Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


La VITA GIUNGE dallo SPAZIO:  ALTRE CERTEZZE dalla RUSSIA  
Il Sistema Solare sta cambiando...

 

Uno studioso dell'Accademia russa delle scienze ha scoperto la presenza di alghe fossilizzate su alcuni meteoriti ritrovati in Kazakhstan e in Australia negli anni Sessanta che confermerebbero la teoria secondo cui la vita sulla terra sarebbe giunta dallo spazio.- Russia, Mosca, 23 Set 2000.

Stanislav Zhmur, un geologo, riferisce oggi l'agenzia Interfax, ha indicato che i meteoriti avrebbero un'età compresa fra i 4 e i 5 miliardi di anni, mentre le alghe fossili, sarebbero vecchie di 3,8-4 miliardi di anni. «I micro organismi rinvenuti nei meteoriti sono più vecchi di quelli dello stesso tipo rinvenuti sulla Terra», ha detto lo scienziato russo. Zhmur sottolinea quindi che l'età del nostro pianeta è calcolata in circa 4,6 miliardi di anni e, secondo le ultime ricerche, una biosfera diversificata si sarebbe sviluppata sulla terra 4 miliardi di anni fa, il che «lascerebbe poco tempo per l'evoluzione dalla non-vita alla vita», afferma.  
Cio darebbe allora sostanza, secondo Zhmur, all'ipotesi secondo cui «la vita sulla terra giunse dallo spazio».
Lo studioso ritiene che i microrganismi sarebbero capaci di creare membrane protettrici super resistenti nel proprio ambiente, cadere in anabiosi e sopportare terribili radiazioni spaziali e basse temperature. «In tale forma i micro organismi possono sopravvivere per centinaia di milioni di anni sostenendo quindi l'ipotesi di una provenienza dai più lontani angoli dell'Universo».

By Ansa

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Tracce di DNA, l' "alfabeto della vita", sono state trovate in un frammento di un meteorite caduto in Australia nel 1969.
La scoperta, pubblicata da Earth and Planetary Science, confermerebbe l'origine extraterrestre della vita sulla Terra.

I ricercatori dell'Imperial College di Londra che studiano i frammenti del meteorite Murchison, al cui interno erano già stati trovati alcuni amminoacidi, hanno scoperto due molecole di carbonio, l'uracile e la xantina, in pratica due basi azotate, componenti importanti del materiale genetico primitivo poiché essenziali per la creazione di acidi nucleici come l'RNA e il DNA.
Si tratta della più clamorosa conferma della teoria della Panspermia, secondo cui la vita sulla Terra è di origine extraterrestre.
Secondo Zita Martins, del Department of Earth Science and Engineering dell'Imperial College, "la vita primitiva terrestre può avere adottato basi nucleiche cadute sul pianeta insieme a meteoriti per usarle nella codifica genetica".
I ricercatori dicono di essere certi che le molecole provengano dallo spazio in quanto non hanno trovato alcuna traccia di possibili contaminazioni avvenute quando il meteorite è piombato sul suolo terrestre. Inoltre, la pioggia di meteoriti era un fatto molto comune miliardi di anni fa:
"Tra i 3.8 e 4.5 miliardi di anni fa molte rocce simili al meteorite di Murchison sono piovute sulla Terra, proprio nel periodo in cui si ritiene si sia formata la vita primitiva", dice il comunicato stampa rilasciato dall'Imperial College.

Per giungere a questa strabiliante conclusione, Martins e colleghi hanno studiato la massa delle due molecole isolate dal meteorite analizzando due differenti isotopi del carbonio, il carbonio-12, più leggero, che si trova sulla Terra in grandi quantità, e il carbonio-13, più comune nelle nuvole di gas interstellare. Essendo quest'ultimo insolitamente abbondante nelle due molecole, è molto probabile che il materiale organico si sia formato nel meteorite prima della sua caduta sulla Terra.

Secondo Mark Sephton, sempre del Department of Earth Science and Engineering, "dato che i meteoriti sono i resti di materiali che hanno formato il sistema solare, le componenti chiave della vita, come le basi nucleiche, potrebbero essere abbondantemente diffuse nel cosmo".
Articolo di riferimento: "Extraterrestrial nucleobases in the Murchison meteorite", Earth and Planetary Science Letters, 15 June 2008


vedi: Vita dallo Spazio - 2 + Progetto Vita + Energia=Informazione=sostanza

E’ possibile che una specie aliena abbia manipolato la vita preesistente sul pianeta per creare l’uomo moderno ?

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il nostro Sistema Solare sta cambiando ?
Astronomi predicono l’esistenza di almeno altri due grandi pianeti nel Sistema Solare.
E’ notizia del 29 luglio 2015, viene rilevata una gigantesca aurora fuori dal nostro Sistema Solare.
Dati senza precedenti rivelano che il campo magnetico del Sole è aumentato del 230%.
Il nostro pianeta e il Sistema Solare stanno cambiando, qualcosa lo sta “colpendo”.
Stanno accadendo tante cose strane nello spazio esteriore come in quello interno.
Gli scienziati stanno scoprendo che il Sistema Solare, il Sole e la vita stessa, stanno mutando in modo mai visto prima.
Il Dott. Michael Lockwood, sta esaminando il Sole e riporta che dal 1901 il campo magnetico nella sua totalità si è rafforzato del 230%.
Il satellite della Terra, la Luna sta sviluppando un’atmosfera.
Si scopre inaspettatamente ghiaccio polare, su Mercurio, così come un campo magnetico intrinseco sorprendentemente forte.
Su Venere, si registra un aumento della luminosità aurorale del 2.500%, e sostanziali cambiamenti atmosferici globali in meno di 40 anni.
Su Marte si registra un ‘riscaldamento globale’, enormi temporali e la scomparsa delle calotte polari..
Su Giove, un’ aumento di oltre il 200% nella luminosità delle nuvole di plasma circostanti.
Saturno, registra un’importante diminuzione delle velocità delle correnti a getto equatoriale in solo 30 anni, accompagnata da una sorprendente ondata di raggi X provenienti dall’equatore.
Su Urano, grandi cambiamenti nella luminosità, aumento dell’attività globale delle nuvole.
Anche su Nettuno, aumento del 40% della luminosità atmosferica.
Su Plutone, aumento del 30% della pressione atmosferica malgrado si stia allontanando sempre di più dal Sole.
E sul nostro pianeta, la Terra, lo stiamo vedendo con i nostri occhi, sostanziali ed evidenti cambiamenti climatici e geofisici in tutto il mondo.
L’asse della Terra è cambiato. Si verificano sempre più spesso fenomeni meteorologici estremi.
Un aumento drammatico dell’indice dei terremoti e anche i vulcani entrano in eruzione con più frequenza.
Il plasma luminoso al limite più estremo del nostro Sistema Solare è aumentato recentemente di un 1000%.
Gli scienziati sono giunti alla conclusione che ci siamo spostati in una zona dello spazio che è diversa ed ha un livello di energia molto più alto.
Si stanno scoprendo cambi, che si stanno registrando nello spazio, che non si erano mai visti.
Quest’aumento di emissione di energia cambierà la natura di base di tutta la materia nel Sistema Solare.
Sta avvenendo un cambiamento climatico in tutto il Sistema Solare, stanno arrivando più raggi cosmici galattici del solito, sulla Terra.
David Wilcock, autore e cineasta americano, ci dice che il nostro Sistema Solare sta entrando in una nuova zona di vibrazione è molto probabile che si stia dirigendo in una zona dello spazio in cui le vibrazioni sono molto più elevate.
Questo potrebbe essere legato alla Cintura Fotonica o essere solo una zona del Sistema Solare che infonde vibrazioni energetiche più elevate al nostro corpo, cosa che spiegherebbe il fatto che molti bambini siano nati con frammenti extra di DNA attivi.
Le vibrazioni saranno più alte sul pianeta. Per questo l’uomo dovrà elevare la sua vibrazione per poter esistere.
Segni di accelerazione quindi..un accelerazione brutale.
Fa parte dell’accelerazione globale che l’umanità sta sperimentando a tutti i livelli, perché non c’è stato mai un maggiore incremento nella popolazione, simultaneamente con un incremento, per esempio, nell’intensità sei terremoti e anche degli uragani.
Non c’è mai stata un’accelerazione esponenziale tanto intensa nella conoscenza, cioè, è assolutamente esponenziale..
Abbiamo praticamente accesso a tutta la conoscenza dell’umanità…
La cosa affascinante è che quest’accelerazione e tutto quello che sta succedendo qui, simultaneamente, per il poco che sappiamo, sta succedendo nel resto del Sistema Solare.
Sta avvenendo, a suo modo, quello che potremmo chiamare, perché alcuni pianeti si suppone che non abbiano atmosfera, grossi cambiamenti climatici.
C’è stata tutta un’accelerazione dei cambiamenti nell’ultimo secolo.
Stiamo attraversando un processo cosmico, simile a quello cui, alcuni scienziati, attribuiscono le anteriori estinzioni.
Secondo alcuni scienziati, come per esempio il geofisico russo Dmitriev, e molti altri, quello che dicono è che siamo in una zona del cosmo dove c’è un enorme flusso di particelle e che tutto questo ci porta ad una situazione, in maniera immediata, nella quale solo quelle specie di individui, o gruppi di individui, che siano capaci di realizzare i cambiamenti radicali che gli permettono di adattarsi alle condizioni mutevoli, saranno capaci di sopravvivere.
E questo tradotto in termini umani significa, o portiamo a termine una rivoluzione psicologica ora e ci muoviamo e incominciamo ad agire, a pensare, a sentire in un altro modo e rimetterci in sintonia con la Terra, o sarà la fine.
E’ quindi urgente eliminare la densità che ci domina, dovuta alla forte personalità, agli stati egoici, alle paure costanti che ci caratterizzano e lottare instancabilmente per vibrare in una frequenza più elevata basata sulla solidarietà, aiuto agli altri, affetto, serenità e tutti i valori umani che vengono dal cuore.
In questo modo saremmo in sintonia con questo cambiamento cosmico inter-dimensionale che si sta verificando nel nostro Sistema Solare e che ci sta portando all’inizio di una Nuova Era.
By Sergio T. – Tratto da: hackthematrix.it