vero vaccino. http://www.vaccinationcouncil.org
Può darsi che la più informale indagine in corso ora è di Tim O’Shea, DC, autore di “Vaccinazione non è Immunizzazione”.
Egli ha semplicemente ricevuto riscontri da parenti non vaccinati e li ha confrontati con il grado di salute di amici, figli e famiglie di sua conoscenza che invece erano stati vaccinati.
Questo e molto altro è disponibile sul suo sito: http://www.thedoctorwithin.com
Fonti:
http://healthimpactnews.com
http://www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf
PF Louis for Naturalnews
Traduzione di Marta C. per Dionidream.wordpress.com


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccini obbligatori o no, tutti quanti sono da sempre sbandierati come utili e sicuri anche e non solo dal Ministero della salute, ma esiste una sentenza ben precisa (ignorata da tutti…) che mostra come tali distinzioni fra vaccini obbligatori e non, NON possono sussistere - vedi: Sentenza Corte Costituzionale
Le famiglie dei danneggiati da vaccino dal canto loro sottolineano “lo stato di abbandono in cui sono  state lasciate dalle cosiddette “istituzioni che dovrebbero tutelare”, infatti “tutelano” ma solo i fatturati di Big Pharma….". + Corruzione per i Vaccini


Video, Vaccinazioni Forzate = bambini handicappati e non solo....

UNA VENTATA di CHIAREZZA SCUOTE il MONDO INTERO (la TV Italiana NON ne parla....)
Alla fine anche i medici americani ed australiani più testardi della FDA e della AHA (American Heart Association) hanno dovuto arrendersi e riconoscere che non esistono alternative valide a un radicale cambio di abitudini dietologiche.
Vent'anni di prove e controprove nel celebre esperimento di Cambridge 2000, hanno portato non a caso a riconoscere che col five-per-day di sola verdura e frutta vitaminica naturale (zero vitamine sintetiche, zero integratori minerali e zero ormoni), si schivano totalmente i due killer mondiali cardiopatia e cancro e molte altre malattie.
Il The China Study di questi giorni ha portato, a livello planetario, una ulteriore ventata di chiarezza, convincendo persino i più riottosi, Bill Clinton in testa (diventato cliente fisso dell'amico igienista dr Colin Campbell).

ALIMENTAZIONE ADATTA = SALUTE: The CINA Study
 


Quasi tutti i bambini italiani invece, ricevono
obbligatoriamente o quasi, 25 vaccini dalla nascita al 15° mese !
(negli USA c.a. 45 vaccini ! ed in certi casi 68 !)
- 3° mese (61°-90° giorno): Prima dose vaccino Esavalente (che comprende Difterite, Tetano, Pertosse (facoltativo), Epatite B, HIB (facoltativo), Polio, in un’unica iniezione) - Prima dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 5° mese: Seconda dose vaccino Esavalente - Seconda dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 11°-12° mese: Terza dose vaccino Esavalente – Terza dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 13°-15° mese: Prima dose vaccini facoltativi MPRV (morbillo, rosolia, parotite, varicella in unica iniezione) – Vaccinazione anti Meningococco C (una dose)

ANCORA UNA BAMBINA MORTA DOPO la SOMMINISTRAZIONE dell'ESAVALENTE. - Luglio 2013
Questo VACCINO e' stato RITIRATO in MOLTI PAESI MA NON in ITALIA. RISARCIMENTO RECORD, PERO' NESSUNO RIDARA' PIU' la BIMBA ai suoi GENITORI. - Muore in culla a causa del vaccino Infanrix, risarcimento record ai genitori.
La loro bambina è morta di Sids ("morte in culla") a pochi giorni dalla vaccinazione con il vaccino Esavalente.
Il tribunale di Pesaro ha deciso un risarcimento record di 200 mila euro alla famiglia, più un vitalizio di circa 700 euro al mese ed un ulteriore indennizzo ancora da quantificare. Una sentenza storica per l'Italia.

Infatti:
Allergie e Dermatiti con i Vaccini propinati ai bambini

I vaccini sono una scarica enorme di tossine invasive e pericolose nei corpi umani ed animali, ma e specie nei bambini ! + Bimbi scossi + Bimbi Down + Sids + Morte nella culla + Uccisi dai vaccini + Le porcherie vaccinali
 

La stitichezza che tutti i poppanti subiscono in modo permanente, ecco un'altro esempio di gravi problemi con il vaccino esavalente ?
Ci siamo sempre chiesti, visto che a creare stenosi colica (unica eziologia per ora accertata dalla medicina ufficiale) sono Mycobatteri, Salmonella, Shigella, Campylobacter, Yersinia, Clostridium (Clostridium difficile), Entamoeba e Cytomegalovirus, quali i nessi con questi maledetti vaccini.Il nesso è spuntato fuori "da solo"... ecco il testo completo:
"Mycobacterium chelonei in abscesses after injection of diphtheria-pertussis-tetanus-polio vaccine".
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/4683319


Le RICERCHE MOSTRANO un NESSO fra MICROBIOMA Intestinale (intestino) e CERVELLO - 09/01/2015
Chiamate collettivamente microbioma, le migliaia di miliardi di microbi che abitano il corpo umano vivono principalmente nell’intestino, dove ci aiutano a digerire il cibo, a sintetizzare le vitamine e a difenderci dalle infezioni. Ora, recenti ricerche sul microbioma hanno dimostrato che la sua influenza si estende ben oltre l’intestino, fino ad arrivare al cervello. Negli ultimi 10 anni, vari studi hanno collegato il microbioma intestinale a una serie di comportamenti complessi, come umori ed emozioni, appetito e ansia.
Il microbioma intestinale sembra contribuire al mantenimento della funzionalità cerebrale, ma non solo: potrebbe anche incidere sul rischio di disturbi psichiatrici e neurologici, fra cui ansia, depressione e autismo. Una delle modalità più sorprendenti con cui il microbioma influisce sul cervello è durante lo sviluppo.
“Esistono delle finestre evolutive critiche in cui il cervello è più vulnerabile poiché si sta preparando a rispondere al mondo circostante”, spiega Tracy Baie, docente di neuroscienze presso la facoltà di veterinaria dell’Università della Pennsylvania. “Così, se l’ecosistema microbico della madre si modifica - per esempio a causa di infezioni, stress  o diete - ciò cambierà il micro bioma intestinale del neonato, e gli effetti possono durare tutta la vita.”
Altri ricercatori stanno esplorando la possibilità che il microbioma abbia un ruolo nelle malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson.
Fonte: MedicalXpress.com : http://tinyurl.com/kaa2j36

Commento NdR: ma cio’ puo’ accadere anche e non solo per i vaccini che il neonato subisce dai due, tre mesi  in avanti…infatti se una madre ha delle amalgami dentali in bocca (contengono mercurio) il neonato potra’ subire delle conseguenze anche gravi.

Per chi è a favore delle vaccinazioni, si consiglia questo bel scritto, questa lettera concisa e convincente scritta dal medico neurologo dott. Russell Blaylock di fama mondiale, saprà smantellare tutti gli argomenti utilizzati a sostegno di questa disumana pratica barbarica. -  Dicembre 2009
Ho avuto il privilegio di incontrare il dottor Blaylock nel corso di una conferenza pochi anni fa.
Lui è molto intelligente, un pensiero chiaro, logico medico che non ha paura degli effetti negativi sulla sua carriera nell’affermare la verità sulle atrocità delle vaccinazioni. Ascoltare un medico come il dottor Blaylock che non ha alcun interesse finanziario o di altro tipo su questo argomento, solo per parlare della verità per amore dell’obbiettività è infinitamente più prezioso che ascoltare medici e altri "esperti" che lo fanno per interesse.
By Sarah, TheHealthyHomeEconomist.com

VACCINI: PERTOSSE, con quello  ACELLULARE (DTPa) si DIFFONDE l’INFEZIONE – Nov 2013
Still contagious. The current whooping cough vaccine may allow people to spread the disease even if they don't get sick, a new animal study suggests […] “There's a difference between protecting individuals from illness and bringing down the incidence of pertussis in the population,” Merkel says. “To do both we may need a different vaccine.”
TRADUZIONE
Ancora contagiosa. Un nuovo studio sugli animali suggerisce che l’attuale vaccino contro la pertosse può permettere alle persone di diffondere la malattia, anche se non si ammalano […] "C'è differenza tra proteggere gli individui dalla malattia e abbattere l'incidenza della pertosse nella popolazione", dice Merkel "Per fare entrambe le cose potremmo aver bisogno di un vaccino diverso."

FONTE: Science 25 Novembre, 2013
http://news.sciencemag.org/health/2013/11/whooping-cough-vaccine-does-not-stop-spread-disease-lab-animals

Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l' autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: “Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model” http://www.pnas.org/content/111/2/787.full.pdf )
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.
“When you’re newly vaccinated you are an asymptomatic carrier, which is good for you, but not for the population” ovvero “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te ma non per il resto della popolazione” - By Tod J. Merkel
http://www.nytimes.com/2013/11/26/health/study-finds-vaccinated-baboons-can-still-carry-whooping-cough.html?_r=0

Commento NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !
 

Un'altro studio recente della FDA, afferma che negli US:
"Ci sono stati 48.000 casi denunciati lo scorso anno 2014, nonostante gli alti tassi di vaccinazione", ha detto Anthony Fauci, MD, direttore del National Institute of Allergy e Malattie infettive del NIH. "Questa rinascita suggerisce la necessità di ricerche sulle cause che stanno dietro l'aumento di infezioni e modi più efficaci per prevenire la diffusione della malattia."
"
Questa ricerca suggerisce che, anche se gli individui immunizzati con un vaccino acellulare possono essere protetti dalle malattie, essi possono ancora essere infettati con i batteri e sono in grado di diffondere l'infezione ad altri, inclusi i bambini piccoli che sono suscettibili di malattia pertosse".
In parole povere: i vaccinati NON sono protetti dal vaccino e possono anche infettare altri soggetti.....
Tratto da: http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm376937.htm
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20200027

Il passaggio a un vaccino per la pertosse creato artificialmente, in laboratorio, con le tecniche di ingegneria genetica, è responsabile dell’aumento dei casi di mortalità verificatisi per la malattia negli Stati Uniti.
E’ quanto suggerisce e dimostra un nuovo studio a firma della Monash University, la più grande Università australiana, con campus localizzati in Malesia, Sud Africa, India e Italia.
I risultati sottolineano la necessità di condurre una ricerca simile in Australia e nel Regno Unito, sotto la supervisione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dove i casi di pertosse sono entrati in una pericolosa spirale verso l’alto negli ultimi dieci anni, come afferma il Dr. Manoj Gambhir, Professore Associato presso la sede australiana della Monash University.


vedi: Pertosse e Cure naturali + Pertosse +  Pertosse 2 + Polio e Vaccini + Come nasce l'Unica malattia del Vivente + I germi non solo causa di malattia + Effetto Gregge Pertosse 2 + Trivalente - 2 +  Interrogazione Parlamentare + Morti per vaccino + Penta Vaccini, i loro pericoli + Meccanismo dei danni dei vaccini

UK (Gran Bretagna)
Negli anni 1950 (mese di aprile), l'Associazione Medicale Britannica, ha sospeso e proibito il vaccino per la difteritepertosse a seguito di numerosi casi di poliomielite (paralisi infantile) constatati sui bambini vaccinati da quel vaccino.
Tratto da: I ciarlatani della medicina, a pag. 170.


VACCINI: PERTOSSE, con quello  ACELLULARE (DTPa) si DIFFONDE l’INFEZIONE – Nov 2013
Still contagious. The current whooping cough vaccine may allow people to spread the disease even if they don't get sick, a new animal study suggests […] “There's a difference between protecting individuals from illness and bringing down the incidence of pertussis in the population,” Merkel says. “To do both we may need a different vaccine.”
TRADUZIONE
Ancora contagiosa. Un nuovo studio sugli animali suggerisce che l’attuale vaccino contro la pertosse può permettere alle persone di diffondere la malattia, anche se non si ammalano […] "C'è differenza tra proteggere gli individui dalla malattia e abbattere l'incidenza della pertosse nella popolazione", dice Merkel "Per fare entrambe le cose potremmo aver bisogno di un vaccino diverso."

FONTE: Science 25 Novembre, 2013
http://news.sciencemag.org/health/2013/11/whooping-cough-vaccine-does-not-stop-spread-disease-lab-animals

Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l' autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: “Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model” http://www.pnas.org/content/111/2/787.full.pdf )
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.
“When you’re newly vaccinated you are an asymptomatic carrier, which is good for you, but not for the population” ovvero “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te ma non per il resto della popolazione” - By Tod J. Merkel
http://www.nytimes.com/2013/11/26/health/study-finds-vaccinated-baboons-can-still-carry-whooping-cough.html?_r=0

Commento NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !

Quindi secondo le fonti ufficiali i soggetti, bambini, ragazzi, adulti, vaccinati con il vaccino per la Pertosse, Varicella o con il Morbillo, ecc., possono facilmente "infettare" gli altri,... purtroppo questa possibilita' e' valida anche per tutti gli altri soggetti vaccinati di QUALSIASI VACCINO  !

Nel 2014, un innovativo studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases
, tra gli autori del quale ci sono scienziati che lavorano per Bureau of Immunization, New York City Department of Health and Mental Hygiene e National Center for Immunization and Respiratory Diseases, Centers for Disease Control and Prevention (CDC),  ha preso in esame le prove che, nel  focolaio di morbillo scoppiato a New York nel 2011, sia gli  individui precedentemente vaccinati che quelli con "immunità" da vaccino, erano in grado di essere infettati con il morbillo e di infettare altri (trasmissione secondaria).
Questa scoperta ha suscitato anche l’attenzione dei media, come l’articolo apparso su Sciencemag.org nell’aprile 2014 intitolato:
“Per la prima volta una epidemia di morbillo è stata ricondotta ad un individuo completamente vaccinato“.
Questo studio rivoluzionario intitolato “Epidemia di morbillo tra persone "immunizzate" (vaccinate) in precedenza, New York City,  2011”, ha riconosciuto che, “il morbillo può manifestarsi anche in individui vaccinati, ma non è stata documentata la trasmissione secondaria da tali individui”.
Al fine di scoprire se individui completamente vaccinati per il morbillo siano capaci di essere infettati e di trasmettere l’infezione ad altri, gli studiosi hanno preso in esame i casi sospetti ed i contatti esposti durante l‘epidemia di morbillo del 2011 a New York. Si concentrarono su un paziente che aveva ricevuto due dosi di vaccino per il morbillo e fu scoperto che,
”su 88 contatti, quattro casi secondari avevano ricevuto due dosi di vaccino anti- morbillo o avevano una precedente positività di anticorpi IgG per il morbillo . Tutti i casi sono stati confermati in laboratorio, i sintomi clinici erano coerenti con il morbillo e presentavano un’alta presenza di anticorpi IgG caratteristica di una risposta immunitaria secondaria.”

La loro importante conclusione fu la seguente:
 ”Questa è la prima segnalazione di trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte. La manifestazione clinica e i dati di laboratorio erano tipici del morbillo in un individuo mai esposto al virus.
Casi secondari avevano risposte anticorpali anamnestiche robuste. Nessun caso terziario si è verificato nonostante i numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di una approfondita indagine epidemiologica e di laboratorio dei casi sospetti di morbillo a prescindere dallo status vaccinale“.
Ovviamente questo fenomeno: individuo completamente vaccinato che infetta altri individui completamente vaccinati, è stato ignorato dalle agenzie sanitarie e dai media.
Questi dati confermano la possibilità che, durante il focolaio di morbillo verificatosi a Disney, soggetti precedentemente vaccinati (chiunque facente parte del 18% che si sa essersi infettato-ammalato) possono essere stati infettati o anche aver contratto il morbillo dal vaccino e aver trasmesso il morbillo sia ai vaccinati che ai non vaccinati.
Fonte: http://www.greenmedinfo.com/blog/measles-transmitted-vaccinated-gov-researchers-confirm - a mezzo: comilva.org

Ecco altra bibliografia che dimostra questi fatti:
- http://www.hopkinsmedicine.org/kimmel_cancer_center/patient_information/Patient%20Guide%20Final.pdf
- http://www.stjude.org/stjude/v/index.jsp?vgnextoid=20206f9523e70110VgnVCM1000001e0215acRCRD
- Outbreak of Measles Among Persons With Prior Evidence of Immunity, New York City, 2011
http://cid.oxfordjournals.org/content/early/2014/02/27/cid.ciu105
- Detection of Measles Virus RNA in Urine Specimens from Vaccine Recipients 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7494055
- Comparison of the Safety, Vaccine Virus Shedding and Immunogenicity of Influenza Virus Vaccine, Trivalent, Types A and B, Live Cold-Adapted, Administered to Human Immunodeficiency Virus (HIV)-Infected and Non-HIV Infected Adults 
http://jid.oxfordjournals.org/content/181/2/725.full
- Sibling Transmission of Vaccine-Derived Rotavirus (RotaTeq) Associated with Rotavirus Gastroenteritis 
http://pediatrics.aappublications.org/content/125/2/e438

- Polio vaccination may continue after wild virus fades 
http://www.cidrap.umn.edu/news-perspective/2008/10/polio-vaccination-may-continue-after-wild-virus-fades
- Engineering attenuated virus vaccines by controlling replication fidelity 
http://www.nature.com/nm/journal/v14/n2/abs/nm1726.html
- CASE of VACCINE-ASSOCIATED MEASLES FIVE WEEKS POST-IMMUNISATION, BRITISH COLUMBIA, CANADA, October 2013 

http://www.eurosurveillance.org/ViewArticle.aspx?ArticleId=20649
- The Safety Profile of Varicella Vaccine: A 10-Year Review

http://jid.oxfordjournals.org/content/197/Supplement_2/S165.full
- Comparison of Shedding Characteristics of Seasonal Influenza Virus (Sub)Types and Influenza A(H1N1)pdm09; Germany, 2007 - 2011 
http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0051653
- Epigenetics of Host-Pathogen Interactions: The Road Ahead and the Road Behind 

http://journals.plos.org/plospathogens/article?id=10.1371/journal.ppat.1003007
- Animal Models for Influenza Virus Pathogenesis and Transmission
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3063653/
- Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate mode 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24277828
- Study Finds Parents Can Pass Whooping Cough to Babies
http://www.nytimes.com/2007/04/03/health/03coug.html?_r=0

- Immunized People Getting Whooping Cough
 http://www.kpbs.org/news/2014/jun/12/immunized-people-getting-whooping-cough/
 

I Vaccini vengono proposti ed IMPOSTI dalla medicina ufficiale ed imperante agli ordini di Big Pharma, per tentare di condizionare il sistema immunitario dell’organismo vaccinato, affinché, cosi insegnano falsamente i medici allopati, sia in grado di non ammalarsi di una certa patologia, ma questo falso obiettivo viene pagato a caro prezzo perché l'apparato gastrointestinale ed il sistema immunitario,  in genere risultano gravemente indeboliti su tutti i fronti, con un elevato rischio di sviluppare subito o negli anni futuri; i danni più gravi, a parte certi casi, non si evidenziano nel breve termine di qualche giorno, anche patologie molto importanti.

In Italia lo 80% dei bambini, e sono tutti bambini vaccinati, perche' i NON vaccinati non si ammalano MAI di quelle malattie, cioe' oltre 400.000, su 500.000 neonati che vengono vaccinati OGNI ANNO, sviluppano malattie gastrointestinali, le quali a loro volta scatenano quelle immunitarie, autoimmunitarie, allergie, asma, anemie, leucemie, linfomi, disfunzioni dello sviluppo Psico-fisico, autismo, cancri, ecc., ecc. - vedi: Morti per Vaccino
Per contro, abbiamo dati sufficienti per ritenere che le "malattie pediatriche" (ad esempio le 5 malattie) siano molto utili per un’adeguata maturazione e rinforzo del sistema immunitario dato che quest’ultimo, dopo averle superate, resta più rafforzato, sia in generale (memoria immunitaria), che verso l’infezione specifica, nei confronti della quale di solito rimane l’immunità per tutta la vita.
Compito della vera Medicina dovrebbe essere quello di aiutare un bambino affinché cresca sano e forte e immunologicamente capace di affrontare non solo una decina di patologie infettive, ma TUTTE quante: sia quelle che oggi conosciamo, sia quelle che si svilupperanno in futuro. E questo va fatto senza aprire, con il vaccino, contemporaneamente più di un "buco" in altre parti del sistema immunitario.
Per ottenere un buon sistema immunitario sono indispensabili: l'allattamento materno, insegnare ai genitori una corretta igiene anche alimentare di vita, usando cibi tendenzialmente crudi, rimedi e non quelli farmacologici di sintesi, quindi anche i Vaccini, con tutte le tossine che contengono,  che non vanno certamente imposti ne' propinati;
Negli USA i bambini subiscono circa 35 vaccini in 12 anni !, per fortuna, per ora ed oggi 2013, in Italia, sui nuovi nati, siamo a 4+6 facoltativi o 13 + 6 vaccini in un solo ciclo vaccinale, ed in età cosi' precoce, come oggi facciamo, per il servilismo ai padroni della sanita' = Big Pharma e filiera (OMS, CDC, FDA, EMA, AIFA, Ministeri della sanita', ISS, Universita', ecc.,...fino al medico impreparato della medicina allopatica, basata su false ideologie !

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010
CDC e Conflitti di interesse - 1 + CDC e Conflitti di interesse - 2 + CDC e Conflitti di interesse - 3 + Corruzione + Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione

CDC conflitti di interesse anche per i vaccini + anche per la FDA
http://healthimpactnews.com/2014/cdcs-purchase-of-4-billion-of-vaccines-a-conflict-of-interest-in-overseeing-vaccine-safety/

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

Informatore dei CDC CONFESSA la FRODE e le FALSIFICAZIONI sugli studi della correlazione VACCINO=AUTISMO

Visionare questa pagina DANNI BIOLOGICI:
La prevenzione, il riconoscimento, la cura del Danno biologico e Neuro-comportamentale indotto dalle  Vaccinazioni infantili -
By dott. Massimo Montinari & dott. Carlo Tonarelli, Associazione Universo Bambino, Associazione Pediatri Omeopati italiani, A.P.O.I.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Bambini:  e’ boom di malattie intestinali – Feb. 2013
È' vero e proprio enorme boom di infiammatorie croniche dell'intestino, come celiachia, colite ulcerosa e morbo di Crohn, tra i bambini, foriere di altre malattie ancora piu’ gravi.
Queste patologie infatti colpiscono sempre piu’ di prima con un aumento dei baby-pazienti che negli ultimi anni arriva a superare il +50 per cento.
L'allarme è stato lanciato a Vienna in occasione dell'ottavo Congresso dell'Ecco (European Crohn's and Colitis Organisation).
I numeri di queste patologie tra i bambini e ragazzi, sono un'emergenza sempre più grave nei Paesi industrializzati ove i bambini vengono super vaccinati, con la conseguenza di ottenere facilmente una alterazione di pH digestivo, di flora intestinale, del sistema enzimatico, con la conseguenza di irritare la mucosa intestinale e quindi generare facilmente queste patologie.
L’enorme aumento di questi danni intestinali e’ stato messo in luce  dagli esperti durante un incontro promosso dall'Efcca (Federazione europea delle associazioni per la malattia di Crohn e la colite ulcerosa), soprattutto perchè in età pediatrica queste patologie sono molto più aggressive, con un maggior rischio di complicanze e interventi chirurgici che renderanno comunque molto deboli e malati quei soggetti, anche nella vita futura da adulti.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Bimbi europei sono sempre più ammalati
Tra le patologie in costante aumento nei bambini, le malattie della pelle, in particolare la dermatite atopica di cui soffre quasi un bambino su due sotto i cinque anni e soprattutto (al 99%) se vaccinati.
Il quadro sulla salute della pelle dei più piccoli arriva dai pediatri della Fimp che segnalano un boom di patologie dermatologiche infantili, raddoppiate nelle ultime tre decadi e triplicate nelle zone più industrializzate (specie le citta’), ove si vaccina piu’ intensamente….


Ormai e' ben noto che le "malattie congenite" (malattie genetiche) colpiscono ancora oggi in Italia circa 30.000 neonati l'anno, (il 6% dei nascituri, che sono circa 500.000 all'anno), cioe' uno ogni 17 minuti circa.
Cio' avviene per le mutazioni genetiche dei loro genitori, in particolar modo quelle delle madri, le quali hanno subito quelle mutazioni nei mitocondri, dai vaccini che gli hanno propinato inconsapevolmente da piccoli ed i loro figli, a loro volta vaccinati "slatentizzano" le malattie genetiche ereditate.
In Italia lo 80% dei bambini, cioe' oltre 400.000 su 500.000 neonati che vengono vaccinati, e cio' OGNI ANNO, sviluppa malattie gastrointestinali, per i particolari vedi: Malattie Gastrointestinali, le quali a loro volta scatenano quelle infiammatorie, immunitarie, autoimmunitarie, allergie, asma, anemie, leucemie, linfomi, disfunzioni dello sviluppo, autismo, cancri, ecc., ecc.

Fra la nascita e i 18 mesi un bimbo può doversi sottoporre a qualcosa come quindici iniezioni, fra vaccini e farmaci necessari contro malattie di varia natura frequenti a quell'età, nei soggetti vaccinati.

VIDEO da visionare:  http://blip.tv/worldadaptive/vaccinazioni-killer-il-ragionevole-dubbio-6627872
Il LATO OSCURO delle VACCINAZIONI OBBLIGATORIE (FAI GIRARE)
FATELO VEDERE a TUTTE le MAMME d'ITALIA

Un video molto interessante che solleva parecchi dubbi sulla bontà dei vaccini; smobilitando la fiducia incondizionata delle persone che hanno cosi uno strumento necessario per poter firmare il consenso prima della vaccinazione.
Si mette in dubbio la capacita di immunizzazione, quindi il presupposto di una vaccinazione cioè l efficacia del vaccino che non viene mai dimostrata da chi lo produce.
Si enunciano i risultati di analisi di laboratorio su campioni in vendita di vaccini in cui sono stati rinvenuti (in tutte le 20 fiale esaminate) pezzi nanoscopici di metalli appositamente inseriti (titanio, alluminio, rame) per causare patologie a lungo termine nel soggetto inoculato.
Se ne conclude che: questi vaccini sono purtroppo utilizzati dalle case farmaceutiche come vere e proprie armi chimiche, atti alla creazione di patologie e quindi futuro lucro per tutto il comparto ospedaliero e farmaceutico.

VACCINAZIONI – Audizioni, TESTIMONIANZE di Genitori (USA) - 28 Giu. 2011
Negli Stati Uniti le vittime dei vaccini sono state gia’ piu’ volte audite dai parlamentari, davanti a differenti Commissioni del Parlamento, contrariamente ai paesi dell’Europa, ove “esperti“ irresponsabili continuano a pretendere di essere sicuri e certi del buon rapporto benefici/rischi che i gravissimi casi segnalati non sono che coincidenze e che nessuna causalita’ non puo’ mai essere attribuita ai vaccini, Dio sa quale contorto pensiero spirituale essi hanno…..oppure cio’ deriva dal Conflitto di Interesse che essi attuano…..con le case farmaceutiche
vedi QUI le testimonianze in Francese:

http://www.initiativecitoyenne.be/article-temoignages-choquants-sur-les-effets-des-vaccins-118277771.html

Un grande "Grazie".....a BIG PHARMA ed ai medici vaccinatori, da parte di questi poveri bambini resi malati e/o handicappati  (
serie di disabilità fisiche o mentali - turbe della psiche, cioe' malattie mentali) ...con i Vaccini che essa produce...e propina alla popolazione mondiale....con la collusione della sua filiera: CDC, OMS, FDA, Universita', EMEA, AIFA,  Ministeri della "sanita' ", ISS, Ordine dei medici, medici....

Conosciamo meglio i quattro vaccini per cui è "obbligatorio" (ma non troppo), in Italia vaccinarsi,
vedi: Tetano  +  Difterite  +  Poliomielite  +  Epatite B ...questi vaccini sono inseriti nell'esavalente per cui propinano altri due vaccini NON obbligatori ! ....denunciateli !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

4 Vaccini in un giorno, ecco il risultato:
Che danni fanno l'MMR + Prevenar (vaccino per la polmonite) + Varivax (vaccino per la varicella) + Meningitec (vaccino per la meningite), vaccini fatti lo stesso giorno in un bambino ad 1-2  anni di età ?
Una encefalopatia epilettica ed una vita rovinata per sempre !
Inoculato con quattro vaccini nello stesso giorno, uno in ogni braccio e uno in ogni gamba, Alexis all'età di quasi 2 anni, perche’ tutta questa sofferenza inutile ....
Ma secondo persone considerate esperti mondiali nei vaccini, come il Dr. Paul Offit, un bambino può tranquillamente ricevere fino a 10.000 vaccini al giorno !

Silenzio si vaccina
:

In vista di possibili simili risultati con "solo" quattro vaccini al giorno, il che è già enorme, invece di tali esperti, come mai lei non in carcere, questo sarebbe una cosa importante per il migliore interesse dei nostri figli.
Questa carneficina vaccinale non dovrebbe fermarsi più rapidamente possibile, sempre nel migliore interesse dei nostri figli ?
Tutti genitori rispettosi verso il proprio bambino non avrebbero bisogno di conoscere e di sapere queste cose prima di prendere una decisione con risultati cosi disastrosi che possono essere pagati per tutta la vita dai bambini, per i quali devono decidere per i vaccini ?
Per i genitori della piccola Alexis probabilmente avevano pensato che non poteva accadere nulla al loro figlio, o che "non accade solo che agli altri."


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Comunicato stampa relativo alla Consensus Conference, tenutasi a Bologna (Italy) nel mese di Maggio 2013, che ha visto riuniti i maggiori esperti italiani di pediatria per discutere sull’Impiego giudizioso della terapia antibiotica nelle infezioni delle vie aeree in età pediatrica.
L’Italia è tra i Paesi europei con un maggior consumo di antibiotici: i pediatri SIPPS presenti alla conferenza ne hanno raccomandato un utilizzo giudizioso in età pediatrica.
Secondo i dati emersi, prendendo in esame come popolazione di riferimento i bambini di età compresa tra 1 mese e 18 anni, gli antibiotici sono i farmaci più utilizzati in età pediatrica, e solo sui bambini ammalati specie dai vaccini, e soprattutto a livello ambulatoriale: l’88,7% delle prescrizioni antibiotiche in età pediatrica sono effettuate dal pediatra (61,2%) o dal medico di famiglia (27,5%) e, di queste, oltre il 33% interessano bambini in età pre-scolare.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).
Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola "Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c'è una relazione causale o è una coincidenza ? " e si può leggere (in inglese) al seguente link
http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
Le conclusioni dell'articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale. Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.

IMPORTANTE da ricordare:
Una delle caratteristiche dei danni cellulari dei vaccini e’ quella di inibire e/o alterare la formazione di proteine essenziali allo sviluppo regolare dei tessuti ed organi di un bambino, e fra questa una si chiama Eps8 e gioca un ruolo fondamentale nei processi di memoria e apprendimento.
Milano 2013 (I) - A svelarne i meccanismi molecolari, un team di ricercatori italiani dell’Università degli Studi di Milano, Istituto di Neuroscienze del Cnr e Humanitas. Lo studio, pubblicato su Embo Journal, aprirà la strada a nuovi percorsi di cura per affrontare i gravi problemi legati ad autismo e ritardo mentale e dello sviluppo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

USA, Giugno 2012 - AUTISMO = 1 bambino autistico su 26, non come era nel 2010, 1 su 80 ....(in alcuni stati US)
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/


vedi anche: I VERI PADRONI della sanita' nel mondo
Bibliografia per le Varie malattie prodotte dai Vaccini

Continua in: Bambini sempre piu' malati con i Vaccini + Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  dott. M. Proietti  + Malattie in aumento fra i bambini vaccinati + Alimentazione dei bambini + PDF articolo del dott. Miedico (medico) + Meccanismo (descrizione) dei Danni dei Vaccini + Danni neurologici con i vaccini + Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo

CDC: un ex lavoratore per i CDC, riporta che il Rapporto Nazionale US utilizzera’ le vaccinazioni per Ebola per impiantare un chip RFID a tutta la popolazione Statunitense ! – Ottobre 2014
Un informatore dei CDC ha recentemente verbalizzato una deposizione per esporre i nefasti piani del governo che userebbero l'imminente pandemia "Ebola" come un'opportunità per impiantare la tecnologia RFID (chips sotto pelle) in cittadini americani.
Brent Hopskins era un imprenditore che lavorava per i CDC, prima di presentare le gravi accuse contro il suo ex datore di lavoro.
Hopskins sostiene che un vaccino contro l'Ebola è stato preparato per il pubblico in forma di usa e getta, con un uso di siringhe sterili. Lo svantaggio, tuttavia, è che ognuna di queste siringhe conterrà non solo il vaccino, ma anche un micro chip RFID.
I funzionari dei CDC intendono emettere questi pacchetti siringa per più di 200.000 famiglie dal 1 ° dicembre 2014. I consumatori avranno anche la possibilità di richiedere il vaccino Ebola al loro negozio locale di farmaci (farmacia).
Hopskins indica anche che il chip RFID permettera’ più facilmente di identificare e separare quelli che sono stati inoculati e coloro che non lo sono stati. Le persone che si rifiutano di ricevere la vaccinazione Ebola si troveranno ad affrontare gravi ostacoli nel trovare un impiego, visitare luoghi pubblici, ottenere in futuro cure mediche, e anche il potenziale di imprigionamento.

Durante la corrispondenza sul Rapporto nazionale, Brent Hopskins è citato e detto, "Non posso stare a guardare come queste atrocità si svolgono ... Il governo americano vuole impiantare chip RFID in ogni uomo, donna e bambino. Essi stanno ora utilizzando la minaccia di Ebola per spingere a questo nefasto complotto. Il pubblico è costretto a prendere una decisione tra la fine orribile che offrirebbe Ebola, o rinunciare a ogni grammo della loro privacy da ottenere un chip RFID impiantato sotto la loro pelle.

Molti americani hanno espresso la preoccupazione che i funzionari del CDC stiano collaborando con il governo per utilizzare questo nuovo sistema come un modo per introdurre la legge marziale.
Altri, come popolare conduttore radiofonico, Alex Jones, insistono sul fatto che il virus fu volutamente impiantato-trasportato sul suolo americano per assottigliare la popolazione sempre crescente.
Come Hopskins dice, "Questo è un piccolo passo verso il controllo totale delle masse che sono cresciute sempre più frustrate e diffidenti nei confronti dei poteri costituiti.
L'obiettivo finale del governo degli Stati Uniti è quello di ridurre in schiavitù tutte le persone che cadono per paura sotto una particolare fascia, per imporre loro il vaccino di Ebola; nei fatti è come stiano gia’ andando a farlo. "
Fonte: spiritualconnectedness.com

Continua qui per la FDA & CDC


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

I Bambini vaccinati rischiano di sviluppare fino al 500% di patologie in più rispetto ai NON vaccinati
I sospetti sono stati confermati per coloro che diffidano nel vaccinare i loro figli. Un recente studio conferma le indagini indipendenti che mettono a confronto bambini non vaccinati a bambini vaccinati.
Tutti gli studi mostrano che i bambini vaccinati hanno da due a cinque volte in più malattie infantili e allergie rispetto ai soggetti non vaccinati.
Il recente studio ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni. Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
Tuttavia, il rimando americano per lo studio Bachmair si può trovare sul sito web www.vaccineInjury.info  che ha aggiunto un link per i genitori di bambini vaccinati al fine di partecipare allo studio. Finora questa indagine in corso ha ben oltre 11.000 partecipanti.
I risultati sono stati simili tra i diversi paesi. Naturalmente, nessuno di questi risultati è stato raccolto dal MSM (media tradizionali).

Nessun finanziamento inoltre dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) o l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) o qualsiasi agenzia sanitario nazionale o internazionale - http://healthimpactnews.com
Essi non osano confrontare la salute dei bambini non vaccinati a bambini vaccinati con obiettività, poichè rischierebbero di perturbare la loro vaxmania (mania per la vaccinazione). Il punto di riferimento per tutti gli studi era per lo più sulle malattie infantili che si verificano con la maturazione del bambino.
Lesioni da vaccino drammatiche, debilitanti o letali non sono mai state al centro dell’attenzione dal momento che pochi di questi casi, il cinque per cento o meno, vengono segnalati al VAERS (Vaccine Adverse Injuries Reporting System) negli Stati Uniti per vari motivi, tra cui:
- E‘ un sistema complesso che richiede uno studio medico e, di conseguenza, tempo.
- La maggior parte dei genitori non sa dell’esistenza di questa associazione
- Solo le reazioni avverse che si verificano subito dopo le vaccinazioni vengono prese in considerazione
- Dal momento che la VAERS è un’associazione volontaria, la maggior parte dei medici non vuole auto incriminarsi con gli infortuni di vaccinazione e per questo motivo mantiene la propria posizione di negazione rispetto i pericoli del vaccino.
Di conseguenza, nemmeno le reazioni avverse più terribili vengono riconosciute ed i problemi a lungo termine negativi per la salute derivanti dai vaccini non vengono considerati rilevanti.

Diverse indagini riassunte
Le malattie infantili di solito poste in analisi agli intervistati dalle indagini indipendenti si occupano di asma, ricorrenti tonsillite, bronchite cronica, sinusite, allergie, eczema, infezioni dell’orecchio, diabete, disturbi del sonno, enuresi, dislessia, emicranie, iperattività, ADD, epilessia, depressione, lento sviluppo di linguaggio o abilità motorie.

Nel 1992, un gruppo neozelandese chiamato Immunization Awareness Society (IAS) ha intervistato 245 nuclei familiari per un totale di 495 bambini. I bambini sono stati divisi in 226 vaccinati e 269 non vaccinati. Ottantuno famiglie avevano sia bambini vaccinati che non.
Le differenze sono state drammatiche, i bambini non vaccinati mostrarono molta meno incidenza di malattie infantili comuni rispetto ai bambini vaccinati - http://www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf

Da un sondaggio diverso nell’Isola del Sud della Nuova Zelanda (città di Christchurch) tra i bambini nati durante o dopo il 1977, nessuno dei bambini non vaccinati aveva mai avuto episodi di asma mentre quasi il 25% dei bambini vaccinati sono stati curati per l’asma, intorno all’età di 10 anni -  http:// www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf
Molti dei commenti da parte dei genitori che hanno scelto di non vaccinare i propri figli (VaccineInjury.info) per l’indagine in corso Bachmair hanno menzionano il pericolo effettivo rappresentato dalla vaccinazione e lo sviluppo naturale dell’immunità. http://www.vaccineinjury.info

Il dottor Tetyana Obukhanych, un immunologo Phd, ha scritto un libro al riguardo: “Illusione vaccino” con il quale è andato contro il dogma e il background della sua formazione medica. Egli afferma che l’immunità a qualsiasi malattia vera non è conferita dai vaccini. L’esposizione alla malattia, che venga contratta o meno, è il vero vaccino. - http://www.vaccinationcouncil.org

Può darsi che la più informale indagine in corso ora è di Tim O’Shea, DC, autore di “Vaccinazione non è Immunizzazione”. Egli ha semplicemente ricevuto riscontri da parenti non vaccinati e li ha confrontati con il grado di salute di amici, figli e famiglie di sua conoscenza che invece erano stati vaccinati. Questo e molto altro è disponibile sul suo sito http://www.thedoctorwithin.com

Fonti: http://healthimpactnews.com http://www.vaccineinjury.info/images/stories/ias1992study.pdf
PF Louis for Naturalnews - Traduzione di Marta C. per Dionidream.wordpress.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Influenza: Boom di casi di influenza, i piu’ colpiti sono i bambini e gli adolescenti; perche’ ?
La fascia più colpita, durante l'ultimo mese, è quello di età compresa tra 2 mesi e 14 anni. Lo rileva il sistema di sorveglianza dell'ISS Influnet che ha diffuso i dati raccolti dai medici sentinella nel primo mese (gennaio 2013) dell'anno.  L'incidenza risulta in aumento anche sul totale, come nello stesso periodo dello scorso anno, pari a 7 casi per 1000 assistiti.
Pur essendo ridotta l’incidenza dell’influenza nei bambini, rimane il fatto che tutti questi sono super vaccinati ed immunodepressi, quindi facili ammalamenti nei cambi di stagione, tosse, catarro, raffreddori, influenze, otiti, ecc.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Bambini "cippati", come gli animali con il chip, negli asili anche Francesi...:


Ecco le principali "malattie" per le quali si vaccina e relativi danni .... e questi sono i principali vaccini per le quali si effettua la vaccinazione:
Polio + Vaiolo + Difterite + Tetano  + Epatite B + Pertosse + Morbillo + Parotite + Rosolia + Meningite + HPV (Cervarix-Gardasil per Tumore all'utero) +
 Varicella + Influenza

BAMBINI ammalati con i VACCINI
 


Cari genitori: NON fatevi intimidire dai pediatri: fate loro leggere la lettera che trovate QUI e chiedete loro se la firmano...NON lo faranno......
Poi appena a ASL della vostra zona vi chiama o scrive per la vaccinazione, controllate che la richiesta sia firmata dal sindaco del vs. Comune, altrimenti e' illegittima e scrivete all'ASL da cui dipendete, la lettera R/R che trovate sempre in quella pagina ed aspettate le risposte,...che se arriveranno non saranno MAI esaustive, ne' risponderanno alle domande che gli avete posto, perche' incapaci e/o in malafede !
State tranquilli, leggendo gli studi e le ricerche che trovate QUI, e relativi studi, imparerete TUTTO sui Gravi Danni dei Vaccini !
 


I vaccini non servono alla salute dei bambini, ma esclusivamente ad alimentare i profitti delle multinazionali farmaceutiche
.
Un’altra prova di questo genocidio silenzioso, coperto da gran parte della classe medica italiota ? Ecco il caso di una sperimentazione ignota all’opinione pubblica, realizzata usando bimbi in piena salute come cavie. Non ci credete ?
Allora correva l’anno 2006 e regnava il secondo governo di Romano Prodi nel corso della quindicesima legislatura.
Vice presidenti del consiglio dei ministri erano il guerrafondaio Massimo D’Alema ed il voltagabbana Francesco Rutelli. Ministro della salute era a quel tempo Livia Turco. C’è un atto parlamentare che inchioda le massime autorità. Ora vediamo se a qualcuno torna la memoria perché la vicenda è stata insabbiata dalle istituzioni di controllo, si fa per dire. Certe cose il potere politico – condizionato da quello economico (alla voce corruzione) – non ci tiene a farle sapere in giro.

Dopo la vivisezione sugli animali da almeno un lustro queste bestie senza scrupoli testano i pargoli. Interrogazione imbarazzante – L’atto della senatrice Sandra Monacelli – datato 23 novembre 2006 – reca il numero 4/000924. «Al Ministro della salute – Risultando all’interrogante che: la società farmaceutica Charles River con sede in Milano, via G.B. Pirelli n. 20, per conto della Wyeth Lederle S.p.A., ha fatto richiesta di sperimentazione clinica con vaccino “Pneumococcico coniugato 13-valente” in bambini sani, presso la ASL RM E di Roma; detta sperimentazione è indirizzata ad immunizzare i bambini contro il batterio dello streptococcus pneumoniae ma tale patologia, in Italia, non comporterebbe gravi possibilità di contagio epidemico e patologie particolarmente gravi o definitive; il farmaco in sperimentazione è composto da un vaccino esavalente, già sperimentato, al quale sono stati aggiunti altri tipi di streptococcus, fino ad arrivare a tredici.
Alcuni di questi 13 ceppi risulterebbero praticamente inesistenti in Italia, pertanto ciò comporterebbe un’inutile aggressione al sistema immunitario dei bambini sottoposti a tale sperimentazione dal servizio vaccinazioni della ASL RM E; il consenso informato proposto dalla società farmaceutica Charles River e distribuito ai genitori dei bambini partecipanti alla sperimentazione afferma: “Non c’è garanzia che risposte saranno registrate con questo vaccino 13-valente o se eventuali risposte mostrate daranno protezione.Questo vaccino sperimentale potrebbe non proteggere suo figlio da infezione da Streptoccoccus pneumoniae.
Questo vaccino sperimentale potrebbe non essere d’aiuto per suo figlio, ma altri potrebbero beneficiare delle informazioni ottenute da detto studio”.

Tuttavia, nonostante tali gravi perplessità, e la rigorosa normativa in merito, il Comitato etico della ASL RM E ha deliberato di esprimere parere favorevole alla sperimentazione, si chiede di sapere: se il Ministro in indirizzo non ritenga opportuno promuovere iniziative volte a verificare se nel caso sopra descritto l’autorizzazione alla sperimentazione sia stata emanata secondo i rigidi criteri dell’attuale regolamentazione concernente i Comitati etici; se non ritenga opportuno sottoporre la stessa autorizzazione al Comitato etico nazionale». Risposta governativa – Senza coscienza e senza pietà.

Il sottosegretario alla Salute Antonio Gaglione azzarda una ridicola spiegazione il 28 giugno 2007, completa di una confessione di omissione di atti d’ufficio. Infatti: «Con riferimento a quanto segnalato nell’atto parlamentare, si precisa che non sono pervenuti da parte dell’ASL RM E gli elementi informativi richiesti al riguardo da questo Ministero.
L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha precisato che, in accordo alla normativa vigente in materia (decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 211, attuativo della Direttiva 2001/20/CE relativa all’applicazione della buona pratica clinica nell’esecuzione delle sperimentazioni cliniche di medicinali per uso clinico), lo studio clinico denominato «protocollo 6096A1 – Studio di Fase IlI, randomizzato, con controllo attivo, in doppio cieco per valutare la sicurezza, la tollerabilità e l’immunogenicità del vaccino coniugato 13-valente antipneumococcico, somministrato a bambini sani nel corso della tabella di vaccinazioni pediatriche previste in Italia» – Codice EudraCT 2005-004771-38 – è stato sottoposto dall’azienda farmaceutica promotore Wyeth Iederle S.p.A. (tramite la Charles River) a 12 centri clinici in Italia.

Si segnala che il Comitato Etico del Centro coordinatore (Ospedale Maggiore di Milano) ha espresso al riguardo parere positivo nella seduta del 14 luglio 2006; gli altri Comitati Etici coinvolti, tra cui quello della ASL RM E, hanno espresso in piena autonomia la loro accettazione o il loro rifiuto alla partecipazione a tale studio. Va sottolineato che, prima della formulazione del rispettivo parere, i Comitati Etici verificano la specifica documentazione (tra cui il protocollo, il certificato di assicurazione, il foglio informativo per i pazienti, il consenso informato ecc.), e solo successivamente alla valutazione di questi parametri è possibile per i Comitati esprimersi in merito ai potenziali rischi e ai benefici di una sperimentazione clinica.

Nel caso in esame, peraltro, il Comitato Etico della ASL RM E ha evidenziato, a tutela della salute dei bambini, le seguenti raccomandazioni per il medico sperimentatore:
1) le dosi dei vaccini non debbono essere somministrate in concomitanza con altri vaccini di routine, al fine di evitare possibili interazioni;
2) non debbono essere arruolati soggetti nati prematuri o che hanno manifestato episodi convulsivi, per evitare il possibile manifestarsi di episodi di apnea;
3) deve essere spiegato ai genitori (o rappresentanti legali) del bambino il significato del termine «apnea», al quale si fa cenno nel foglio informativo, e debbono essere fornite precise indicazioni sui comportamenti da tenere, qualora si verifichi tale episodio».

La magistratura batta un colpo subito, insomma dia un segnale concreto di legalità, a partire dalle attività dei responsabili dell’Aifa e del ministero della Salute. Perché a quanto pare i controllori e i garanti della salute collettiva, in particolare degli esseri appena venuti al mondo, sono ancora una volta fuori controllo.
Ma la civiltà di un popolo non si misura dal grado di attenzione e di rispetto per i bambini ?
INTERROGAZIONE PARLAMENTARE – Vaccini sperimentazioni bambini
http://img843.imageshack.us/img843/7329/vaccinisperimentazionib.pdf
By  Gianni Lannes - Tratto da: sulatestagiannilannes.blogspot.com
 


Pandas, malattia reale bambini, ma poco conosciuta (disturbo infantile in crescita) - 26 Giu. 2012
Malattia autoimmune con sintomi ossessivi in eta' prepuberale, tic, frequenza urinaria, difficolta' ad addormentarsi, oltre ad una serie di altri segnali psicologici: e' la Pandas (Pediatric Autoimmune Neuropsychioatric DisordersAssociated with Streptococcal Infection), malattia infettiva che colpisce i bambini e che e' stata scoperta da poco.
Nel 1997 fu la ricercatrice americana Swedo a mettere in correlazione le due condizioni. Pandas, colpirebbe un adolescente su cinque che ha sintomi ossessivi, ma ancora molti pediatri ne mettono in dubbio l'esistenza. Uno dei centri di eccellenza e' a Roma, presso l'Universita' della Sapienza, nella Child Neurology (la neurologia pediatrica).
Alberto Spalice e' uno di quelli che meglio conosce questa patologia: ''Tra poco dovremmo avere il riconoscimento definitivo di questa patologia - dice - la cui diagnosi rimane prevalentemente clinica, anche se sono utili alcuni esami del sangue come la Ves, il Tas, tampone faringeo, etc.''.
Spalice parla dell'esordio della patologia, ''che e' spesso acuto, da un giorno all'altro, ma che puo' esordire con sintomi ossessivi che spesso non provocano grande sofferenza soggettiva: gli indicatori rimangono clinici poiche' anche l'esame negativo delle analisi del sangue non significa nulla ai fini della diagnosi''.
''Il disturbo - prosegue il medico della Sapienza - arriva dopo un'infezione da streptococco che puo' essere anche una semplice faringite''. E spiega che ''in letteratura ci sono anche casi, seppure rari , di giovani adulti a cui e' stato diagnosticato il disturbo.
La terapia una volta individuata la Pandas e' a base di antibiotici, cortisonici e ed immunoglobuline con una buona probabilita' di guarigione. Il problema - conclude Spalice - e' che e' necessario diffondere la conoscenza di questa condizione tra i pediatri di base, i medici di famiglia, perche rimane un disturbo la cui conoscenza, nonostante siano nate associazioni di familiari di pazienti, e' ancora scarsissima''.

Commento NdR. quello che non capiscono o fanno finta di non capire....e' che SOLO i bambini Vaccinati si ammalano anche e non solo di questa "malattia"....
Quelli NON vaccinati non si ammalano !
 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

video del dott. Massimo Montinari a Don Chisciotte  - Ott. 2012


Il giuramento d'Ipocrita
- (Parte del dialogo del video)

Paesi del Terzo Mondo:
La polmonite è ancora la principale malattia killer dei bambini sotto i cinque anni a livello mondiale.
Questa patologia uccide ogni anno il 18 per cento delle circa 6,9 milioni di vittime infantili. In altre parole, ogni 25 secondi un bambino muore di polmonite, con circa 3.400 decessi al giorno.
Alimentarsi in modo regolare e naturale, con cibi nutrienti e NON vaccinare e' il miglior modo evitare di cadere malati; anche lavarsi le mani con acqua e sapone riduce l'incidenza della polmonite del 23 per cento, ma è una pratica ancora poco diffusa in molti Paesi in via di sviluppo.

DANNI e PARALISI e 14 MORTI da VACCINO in Argentina
 

Nuova revisione di studi sul Journal of Immunotoxicology
E' stata pubblicata in questi giorni  sulla importante rivista scientifica Journal of Immunotoxicology, 2011; 8(1): 68–79, una nuova revisione di studi che esamina le varie cause ambientali dell'autismo, tra cui i vaccini e i loro componenti.
(Qui il pdf: http://www.rescuepost.com/files/theoretical-aspects-of-autism-causes-a-review1.pdf )

Helen Ratajczak, l'autrice, è una ricercatrice della Boehringer Ingelheim Pharmaceuticals che ha pubblicato, come autrice o coautrice, 41 articoli su PubMed. E' anche stata coautrice nel 2006 di uno studio per l'FDA e, nello stesso anno, è stata eletta  Presidente della sezione Nord Est dell'Istituto di Tossicologia. E' una scienziata seria e rispettata che, in questa recensione discute la presenza di DNA di feti umani nell' MMR II e nei vaccini Varivax.
Questi alcuni stralci dal suo lavoro sull'autismo su  Immunotoxicology:

ABSTRACT
L'autismo può risultare da più di una causa, con differenti manifestazioni in differenti soggetti che mostrano sintomi comuni. Le cause documentate di autismo comprendono mutazioni genetiche e/o delezioni, infezioni virali e encefaliti in seguito a vaccinazioni

L'AUMENTO DELLA DIFFUSIONE DELL'ASD E' UNA REALTA'
In generale, l'incremento della diffusione dell'autismo non deve considerarsi il risultato della avvenuta  riclassificazione.
Sebbene le diagnosi di autismo siano aumentate, non c'è infatti alcuna diminuzione corrispondente in altre categorie diagnostiche, i dati del Ministero dell'Istruzione ed in particolare quelli provenienti dal Dipartimento per l'Istruzione Speciale, mostrano un significativo aumento della diffusione dell'autismo tra i bambini, e specialmente tra quelli nati tra il 1987 e il 1992.
In quegli anni, la diffusione dell'autismo su 10.000 nati salì di circa il 50% ogni 2 anni: 5.3 nel 1984, 7.8 nel 1986, 11.8 nel 1988, e 18.3 nel1990. In quel periodo non ci furono cambiamenti nella diffusione di ritardo mentale, ritardo del linguaggio o di lesione cerebrale, la qual cosa indica che l'aumento dell'autismo c'è effettivamente stato.

La nuova versione del vaccino per il morbillo, rosolia e parotite  (MMR II) che non contiene Thimerosal, venne introdotta nel 1979.
Dal 1983, venne utilizzata solo questa nuova versione. L'autismo negli Stati Uniti  ebbe un drammatico picco tra il 1983 e il1990 passando da 4–5 casi ogni 10.000 nati a 1 su 500.
Nel 1988, venivano consigliate due dosi dell'MMR II per immunizzare quei soggetti che non rispondevano al primo vaccino. Un picco nella diffusione dell'autismo venne quindi ad associarsi all'aggiunta della seconda dose di MMR II.
Nel 1988, l'MMR II venne usato anche in Inghilterra nella quale oggi il tasso di diffusione è arrivato a 1 ogni 64. Anche in Canada, Danimarca e Giappone si sono avuti importanti incrementi della diffusione dell'autismo. E' importante notare che diversamente dal primo MMR, la componente per la rosolia dell' MMR II è stata propagata in membrana cellulare umana derivata da tessuti dei polmoni embrionali (Merck and Co., Inc., 2010).
 Il vaccino  MMR II è contaminato con DNA umano proveniente dalla membrana cellulare.
Questo DNA umano potrebbe essere la causa del picco nella diffusione dell'autismo.  Un successivo picco si ebbe poi nel 1995 quando il vaccino per la varicella venne fatto crescere in tessuti fetali umani  (Merck and Co., Inc., 2001; Breuer, 2003).
L'attuale incidenza negli Stati Uniti è approssimativamente di 1 su 100.
 
 Il DNA umano dai vaccini può essere inserito casualmente nei geni di chi ha fatto il vaccino da ricombinazioni omologhe, un processo che avviene spontaneamente solo all'interno di una specie. Punti caldi per l'inserimento di questo DNA sono stati trovati nel cromosoma X in otto geni associati all'autismo coinvolti nella formazione di sinapsi nei nervi, nello sviluppo del sistema nervoso centrale e nella funzione mitocondriale (Deisher, 2010). Tutto questo potrebbe fornire delle spiegazioni del perchè l'autismo è predominantemente una malattia che colpisce maggiormente  i maschi. Messi assieme, questi dati sostengono l'ipotesi che residui di DNA umano in alcuni vaccini possano provocare autismo.
 
VACCINI
I dati sull'incidenza e prevalenza indicano che il momento di introduzione dei vaccini e le modificazioni nel tipo e nell'incremento del numero dei vaccini inoculati contemporaneamente implica che i vaccini sono causa di autismo.
La tabella attuale raccomandata per l'immunizzazione per bambini dai 0 ai 6 anni negli Stati Uniti include sei vaccini ai due mesi di età e 9 a 12-15 mesi, un incremento che va oltre le raccomandazioni di sei anni prima.
Il sistema immunitario è particolarmente sensibile a due mesi di età. In questo modo, il sistema immunitario di un neonato viene compromesso a due mesi. Una minaccia attraverso così tanti vaccini nel momento in cui il sistema immunitario è compromesso può contribuire all'insorgenza dell'autismo.
 
ANTIGENI VACCINALI
 Molti genitori affermano che lo sviluppo dei loro figli era normale finchè non hanno fatto i vaccini all'età di circa 18 mesi. L'organismo  vaccino potrebbe esserne la causa. Una ipotesi, relativa al vaccino della pertosse è che la tossina pertosse contenuta in questo vaccino causi una separazione della proteina G-alpha dai recettori retinoidi in bambini geneticamente a rischio.
 
RIEPILOGO e CONCLUSIONI
L'autismo ha raggiunto proporzioni epidemiche. Con una diffusione di 1 su110 negli Stati Uniti, 1 su 64 in Inghilterra e  United Kingdom, e numeri simili in molti altri paesi, è evidente una situazione di pericolo per le future generazioni.
Integrando i dati qui presentati,  una ipotesi è che l'autismo sia il risultato di difetti genetici, con l'effetto contributivo dell'età avanzata dei genitori, e/o infiammazione del cervello. L'infiammazione potrebbe essere causata da un gran numero di agenti tossici  , infezioni e comorbidità in soggetti geneticamente predisposti ai disordini dello sviluppo.
Fonte:
http://www.ageofautism.com/2011/02/new-medical-journal-review-vaccine-injury-is-a-documented-cause-of-autism.html#comments
Tratto da: emergenzautismo.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Una notizia, riportata dalla CNN e come sempre "dimenticata" dai media nostrani, ci arriva dall'Uganda, dove si sta diffondendo rapidamente una malattia che sembra stia trasformando centinaia di bambini in cosiddetti "Zombie". - Maggio 2012
La malattia in questione, attacca i bambini dai 9 agli 11 anni; una volta entrata in circolo, causa dei veri e propri attacchi di follia (tipiche delle varianti dell'autismo), che porta questi bambini a vagare senza alcuna meta per le strade, facendogli mordere ogni cosa che trovano, incendiare ogni elemento e facendogli perdere letteralmente la concezione del tempo.
La malattia porta il nome di "Nodding Diseas" e, nonostante sia diffusa in Uganda da diversi anni, solo ora i media mondiali e l'Organizzazione mondiale della Sanita' se ne stanno rendendo conto, cercando di prendere la situazione sotto controllo ed evitare la diffusione anche negli altri paesi.

Per ora, i medici non sono ancora riusciti a capire cosa possa provocare la diffusione di tale patologia e da cosa sia derivata.
vedi il video del CDC: http://youtu.be/5S7QLocaS0M

Semplice, proprio ultimamente sono state fatte proprio in quella nazione, delle altre  Campagne Vaccinali  (sponsorizzate da: UNICEF, Bill GATES, OMS, & C.) ed  ecco i primi, non ultimi risultati......
Continuate a vaccinare per produrre zombi (autismo, bimbi scossiepilessia, distrofia, aids, sclerosi, cancro, ecc.....);
Pare che la vaccinazione di massa sia il nuovo strumento di genocidio per  arrivare alla diminuzione della popolazione mondiale ad 1,5 miliardi di  persone, cifra tanto cara a Bill Gates & C......
Ed i non vaccinati NON si ammalano: vedi il video qui sotto:


UCRAINA – 12/08/2012
In Ucraina secondo statistiche ufficiali nel periodo delle scuole elementari e medie la diffusione di malattie dell'apparato digerente così come il peggioramento della vista sono quasi raddoppiati mentre i problemi al sistema endocrino sono addirittura triplicati.
Quasi il 90% dei laureati soffre di malattie del sistema muscolo-scheletrico. I genitori sono preoccupati: i bambini vanno a scuola sani e alla fine si ammalano di malattie croniche. Cosa accadrà quando sarà reso obbligatorio l'asilo ?
Allo stesso tempo il personale medico delle scuole si difende e afferma che i bambini arrivano a scuola già con problemi di salute. - Tratto da: italian.ruvr.ru

Commento NdR: l’Ucraina e’ una nazione con l’obbligatorieta’ di 12 vaccini x 4 richiami = 48 vaccini, oltre ad altri facoltativi, da farsi dai 2 mesi agli 12 anni, e sono a loro volta figli di genitori da 3-4 generazioni di super vaccinati (quella nazione e' una ex sovietica ove si vaccinava a tutto spiano la popolazione per renderla sempre piu' sottomessa...) per cui l’ammalamento e’ assicurato per la maggior parte dei bambini !

Per vaccinare ....si fa SEMPRE del terrorismo mediatico sulla popolazione ignara, spaventandola, elencando le varie “malattie” che si potrebbero scatenare, se non ci si vaccina, quindi loro dicono che occorre vaccinarsi, ma questi stessi terroristi mediatici, i medici ufficiali che sponsorizzano i vaccini, non si rendono conto delle loro stupidate e qui ve lo dimostriamo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

FRANCIA epidemia di Morbillo e non solo....
Una
epidemia di morbillo sta imperversando in Francia dal 2008 e più di 10.500 casi sono stati segnalati.
Nei primi mesi del 2010 e, secondo InVS (Institut de Veille Sanitaire) più di 5.000 casi sono stati segnalati tra gennaio e dicembre, anche se è certo che tutti i casi NON sono stati riportati, anche se è obbligatoria la segnalazione. E' certo che questa è una "epidemia", mentre la popolazione è sempre più vaccinata, soprattutto i bambini.
Di questi, 1.500 sono stati ricoverati in ospedale, dimostrando la loro severita’, 9 sono state le complicate da encefalite e 273 hanno avuto complicazioni polmonari.
I dati mostrano che il tasso di incidenza nel 2010 e’ più che triplicato in meno di un anno, ed e’ aumentato di quasi cinque volte negli adulti di 20 anni e più, rispetto al 2009. La tendenza sembra peggiorare all'inizio del 2011.
Va notato che i casi di soggetti oltre 20 anni ammontano a 1.722 casi di 5.021, circa il 35% di tutti i pazienti, in 1.480 casi, sono stati ospedalizzati 801 pazienti oltre 20 anni (oltre il 54%) e il numero delle complicanze oltre 20 anni è 248-427 o superiore del 58%.
Queste cifre dimostrano la spostamento dell'età dei casi di morbillo - in particolare la malattia infantile, prima dell'introduzione del vaccino – verso gli adulti e in particolare l'aumento della sua gravità, poiché il numero di casi di morbillo ricoverati in ospedale con complicazioni nei bambini, da 1 a 9 anni, rappresentano  soli 72 casi, sui 5.021 casi segnalati, quindi lo 1,43%, mentre di quelli oltre i 20 anni, ne sono stati trovati 148 casi su 5.021, cioe’ il 5% dei casi.
Queste cifre consentono ad alcuni dei nostri media, visibilmente "informati" dalle industrie di vaccini, di dichiarare:
"Il morbillo è una malattia mortale, ma prevenibile ed evitabile attraverso la vaccinazione, che colpisce soprattutto i bambini sotto i cinque anni.
Quando non causa la morte, può causare cecità, sordità o polmonite. Poiché il morbillo è altamente contagioso, la copertura vaccinale deve essere mantenuta per almeno il 90%".
Coloro che osano spaventare la gente dicendo e quando il morbillo non uccide, può portare alla cecità, sordità o polmonite, per poter vaccinare ancora di più, dovrebbero informarsi prima di mentire cosi impunemente.
Dall'inizio della "epidemia" vi sono stati cinque morti in totale, tra cui una bambina che non era stata vaccinata, come è stato sottolineato con forza, perché suo fratello era stato ricoverato per una grave reazione alla vaccinazione che ci si e’ ben guardati dal precisare.
Come notato da Michel Georget, professore incaricato di biologia, nel suo libro “Vaccinazioni, verità indesiderate”: "Tra il 1906 e il 1983, con il lancio della campagna di vaccinazione, il numero dei decessi per morbillo è scesa da 3.754 a 20, cioe’ un calo del 99,5% nonostante un parallelo aumento della popolazione del 33% (Annuario statistico della Francia).
"Questo dimostra che questa diminuzione drammatica non è dovuto al vaccino.
Ma, come abbiamo cominciato a vaccinare in quel momento, le autorità pubbliche dette della salute, fortemente influenzate da tutte le pubblicazioni "scientifiche" promosse ed ordinate (pagate) dalle industrie dei vaccini, hanno attribuito tale miglioramento al vaccino.
La mortalità da morbillo è stata simile ed è diminuita del 97% in Gran Bretagna, ancora  prima dell'introduzione del vaccino.
Circa la gravità di questa "malattia spesso mortale", si poteva leggere nel 1976 in “Concorso medico” (T98):
"Il morbillo, una malattia chiamata benigna dell'infanzia, merita pienamente questa denominazione in Francia”.

Il prof. Bastin in “Medicine Praticienne”, n. 664 di aprile 1977, ha confermato: "Sarebbe difficile per la vaccinazione di routine da noi in Francia, dove la malattia è lieve e benigna, perché, su 100 morbillosi ricoverati (casi così selezionati per la loro gravità), la mortalità è dello 0,17".
Tuttavia, solo pochi anni dopo, il discorso degli enti ufficiali, ha preso una piega diversa, perché la malattia si e’ improvvisamente diventata "molto frequente e pericolosa" e tale falsa dichiarazione è rimasta.
Perché la svolta? Semplicemente perché il vaccino era appena apparso e lo si doveva vendere.
Ora ci viene detto continuamente che l'unico modo per evitare questa malattia è quello di farsi vaccinare, mentre il Dott. Mendelsohn, pediatra americano, oggi morto, ma che ha avuto una forte influenza sulla medicina infantile nel suo paese, ha osservato:
"Per 30 anni che gli Stati Uniti utilizzano il
vaccino per il morbillo, i focolai di morbillo non hanno abbassato la loro intensita’, toccando e colpendo il 10% dei casi negli adulti oltre venti anni, ma con forme più gravi, ed i decessi per morbillo si sono moltiplicati per 25 da quando sono iniziate le campagne di vaccinazione".

Già nel 1984, uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association (Jama), riflette l'aumento dei casi di morbillo che hanno superato dallo 0,5 / 100.000 nel 1983 a 1/10 000, compresi 38,1%
correttamente vaccinati. Nel 1995, il produttore di vaccini SmithKline Beecham, tuttavia, aveva pubblicato lo stesso tipo di dato allarmante: "I casi di morbillo erano 18 volte più alti negli Stati Uniti nel 1990 (27,672 casi) che nel 1983, nonostante la vaccinazione di routine per la malattia era stata fatta fin dal 1978.
Così, i  casi di orbillo 18 volte piu’ numerose sono stati individuati tra la popolazione scolastica altamente immunizzati (dal 71% al 99,8%) e non meno del 77% dei casi segnalati di morbillo si sono verificati nei bambini vaccinati.
Il fallimento della vaccinazione in una scuola materna, risulta pertanto in una trasformazione paradossale della malattia del morbillo nel vaccinato proprio per il morbillo. "In sintesi, gli Stati Uniti, il morbillo è in crescita costante e cio’ proprio per colpa delle vaccinazioni (vedi Arch. Intern. Med, 1994).
Da allora, pubblicazioni sulla inefficacia del vaccino si sono succedute senza riuscire a spostare di un pollice le affermazioni e le pratiche delle autorità sanitarie e le lobbies dei vaccini. Ed il Jama e New England Journal of Medicine hanno pubblicato decine di studi che dimostrano che i casi di morbillo hanno toccato un’aumento del 80-98,7% nei bambini vaccinati.
Questi risultati sono stati confermati il
4 febbraio 2009 dalla dichiarazione del professor Levy-Bruhl del Watch Institute, durante una trasmissione su TV5. Mentre Jean-Marie Mora, presidente della Lega per la libertà di vaccinazione, ha chiesto il professor Levy-Bruhl perché, durante un'epidemia di morbillo scoppiata in una scuola del Minnesota nel 2006, l'89% dei 789 casi sono stati vaccinati, il professor Levy-Bruhl ha risposto: "E' normale, quando tutti sono vaccinati, che quelli che prendono la malattia siano stati vaccinati."
Questo specialista dei vaccini, ha apertamente ammesso che il vaccino non ha NESSUNA protezione dalla malattia, contrariamente a cio’ che dicono le autorita’.
Inoltre, è sorprendente apprendere che dovremmo raggiungere il 95% di vaccinati per "eradicare" la malattia, mentre la copertura vaccinale media del 95%, con una singola dose, un tempo dichiarata dai vaccinatori, sufficiente per “proteggere”.
In verità, la maggior parte dei soggetti toccati dalle epidemie presentano una sieroconversione dopo la vaccinazione che include, una graduale riduzione di immunità, che riflette il fallimento della vaccinazione, e soprattutto la diminuzione
dell'età media di insorgenza della malattia, con effetti collaterali molto più gravi nei segmenti più anziani della popolazione e aumento della mortalità di dieci volte. Tanto più che i vaccinatori stessi, riconoscono che l'immunità indotta artificialmente non è resistente come l'immunità naturale ed i livelli di anticorpi osservati dopo la vaccinazione sono generalmente inferiori a quelli osservati dopo la malattia.
E’ così che gli adulti contraggono le malattie infantili in un'età in cui le complicanze sono più frequenti e più gravi. Questo e’ un fenomeno, che avevamo già riscontrato negli Stati Uniti, e cio’ è vero e confermato anche in Francia.
Come evidenziato nel 1990 dalla rivista medica Jama nella sua edizione francese (Vol. 15 No. 210) "il vaccino da’ il morbillo", ma alcuni centri di asilo e scuole materne, i cui responsabili non leggono ovviamente, Jama, anche in francese, la vaccinazione e’ richiesta e necessaria per l'ammissione dei bambini.
Secondo il biologo Bernard D. Jachertz, Berna: "L'esperienza storica dimostra che il virus del morbillo respinto od addirittura eliminato in una popolazione circoscritta, espone quelle persone al pericolo di epidemia esplosiva. "Questo è quello che succede da due anni in Francia.
Inoltre, quando si solleva lo spettro dell’ encefalite post-infettiva, per terrorizzare le madri di famiglia, NON si dice che erano molto rare prima dell'era della vaccinazione, ed sono molto attenti a non parlare del rischio di encefalite e dei disturbi post-vaccinali, tracciati dall’elettroencefalogramma, i quali sono molto più frequenti, ma che non sono repertoriati in Francia, ne' in altre nazioni d'Europa.
Quali che siano le affermazioni di alcune notizie “pilotate”, la vaccinazione rimane un importante fattore di rischio per le malattie degenerative praticamente incurabili e spalancano la porta a molte tipologie di allergie, come e’ stato dimostrato da numerosi studi pubblicati -
vedi: Contenuto dei vaccini + Cure naturali per i bambini

Questa pagina, Continua QUI: Bambini sempre piu' malati con i vaccini - 2 + CURE per BAMBINI + Alimentazione naturale dei bambini

Continua in:  Immunogenetica    Pag.2  +   Pag.3  +  Pag. 4  +  Bibliografia
vedi: Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini

Pag. 6  -  Pag. 7  -  Pag. 8  -  Pag. 9  -  Pag. 10  -  Pag 11  -  Pag. 12  -  Pag. 13  - Pag 14  - Pag 15  -
Pag. 16  -  Pag. 17  -  Pag. 18  -  Pag.19  -  Pag. 20  -  Pag. 21
vedi anche Dati ISTAT sui Vaccini  +  Malattie e Vaccini