FINANZA Mondiale - 1, Introduzione, Info sulla Finanza Criminale e poteri forti, stati, lobbies, mafia, partiti e politici
Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 

"La Vita e’ cio’ che ne facciamo" (Socrate)
Questo e' il Portale, il Sito della Via al Benessere
.....la Salute e' nelle vostre mani.....ecco la via Giusta per uscire dalle "malattie".....

.....il tecnico informa, la Natura guarisce....
 

 

 "Dare alle banche la possibilità di creare la moneta è come darsi in schiavitù e pagarsela pure".
(By Sir Josiah Stamp, vecchio governatore della banca d'Inghilterra)
"Che cos'è una rapina in banca a confronto della fondazione di una banca ?"
(By Bertolt Brecht
"Le persone disposte a barattare la propria libertà per una sicurezza temporanea,
non meritano nessuna delle due e perderanno entrambe
".
(frase attribuita a Benjamin Franklin)
“Il Governo dovrà creare, emettere e far circolare tutta la valuta e il credito necessario a soddisfare il potere di spesa
del Governo e il potere d'acquisto dei consumatori. Il denaro cesserà di essere padrone e diventerà servitore dell'umanità.
La Democrazia si ergerà al di sopra del potere monetario."

"Potrete ingannare tutti per un pò, potrete ingannare qualcuno per sempre, ma non potrete ingannare tutti per sempre"
(By Abramo Lincoln)
"Meno male che la popolazione non capisce il nostro sistema bancario e monetario, perche' se lo capisse,
credo che prima di domani scoppierebbe una rivoluzione
" (By Henry Ford)
vedi: http://cronologia.leonardo.it/biogra2/moneta.htm


Federal Reserve il nemico dell'America
By George F. Smith
http://www.apfn.org/apfn/reserve2.htm
Thomas Jefferson fu conciso nel suo preallarme per la nazione americana,
"Se il popolo americano permetterà mai alle banche private di controllare l'emissione della loro moneta, prima con l'inflazione e poi con la deflazione, le banche e le corporazioni che cresceranno intorno a loro priveranno la gente di tutte le loro proprietà finché i loro figli si sveglieranno senza casa sul continente i loro padri hanno conquistato. "


"L'attuale creazione di denaro dal nulla operata dal sistema bancario è identica alla creazione di moneta da parte di falsari.
La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto
". (By Maurice Allais, premio Nobel per l'economia)
vedi:
Origini segrete della Banca d'Inghilterra
 

I Veri Pirati = Banchieri, Banche, Multinazionali .....ed i loro amici......:
http://www.investmentzen.com/news/10-worst-cases-of-corporate-greed-in-us-history/

TUTTO il SISTEMA ECONOMICO MONDIALE E' una TRUFFA
Il sistema bancario occidentale è nato in Italia.
Sicuramente non c'è una data di inizio precisa, ma con le università ed il debito del re,
la banca e' tra le poche istituzioni che non dobbiamo al mondo classico.
In Oriente invece la banca la si deve all'impero Cinese che inventò la moneta di carta e la moneta col buco.

Ecco chi guida e controlla il mondo:
http://www.incazzaticontrolacasta.com/2016/05/13/la-denuncia-milena-gabanelli-tremare-mezzo-mondo-comanda-veramente-video-report-supercensurato-sbrigatevi-vederlo-ed-condividerlo-sparisca/
Come si creano i tribunali senza il consenso del popolo Sovrano
:
http://www.giustizia.lazio.it/appello.it/base.php?sx=sx_cda_menu.php&inf=percorso_sto.php&bc=60

Nel 1933,
I Banchieri ed i Finanzieri ebrei-sionisti dichiararono guerra alla Germania di Hitler, perche stava slegandosi da essi
..

VISIONARE questi DATI
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/index.php?storytopic=37&storynum=30

Controllo della Psiche + Video che illustra come pagare online senza le banche + La Dittatura delle Multinazionali sugli Stati del Mondo !
Il NUOVO ORDINE MONDIALE  +  La bestia (il $ixT€ma) che controlla il Mondo
Visionate questo DOCUMENTO:
http://www.marra.it/documenti/1390.php

Cos'è veramente l' inflazione ? vedi: http://urlin.it/e506
Per capire quale sia il principale fattore che determina l'aumento dei prezzi basta, recuperare il significato originale del termine "inflazione". In questo modo comprenderemo anche la portata della truffa di cui siamo tutti quanti vittime.
http://video.google.com/videoplay?docid=-6545999222563394949&sourceid=docidfeed&hl=it

Negli USA l'agenzia (privata) di riscossione delle Tasse, non paga le Tasse ed e' in mano ai soliti Criminali !

Presto il GRANDE CRAK delle BORSE e Banche MONDIALI - "Il collasso del moderno sistema bancario è alle porte"
By Pieraldo Frattini – 20 dicembre 2007

 COME RAPINARE i POPOLI della TERRA a FAVORE delle Banche e quindi dei BANCHIERI....
http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/06/clearstream-la-scatola-nera-del-signoraggio-bancario-1-parte.html
vedi: QUESTI i SOCI delle VARIE BANCHE Centrali + BCE + FEDERAL RESERVE & C. (nei fatti tutte private)

La DITTATURA delle MULTINAZIONALI, sugli Stati del Mondo

- Pignoramento case da Banche/Finanziarie ?

Come si e' creata la Banca d'Inghilterra (qui i particolari) ? ....e/o le banche centrali
I MOTIVI PER CUI IL GOVERNO INGLESE PERMISE DI CREARE UNA BANCA CENTRALE PRIVATA, CREATA CON I CAPITALI DI UNA PARTE DEL ARISTOCRAZIA, FIORENTINA, ROMANA E SOPRATUTTO VENEZIANA, ATTRAVERSO AMMINISTRAZIONE EBRAICA:
La Banca d’Inghilterra
Alla fine del ‘600 l’Inghilterra si trovava in un disastro finanziario. Cinquant’anni di guerre quasi ininterrotte con Francia e Olanda l’avevano sfinita. Funzionari governativi sconvolti si incontrarono con i cambiavalute ad implorare i prestiti necessari per portare avanti i propri disegni politici. Il prezzo fu elevato: una banca di proprietà privata ratificata dal governo, che poteva emettere moneta dal nulla.
Si trattava della prima banca centrale di proprietà privata del mondo moderno, la Banca d’Inghilterra.
Anche se fu chiamata formalmente “Banca d’Inghilterra” per far credere alla popolazione che era parte del governo, essa non lo era affatto. Come una qualsiasi altra società privata, la Banca d’Inghilterra vendeva delle azioni per avviare le proprie attività. Si pensava che gli investitori, i cui nomi non vennero mai rivelati, fornissero un capitale iniziale di 1.250.000 sterline in monete d’oro per acquistare le azioni della banca ma furono incassate solamente 750.000 sterline.
Ciononostante, nel 1694 la banca fu puntualmente creata per statuto e iniziò le proprie attività prestando somme di denaro di parecchie volte superiori alla quantità che apparentemente aveva nelle proprie riserve. Il tutto con gli interessi.
In cambio, la nuova banca avrebbe prestato ai politici britannici tutto il denaro che volevano, fintanto che essi potevano garantire il debito con la tassazione diretta sulla popolazione.
Dunque, la legalizzazione della Banca d’Inghilterra non è stata altro che una falsificazione legittima di una valuta nazionale per un profitto privato. Purtroppo, oggi quasi ogni nazione ha una banca centrale di proprietà privata che utilizza, come modello, la Banca d’Inghilterra. Il potere di queste banche centrali è tale che presto avranno il controllo totale dell’economia di una nazione.
Tra breve non ci sarà nient’altro che una plutocrazia, il dominio dei ricchi. Sarebbe come mettere il controllo dell’esercito nelle mani della mafia (finanziaria), il pericolo di una tirannia sarebbe estremo.
Sì, abbiamo bisogno delle banche centrali. No, non devono essere in mani private.
La truffa della banca centrale è davvero una tassa occulta: la nazione vende obbligazioni alla banca centrale per pagare cose per le quali non ha la volontà politica di riscuotere una tassa. Ma le obbligazioni sono acquistate con il denaro che la banca centrale crea dal nulla! Più denaro è in circolazione e meno valore ha il vostro denaro. Il governo ottiene tutti i soldi di cui ha bisogno e le persone lo pagano nell’inflazione. La cosa bella di questo piano è che quasi nessuno riesce ad immaginarselo perché è di solito nascosto dietro ad un gergo economico incomprensibile, complesso e altisonante.

Perche' si e' chiamato EURO (moneta Europea) e non ECU ?
Negli anni 90 in ogni caso la valuta che sarebbe scaturita da Maastricht si sarebbe dovuta chiamare ECU e molti paesi membri, nonostante rimase di fatto sempre una divisa “virtuale”, si cimentarono già in emissioni, riservate ai numismatici, coniando monete con tale valore.
Ma nel 1995 avvenne la “svolta”: nel Consiglio Europeo di Madrid avvenuto, il 15 e 16 dicembre 1995, fu deciso di cambiare il nome da ECU in EURO. Ma quale fu la vera motivazione di questo cambio di denominazione ?
Le note ufficiali si affrettarono nel dare delle spiegazioni “di comodo”, come ad esempio che la parola ECU si pronunciasse con troppo “francesismo” essendo il vecchio scudo francese. Altri dissero che essendo un acronimo inglese di European Currency Unit non sarebbe stato “gradito” a tutti e che il nome EURO fosse più direttamente riconducibile all’EUROPA.
Ma la vera realtà fu un’altra, imposta fortemente dalla delegazione tedesca capeggiata dal Cancelliere Helmut Kohl e dal suo potentissimo, inflessibile e “sopraccicliatissimo” Ministro delle Finanze Theo Waigel (che d’allora verrà chiamato il “papà dell’euro”), che proposero ed ottennero immediatamente, il cambiamento del nome da ECU in EURO. Infatti nella lingua tedesca la pronuncia di “un ecu” si sarebbe detta “eine ecu” creando una imbarazzantissima assonanza con “eine kuh” cioè “una vacca” e che pertanto avrebbe creato ovviamente non pochi problemi ai tedeschi già fortemente “dispiaciuti” nell’abbandonare il loro amatissimo marco simbolo del riscatto economico del paese. Tratto da: scenarieconomici..it

RIFLESSIONE:
C'è un'altra importante lezione che si può recepire dal gioco "MONOPOLI" ed è questa: prima di iniziare a giocare, il Banco del Monopoli (leggi lo Stato) distribuisce ai vari giocatori (leggi i Cittadini), una somma di denaro (lo Stato la accrediterebbe ai cittadini con il pagamento delle opere di interesse sociale messe in cantiere), accreditandola ad ognuno in una uguale quota ed in più, ad ogni giro, il Banco (lo Stato), distribuisce altro denaro. Tutto questo senza che si crei alcun DEBITO PUBBLICO nè INTERESSI DA PAGARE SULLE SOMME VERSATE AI GIOCATORI.
La SOVRANITA MONETARIA regna sovrana nel mondo del MONOPOLI, al contrario della nostra realtà quotidiana. Chi mai giocherebbe al MONOPOLI se le somme distribuite ai giocatori dal Banco costituissero un DEBITO e su questo debito ad ogni giro dovreste pagare degli interessi ?

FILM interessantissimo da visionare http://video.google.it/videoplay?docid=4684006660448941414

Video illustrativo: GENIUS SECULI - MONETA DEBITO

BANCHE PRIVATE TRUFFANO gli STATI  ed i "CITTADINI" del MONDO
I mutui bancari sono una FRODE: come difendersi ?
http://marcodellaluna.info/sito/2015/07/26/i-mutui-bancari-sono-una-truffa-come-difendersi/


I contratti internazionali sono frode alla Sovranita’ di una nazione, quando questi la violano, come quelli imposti in Europa nella UE, occorre difendersi !
http://www.studiolegalemarcomori.it/

Definizione della parola Moneta  +  Italy: La zecca di Stato conia SOLO la moneta metallica
Le Banche
a livello mondiale NON prestano denaro, ma emettono dal NULLA (moneta elettronica a nome del garante il firmatario del presunto presrtito) e stampano la moneta cartacea  a costo minimo, e lo rivendono a costi proibitivi (interessi)......., il tutto SENZA copertura aurea..... e senza pagare le tasse...
Le due principali monete nel Mondo (2014): Dollaro - Euro
vedi anche: Sovranita' Individuale + Tutto sulla Finanza: financialpolis.com

PROMEMORIA
Le banche nei FATTI, NON prestano MAI denaro a nessuno, (sono solo degli intermediari), la cifra che ti viene messa sul tuo Conto Corrente, la crei solo Tu con la tua firma quale creatore e garante della cifra), dal NULLA (infatti viene creato solo per mezzo della ed alla tua firma, quindi ne sei solo tu l'Unico creatore, proprietario per il tuo valore intrinseco)....e questo per i finanziamenti e/o mutui che le banche pretestuosamente "presterebbero" ad aziende e privati, e' solamente il denaro critytura creato dagli amministratori  (Nome e Cognome) per le aziende ed i privati lo creano sul proprio valore intrinseco della Persona Fisica e della propria FINZIONE PERSONA GIURIDICA in quanto garanti), infatti quel denaro (in realta' sono solo numeri, cifre e non carta moneta) che le banche dicono di accreditare sul vs. C/C, (in realta' scrivono o digitano solo delle cifre = denaro scritturale), e' solo VOSTRO, perche' lo avete crato voi stessi infatti prima della vostra firma quel "denaro", quelle cifre, non sono iscritte nel loro bilancio....quindi nei Fatti non e' loro ! (difatti non posso produrre un documento che dichiari la proprieta' della cifra e/o supposto denaro che "ducionio" di aver prestato = TRUFFA ed ESTORSIONE) con falso in bilancio !)  ....e per di piu' questi Truffatori, vi fanno firmare, raggirandovi, un documento prestampato, nel quale Voi promettete alla banca, di dare a "loro" quella cifra....+ gli interessi (usura ed anatocismo compresi); quel denaro non e' mai stato "loro" perche' lo avete creato Voi stessi sul vostro valore intrinseco quali garanti, e per di piu', una volta che avete firmato, essi immettono nel loro bilancio ufficiale quella cifra, non negli "attivi", ma nei "passivi"..., perche' cosi' lo fanno sembrare non un incasso attivo, ma un saldo sul "debito" che avete purtroppo firmato....che e' in realta' cio' che vi stanno rapinando, così per di piu' NON pagano le tasse allo stato su quell'utile, commettendo una grave evasione fiscale e non pagando neppure l'iva sul servizio effettuato.... !
L'evasione fiscale bancaria, si aggira attorno ai 1.000 miliardi di euro all'anno !

Le Banche ed i Banchieri, SONO i peggiori CRIMINALI del MONDO !

Ecco il Nuovo E.D.E.N., la soluzione ai problemi del denaro:
https://drive.google.com/file/d/0B5-KEWTxFsYsMXV1ZFFtRHRQTU0/view

Per gli avvocati ed i giudici: Vedi queste pagine preparate da un avvocato italiano
http://demetriopriolo.altervista.org/chi-sono/
http://demetriopriolo.altervista.org/luso-improprio-del-nome-legale-altrui-furto-didentita/
http://demetriopriolo.altervista.org/stamperie-banche-centrali-denaro-creato-dal-nulla/
http://demetriopriolo.altervista.org/devastante-effetto-dominio-del-giudizio-esecutivo/

vedi anche: Sovranita' Individuale

Ecco come funziona il sistema finanziario che SCHIAVIZZA i Popoli della Terra

 

Ai cretini che lodano le cessioni di sovranità: la sovranità è il vostro diritto di non obbedire a nessuno. E’ meglio morire che cederla”. - Un fantastico tweet a firma “il sofista”, profilo che vi consiglio di seguire, così recita:
Difficile sintetizzare meglio di così gli effetti delle cessioni di sovranità e le implicazioni che esse hanno su tutti noi. Simili tweet andrebbero studiati nelle scuole al posto delle panzane colossali di Boldrini e compagni.
Uno Stato ha tre elementi fondamentali irrinunciabili: popolo, territorio e sovranità.
Una Repubblica democratica come la nostra prevede che la sovranità appartenga al popolo (art. 1 Cost). Se essa viene ceduta lo Stato viene meno ed il suo popolo, come in caso di sconfitta bellica, si trova ad obbedire a poteri stranieri. 
La libertà è perduta, a casa nostra non comandiamo più noi. Insomma la negazione delle libertà per cui si è lottato per secoli, libertà per cui, in passato, dare la vita è stato, non solo lecito, ma addirittura doveroso ed encomiabile. I partigiani, hanno sprecato le loro vite… Tanto valeva arrendersi !
Si parla di “cretini” che invocano le cessioni. Ma ovviamente oltre ai semplici cretini del “ci vuole più Europa” ci sono i traditori della Patria: coloro che invocano ed attuano cessioni di sovranità sono collaborazionisti dei poteri stranieri che hanno deciso di spazzare via l’Italia ed il suo popolo. Gente che brucia la nostra bandiera !
Proprio perché la cessione di sovranità è ciò che si verifica in caso di sconfitta bellica ed invasione del proprio Paese, è ovvio che compierla sia un gravissimo reato, punito da varie norme penali.
L’art. 243 c.p. spicca in quanto punisce proprio gli accordi diretti a compiere atti ostili contro la personalità giuridica dello Stato.
La cessione di sovranità compiuta con un trattato internazionale è l’atto più ostile contro il Paese che si possa immaginare.
Un vero atto di guerra ! Meglio morire che accettarlo !
Spiegatelo alle Procure della Repubblica…(NdR: ed ai presidenti di questa repubblica delle banane (NdR: azienda privata) che e' ormai l'italia...)
Tratto d: http://scenarieconomici.it/meglio-morire-che-cedere-sovranita/

La cosiddetta "uniforme" per i militari, ancor prima adottata come principio dalla Chiesa Cattolica, con altri termini, serve per l'appunto a "uniformare" quindi, rendere tutti uguali, abbattendo le capacità individuali e non permettendone lo sviluppo e conseguente esternazione, perché fondamentalmente scomoda al potere costituito.
Il taglio dei capelli per i suddetti, anch'esso derivante dalle pratiche ecclesiastiche, non è mai servito, come generalmente asserito, per una questione di ordine, pulizia e aspetto, ma cela la volontà di rendere gli individui in seno agli Istituti, mentalmente, facilmente condizionabili. E' difatti oramai risaputo che i capelli fungono anche da antenne per l'interconnessione dell'Uomo con l'Universo ed i suoi campi elettromagnetici piu' o meno sottili.
La stessa fiamma sul berretto delle divise (dividi et impera), posizionata all'altezza della ghiandola pineale, indica l'intenzione di volere il pieno controllo sui sottoposti, palesando il simbolo massonico della fiamma di prometeo (Fiamme oro, Fiamme Argento, Fiamme Gialle), mentre i Generali, legati alla Massoneria, utilizzano il simbolo dell'aquila, chiaro riferimento di potere sugli altri.
Le Forze dell'Ordine italiane, difatti, sono state, tutte, fondate dalla Famiglia Reale massonica dei Savoia, non per la sicurezza dei cittadini, ma per la difesa dei propri interessi.
Ma se c'è riuscito Pin-occhio (pineale-terzo occhio ...) a trasformarsi da burattino a essere umano, chissà che non ci riescano anche gli appartenenti alle Forze di Polizia. (Tratto dal web)

ITALIA
Il debito detto falsamente "pubblico" per di piu' totalmente fasullo ed inventato per schiavizzare la popolazione, nasce gia' con l'Unita' d'Italia:
https://dalvenetoalmondoblog.blogspot.it/2016/09/il-debito-nasce-con-lunita-ditalia.html?spref=fb

Storia "Italiana" dell'Unita' d'Italia:
....Corruzione, Rapina a mano armata dell'oro del regno delle Due Sicilie, Stupri, Mafia, Schiavitu', espropri violenti, ecc.  !

Garibaldi, Cavour, Mafia, Savoia, Inglesi, Regno d'Italia, che e' nato con la violenza, truffa, corruzione + Repubblica Italiana = Colonia di US e Banchieri

La Mafia e' all'interno dello stato Italiano, ai massimi livelli !  Parla un magistrato "epurato"....

POLITICA e MAFIA COLLUSIONI sempre piu' evidenti !

CAVOUR, Re' d'ITALIA, Banca di Inghilterra, debiti e mafia e...
GARIBALDI - MAFIA - POLITICA, ecco la vera storia
Repubblica Italiana = Colonia di US e Banchieri

Quindi: "Quando l’ingiustizia diventa "LEGGE", la Resistenza diventa un DOVERE" !

ATTENZIONE e' IMPORTANTE
Ormai, Tutti sanno che dal 1934 l’Italia non è uno Stato Nazione, ma una Società per Azioni iscritta alla S.E.C
Securities and Exchange Commission Statunitense, insieme ad altri 194 presunti “stati” del pianeta.

Tutti sanno che MPS (Monte dei Paschi di Siena) spacciò per “titoli di stato” azioni della ITALY REPUBLIC OF CIK#: 0000052782] [SIC: 8888 - FOREIGN GOVERNMENTS] la quale ha sede italiana a Roma, all’indirizzo del Ministero delle Finanze, ma la sede legale presso uno studio di avvocati di Londra......
Chi aderisce alla SEC, lo fa in qualità di ente privato a scopo di lucro, che ha per azioni (titoli finanziari) le nostre identità anagrafiche (FINZIONI PERSONE GIURIDICHE), come fossimo di "loro" proprietà...
Per ogni NOME E COGNOME (scritti in MAIUSCOLO su tutti i vostri "documenti", iniziando dal certificato di nascita, perche' sono aziende, trust fiduciari) viene emesso, a nostra insaputa, un bond o dei bonds, con un valore commercial finanziario, da immettere sul mercato che viene "goduto" da chi lo ha emesso a nostro NOME E COGNOME, senza il nostro consenso !
Per poter applicare le politiche fiscali, commerciali ed economiche su di Noi Con-Tribù-Enti,  a mezzo delle FINZIONI PERSONE GIURIDICHE a nostra insaputa e con il NOSTRO NOME e COGNOME (scritti in MAIUSCOLO), è richiesto un contratto regolarmente firmato in “umido” da entrambe le parti (Contra-Enti), come prescritto dalle regole dell'UCC (Uniform Commercial Code), sottoscritte e quindi accettate anche dal presunto stato italiano, banche, corporations, aziende.
Senza la presenza anche della Mia-Nostra firma (consapevole) su un qualsiasi documento del presunto stato o banca, ecc., (che nei  fatti e' inesistente e nullo perche non contro-firmato da entrambe le parti come qualsiasi contratto), tutte le sue politiche giuridiche, penali, civili, fiscali, commerciali, economiche, e quelle delle sue "istituzioni" sono TUTTE legalmente NULLE ed inesistenti.
Infatti il presunto stato della Republic of Italy lo e' "de facto" ma non "de jure"....
Un GRUPPO  di avvocati londinesi ha chiesto nel 2010, spiegazioni sulla trasformazione degli Stati in Corporazioni, sulla logica del profitto e sui soprusi perpetrati ai danni dell’umanità, scrivendo all'UCC, denunciando ed accusando per iscritto TUTTI gli STATI del mondo, banche, corporations, aziende, multinazionali, di aver SCHIAVIZZATO l'Umanita' intera, depositando i relativi documenti accusatori nella lista/banca dati (UCC), banca dati controfirmata per accettazione, dai vari e presunti stati del mondo, aziende, corporations, multinazionali, finanziarie ecc, che vi hanno aderito Italia, Francia, Germania, Belgio, Olanda, Gran Bretagna, Spagna, ecc., comprese le altre nazioni del mondo ca 200 stati....
Una volta depositata l'accusa, ben circostanziata, e dato il tempo legale ad essi per rispondere alle varie accuse, in 28 giorni non venne fornita risposta od obiezione alcuna, come invece richiede la normativa UCC (Uniform Commercial Code), niente-nulla venne confutato, e' quindi scattato il silenzio/assenso, perciò la denuncia da quella data, e' divenuta Legge, e l’intero "sistema" e' decaduto e quindi sono stati anche PIGNORATI tutti: stati, banche, finanziarie, multinazionali, aziende, ecc.
Le corporations, gli stati, le banche, le multinazionali, le aziende, risultano quindi PIGNORATI e tutti NOI (7 miliardi di Essenze incarnate) oggi siamo i depositari ed i beneficiari della nostra parte di Pignoramento (1/7miliardesimo della somma totale dei loro valoro finanziari, mobiliari ed immobiliari); solo iscrivendoci al Trust (Oppt) nel data base di UCC, che ha in mano il pignoramento depositato ufficialmente, per conto di tutti gli esseri viventi umani (Unico Popolo umano della Terra).
L’Oppt (One People's Public Trust), è un accordo che attribuisce le ricchezze del pianeta ai singoli individui, in carne. sangue, ossa e Spirito, togliendole di fatto agli "enti giuridici" che li amministrano ancora.... e si puo' quindi iniziare a SOTTRARRE agli stati ecc...la loro amministrazione !
Dal 2012, “gli "Stati" (anche quello italiano) non esistono piu', Banche e Multinazionali sono pignorate, per cui chi di loro batte cassa, a che titolo lo fa ?
Dal 2010, Non sono supportate più da alcun ente, ci si rivolge alla Persona Fisica a titolo personale e la responsabilità delle azioni è di chi chiede il non dovuto”.
QUINDI a questo "presunto stato", in realta' azienda privata in mano ai mafiosi BanchieriNON si deve proprio NULLA !
Per ulteriori particolari vedi QUI: Sovranita' Individuale

Gli STATI e le BANCHE CI TRUFFANO - ORA lo CONFERMANO anche al PARLAMENTO EUROPEO

EURO FALSO:  TUTTI I DEBITI CONTRATTI CON LE BANCHE SONO ANNULLABILI !
Nel contrato non è scritto chi è il proprietario della moneta….quindi: chi è il creditore ? chi il debitore ? E per cui TUTTI i debiti sono nulli “tutti i debiti contratti con le banche sono infatti annullabili”.
 “Il sillogismo è semplice: siccome le banche evitano di iscrivere in contabilità, a patrimonio netto, la quota annuale di denaro virtuale che creano dal nulla, è evidente che lo considerano esse stesse “denaro falso“.
I debiti contratti con denaro falso ovviamente non sono giuridicamente validi.”
Ecco quindi che, se non tutti in generale, almeno quei debiti che implicano come creditore o controparte una banca, devono essere considerati nulli dalla nascita !
In sostanza, parafrasando, se il denaro non risulta “battezzato” contabilmente alla nascita certificandone l’origine, non può godere dei diritti civili.
Tratto dal testo dell’economista Nino Galloni, IL FUTURO DELLA BANCA, da dove si impara che la contabilità bancaria attuale è completamente falsa.


INOLTRE
Interrogazione UE con richiesta di risposta scritta E-000302/2012 alla Commissione Articolo 117 del regolamento
Marco Scurria (PPE)
Oggetto: Natura giuridica della proprietà dell’euro
In risposta ad un’interrogazione scritta sul medesimo tema presentata dall’on. Borghezio fornita il 16 giugno 2011, la Commissione informa il collega che “al momento dell’emissione, le banconote in euro appartengono all’Eurosistema e che, una volta emesse, sia le banconote che le monete in euro appartengono al titolare del conto su cui sono "addebitate" in conseguenza”.
Può la Commissione chiarire quale sia la base giuridica su cui si basa questa affermazione ?
Olli Rehn non fa altro che ribadire che dopo l’emissione, ossia dopo la creazione fisica delle banconote o più verosimilmente dell’apparizione in video delle cifre sui terminali dell’Eurosistema (totalmente a costo zero, se si esclude l’energia elettrica che mantiene accesi i computers…) la proprietà dei valori nominali appartiene al nuovo proprietario (che nei fatti l'ha creato per il suo valore intrinseco), e se uno e' proprietario non puo' essere contemporaneamente "debitore", dato che il denaro precedentemente all'emissione/creazione, nei fatti apparteneva al NULLA.....e non alla banca ! e quindi e' al NULLA che semmai va reso..., in realta' e' stato creato dal soggetto che ha apposto la firma sul documento di creazione del denaro (documento della banca FASULLO perche' e' un modello per compiere una truffa con estorsione ai danni del creatore della moneta scritturale).

Infatti:
Inoltre le banche evadono enormemente il fisco perche' immettono le cifre del denaro che hanno emesso dal NULLA per conto dei veri creatori della moneta scritturale i clienti, che l'hanno creata solo con la loro firma,  li immettono nei loro bilanci come "debito" e non come credito, come dovrebbe essere, ed in questo modo non pagano le tasse sui capitali che sottraggono con l'inganno a chi ha firmato quel fatidico modulo, sulla cui firma hanno creato dal NULLA il denaro per il loro cliente che in realta’ e’ suo REGALATO dal NULLA.
QUINDI Sono anche dei LADRI ! ed EVASORI mostruosi ! e non pagano neppure I'VA sul servizio fatto....

Le banche non prestano denaro, vendono debiti...!
il denaro che inseriscono nei conti correnti dei loro "clienti" e' creato dalla vostra firma, quindi e' vostro, infatti quel denaro non e' nel bilancio della banca precedentemente alla vs firma....perche' e' vostro e non della banca, esso e' creato da voi nella banca proprio dal NULLA !.....quindi legalmente non e' suo !
......quindi NON dovete NULLA alla banca, ne' capitale, ne' interessi !
Il documento che vi fanno firmare e' una TRUFFA con estorsione !
…fatevi furbi sono dei CRIMINALI TRUFFATORI assieme allo…. stato mafioso che li protegge....sulla pelle dei sudditi SCHIAVI !
Denunciate le banche e le finanziarie per truffa ed estorsione e richiedete indietro tutto quello che gli avete pagato con in piu' le  more e gli interessi !

Inoltre le banche lo ripetiamo, evadono enormemente il fisco (sono i piu' grandi evasori, 1.000 di euros all'anno....) perche' immettono le cifre del denaro che dicono FALSAMENTE di "prestare", denaro che invece e' stato emesso dal NULLA dal cliente stesso, nei loro bilanci come "debito" e non come credito, come dovrebbe essere ed in questo modo non pagano le tasse sui capitali piu' interessi (tutti utili senza costi di produzione) che sottraggono con l'inganno a chi ha firmato quel fatidico modulo, sulla cui firma e dopo l'apposizione di essa sul modulo prestampato, hanno creato dal NULLA il denaro per il loro cliente che in realta’ e’ suo ( creato con la sua firma ed immesso sul suo conto corrente quindi solo suo)  che gli e' stato REGALATO dal NULLA e non prestato dalla banca.....per il suo valore intrinseco !
QUINDI le Banche sono dei TRUFFATORI, Estorsori, LADRI ! ed EVASORI fiscali mostruosi ! e non pagano neppure I'VA sul servizio fatto....

I mutui bancari sono una FRODE: come difendersi ?
http://marcodellaluna.info/sito/2015/07/26/i-mutui-bancari-sono-una-truffa-come-difendersi/

Creazione del denaro dal nulla:
- http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1057521914001070

- https://www.youtube.com/watch?v=1Phltie0UWY  - le banche creano denaro dal NULLA !
In Tribunale Banca ammette di creare denaro dal Nulla:
http://humaneconomy.it/la-banca-popolare-dellalto-adige-di-fronte-al-tribunale-provinciale-di-bolzano-ammette-la-creazione-di-denaro-dal-nulla/

CARIGE: Tribunale a Genova, sulla creazione di denaro - 18/08/2016
Tribunale di Genova: accertamento tecnico sulla creazione di danaro bancario
http://centralerischibanche.blogspot.it/2016/08/tribunale-di-genova-accertamento.html 

Tribunale civile di Genova, 18 agosto 2016, udienza nella causa sulla mancata contabilizzazione della creazione di danaro da parte di Banca Carige. L'avvocato di Carige è Paolo Canepa (fratello del magistrato Anna Canepa, segretaria di Magistratura Democratica), dello studio legale Roppo e Canepa, che aveva assistito De Benedetti nella causa sul Lodo Mondadori...
L'avvocato chiede che la causa sia risolta subito per totale infondatezza, invocando la temerarietà della controparte.
Il Tribunale rimanda a prossima udienza, il 4 ottobre 2016 alle 10.15, davanti al Dott. Luigi Costanzo, presidente di sezione nonché presidente vicario del Tribunale, per decidere sulla nomina del CTU. 
L'avvocato Marco Della Luna, che rappresenta la parte attrice, costituita da una società finanziaria britannica e da Marco Saba, sostiene che far emergere i ricavi da creazione di danaro da parte delle banche commerciali, nel caso di Carige oltre 25 miliardi, oltreché a risanare il sistema bancario italiano, porterebbe - attraverso la conseguente tassazione - alla messa in sicurezza del bilancio dello Stato.
Una domanda sorge spontanea: se tutto è in regola, perché il management della Cassa di Risparmio di Genova si oppone all'accertamento ?

Leggere con estrema attenzione questa pagina
, sulla sentenza di primo grado del Tribunale di Savona
http://marcodellaluna.info/sito/2017/04/05/una-sentenza-per-moneta-nostra/
Tribunale di Cremona:
Ordinanza 31 marzo 2017, causa: RG2144 del 2016: “…parificabilità della moneta scritturale a quella avente corso legale ai fini dell’adempimento delle obbligazioni pecuniarie: si è affermato, in tal senso, che il debitore ha facoltà di offrire, quando la legge non ponga specifiche limitazioni, moneta scritturale in luogo di quella legale (…) senza che il creditore possa rifiutarla senza giustificato motivo (Cass., S.U., sentenza n. 26617 del 18 dicembre 2007)”.

Le Banche truffano gli stati, comuni ed altri enti, vedi video del giudice della Procura di Milano (I) dr. Robledo

PROMEMORIA
Le banche nei FATTI, NON prestano MAI denaro a nessuno, lo inventi dal NULLA per te stessa a mezzo la banca in questo caso (infatti viene creato solo per mezzo della ed alla tua firma, quindi ne sei solo tu l'Unico creatore della moneta scritturale e quindi ne sei l'unico proprietario....e questo per i finanziamenti e/o mutui ad aziende e privati), infatti quel denaro (in realta' sono solo numeri, cifre e non carta moneta) che dicono di accreditare sul vs. C/C, (in realta' scrivono o digitano solo delle cifre = denaro scritturale), e' solo VOSTRO, perche' prima della vostra firma quel "denaro", quelle cifre, non sono iscritte nel loro bilancio....quindi nei Fatti non e' loro ! (difatti non posso produrre un documento che dichiari la proprieta' della cifra e/o supposto denaro)  ....e per di piu' questi Truffatori, vi fanno firmare, raggirandovi, un documento prestampato, nel quale Voi promettete alla banca, di dare a "loro" quella cifra....+ gli interessi (usura ed anatocismo compresi); quel denaro non e' mai stato "loro" e per di piu', una volta che avete firmato, essi immettono nel loro bilancio ufficiale quella cifra, non negli "attivi", ma nei "passivi"..., perche' cosi' lo fanno sembrare non un incasso attivo, ma un saldo sul "debito" che avete firmato....che e' in realta' cio' che vi stanno rapinando, così NON pagano le tasse allo stato su quell'utile, commettendo una grave evasione fiscale e non pagando neppure l'iva sul servizio effettuato.... !

PAGARE GRATIS CREANDO EURO
-  09/10/2016 - By avv. Marco Della Luna & Marco Saba
I governi e le autorità monetarie, come pure i tribunali, accettano come un dato di fatto legittimo che le banche commerciali creino euro con mezzi contabili, cioè semplicemente mediante digitazioni elettroniche, per eseguire pagamenti e prestiti, anche se nessuna norma dà loro questo potere, in nessuna parte del mondo !
In effetti, il Trattato di Lisbona, artt. 127 e 128, riserva al Sistema Europeo delle Banche Centrali la creazione delle sole banconote-euro, non dell’euro scritturale-elettronico – o così sembra, come ha stabilito recentemente un giudice in una causa mia, di cui ho parlato alcuni articoli fa.
Da quanto sopra consegue, secondo il principio che ciò che non è vietato è consentito, che tutti possono creare euro scritturale, perché a nessuno è vietato.
In base a questo ragionamento, voi potete creare euro, con idonee registrazioni contabili, e inviarli mediante pec ai vostri creditori, soprattutto alle banche, in pagamento dei vostri debiti.
Marco Saba per primo, ieri, ha formulato e diffuso una lettera di pagamento, che io ho modificato per renderla legalmente corretta, e di cui segue il testo.

Il sistema di potere, basato sulla creazione privata di moneta da parte dei banchieri e sostenuto dai governi (sotto ricatto dei banchieri) e delle c.d. Autorità Monetarie (gestite dai banchieri stessi), non riesce più a nascondere le proprie contraddizioni logico-giuridiche, e appare sempre più assurdo nelle sue conseguenze, come è sempre più distruttivo nella sua azione.

Ecco la BOZZA sul come compilare ed inviare un pagamento in Euro Scritturali alla Pubblica Amministrazione, banche, Finanziarie.

COME RENDERE PIU' EFFICACE il MODULO di MONETA SCRITTURALE
Il modulo del bonifico va inviato per competenza anche all'Agenzie delle Entrate regionale della regione della Banca a cui si invia il modulo.
Tra parentesi nell'intestazione dell'agenzie delle entrate si deve scrivere (in qualità di Ente Vigilante). 
Si aggiunge al modulo una marca da bollo da due Euro e si annulla con la propria firma.
Il corpo della mail/PEC, dove si allega il modulo dovrà essere:
In allegato PAGAMENTO ecc......
ed
In riferimento al D.P.R. 445/2000 CAPO IV, SEZIONE I, artt. 53, 55,57, SI DISPONE la registrazione del protocollo del documento in allegato e se ne richiede l'invio del numero tramite risposta a questa pec.

Il giorno dopo arriverà il numero di protocollo.
Ora l'ente destinatario o la Banca/Finanziaria è costretta a contabilizzare la moneta scritturale che le arriva. 
Quindi: 
1 - o annulla il debito per saldo e nulla piu' dovuto,
2 - o storna sul conto corrente del mittente, l'importo della moneta inviata per indebito oggettivo (art. 2033 c.c.)

Per avallare ed ufficializzare la creazione di denaro in modo ufficiale è possibile utilizzare i contenuti della mail NOTIFICA con Bonifico, per scrivere un atto notorio.
In tale atto notorio ci si dichiara "agente creatore di moneta scritturale" (meglio se aggiungete "per alto scopo umanitario e non a fine di lucro e/o speculativo", comunque libero arbitrio noi non possiamo giudicare
Aggiungere nell'atto, che la creazione di moneta scritturale è un'attività lavorativa riconosciuta dagli art. ... della Costituzione e artt. ... del c.c.  e della D.U.D.U, dichiarazione universale diritti umani, (cercateli nel sito di Brocardi così approfondite un po' il diritto).
Dopo che vi siete inscritti il vostro ATTO NOTORIO: DICHIARAZIONE di AGENTE CREATORE di MONETA SCRITTURALE, lo protocollate con consegna a mano all'agenzie delle entrate, o vi a PEC od  R/R.Ora siete Agente Creatore di Moneta Scritturale.

BOZZA da personalizzare, su carta intestata con dati fiscali e data.
CONSIGLIO di USARE PEC CON FIRMA ELETTRONICA CERTIFICATA
CONSIGLIO ANCHE di INVIARE la PEC PER CONOSCENZA ANCHE alla BANCA D’ITALIA

Spett.:  Agenzia delle Riscossioni (Ag. Entrate, Equitalia, Banca....., Finanziaria)
(NdR: eliminate le cose, frasi, parole, che non vi servono)
Indirizzo:.................................................................................

Via PEC...............................................del..........................

In relazione alla pretesa creditoria che avete azionato col precetto (NdR: o presunte cartelle, multe, tasse, imposte, ratei di mutui, prestiti) n°.........datato................................, di €...................................................e successiva esecuzione forzata del..................

NOTIFICA con invio di Bonifico del...................

 PREMESSO CHE:
1 - Tenuto conto che i governi, lo stato Italiano, come pure BRI, BCE, EBA e KMPG dichiarano, ammettono ed accettano la prassi con cui le banche di credito, creano moneta scritturale nell’erogare prestiti e pagamenti, (realizzando così un ricavo, seppur non contabilizzato e pertanto sottratto all’imposizione tributaria per circa 540 miliardi l’anno, in Italia); recentemente abbiamo avuto anche l’ammissione da parte della Banca d’Italia, in persona di Carmelo Barbagallo, capo della Vigilanza; l’ammissione è avvenuta come risposta scritta a un’interrogazione dell’On.le Alessio Mattia Villarosa, nella Commissione Finanze congiunta Camera-Senato, del 17/01/2017
– vedi il video:
https://www.youtube.com/watch?v=WPmObU-V4lk; la prassi della creazione di “euro”, allo scoperto, mediante mera registrazione contabile "fiat", è verità ufficiale.

2 - Il Tribunale di Bolzano, con l’ordinanza 06/09/16 resa nella pendente esecuzione forzata rg 216/14, afferma: “quanto, invece, alla violazione dell’art 127 (ex art 105) del trattato istitutivo dell’Unione Europea, non si capisce per quale motivo la creazione di moneta attraverso il sistema bancario possa violare tale norma, che nulla dispone in tal senso, come è assolutamente irrilevante il riferimento all’art 10 TUB, che non vieta tale sistema, posto che comunque l’Euro è una moneta non rappresentativa, per cui non è richiesto un controvalore per ogni biglietto stampato come all’era del sistema aureo”.

3 - Questa facoltà delle banche non centrali di creare ed emettere euro scritturali (girali) in assenza di qualsiasi norma di legge che conferisca loro questa facoltà, è riconosciuta in base al principio che ciò che non è proibito o riservato, è lecito.

4 - In forza del principio di uguaglianza sancito dall’art. 3 della Costituzione, il predetto principio si applica a tutti i soggetti; dunque tutti, non solo le banche, possono creare danaro fiduciario denominato in euro (la semplice emissione contro denaro preesistente è invece normata e limitata ai possidenti i requisiti di legge);

Tutto cio' premesso,
Con la presente, e con scritturazione contabile di cui allego copia, in applicazione del principio enunciato dal Tribunale, (NdR: solo per finanziarie e banche, inserire:
cioè al medesimo titolo e al medesimo modo in cui voi avete creato il denaro che mi avete prestato), 
creo ............................................. Euro scritturali e ve li /invio, bonifico, con la presente NOTIFICA, invitandovi a contabilizzarli correttamente subito, ad estinzione del mio debito pregresso, (NdR: modalita' di pagamento solo per stato, banche, finanziarie, per un vostro presunto credito) provvedendo io stesso a contabilizzarne correttamente la creazione, ovvero mettendo nelle ENTRATE la quantità di euro creati e nelle USCITE quelli spesi.

Non è necessario che rispondiate alla presente in quanto la ricevuta elettronica di consegna vale per quietanza d’effettuato pagamento.

CAVEAT:
Qualora il pagamento non venisse accettato
, il debito si considererà comunque ESTINTO poiché, NON E' CONSENTITO RIFIUTARE l’Euro come mezzo di pagamento finale.
(vedi sotto:
TITOLI)

5 - Tutto cio' viene inviato con "Diritto di Ripetizione", per eventuale futura mia richiesta di risarcimento a mezzo "Diritto risarcitorio" da parte del sottoscritto.

6 - Vogliate considerare altresì che voi senza giustificazione, e con enorme danno erariale, non sottoponete a tassazione i ricavi da creazione monetaria delle banche di credito italiane, ammontanti mediamente a € 1000 miliardi all'anno, come dichiarato dall'ufficio sorveglianza della Banca d'Italia alla commissione finanze del Senato della Repubblica.

7 - Gli Euro  scritturali (€uros) sono garantiti dai
TITOLI di stato emessi dai vari governi succedutisi, per conto dello stato e cio' a nome del Popolo Sovrano (art. 1 e 2 Costituzione It.), di cui i singoli soggetti che lo compongono, sono i veri titolari, per la loro parte individuale, (1/60 milionesimo), facenti parte della Sovranita' del Popolo, sono quindi gli unici e veri titolari di quei Titoli finanziari emessi per conto ed a nome dei singoli componenti del Popolo Sovrano, registrati ed emessi sulla loro FINZIONE PERSONA GIURIDICA !
Quindi cio' significa tutti i Sovrani (individui) possiedono gia' alla nascita un valore intrinseco enorme a garanzia."

8 - In riferimento al D.P.R. 445/2000 CAPO IV, SEZIONE I, artt. 53, 55,57, SI DISPONE la registrazione del protocollo del documento in allegato e se ne richiede l'invio del numero tramite risposta a questa PEC.

Cordiali saluti,
(Firma leggibile Nome e Cognome della persona fisica)  legittimo titolare, amministratore legale (NdR: se siete LR) e beneficiario UNICO della FINZIONE PERSONA GIURIDICA (trust): (inserire il NOME e COGNOME, COD. FISCALE n°............ tutto in MAIUSCOLO)

Scrittura contabile di creazione di euro scritturali  (Mastrino EU) da allegare immettendo le cifre esatte per voi
(NOME e COGNOME.....................................CF.....................Residenza/Domicilio:....................................
Esercizio giornale (es.: anno 2018)
Esercizio bilancio
(es.: anno 2018)
Data registrazione:.............
(es.: anno 2018)
Causale: Pagamento residuo debito, interessi, spese
Creatore-emittente: ................................
Data di ultima modifica: oggi
Valuta scritturale: Euro

CONTI

     

Conto

Descrizione

Dare

Avere

Cassa moneta scritturale

 

100

 

Ricavi da creazione di moneta scritturale

   

100

CONTI

     

Saldo c.s.

 

100

 

Commissioni,interessi,spese bancarie ad oggi, salvo verifica

 

0

 

Cassa moneta scritturale

   

100

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

SEGUITO di:
“PAGARE GRATIS CREANDO EURO” -
11/10/2016  - By Marco Della Luna
Il mio articolo “Pagare gratis creando euro” ha avuto molto successo e numerosi debitori sembra vogliano mettersi a creare euro scritturali, come fanno le banche, per pagare i loro debiti.
Poiché ho ricevuto diverse richieste di chiarimenti e indicazioni operative, informo tutti coloro che intendono sperimentare la creazione scritturale di euro e il pagamento con essa di propri debiti , che ovviamente i loro creditori dichiareranno di non accettare quella modalità di pagamento, indi procederanno con decreti ingiuntivi, precetti, pignoramenti, istanza di fallimento, a seconda dei casi.

I debitori potranno difendersi in tribunale contestando che quegli euro così creati e quei pagamenti sono validi come quelli creati dalle banche ,in base al principio di eguaglianza sancito dalla costituzione, in base al generale principio di reciprocità, e in base al fatto che nessuna legge prevede o proibisce la creazione euro scritturali, la quale viene praticata tranquillamente dalle banche e accettata addirittura ai governi.
Non mi aspetto che i tribunali accettino questi argomenti perché, aldilà della loro correttezza logica e giuridica, il potere giudiziario non può andare contro il sistema di potere materiale e i suoi interessi.
Però in tal modo si opera di far venire alla luce dell’illegalità e le contraddizioni del sistema e l’inconsistenza della sua giustizia – un sistema in cui le banche possono fare sostanzialmente quello che vogliono e violare i principi fondamentali della costituzione, e arrogarsi il potere esclusivo di creare danaro dal nulla  chiamandolo “euro” come quello della BCE, senza una legge che le autorizzi a fare ciò, semplicemente in base al principio che ciò che non è proibito è lecito, mentre ai cittadini fanno negare questa possibilità: "might is right".
E se a creare gli euro scritturali e a usarli per pagare o tentare di pagare saranno decine di migliaia di cittadini, allora si metterà in moto un processo di tipo rivoluzionario, che i giudici non potranno fermare.

P.S. Ovviamente, la cosa illogica e illegittima del vigente sistema è che le banche commerciali private, e solo le banche, abbiano la facoltà-privilegio, accettata da tutte le istituzioni, anche se nessuna legge gliela conferisce, di creare moneta dal nulla, buona anche per pagare le tasse, e denominarla “euro”.  Una facoltà che neanche gli Stati hanno !  Una facoltà essenzialmente politica e sovrana.

Altrettanto ovviamente la soluzione non  può essere il riconoscere a tutti la facoltà di creare euro come fanno le banche, ma il riconoscere a tutti questa facoltà è la inevitabile conseguenza logica-giuridica del dire, da parte delle autorità monetarie e di quel giudice di Bolzano, che le banche possono creare euro scritturalmente perché la creazione di tali euro non è proibita e non è riservata alla BCE.
Quindi, come non è proibita alle banche commerciali, così non è proibita a me, né a te, che quindi, in quella logica, possiamo emettere euro anche noi. Conseguenza assurda, che dimostra l’assurdità e insostenibilità della tesi secondo cui le banche commerciali abbiano il diritto di emettere euro (scritturali).
http://marcodellaluna.info/sito/2016/10/15/creazione-di-moneta-scritturale-come-contabilizzarla/

By avv. Marco della Luna - http://marcodellaluna.info/sito/2016/10/09/pagare-gratis-creando-euro/
&
Marco Saba:
Già direttore della ricerca presso il Centro Studi Monetari, è il presidente di IASSEM, Istituto di Alti Studi sulla Sovranità  Economica e Monetaria, con sede in Svizzera. E' anche nel comitato scientifico di MONETA INTERA, l'iniziativa svizzera per un referendum sulla creazione di moneta da parte della Banca Nazionale Svizzera.
Dopo aver anticipato il 18 gennaio 2000, durante una audizione alla Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera, il risultato dei lavori di tre successive Commissioni Parlamentari di inchiesta sugli effetti dell’uranio impoverito, decide di occuparsi di un problema strutturale più importante: l’influenza delle decisioni arbitrarie del cartello bancario sulla vita politica e sociale del paese, e oltre.
Autore di diversi blog in italiano, inglese e francese, registra oltre 2 milioni di visitatori sui social network.
Nel 2005  convinse il professor Auriti e l’Adusbef a intraprende una celebre causa sul signoraggio che ottenne una sentenza  positiva del giudice di pace di Lecce, poi ribaltata in cassazione, portando alle dimissioni del governatore della Banca  d’Italia.
Scrive e pubblica tre libri sulla materia bancaria: Bankenstein (2006), O la banca o la vita (2008) e Moneta Nostra  (2010; quest’ultimo pubblicato gratuitamente su internet, è l'ispiratore della omonima pagina facebook per la creazione  di euro fai-da-te).
 Nel 2014 inizia ad intervenire nelle assemblee degli azionisti delle banche, poi seguito dall’On. Sibilia e dal magistrato  onorario Rosanìa, contestando la mancata contabilizzazione della creazione di danaro da parte delle banche stesse nel conto di cassa.
Nel 2016, in occasione della clamorosa ed inaudita dismissione della pubblicazione del Rendiconto  Finanziario da parte sia della Banca Centrale Europea che della Banca Nazionale Svizzera, interviene all’assemblee di  quest’ultima (29 aprile 2016), a Berna, contestando la revisione del bilancio effettuata da KPMG. Il 28 ottobre  interviene all'assemblea Mediobanca ponendo fine allo story-telling ufficiale sul ruolo d'intermediazione delle banche.

BANCA d'ITALIA ha pubblicato questo documento sul suo sito (PDF)
Creazione di moneta scritturale da parte dei cittadini
La Banca d’Italia sta ricevendo da parte di alcuni cittadini comunicazioni che attestano l’autonoma creazione di “euro scritturali” e l’utilizzo delle somme così “create” per il presunto pagamento di debiti o per fornire una presunta provvista per successive operazioni di pagamento o per l’emissione di titoli di credito da parte della stessa Banca d’Italia (vaglia cambiari); l’assunzione di queste iniziative, sia pure in numero ancora limitato, unita alla presenza sul web di riferimenti alla teoria economica di cui sono applicazione, rende necessario pubblicare alcune precisazioni al fine di evitare pericolosi equivoci.

A questo articolo della Bankitalia, l'avvocato Marco Della Luna ha replicato con questo suo articolo (PDF)
Leggetelo e vedrete come la Bankitalia non sa o fa finta di non sapere...che cio' e' possibile e minaccia ritorsioni alle quali risponderemo con denunce/querele !

IMPORTANTE da ricordare:
“Le circolari e le istruzioni della Banca d’Italia non rappresentano una fonte di diritti ed obblighi e nella ipotesi in cui gli istituti bancari si conformino ad una erronea interpretazione fornita dalla Banca d’Italia in una circolare, non può essere esclusa la sussistenza del reato … Le circolari o direttive, ove illegittime e in violazione di legge, non hanno efficacia vincolante per gli istituti bancari sottoposti alla vigilanza della Banca d’Italia, neppure quale mezzo di interpretazione …” (Cassazione sentenza n. 46669/2011).

Marco Saba: Italia...hanno smarrito 170 miliardi ritrovati da Marco Saba......

COME RENDERE PIU' EFFICACE il MODULO di MONETA SCRITTURALE !
Il modulo va inviato per competenza anche all'Agenzie delle Entrate regionale, della regione della Banca/Finanziaria a cui si invia il modulo.
Tra parentesi nell'intestazione dell'Agenzie delle Entrate, scrivete: in qualità di "Ente Vigilante". 
Si aggiunge al modulo una marca da bollo dia 2 Euro e si annulla con la propria firma in BLU.
Il corpo della mail dove si allega il modulo dovrà essere:
In allegato PAGAMENTO ecc......

In riferimento al D.P.R. 445/2000 CAPO IV, SEZIONE I, artt. 53, 55,57, SI DISPONE la registrazione del protocollo del documento in allegato e se ne richiede l'invio del numero tramite risposta a questa PEC.
Il giorno dopo arriverà il numero di protocollo.
Da quel momento la Banca/Finanziaria è costretta a contabilizzare la moneta scritturale che le arriva. 
Quindi: 
1 - o annulla il debito per saldo
2 - o storna al mittente la moneta inviata per indebito oggettivo (art. 2033 c.c.)

Per chi ha pagato in euro scritturale e l'ente risponde.....facendo "obiezioni", ecco come rispondere eventualmente non registrassero la PEC con il bonifico di euro scritturali inviato...

Gentile Sig. (Nome e Cognome) e relativa FINZIONE PERSONA GIURIDICA (NOME e COGNOME, COD. FISC. n°.....), in riferimento alla sua risposta via PEC relativo al pagamento dell’avviso bonario n:.................. , devo farle alcune precisazioni:
1- la sua risposta è stata tardiva rispetto ai termini previsti dall’art. 1454 del  codice civile, (30 gg) perchè sono passati circa ...... gg/mesi  ..... in virtù dell’ Art. 20, L. n. 241/1990, SILENZIO ASSENSO, il SALDO TOTALE  INVIATOVI si considera comunque registrato contabilmente.

2- In base all’ordinanza: del marzo 2017, causa RG2144 di Cremona Il soggetto pagatore ha facoltà di offrire, quando la legge non ponga specifiche limitazioni, moneta scritturale in luogo di quella legale.
Testo originale inerente la causa: "...parificabilità della moneta scritturale a quella avente corso legale ai fini dell'adempimento delle obbligazioni pecuniarie: si è affermato, in tal senso, che il debitore ha facoltà di offrire, quando la legge non ponga specifiche limitazioni, moneta scritturale"....

3 - caso in cui non abbiate dato risposta entro i 30 gg, e non avete ben contabilizzato l’importo e non venga restituita la somma il pagamento si considererà incassato FUORI BILANCIO violando l’Art. 328 c.p. (rifiuto di atti d’ufficio, omissione, Cass, n. 3882 del 24 aprile 1997)

4 - Qualora il pagamento non venisse accettato, il debito si considererà comunque estinto e il credito si considererà comunque versato dal secondo giorno lavorativo dalla data di ricezione dell’ordine (Direttiva Europea n. 2007/64/CE)  poiché non è consentito rifiutare l'euro come mezzo di pagamento finale, (vedi anche CASS. S.U. sentenza n. 26617 del 18 dicembre 2007).

Qualora non riteniate tale forma di pagamento accettata siete tenuti a stornare il relativo importo al mittente all’IBAN ……….., per cui violate l’Art. 646 c.p (appropriazione indebita se non lo ritornate...al l'emittente).

Inoltre vi vorrei ricordare sia l’articolo 28 della Costituzione Italiana che recita:
I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti.
L’articolo 54 della costituzione Italiana che recita: “Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
Quindi i cittadini cui sono affidate FUNZIONI PUBBLICHE hanno il dovere di "adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge".
Inoltre le ricordo pure l’articolo 328 del Codice Penale "omissione di atti d’ufficio".

Premesso questo nei suoi confronti come funzionario pubblico,  mi riservo di intraprendere  le dovute tutele legali e risarcitorie,  stimabili in 10 MILIONI di EURO in moneta legale.
Distinti saluti
Firma (Nome e Cognome) amministratore della FINZIONE PERSONA GIURIDICA (NOME e COGNOME COD; FISC n°......)

Potete se volete anche mettere in mora l'agenzia delle entrate, ente finanziario, banca, istituto, ecc, se non vi rendono il denaro inviato come euro scritturale con apposito Bonifico, ecco come fare:

Modello facsimile richiesta di pagamento e costituzione in mora
Rendiamo di seguito disponibile il modello facsimile da inviare per richiedere il pagamento ai sensi dell’art. 1219 del Codice civile. E’ opportuno essere il più precisi possibili e non inviare documenti “alla cieca”, ma agire per tutelare i propri diritti qualora siano ritenuti violati. E’ assolutamente consigliabile ed opportuno rivolgersi a professionisti del settore.
http://www.dirittoprivatoinrete.it/la_mora_del_creditore.htm  - (art. 1206 c.c.)
Il creditore è in mora quando senza alcun motivo legittimo si rifiuta di ricevere il pagamento offerto dal debitore nei modi indicati dalla legge oppure non compie quanto è necessario affinché debitore possa adempiere all'obbligazione.

QUI trovate la risposta al mio pagamento all'AGENZIA delle ENTRATE, in euro scritturali di "presunte evasioni" fiscali inesistenti (mai dimostrate, anzi con i documenti  bancari forniti, hanno fatto finta che non esistessero) ma comunque comminate per un grosso importo di c.a. €  280.000.
Ho iniziato a pagare a rate concordate  e dilazionate in 10 anni, ma contemporaneamente ho imparato come fare per emettere Euro scritturali, e ne ho pagati i rimanenti  € 242.000 con il documento inviato loro.

Spett.:  AGENZIA delle ENTRATE NORD spa: VIA DANIELE MANIN, 27 - 20121 MILANO
dr.lombardia.gtpec@pce.agenziaentrate.it UP_MILANO@AGENZIAENTRATE.IT
e

EQUITALIA spa - V.le Innovazione 1/b, Milano - equitalia@pec.equitaliaspa.it e per conoscenza

 

BANCA d'ITALIA - Roma: bancaditalia@pec.bancaditalia.it

Via Nazionale 91, Roma

 

NOTIFICA con BONIFICO n°  del  inviato via PEC:  ...................................


Ecco la risposta della sede di Roma dell'Ag. Entrate (al Compilatore della presente)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Come rispondere eventualmente non registrassero la Pec/bonifico per invio di euro scritturali

Gentile Sig. ........, in riferimento alla sua richiesta via PEC relativo al pagamento dell’avviso bonario n:.................. ,devo farle alcune precisazioni:
la sua risposta è stata tardiva rispetto ai termini previsti dall’art. 1454 del  codice civile, (30 gg) perchè sono passati circa ...... gg/mesi  ..... in virtù dell’ Art. 20, L. n. 241/1990, SILENZIO ASSENSO, il SALDO PER CONTANTI si considera comunque registrato contabilmente.
In base all’ordinanza: del marzo 2017, causa RG2144 di Cremona Il soggetto pagatore ha facoltà di offrire, quando la legge non ponga specifiche limitazioni, moneta scritturale in luogo di quella legale.
Nel caso in cui non abbiate dato risposta entro i 30gg, e non avete ben contabilizzato l’importo e non venga restituita la somma il pagamento si considererà incassato FUORI BILANCIO violando l’Art. 328 c.p. (rifiuto di atti d’ufficio, omissione, Cass, n. 3882 del 24 aprile 1997) Qualora il pagamento non venisse accettato, il debito si considererà comunque estinto e il credito si considererà comunque versato dal secondo giorno lavorativo dalla data di ricezione dell’ordine (Direttiva Europea n. 2007/64/CE)  poiché non è consentito rifiutare l'euro come mezzo di pagamento finale, (vedi anche CASS. S.U. sentenza n. 26617 del 18 dicembre 2007).
Qualora non riteniate tale forma di pagamento accettata siete tenuti a stornare il relativo importo al mittente all’IBAN ……….., per cui violate l’Art. 646 c.p (appropriazione indebita).
Inoltre vi vorrei ricordare sia l’articolo 28 della Costituzione Italiana che cita:
“I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti.”
L’articolo 54 della costituzione Italiana che recita:
“Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.”
Inoltre le ricordo pure l’articolo 328 del Codice Penale "omissione di atti d’ufficio".
Premesso questo, mi riservo di intraprendere  le dovute tutele legali e risarcitorie,  stimabili in minimo 10 MILIONI di EURO in moneta legale, anche nei suoi confronti come funzionario pubblico, firmatario dei documenti inviatimi.

Nulla la cartella dell'Ag. Entrate, notificata al Trust - Maggio 2018
La notifica della cartella di pagamento effettuata dall'agente della riscossione direttamente a un trust è da considerarsi giuridicamente inesistente e/o radicalmente nulla in quanto il trust non è un soggetto fiscale e pertanto non può essere considerato quale generico soggetto passivo d'imposta. Questo il principio che emerge dalla sentenza 1365 depositata il 27 marzo dai giudici della Commissione Tributaria Provinciale di Milano (presidente Roggero - relatore Chiametti).
By Massimo Romeo
Tratto da: quotidianofisco.ilsole24ore.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

QUI TROVATE altre QUERELE / ESPOSTI da presentare contro Stato, Ag. Entrate, Equitalia, Rai, ecc.

AG. ENTRATE (Ag. Riscossioni) - EQUITALIA:
CARTELLE NULLE
- Sapete perchè, oltre a tutto il resto, le cartelle di EQUILADRIA sono illegali !
Perché nel riepilogo vengono sommati dei NUMERI che vengono quantificati magicamente in EURO diventando “contraffazione” dei numeri originari !
E, mancando l'unità di VALORE a fianco ad ogni numero (che deve essere motivato), la loro pretesa è riconducibile (Codice Penale- Libro II – Dei delitti in particolare - TITOLO XIII - Dei delitti contro il patrimonio mediante violenza alle cose o alle persone) al reato di estorsione sanzionato dagli art. 624-625-629 del codice penale italiano.
a) con la "CARTELLA DI PAGAMENTO", viene omessa la consegna, (pertanto è inesistente), la copia della procura scritta e firmata, rivestita della stessa forma del contratto che il rappresentante ha il compito di concludere, del PRESUNTO CREDITORE con la quale lo stesso chiede all'Agente della Riscossione di intimare alla presunta “controparte” l’adempimento di un contratto tra lui e la “presunta controparte;
b)  l’intimazione ad adempiere è priva della firma di sottoscrizione del pretendente; 
c) i numeri corrispondenti agli Oneri di riscossione entro e oltre le scadenze, come pure gli Importi a ruolo, sono privi dei simboli previsti dalla normativa vigente indicante l’unità di misura di valore dell’euro. Tali numeri diventano “magicamente” euro nel totale diventando così “contraffazione” dei numeri originari;
d) il bollettino postale allegato con C/C intestato ad EQUITALIA rende falsa l’affermazione scritta nella prima facciata "poiché l’Agente della riscossione fornisce solo le informazioni relative alla situazione dei pagamenti";
e) la richiesta del pagamento della medesima somma da parte di un ulteriore e presunto creditore, FINZIONE PERSONA GIURIDICA nella persona fisica dell'Agente della Riscossione (senza la presentazione di alcun contratto regolare), alla "vostra” FINZIONE PERSONA GIURIDICA, nella "veste impropria" della vostra “Persona Fisica”, pare essere riconducibile agli articoli del Codice Penale- Libro II – Dei delitti in particolare - TITOLO XIII - Dei delitti contro il patrimonio mediante violenza alle cose o alle persone) e quindi al reato di estorsione sanzionato dagli art. 624-625-629 del codice penale italiano....
https://www.studiocataldi.it/codiceprocedurapenale/articolo/articolo-331-del-codice-di-procedura-penale-denuncia-da-parte-di-pubblici-ufficiali-e-incaricati-di-un-pubblico-servizio.asp

L'unità di misura del valore, scritto per intero o con sigla, deve seguire una regola/modalità.
La trovate qui http://publications.europa.eu/code/it/it-370303.htm

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ECCO un'altra OPPORTUNITA' per aiutarci ed aiutarVi.
Il progetto di una svendita celere dei beni dei privati in Italia, con la messa a punto del PORTALE VENDITE PUBBLICHE e relativo COMMON&MARKETPLACE, così come riportato nell'articolo al link
http://cvacnationitalia.it/index.php, grazie alla veloce legislazione in merito approntata ha preso anche a causa della pesante crisi economica, un'accelerazione progressiva ed inesorabile, tant'è che ormai i beni pignorati già in vendita sono circa centomila per oltre 250 miliardi di euro.

 Questo è il risultato di quella sottrazione lenta di diritti sovrani e fondamentali indotta da un debito artatamente favorito e da una politica economica e monetaria che ormai anche i più distratti riconoscono 'dolosa'.

Noi del "CVAC nation ITALIA", tramite questa Denuncia inviata in primis agli organi finanziari internazionali molto sensibili ai reati di Frode attuati IN OPERAZIONI DI TRADING INTERNAZIONALE attraverso INTERVERSIONE DI POSSESSO e FALSE DICHIARAZIONI per l'APPROPRIAZIONE INDEBITA di FONDI e BENI, abbiamo voluto sollevare il velo sotto cui, a livello nazionale ed internazionale, ha operato quel COMITATO D'AFFARI trasversale e lobbista che si appresta oggi, tramite il PORTALE VENDITE PUBBLICHE e relativo COMMON & MARKETPLACE, a finalizzare illegittimamente le sue operatività.

Vogliamo dare, a chi interessato a compartecipare autonomamente, l'opportunità di far sua la medesima denuncia sottoponendola tramite l'Esposto-Denuncia scaricabile, da presentarsi, tramite presentazione alle locali stazioni di polizia, carabinieri e finanza, o se lo si reputa anche direttamente, alla Procura della Repubblica, con allegata una copia della denuncia già pre-registrata in UCC (Uniform Commercial Code) nel registro pubblico (County Clerk) di Washington D.C. (la Denuncia Integrale in Inglese inizia da pagina 4)  ed una copia in italiano della medesima scaricabili tutte cliccando sui rispettivi nomi.

Più Esposti-Denuncia, più possibilità che qualche P.M. avvii in Italia un'inchiesta.

Se inoltre anche voi state subendo un’azione pignoratizia, dopo il deposito del suddetto esposto denuncia, fatte una copia del medesimo ed aggiungendo, quali ulteriori allegati anche le due copie già richiamate nel punto precedente, scaricate la
lettera accompagnatoria dei predetti allegati che spedirete in plico ed in raccomandata ai seguenti Agents della Repubblica Italiana:

  • Ministero di Giustizia – UFFICIO II

  • Prefetto

  • Presidente del Tribunale dove è stata attivata l'azione pignoratizia

  • Giudice delle Esecuzioni Immobiliari

  • Cancelliere della sez. esecuzioni immobiliari

  • ed a tutte quelle persone giuridiche che vengono coinvolte in questa azione vessatoria.

 Avendo redatto un'Esposto-Denuncia che pone il focus sulla medesima azione che stanno supportando, dovrebbero per coerenza con la legge che dicono di rappresentare, almeno sospendere il pignoramento medesimo.
Anche qui più comunicazioni si produrranno, più saranno le possibilità di una sospensione o blocco dei pignoramenti.
By Patrizia Doris Pace - andrea.daga - maria teresa.sechi
 

Fondazione del CVAC nation ITALIA e la sua prima Azione Legale.

L’Italia è al centro di un nuovo Gioco del Monopoli, e non perché il gioco MONOPOLY ITALIA sta imperversando dall'inizio di quest'anno nelle piazze delle più grandi città d’Italia, ma perché il Ministero della Giustizia, in tandem con i non eletti in Parlamento, ha stabilito, con delle leggi dal 2016, il PORTALE VENDITE PUBBLICHE, che partirà dal 30 giugno 2017, una vera “SCATOLA GIOCHI” per le Strutture Finanziarie Estere, che lo potranno “giocare”, dalle loro sedi o da “CASA” Online.
Non manca niente:
- c’è il Tabellone con i dati degli immobili che si chiama MARKETPLACE;
- c'è la “MONETA” approvata anche da Banca d’Italia, da distribuire ai giocatori, e con cui si possono comprare anche le CASE, ha un nome rutilante: “COMPETITION MONEY” o “COM.MON.”, e poi
-
 come in tutti i MONOPOLI che si rispettino, ci sono le FICHES degli IMMOBILI…..PIGNORATI,...

attualmente quasi centomila immobili PIGNORATI, ma veri, di PRIVATI ed AZIENDE per oltre 250 miliardi di Euro, che, grazie ad una “CAMERA di COMPENSAZIONE”, 'oscura e magica', si trasformeranno ancor prima di essere venduti, con estremo gaudio di FONDI IMMOBILIARI ESTERI, HEDGE FUNDS e Banche Finanziarie, da BENI VERI e tangibili, in “PEZZI DI CARTA” chiamati FICHES e “COM.MON.” 
Con un particolare:

questa CARTOLARIZZAZIONE, è attuata illegittimamente tramite FRODE per INTERVERSIONE DI POSSESSO (in quanto, sino ad un momento prima della ri-Assegnazione, l’immobile resta titolato al proprietario originario. [Agenzia delle Entrate dell’11 novembre 2005 n. 158]), APPROPRIAZIONE INDEBITA di FONDI e BENI e FALSE DICHIARAZIONI rilasciate ai mercati internazionali di trading.

E questo è solo l'inizio di un CAROSELLO che vedrà progressivamente passare, grazie alla crisi artificiale e perdurante indotta dall'Euro, altre migliaia di immobili di aziende e privati italiani che attraverso la CAMERA DI COMPENSAZIONE, saranno CARTOLARIZZATI per alimentare questo infinito nuovo MONOPOLY di un sistema corporativo internazionale che è già 'estinto' sin dal gennaio 2013, grazie agli oltre 60 depositi documentali visibili, nero su bianco, nel registro pubblico al link 
https://gov.propertyinfo.com/DC-washington/
  che compendiano l’azione documentale OPPT riferita al Trust Pubblico “ONE PEOPLE’S PUBLIC TRUST 1776”, azione, svolta dai suoi 3 trustees, che ha realizzato “FORECLOSURE” di tutti gli Stati e Banche strutturati in Corporations e cancellazione completa di Contratti e TRUSTS da loro detenuti, per aver contribuito a costruire un Sistema “legale” di SCHIAVITU’ per l'UMANITA’.

La proposta attuata dai trustees di OPPT, sostitutiva dei 195 Stati AZIENDA pignorati, erano e sono i C.V.A.C. (Creator’s Value Asset Center), strutture leggere, con incarichi intercambiabili, atte a gestire un ciclo”soft” di transizione dall’ex-Sistema al nuovo Sistema, volti completamente alla cura del singolo individuo, Vero Creatore di Valore. 
Il primo C.V.A.C. è stato realizzato nel 2012 dai medesimi Trustees di OPPT, riferito agli “the united states of America”, il secondo, anche se per alterne vicende locali venuto alla luce solo dopo 5 anni, qui in Italia, tramite una riformulazione della procedura di generazione dei CVACs, avviata temporaneamente da 3 PROMOTERS MEMBERS, nati in territorio italiano e ufficializzata tramite la registrazione nel PRIME COMMERCIAL REGISTRY di Washington D.C. dal 14.05.2017, visibile al link:

http://cvacnationitalia.it/index.php/pubblicazioni-legali.

La sua prima azione, pre-registrata nel Prime Commercial Registry, attuata da

15 Membri del neo formato C.V.A.C. nation ITALIA (Creator's Value Asset Center - UCC#2017-134-9716-7), registrazione visibile al link cvacnationitalia.it (Menu→Pubblicazioni Legali), è stata il presentare ai seguenti Organismi Internazionali:

·         Securities and Exchange Commission (S.E.C.)”

·         Department of Justice U.S.A.”, Deputy Chief (FCPA Unit), Fraud Section, Criminal Division

·         UNIVERSAL POSTAL UNION (U.P.U.)

·         International Organization of Securities Commissions (I.O.S.C.O.)

·         Federal Reserve System (F.E.D.), Washington, USA,

·         World Federation of Investors Corporation
 

formale Denuncia (COMPLAINT, UCC#UCC#2017-135-0170-3) proprio contro chi ha strutturato illegittimamente il gioco del Monopoli di cui sopra sulla 'pelle degli italiani' sempre più indifesi a causa della crisi artificiosa dell'euro, e cioè contro quel COMITATO D'AFFARI trasversale e lobbista che ha prodromicamente strutturato con le rimodulazioni di legge necessarie, sia tutti quegli aggiustamenti sulla normativa esistente, che tutti quegli atti istituzionali ed operativi necessari per operare legalmente e proficuamente, in INTERVERSIONE DI POSSESSO anche tramite FALSE DICHIARAZIONI per l'APPROPRIAZIONE INDEBITA di FONDI e BENI mirata al profitto di pochi, sia nell'ipertrofico mercato italiano dei “NON-PERFORMING LOANs”, che nel conseguente crescente ed indotto contesto delle “VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI”, predisponendo sopratutto in quest'ultimo contesto, attraverso l'istituzione del PORTALE VENDITE PUBBLICHE e relativo COMMON&MARKETPLACE, gli atti per una sostanziale intera smaterializzazione dei Beni Immobili privati pignorati, che quali “ELIGIBLE CREDIT SUPPORT” ( nonostante siano detenuti per SOLO titolo derivativo tramite l'immissione in possesso di un generico e temporaneo 'CUSTODE' sostituito ancor prima della vendita definitiva al titolare originario), attraverso l'opaca CAMERA DI COMPENSAZIONE, prevista dal progetto “COMMON&MARKETPLACE”, diverranno il “sottostante” funzionalmente utile sia alla “COMPETITION MONEY” di facciata, ma sopratutto 'GARANZIA REALE', a valore nominale intero, per i 'circoli virtuosi' delle ripetibili operatività dei “Principali Creditori procedenti”, che nonostante il palese conflitto di interessi ed in pieno contrasto con la trasparente gestione delle 'esecuzioni immobiliari, potranno ulteriormente tradurli in quegli strumenti finanziari SHORT-TERM di finanza strutturata emettibili tramite tutte quelle entità giuridiche come S.I.V. (Structured Investment Vehicle), S.P.V. (Special Purpose Vehicle) nello 'standard' I.S.D.A., formalizzate sopratutto in sedi estere .


Un vero e proprio OUTSOURCING mascherato da AFFIDAMENTO con cui le 'distratte' amministrazioni dei tribunali della “REPUBBLICA ITALIANA”, assumendo in sé solo la parte organizzativa dell'operazione di esproprio, lasciano 'incautamente' nelle mani private delle società di servizi di GLOBAL SERVICE, controllate a loro volta da robuste strutture finanziarie o Fondi Immobiliari Chiusi, tramite:
- CESSIONE IN BLOCCO DI DIRITTI GIURIDICI sugli assets immobiliari espropriati, e
- Autorizzazioni Giudiziali, e
- con particolareggiate RELAZIONI DI STIMA valorizzate,

tutta la libertà necessaria non solo per la gestione pubblicitaria di 'semplici' AVVISI ON LINE DI VENDITE GIUDIZIARIE in area nazionale, ma anche tutte quelle altre opportunità che il mercato di trading internazionale puo' offrire, anche nel breve periodo, a quelle società finanziarie che collaterizzando degli assets anonimi in loro legale temporanea custodia e piena disponibilità, tramite i migliori strumenti finanziari e giuridici delle aree in cui le medesime società hanno registrato le loro filiali, (Trust, Structured investment vehicle (SIV) , Special Purpose Vehicle (SPV)... ) , possono trarne vantaggio speculativo legale ma ovviamente non legittimo, poiché tutto ciò sarebbe in evidente palese Frode dei diritti sia del Debitore originario che dei Creditori del medesimo, oltre che in piena Frode e Disonore nei riguardi degli Operatori e Shareholders dei mercati di trading internazionali.

I 15 sottoscrittori della predetta Denuncia chiudono la medesima con quanto segue:
 

“…. Pertanto, poiché un'economia senza giustizia è una grande impostura, un grande sopruso, quali componenti della popolazione italiana e parti lese, reputiamo che sia da accertare quanto prima SIA tutta l'operatività collegata all'Esternalizzazione di Assets Immobiliari nazionali rilasciati da tempo in mani private, CHE l'intera operatività del predisponendo Portale Vendite Pubbliche, in quanto abbiamo il fondato sospetto che, nelle pieghe delle suesposte operazioni di Affidamento             / Outsourcing vi sia ampio margine da parte di chicchessia, per attuare in INTERVERSIONE DI POSSESSO, anche tramite FALSE DICHIARAZIONI per l'APPROPRIAZIONE INDEBITA di FONDI e BENI, azioni di FRODE IN OPERAZIONI DI TRADING INTERNAZIONALE, “

e

“quali membri rappresentanti del CVAC nation ITALIA (Creator's Value Asset Center -UCC#2017-134-9716-7), oltre che anticiparvi in questa sede le nostre  forti perplessità” su un'operatività giudiziale che già di per se accentua l'impatto della crisi economica sull'attuale già declassato sociale italiano, le cui risultanze assodate potrebbero avere ulteriori ripercussioni sia sulla credibilità dei Bilanci depositati annualmente dalla “Republic of Italy” alla Securities and Exchange Commission di WA. DC, che sulla “bontà” dell’offerta finanziaria di Attori importanti dell’attuale sistema finanziario europeo e che potrebbero inoltre portare sperequazioni sia nel mercato medesimo che, purtroppo, nel relativo sottostante sociale, ci facciamo parte diligente sia nel denunciare agli Organi di Controllo Internazionali in premessa quanto sopra, che nel rimarcare agli Agents della Republic of Italy elencati all'inizio della presente denuncia, un loro intervento, anche di confutazione fondata e documentata punto per punto in merito, entro e non oltre 10 gg dalla data di ricezione della presente Registered Email.

Il silenzio in questo caso sarebbe solo confirmatorio.

Ci riserviamo il diritto di attuare tutte le ulteriori azioni, anche risarcitorie, necessarie, sia insede nazionale che in sede internazionale, a tutela della Verità, dei nostri Diritti e della Nostra Nazione.”

L'intera denuncia, anche in italiano, è visibile al link
http://cvacnationitalia.it/index.php/pubblicazioni-legali.
By: andrea.daga, maria teresa.sechi 

Gruppo CVAC nation Italia - https://www.facebook.com/groups/1541425245892286/
Seguito e Continua su:  http://cvacnationitalia.it/  + Sovranita' Individuale

Corte di Giustizia Europea (2015):
STOP ai pignoramenti delle prime case anche per le Banche e le finanziarie. In allegato il testo della sentenza in italiano


Tratto in parte da:
http://www.ilnavigatorecurioso.it/

Avv. Marco Mori al Parlamento Europeo, contro questa EuroDittatura Criminale - Aprile 2016

Precisazione
Questo Pianeta e' retto da soggetti "malefici" (che stanno facendo-compiendo il loro mandato...),
perche' questa Terra e' la "prigione" della Galassia ed e' quindi l'INFERNO (luogo di continuo dolore),
nel quale ci siamo re-incarnati e viviamo in questo "purgatorio",
per imparare tutti quanti NOI = IO SONO ma e soprattutto la nostra mEnte personalizzata piu' o meno bene,
a distinguere cosa e' il "bene" che da Gioia, piacere per TUTTI, dal "male" (...cio' che non e' ancora bene),
che da' sofferenza e dolore a noi tutti....che e' nei fatti la mancanza di AmOr !

Una volta imparato cio'....la nostra personale Vita cambiera' ed alla nostra morte=trapasso,
ci recheremo nelle dimensioni (Terre) ove l'
AmOr "abita" ed e' la normale costituzione del sociale..
..questo e' il progetto Vita Infinita, dell'INFINITO - INFINITA' !


Le Piramidi mondiali della Mafia = Stati = Banche
In Italia (ma cosi e' anche in tutte le altre nazioni del mondo),
....nasce e si forma nei Comuni,
....si amplifica nelle Province,
....si consolida nelle Regioni
....si Istituzionalizza nello Stato, per mezzo delle Lobbies e di certi politici che governano...
....si fortifica nelle Unioni di Stati (es. EU-US-ONU-FMI ecc.), con gli uomini immessi al comando dai Banchieri,
....si rilancia e si riconsolida nel mondo, con le Multinazionali detenute dai Banchieri e dai loro amici-soci,
....viene sempre Gestita dai Banchieri ... per il fatto che stampano-digitano "denaro" dal NULLA (a costo ZERO),
....per loro e per i loro amici....e li prestano con interesse agli stati ed ai sudditi dell'Impero
...il tutto per il "dio" denaro (capitale) che mantiene il Potere a chi lo gestisce (i Banchieri = NWO),
.....sugli Schiavi del mondo (il popolo ignorante) !


Se noi che siamo sotto alla base della piramide della Schiavitu', ci svegliamo, ci muoviamo,
agitandoci e ribellandoci a questa schiavitu', tutto cio' che sta sopra,
cioe' l'IMPERO del male, crolla in pochissimo tempo !
 
 
 


Il risultato e' che  tutti noi Esseri Viventi viviamo male in questo Pianeta, gestito, controllato, sottomesso e schiavizzato da questi CRIMINALI = i BANCHERI ed i "Religiosi"

 

"L'attuale creazione di denaro dal nulla operata dal sistema bancario è identica alla creazione di moneta da parte di falsari. La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto" (By Maurice Allais, premio Nobel per l'economia)

Gia' nell'Impero Romano si parlava e si attuava la "Sovranita' Monetaria" da parte dello stato:
Ecco una seria e documentata ricerca storica: Sovranita’ Monetaria, nella Roma antica !
Le lotte contro Nerone che l’applicava, e ci hanno lavorato contro, non solo il senato di Roma e gli usurai romani ma anche i cosiddetti, san Pietro e san Paolo i “grandi” del vangelo che erano in combutta  con gli oppositori di Nerone !


Vista l'importanza storico sociale di questo percorso, specialmente in questo periodo di crisi generato dalla truffa del'oligarchia bancaria che addebita agli stati la moneta invece di accreditarla, generando povertà e suicidi, rendiamo pubbliche le prime due pagine del IV capitolo del libro "L'ultimo Faraone - Erode Gesù", in prossima uscita. Nel libro oltre ad altre prove del fatto che il Gesu' re era il figlio di Erode il Grande e nipote della regina Cleopatra, portiamo anche prove storico documentali dell'implicazione di Paolo e Pietro nella congiura dei Pisoni nell'incendio di Roma, attribuito ingiustamente a Nerone.
Capitolo IV
Lo sbarco a Roma degli Erodiani e l'incendio sotto Nerone
Nerone è una figura alquanto controversa storicamente. Un imperatore fatto passare per un folle, da documentari, film e colpevolizzato di aver incendiato Roma. Vediamo il suo operato politico sociale per vedere se la figura da folle che è stata plasmata su di lui è realistica oppure frutto di una storia che vede essere scritta sempre dai vincitori, che cercano sempre di gettare fango sui personaggi scomodi.
Come divenne imperatore Nerone elargì subito 400 sesterzi ai cittadini di Roma, assicurando inoltre una pensione fino a mezzo milione di sesterzi l'anno ai membri del senato in difficoltà economiche. Infine distribuì frumento gratuito ogni mese ai pretoriani.
A livello politico cercò di ridare dignità alla magistratura del consolato facendo in modo che la carica durasse almeno sei mesi, nominando dai due ai quattro consoli ogni anno.
Tra il 55 ed il 60 d.C. Nerone assunse il consolato per ben quattro volte, mantenendolo per l'intero anno nel 57 d.C., e quando il senato gli propose di acquisirlo a vita rifiutò. La stessa moralità politica non si trovava nella vecchia classe politica, tanto che Seneca nel 58 d.C. fu accusato da Suillius, console nel 50 d.C. sotto l'imperatore Claudio, che si chiese come aveva fatto ad accumulare in soli quattro anni trecento milioni di sesterzi; osservazione che gli costò un tentato processo a cui Nerone si oppose.
A livello giuridico Nerone introdusse l' intra cubiculum principis, ovvero l'abolizione delle procedure segrete e discrezionali, cambiando la prassi che prevedeva di emettere la sentenza lo stesso giorno del processo, ponendo un limite anche alle onerose parcelle degli avvocati e dei delatori, il cui compenso fu demandato all'erario.
Questi provvedimenti gli misero contro molte persone della politica e dell'aristocrazia romana, arrivando persino a far processare e condannare per mala gestione delle provincie, governatori che lo stesso imperatore aveva nominato.
Un imperatore scomodo che tra il 54 ed il 61 d.C. arrivò a processare dodici governatori, arrivando persino ad impedirgli di allestire i famosi spettacoli “circensi” tra gladiatori e bestie feroci, in cui spese di allestimento erano a carico dei contribuenti. Si inimicò anche la classe aristocratica vietando ai residenti in Egitto di possedervi terre per costituirvi dei latifondi.
Ma la goccia che fece traboccare il vaso per la classe politica e aristocratica romana fu la riforma monetaria di Nerone, i cui prodromi li troviamo nel 57 d.C., quando tolse il controllo dell'aerarium Saturni (amministrazione della tesoreria) al senato, al cui posto mise i praefecti aerarii Saturni, facendo sì che i prefetti fossero senatori di rango del pretorio scelti direttamente da Nerone, con la conseguenza che il senato perse il potere di coniare moneta.
La riforma monetaria avvenne tra il 63 e il 64 d.C., con relativo abbassamento del piede dell'aureus ed au un contemporaneo aumento del rapporto del denarius rispetto all'aureus.
Rapporto aureus 1 denarius 25
Prima di Nerone 1/40 di libbra (7,7 grammi d'oro)1/84 di libbra (3,7 grammi d'argento)
Rapporto 1 grammo d'oro 12 grammi d'argento
Riforma di Nerone del 63-1/45 di libbra (7,3 grammi d'oro)1/96 di libbra (3,25 grammi d'argento)
Rapporto 1 grammo d'oro 11 grammi d'argento
Con questa riforma Nerone cercò di riavviare l'economia attraverso un aumento della moneta circolante, portando al contempo un utile nelle casse dello stato ed il vantaggio delle classi medie di non usare l'aureus ma il denarius, con danno dei ricchi che avevano tesaurizzato l'aureus.
Ma notevoli furono anche le riforme che Nerone fece in tema di fisco, innanzitutto con l'abolizione della portoria, ovvero l'abolizione delle tasse che si pagavano nei porti, eliminando i dazi di entrata e uscita delle merci che si scambiavano nelle varie provincie dell'impero, rendendo libera la loro circolazione. Ovviamente questo significava una diminuzione delle entrate tributarie da parte dell'erario, che venivano compensate da un aumento del volume delle tasse di compravendita, cui segui un moderato aumento delle tasse dirette.
L'abolizione dei dazi danneggiava sopratutto i senatori, che erano in primis i grandi proprietari terrieri italiani, che dovevano ora fronteggiare una maggior concorrenza da parte dei produttori delle altre provincie fuori dell'Italia.
Non solo, anche i cavalieri, ovvero gli appaltatori delle tasse, avrebbero visto scomparire una fonte principale del loro reddito, a tutto vantaggio della popolazione che vedeva diminuire il costo della vita.
Fu a questo punto che il senato, controllato in gran parte dai ricchi proprietari agrari, cercò di contrastare Nerone impedendogli di procedere con la sua riforma fiscale, cui l'imperatore reagì emanando altri provvedimenti come l'abolizione delle sopratasse inventate dagli appaltatori, esenzione delle tasse per le navi mercantili che trasportavano il grano a Roma, rendendo pubbliche le norme fino ad allora segrete per l'esazione delle tasse, che non potevano inoltre essere richieste dopo un anno, e dando infine la precedenza ai processi contro gli appaltatori delle tasse.
Queste furono le vere cause scatenanti che portarono alla famosa congiura dei Pisoni contro Nerone che vide anche l'implicazione di Paolo e Pietro.
By Alessandro De Angelis - vedi: Falsificazioni storiche

Nell'INTERVISTA RADIO di ERIC JON PHELPS e BARRY CHAMISH (del 21 AGOSTO 2012) parlarono e descrissero:
GUERRA INFORMATICA, 11 SETTEMBRE, CITY of LONDON CORPORATION, il PAPA, PIRATI MERCANTI e il COMMERCIO d'OPPIO, OMICIDIO di LINCOLN e CONNESSIONI fra NEW AGE e TRANSUMANESIMO


vedi anche: La struttura della TRUFFA EUROPEA + Uscite da Matrix in tre mosse, vedi QUI

L'Europa che NON conosci, qui nell'Invisibile Parlamento Europeo,  si decidono i destini di centinaia di milioni di persone che vi abitano !


Chi ha creato la Federal Reserve Bank ?

Nell' anno 1776, Thomas Jefferson dichiarava: “Se gli Americani consentiranno mai a banche privati di emettere il proprio denaro, prima con l'inflazione e poi con la deflazione, le banche e le grandi imprese che ne cresceranno attorno, priveranno la gente delle loro proprietà finché i loro figli si sveglieranno senza tetto nel continente conquistato dai loro padri. Il potere di emissione va tolto via dalle banche e restituito al popolo, al quale esso appartiene propriamente.” By Thomas Jefferson

Infatti purtroppo i privati hanno preso il sopravvento negli US ed hanno creato la Federal Reserve Bank, F.E.D., prestando denaro con interesse allo Stato US....interessi che i sudditi americani di quello stato US privato debbono pagare...
Federal Reserve
Il Federal Reserve System, conosciuto anche come Federal Reserve e, ancora più semplicemente, come la FED, è la banca centrale degli USA, corrisponde quindi alla nostra Banca d’Italia o alla BCE se ci si riferisce alla Unione Europea.
Si tratta di un’istituzione fondata nel 1913 (NdR: da banchieri/finanzieri privati) che divenne però operativa solo nel 1916. Nasce come struttura privata indipendente dal governo americano, e ha obiettivi pubblici perseguibili anche attraverso la presenza di privati. L’indipedenza della Federal Reserve (NdR: dal governo US) è certificata dal fatto che le decisioni prese dalla banca centrale non vengono in alcun modo ratificate da organi che rispondano al potere esecutivo o legislativo degli Stati Uniti.
La struttura della Fed è organizzata in questo modo: un’agenzia governativa centrale, nota come il Board of Governors of the Federal Reserve System, che ha sede nel distretto di Washington D.C. (NdR: per cui fuori dalla giurisdizione degli US) e presieduta da 7 governatori nominati direttamente Presidente degli Stati Uniti, e 12 Federal Reserve Bank regionali, organizzate come enti di diritto privato, azioni e titoli delle FED regionali possono essere detenuti e gestiti solo da banche americane.
Detenere titoli della FED è condizione necessaria affinché la Federal Reserve sia organo di vigilanza per quell’istituto bancario, non è però condizione obbligatoria, una banca può comunque decidere di essere controllata da altri soggetti abilitati quali, per esempio: l'Office of the Comptroller of the Currency (OCC) e la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC).
Possedere le azioni delle banche di riserva federale significa non poterle vendere, negoziate o date in pegno, hanno dividendi che, per legge, corrispondo al 6 per cento annuo, il rimanente della quota viene trasferito al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.
Fra i compiti principali di Board e 12 Reserve Bank c’è la responsabilità di vigilare sugli intermediari finanziari e relative attività, nonché monitorare l'offerta di servizi bancari a istituti di credito e al Governo stesso.
Uno degli organi più importanti del Federal Reserve System è il FOMC (Federal Open Market Committee), che ha il compito di definire le operazione da compiere sul mercato aperto, è l’organo attraverso il quale la FED riesce a influenzare i tassi di interesse sui mercati monetari e finanziari.
Notizie e approfondimenti sulle indicazioni che dalla FED arrivano per i mercati finanziari, le direttive sulla politica monetaria, l’andamento dei prezzi e dei tassi di interesse negli USA.
Tratto da: wallstreetitalia.com


vedi:
Origini segrete della Banca d'Inghilterra

Come si e' creato il sistema di SCHIAVITU' FINANZIARIA e BANCARIA nel mondo intero
:
L’Inghilterra nel tardo medio evo, già attivamente presente nei principali mercati mondiali, si trovò a fronteggiare in quel periodo una stretta finanziaria: tra il 1642 e il 1647 orafi e mercanti avevano contribuito al finanziamento della “rivoluzione” di Oliver Cromwell – che sottometterà Irlanda e Scozia al giogo britannico, aprirà le porte dell’Isola agli Ebrei (espulsi dalle isole britanniche dal 1290 dopo una serie di casi di crimini rituali) e, per un breve periodo, decapiterà la dinastia sostituendola con una propria dittatura d’impronta ultra-conservatrice protestante – ma quando venne ripristinata la monarchia (alla fine del XVII.mo secolo) le casse dello Stato erano vuote.
Il “Currency Act” venne varato essenzialmente come programma di prelievo fiscale dalle colonie americane per pagare gli interessi alla Banca d’Inghilterra.
Sarà la decisione britannica di far approvare il “Currency Act” nel 1764 a provocare deliberatamente nelle colonie d’oltre oceano una grave depressione che aumentò la disoccupazione: da quello che fu un vero e proprio atto di guerra economica avrà inizio la guerra d’indipendenza che porterà alla formazione degli Stati Uniti d’America.
Nell’ottenere l’Atto di autorizzazione ad aprire la Banca d’Inghilterra nel 1694, William Paterson affermò: “The Bank haths benefits of interest on all money which it creates out of nothing” – “la banca beneficia degli interessi su tutto il danaro che essa crea dal nulla”

Patterson riunì un cartello di ricchi mercanti, si appellò ai più noti presta monete del Regno e decise di concedere a re Guglielmo III (che governò dal 1689 al 1702) un prestito di 1,2 milioni di sterline con tassi d’interessi annui dell’8% e la promessa reale che istituiva la creazione di quella che sarebbe diventata la Banca d’Inghilterra (istituita ufficialmente il 27 luglio 1694) notoriamente rinomata anche come The Old Lady of Threadneedle Street, la vecchia signora di Threadneedle Street, dal nome della strada in cui si trova dal 1734.
Il sistema bancario inventato da Patterson si reggeva su una colossale truffa, la stessa che da quel fatidico 1694 fino ai giorni nostri, regge le sorti del sistema bancario e finanziario internazionale: l’uso dei “certificati” o ricevute che sostituivano i depositi in oro dei privati cittadini.
Così come l’energia elettrica nasce nella lampadina così il valore monetario nasce nel pezzo di carta che sta in tasca di ogni cittadino che lo spende lavorando e vivendo.
Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
La storia del Grande Capitale cosmopolita gronda di sangue: è la storia di un’entità rapace e sciacallesca che ha divorato le carni delle vittime di conflitti e tragedie che hanno investito negli ultimi tre secoli l’intera umanità.
E’ la storia dei grandi usurai che sono alla guida del Sistema Mondiale di sfruttamento: due o trecento famiglie, 1200 nominativi, qualche migliaia di individui ‘affiliati’ che controllano e determinano le sorti del pianeta.
 


Il sistema finanziario spiegato ad un bambino:
 


Sovranità Violata - CERTIFICATO di NASCITA è anche TITOLO
(finanziario) di STATO, con il TUO NOME scritto in MAIUSCOLO, su quel "Bond-titolo-certificato di nascita" emettono del denaro con il tuo NOME E COGNOME che gestiscono loro, SENZA avvisarti.... ! per cui legalmente puoi riprenderti il tuo denaro ! (Reato penale anche perche' trattasi di furto di identita' e di denaro, con uso a scopo di SCHIAVITU')
Il Furto d'identità (in inglese = Phishing) è solitamente un “crimine d'opportunità”, in quanto un utente potrebbe diventare una inconsapevole vittima per il solo motivo che i propri dati personali non sono adeguatamente protetti. La ricerca e il commercio di dati personali fanno parte di un fenomeno in continua espansione, che questi presunti stati delinquenti, attuano da sempre sui loro sudditi. In Italia l'
Identity Theft: il furto d'identità in rete punito ex art. 494 codice penale

 

La nascita delle Banche - una storia italiana: COSA E' UNA BANCA
Per gli economisti, un’istituzione finanziaria è una banca se e solo se svolge le seguenti tre funzioni: 
- prestare denaro, 
- ricevere denaro in deposito
- creare moneta dal Nulla.
Le prime due funzioni sono intuitive: è in banca, infatti, che normalmente ci rechiamo per depositare il nostro risparmio e per chiedere un mutuo o qualche altro tipo di prestito.

Per la terza funzione invece, bisogna sgombrare il campo dall’ambiguità sul significato del termine ‘moneta’.
Nel linguaggio quotidiano, infatti, moneta è sinonimo di banconote e non c’è dubbio che è proibito crearle dato che può farlo un solo soggetto, la Banca Centrale Europea attraverso le zecche.
NON e' esatto.
Per gli economisti, tuttavia, per moneta si intende la totalità dei mezzi di pagamento che normalmente usiamo per i nostri acquisti. Le banconote sono sicuramente un mezzo di pagamento ma, oltre ad esse, usiamo anche assegni, bancomat, carte di credito etc, basti pensare che la somma degli acquisti effettuati con questi strumenti creati dalle banche supera, anche di molto, la somma del valore delle banconote in circolazione.

Il dove e quando nascono le banche è una storia tutta italiana, ambientata nelle ricche città del centro-nord agli inizi dell’epoca rinascimentale. A quel tempo, almeno sotto il profilo dello sviluppo economico e sociale, l’Europa era dominata da due regioni – le Fiandre ed il Nord-Italia – entrambe con fiorenti manifatture e connesse l’una all’altra da una fitta rete di relazioni commerciali. Le merci attraversano le Alpi nei due sensi oppure viaggiano via mare. Erano trasporti lunghi, difficili e non privi di rischi. A partire dal trasporto dell’oro, il corrispettivo con cui venivano scambiate le merci.

L’oro era l’unica forma di moneta, l’unico mezzo di scambio del tempo. Si presentava in vari conii, uno per ogni città-stato. Il valore di ogni moneta, fosse un ducato di Venezia o un fiorino di Firenze, era rigidamente proporzionale al contenuto di oro presente in essa. Oltre alle manifatture per le esportazioni ed ai commerci, un’altra attività era piuttosto fiorente nelle città italiane, si trattava dell’oreficeria. Gli orefici, oltre ad essere molto ricchi, disponevano anche di robusti forzieri e robusti guardiani per cui, agli occhi degli altri mercanti, dovevano sembrare le persone giuste a cui affidare in custodia l’oro che serviva per il commercio.
Dobbiamo allora immaginare che ad un certo punto, da qualche parte in Toscana oppure a Genova, un orefice abbia iniziato ad offrire un servizio di deposito, ovvero la prima funzione che caratterizza una banca moderna. Il depositante si recava presso il negozio dell’orefice con il gruzzolo e l’orefice rilasciava una ricevuta che poi sarebbe stata usata in futuro: non tanto per ottenere la restituzione dello stesso gruzzolo consegnato ma, più semplicemente, per ottenere una quantità d’oro equivalente a quella consegnata, magari al netto di un piccolo compenso per il servizio di custodia offerto. La ricevuta si chiamava “nota di banco” perché era solitamente firmata sul banco dell’orefice.
La nascita della figura dell’orefice-custode rappresenta il primo passo nella direzione della nascita dell’istituzione della banca. Un secondo passo fu compiuto con l’invenzione di qualcosa di molto simile al moderno assegno. Accadde quando un mercante italiano di cui purtroppo non conosciamo il nome, propose ad un collega fiammingo di ricevere in pagamento non una certa quantità di oro, ma la “girata” di una nota di banco che attesta il deposito della stessa quantità presso qualche orefice-custode.

La girata delle note di banco facilitò di molto gli scambi commerciali e si rivelò subito un successo. Non occorreva più andare in giro per l’Europa con borse piene d’oro attaccate alla cintola. L’oro rimaneva al sicuro nei forzieri degli orefici-custodi. Al posto dell’oro cominciarono a circolare le note di banco che, per ovvie ragioni, risultavano più facili da trasportare e meno appetibili per i rapinatori.

Prima di continuare la nostra storia, conviene tuttavia soffermarsi sulla figura degli orefici-custodi: non possiamo infatti considerarli una forma embrionale di banca. Essi ricevevano in deposito il denaro ma non svolgevano ancora le altre due funzioni caratteristiche della banca: il prestito di denaro e la creazione di moneta. L’innovazione rappresentata dalla circolazione delle note di banco in sostituzione dell’oro era resa possibile da un unico elemento, l’affidabilità degli orafi-custodi, la loro ricchezza e la fama dei loro robusti forzieri.

Cosa accadde poi ? Un custode-orefice, del quale non ci è pervenuto il nome, maturò prima degli altri l’idea di ricavare profitto dal prestare ad altri l’oro accumulato non suo. A lui va il merito di essere il primo proto-banchiere.

Dobbiamo dunque immaginare che un mercante bisognoso di credito si sia rivolto a questo proto-banchiere per avere oro in prestito e questi, invece di consegnargli materialmente il gruzzolo, gli abbia consegnato una nota di banco in cui riconosceva al titolare una certa quantità di oro. D’altra parte, per il mercante la nota di banco era del tutto equivalente al gruzzolo se poteva poi essere usata negli scambi proprio come se fosse oro. L’operazione appena descritta rende l’orafo-custode un proto-banchiere perché sorgono contemporaneamente le altre due funzioni tipiche della banca, la concessione di prestiti e la creazione di moneta. Infatti, attraverso l’emissione di note di banco in eccesso rispetto all’oro posseduto nei forzieri, non solo venivano concessi dei prestiti ma creava moneta proprio nell’accezione degli economisti che considerano moneta tutto ciò che viene accettato negli scambi. Le proto-banche creavano dunque moneta emettendo più note rispetto all’oro posseduto e aumentando, di conseguenza, l’ammontare complessivo dei mezzi di pagamento.

Non rimane che chiarire un ultimo punto.
Avendo gli orafi-banchieri firmato più note di banco rispetto all’oro posseduto non si erano incamminati verso un sicuro dissesto finanziario ?
La risposta a questa domanda è negativa dal momento che essi sottoscrivevano le note solo a fronte di prestiti, aumentando di conseguenza anche i loro crediti. Il rischio a cui invece si sottoponevano razionalmente era il cosiddetto rischio di non essere liquidi. Illiquidità non è sinonimo di insolvenza ovvero di incapacità di onorare i propri debiti. L’illiquidità può sorgere anche quando il bilancio è sano ma si hanno debiti che i creditori possono esigere immediatamente e crediti che non sono invece immediatamente esigibili.
E tale era appunto la situazione degli orafi-banchieri. Avevano concesso dei prestiti a termine ma i loro debiti erano immediatamente esigibili dato che non potevano rifiutarsi di consegnare immediatamente l’oro qualora un portatore di una nota si fosse presentato al banco. Ma, come sottolineato, gli orafi-banchieri si sottoponevano “razionalmente” al rischio di illiquidità nel senso che, tutto sommato, si trattava di un rischio calcolato. In fondo, tutto quello che bisognava fare era evitare che troppi titolari di note si presentassero al banco lo stesso giorno per reclamare la restituzione del proprio oro.

Le banche moderne sono diverse dall’orafo banchiere per molti aspetti ma le tre funzioni di base rimangono le stesse.
L’oro è stato sostituito dalle banconote della Banca Centrale Europea mentre le note di banco sono state sostituite da assegni, carte di credito ed altri strumenti di pagamento. Tranne rari casi, difficilmente assistiamo oggi ad una corsa agli sportelli da parte dei depositanti.
E questo perché esistono regole ed istituzioni che, nel tempo, hanno rafforzato e conservato la fiducia degli individui nel sistema bancario. Nel nostro Paese, se una banca fallisce, ciascun correntista è assicurato per una cifra superiore a 100 mila euro grazie all’intervento del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. 
Pochissime persone detengono una cifra così elevata sul conto corrente per cui, in caso di fallimento, quasi nessuno rischia veramente di perdere i propri risparmi. Si tratta della copertura più elevata all’interno dei paesi dell’area euro[1].
[1] Demirguc-Kunt A., Karacaovali B. e Laeven L., Deposit Insurance Around the World, A comprehensive Database, 2005, World Bank.
Tratto da: feduf.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Le QUATTRO GRANDI BANCHE di WALL STREET e le OTTO FAMIGLIE COLLEGATE che DOMINANO la FINANZA MONDIALE.
I media russi che trasmettono informazioni in forma alternativa (rispetto ai media occidentali) si sono presi la briga di sviscerare e segnalare in modo specifico quali siano gli oligopoli finanziari anglosassoni- le quattro mega banche- che hanno il controllo della finanza mondiale, come è venuto alla luce dai risultati inquietanti di una ricerca fatta da “Russia Today”:
 queste sono BlackRock, State Street Corp,- FMR/Fidelity,- Vanguard Group. E’ risultato fra l’altro che, anche che la “privatizzazione globale dell’acqua” viene attuata dalle stesse megabanche di Wall Street, in concomitanza con la Banca Mondiale, fatto questo che arreca benefici nel suo insieme al nepotismo dinastico della famiglia Bush (grande famiglia di petrolieri), i cui componenti stanno cercando anche di prendere il controllo delle fonti d’acqua dell’Acuífero Guaraní in Sud America, una delle maggiori riserve d’acqua dolce del pianeta.
Già nel 2012 il precedente legislatore texano Ron Paul –padre del candidato presidenziale Rand, uno dei creatori del poi rinnegato “Partito del Te”, venuto poi meno, ma che è stato anche uno dei migliori esperti fiscali degli Stati Uniti- aveva segnalato che i Rothschild possiedono le azioni delle 500 principali multinazionali riportate nella rivista Fortune che sono controllate a loro volta dalle quattro grandi banche di Wall street (“the Big Four”): la BlackRock, la State Street, FMR/Fidelity e Vanguard Group (che strana coincidenza). Adesso Lisa Karpova (LK), della Pravda.ru, è riuscita a penetrare,con la sua indagine, nei dedali della finanza globale ed ha commentato che si tratta di ” sei, otto o forse 12 famiglie, che sono quelle che veramente dominano il mondo, pur sapendo che è un mistero difficile da decifrare”.

Questo l'elenco delle Banche controllate dai Rothschild:
http://bloginfo.educate-yourself.eu/2013/03/list-of-banks-owned-by-the-rothschild-family/
http://humansarefree.com/2013/11/complete-list-of-banks-ownedcontrolled.html?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=facebook&utm_source=socialnetwork&m=0

Novembre 2017 - Israele
Uno yacht misterioso ha attraccato al porto di Geddah, e – sotto la protezione di reparti armati –  caricato di valige contenenti  un  miliardo di dollari in contanti.
Non sono denari che finiranno mai rivelati nei "Panama Papers", non c’è pericolo. 
Secondo l’informatore segreto, l’edificio della Knesset (il parlamento ebraico), costruito grazie ad una donazione di David de Rothschild, conserva nei suoi sotterranei, molto in fondo,  un vero Fort Knox  - un tesoro finanziario gestito dai Rothschild ed  immune da ogni inchiesta o controllo.   Ma  questa,... sicuramente... è una "fake  news".....

COME PUO’ ESSERE POSSIBILE che ESISTA in PIENO SECOLO XXI, un secolo ultra tecnologico e di trasparenza democratica (secondo gli apologeti del progresso, ben controllati anche loro) tanta opacità per arrivare a conoscere coloro i quali sono i plutocrati mega banchieri oligopolisti/oligarchici che detengono le finanze del pianeta ?
LK arriva alla conclusione che le otto ridotte famiglie , che sono state ampiamente citate nella letteratura, non si trovano lontane dalla realtà:
Goldman Sachs, Rockefellers, Loebs Kuhn e Lehmans a New York, i Rothschild di Paris/Londra, i Warburgs di Amburgo, i Lazard di París, e Israel Moses Seifs di Roma. Vada pure avanti la polemica per cui, a mio giudizio, la lista risulta incompleta e non sono tutti quelli che vi si trovano e neppure tutti sono quelli che compaiono.
LK ha ha iniziato l’”inventario delle maggiori banche del mondo” e si è accertata dell’identità dei loro principali azionisti, così come di quelli che “prendono le decisioni”.
Qualcuno potrà criticare, non senza ragione, che l’inventario di LK non arriva alla sofisticazione di Andy Coghlan e Debora MacKenzie, della rivista scientifica “New Scientist”, i quali rivelano la plutocrazia bancaria e le sue reti finanziarie - l’1% che governa il mondo -, basandosi in una ricerca di tre teorici dei “sistemi complessi”, che tuttavia alla fine dei conti, i risultati della ricerca coincidono in forma sorprendente, nonostante la sua semplicità di sistema di indagine.
LK ha scoperto che le sette mega banche di Wall Street che controllano le principali multinazionali (corporations) globali sono Bank of America, JP Morgan, Citigroup/Banamex, Wells Fargo, Goldman Sachs, Bank of New York Mellon e Morgan Stanley.

LK ha verificato che le megabanche del tempo passato erano controllate a loro volta dal nucleo dei “Quattro Grandi (The Big Four)”: BlackRock, State Street Corporation, FMR/Fidelity e Vanguard Group.

QUESTE SONO le TRACCE dei CONTROLLANTI di CIASCUNA delle SETTE MEGABANCHE.
1 - Bank of America:
State Street Corporation, Vanguard Group, BlackRock, FMR/Fidelity), Paulson, JPMorgan, T.Rowe, Capital World Investors, AXA, Bank of NY Mellon.
2 - JPMorgan:
State Street Corp., Vanguard Group, FMR/Fidelity, BlackRock, T. Rowe, AXA, Capital World Investor, Capital Research Global Investor, Northern Trust Corp. e Bank of Mellon.
3 - Citigroup/Banamex:
State Street Corporation, Vanguard Group, BlackRock, Paulson, FMR/Fidelity, Capital World Investor, JPMorgan, Northern Trust Corporation, Fairhome Capital Mgmt e Bank of NY Mellon.
4 - Wells Fargo:
Berkshire Hathaway, FMR/Fidelity, State Street, Vanguard Group, Capital World Investors, BlackRock, Wellington Mgmt, AXA, T. Rowe y Davis Selected Advisers.
5 - Goldman Sachs:
“I Quattro Grandi”, Wellington, Capital World Investors, AXA, Massachusetts Financial Service y T. Rowe.
6 - Morgan Stanley:
”I Quattro Grandi”, Mitsubishi UFJ, Franklin Resources, AXA, T.Rowe, Bank of NY Mellon e Jennison Associates.
7 - Bank of NY Mellon:
Davis Selected, Massachusetts Financial Services, Capital Research Global Investor, Dodge, Cox, Southeatern Asset Mgmt… e “I Quattro Grandi”.

Dei Quattro Grandi che dominano le sette megabanche e che godono di sovrapposizioni ed incroci azionari, si evidenziano soltanto quelli che controllano State Street y BlackRock.
1.- State Street: Massachusetts Financial Services, Capital Research Global Investor, Barrow Hanley, GE, Putnam Investment e… “I Quattro Grandi (Loro stessi sono azionisti !).
2.- BlackRock: PNC, Barclays e CIC.

COME ESEMPIO delle SOVRAPPOSIZIONI ed INCROCI AZIONARI, si può prendere la PNC Bank, che viene controllata da tre dei “Quattro Grandi”: BlackRock, StateStreet y FMR/Fidelity.
Nel suo libro “La Guerra delle Valute”, l’autore cinese, Song Hongbing , catalogava in questo ai Rothschild come la famiglia più ricca del pianeta, con un capitale accumulato di 5 milioni di milioni di US. $. Se i Rothschild fossero un paese, avrebbero avuto quindi, il quinto posto del ranking globale dietro il PIL di 7, 3 milioni di milioni di US. $ dell’India (quarto posto), e maggiore del Giappone, di 4,8 milioni di US-$, quinto posto, prima della Germania (sesto posto), della Russia (settimo posto), del Brasile (ottavo posto) e della Francia (nono posto).
Io avrei citato un articolo delle stesso Economist - anche questo di proprietà, come il Financial Times, del gruppo Pearson - tutti controllati dalla Black Rock, uno dei “Big Four” -, in cui si dimostrava quali fossero le multinazionali controllate dalla Black Rock: essendo questa la principale azionista della Apple, di ExxonMobil, di Microsoft, GE, Chevron, JP Morgan, P&G, Shell, Nestlé, senza contare la sua proprietà del 9% delle azioni di Televisa. Secondo i risultati ottenuti dalla ricerca svolta da Lisa Karpova e dalla sua equipe, i “Big Four” controllano inoltre le maggiori multinazionali anglosassoni:
Alcoa; Altria; AIG; AT&T; Boeing; Caterpillar; Coca–Cola; DuPont; GM; H–P; Home Depot; Honeywell; Intel; IBVM; Johnson&;Johnson; McDonald’s; Merck; 3M; Pfizer; United Technologies; Verizon; Wal–Mart; Time Warner; Walt Disney; Viacom; Rupert Murdoch’s News; CBS; NBC Universal.
Come se quanto esposto prima fosse poco, LK commenta che la Federal Reserve USA comprende 12 Banche, rappresentate da un Consiglio di sette persone, che rappresentano i “Big Four”.
In definitiva la Federal Reserve si trova sotto il controllo dei Big Four privati: BlackRock, StateStreet, FMR/Fidelity y Vanguard Group.
A mio giudizio, è molto probabile che esistano imprecisioni che sarebbero il prodotto della stesa opacità dei mega banchieri.
Nella fase della guerra geofinanziaria, quello che conta è la percezione degli analisti finanziari di Cina e Russia che sono arrivati alla determinazione dei Quattro Grandi e delle otto famiglie, tra le quali si evidenziano i banchieri schiavisti Rothschild: controllori nel loro insieme di altrettante mega banche della Federal Reserve. I padroni dell’universo terrestre !

Tratto da: ilfattaccio.org

Ecco i padroni del Mondo, tutte aziende controllate dai maggiori banchieri !

Ecco spiegato chi controlla il Mondo intero:

I miliziani di Iside: l’esercito degli Illuminati, ecco chi lo ha creato e perche’
1°parte - http://antimassoneria.altervista.org/i-miliziani-di-iside-lesercito-degli-illuminati-2parte/
2° parte - http://antimassoneria.altervista.org/i-miliziani-di-iside-lesercito-degli-illuminati/

Comunque la SOLUZIONE a TUTTI i PROBLEMI del MONDO e' GIA' QUI - vedi: Padroni del mondo, e' finita per voi !
Vedi qui i segni del CROLLO dell'elite Finanziaria: http://www.iconicon.it/blog/2015/07/lelite-e-spacciata/
 

Noi e solo NOI siamo il Valore (anche della moneta=denaro, CHE E' e DEVE essere NOSTRO e non delle banche !)

La TRUFFA ed il RAGGIRO di Matrix, il $ixT€ma, ovvero la Bestia=666
 

 
 
 

“Datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importerà di chi ne fa le leggi”
(By
Mayer Amschel Rothschild, fine del 1700 era volgare, capostipite della famosa dinastia bancaria, oggi proprietaria delle principali banche centrali del mondo).
E allora, chi controlla il denaro ? Le banche centrali di tutto il mondo. E chi controlla le banche centrali ?
La Banca dei Regolamenti Internazionali. E se non ci piace quello che la BRI sta facendo, si può fare qualcosa  No (anzi SI), perchè la Banca dei Regolamenti Internazionali è al di sopra della legge dei singoli stati.

Oggi la BRI gode di una totale immunità governativa, non paga tasse e ha una forza di polizia privata. Si tratta di un ente, come aveva previsto Mayer Amschel Rothschild, al di sopra della legge.
E allora, chi controlla il denaro ? Le banche centrali di tutto il mondo.
E chi controlla le ...banche centrali ?  La Banca dei Regolamenti Internazionali. E se non ci piace quello che la BRI sta facendo, si può fare qualcosa ?
No, perchè la Banca dei Regolamenti Internazionali è al di sopra della legge degli stati

Soluzione possibile:
Ma vi e’ una legge al di sopra delle leggi degli "stati" ed e’ la legge dei Diritti dell’Uomo e della NON instaurazione della SCHIAVITU’, cosa che questi stati Criminali, come queste aziende (banche, finanziarie, ecc.), enti, FINZIONI PERSONE GIURIDICHE, hanno creato ed effettuato sulla pelle dei Popoli Sovrani della Terra !
.....per cui se vi e’ volonta e’ possibile fermarli legalmente ! ....denunciandoli nei Tribunali per SCHIAVITU’, a mezzo Truffa ed Estorsione !

Questo e' il Vero POTERE

ECCO I RESPONSABILI di QUELLO che STA ACCADENDO OGGI in tutte le NAZIONI del MONDO E' VOLUTO e
CAUSATO da QUESTI PERSONAGGI (DELINQUENTI PATENTATI e SPECIALIZZATI) che si DEFINISCONO gli "ILLUMINATI",
…GUARDATE BENE le loro FACCE:

1) Lord Jacob de Rothschild
2) His son Nathaniel
3) Baron John de Rothschild
4) Sir Evelyn de Rothschild
5) David Rockefeller
6) Nathan Warburg
7) Henry Kissinger
) George Soros
9) Paul Volcker
10) Larry Summers
11) Lloyd Blankfein
12) Ben Shalom Bernanke.
I dodici apostoli del “male”….e tutta la filiera che essi dirigono e guidano….

Ecco i nomi delle banche-banchieri  che costituiscono il cosiddetto "Federal Reserve" (FED)
Rothschild Bank di Londra
Rothschild Bank di Berlino
Warburg Bank di Amburgo
Warburg Bank of Amsterdam
Lazard Brothers di Parigi
Israel Moses Seif Banche d'Italia
Chase Manhattan Bank di New York
Goldman, Sachs di New York
Lehman Brothers di New York
Kuhn Loeb Bank of New York
Queste sono le banche ebrei e banchieri ebrei, senza girarci intorno. E sono i principali responsabili per tutta questa situazione, anche se sono stati aiutati (potentemente) dalla Corona britannica, il monarca britannico, i vari ordini degli avvocati e dei loro membri, e politici, sia i corrotti e simili all'oscuro, per creare questa gigantesca frode e perpetuare questo criminalità.


La FED Americana cosa e'
?
NON e' né “Federale”, né “Riserva” e neppure una “Banca”
Oggigiorno, è un “sistema”. Ufficialmente, il “Federal Reserve System” mantiene il pieno controllo del dollaro USA, non per servire il popolo americano ma, al contrario, gli interessi dei banchieri privati, che detengono le rispettive tipologie di titoli e partecipazioni.
In pratica, la FED è di proprietà privata per oltre il 95%, non è integrata nel governo statunitense, né sottoposta al controllo di alcun ramo di esso. In essa non c’è nulla di “Federale” in quanto sta del tutto al di fuori del sistema governativo di controlli e bilanciamenti.
Neppure fa da “Riserva” di qualcosa.
Piuttosto essa stampa arbitrariamente tutto il denaro che i mega-banchieri e le élites del potere necessitano per mantenere il mondo “globalizzato” in movimento verso la direzione che auspicano e abbisognano. Ciò include cose come i “quantitative easings” per svariati trilioni di dollari per mantenere Goldman Sachs, Bank of America, CityCorp, Wachovia e JP Morgan Chase felici e “sani”; il finanziamento di operazioni clandestine e terroristiche per rovesciare i governi di Iran, Nicaragua, Argentina, Cuba, Cile, Siria, Libia, Vietnam e molti altri; intraprendere guerre decennali contro Afghanistan, Pakistan, Iraq, Africa e America Latina; sostenere risolutamente il genocidio  in Palestina (NdR: come in vari paesi del mondo) del “piccolo Israele” e il suo “democratico” programma nucleare forte di 400 testate; e mantenere Wall Street perennemente attaccato al respiratore.
Infine, non si tratta assolutamente di una “Banca” nel senso di una istituzione finanziaria che promuove le necessità di credito dell’economia reale a beneficio dei bisogni della vasta maggioranza della popolazione che lavora.
Piuttosto, la FED sostiene i bisogni finanziari del sistema della guerra globale, operazioni segrete, usura, trafficanti di droga, e gli speculatori globali.
La FED non rende conto a nessuno. Chiaramente essa non agisce a favore di “Noi il Popolo” degli Stati Uniti o di qualunque altro Paese. Il suo scopo è servire i circoli del potere globale, che si ritrovano a scadenze regolari per pianificare il governo del mondo tramite entità quali il Council of Foreign Relations, Trilateral Commission, Bilderberg, World Economic Forum e altre che formano parte della odierna, intricata rete planetaria del potere finanziario globale.
Tratto da:
http://www.nexusedizioni.it


Ecco i nomi delle banche-banchieri  che costituiscono la cosiddetta "Federal Reserve" (FED)
Rothschild Bank di Londra
Rothschild Bank di Berlino
Warburg Bank di Amburgo
Warburg Bank of Amsterdam
Lazard Brothers di Parigi
Israel Moses Seif Banche d'Italia
Chase Manhattan Bank di New York
Goldman, Sachs di New York
Lehman Brothers di New York
Kuhn Loeb Bank of New York

Queste sono le banche di banchieri ebrei, senza girarci intorno. E sono i principali responsabili per tutta questa situazione, anche se sono stati aiutati (potentemente) dalla Corona britannica, il monarca britannico, i vari ordini degli avvocati e dei loro membri, e politici, sia i corrotti e simili all'oscuro, per creare questa gigantesca frode e perpetuare questo criminalità.


I ROTHSCHILD (il loro Impero) + I Bankers (banchieri) finanziarono anche Hitler !
Essi hanno sempre fatto enormi affari con la guerra, vendendo armi da una parte e dall'altra, ecco i documenti:
http://www.reformed-theology.org/html/books/wall_street/index.html
vedi questo video...Siamo nella merda: http://www.facebook.com/photo.php?v=1916379804303

....e questo articolo che riassume in sintesi tutte le proprieta', interferenze, commistioni, ecc. di questa famiglia, che ha in mano le redini del pianeta e lo domina:
http://www.attiviamoci.it/vi-presento-i-rothschild-la-famiglia-che-domina-il-mondo/?id=15

I ROTHSCHILD: La  famiglia che DOMINA il mondo ....
Controllano i media, possiedono il petrolio, la moneta ed i governi di quasi tutte le nazioni. I Rothschild sono una famiglia europea che istituì il sistema bancario e finanziario europeo a partire dal tardo XVIII secolo. I banchieri hanno da sempre istigato le rivoluzioni stabilendo il controllo diretto sull'economia e sulla finanza.

Eccovi la Mafia dei Rothschild....

La DINASTIA ROTHSCHILD'S - il POTERE del DENARO

Il Vaticano, gli Illuminati, i Rothschild e il Signoraggio Bancario (Connessioni Occulte)

Rothschild-AltaFinanza-Sionismo-Comunismo-Illuminati

I ROTHSCHILD: dal libro di Pietro Ratto


Come rendere SCHIAVI i popoli della Terra

Amschel Mayer Rothschild, banchiere ebreo tedesco della dinastia finanziaria Rothschild (rinominato dagli ebrei dell'Europa orientale come "il pio Rothschild") nel 1773 riunì 12 influenti banchieri per presentare un piano, in 25 punti, per "dominare le ricchezze, le risorse naturali e la forza lavoro di tutto il mondo".

Egli svelò "come la Rivoluzione Inglese (1640-60) fosse stata organizzata e ...mise in risalto gli errori commessi: il periodo rivoluzionario era stato troppo lungo, l'eliminazione dei reazionari non era stata eseguita con sufficiente rapidità e spietatezza e il programmato "regno del terrore", col quale si doveva ottenere la rapida sottomissione delle masse, non era stato messo in pratica in modo efficace. Malgrado questi errori, i banchieri, che avevano istigato la rivoluzione, avevano stabilito il loro controllo sull'economia e sul debito pubblico inglese".

Rothschild mostrò che questi risultati finanziari non erano da paragonare a quelli che si potevano ottenere con la Rivoluzione Francese, a condizione che i 12 presenti si unissero per mettere in pratica il piano rivoluzionario che egli aveva studiato.

Questi 25 punti sono:
1. Usare la violenza e il terrorismo, piuttosto che le discussioni accademiche.
2. Predicare il "Liberalismo" per usurpare il potere politico.
3. Avviare la lotta di classe.
4. I politici devono essere astuti e ingannevoli, qualsiasi codice morale lascia un politico vulnerabile.
5. Smantellare le esistenti forze dell'ordine e i regolamenti. Ricostruzione di tutte le istituzioni esistenti.
6. Rimanere invisibili fino al momento in cui si è acquisita una forza tale che nessun'altra forza o astuzia può più minarla.
7. Usare la Psicologia di massa per controllare le folle. "Senza il dispotismo assoluto non si può governare in modo efficiente."
8. Sostenere l'uso di liquori, droga, corruzione morale e ogni forma di vizio, utilizzati sistematicamente da "agenti" per corrompere la gioventù.
9. Impadronirsi delle proprietà con ogni mezzo per assicurarsi sottomissione e sovranità.
10. Fomentare le guerre e controllare le conferenze di pace in modo che nessuno dei combattenti guadagni territorio, mettendo loro in uno stato di debito ulteriore e quindi in nostro potere.
11. Scegliere i candidati alle cariche pubbliche tra chi sarà "servile e obbediente ai nostri comandi, in modo da poter essere facilmente utilizzabile come pedina nel nostro gioco".
12. Utilizzare la stampa per la propaganda al fine di controllare tutti i punti di uscita di informazioni al pubblico, pur rimanendo nell'ombra, liberi da colpa.
13. Far si che le masse credano di essere state preda di criminali. Quindi ripristinare l'ordine e apparire come salvatori.
14. Creare panico finanziario. La fame viene usata per controllare e soggiogare le masse.
15. Infiltrare la massoneria per sfruttare le logge del Grande Oriente come mantello alla vera natura del loro lavoro nella filantropia. Diffondere la loro ideologia ateo-materialista tra i "Goyim" (gentili).
16. Quando batte l'ora dell'incoronamento per il nostro signore sovrano del Mondo intero, la loro influenza bandirà tutto ciò che potrebbe ostacolare la sua strada.
17. Uso sistematico di inganno, frasi altisonanti e slogan popolari. "Il contrario di quanto è stato promesso si può fare sempre dopo...Questo è senza conseguenze".
18. Un Regno del Terrore è il modo più economico per portare rapidamente sottomissione.
19. Mascherarsi da politici, consulenti finanziari ed economici per svolgere il nostro mandato con la diplomazia e senza timore di esporre "il potere segreto dietro gli affari nazionali e internazionali."
20. L'obiettivo è il supremo governo mondiale. Sarà necessario stabilire grandi monopoli, quindi, anche la più grande fortuna dei Goyim dipenderà da noi a tal punto che essi andranno a fondo insieme al credito dei dei loro governi il giorno dopo la grande bancarotta politica.
21. Usa la guerra economica. Deruba i "Goyim" delle loro proprietà terriere e delle industrie con una combinazione di alte tasse e concorrenza sleale.
22. Fai si che il "Goyim" distrugga ognuno degli altri; così nel mondo sarà lasciato solo il proletariato, con pochi milionari devoti alla nostra causa e polizia e soldati sufficienti per proteggere i loro interessi.
23. Chiamatelo il Nuovo Ordine (NWO). Nominate un Dittatore.
24. Istupidire, confondere e corrompere i membri più giovani della società, insegnando loro teorie e principi che sappiamo essere falsi.
25. Piegare le leggi nazionali e internazionali all'interno di una contraddizione che innanzi tutto maschera la legge e dopo la nasconde del tutto. Sostituire l'arbitrato alla legge.
By Marco Tiberi - https://www.facebook.com/marco.tiberti.9    


"Il mondo è pronto per raggiungere un governo mondiale. La sovranità sovranazionale di una elite intellettuale e di banchieri mondiali è sicuramente preferibile all’autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati " - By David Rockefeller, 1991

I Rothschild: 8 volte più ricchi degli 8 più ricchi - 31/01/2017
Per un  giorno, i media hanno parlato della ricerca di  ’Oxfam International   da  cui risulta che la ricchezza degli 8 principali miliardari supera quella della metà povera della popolazione mondiale, 3,6 miliardi. 
Gli otto sono:
- Bill Gates   con  75 $  miliardi
- Amancio Ortega – $ 67 mdi
- Warren Buffett – 60,8 $ mdi
- Carlos Slim Helu – 50 $ mdi
- Jeff Bezos – 45,2 $ mdi
- Mark Zuckerberg – 44,6 $ mdi
- Larry Ellison – 43,6 $ mdi
- Michael Bloomberg – 40 $ mdi

Addizionati insieme, le loro ricchezze valgono  426, 2 miliardi di dollari.
Questa disparità   estrema, ha concluso  Oxfam, “invoca un cambiamento fondamentale nel modo in cui gestiamo le nostre economie,  perché funzionino per tutti, non solo per alcuni”.
Nel novero dei primi otto non appare il nome Rothschild.
Per varie ragioni: 
...qui non abbiamo a che fare con  persone fisiche, ma con una dinastia,  i  cui membri presiedono  a fiduciarie private a capitale fisso – niente società per azioni (scalabili),  ma   solo aziende familiari, accuratamente sottratte  ai mercati finanziari goym, e partecipazioni  incrociate.

Insomma  è ancora la struttura  instaurata dal capostipite  del 18mo secolo, Mayer Amschel Rothschild.  Basato in Germania,  l’avo   sparse i suoi cinque figli nelle diverse capitali  europee, ciascuno muniti di capitale e conoscenze per  aprirvi  una banca d’affari: Parigi e Francoforte, Londra, Vienna e Napoli (era  allora uno degli stati dalle finanze più  prospere). 
E’  stata dunque  la prima multinazionale del credito,   che profittò delle guerre europee scatenate dalla  Rivoluzione  giacobina  e da Napoleone.  Prestando agli stati  che la guerra indebitava (tipicamente,  all’impero austro-ungarico,  a quello britannico), da cui accettava titoli e buoni del Tesoro, e cogliendo  tutte le buone occasioni per prendere il controllo finanziario delle più diverse industrie,  a  corto di liquidità.

Il figlio che ebbe maggior successo fu  quello che si stabilì a Londra  Nathan Meyer  Rothschild:  sposò  Hanna Barent Cohen da  cui ebbe 7 figli e   una cospicua dote finanziaria;  nel 1811, durante le guerre napoleoniche, finanziò  di fatto lo sforzo bellico britannico quasi da solo  – senza trascurare di finanziare in segreto anche il Bonaparte.   Il 18 luglio 1815  fu  un corriere della  Rothschil & Sons  che informò il governo britannico che a  Waterloo le cose si mettevano male per Napoleone; il governo non ci credette, e allora Nathan  stette al gioco:  si  mise a svendere titoli del debito inglese, come se sapesse che presto sarebbero stati carta straccia.   Gli altri ricchi inglesi, nel panico, lo imitarono; la Borsa collassò. Mani forti anonime  (agenti dei Rothschild) avevano già fatto  incetta di titoli a prezzi da liquidazione fallimentare;  quando arrivò la notizia che a Waterloo Napoleone  aveva perso, Nathan era il padrone della London Stock Exchange.  Ancora nel 2015  il Regno Unito sta restituendo a rate i capitali presi  a prestito dai Rothschild.

Oggi,  le ricchezze  della dinastia restano inimmaginabili; essa riesce in gran parte a dissimularle con il metodo delle  ditte   non quotate, dove non si pubblicano bilanci, dove lavorano e sono impiegati direttamente i membri della famiglia, matrimoni fra consanguinei,  eredi che continuano a collaborare strettamente; da due secoli, non è mai apparso alla luce un litigio fra i parenti, che abbia prodotto un  frazionamento di ricchezze, capitali e imprese. 
Non  a caso il motto della famiglia, sotto lo scudo rosso, è (in latino) “Concordia, Integritas, Industria”.

Oltre alle finanziarie N.M. Rothschild &  Son di Londra e la Edmond de Rotschild Group  in Svizzera,  la dinastia ha incalcolabili partecipazioni in istituti di credito,  nel settore immobiliare,  minerario ed energetico.  I vigneti che l’uno o l’altro membro hanno in Francia, in Sudafrica, in California, Sudafrica ed Australia, sono   attività da tempo libero.    
Le partecipazioni che contano, in “investimenti globali”, non sono affatto visibili. E’ dubbio se i Rothschild siano oggi quello che fu la ditta di Nathan, che divenne praticamente il banchiere centrale   d’Europa,   coprendo debiti pubblici,  salvando banche nazionali,  finanziando infrastrutture  pubbliche durante la rivoluzione industriale.

Sicché non si può valutare se dice il vero il sito Investopedia, che   ha provato a fare una valutazione approssimativa  e decreta (senza specificare i cespiti e le attività)  che la ricchezza  che  la dinastia controlla oggi ammonta a 2  trilioni di dollari:  2 mila miliardi. 
Se fosse vero, vuol dire che i Rothschild  sono otto volte più  ricchi degli otto più ricchi miliardari.
http://www.investopedia.com/updates/rothschild-family-net-worth-explainedI milionari annusano il collasso, e scappano (dalla società che hanno creato)
Non certo i Rothschild, ma i “mezzi milionari”, i gestori di hedge funds,   i fondatori di startups di successo,  i ricchi in  milioni (ma non miliardi), stanno comprando bunker di lusso  in  rifugi   anti-atomici  riciclati in condomini costosissimi, assoldando squadre di guardie armate,   investendo in campi d’aviazione  in Nuova Zelanda: almeno secondo un articolo del New Yorker  che sta facendo   rumore  fra quelli che contano.  Perché i nuovi ricchi   temono una rivolta sociale:  “Le  tensioni prodotte dall’acuta disparità di reddito  stanno diventando così’ forti, che alcuni dei più  agiati del mondo stanno prendendo misure per proteggersi”-

Es: In vendita casa terreno in Nuova Zelanda, con pista d’atterraggio.
http://www.newyorker.com/magazine/2017/01/30/doomsday-prep-for-the-super-rich

Una volta, i “preppers”, quelli che si preparano a lottare e sopravvivere in un collasso sociale totale accumulando proiettili e scatolame  in qualche deserto americano, erano la “frangia lunatica”  fatta  per lo più da reduci di guerra tornati disturbati dall’Irak, o complottasti paranoici; gente senza tanti mezzi comunque. 
Adesso sono le menti  brillanti di SIlicon Valley  a prepararsi  all’Armageddon, sia quello naturale (terremoto della faglia di Sant'Andrea)  sia il collasso sociale e politico della società.

Antonio García Martínez,   40 anni, ha   ammesso di aver acquistato “due ettari di bosco in un’isola del Nord  Pacifico e d’averla attrezzata con generatori, pannelli solari, casse di munizioni”. Il fondatore di PayPal, Peter Thiel, ha non solo comprati terreni in Nuova Zelanda, ma fondato là una ditta  che aiuta i suoi pari (pari-reddito) a cercare là ridenti rifugi. Nei fatti,   nei primi 10 mesi  del 2016, mani straniere  hanno acquistato 3500 chilometri quadrati in  Nuova Zelanda. Il posto così lontano è oggetto  dei loro appetiti, anche  perché  ritenuto sicuro se scoppia una epidemia globale…

Reid Hoffman, creatore di LinkedIn, ha raccontato al giornalista dell New Yorker: “Dire che  hai comprato una casa in Nuova Zelanda è  come un ammicco  fra noi.  Si fa’ la stretta di   mano massonica e ci si scambiano notizie del tipo: niamo, “Sai, conosco un mediatore che vende vecchi silos per missili ICBM,  a prova di atomica…”.  O si discute su temi come: “Bisogna comprarsi un aereo privato. Bisogna  prendersi cura anche della famiglia del  pilota. Devono essere sull’aereo”.
E’   istruttivo vedere  come abbiano  paura della società  che  loro stessi hanno creato,  e  ne vogliano fuggire.
Come pensano di salvare se stessi per via individuale, accumulando munizioni   generatori solari,   trincerandosi coi propri pari in condomini fortificato: uno spasimo terminale di individualismo americano e di spirito del West,  con i carri in circolo contro gli  indiani.
“Se avessimo avuto una più equa distribuzione del reddito, messo più fondi e energia nelle scuole pubbliche, nei parchi, nelle arti o  e nella sanità pubblica, avremmo tolto molta della rabbia che si sente nella società. Le  abbiamo tutte smantellate, queste cose”, ammette Rob Johnson, che ha fondato un Institute  for  New Economic Thinking (istituto per  un nuovo pensiero economico),  dove  cerca di  riproporre  le strane idee  della società come un sistema di corresponsabilità  a questi  ricchi spaventati. 
Ma lamenta la mancanza di “spirito di responsabilità  verso il  prossimo”  e l’apertura  alla possibilità, fra   i ricchi, di una più decisiva politica fiscale di redistribuzione.
Tratto da: maurizioblondet.it

Visionate queste FOTO che segnalano dei detti molto importanti:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=544850968871773&set=a.520419114648292.111265.520400687983468&type=1&theater

Ricordate in Italia, la storia della "Zecca di stato", che stampava la carta moneta e poi solo la moneta metallica.....
gli avevano ed hanno appioppato il vero suo nome, ZECCA, animale che quando si attacca...non ti molla piu', e fino a quando non la estirpi BENE con un bisturi, senza lasciagli dentro la testa…...altrimenti  ti fa soffrire molto...!

Ecco come si e' creato il:
Monopolio Sanitario Allopatico mondiale

Rockefeller all'ONU, in TV (US): Ridurre la popolazione terrestre con i vaccini:

I NAZISTI hanno inventato l'Unione Monetaria dell'EU..... + Invenzione delle Tasse

SUGGERIMENTO
: Guardate e con attenzione leggete qui sotto questo SCHEMA, E' FONDAMENTALE PERCHE' DOBBIAMO CHIEDERE ai NOSTRI POLITICANTI di APPLICARLO ANCHE in Italia o SAREMO lo ZERBINO della GERMANIA a VITA.
Chi capisce per primo il modello di funzionamento di queste due banche tedesche ha vinto, e allora tutti gli stati potrebbero fare cio' che fa la Germania, e la Germania smetterebbe di dettare il suo strapotere in Unione Europea.
La #DeutscheBu...ndesbank (traducibile con "Banca Federale Tedesca") è la Banca Centrale della #RepubblicaFederale della #Germania e, in quanto tale, è parte del Sistema europeo delle banche centrali (#SEBC).
- #KfW, acronimo di Kreditanstalt für Wiederaufbau (la Banca della Ricostruzione), è una banca tedesca. È nata nel 1948, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, per volere degli Stati Uniti d'America, per amministrare i fondi del #PianoMarshall.
Attualmente, l'80% del capitale del gruppo è detenuto dal governo federale tedesco mentre il restante 20% appartiene ai 16 Bundeslaender, gli Stati che compongono la federazione.
La KfW è oggi uno dei primi tre gruppi bancari della Germania. Nel 2011 ha concesso prestiti per 70 miliardi di euro, con utile operativo di circa 2 miliardi, quasi il doppio di quelli approvati dalla Banca mondiale.
http://goo.gl/mxK8bo
By Antonello Loriga

Il 22 NOVEMBRE di 51 ANNI FA (1963) VENIVA UCCISO J.F. KENNEDY in MONDOVISIONE
Aveva dato fastidio a qualcuno.
"Non chiedere al tuo paese cosa può fare per te, ma chiediti cosa puoi fare per il tuo paese"

Di FEDERAL RESERVE, SI PUO’ ANCHE MORIREThe Federal Reserve ‘Fed Up
“ … Il 4 giugno 1963 il Presidente J.F. Kennedy firmò l’ordine esecutivo 11110. Il decreto ripristinava la potestà da parte del Governo USA di emettere moneta SENZA passare attraverso la FED.”
Il Presidente Kennedy fu ASSASSINATO il 22 Novembre 1963.
 
L’intenzione del Presidente era di ritornare alla Costituzione. In essa si sancisce che solo il Congresso ha potestà di emissione di moneta. Con quel decreto Kennedy autorizzava l’emissione di 4.292.893.815 dollari in banconote statunitensi attraverso il Tesoro.
L’atto era d’estrema importanza: significava che per ogni oncia d’argento depositata nella cassaforte del Tesoro, il Governo avrebbe potuto mettere in circolazione nuova moneta. Vi lasciamo immaginare le conseguenze di questa legge: con una firma Kennedy metteva con le spalle al muro la Federal Reserve Bank.
L’entrata in circolazione della nuova banconota avrebbe di fatto eliminato la domanda di banconote della FED. Questo per un semplicissimo motivo: l’emissione governativa era garantita da scorte d’argento, mentre le banconote emesse dalla FED non poggiavano su alcuna forma di garanzia.
Il programma di JFK di stampare le banconote degli Stati Uniti, avrebbe messo fine al monopolio privatamente detenuto dal sistema bancario che s’identificava nella Federal Reserve Bank. Il Presidente aveva pianificato la stampa di un numero sufficiente di banconote (la stessa cosa era stata fatta da Lincoln), per ripagare il debito nazionale e successivamente aveva abolito le tasse IRS senza fissarne di nuove.

Dopo l’assassinio, il suo successore, Lyndon B. Johnson, BLOCCO'  immediatamente la stampa delle banconote affidando nuovamente alla FED il compito della loro emissione. Garantì inoltre la continuazione della tassa IRS per i profitti bancari.
E’ alquanto singolare annotare che l’atto esecutivo 11110 non fu mai abrogato e tuttora mantiene intatta la sua portata, anche se non vi è stato alcun Presidente che abbia mai ritenuto opportuno applicarlo (? paura di essere assassinati....!).
 
Sorgono spontanee alcune domande:
"Come mai nessun Presidente ha mai pensato di ripristinare quel decreto ?
Forse l’assassinio perpetrato a Dallas è da considerare un avvertimento a tutti coloro che aspirano a divenire inquilini della Casa Bianca ? "
Una sorta di messaggio “ La FED non si tocca !?”.

All’indomani della tragica vicenda di Dallas, il nuovo Presidente e il capo della FBI, Hoover, istituirono la Commissione Warren, con il compito di indagare su quanto accaduto nella capitale texana. Ebbene a far parte di quella Commissione fu chiamato J. McCloy che pur non era un esperto di crimine, ordine pubblico o sicurezza nazionale: era “ semplicemente” Presidente della Chase Manhattan Bank (1)
Lincoln, Garfield, McKinley, Kennedy: quattro Presidenti assassinati. Ognuno di loro si era opposto ai banchieri. Andrew Jackson fu più fortunato: riuscì a scampare a più tentativi d’assassinio e fece della lotta contro lo strapotere del sistema bancario una ragione di vita.

Reagan, è storia dei nostri giorni ormai, minacciò di sostituire il Presidente della FED, Paul Volcker.
Alcuni giorni dopo aver pronunciato la famosa frase “ …non dobbiamo rendere conto alla Federal Reserve, tanto meno al suo Presidente”, il solito “ pazzo” gli scaricò addosso il caricatore di una Berretta.

Il povero Presidente ne uscì malconcio ma vivo. Dopo il periodo di ricovero, Reagan ebbe modo di dire in una conferenza stampa che il Presidente della FED, Volcker, stava facendo “ un buon lavoro”...Noi non avevamo alcun dubbio…
Fonte: http://www.finanzainchiaro.it/dblog/articolo.asp?articolo=431 
 (1) Chase Manhattan Bank = J.P. Morgan e Rockefeller = Federal Reserve.

Nella Commissione Warren vi collaborò anche Nelson Rockefeller, fratello di David. In quel periodo negli States girava un modo di dire: “il lupo è stato messo a fare la guardia al pollaio”.

La FEDERAL RESERVE BANK E’ UNA PROPRIETA’ PRIVATA.
L’articolo 1, Sezione 8 della Costituzione US, stabilisce che il Congresso deve avere il potere di coniare moneta (creare) e di stabilirne il valore. Tuttavia, attualmente, la FED, che è una società privata, controlla e trae profitto dal produrre moneta attraverso il Tesoro, e controllandone il valore.
La FED ebbe inizio con circa 300 persone o banche, che diventarono proprietari (azionisti che hanno comprato il capitale azionario a $ 100 per azione – il capitale azionario non è commercializzato pubblicamente) del Sistema Bancario della Federal Riserve.
Essi formarono un cartello bancario internazionale di ricchezza senza confronto
Il sistema bancario della FED raccoglie miliardi di dollari di interessi annui e distribuisce i profitti ai suoi azionisti. Illegalmente, il Congresso ha dato alla FED il diritto di stampare moneta (attraverso il Tesoro) senza alcun onere per la FED.
La FED ha creato denaro dal nulla, e lo presta a noi attraverso le banche, e carica gli interessi sulla nostra moneta.
La FED compra anche i debiti del Governo (ndr: obbligazioni) con il denaro stampato con una semplice pressa tipografica e carica gli interessi  sui contribuenti degli Stati Uniti. Molti deputati e presidenti dicono che questa è una frode.
Continua QUI: http://www.signoraggio.com/fedprivata.html

Chi possiede attualmente le Banche Centrali della Federal Riserve ?
La proprietà delle 12 banche Centrali, un segreto ben mantenuto, è stato svelato:
- La Banca Rothschild di Londra
- La Banca Warburg di Amburgo
- La Banca Rothschild di Berlino
- La Lehman Brothers di New York
- La Lazard Brothers di Parigi
- La Banca Kuhln Loeb di New York
(Nel 1977 venne fusa con la banca Lehman Brothers, generando una nuova società di nome Lehman Brothers Kuhn Loeb & Co.)
- Le Banche Israel Moses Seif in Italia (non operativa per il pubblico)
- La Goldman, Sachs di New York
- La Banca Warburg di Amsterdam
- La Chase Manhattam Bank di New York (David Rockefeller
 e' stato anche presidente e amministratore delegato della Chase Manhattan Bank, nel 2000 l'azienda si è fusa con la J.P. Morgan & Co. dando vita alla JPMorgan Chase, una delle più grandi banche del mondo che Rockefeller ha diretto personalmente. Attualmente è il più grande azionista singolo della compagnia, possedendone quasi il 2%.

Per maggiori particolari sulle Banche centrali vedi qui: http://www.piuweb.net/news/di-chi-e-la-banca-ditalia