Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


Ai GIORNALISTI si mette il BAVAGLIO
oppure si notano sempre piu'...GIORNALISTI  indottrinati e/o collusi con BIG PHARMA, Multinazionali, CIA, ecc.

La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.

DIFFIDA dell'informazione che persegue il profitto: molto di quello che sai sul mondo ha un marchio.
DIFFIDA dell'informazione gestita dal potere: è consacrata alla ricerca del consenso.
DIFFIDA della scienza sostenuta dal capitale: molti teoremi hanno un padrone.
DIFENDI la libertà e il rispetto di ogni opinione ma smaschera e denuncia sempre la menzogna.
PARTECIPA al sapere condividendo la conoscenza dei fatti.
Video interessante da visionare
La Nuova P3 ?
Universo Intelligente + Universo Elettrico + SOVRANITA' INDIVIDUALE (Dichiarazione)
 

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"
(By Horacio Verbitsky)
- vedi:  Giornalisti Collusi

"Se non mettiamo la Libertà delle Cure mediche nella Costituzione, verrà il tempo in cui la medicina si organizzerà, piano piano e senza farsene accorgere, in una Dittatura nascosta. Ed il tentativo di limitare l'arte della medicina solo ad una classe di persone, e la negazione di uguali privilegi alle altre “arti”, rappresenterà la Bastiglia della scienza medica". 
(By Benjamin Rush, firmatario  della Dichiarazione  d'Indipendenza USA - 17 Set. 1787)

"A quanto ci consta, nel complesso i politici NON sono interessati alla verita', bensi al potere ed al mantenimento del potere stesso.
A tale scopo e' necessario che la popolazione resti nell'ignoranza, che viva inconsapevole della verita', persino della verita' concernente la propria esistenza. Quel che ci circonda e' di conseguenza un vasto arazzo di MENZOGNE, di cui ci nutriamo
"
By Harold Pinter - Discorso per il Nobel per la Letteratura 2005.

"L'ortodossia consolidata in economia, medicina e scienza, si propone come una ragnatela di menzogne finalizzata a proteggeree mantenere le strutture di potere". By Denis G. Rancourt (PhD), fisico, licenziato dall'Universita' di Ottawa, in Canada, per il suo dissenso....)


Video, parla una biologa:


Cari ascoltatori della Radio o della TV in Italia

La VERITA’ NON vi VERRA’ MAI DETTA… QUESTA E’ l’UNICA CERTEZZA !
Che questo accadesse, diciamocela tutta: non avevamo dubbi. Ma che a dirlo e spiattellarlo ai 4 venti, fosse una giornalista Rai…Beh non lo avremmo mai pensato. La donna in questione è Elisa Ansaldo. Lei stessa ha reclamato e si è battuta per i diritti ad un’ informazione giusta e veritiera ! Cosa che in Rai non accadeva e non accade neppure adesso !!
Nelle 2006 e nel 2007 conduce la sezione giornalistica durante le due edizione di Unomattina. Poi nel Settembre 2008 passa alla conduzione del TG1 della notte.
Il 25 maggio 2011, in polemica con il direttore Augusto Minzolini, annuncia il suo ritiro da conduttrice del TG1, contestando il fatto che esso violerebbe i più elementari doveri dell’informazione pubblica come equilibrio, correttezza, imparzialità e completezza dell’informazione seguendo di circa un anno la medesima decisione della collega di redazione e amica Maria Luisa Busi.
La stessa Elisa Ansaldo aveva affermato: “Per motivi professionali e deontologici non ritengo più possibile mettere la faccia in un tg che fa una campagna di informazione contro”
Solo nel 2013 torna alla conduzione del TG1 conducendo: prima l’edizione dell 17, poi quella delle 13:30. E’ proprio nel periodo della sua pausa giornalistica Rai che la stessa giornalista ha manifestato pubblicamente il suo disappunto nei confronti di una testata giornalistica, quale il TG1. Privo di veridicità e fondamenti basati sulla lealtà alla notizia…

Insomma, la giornalista Elisa Ansaldo non le ha mandate a dire a nessuno e non ha accettato il modus operandi della Rai, in quanto non conforme alle leggi ma soprattutto determinato a celare, nascondere e modificare la notizia.
Ha reclamato il diritto all’informazione: un’ informazione corretta, integrale e non censurata. -In Rai si ha paura della notizia, e le cose accadono sempre dove noi non siamo…Nella case, nelle industrie, nelle carceri, nella aziende…Guarda caso noi siamo da un’ altra parte.” e continua polemizzando: -”Chi si poteva immaginare che le gente comune si trovava a combattere con la disoccupazione, i licenziamenti e la cassa integrazione. Che esiste il problema del precariato nelle scuole. In vece no…Noi pensavamo che a voi questo non interessasse…Credevamo che voleste sentir parlare di Michele e Sbrina Misseri, Sara scazzi, e Yara… Insomma di tutto lo spettacolo montato intorno a queste povere ragazze”
Ascoltate l’intero intervento della giornalista Elisa Ansaldi e capirete mote cose… Il video è caricato in fondo all’articolo !
A nostro avviso, la situazione è grave. E i politici vogliono la nostra disinformazione perchè è comoda.
Solo così possono continuare ad operare indisturbati. E’ proprio per questo che noi stessi non seguiamo più l’informazione che viene passata dalla tv. Che sia pubblica o privata, esse è un’ informazione corrotta e manipolata. Non è un’informazione che nasce per informare. ma è determinata a disinformare !


Cari colleghi giornalisti,
.
.prima di scrivere un articolo sul tema dei vaccini, un giornalista od un medico che si rispetti, dovrebbe informarsi meglio sui pro e contro dei vaccini - ma a quanto pare in genere, slavo alcuni che si contano sulle dita di una sola mano, chi scrive su quei tempi articoli non lo fa !
I vaccini, ormai e' provato da analisi medico cliniche, che non debbono essere pubblicate, generano il mercato dei malati (creando mutazioni genetiche ed immunodepressione, sui soggetti vaccinati) e cio' interessa ai gruppi di potere che gestiscono politica + finanza + industrie multinazionali dei farmaci e vaccini.
Sarebbe ora di finirla con queste enormi BUGIE sul fatto che i vaccini sono utili...si ma alle case farmaceutiche di proprieta' dei soliti prePotenti della Terra.
Della Salute Vera dei popoli NON frega nulla a nessuno (di quei prePotenti) a loro interessa il controllo dei popoli e lo sfruttamento delle loro risorse.
Per evitare la Poliomielite nei paesi del terzo mondo, NON si deve vaccinare, bensi' fornire loro gli strumenti affinche' possano avere i semi per un'agricoltura biologica (NON chimica) e le trivelle per l'acqua potabile, insomma occorre renderli autosufficienti... alimentarmente e non solo, e non rubandogli le risorse che sono di loro proprieta'...: metalli, petrolio, legname, principi attivi delle piante delle loro foreste, ecc.
La rapina di queste loro risorse, li priva delle necessarie sussistenze economiche per aiutare la popolazione, inoltre chi determina quali siano i loro capi...(sempre corrotti) sono sempre ed in ogni
Nazione del terzo mondo, le multinazionali e la politica imperialista del mondo occidentale...poi per fare loro l'elemosina...gli si inviano gli aiuti ONU ...e cosi' disimparano anche a lavorare la terra....e mangiando male, magari con cibi OGM inviati come aiuti e donazioni internazionali !
Vedi gli studi su queste porcherie (anche nel ns sito alimentazione\alimentaz_base.htm - OGM), ....e con i vaccini propinati alle ignare popolazioni ..si generano le malattie piu' disparate che ormai stanno dilagando nei popoli del terzo mondo, schiavi dell'occidente, ma e sopra tutto dei prePotenti (finanza, militari e politici loro servi), il popolo purtroppo "bue" non capisce nulla dei loro progetti di sottomissione di tutti i popoli della Terra.
Voi "giornalisti" e/o "medici", nel modo superficiale con cui trattate questi importanti argomenti i, non fate vero giornalismo o vera sanita', ma solo servilismo dei prePotenti della Terra. In questo modo siete conniventi con lo "stupro" dei popoli poveri della Terra !
Non sarebbe ora di finirla ed iniziare il VERO giornalismo e fare il vero medico ??
Sul problema dei Danni dei Vaccini ci ho lavorato come giornalista da 40 anni ed ho raccolto una enorme documentazione provante che i Vaccini sono utilizzati per Business e per creare il mercato dei malati....dalle case farmaceutiche e dai loro lacche' distribuiti in tutti gli stati del mondo a tutti i livelli sanitari:
vedi su 1000 studi sui Danni dei Vaccini, tutta la documentazione raccolta in anni di lavoro giornalistico sul tema.
La vergogna e' che malgrado gli studi esistano e siano ben documentati, gli stati, servi dei produttori dei vaccini, cercano in ogni modo di occultare queste importanti informazioni che LEDONO la salute dei ns figli !
CDC, FDA, EMEA, AIFA sono "enti a tutela della salute" si, ma a quella delle multinazionali dei farmaci e vaccini e NON fanno i dovuti controlli di laboratorio e quindi occultano, ormai e’ noto, le informazioni che “disturbano” i loro controllori…vedere le prove nel ns portale alla pagina del Ministero della salute e quella dell'ISS
Seguendo da decenni il problema dei danni dei vaccini ho potuto constatare (visti gli innumerevoli studi scientifici esistenti, che i vaccini rappresentano un atto criminale nei confronti dei sistemi immunitari delle popolazioni del mondo
Per i particolari del caso
vedi QUI

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Spett. Ordine dei Giornalisti della Lombardia – 16/09/2011
All’attenzione del Direttore,  Letizia Gonzales

Ricevo regolarmente il giornale "Tabloid" dell’Ordine, al quale sono iscritto nell’albo speciale da 40 anni.
Sono stato direttore responsabile per 35 anni delle testate cartacee ed elettroniche della Vanoli Editore srl di Milano, azienda che ho dovuto chiudere per le persecuzioni della in-giustizia Italiana, al servizio di Big Pharma e filiera….
vedi Comunicato stampa
Ho pubblicato migliaia di articoli sulle medicine alternative e sulla sanita’ in genere, divenendo un giornalista investigativo e ben documentato sulla Medicina Naturale; attualmente sono il webmaster di mednat.org un sito di 3.500 pagine che parla anche delle Cure Naturali, ed in special modo del meccanismo della malattia secondo la Med. Naturale (ideologia in netto contrasto con le falsita’ della medicina imperante allopatica, serva di Big Pharma).
Sono laureato in Scienza della Nutrizione e Medicine Biologico Naturali, negli USA, e sono stato il primo italiano che ha avuto l’ardire di affermare e pubblicare che i Vaccini sono propinati da Big Pharma per creare, mantenere ed ampliare il mercato dei malati… con la complicita’ e le collusioni di CDC, FDA, OMS, Universita’ (facolta’ di medicina), EMEA, AIFA, Ministeri della sanita’, ordini dei medici, medici impreparati di base e non….. fatti non solo da me documentati, ma da molti altri giornalisti nel mondo intero.
vedi: DANNI dei VACCINI  
Sono stato il primo al mondo che ha scoperto 40 anni fa’, TUTTI i meccanismi dei Danni che i Vaccini  producono (TUTTI - non ho mai vaccinato i miei 3 figli),  in uomini ed animali, ed ogni giorno che passa ho sempre piu’ conferme, anche dal mondo accademico, sui loro danni.

Quindi quando leggo ad es. nel vs Tabloid (n°4) “Cibo sicuro, Media killer ?, non posso fare a meno di scrivervi per segnalarvi l’incompetenza di chi ha scritto l’articolo.
1 – Cibo sicuro ?
Oggi NON ESISTE un cibo sicuro, salvo quello biodinamico accertato.
TUTTI i cibi che acquistiamo nei negozi, supermercati, sono INQUINATI ed INTOSSICATI da agenti tossici (fitofarmaci, diserbanti, concimi chimici, ecc.) utilizzati nei campi agricoli da agricoltori indottrinati dalle false dottrine di Big Pharma e filiera, venduti dalle solite multinazionali ad agricoltori in buona o mala fede (ma che ignorano i loro veri e gravi pericoli)  e falsamente istruiti sul perche’ e sul per come, nasce la "malattia" nella pianta, dalla solita filiera agli ordini di Big Pharma - vedi: Big Pharma e Rockefeller.
vedi:  anche altri articoli da me preparati e pubblicati nel sito stesso. 
2 - Media killer ?
Tutti i media piu’ importanti sono di proprieta’ di imprenditori indottrinati (salvo pochi piccoli editori) i quali,  servi ideologicamente o  meno di Big Pharma e filiera, pubblicano e/o fanno scrivere articoli senza dimostrazioni scientifiche, ne’ competenze specifiche sugli argomenti che trattano.
Persino le rivisteufficiali” tanto decantate, dette “scientifiche”, sono al servizio delle false ideologie di Big Pharma in vari modi, sponsorizzazioni ricattatorie, ricercatori pagati (in vari modi) per “dimostrare” certe idee fasulle, in quanto la ricerca e’ totalmente in mano a Big Pharma e filiera….
 
Quindi quando leggo “Media Killer”, debbo confermare, non solo l’incompetenza degli articolisti, ma anche la colpa di divenire “killer” di uomini, animali, aziende, ecc., in quanto propagano, senza studiare, capire e verificare, prima di scrivere i loro articoli, immettendo cosi’ nel circuito della “disinformazione”, ideologie CRIMINALI, studiate a tavolino da Big Pharma e filiera, (vedi: aviaria, sars, maiala, ovvero suina, influenze varie, malattie propagate da chissa’ quale virus, o batterio)
vedi: Influenza suina ... il tutto utilizzando l’ignoranza o la malafede di giornalisti per incutere TERRORE e PAURA nella gente e nei politici, (per ricattarli) per i loro sporchi e vili fini: fare soldi (business) sulla pelle dei popoli della terra !
vedi: La teoria dei Germi e’ falsa !
+ Cosa e’ un Virus ?
Quindi questo e’ un giornalismo suicida e disinformante.


Nello stesso numero di Tabloid, leggo anche l’articolo: “Giornalisti scientifici, non sudditi delle fonti”… ed applico lo stesso metro di giudizio sopra enunciato.
Questi giornalisti, se non studiano a fondo e seriamente il problema che debbono trattare (investigando le cose da tutti i punti di vista) NON sono in grado di esporre informazioni trasparenti, chiare e comprensibili oltre che tecniche; quindi meglio astenersi dal pubblicare notizie di parte, parziali, e quindi disinformanti.
Capisco che le attuali “scuole” di giornalismo NON insegnano questi principi e sul come fare per poterli utilizzare, quindi e’ anche a queste ultime che debbo incolpare per un giornalismo attuale  molto povero di vera informazione, ma prolisso e pieno di ideologie care a Big Pharma…e filiera.

Credo che il vs Tabliod non abbia il coraggio di pubblicare questa replica, in quanto come gia’ visto in precedenza….non e’ certo “libero” di farlo….
spero solo che un ripensamento dall’indottrinamento attuale,  permetta la pubblicazione di questa mia precisazione sul tema specifico.
Vi ricordo che nello stesso numero avete pubblicato: “Etica e professione, si puo’ fare di piu’ ”… iniziate a “fare di piu’” Voi dirigenti dell’Ordine dei Giornalisti !
Attendo la pubblicazione… e la risposta in merito dal dirigente dell’Ordine.

In attesa, distintamente saluto,…..
“io giornalista italo-francese, senza censure e pre-giudizi”, contro i “crimini internazionali”…..ricordandovi  che “Internet muove le coscienze dei popoli  . La democrazia ringrazia”.
dr. Jean Paul Vanoli – consulente di: mednat.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Se parli di vaccini caro giornalista hai la carriera distrutta
: US - Robert Kennedy e Dan Schulman sostengono questa tesi

Abbiamo già moltissime volte scritto della battaglia che Robert F. Kennedy jr. sta facendo contro il CDC USA riguardo i vaccini e l'autismo.
Nel 2014 RFK jr. ha scritto in collaborazione con Dr. Mark Hyman, direttore medico di UltraWellness Center ed esperto di salute pubblica  e la Dr. Martha Herbert assistant professor of neurology at Harvard Medical School and pediatric neuroscientist at the Massachusetts General Hospital questo libro dal titolo "Thimerosal: Let the Science Speak", che potrete trovare su amazon a poco più di 18 dollari. In questo libro si fa una coraggiosa revisitazione di decine e decine di pubblicazioni che giudicano il mercurio nei vaccini come neurotossico.
RFK Jr. sostiene di aver divulgato il contenuto di questo libro già da agosto 2013 a tutte le agenzie federali usa responsabili della sicurezza dei vaccini e della sanità pubblica, sostenendo che il timerosal potrebbe essere sostituito da un conservante molto meno tossico come il 2-phenoxyethanol (2-PE).
Robert F. Kennedy sostiene che un noto giornalista sportivo Dan Schulman   http://espnmediazone.com/us/bios/dan-shulman/ gli abbia detto che un giornalista che volesse mettere in discussione i vaccini potrebbe per questo finire la sua carriera, perchè metterebbe il dubbio nei genitori che non si vaccinerebbero e cercherebbero terapie alternative per l'autismo.

qui il link per tutto l'interessante documento
http://web.archive.org/web/20071023194638/http:/cjrarchives.org/issues/2005/6/schulman.asp
Oramai sappiamo bene come la industria del farmaco con la sua enorme potenza economica difende i suoi interessi a qualsiasi costo per cui anche un giornalista che volesse fare inchiesta su vaccini, autismo ed altro deve stare ben attento al fatto che qualcuno possa stroncargli la carriera per dire la verità
By Salvatore Morelli
Fonti: http://www.alternet.org/personal-health/invitation-open-debate-thimerosal
Tratto da:
http://www.autismo.in/portale/index.php/vaccini-e-autismo/item/623-se-paroli-di-vaccini-caro-giornalista-hai-la-carriera-distrutta-robert-kennedy-sostiene-questa-tesi

La Verita' sui Vaccini inizia a penetrare nei media US, in Italia si nasconde TUTTO !

Altro esempio di intimidazione del potere sui giornalisti:
Arrivano le manette per i giornalisti scomodi al governo italiano contrari alla guerra e critici sulla missione in Iraq. 
E’ quanto è stata approvata al Senato ieri una “riforma” del codice penale militare che prevede tra l’altro pene gravissime e lunghe detenzioni per i giornalisti che scriveranno articoli sulle missioni militari, compresa quella in corso a Nassiriya.
Per effetto delle norme approvate ieri dalla maggioranza di centrodestra a palazzo Madama diventano «operativi», cioè pienamente in vigore anche gli articoli 72 e 73 del codice penale militare italiano là dove la legge recita che viene punita «l’illecita raccolta, pubblicazione e diffusione di notizie militari». Il giornalista che verrà accusato di questi «reati» potrà essere condannato ad una pena variante tra i due e i dieci anni di carcere, ovviamente militare e se queste notizie verranno «divulgate» la pena potrà essere raddoppiata e arrivare fino a venti anni di carcere.

L’iniziativa della maggioranza di governo sta già provocando proteste e suscitando polemiche. Il senatore Ds, Elvio Fassone, sostiene che la riforma «rischia di avere conseguenze molti gravi anche nel campo della libertà di informazione».
Il segretario della Federazione della Stampa italiana, Paolo Serventi Longhi, parla di «misura gravemente lesiva dell’indipendenza e dalla libertà dell’informazione». Da Alfio Nicotra, giornalista professionista e responsabile nazionale del settore Pace del Prc, ha mandato una lettera aperta a Serventi Longhi per sollecitare a una posizione più determinata per una vera indipendenza dai vertici militari. “La vicenda del nuovo codice militare sistematizza la censura e criminalizza chiunque non accetti le verità preconfezionate – scrive Nicotra, che continua - Autocensure da tempo caratterizzano l'informazione di guerra nel nostro Paese a tal punto che il direttore del TG4 è arrivato a definire "terrorista" la sua inviata a Baghdad. Sorvoliamo poi sull'annosa questione dei giornalisti "arruolati" quelli "embedded", di fatto protesi della macchina propagandistica militare. Il nuovo codice penale militare "disintegra" lo stesso concetto di guerra spalmandolo nella normalità quotidiana”.

Il corrispondente straniero del Washington Post, Rajiv Chandrasekaran, che ha lasciato l'Iraq dopo 18 mesi di lavoro nel giornale di Baghdad descrive il "giornalismo da controllo remoto". anche se, in realtà nessun giornalista occidentale è contento di rivelare notizie da remoto. "Nessuna Domanda, questo affligge la qualità della notizia" affermano lui e i suoi colleghi. Essi, non vogliono neppure rivelare il loro nome per paura di essere accusati di collaborazione con gli americani. "C'è un numero talmente alto di cose che non abbiamo potuto raccontare a causa dei pericoli", dice Chandrasekaran. "Ogni persona che lavora in questo campo è in pericolo", dice come di una missione nell'aiuto dei corrispondenti per raccontare le storie dell'Iraq al resto del mondo. Secondo Chandrasekaran gli stipendi che possono guadagnare gli assistenti iracheni variano da 1000 a 1700 dollari mensili, per i traduttori-correttori-reporter che fanno funzionare la stampa occidentale, un reddito da classe media, in un economia povera di lavori.

Intanto non ci sono informazioni sul luogo di detenzione di Christian Chesnot e Georges Malbrunot, i due giornalisti francesi che erano stati rapiti, il 20 agosto scorso, mentre andavano a Najaf, da alcuni sconosciuti a bordo di due macchine, una Mercedes bianca e un'automobile coreana. Il rapimento è stato in seguito rivendicato da un gruppo che si che si faceva chiamare l'esercito islamico dell'Iraq. La scorsa settimana è stato liberato Mohammed Al-Joundi, che lavorava come interprete e autista con i due giornalisti francesi al momento del rapimento.
L'ex ostaggio avrebbe dichiarato di essere stato separato da Christian Chesnot e Georges Malbrunot il mese scorso e di non sapere cosa è successo da allora ai giornalisti, ma che non ha nessun motivo per pensare che si trovino ancora a Falluja.
Per il prossimo 24 novembre Reporter senza frontiere propone ai media italiani e internazionali una giornata a sostegno dei giornalisti prigionieri nel mondo per aver voluto informarci e pubblica un nuovo album fotografico "Jean Dieuzaide per la libertà di stampa".
Una grande giornata di mobilitazione di tutti i media internazionali per sostenere i giornalisti privati della libertà.
Più di 200 redazioni nel mondo, circoli della stampa, festival, associazioni o premi giornalistici, hanno già deciso di sostenere un giornalista prigioniero o un cyberdissidente.
Fonti: unita.it - megachip.info
Tratto da: unimondo.oneworld.net

Visionare questo video:

 

Le notizie medico-scientifiche presenti nelle riviste a carattere generalista e nei quotidiani aiutano a diffondere una corretta informazione medica o deformano i contenuti delle ricerche con il solo intento di far presa sui lettori ?
È questo il tema affrontato in una conferenza organizzata dalla rivista Lancet a Londra, che ha riunito medici, ricercatori e giornalisti scientifici di importanti riviste e quotidiani inglesi.
La scarsità di tempo a disposizione di un giornalista, il format di un giornale e, soprattutto, la tipologia di pubblico, rendono necessario un adattamento dell'informazione medica proveniente da ricerche autorevoli a un pubblico di lettori più o meno "esperti" ma certamente bisognosi d'informazione. Ciò non toglie che molti giornalisti deformino alcuni contenuti per renderli più accattivanti e gradevoli a un pubblico di massa, a scapito, però, di un'informazione scientifica autorevole.
“I ricercatori si aspettano che ogni giornalista includa nei suoi articoli i pareri contrapposti di più esperti, e questo è un lusso che i redattori non si possono permettere”, ha dichiarato James Randerson, corrispondente scientifico del Guardian. “Le nostre notizie devono invece competere con altre centinaia di notizie relative ai più svariati ambiti della conoscenza umana”. “Tuttavia”, sottolinea Ben Goldacre, anch'egli giornalista del Guardian, “spesso i media deformano l'informazione scientifica consapevolmente e con il solo obiettivo di fare notizia, magari con titoli o contenuti allarmistici che hanno maggior presa sul pubblico”.
Il giornalismo medico-scientifico presente nei quotidiani e nelle riviste, d'altra parte, è una forma di giornalismo d'intrattenimento, dichiara Goldacre, ma ciò non toglie che debba comunque favorire e  diffondere un'informazione corretta e autorevole. Anche una notizia pubblicata nella pagina d'intrattenimento può avere, infatti, notevoli ripercussioni sulla salute dei cittadini.
Ne è un esempio la notizia sul tumore mammario della cantante Kylie Minogue, pubblicata sulle principali riviste del mondo, che in poche settimane causò, negli Stati Uniti, un boom di screening mammografici.
FonteCoombes R. Health journalism:  two clicks away from Britney Spears ?
BMJ 2009; 338:b570.

Commento NdR: ma l'informazione giornalistica viene sempre fornita da BIG PHARMA e quin
di e' di parte.....NON e' MAI informazione corretta e realistica !

INFATTI
:
Le case farmaceutiche ad esempio, NON sono obbligate a pubblicare TUTTI i risultati delle loro ricerche....
- Gen. 2009
«Dalle sperimentazioni risulta che il risultato complessivo della nuova generazione di antidepressivi è sotto la soglia consigliata dei criteri clinicamente significativi», scrivono gli scienziati. Kirsch sottolinea, inoltre, la necessità di cambiare il sistema attuale, che permette alle case farmaceutiche di non pubblicare una parte dei dati delle loro sperimentazioni:
«La frustrazione sta in questo - dice Kirsch -. Rende difficile determinare se i farmaci funzionino.
Le
case farmaceutiche dovrebbero essere obbligate, quando commercializzano un nuovo prodotto, a  pubblicare tutti i dati». Stavolta, per accedere alle informazioni, gli scienziati si sono avvalsi del Freedom of Information Act, la legge sulla trasparenza.
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/scienza/grubrica.aspID_blog=38&ID_articolo=607&ID_sezione=243&sezione=News

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html


Un importante giornalista e editore tedesco Dr. Udo Ulfkatte ha appena reso pubbliche alcune affermazioni scioccanti.
Ha praticamente ammesso quello che tutti noi, che leggiamo i media alternativi, sapevano da molto tempo – Tutti i media di regime divulgano esclusivamente falsità ! Entra in un discorso molto dettagliato, nel video qui sotto, vuota il sacco su tutto !
Ha parlato di come la CIA ottiene il controllo su tutti i principali giornalisti.
Egli è stanco di mentire e ha deciso pubblicare con tutto quello che sa. Ha già avuto 3 attacchi di cuore ed ha deciso che non gli importa più di quello che gli potrebbero fare ! - Ottobre 2014
E’un vero eroe !

I Vaccini dei Taliban – 29/05/2014
Il giornalismo è un ambiente nel quale le regole deontologiche possono essere violate con la stessa facilità con la quale Jack lo Squartatore ammazzava una povera donna. Ma nonostante questa ipocrisia c’è qualcosa che mi era stato ben insegnato nella mia breve esperienza passata nel settore, ossia, mai scrivere qualcosa che non aggiunga contenuti inerenti la notizia che si vuole comunicare, men che meno se questa aggiunta è un’opinione personale.
In sostanza, se la notizia riguarda l’incendio di un appartamento del centro, non ha alcuna rilevanza che il padrone dell’abitazione avesse fatto colazione con il caffè piuttosto che con un succo di frutta, per cui questo dettaglio non andrà scritto.
E’ per questo che divento molto sospettoso nel momento in cui vedo che questa regola viene trasgredita come nulla fosse da testate di una certa importanza (ovviamente a livello intrasistemico) come il Corriere della Sera.
Nel caso in questione (Spionaggio della Cia con i vaccini Gli Usa: «Non lo faremo più») mi avrebbe dovuto sorprendere, in realtà la cosa non mi stupisce affatto, un riferimento al comportamento dei Taliban, definiti demenziali per il loro rifiuto delle vaccinazioni propinate dalle agenzie occidentali dopo l’occupazione del loro paese, l’Afghanistan.
Un comportamento emerso in particolare in un’operazione della CIA tesa ad avvicinare i capi di al-Qaeda attraverso campagne di vaccinazioni farlocche (come lo sono tutte, del resto, anche quelle che non hanno finalità di spionaggio):
I talebani hanno scatenato una guerra contro le vaccinazioni considerate il paravento della Cia. In realtà i militanti le osteggiavano già da prima, sostenendo che si trattava di una manovra per sterilizzare i piccoli musulmani. Visioni da dementi (il sottolineato è mio) che però si sono sommate ai sospetti dopo l’assalto di Abbottabad e al piano Usa
L’eventuale demenza dei Talebani in merito alle questioni mediche non è affare inerente la notizia e in ogni caso l’insulto all’intelligenza di qualcuno, fosse anche di fanatici che davvero non si sono mai contraddistinti per acume cerebrale, non spetta a un giornalista del Bugiardone nazionale.
Ma come si diceva all’inizio, la deontologia del giornalismo è di fatto lettera morta sacrificata alle strategie di comunicazione più generali. Strategie che, soprattutto in questi anni in cui manipoli di genitori coraggiosi stanno lottando per liberare i propri figli dalla guerra batteriologica occultata dei vaccini, sono utili a criminalizzare proprio costoro costruendo uno strisciante paragone coi Taliban. Operazione del resto già avviata dalla rivista medica ufficiale Uppa (Talebani di casa nostra).
Per chi avesse dei dubbi sul fatto che si tratti di una propaganda orchestrata, basta evidenziare che sempre il Corriere ha pubblicato nelle stesse ore dell’articolo sopra citato un altro pezzo in cui non manca di dare ampio spazio alla posizione ufficiale della medicina, tesa a negare l’identità del vaccino quale arma batteriologica (Vaccini e autismo, il pm di Trani nominerà un pool di esperti).
Leggendo articoli come quello del Corriere il lettore assimila l’idea che rifiutare un vaccino sia cosa da “dementi Talebani” e questa immagine influenzerà negativamente il suo giudizio verso i genitori e le associazioni che portano avanti una battaglia di libertà e salute.
By Simone Boscali


Commento NdR:
in riferimento alla giusta e lodevole iniziativa del giudice di Trani (BA) informo che il sottoscritto ha inviato a quel giudice una enorme serie di documenti raccolti in anni di paziente lavoro, sui gravi danni dei vaccini; sono stato ricontattato dal suo assistente dei NAS dei Carabinieri, e mi e' stato comunicato che verro' incluso fra i componenti dei consulenti di studio e ricerca che il giudice sta istituendo per conto dell'indagine in atto.

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA !

INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Giornalisti e salute, informazione carente !
I giornalisti che scrivono articoli e news su nuovi trattamenti, nuovi strumenti diagnostici, nuovi prodotti e nuove procedure sanitarie lo fanno in modo molto carente e superficiale. La denuncia arriva da uno studio di PLoS Medicine.

I ricercatori di HeathNewsReview.org - un sito statunitense che valuta e giudica la copertura giornalistica dei fatti inerenti la salute - coordinati da Ray Moynihan hanno preso in esame 500 storie distribuite nell’arco di due anni.
I  risultati ?
I giornalisti quasi mai parlano dei costi, della qualità dell’evidenza, dell’esistenza di opzioni alternative a quella che stanno illustrando, della grandezza assoluta e non relativa di benefici e danni. Un’informazione carente in grado di ostacolare, più che migliorare, la crescita della consapevolezza di pazienti, addetti ai lavori e pubblico generalista.

Le soluzioni ?
“Fornire ai giornalisti più tempo per fare ricerche complete e documentate sugli argomenti dei quali scrivono, garantire più spazio per le notizie sulla salute sui media in modo che gli argomenti possano essere sviluppati a dovere, addestrare e formare i giornalisti sugli argomenti sanitari”, spiega Gary Schwitzer, professore associato all’University of Minnesota School of Journalism and Mass Comunication.

Fonte: Schwitzer G. How do US journalists cover treatments, tests, products and procedures ? An evaluation of 500 stories. PLoS Medicine 2008; 5(5):700-704. – Tratto da ilpensiero.it





 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Se sono oramai noti sino alla noia i legami tra medici e industria, che cosa ne è dei giornalisti scientifici, cantastorie della scienza, che scrivono degli scandali o dei successi della medicina ?
Non hanno proprio nulla da dichiarare ?
Dopo tutto un articolo giornalistico è molto più credibile di una pubblicità ed è molto più probabile che sia letto da un potenziale consumatore. Loro è il compito di tradurre e spiegare al pubblico ciò viene ricercato nei laboratori o elaborato da chi si occupa di salute pubblica, loro il compito di interpretare, anche criticamente, la materia che trattano.
Forse più importante è il loro ruolo di cane da guardia dell'informazione, di cercare la verità e riportarla, di controllare il rapporto tra medici, ricerca e industria, in maniera oggettiva, in libertà e indipendenza, avendo la responsabilità di chi legge, ascolta o guarda.
Ma se le aziende sono così interessate alla comunicazione: chi fa la guardia ai cani da guardia ?
Un recente articolo pubblicato sul BMJ e ripreso dal New York Times, esplora i vari livelli di potenziale
Conflitto di Interesse tra giornalisti e aziende farmaceutiche: si può trattare di premi in denaro o rimborsi spese, di corsi di aggiornamento o educazione per giornalisti.
Ma l'influenza si può esercitare anche attraverso citazioni, interviste a gruppi di pazienti, associazioni o opinion leaders, che NON rivelano i propri legami economici con l'azienda.
Da un recente lavoro pubblicato su Jama risulta ad esempio che  nel 42% dei casi il pubblico non sa che la fonte dell'articolo è finanziata dall'industria e nel 67% dei casi i giornalisti riportano il nome commerciale del farmaco piuttosto che il solo nome generico.
vedi:
www.nytimes.com/2008/11/22/health/22journalists.html?_r=2&ref=health


vedi: Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + Sindacato Rockefeller = Dittatura sanitaria + Conflitto di Interesse

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

I media e la costruzione della realtà - 28/11/2010
L’importanza dell’informazione nella nostra società contemporanea è enorme, così come spaventoso si rivela il potere concentrato nelle mani dei  grandi media che gestiscono la costruzione della realtà.
Quasi tutto ciò che conosciamo e travalica le mura della nostra casa, della fabbrica o dell’ufficio in cui lavoriamo e della ristretta cerchia dei nostri amici e delle nostre conoscenze non esiste nella sua vera natura, bensì in quella in cui i media hanno ritenuto di rappresentarlo.
Una protesta, un corteo, una manifestazione, a meno che ci abbiano coinvolto personalmente, faranno parte della nostra consapevolezza solamente se l’informazione ha deciso di darcene notizia, altrimenti per noi sarà come se non fossero mai esistiti.
Un progetto come quello dell’Alta Velocità ferroviaria sarà da noi giudicato indispensabile, inutile, dannoso o strategico, in funzione dei vari giudizi che gli esperti e gli uomini politici avranno espresso attraverso i media che sono perciò in grado di filtrarli al fine di ottenere l’effetto voluto.
Se non viviamo in Valle di Susa saranno i media a svelarci l’identità e le motivazioni dei contestatori e in funzione della realtà che i media ci rappresenteranno noi li considereremo. Anarco - insurrezionalisti, provocatori, teppisti alla ricerca di ogni occasione che permetta loro di sfogare la propria violenza, oppure onesti cittadini e brave persone che pacificamente difendono la propria terra....
Sono i giornali e le televisioni ad offrirci i parametri attraverso i quali leggere il mondo che ci circonda,... individuare i buoni e i cattivi, separare i progetti utili da quelli sbagliati, considerare la validità delle scelte di ordine economico, ambientale, etico, scientifico, formarci un’opinione su tutto ciò che accade. Sono i giornali e le televisioni a fornirci le coordinate che ci permetteranno di entusiasmarci, preoccuparci, indignarci, emozionarci, solidarizzare, condividere, contestare, disapprovare, manifestare qualsivoglia genere di emozione funzionale alla realtà che ci viene rappresentata.
Ma i media non si limitano a plasmare e costruire la realtà a loro piacimento, essi sono in grado di decidere se un determinato evento è esistito o meno e possono operare in questo senso con molta facilità, limitandosi a rendere pubblica o ignorare una determinata notizia. Tutto ciò che non viene rappresentato dai giornali e dalle televisioni, semplicemente non è esistito, tranne ovviamente per chi è stato direttamente coinvolto nell’evento.
Il controllo dell’informazione è perciò indispensabile all’oligarchia di potere, tanto quanto lo è quello della politica, solo attraverso la condiscendenza dei media è infatti possibile gestire l’opinione pubblica, costruire consenso e distruggere eventuali avversari.
In relazione a questa necessità ossessiva di mistificare mediaticamente il mondo reale, al fine di orientare l'opinione pubblica in maniera funzionale agli interessi superiori, anche il linguaggio sta cambiando in profondità.
Le parole non hanno più una valenza specifica funzionale al proprio contenuto, ma sono diventate gusci vuoti privati di un significato intrinseco, adatti non a rappresentare un concetto ma semplicemente a soggiogare emotivamente l’interlocutore.
Quante volte guardando la televisione o leggendo i giornali c’imbattiamo in concetti quali “strategicità di un’opera”, “necessità di sviluppo”, “funzionale agli obiettivi di crescita”, “indispensabile alla ripresa economica”, “democraticizzazione di un popolo”, “recupero di competitività”, “maggiore flessibilità”, “mercato globale”, “grandi infrastrutture d’importanza internazionale”.
Si tratta di frasi fatte, luoghi comuni, esternazioni ad effetto che pur essendo prive di un reale significato sortiscono comunque il risultato voluto, poiché tendiamo ad essere influenzati dalla ridondanza del concetto, senza preoccuparci di scavare nel suo contenuto.
Chi ha fatto l’esternazione non sarà mai in grado di spiegarci perché quella determinata opera è strategica o le motivazioni della necessità di sviluppo, oppure le ragioni per le quali una decisione è funzionale agli obiettivi di crescita o indispensabile alla ripresa economica. Nessuno sarà in grado di spiegarci come sia possibile esportare la democrazia, cosa significhi realmente recuperare competitività, quale sia l’importanza internazionale di un’infrastruttura o perché sia indispensabile avere maggiore flessibilità e quali siano i parametri di un mercato globale.
Nonostante ciò noi avremo metabolizzato l’importanza prioritaria ed imprescindibile del concetto, accettandolo come necessario ed indispensabile.
Un altro esempio del condizionamento che ogni giorno ci viene imposto tramite l’uso improprio delle parole è costituito da quei termini che vengono usati come sinonimo di modernità, pur non avendo di per se stessi alcuna valenza specifica.
Veloce, grande, globale, sostenibile, internazionale, imprescindibile, strategico, europeo, progresso, futuro, sviluppo, nuovo, crescita, competitività, prioritario, sono tutti termini vengono con violenza ripetuti dai media in maniera martellante e ossessiva per dare ai concetti più svariati una patente di buono, bello e moderno.
E ancora “sviluppo sostenibile”, “ecologia industriale”, “crescita verde”, “produzione pulita”, “economia solidale”, “guerra pulita”, “globalizzazione dal volto umano”, sono tutte contraddizioni in termini che rivelano il tentativo di attribuire una funzione ecologica o sociale ad elementi che per la loro stessa natura mai potrebbero vantarla.
Costruendo il mito dell’onnipotenza della tecnica, sia essa scientifica o economica, si cerca di proporre come rimedio la causa stessa della malattia, nell’ottica di una visione riduttiva e regressiva dell’uomo, inteso solo come consumatore, tubo digerente e ingranaggio della macchina produttiva.
Un ingranaggio che necessita di essere sempre ben oliato e mantenuto in efficienza, per continuare a svolgere al meglio il misero compito che gli è stato assegnato.
By Marco Cedolin - Tratto da: marcocedolin.blogspot.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La Verità è che dopo tempo e tempo, quelli dei "media alternativi" e quelli delle "teorie cospirative" hanno dimostrato di essere molto più avanti di quelli dei media principali su questioni di salute.
Purtroppo i media mainstream ricevono così tanti finanziamenti e così tanti dollari in pubblicità provenienti dall' industria farmaceutica, da quella medica, dalle grandi compagnie chimiche, e dal business delle assicurazioni sanitarie, che sono diventati estremamente cauti nel riportare qualsiasi informazione che possa risultare dannosa per loro.
Così, per anni, i principali media si sono generalmente rifiutati di parlare dei pericoli provenienti da cose come: il fluoruro, l'aspartame, i farmaci da prescrizione, le colture geneticamente modificate, e i telefoni cellulari. Ora che i media alternativi stanno facendo così tanto rumore, da così tanto tempo, su questi fatti di salute, il mainstream è stato forzato ad ammettere che alcune di queste "teorie complottistiche" sono effettivamente vere.
Non che i media mainstream di colpo abbiano voltano le spalle ai giganti della finanza, che gli pompano nelle tasche miliardi di dollari, ma la verità è che stiamo cominciando a vedere un briciolo di onestà in più nei report sui problemi di salute da parte del mainstram in questi giorni.
Di seguito ci sono 8 teorie complottistiche riguardo il tema della salute che i media mainstream sono stati obbligati ad ammettere essere effettivamente vere.....

1 - Un alto tasso di Fluoruro nell' acqua potabile fa male - Incredibilmente il governo federale degli Stati Uniti, per la prima volta in 50 anni, esce allo scoperto e sta abbassando la "percentuale raccomandata" di fluoruro nella nostra acqua potabile. Sicuramente sarebbe bello se vietasse e basta il fluoruro dalla nostra acqua, ma per il governo, ammettere addirittura che alti livelli di fluoruro nell' acqua potrebbero essere un problema, è ancora un passo troppo grande. In un recente articolo sulla CNN è stato riportato che il governo sta ora dicendo che alti livelli di fluoruro nell' acqua è ufficialmente collegato con la fluorosi....
Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti (HHS) e l'Environmental Protection Agency (protezione ambientale e della salute umana) stanno effettuando un cambiamento a causa dell' incremento di fluorosi -- una condizione che provoca macchie e striature sui denti dei bambini.

- 2 Una volta permesso alle colture geneticamente modificate di essere usate, queste si sarebbero sparse ovunque - Per anni, molti di noi hanno provato ad avvertire la gente che le colture GM sono incredibilmente pericolose. Ora un famoso giornale nel Regno Unito ammette che un particolare insetticida specifico, cresciuto nel mais GM, sta velocemente infiltrandosi nelle acque circostanti....
L' insetticida è il prodotto di un gene batterico immesso nel mais GM, ed in altri culture di cereali, per proteggerle da insetti come la piralide del mais.

- 3 Ci sono farmaci e sostanze chimiche cancerogene nella nostra acqua
- Negli ultimi due anni, i principali media hanno effettivamente iniziato a riportare tutte quelle schifezze comparse nelle nostre acque. Per esempio, vi ricordate di una sostanza molto cancerogena come il "cromo esavalente", reso famoso dal film "Erin Brockovich"?
Bene, giusto un paio di settimane fa, il Washington Post ha riportato che alti livelli di cromo esavalente sono stati riscontrati nelle acque di 31 città americane....

Un gruppo ambientalista che ha analizzato l' acqua potabile in 35 città degli Stati Uniti, incluso Bethesda e Washington, ha riscontrato in molti casi del cromo esavalente, probabilmente cancerogeno, reso famoso dal film "Erin Brockovich."
Ma non c'è solo il cromo esavalente nella nostra acqua, la verità è che ci sono migliaia di altri prodotti chimici e farmaci nelle nostre riserve d' acqua, un articolo del Time Magazine di qualche mese fa diceva....

Nel complesso, ci sono circa 3000 farmaci da prescrizione in uso negli Stati Uniti ed altre migliaia di farmaci da banco, per non parlare creme e unguenti che ci spalmiamo e poi togliamo. "Tra cosmetici, farmaci e altre fonti," dice John Spatz, commissario del dipartimento di Chicago di gestione delle risorse idriche, "ci sono 80000 potenziali combinazioni di sostanze chimiche." E' impossibile tenere al sicuro le nostre riserve d' acqua da un pantano come quello.

- 4 I telefoni cellulari sono collegati ai tumori - I media mainstream non sono ancora pronti per uscire allo scoperto e dichiarare apertamente che i telefoni cellulari causano il cancro, ma almeno stanno iniziando a riportare risultati di studi che sembrano suggerire un collegamento fra le due cose. Per esempio, considerate la seguente frase da un recente articolo della CNN....
Alle maggiori esposizioni -- usando un telefono cellulare per mezz'ora al giorno per un 10 anni - lo studio ha riscontrato un incremento del 40% del rischio di glioma al cervello.

- 5 Il Bisfenolo A (BPA) è collegato alla sterilità maschile – Per anni, molti "teorici della cospirazione" hanno urlato a gran voce che una sostanza chimica chiamata bisfenolo A, trovata in migliaia di prodotti plastici, è effettivamente molto, molto dannosa per noi.  Ultimamente qualcuno nei principali media sta cominciando a parlare.
Lo scorso ottobre, uno dei maggiori quotidiani inglesi ha pubblicato un articolo intitolato "Bisfenolo A ora collegato alla sterilità maschile" con la seguente dichiarazione inequivocabile riguardo il pericolo del BPA....
Il bisferolo A (BPA), conosciuto come il "gender bender" chimico per la sua connessione all' impotenza maschile, è stato ora dimostrato ridurre la mobilità e la qualità degli spermatozoi.

- 6 I farmaci prescritti uccidono un gran numero di americani ogni anno - Per anni, operatori della medicina alternativa e "cospirazionisti" hanno affermato che la cattiva reazione ai farmaci prescritti è una delle prime cause di morte negli Stati Uniti. Ora i media mainstream cominciano a mettersi in pari. Un recente articolo su Vanity Fair intitolato "Medicine mortali" inizia con la seguente frase....
I farmaci da prescrizione uccidono pazienti ogni anno. Questo numero aumenterà, ora che molti test clinici vengono condotti all'estero – su malati russi, polacchi senza casa, e cinesi in baraccopoli - in posti dove le regolamentazioni sono virtualmente inesistenti, la Food and Drug Administration (FDA) non può arrivare, ed "errori" possono portare alla morte di poveri ?

- 7 L' Aspartame non fa bene alla nostra salute - molti media mainstream stanno iniziando a svegliarsi sul fatto che il dolcificante artificiale aspartame possa non essere salutare per noi. Questa estate, l'Huffington Post (che è spesso molto "mainstream") permise al Dr. Joseph Mercola di fare un articolo sull' aspartame che cominciava con il seguente stupendo paragrafo....
L' Aspartame è l' additivo per alimenti piu controverso della storia, e l' approvazione per l' uso alimentare fu la più contestata nella storia del FDA. Alla fine, il dolcificante artificiale fu approvato, non su basi scientifiche, ma piuttosto per pressioni politiche e finanziarie. Dopo tutto, l' aspartame fu precedentemente elencato dal Pentagono tra gli agenti di guerra biochimica !

- 8 Molti tra l' elite cosmopolita vogliono istituire globalmente la politica del figlio unico e vogliono ridurre la popolazione per il bene dell' ambiente - Molti americani hanno molta difficoltà a credere che alcuni dei più ricchi e potenti uomini del mondo vogliano effettivamente istituire una politica globale del figlio unico e che siano ossessionati dalla riduzione della popolazione del mondo. Ma purtroppo, come ho scritto precedentemente, questo è molto, molto reale. Di seguito ecco come uno dei maggiori giornali canadesi ha riassunto le osservazioni pubbliche che Ted Turner ha fatto sulla popolazione globale....
Mr. Turner - un sostenitore di lungo corso del controllo della popolazione - ha detto che lo stress ambientale della Terra richiede radicali soluzioni, suggerendo che i paesi dovrebbero seguire la Cina nell' istituzione di una politica del figlio unico, che riduca la popolazione globale nel tempo. Ha aggiunto che il diritto di fertilità potrebbe essere venduto così la povera gente potrebbe trarre profitto dalla loro decisione di non riprodursi.
Purtroppo, su altri problemi di salute i media mainstream continuano a sostenere il programma delle grandi compagnie, ad esempio il mainstream è accanito sostenitore dei vaccini.

Dopo tutto, è solo la salute di milioni e milioni di americani in gioco. Quando si tratta di questioni di vita o di morte, si dovrebbe pensare che non dovrebbe essere troppo chiedere di avere un' informazione un po' più onesta.
Fonte : endoftheamericandream.com


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Scomparso attivista russo dopo aver diffuso i piani per una vaccinazione di massa
Alexander Goncharov, un attivista russo che ha rivelato il programma di eugenetica globale, in particolare un programma di vaccinazione che dovrebbe iniziare nel 2011, è recentemente scomparso, dopo una grave minaccia per la sua vita.
E' scomparso la notte del 30 ottobre 2010, alle ore 22 circa, da quando è stato visto l'ultima volta lasciare il suo ufficio presso la società russa Benevolent senza fare più ritorno a casa.
Alexander Goncharov aveva giurato di diffondere quante più informazioni possibili sul programma di vaccinazione ed eugenetica globale, ai professionisti medici e al pubblico. Aveva scoperto un piano per sterilizzare le donne attraverso programmi di vaccinazione in Russia, Ucraina e Bielorussia. Dopo le minacce nello stesso giorno aveva chiesto protezione agli amici paracadutisti, ma purtroppo sembra che non abbia ottenuto questa protezione in tempo, in quanto scomparve quella notte stessa.

Qui di seguito è l'ultima dichiarazione di Alexander Goncharov fatta il 22 ottobre 2010:
Io, Alexander Goncharov, Presidente della Società russa Benevolent, ho ricevuto informazioni da parte di medici onesti, che non intendono partecipare ad uccidere il loro stesso popolo, circa i preparativi per la distruzione dei nostri figli sotto le mentite spoglie di una "nuova vaccinazione", in programma per primi mesi del 2011.
Non posso confermare o smentire queste informazioni o garantire la credibilità, ma chiedo a tutti di controllare da soli. "Qualcuno" ha scoperto che ho avuto queste notizie e mi è stato offerta una tangente per non divulgare tali informazioni e, tra l’ altro, sono stato minacciato di morte se avessi continuato la diffusione di quelle informazioni per l'uccisione imminente dei nostri figli.
Ho rifiutato la loro "proposta"
e non potrò mai accettare la deliberata distruzione del mio popolo - ho il dovere sacro alla patria, in conformità con la Costituzione della Russia e conoscendo la potenza dei nemici del nostro popolo, ho giurato di diffondere informazioni circa l'imminente OMICIDIO di TUTTI I NOSTRI FIGLI IN RUSSIA e trasmetto questa informazione con tutti i mezzi possibili.
In particolare mi appello al personale del Ministero e Servizio federale di sicurezza, ad ascoltare le mie chiamate e leggere la mia corrispondenza - vogliono uccidere i NOSTRI bambini. Pertanto, si dispone di una scelta: o aiutare la sopravvivenza del popolo o di procurare piccole bare.

Con ciò che  segue prendete due minuti per leggere e salvare le vite dei vostri figli.
Le vaccinazioni sono di due tipi.
1. La vaccinazione è destinata a ragazze dai 12 a 20 anni.
La vaccinazione sarà presentata sotto le spoglie apparenti di prevenzione del cancro al seno o dell’utero. E' una vaccinazione simile a quello usato per sterilizzare le ragazze in Messico, Nicaragua e in Iraq.
Effetto sul corpo.
- Provoca aborti a 3-4 mesi di gravidanza. Oltre agli effetti diretti, l'inoculazione di grande impatto mentale perché molti aborti a gravidanza avanzata creerebbe panico e la paura di rimanere incinta.
2. La vaccinazione è progettata anche per le donne oltre 45 anni.

CONTENUTO: Immunoglobuline e preparati OGM ed altro

Effetto sul corpo.
- Stimolazione rapida che aumenta l'immunità per 2-5 anni, per poi ridursi drasticamente fino a quando l'immunità è a zero, cioè l'incapacità di combattere qualsiasi infezione = come l'aids.
Traduzione: Daniele L
Fonti:http://newspark.net.ua/politics/poslednee-zayavlenie-predsedatelya-rbo-a-goncharova-rasprostranite-po-vsem-vozmozhnym-istochnikam/
http://via-midgard.info/news/6294-poslednee-zayavlenie-predsedatelya-rbo-agoncharova.html

HOME