Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


 Zecharia SITCHIN e A. David Horn sulle origini dell'UOMO
vedi: Bibliography 
 

Zecharia Sitchin prende il racconto della Genesi della Bibbia, ma lo inquadra in un'ottica completamente diversa.
L'uomo sarebbe il frutto di una clonazione/alterazione genetica operata da extraterrestri molto evoluti sull'Uomo Naturalis gia’ precedentemente portato sulla terra stessa migliaia di anni prima.
Il "Dio" della Genesi (in verita' gli Elohim = gli dei) sarebbero i capi di questi extraterrestri che hanno compiuto l'operazione di clonaggio, e che "fecero l'uomo a loro immagine e somiglianza". Questo porta a stravolgere scienza e le religioni "monoteiste" in un colpo solo

- vedi: http://www.sitchin.com/ + Origini dell'uomo
+ Sumeri + le prime 7parole della Genesi +
Adamo ed Eva + Falsificazioni storiche + Sirene
E’ possibile che una specie aliena abbia manipolato la vita preesistente sul pianeta per creare l’uomo moderno ?

Un inciso NdR: vedi Circolazione sanguigna - Gruppi sanguigni
L’Rh negativo può essere donato a tutti i tipi di sangue umano (a parte qualche rara eccezione) ma può riceverlo solo da donatori Rh negativo.
Ricerche scientifiche affermano che nell’intera umanità solo il 15% degli esseri umani sono portatori di Rh negativo.
Questo aspetto di rarità e di compatibilità totale determina l’Rh negativo sia un sangue raro e pregiato.
Essendo negativo al test Rhesus la scienza non sa capire l’origine di questo sangue e come sia apparso sulla terra.
Sono stati scritti molti articoli e trattati sul fatto che l’Rh negativo sia una manipolazione genetica degli alieni o il sangue di esseri evoluti approdati sulla terra qualche migliaio di anni fa, di fatto questo sangue risulta un mistero.
Alcuni studiosi hanno studiato il comportamento e alcune caratteristiche dei portatori Rh negativo.
Caratteristiche dei portatori dell’Rh negativo:
- Senso di non appartenenza
- Tendenza a ricercare la verità
- Senso di dovere compiere una “missione” nella vita
- Empatia e compassione
- Quoziente intellettivo superiore alla media
- Percettività extrasensoriale
- Amore per lo Spazio e la Scienza
- Sguardo profondo
Tendenza a fare sogni molto vividiCome ipotesi di studio, i portatori di Rh negativo non avendo nel sangue caratteristiche degli altri gruppi sanguigni, hanno un comportamento che verte più alla conoscenza che alle leggi del mondo animale che sono territorio, riproduzione e cibo.
Questo non significa che gli Rh positivo sono delle bestie, ma solamente che a livello di struttura fisica hanno delle predisposizioni diverse.

L’autore rende conto delle differenze e dei paralleli tra le teologie monoteiste e l'olimpo degli dei greci, unificando attraverso le origini sumeriche le differenze che sono nate dopo.
E anche dal punto di vista scientifico le sue ipotesi sono meno banali di quel che potrebbe sembrare.
Egli fa riferimento alla pubblicazione (sulle riviste scientifiche Science e Nature) del genoma umano, dove vengono identificati 223 geni di ignota origine, non provenienti da, diciamo così, un'evoluzione darwiniana per intenderci, riferimenti qui:
http://www.sitchin.com/adam.htm
Anche l'ipotesi che il sistema solare abbia un ulteriore pianeta su un'orbita molto ellittica, di periodo 3600 anni non sembra del tutto fuori luogo, essendo questa ipotesi correlata alle anomalie riscontrate da sonde Pionieer o Mariner, che a suo tempo hanno fatto pensare a un ulteriore pianeta non ancora scoperto: http://www.sitchin.com/lurkingplanet.htm

vedi:  Mitologia Sumerica + Decimo Pianeta

Gli Annunaki: Coloro che dal cielo alla terra vennero...
- Erano ‘giganti terrestri’, che crearono l’uomo geneticamente come un ibrido tra loro e l'Homo naturalis. 
- Gli Annunaki vennero sulla terra da un pianeta chiamato Nibiru, che si trova nel nostro sistema solare su un enorme orbita cometaria della durata di 3.600 anni. 
- Gli Annunaki si sono evoluti su Nibiru, sul quale avevano una società ben sviluppata, governati dal loro principe Dio Anu. 
- Essi arrivarono sulla terra nell’era dei Pesci, 445.000 anni fa. L’uomo fu creato dagli Annunaki 299.000 anni fa, quale servo, per compiere il duro lavoro a supporto delle truppe annunake.
- Gli Annunaki vennero sulla terra, per ottenere oro da immettere nell’atmosfera del loro pianeta, Nibiru. 
- Gli Annunaki vivevano migliaia di anni perché i loro cicli vitali si erano adattati, per la vita su di un pianeta con un’orbita di 3600 anni attorno al sole.
- Il diluvio universale, fu un autentico evento storico, causato dal pianeta Nibiru che sciolse la placca ghiacciata dell’Antartico, che scivolando in mare, generò un enorme maremoto.
- L’enorme piattaforma di pietra a Baalbek in Libano, era un sito di atterraggio degli Annunaki…” 

Queste, sono le affascinanti teorie di Zacharia Sitchin, un autore controcorrente che ha ipotizzato una possibile derivazione umana da una matrice extra-terrestre. Ma ancor più che, se osserviamo la cultura babilonese e ittita, molto ci dice e svela su questi misteriosi Annunaki provenienti da un pianeta, che guarda caso, non è fantasma, esiste ed è stato scoperto e fotografato: il pianeta si chiama Nabiru. 

Dunque, avevo accennato inizialmente alla suggestiva ipotesi degli Etruschi discendenti dai giganti; gli Annunaki abbiamo appena appreso essere proprio dei Giganti, e racconti biblici del Vetero Testamento parlano di Giganti che si unirono alle donne della terra e generarono figli e figlie. Nella Genesi, il libro che appartiene al Pentateuco, si narra di questo fatto.
Dunque, proseguiamo la Cerca con una certa armonia di pensieri e visioni, forse non troppo angeliche, ma sicuramente molto interessanti e suggestive, qualcosa che apre il ‘portale’ della mente, il nostro personale ‘stargate’, a percezioni e conoscenze fuori dal comune luogo, e oltre la terra.
Iniziamo con il leggere il passo biblico in questione, che annovera Giganti scesi sulla terra: 
“ … C’erano sulla terra dei giganti a quei tempi ― e anche dopo ― quando i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini, e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell’antichità, uomini favolosi…” Genesi, 6, 3-4.
Il testo della Genesi spiega chiaramente dell’esistenza sulla terra di Giganti, e dall’unione con le figlie, belle, degli uomini, la nascita di semi-dei, cioè gli eroi, uomini dotati di particolari qualità e virtù. Forse paragonabili al bellissimo Achille della mitologica Iliade ?
Questa, però, è ben altra storia, di tutt’altra letteratura ! 

Ma, da dove provenivano questi Giganti, che anche la Bibbia cita ? Sono forse gli Annunaki ? Cerchiamo, di comprendere più da vicino il misterioso arcano… 
Il decimo pianeta dell’orbita solare, il pianeta dei Giganti ? Nibiru ? Ogni mistero ha una sua intima storia, così, anche questa che ora racconto ha la personale verità. Tutto ha inizio con un fatto di cronaca, quelli che ogni giorno informano gli appassionati di giornali vari, o notizie lampo ma molto, molto interessanti, specie, poi, se vanno a stimolare la fantasia di ogni ipotetico lettore… 
- il Pianeta Nibiru, che gli antichi Sumeri conoscevano, possibile fonte di contatto extraterrestre, per la nostra formazione scientifica. Forse un mutamento, dall'Alto -mediante una possibile visita - della genia umana e di tutte le possibili conoscenze tecniche, nonché linguistiche...
Stranamente....“…il 12 Dicembre 2002, un comunicato Ansa, ed un articolo della rivista britannica New Scientist, informano l’umanità dell’esistenza di un ‘decimo’ pianeta nel nostro sistema solare. Nel frattempo, le informazioni inviate dalle sonde spaziali sulla terra, offrono precise idee in merito. Esisterebbe, di fatto ― poiché anche delle immagini giungono dalle sonde ― un altro pianeta, o di un corpo celeste, oltre Plutone, che influenza le orbite dei pianeti esterni…”
Dove si nasconde la verità ? E’ un pianeta reale, o come sostiene il citato autore Zacharia Sitchin nei suoi libri, trattasi di un ‘pianeta da guerra’ ? Molti anni prima, nel 1983, già si era gridato all’esistenza di un ‘corpo celeste’, insolito, misterioso ! 
Ancora, un comunicato Ansa, questa volta siamo nell’anno Domini 2005, esattamente 30 Luglio, da Los Angeles giunge al mondo che:
“… E’ ufficiale, il sistema solare avrebbe, ha, un decimo pianeta. Un pianeta gravitante a 15 miliardi di kilometri dalla terra. L’oggetto celeste più distante in orbita intorno al sole, dopo Plutone…!”

Perché tanta meraviglia, perché un simile stupore ? Rimanere quasi senza parole, dinanzi a quello che appare come una grande scoperta scientifica e astronomica: il mondo intero sembra sconcertato. C’è chi scrive su quotidiani: “ …dobbiamo riscrivere le mappe stellari, riscrivere l’astronomia classica… è tutto da rifare… Galilei, Keplero, Newton… Un vero caos di leggi e calcoli…?” 
Quando tale pianeta, e non solo, era già conosciuto e annoverato astronomicamente, presso i Sumeri ? Una simile notizia fu già tema di discussione, anni or sono, quando il citato Sitchin, studioso russo, esperto di lingua sumera (la stessa che, secondo la mia tesi, è matrice per la formazione della lingua etrusca) e perfetto traduttore delle tavolette sumeriche scritte in caratteri cuneiformi, comunicò al mondo tale verità dai suoi innumerevoli libri, di particolare divulgazione ante litteram…
(Il Pianeta degli Dei, Ed. Piemme, 2000).

L’autore scrive che il popolo Sumero definisce un pianeta col nome di ‘Nibiru’, o ‘pianeta dell’incrocio’. Da questo pianeta l’autore dice interpretando i Sumeri, che provengono gli Annunaki: “Coloro che dal cielo caddero sulla terra”, una stirpe di giganti evoluti, molto intelligenti. Corrispondenti ai Nefilim biblici, che atterrati sulla terra, danno vita a nuovi esseri umani (è possibile la discendenza degli Etruschi da costoro?).
Nel museo di stato di Berlino, secondo Sitchin, si trova un sigillo cilindrico accadico, risalente al 2400 a.C., che fornirebbe notizie sul sistema solare dei tempi antichi. Che vede la nostra stella circondata dai pianeti, come noi li conosciamo, con l’aggiunta di ‘Tiamat’ e il misterioso ‘Nibiru’. Tiamat per i Sumeri era un piccolo pianeta collocato tra Marte e Giove. Dove si è eclissato? 

Come facevano gli antichi Sumeri, e non solo loro, a conoscere perfettamente la posizione e l’esistenza dei pianeti, non avendo a disposizione i nostri modernissimi telescopi elettronici? La verità, cari lettori, è sempre celata, occultata nelle cose che ci si presentano come impossibili e improbabili, molto spesso! 
Ma riflettendo con un acuto senso dell’indagine, e andando oltre, qualcosa di iper-umano deve essere avvenuto in quei tempi così remoti, inaccessibili alla comprensione dalle nostre povere menti, che non sanno vedere oltre determinate linee di confine, troppo spesso offuscate. Sicuramente, seguendo l’autore in questione, ci sarà stato un contatto diretto ravvicinato dei Sumeri con quelle lontane civiltà. Forse, le stesse, o la stessa, hanno disegnato le mappe astrali e astronomiche per i terrestri, indicando perfettamente la loro provenienza; esse successivamente sono state trascritte sulle Tavolette, per non perdere la memoria degli accadimenti.
Del resto, se seguiamo le teorie dello studioso russo non dovrebbe meravigliare più di tanto il fatto che questi giganti provenienti da Nibiru abbiano sulla terra dato origine a degli ibridi, che diventarono "uomo sapiens". 

Il fatto interessante è che prevalentemente gli Annunaki cercavano l’oro, perché legati vitalmente a questo. Gli Ittiti erano ricchi di questo prezioso metallo, e gli Etruschi, guarda caso, conoscevano modalità artistiche quasi occulte, misteriose, ma raffinate di lavorare l’oro, che andarono perdendosi nel tempo.
Coincidenze, casualità, o similitudine genetica di discendenza dagli Annunaki ?
Lo stesso Re accadico, il fantastico Re Scorpione, potrebbe essere stato un nibiriano, che sulla terra si unì alle belle figlie dell’uomo, originando nel tempo una nuova dinastia regale, da cui, poi, successivamente la grande cultura Ittita, Egizia, e per derivazione quella Etrusca.
Certamente qualcuno potrà gridare allo scandalo: servono prove, solide prove, ma ricordiamo le migliaia di Tavolette cuneiformi non ancora tradotte, i centinaia di antichissimi codici perduti, le meravigliose biblioteche antiche distrutte.
Quante verità avranno offerto, che per colpa del fuoco e dell’incauta mano sono andate irrimediabilmente distrutte per sempre ? 
Siamo così, ormai giunti alla fine di questo particolare e insolito viaggio. Una cerca tra le pieghe dell’archeologia, quella più esoterica, più in ombra, misteriosa, che tenta di rivaleggiare con la grande Archeologia ufficiale, la sorella prediletta… 
Si è tentato di valutare un popolo, quello Etrusco, ancora in ombra, all’orizzonte della storia, con i parametri di grandi civiltà come quella Ittita, spingendoci oltre, con un salto del pensiero verso altri lidi di ricerca.
Un pensare ad un ipotetico contatto con civiltà la cui provenienza è posta al di fuori della madre terra… la cui sede è negli alti cieli, in sconosciute sfere ? 
Tratto da:
anno2012.secretsstories.com

Gli Dei Anunnaki vivevano con gli uomini....

La TAVOLA ASSIRA K.3558

A lungo i critici di Sitchin hanno sostenuto che i testi cui lui fa riferimento siano inesistenti, non rintracciabili, o quando rintracciabili, la loro traduzione è sostanzialmente diversa.
Uno dei testi più criticati è la tavola K.3558 che Sitchin usa, a sostegno del sigillo VA243, per affermare che in antichità in Mesopotamia si fosse perfettamente a conoscenza del fatto che il sistema solare fosse composto da 10 pianeti, il sole e la luna.
Questa tavola, che da Sitchin viene presentata come una 'definizione del MUL.MUL' o 'kakkab.kakkabu', e che lui ritiene essere il sistema solare, contiene due righe che recitano in accadico:
naphar 12 sheremesh ha.la sha kakkab.lu
sha Sin u Shamash ina libbi ittiqu

la cui traduzione riportata da Sitchin è:
“in totale 12 membri a cui appartengono
il Sole e la Luna, e dove orbitano i pianeti”
E’ importante chiarire che Sitchin riporta questo testo asserendolo essere stato esaminato, ormai vari decenni fa, dall’eminente studioso e archeologo francese Jean Charles Gabriel Virolleaud. Non si tratta dunque di una sua traduzione o interpretazione.
Bene, i critici di Sitchin asseriscono che sia dubbia perfino l’esistenza di questa tavoletta, perché ogni link presente su internet riguardante questa frase proviene da siti riguardanti l’argomento Sitchin.
Per fugare ogni dubbio, basta condurre una ricerca approfondita per scoprire che la tavola esiste realmente, ed è compresa nel Catalogne of Cuneiform Tablets in the Kouyunjik Collection – Vol II – stampato nel 1891 dal British Museum.
Il testo viene descritto nella pagina 543 del libro, con la seguente dicitura:
“Portions, 4 in. by 23in.; 41 + 23 + (left-hand edge) 2 + lines; Babylonian. Part of an astrological text concerning various stars”.
E ne viene riportato il contenuto cuneiforme di alcune linee:
Assodato che la tavoletta esiste realmente, andiamo a verificare i termini con un dizionario di accadico, al netto delle declinazioni e desinenze (occorrerebbe fare un discorso grammaticale che esula lo scopo di questa discussione).
Per comodità uso il dizionario di accadico presente su Premium Wannadoo, curato dalla “Association Assyrophile de France”
Dizionario Accadico
NAPHAR = napḫaru = sumero ŠU.NIGIN = totalità, in totale
SHEREMESH = declinazione di šērû = rifugiarsi, abitare
KAKKAB = corpi celesti (generalmente pianeti)
SHA = pronome relativo
SIN = luna
U = e (congiunzione)
SHAMASH = sole
INA LIBBI = in libbu = in mezzo, essere in mezzo, tra varie cose
ITTIQU = con
a questi vocaboli aggiungiamo il significato di HA.LA rintracciato dal trattato: 'Studies in third millennium Sumerian and Akkadian personal names' di Robert Di Vito.
HA.LA = porzione, essere una porzione di (e per estensione) far parte di
Il significato che ne consegue quindi è:
“in totale 12 corpi celesti dove si rifugiano in mezzo e fanno parte il sole e la luna”
Praticamente uguale alla traduzione fornita da Sitchin e attribuita all’archeologo francese.
Dunque abbiamo dimostrato che:
- la tavoletta esiste
- la traduzione è fedele
Ora, c’è da mettersi una domanda: PERCHE’ questa tavoletta non viene discussa  ?
Come mai l’ importanza di questa tavoletta non viene divulgata ?
Se chiedete a qualsiasi studioso di mitologia mesopotamica, vi dirà che il MUL.MUL sono le pleiadi.
Da dove viene questa nozione ? Non si sa. E' una nozione che ha iniziato ad apparire collegata ai famosi 7 cerchietti che compaiono in molti sigilli sumeri e che ricordano vagamente la forma delle Pleiadi.
Dal punto di vista della divulgazione accademica, questa associazione MUL.MUL = Pleiadi é abbondantemente attestata, per esempio nei trattati:
- Mesopotamian cosmic geography (Wayne Horowitz)
- Gods, demons, and symbols of ancient Mesopotamia: an illustrated dictionary (Jeremy A. Black, Jeremy Black, Anthony Green, Tessa Rickards)
- The mathematics of Egypt, Mesopotamia, China, India, and Islam: a sourcebook (Viktor Katz)
e decine di altri.
Ma se questa tavoletta, K.3558, definisce il MUL.MUL come un gruppo di 12 oggetti celesti, tra cui stanno il Sole e la Luna, IL MULMUL NON PUO’ ESSERE il GRUPPO delle PLEIADI.
Allora che fare ?
La tavola deve scomparire, o deve scomparire il suo contenuto. Ebbene, ecco cosa riporta il più grande catalogo ondine di testi cuneiformi alla scheda di questa tavoletta:
K3558 sul sito CDLI
UNA PAGINA VUOTA !
Nessuna foto, nessuna traslitterazione, nessun commentario !  Solo queste poche informazioni sono compilate:
CDLI no.: P238277
Collection Information
Owner:British Museum, London, UK
Museum no.: BM —
Accession no.: K 03558
Text Content:
Genre:Omen
Sub-genre:
Sub-genre remarks: astr omens - commentary - colophon
Language: Akkadian
Chronology:
Period: Neo-Assyrian (ca. 911-612 BC)
Provenience: Nineveh
Ci si dice solo che è proveniente da Ninive, conservata al British Museum, che è di periodo neoassiro, scritta in accadico, e che contiene dei PRESAGI – PROFEZIE.
Questa tavoletta, che é uno dei reperti più enigmatici e importanti della cultura mesopotamica, viene semplicemente IGNORATA dagli accademici ufficiali.
Tratto da: https://www.facebook.com/Primo-Contatto-377501529126521/timeline/
 

La vera storia del genere umano dalle tavolette sumere (espagnol)
 

La "leggenda" (?) degli Anunnaki

ANNI di CENSURA sul PIANETA ALATO.........Nibiru, Parte prima
Zecharia Sitchin, ricercatore e autore di fama, ha dichiarato che il Pianeta X transita nello spazio in un'orbita molto ellittica, si avvicina la terra da sud su di un piano angolare, quindi subisce un effetto fionda intorno alla parte posteriore del sole prima di uscire di nuovo fuori del nostro sistema solare ogni 3600-anni.
E' stato anche detto che si può vedere solo la stella nana bruna avvicinarsi in basso sull'orizzonte delle terre dell'emisfero meridionale, rendendo difficile individuare il pianeta per la maggior parte della popolazione mondiale.
Intrigante è la relazione di Zecheria Sitchin su Nibiru riscontrabile su Wilipedia:
Secondo l'interpretazione di Sitchin sull'iconografia simbolica mesopotamica, descritta nel suo libro del 1976 Il 12° Pianeta e il suo seguito, c'è un pianeta sconosciuto al di là di Nettuno, che segue una lunga orbita ellittica, raggiungendo il sistema solare interno all'incirca ogni 3.600 anni. Questo pianeta è chiamato Nibiru (anche se Giove era il pianeta associato con il dio Marduk in cosmologia babilonese). Secondo Sitchin, Nibiru (il cui nome è stato sostituito con MARDUK nelle leggende originali dal sovrano babilonese avente lo stesso nome, nel tentativo di cooptare la creazione per se stesso, portando a una certa confusione tra i lettori) in collisione catastrofica con Tiamat (una dea in il mito della creazione babilonese dell'Enûma Eliš), egli, lo considera un altro pianeta che una volta si trovava tra Marte e Giove. Questa collisione presumibilmente ha formato il pianeta Terra, la fascia degli asteroidi e le comete. Sitchin afferma che quando Tiamat è stata colpita da una delle lune del pianeta di Nibiru, l'ha divisa in due, e poi su un secondo passaggio di Nibiru ha colpito la metà dei frammenti spezzati di Tiamat facendola diventare la cintura degli asteroidi. La seconda metà, è stata ancora colpita da una delle lune di Nibiru, ed è stata spinta in una nuova orbita diventando oggi il pianeta Terra.
Questo potrebbe essere responsabile per i crescenti cambiamenti del tempo, le stagioni, le maree, l'attività vulcanica, attività tettonica e ancora di più, come i tornado che ora colpiscono fin da giugno? I corpi celesti che si avvicinano l'atmosfera terrestre effettivamente causano significativi cambiamenti nell'attività magnetica.
Per molti anni, i governi sono stati profondamente consapevoli che un corpo celeste si stava avvicinando (una nana bruna), così come viene chiaramente descritto negli antichi sigilli cilindrici sumeri e altri documenti antichi del suo passaggio distruttivo ogni 3600 anni.
Il Washington Post in un articolo del 30 dicembre 1983, a pagina A1 - afferma:

"Un corpo celeste probabilmente grande come il pianeta gigante Giove e così vicino alla Terra da ritenerlo parte di questo sistema solare, è stato trovato nella costellazione di Orione da un telescopio a infrarossi orbitante a bordo del satellite astronomico U.S. L'oggetto è così misterioso che gli astronomi non sanno se si tratta di un pianeta, una cometa gigante, una vicina "protostella" che non ha mai sviluppato abbastanza calore per diventare una stella, una galassia lontana così giovane che è ancora in fase di formazione delle sue prime stelle o una galassia così avvolta nella polvere che nessuna luce delle due principali stelle le passa attraverso."

In un'intervista il dottor Gerry Neugebauer, dell'IRAS Chief Scientist per Jet Propulsion Laboratory della California e direttore dell'Osservatorio di Palomar per il California Institute of Technology, ha detto: "Tutto quello che posso dirvi è che non sappiamo di cosa si tratta." 
Vedi anche questo articolo del Disovery Notizie riferendosi a Nibiru come un pianeta immaginario e criticando aspramente coloro che credono in una cosa del genere!
La NASA è stata costretta settimane fa a rilasciare una dichiarazione pubblica scritta in un articolo Il portavoce della NASA ha detto: 'la NASA non conosce asteroidi o comete attualmente in rotta di collisione con la Terra, per cui la probabilità di un grande impatto è piuttosto piccola.'
'O meglio, possiamo dire che al momento, nessun qualsiasi oggetto di grandi dimensioni è probabile che colpirà la Terra nei prossimi 100 anni.'
Ora invece si scopre che Google Sky, ha scoperto una parte dello spazio che è stato in precedenza censurato, o nascosto, che ci mostra quello che sembra essere il Pianeta X, conosciuto anche come Nibiru:
Intellihub: Per anni è stato ipotizzato dai teorici della cospirazione e alcuni astronomi che Google Sky ha censurato dalla vista del pubblico ciò che è noto come il Pianeta X o Nibiru. Ora, incredibilmente, una fascia enorme di Google Sky precedentemente oscurata e censurata è stata resa visibile da Google, ora si può osservare la zona che era stata sfumata. L'immagine sotto mostra sistematicamente di come la censura di Google è stata fatta per anni.
Attualmente è sconosciuto e non sappiamo il motivo per cui Google abbia dato l'accesso illimitato al sistema planetario, di cui al centro è stato il defunto Zecharia Sitchin che ha scritto numerose pubblicazioni sul pianeta Nibiru. Nell'immagine qui sotto, girata nel 2015, si può vedere chiaramente il disco alato come descritto da Sitchin e da altri. E' quasi inquietante. Il sistema è e si trova attualmente in questa posizione planetaria: 5 h 42m 21.0s 22 ° 36 '45,7
Qui di seguito, vi mostrerò una vera e propria fotografia del Pianeta X / Nibiru e una fotografia di ciò che Google Sky ha 
appena scoperto. 

LATERALE NOTA INTERESSANTE
Gill Broussard del canale Youtube, Pianeta 7X, sulla base di suoi calcoli, ritiene che Nibiru dovrebbe passare oltre la terra il 26 marzo 2016 a Pasqua. Egli ritiene inoltre che, sulla base della sua approfondita ricerca, questo ha sempre portato qualche grande evento biblico !
- Fonte: http://ningizhzidda.blogspot.it/2015/09


Parte seconda: Ecco cosa Broussard afferma nella sua sezione sul suo canale YouTube:
Pianeta-X è biblicamente reale
Il mio obiettivo principale è quello di informare i telespettatori delle nuove scoperte nel campo dell'astronomia biblica e di come queste risultanti anomalie siano correlate ai record biblici. Questo sito contiene tre anni di ricerche fatti con strumenti e software astronomici su ogni evento che si sono ripetutamente sovrapposti per una profondità che attraversa e misura la validità dei dati oltre le aspettative!:
1.) Una porzione rappresentativa delle informazioni raccolte.
2.) Grafici, grafici e altri dati di supporto l'esistenza di un "misterioso pianeta", che io chiamo Planet-7X (per 7 volte il diametro della Terra).
3.) Non vi sono molte e forti prove che indicano l'imminente FINE che ci si ASPETTA.
Non pretendo di avere tutte le risposte, ma il notevole lavoro di ricerca che ho condotto è preciso nella misura delle mie capacità di correlare i dati.
I miei risultati e la ricerca sono aperti e disponibili per essere visionati all'esterno.
Joel Rosenberg pochi giorni fa ha scritto sul suo blog:
'Qualcosa sta arrivando. Io non so cosa sia. Ma dobbiamo essere pronti. Qui è la domanda chiave: l'America si sta dirigendo verso una terribile implosione o un grande risveglio'?
Gli Stati Uniti si stanno avviando verso gravi problemi e gli eventi degli ultimi mesi - e quello che potrebbe arrivare nel corso dei prossimi mesi - mi addolora molto.
Qualcosa sta arrivando. Io non so che cosa sia. Ma tutti noi in qualsiasi modo possibile dobbiamo essere pronti. - Joel Rosenberg
Un dirigente capo della NASA ha recentemente allertato e sollecitato la FEMA nell'adottare le misure necessarie per un evento apocalittico che potrebbe verificarsi in avvenire.
Dal comunicato stampa ufficiale del governo (Link Incluso nel precedente articolo collegato) 
"... stiamo per entrare in un periodo potenzialmente catastrofico di terremoti ed eruzioni vulcaniche record in tutti gli Stati Uniti." La lettera è stata firmata dal Presidente del SSRC, il signor John Casey, e consegnati al quartier generale della FEMA a Washington DC oggi. - Documento ufficiale Spazio E Science Research Corporation 
E, dalla lettera ufficiale della FEMA: La nostra ricerca, sul Global Climate Status Report (GCSR) è stata pubblicata il 10 giugno 2015, suggerisce l'alta probabilità di terremoti catastrofici o eruzioni vulcaniche in tutte le principali regioni sismiche e vulcaniche che potrebbero aumentare in modo significativo.
Crediamo che gli Stati Uniti e il mondo, siano ormai entrati nel periodo più pericoloso per i terremoti catastrofici ed eruzioni vulcaniche in oltre 200 anni. In realtà, una nuova tendenza dell'aumento del numero e l'intensità dei terremoti e vulcani a livello globale, ha già iniziato e sta generando gravi preoccupazioni nel campo della geologia.
E, se di per sé non fosse sufficiente porto a tua conoscenza che gli elitisti globali si stanno ora preparando a muoversi nel sottosuolo in quello che viene chiamato, il Bunker Miliardario ... un posto che solo l'élite può permettersi un lucrativo bunker progettato per resistere a qualsiasi evento catastrofico, da bombe atomiche a tsunami.
Clicca qui per vedere l'articolo su ForbesAltri video che sostanziano e supportano le informazioni di cui sopra sono presenti nell'articolo originale in lingua inglese QUI:
https://www.youtube.com/watch?v=G_-_GkBsLTs
Fonte: http://www.anonymousmags.com/ 

L'ARRIVO di NIBIRU

La Russia conferma: Nibiru sta arrivando e porta le prove

Come occultano le prove:

Gli Anunnaki/Elohim e il governo occulto - video, 1a parte - Mitologia Sumerica
 

 

In due occasioni ho avuto la fortuna di conoscere ed intervistare Zecharia Sitchin nella sua casa di New York:
la prima volta avevo già girato il mondo e mi ero fatta molte domande che non avevano però trovato una risposta che riuscisse veramente a far tornare tutto. La seconda volta che lo incontrai, praticamente 10 anni dopo, avevo letto tutti i suoi libri e, quel che più conta, avevo verificato nei miei viaggi dal Medio Oriente, all'Asia, al Sud America che le sue teorie, se accettate, spiegavano gli innumerevoli misteri che mi avevano attanagliato fin lì.
In qualche modo mi ha "Rovinata !", perché dopo averlo sentito parlare di Sumeri, di Annunaki e di Nibiru, ogni cosa che ho visto, dai reperti archeologici ai rituali arcaici, ai simboli che ci circondano e che rischiamo di non saper vedere ed interpretare, tutto mi ha rimandato alla storia così come l'ha raccontata lui.
By Syusy Blady

FILM sugli ANNUNAKI