Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 

Il BUDDHA nacque dalla Vergine di nome MAYA che era considerata la regina dei cieli e proveniva da una discendenza reale.

L’ILLUMINATO ebbe, come Gesu' detto il Cristo, molti nemici, primi fra tutti i BRAHAMANI.
Il suo più acerrimo nemico fu suo cugino DEVADATA che in numerose occasioni cercò di ucciderlo. Si narra che una volta DEVADATA condusse  un  elefante in uno strettissimo vicolo per spingerlo contro il BUDDHA e che quest'ultimo fece inginocchiare l'animale mediante  il proprio Amore.

Questo fu uno dei numerosissimi MIRACOLI che la tradizione attribuisce al BUDDHA. Egli  fu un Grande Maestro che seppe comunicare profonde verità attraverso immagini ed allegorie semplici come fece  Gesù con le parabole. Va quindi sottolineato che tutti e due fecero miracoli.

I principali miracoli di Cristo sono riportati in: Matteo cap. 7, v. 22: ”abbiamo compiuto molti miracoli nel tuo nome” (vedi anche  Luca 13,26) e ancora  Matteo cap. 9,20: a proposito della guarigione della donna emorragica da 12 anni, Matteo nel cap. 9, 27-31  accenna alla guarigione dei due ciechi: .”figlio di David, abbi pietà di noi” E Gesù rispose: ’Sia fatta secondo la vostra fede e gli occhi si aprirono”;  Marco cap. 8, 1- 9; e Luca cap. 5, 4-11. dove si parla della moltiplicazione dei pani.

BUDDHA, si rivolse ai discepoli come se  tutti   avessero dovuto continuare la sua VIA,  dicendo: “Oh monaci,  la nostra dottrina si basa sul DOLORE: la nascita è dolore,la vecchiaia è dolore, la malattia è dolore, la morte è  dolore, la separazione da ciò che si ama è dolore, il   non raggiungere ciò che si desidera è dolore (Nel testo dei vangeli emerge come Dio Padre manifestasse l’amore verso l’uomo da Lui creato con il sacrificio  della morte  dolorosa del figlio attraverso la croce).

Questo fatto è messo in discussione poiché   secondo l'Apocrifo di S. Tommaso, il Corano (sura IV^, v. 156) e alcuni testi moderni, egli non fu crocifisso, ma  andò verso l'oriente dove si troverebbe tutt’oggi la sua tomba, (si dice sia in  Kascimir).

L’Illuminato così prosegue il  suo discorso ai  monaci:  "Andate, allontanate  la bramosia che si rinnova ad ogni rinascita, la ricerca nelle cose terrene, l'avidità,  il desiderio del divenire e  dell'essere, la bramosia dell' impermanenza, questa è  la nobile verità  affinché cessi il dolore. Infatti, solo attraverso l'ELIMINAZIONE della   bramosia, l'ANNULLAMENTO del DESIDERIO, la RINUNCIA TOTALE al DESIDERIO, il DISTACCO ASSOLUTO SU TUTTO CIO' CHE SI DESIDERA, porta l’uomo lontano dal DOLORE”.

Quanto asserito dall'Illuminato ci  ricorda la parabola del ricco Epulone (Matteo cap. 19, v.21) “Gli disse Gesù:’Se vuoi essere perfetto, va, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel Cielo”.  Inoltre ’ Luca nel cap. 6 ai vv. 24-25 scrive: “Guai a voi,  ricchi perché avete già la vostra consolazione.25) Guai a voi che ora siete sazi, perché avrete fame ...”.Oppure Luca cap. 15, v.33: “..così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo”- 

Il BUDDHA così prosegue: "Questa, o monaci, è la nobile verità sulla Cessazione del Dolore: Il NOBILE OTTUPLICE SENTIERO: - RETTA VISIONE - RETTA  SOLUZIONE  -  RETTO  PARLARE  - RETTO  AGIRE  - RETTO MODO DI SOSTENTARSI - RETTO  SFORZO - RETTA  CONCENTRAZIONE  - RETTA MEDITAZIONE.

Qui BUDDHA supera se stesso.
"Dopo la mia morte, insegnate il bene, fate del bene, operate del bene...

(Ricordare Matteo. Cap. 5, v.9: ”Beati gli operatori di pace”).“Se così agirete, prosegue il Buddha:” io sarò sempre a vostro fianco" (Mi pare che il concetto non si discosti  da quello cristico).
Andrebbe anche ricordato il vangelo di Giovanni dove riporta:"Amatevi come io ho amato voi".

Le ultime parole del BUDDHA furono: "Monaci, io vi dico: tutto trascorre  e perisce, ma il vostro "Compito" è  quello di "Cercare la Verità e mirare alla salvezza eterna".
Poi spirò entrando  nell'estasi e risalendo i 4 stadi della liberazione sino a raggiungere la SFERA SUPREMA, senza distinzione fra coscienza e incoscienza. Quindi ridiscese agli “inferi” (come si racconta che abbia fatto Gesù – leggere  la preghiera del Credo cattolico che così recita: ”discendit ad inferos; sanctorum comunionem; vitam aeternam”) attraverso i NOVE livelli fino a risalire al primo stadio della meditazione per poi ripercorrere nuovamente le 4 SFERE.
Dopo di che la terra prese a TREMARE  e ROBOANTI  TUONI si scatenarono in cielo proprio come accadde quando morì Gesù, riportato nel vangelo di Giovanni cap. 12,29 : ”La folla che era presente e aveva udito , diceva che era stato un TUONO.”

Il BUDDHA, al contrario di Gesù, non nominò successori, come invece  si  narra nei vangeli (Matteo cap. 16  ,v.18:” Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò  la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa).

BUDDHA si limitò  a suggerire ai discepoli di fare della dottrina stessa la loro unica e vera guida. Presto i seguaci si scontrarono sull'interpretazione della parola del GRANDE MAESTRO  e sorsero così molte scuole buddiste. Questa realtà storica si è verificata anche fra i cristiani che si scissero in numerose chiese. (secondo alcuni oltre 260).

Il BUDDHA non ha mai risposto alla domanda sull'esistenza di Dio, non considerandola fondamentale ai fini della salvezza. L'esistenza di Dio fu trattata  invece in molte religioni fra cui  l’ ebraica e cristiana. Fra i tanti versi biblici un esempio emerge  dalla Genesi, nel cap.15, v.6: " Egli credette al Signore che glielo accreditò come giustizia", concetto ripreso poi nella Lettera  di Paolo ai Romani cap. 4, v.17:”Infatti sta scritto:’ Ti ho costituito Padre di molti popoli,.... che dà vita ai morti e chiama all’esistenza le cose che ancora non sono”.

BUDDHA asserì che  l'origine del dolore è quasi sempre, celata dall'ILLUSIONE (errore dei sensi)  intesa quale vaquità che impedisce all'uomo di liberarsi dal  DOLORE.
Questo concetto dell' ILLUSIONE-DOLORE  non sembra   evidenziarsi né nel Nuovo, né nell'Antico Testamento dove solo il PECCATO impedisce all'uomo di liberarsi dal dolore

Secondo la religione Buddista, l’Illuminato si  manifesterebbe ai soli "BODHISATTVA" (esseri  celesti che hanno già raggiunto l’illuminazione e aiutano gli uomini (in terra)  a raggiungerla. Fra questi ci sarebbe Gesù, anche lui  "BODHSATTVA") che  attraverso le  32 caratteristiche dell'uomo cosmico, rappresenterebbe   l'aspetto della beatitudine, vissuta oltre  il  tempo e lo spazio.
E’ in questo stato  che   BUDDHA gode nel Suo Paradiso Celeste.

In altre parole, il corpo del BUDDHA, come quello di Gesù avrebbe avuto la  stessa  centralità della dottrina da Lui predicata.
La differenza spirituale consiste che, mentre il   BUDDHA  si immerge nella "figura" dell'ASSOLUTO, Gesù vive e si proietta in quella dell’ALTISSIMO:

In Cina, la figura del BUDDHA è venerata attraverso una dea Femminile, quella della MISERICORDIA, GUANYN, invocata dai devoti per ottenere la grazia. Essa è presente nell'arte in un'infinità di rappresentazioni come figura versatile quale nessun altra.

Anche in Giappone la figura del BUDDHA viene celebrata attraverso una dea Femminile con il nome di CANNON, che i pellegrini onorano recandosi verso  i  33 Templi. Questa dea viene rappresentata con molteplici mani e volti per indicare la sua infinita Misericordia.
A volte è raffigurata con un bambino ricordando la figura cristiana della MADONNA.

Il  BUDDHA  futuro (concetto messianico)  indicherà agli uomini il cammino e proseguirà la sua azione attraverso i BUDDHA  PASSATI, in attesa di rivelarsi, dimora in cielo.
Le immagini di questo BODHISATTVA (secondo  gli gnostici,  i teosofi o gli antroposofici, BUDDHA e GESU’ sarebbero entrambi BODDHISATTVA) sono oggi molto venerate e oggetto di attesa messianica, (Concetto presente anche fra una parte del popolo ebraico; infatti non tutti i rabbini accettano tale idea.

A  tale proposito ricordare quanto asserisce  Rabbi Hillel il Vecchio  nel Talmud: “Israel non ha Messia (ancora da venire)  poiché già lo ha goduto ai tempi di Hizkiyah”). Ricordiamo comunque (Marco cap. 14,62: ” E vedrete il figlio dell’uomo seduto alla destra della Potenza e venire con le nubi del cielo
 
La religione BUDDHISTA descrive un Macrocosmo composto da infiniti universi attigui che fluttuano nello spazio. Ognuna di questi universi presenta una superficie, un centro, una zona inferiore e una superiore . In quella Inferiore sì trovano gli inferi, nei quali i vari esseri subiscono delle pene temporanee in base alle azioni compiute.
Al di sopra si erge il Disco Terrestre con il monte MERU al centro del quale si dipartono i 4 continenti circondati dai mari. Sulla superficie vivono gli animali, uomini, spiriti e demoni. Intorno al monte MERU (mitica montagna aurea dell’induismo)  ruotano il SOLE, la LUNA e le stelle nella zona superiore al "Mondo dell'Avidità" mentre nella regione della "pura forma", o  della "non forma" dimorano gli Dei.

Questa visione ci ricorda molto la Divina Commedia , ma il concetto, anche se in maniera assai diversa è ripreso anche dal Cristianesimo con la presenza del Paradiso: (Luca, cap. 23,43; 2° Corinzi, cap.12,4 e Atti Apostoli: cap.2,7)
Purgatorio (1° Corinzi cap. 3,15);  e  Inferno dove il verso più significativo è in Luca cap. 16,22-23: ” 22).....morì anche il ricco e fu sepolto…..Stando all’Inferno fra i tormenti, levò gli occhi...

”Solo con l'eliminazione dell'IGNORANZA si potrà porre fine alla catena della causalità, quindi alla morte e alle successive reincarnazioni. Tale  concetto è molto dibattuto, poiché secondo alcuni, soprattutto  fra gli  gnostici e alcuni Rosa+Croce,  si potrebbe   scorgere fra le righe dei vangeli (soprattutto in  quello di Giovanni) la presenza di una reincarnazione e di un Karma, in sanscrito = azione).

A tale proposito sarebbe forse  il caso di analizzare i versi che trattano di ELIA Profeta in 2 punti biblici:  quando è rapito in Cielo in un turbine – 2° Re cap.2,1) e in  Matteo cap.11, 4  dove è riportato: ”Giovanni Battista è quell’Elia che deve venire”, mentre  Marco cap. 9, 13 asserisce il contrario “Io vi dico che Elia è già venuto” Leggendo fra le righe si potrebbe pensare che i 2 Elia erano la stessa persona ?
(Che ci fosse il segreto fra i discepoli si evince in Luca al cap. 9,21 : ” Egli ordinò loro severamente  di non dirlo a nessuno”. Gesù il  Nazareno insegnò la dottrina della rinascita ai Suoi discepoli. Non la  insegnò loro solo verbalmente, ma li condusse "sulla montagna", termine mistico che indica un luogo di iniziazione. Durante l'Iniziazione essi videro coi loro occhi che la rinascita è una realtà, perché  apparve di fronte  a loro Elia che, venne loro detto, è anche Giovanni Battista.

Gesù, in termini inequivocabili, aveva già detto, parlando di Giovanni Battista: "questi è Elia che doveva venire". Egli ripete tutto questo durante la scena della trasfigurazione dicendo: "Elia è già venuto e non lo hanno riconosciuto, ma hanno fatto contro di lui quanto vollero". Dopo di che è detto che "essi capirono che Egli parlava di Giovanni il Battista" (Matteo cap.17,11) ”Si, verrà Elia  e ristabilirà ogni cosa…. ma io vi dico Elia è già venuto (?). In questa occasione, come pure quando la dottrina della rinascita fu discussa fra Lui e i Suoi discepoli, Gli dissero che qualcuno pensava essere Egli Elia mentre altri Lo credevano uno dei profeti rinato.

Egli ordinò loro di "non dirlo a nessuno" (Matteo, cap. 17,9:” E, mentre scendevano dal monte Gesù disse: Non parlate a nessuno di questa visione finché  il figlio dell’uomo non sia risorto dai morti”.

Forse più interessante è quanto riporta il profeta Isaia  nel cap. 26,19 : ”Ma di nuovo vivranno i morti, risorgeranno i loro cadaveri. Si sveglieranno ed esulteranno quelli che giacciono nella polvere”. Se si interpreta letteralmente quanto scritto sembra che una forma  di reincarnazione si possa intravedere in questo passo. Forse tale concetto è espresso più chiaramente dal Profeta Ezechiele nel cap. 37,3-6 : ”Mi disse :”Figlio dell’uomo potranno queste cose rivivere ?  Io risposi “Il Signore Dio tu lo sai”….Egli mi replicò “Profetizza su queste ossa e annunzia loro, Ossa inaridite udite la parola del Signore: Dice il Signore Dio a queste ossa: Ecco io  faccio entrare in voi lo spirito e rivivrete. Metterò su di voi i nervi e farò crescere su di voi la carne, su di voi stenderò la pelle e infonderò lo spirito e rivivrete.”

Luca cap. 9,33 : ”Mentre questi  si separavano da Lui, Pietro disse a Gesù: ”Maestro,  è bello per noi stare qui. Facciamo  tre tende, una per te, una per Mosè (?) e una per EliaEgli non sapeva quel che diceva. Mentre parlava così venne una nube e li avvolse...”

Aggiungiamo che l’Imperatore Giustiniano, il quale si riteneva capo supremo della Chiesa, pubblicò  i decreti emanati dal Sinodo; decreti che comprendono le seguenti poche righe di condanna per coloro che avessero creduto ad una possibile trasmigrazione delle anime. Egli asserì:  "Chiunque creda alla favolosa preesistenza dell'anima ed alla condannabile apocatastasi (ristabilimento di ogni cosa nell'ordine voluto da Dio alla fine dei tempi, n.d.t.) a cui essa si collega, cioè alla reintegrazione di tutte le cose come erano all'origine, che su di lui cada un anatema (sia scomunicato, n.d.t.)" (1).

Vorrei ancora  aggiungere che le  religioni monoteiste dell'Occidente in un preciso periodo storico  facevano riferimento alla reincarnazione in una parte dei loro scritti. Va  ricordato che, per quanto concerne la Chiesa cristiana, fu il Concilio di Costantinopoli, nel 553, a vietare,una allusione alla reincarnazione.
I Padri della Chiesa cristiana, come Origene o S. Girolamo, padre della prima versione ufficiale della Bibbia nel '300, parlavano della reincarnazione.
Per citare S. Girolamo, in sostanza asseriva: "Dobbiamo riservare la dottrina della reincarnazione alla minoranza perché è preferibile che la maggioranza creda ai tormenti dell'inferno". Questo esempio dimostra chiaramente  che la reincarnazione era presente già nel cristianesimo degli albori.

Tornando al concetto buddhico,  così si esprime:  l'eliminazione del DESIDERIO e della BRAMOSIA libera dal DOLORE. Anche se questo concetto sembra solo orientale, leggendo ed interpretando  la Sacra Scrittura   così riportano   i vangeli sinottici, (invero un pò  severi) quando asseriscono: "Se uno non odia la propria vita non può essere mio discepolo (Luca cap.14, v.26). Dunque, quanto asserisce Luca  è quasi  analogo a quanto detto tempo prima da BUDDHA  quando asserisce che    Il DOLORE è il nobile OTTUPLICE SENTIERO. ( ?)
Eliminando il "DESIDERIO", la "SETE DI ESSERE" e di "AVERE" s'interrompe la RUOTA delle reincarnazioni e si vive  la "VIA DI MEZZO" tra ricerca del piacere e mortificazione della carne (come indicato anche nella filosofia TAOISTA attraverso il profeta Laotzu').
Nel BUDDHISMO, il NIRVANA è uno stato di PACE totale e di gioia assoluta; è la verità ultima che solo gli ILLUMINATI riescono a scorgere. Secondo alcuni monaci questo stato  di essere  si potrebbe raggiungere anche in vita.

Considerazioni personali: Asserisco che  fra la figura di Gesù e quella del Buddha c’è  molta similitudine; ma, approfondendo la disamina  mi pare che non ci sia poi altrettanta  somiglianza fra  cristianesimo  e Buddhismo , soprattutto se si tengono in considerazione  i numerosi:  “Guai a voi...” presenti nei vangeli (Matteo cap.23,  Matteo cap. 11. v.23: ”Tu, città di Cafarnao, credi di essere innalzata, fino al cielo ? No, sino agli inferi precipiterai !”  
Luca cap. 6, vv.24-25:”Guai a voi ricchi...”,  credo che l’anelito di serenità che sgorga dal misticismo buddhico non sia  presente nel cristianesimo.
By Alessandro D’Angelo – e.mail: dnamercurio@libero.it

SOL INVICTUS
Il famoso Sol Invictus, appellativo che lo stesso Costantino si diede (vedi monete costantinee)... si ! proprio il Costantino del concilio di Nicea (312 era volgare) con il quale si gettavano le basi dell'ortodossia cattolica, del canone biblico e del divieto di professare altre religioni.
Per chi volesse saperne di più:
http://www.treccani.it/enciclopedia/costantino-e-il-sol-invictus_%28Enciclopedia_Costantiniana%29/

Gesu'-cristo e' un mito solare dei cosiddetti "pagani"
.
Certo che si, ma non confondiamo gesu'-cristo con Gesu' il nazareno (questa confusione dei termini, nomi, e' l'eterno problema di coloro che non vanno in fondo ai problemi !) - vedi: cosa e', dove e' e chi e' il cristo ?

Il gesu'-cristo dei cristiani deriva da un mito solare, insito nelle religioni antiche ed anche in quella dell'Impero Romano di cui l'imperatore era il Pontefice maximum; i religiosi avendo compreso che le varie idee cristiane potevano minare l'Impero, decisero di inserire i loro concetti religiosi in quelli delle sette nascenti dette "cristiane", cambiando i nomi dei loro "dei" con i nomi allora in voga nelle varie sette cristiane...e cosi nacque gesu-cristo !
Gesu' il nazareno e' un soggetto che e' vissuto in Palestina c.a. 2000 anni fa, era figlio di Erode il grande ed anche un rabbi Esseno e divenuto successivamente uno Zelota, contro i Romani e contro i Farisei e Sadducei (sacerdoti e rabbini di Gerusalemme) che avevano cambiato la legge mosaica ed i profeti, la Torah,..... fin dal tempo di Giosia ed Esdra (600 anni prima dell'era volgare, nella cattivita' di Babilonia/Assiria), non seguendo la dottrina originale che era basata sull' IO SONO un Dio e sulla Legge dell'AmOr.

Cristo Sole” mosaico presente sulla volta del Mausoleo dei Giulii (fine II sec. Inizio III) nella necropoli vaticana. il "Cristo" è rappresentato sul carro trainato da cavalli bianchi come si usava rappresentare il Sole che sorgeva ad illuminare il mondo.
Ecco una
piccola serie di fotografie di rappresentazioni cristiane-cattoliche che confermano anche con i simboli e le immagini che il Cristo = Sole, e lo rappresentano in tutta la loro iconografia !:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=221527281258510&set=oa.238569482882275&type=3&permPage=1

Il GESU'- cristo dei cristiani, e' in realta' il simbolo mitologico, della realta' del SOLE

- le PROVE

vedi:  GESU' e' esistito ? pare di no, anzi SI !  + La vera genealogia di Gesù +  Cattolicesimo + Per altri importanti particolari su questo TEMA
vedi anche:  LUNARIO EBRAICO  +  EQUINOZIO di PRIMAVERA  -  La Festa di PASQUA + La vera storia di Gesu' + l'Albero delle Vite + Rotoli di Qumran e Gesu' + Gesu' cristo ritorna ?  + Pietro e Paolo coinvolti nella trama contro Nerone
By Alessandro De Angelis : Ecco la vera storia della madonna Maria vergine - PDF

Oggi nei fatti, E' crollato miseramente, dopo 1700 anni, il castello di menzogne con cui hanno costruito il cristianesimo su quello che hanno definito un ebreo marginale, ovvero Gesù. Era il figlio di Erode il Grande, nipote della regina Cleopatra e figlio di Maria di Cleopatra figlia della regina.
Giuseppe ?
Altro che un falegname, era il figlio di Alessandro Helios, figlio del triumviro Marco Antonio e della regina Cleopatra di Alessandria. Cleopatra cercò di far sbarcare a Roma il culto di Iside, traslitterato poi sulla figlia Maria e su Gesù figlio del sole. Yeshua ben Pantera, la pelle della pantera era usata dai sacerdoti egizi nelle loro cerimonie, nonché da Cleopatra stessa.
Pan=figlio, neter-ra=del sole. Yeshua Pantera, Gesù figlio del sole o di Giuseppe figlio di Alessandro Helios, ovvero Alessandro il sole, figlio della regina Cleopatra e di Marco Antonio. Immaginate il povero Pilato costretto a processare Gesù figlio del re Erode e nipote della regina Cleopatra, costretto a tirarlo giù dal palo dopo averlo flagellato e crocifisso, su richiesta di Giuseppe nipote di Marco Antonio e di Cleopatra e con Maria figlia della regina.
Abbiamo messo sotto la lente d'ingrandimento i libri degli storici dell'epoca per riuscire a trovare il legame tra Cleopatra e Simone Boeto dalla cui relazione nacque la vergine Maria, moglie di Erode che cercò di avvelenare, in quanto incinta di Giacomo e con il suo amante Giuseppe, da cui ebbe poi altri figli.
La storia è stata riscritta ora spetta anche a voi diffonderla. Stiamo per uscire con il terzo libro della trilogia "Il figlio segreto di Gesù" cui è seguito "Sangue Reale-Gesù il figlio segreto del re Erode il Grande" e "L'ultimo faraone- Erode Gesù la discendenza reale del sangue di Gesu'.
By Alessandro De Angelis - https://www.facebook.com/alessandro.deangelis.330?fref=ts


Per altri importanti particolari su questo TEMA
vedi:  Falsificazioni della Storia - 1 + Falsificazioni Storiche - 2

vedi anche:
 
LUNARIO EBRAICO  +  EQUINOZIO di PRIMAVERA  -  La Festa di PASQUA + La vera storia di Gesu' + l'Albero delle Vite + Rotoli di Qumran e Gesu'