Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


TECNOLOGIE  per "CONTROLLARE" il MONDO
a cura di MEDIAMENTE - RAI EDUCATIONAL
Genetica, condizionamenti subliminali, archivi digitali 
Il criminologo Gene Stephens avverte:
privacy in pericolo, non esiste piu'
!

La Tortura nel mondo vedi il sito di Craig Murray : http://www.craigmurray.co.uk
FILM interessantissimo da visionare:  http://video.google.it/videoplay?docid=4684006660448941414
Nuove "armi" di controllo volanti:
 http://www.youtube.com/watch?v=u7d2fBkxjTk&eurl=http%3A%2F%2Fsteynian.wordpress.com%2F&feature=player_embedded
 

I Veri Pirati = Banchieri, Banche, Multinazionali

"L'attuale creazione di denaro dal nulla operata dal sistema bancario è identica alla creazione di moneta da parte di falsari.
La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto
". (By Maurice Allais, premio Nobel per l'economia)

Comunque la SOLUZIONE a TUTTI i PROBLEMI del MONDO e' GIA' QUI - vedi: Padroni del mondo, e' finita per voi !
 vedi: SOVRANITA' INDIVIDUALE (Dichiarazione)

La tecnica del controllo - By Auriti &C. 1957
Questa guerra si combatte in regime di pace apparente, insinuando i propri guastatori nelle posizioni chiave che controllano la organizzazione avversaria. I soldati di questo tipo di guerra sono dei guastatori di altissima qualificazione tecnica.
Dirigenti bancari, industriali, finanzieri, la cui opera è mascherata da strutture di copertura. Rappresentanze commerciali, cattedre universitarie bastano a controllare le posizioni essenziali attraverso le quali transita la linfa vitale di una nazione.
Una di queste posizioni di controllo può essere una" banca di emissione": chi controlla, indirettamente, la banca di emissione di una nazione la domina. Perché domina la borsa e la spesa, e può - sempre - strozzare tutto e tutti.
Altra posizione di controllo è l’università. Di qui con pochi uomini qualificati si può controllare la circolazione delle idee. Basta influenzare poche cattedre di economia per rendere cieco il paese, per privarlo della visione teorica del baratro a cui esso è inconsapevolmente portato. L'universitario è la pupilla della critica. Se l'occhio della critica è influenzato dallo straniero il paese muore senza vedere e senza sapere di che male muore.
La terza posizione di controllo della vita produttiva di un paese è costituita dalle fonti di energia. II controllo del settore elettrico, petrolifero, carbonifero, o atomico, permette di rallentare o accelerare lo sviluppo di tutti gli altri settori.
E potremmo seguitare. Ci limiteremo ad indagare se la tattica del sabotaggio contro la produzione italiana si è sviluppata influenzando soprattutto i due settori chiave della nostra struttura nazionale. L’università e la banca. PENSIERI AURITIANI &C Scritti nel 1957

Negli USA l'agenzia (privata) di riscossione delle Tasse, non paga le Tasse ed e' in mano ai soliti Criminali !

Come controllare con la Finanza guidata, le Nazioni:
In Italia, in primo luogo, abbiamo ceduto la nostra sovranità monetaria, cioè il diritto di stampare una nostra moneta. Ora gli euro italiani vengono sì stampati nel nostro territorio, presso la zecca dello Stato, ma soltanto nei limiti e nei tempi decisi dalla BCE, che è diventata l’unica autorità competente in EU per le politiche valutarie, o monetarie che dir si voglia.
Di conseguenza, abbiamo perduto la competenza a decidere quanta moneta possa circolare nel nostro circuito economico, perché tale circuito ormai è stato esteso all’intero territorio dell’Eurozona.
A seguito dell’adesione ai trattati sopra richiamati (Maastricht, Amsterdam, Lisbona, MES) abbiamo inoltre ceduto ulteriori quote di sovranità in materia di politica economica: le politiche economico-finanziarie – come si è visto – ormai vengono decise direttamente dalla BCE, talvolta congiuntamente con il FMI (Fondo Monetario Internazionale) e la CE (Commissione Europea). Questi tre organismi sovranazionali vengono chiamati “la troika” proprio per la decisività e l’incidenza delle loro determinazioni nelle politiche economiche dei Paesi che fanno parte della UE.
La BCE in particolare, ha assorbito i poteri che prima spettavano alle banche centrali dei Paesi membri (Bankitalia nel nostro caso). Il suo governo è condotto da una assemblea formata dai governatori delle banche centrali nazionali, più altri membri con funzioni di controllo e coordinamento, ed un presidente (attualmente, l’italiano Mario Draghi).
Si tratta dunque di un organo con poteri decisivi, assoluti e composto interamente da membri non eletti, al di fuori di ogni legittimazione e controllo democratici.
Insomma, tutto l’impianto politico riguardante le materie economico-finanziarie, per i Paesi membri dell’eurozona, risulta totalmente antidemocratico.
Questi governanti hanno posto in essere una vera e propria tecnocrazia, nella quale decisioni fondamentali per la vita dei cittadini vengono assunte da soggetti privi di mandato elettorale, quindi liberi di decidere secondo princìpi e criteri tesi a tutelare gli interessi delle realtà da cui provengono (le banche e il mondo della finanza internazionale in genere), che spesso prevalgono su quelli delle popolazioni verso i quali si dirigono.
Vi sono Paesi, nell’ambito dell’Unione europea, che non hanno adottato l’euro (ad es. la Gran Bretagna o la Polonia) e quindi non sono soggetti a questi organi di governo sovranazionale, avendo conservato la propria sovranità monetaria.
Perché non hanno aderito ? Perché erano governati da premier dotati di senso dello Stato, che non hanno ritenuto accettabile cedere la sovranità della propria nazione ad un potere esterno, totalmente autonomo ed indipendente da ogni controllo.
Margaret Thatcher, premier in carica in UK a quel tempo, durante il discorso alle camere del Parlamento inglese, espresse la sua ferma e totale contrarietà ad entrare nell’euro dicendo tre volte “no !” con l’indignazione di chi riceve una proposta “indecente”. Il nostro premier di allora, Romano Prodi, accettò invece serafico, senza nemmeno sottoporre agli Italiani la decisione se aderire o meno con una consultazione popolare (cosa che fecero invece quasi tutti gli altri Paesi). E così siamo entrati nella meravigliosa eurozona.... ed oggi ne "godiamo" i risultati....
Tratto da: Progetto Eurexit

vedi: QUESTI i SOCI delle VARIE BANCHE Centrali + BCE + FEDERAL RESERVE & C. (nei fatti tutte private)
vedi: La struttura della TRUFFA EUROPEA

IMPORTANTE: La vera storia del GLOBAL BANKING +  Finanza Base + La struttura della TRUFFA EUROPEA

Ecco un documento essenziale da studiare, per ora disponibile solo in lingua inglese ma in futuro anche nelle varie traduzioni.
Attraverso la sua lettura è possibile avere un quadro d’insieme di come sia nato il concetto di Global Banking, a partire dall’epoca di Re Salomone.
Fonte: http://oppt-in.com/history-of-banking/
Buona lettura agli anglofoni e per gli altri… un poco di pazienza.
By Jervé - Tratto da: iconicon.it


Organigramma del collegamenti ed i relativi legami fra le varie piu' importanti organizzazioni per il CONTROLLO del mondo; esse sono in mano a:
vedi Sindacato Rockfeller + Illuminati

"The New American Century"

I PADRONI nascosti....del MONDO + Origini segrete della Banca d'Inghilterra

Video da visionare per comprendere il meccanismo del FURTO dei nostri beni da parte di questi CRIMINALI a livello mondiale !

video: COMANDO GESUITI 

vedi anche: Definizione dell'ORDINE PIANO (CRIMINALI al lavoro...)

I miliziani di Iside: l’esercito degli Illuminati, ecco chi lo ha creato e perche’
1°parte - http://antimassoneria.altervista.org/i-miliziani-di-iside-lesercito-degli-illuminati-2parte/
2° parte - http://antimassoneria.altervista.org/i-miliziani-di-iside-lesercito-degli-illuminati/


EUROGENDFOR:
POLIZIA EUROPEA, (Superpolizia) per sottometterci ancora di piu' alle direttive dei Padroni nel mondo
Informati, Italia: Eurogendfor e mandato di arresto europeo: parla un avvocato

Leggere lo statuto dell' Eurogendfor vi impressionerà.........
L'EGF gode di una totale immunità: inviolabili locali, beni e archivi (art. 21 e 22); le comunicazioni (loro) non possono essere intercettate (art. 23); i danni a proprietà o persone (da essi arrecati) non possono essere indennizzati (art. 28); i gendarmi non possono essere messi sotto inchiesta dalla giustizia dei paesi ospitanti (art. 29). Come si evince chiaramente, una serie di privilegi inconcepibili in uno Stato di diritto.... e per ora paga solo l'Italia tutte le spese per l'Europa.....
 

Video di Paolo Barnard, Rivoluzionario !
 


Nel 1932, Aldous Huxley scrisse il suo romanzo di fantascienza
" Brave New World," "Il Mondo Nuovo", in cui osservava l'emergere delle dittature scientifiche del futuro. Nel suo saggio del 1958, "Brave New World Revisited," (Rivisitazione del Mondo Nuovo) Huxley esaminava dove era ora arrivato il mondo, nel breve lasso di tempo da quando il libro era stato pubblicato e dove il mondo stava dirigendosi.
Huxley scriveva:
"Nella politica, l'equivalente del pieno sviluppo di una teoria o sistema filosofico è una dittatura totalitaria. Nella economia, l'equivalente di un'opera d'arte composta in modo meraviglioso è la fabbrica che funziona senza intoppi ed in cui i lavoratori sono perfettamente adattati alle macchine. La Volontà di Ordinare può rendere tiranni coloro che semplicemente aspirano a far pulizia del casino.
La bellezza delle cose a posto viene usata come giustificazione per il dispotismo".
Huxley spiegava che, "i soggetti del futuro dittatore saranno regimentati in modo indolore da corpi di ingegneria (manipolazione) sociale altamente addestrati" e citava un "fautore di questa nuova scienza" dicendo che "la sfida della ingegneria sociale, nei nostri tempi, è come quella ingegneria tecnologica di 50 anni fa. Se la prima metà del ventesimo secolo fu l'era della ingegneria tecnologica, la seconda parte potrà ben essere di quella sociale".
Cosi, proclamava Huxley: "il XXI° secolo, suppongo, sarà l'era dei Controllori del Mondo, del sistema della casta scientifica e del "Brave New World (oggi si chiama: Nuovo Ordine Mondiale)

Esiste, su questa terra, un governo occulto planetario, detto Sinarchia o “Governo Ombra”, (la Bestia) che tira invisibilmente i fili della politica e dell’economia mondiale e che decide illegalmente i destini dell’umanità

"Nuovo Ordine Mondiale - Il governo occulto planetario", il libro di Alberto Lissoni, edito dalla Segno di Udine (15 euro), con prefazione di Giuseppe Cosco.
Se vi piace Icke, che peraltro attinge al cospirazionismo più deteriore, questo libro, che per contro documenta con millimetrica precisione ogni dato ed ogni affermazione (ben 28 pagine di bibliografia), vi affascinerà e vi stupirà; in esso l'autore ripercorre tutte le malefatte del Governo Ombra americano da Reagan a Bush junior (ma ce ne è anche per la Sinarchia russa).
E le sorprese non mancano. Viene spietatamente messa a nudo la becera politica dei Majestic 12 per la creazione di un Nuovo Ordine Mondiale, progettata sin dal 1950 e finalizzata a creare un'élite di ricchissimi e potenti che sfrutteranno come pollame da allevamento il resto dell'umanità; un progetto aberrante oggi noto come "globalizzazione", che l'autore non manca di spiegare dettagliatamente, partendo dalle violenze del G8 a Genova, passando dal terrificante "Manuale 316", con il quale gli Stati Uniti insegnano come torturare e massacrare le popolazioni del Centro e Sudamerica, ai progetti "Oracolo" e "Stargate", per lo sfruttamento di sensitivi particolarmente dotati, ai fini della Guerra Fredda.
Ed il libro è tutto così, un'apoteosi di rivelazioni, di documenti segreti svelati per la prima volta e coinvolgenti sia la Sinarchia americana che quella europea (russa e nazista in particolare) che quella nipponica; ed il "Dossier Mitrokhin", al quale l'autore dedica un paragrafo, non è che la punta dell'iceberg.
Si va dai rituali iniziatici della "Skull and Bones" (ricordate il film "I teschi" ?) alle marce naziste della Cittadella, il prestigioso campus universiario militare; si passai dai black project e fondi neri ricavati da false prebende del Pentagono e dal commercio della droga in Sudamerica alla retroingegneria aliena; dagli impianti terrestri allo sfruttamento delle più terrificanti sette sataniche (chi conosceva la tenebrosa "Setta del Laterano" in Roma alzi la mano) sino ai movimenti New Age "infiltrati"; e se tutti ora sanno di Echelon, quanti sono al corrente che ve ne sia una propaggine in Puglia, ma anche a Como e a Pisignano, e che ne esista una versione più sofisticata, in funzione antiamericana, in Francia, (non) nota come "Frenchelon"?
Chi conosce i progetti di spionaggio a distanza dell'IBM e dell'Intelli connection ? Migliaia di dati, date, fatti che l'autore ricostruisce minuziosamente, dopo la crisi di potere della Sinarchia USA nell'era di Clinton, il periodo degli "scandali" che vide il più riottoso dei presidenti sottoposto a ben sei attentati personali e ad altrettanti attacchi che gli decimarono, attraverso l'eliminazione fisica o il siluramento politico, l'intero staff dirigenziale (o "Inner circle"). E dunque acquistano nuova luce lo scandalo Lewinsky, la "Direttiva 55" per la fine del mondo, gli attacchi informatici cinesi, le connection sovietiche, la guerriglia in Cecenia, la bomba nel palazzo dell'FBI. Non mancano gli UFO, ovviamente; e le psicospie; e le sette segrete, ma il tutto trattato con estrema serietà, documentando ogni affermazione grazie ad un corposissimo archivio stampa.
E che dire dei documenti più coraggiosi - ma "stranamente" meno conosciuti - di denunzia degli abusi condotti su scala planetaria, come la protesta vaticana per il progetto (tuttora esecutivo) condotto dalle Nazioni Unite per la sterilizzazione di massa del Centroamerica, mediante ovuli chimici? E che dire del "Movimento Europeo Popolare"? E del "Governo Illegittimo Mondiale"? Dopo la lettura di questo testo, rigorosissimamente documentato, diventerà oltremodo difficile continuare a credere alle panzane che ci rifilano i mass media...
Ma attenzione, non leggetelo assolutamente, se amate il quieto vivere, se, come scrive l'autore parafrasando il romanziere USA David Gerrold, fate parte di quella maggioranza umana che "conduce una vita tranquilla da animale domestico".
Dopo questo libro non sarete più gli stessi. Riflettete dunque bene, prima di acquistarlo.

Come l'Europa "moderna" si e' formata ? vedi qui:
http://nexusedizioni.it/it/CT/esoterismo-e-politica-le-origini-segrete-delleuropa-unita-4368

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La NSA intercetta 5 miliardi di cellulari - 05 Dic. 2013
Washington, Usa — Attenti a come vi muovete, perché il vostro cellulare racconta tutto e dall’altra parte c’è qualcuno che vi guarda. Secondo quanto riporta il Washington Post, l’agenzia di sicurezza statunitense Nsa (National security agency) intercetta i dati di geolocalizzazione di cinque miliardi di telefoni portatili nel mondo.
Le rivelazioni del prestigioso quotidiano americano derivano dai documenti forniti dall’ex agente della Nsa, Edward Snowden. Attraverso questi dati l’agenzia americana riesce a seguire gli spostamenti delle persone e a risalire all’intera rete dei loro contatti.
“Continuiamo a raccogliere un immenso volume di dati che ci indicano la posizione dei cellulari intercettati”, ha confermato al quotidiano americano un responsabile dell’intelligence statunitense.
Inoltre vengono raccolti tutti i dati di decine di milioni di americani che viaggiano per il mondo ogni anno con i loro cellulari.

STERMINIO SEGRETO

Karen Hudes, ex Banca Mondiale parla del nuovo sistema finanziario - 8 maggio 2013
Ho avuto l’opportunità di parlare di ieri con una delle donne più coraggiose e astute del mondo occidentale, Karen Hudes, ex consulente senior per la Banca mondiale ora trasformata in spia.
E’ stata una potente conversazione, visto che Karen ha trascorso 20 anni con la Banca Mondiale come avvocato ed economista, prima di essere “lasciata andare” dopo aver denunciato la frode interna e corruzione.

Durante l’intervista Karen ha indicato che il mondo sta cambiando rapidamente, con le strutture di potere occidentali in caduta libera, l’influenza economica e politica che gravita sulle nazioni dei BRICS, il tutto nel mezzo di una transizione monetaria imminente che favorirà altamente i metalli preziosi.
E’ partita parlando dello scioccante potere centralizzato cui ha assistito mentre lavorava presso la Banca Mondiale, Karen ha spiegato che, “Uno studio fatto da tre sistemisti [Svizzeri] che hanno utilizzato modelli matematici [mostra] come venivano controllate 43.000 imprese transnazionali [del mondo] attraverso direzioni aziendali ad incastro.
Sono un gruppo di 147 aziende, la maggior parte delle quali sono istituzioni finanziarie e quello che hanno fatto lo hanno fatto attraverso la direzione di collegamenti, esse controllano il 40% del patrimonio netto di queste [43.000] le società e il 60% dei loro guadagni … così quel gruppo ha utilizzato la presidenza della Banca mondiale come una specie di burattino per dominare il mondo, questo è [ora] finito “.

Un grande shock per la base di potere centralizzata, secondo Karen, è stato il recente trasferimento da parte dei leader delle nazioni BRICS  che hanno bypassato la Banca Mondiale per le loro esigenze di finanziamento, stabilendo la propria banca di sviluppo. “appena il potere economico delle BRICS [nazioni] cresce”, ha spiegato, “non saranno più strangolate dal furto delle loro risorse … Così la decisione di avviare la propria banca di sviluppo è stato il loro modo di lasciare che i governi del mondo sappiano … che è tempo di porre fine a questa corruzione“.

Le principali mosse verso l’indipendenza monetaria sono state fatte da un numero crescente di stati americani, Karen ha aggiunto.
Ha poi spiegato che, “Gli stati stanno iniziando ad avere una legislazione che riconosce l’oro e i lingotti d’argento come moneta legale. Questo è [anche] un segnale molto forte che gli stati stanno inviando al governo federale: che il momento di fare sul serio per porre fine alla corruzione nel sistema finanziario è ora. “

Quando è stato chiesto quale pensa sarà il significata di tutto questo per il sistema monetario mondiale, Karen ha detto: “Ciò che sta per succedere, è che stiamo per avere tutti i paesi del mondo, che si siedono per comprendere quale possa essere la migliore, più ordinata transizione dal sistema attuale, [che ha] profondi squilibri e deficit insostenibili … [questo cambiamento]  sta per accadere, visto che ogni paese fa conoscere la sua preferenza, perché il sistema che abbiamo ora non è trasparente e il più grande cambiamento [nel nuovo sistema], è che ci sarà trasparenza “.
La trasparenza può essere trovata attraverso un sistema monetario garantito da oro, Karen ha osservato, come, “Tutti i paesi del mondo stanno per consentire che i metalli preziosi servano come moneta, e questo sarà un sostegno efficace per la carta moneta, [mentre] avremo entrambi i sistemi contemporaneamente. Questa è la mia ipotesi, come ho già detto-io sono un economista “.

Come commento finale parla del suo viaggio difficile come denunciatrice di irregolarità della Banca Mondiale, Karen ha detto:
“Ho lottato ormai da anni, per dire al pubblico americano quello che stava succedendo. Non ho avuto successo, perché questo gruppo [finanziario] ha comprato la stampa e si è diffusa disinformazione sistematica. Che mina il punto centrale di una democrazia.
Come possono gli elettori votare senza essere informati, senza le informazioni cui hanno diritto ? Questo crimine per l’informazione sta per finire molto presto. “
Questa è stata una potente intervista condotta con un grande patriota americano e cittadino del mondo onorevole. Karen è un esempio per i libri di storia, e la sua intervista richiede l’ascolto di pensatori globali e studenti del mercato.
Per ascoltare l’intervista, a sinistra fare clic sul seguente collegamento e / o il tasto destro del mouse e “salva oggetto con nome” o “Salva collegamento come” al tuo computer: >>Interview with Karen Hudes (MP3)
Fonte:http://bullmarketthinking.com/world-bank-whistle-blower-precious-metals-to-serve-as-an-underpinning-for-paper-currencies/
Attraverso: http://lospecchiodelpensiero.wordpress.com/2013/05/08/ex-consulente-per-la-banca-mondiale-parla-del-nuovo-sistema-finanziario/

Related Posts
- La vera storia del GLOBAL BANKING
- One People: Avviso di Foreclosure in banca
- Controllate voi stessi sulle vostre banconote

- Draghi shock: l’euro vivrà, voi morirete!

TERRORISMO alle NAZIONI del MONDO anche con il ricatto dei TERREMOTI ? - vedi Sindacato Rockefeller

 

La Politica della Carenza - ovvero come inventare le crisi....- 22/10/2012 
Tratto da: paolobarnard.info
Io qui parlo di ciò che colpisce al cuore i diritti umani e la dignità umana riscattati dopo 5.000 anni di abietta schiavitù in Europa.
E quanto segue è terribilmente importante, per chi sa capire. Non sono molti questi ultimi. Il fatto è che la stragrande maggioranza degli intellettuali sceglie di ignorare gli aspetti più micidiali della recente evoluzione storico-economica europea per un motivo, che non è sempre convenienza o asservimento a un Potere, ma è qualcosa di molto più umano: terrore. Quando posti di fronte a ricerche molto ben documentate come la mia, o, molto più autorevoli sono quelle degli studiosi che mi accompagnano, essi, gli intellettuali, si fanno prendere dal panico, un terrore incontenibile e intimo causato dal fatto che in effetti le cose stanno veramente come noi diciamo. Essi non sono equipaggiati per affrontarle, e la violenza della loro reazione – siamo complottisti, pagliacci, prezzolati, dementi ecc. – è proporzionale a quel terrore. Per voi pochi capaci di reggere la realtà, eccola.

Il saggio politico di fama mondiale più scentrato dell’epoca moderna è di certo La Fine Della Storia di Francis Fukuyama. Se c’è una cosa che si è evoluta in aspetti inediti, e agghiacciati se si vuole, negli ultimi 20 anni è proprio la Storia.
Fukuyama, un Neoconservatore americano, pensò che col crollo dell’Unione Sovietica la partita della Storia fosse stata vinta del capitalismo del libero mercato, quello dei consumi in veste democratica, e che in effetti non vi sarebbe stata altra significativa evoluzione. A parte l’aver clamorosamente mancato il cosiddetto Scontro della Civiltà (Samuel P. Huntington) insorto dopo la nascita dell’islamismo radicale negli tardi anni ‘80, Fukuyama non ha saputo vedere quale abisso di oscurantismo si stava aprendo in Europa, che avrebbe portato all’attuale Eurozona e alla crisi di cui tutti siamo preda. Questo, credo con quasi certezza, è accaduto perché l’intellettuale americano vive in quella parte del mondo, e come quasi tutti gli americani non capisce niente di Europa, proprio non ce la fanno a capirci.

Lascio Francis, di cui ci interessa poco, e vengo al punto. Ciò che tutti voi state osservando come crisi dell’euro, crescente disoccupazione, pressione per aumentare la produttività diminuendo i redditi, tagli alle spese sociali e aumenti delle tasse, fallimenti aziendali a catena, montante insicurezza economica, crescente e inaudita povertà, perdita di sovranità di Stati e parlamenti – le Austerità in altre parole – non è altro che la veste attuale di un’evoluzione micidiale del Vecchio Continente che io chiamo laPolitica della Carenza. Essa trova le sue radici nel lavoro di uomini legati a doppia mandata al Vaticano negli anni ’30, e oggi è fermamente nelle mani dell’Opus Dei e dei maggiori ‘rentiers’ europei, coi favori vaticani non troppo distanti, anche se traballanti (vedi la corrente gesuita). La Politica della Carenza è un mostro, di gran lunga peggiore del fascismo, perché essa ha compiuto il prodigio dell’essere supinamente accettata da 27 Stati sovrani e da milioni di persone senza necessitare l’uso di armi o di squadre della morte, e i danni che sta portando sono immensamente superiori al fascismo (si pensi solo che le perdite finanziarie della disoccupazione negli ultimi 20 anni superano quelle di tutte le guerre della Storia). Infine, mentre le dittature erano facilmente identificabili e quindi colpibili, la Politica della Carenza no, anzi, è vista e propagandata come virtù economica. E la gente ci casca.

Ma cos’è esattamente ? Come ho scritto nel mio saggio Il Più Grande Crimine 2011, dopo l’avvento della democrazia e dopo il conseguente riscatto di enormi masse verso un’esistenza più agiata ma soprattutto tutelata da diritti, l’obiettivo primario delle elites finanziarie e grandi industriali (Neomercantili), e in particolare dei ‘rentiers’ europei – cioè gli apparati di potere che per ‘diritto divino’ estraevano immense ricchezze dal lavoro altrui – fu uno solo: tornare a sottomettere quelle masse immense di esseri umani che, da poco più che mandrie di semi-animali totalmente asservite ai lussi dei ‘rentiers’, avevano acquisito istruzione, diritti, e soprattutto avevano assaggiato l’agio dei consumi. Questo, i ‘rentiers’, non l’accettarono mai, perché è ovvio che se la persona acquisisce i mezzi per rivendicare una fetta della ricchezza comune, e se queste persone divengono centinaia di milioni, la fetta di ricchezza che non andrà più ai ‘rentiers’ è enorme, e a loro questo non andò mai giù. Non solo: questi cittadini erano divenuti ‘arroganti’, ardivano reclamare sempre più diritti con sempre maggiori risorse, e i ‘rentiers’ si chiesero allarmati “ma di questo passo che ne sarà di noi?”. Non solo: il Vaticano vide sciami di fedeli staccarsi dai suoi ignobili ricatti superstiziosi, quindi dal suo controllo, proprio perché quelle persone stavano acquisendo una sicurezza economica e un’istruzione superiori al passato. Era finita l’epoca in cui la parola del parroco, e non di rado il suo diritto assoluto a stuprare le figlie del contadino/bracciante, erano la condicio sine qua non per l’assunzione di quell’uomo presso il latifondista, cioè la sottomissione in schiavitù di milioni di famiglie alla Chiesa. Era finita l’epoca in cui l’ignoranza sorella della povertà spingeva centinaia di milioni di esseri umani a subire senza fiatare le ignobili angherie della vampiresche elites benedette dal diritto divino sancito dai Papi.

Questi cambiamenti epocali a svantaggio di ‘rentiers’ e della Chiesa più retriva avevano ricevuto un impulso formidabile non solo da Illuminismo, Socialismo, Relativismo e altre correnti di pensiero europee, ma in epoca più recente anche da un’altra formidabile fucina sociale: gli Stati Uniti d’America. Negli USA il capitalismo dei consumi era divenuto un volano di una potenza incontenibile.
Tutti, anche se solo vagamente, sappiamo come si sia edificato: il Sogno Americano era quello della famiglia che ha lavoro, casa, ferie, tv, shopping, svaghi, sport e che promette alle generazioni successive la medesima cosa, di più. Sappiamo che questo schermo nascondeva un’avidità mostruosa di profitti delle Corporations, una democrazia di plastica e parrucchini, e imprese coloniali intrise di sangue nel Terzo Mondo. Ma si faccia molta attenzione. Il capitalista americano doveva per necessità concedere alle masse almeno una cosa: sufficiente agio e democrazia affinché questi spendessero, oliando così una portentosa macchina di produzione, consumi e profitti. Le parole chiave sono SUFFICIENTE AGIO e DEMOCRAZIA.
Esattamente ciò in cui i ‘rentiers’ e il Vaticano videro l’origine del loro incontenibile declino fra l’inizio del ‘900 e il boom del dopoguerra. Presero così ad odiare il modello americano, e a pensare a come distruggerlo qui in Europa, dove si era affermato in modo totale.

Non sto ora a riscrivere ciò che ho già pubblicato ne Il Più Grande Crimine (2011), cioè come si evolse il piano dei ‘rentiers’ e del Vaticano. Ricordo solo i passaggi principali. L’idea era dunque di riportare le masse europee a uno stato di povertà e carenza di diritti tale da ridurle alla sottomissione, quell’ordine sociale perduto ormai da decenni. Bisognava trovare il modo di costringere intere nazioni alla “singola ideologia del sacrificio” (Parguez, 2010), a una deflazione dell’economia su scala gigantesca, là dove si sarebbero ricreati gli “eserciti di riserva dei disoccupati” (Marx), con la creazione di sacche di nuova povertà su scala inaudita, e dove il mondo ideale degli economisti Neoagrari avrebbe trionfato, quel mondo dove i governi sono cartoline di rappresentanza privi di ogni potere reale, e dove non esiste la moneta nelle mani dello Stato, perché tutto si regola magicamente negli equilibri dei mercati (Ricardo, Walras, Jevons, Menger). Ecco nascere la Politica della Carenza.

Come si schiacciano milioni di persone sotto un volere e sotto interessi che esse non hanno mai votato e che le penalizzano a favore di pochi privilegiati? Con una psicosi di massa, semplice. Gli anni dal 1950 al 1989 sfornarono le psicosi del pericolo rosso sovietico, la Guerra Fredda, la strategia della tensione in Italia, poi quelle delle guerre balcaniche, poi quelle delle epidemie di massa Aids, Sars, Aviaria, Mucca Pazza ecc., poi quelle della Jihad planetaria di Al Qaida.
Era nata la Politica della Paura, dove i consensi e quindi la sottomissione di intere popolazioni contro i loro reali interessi venivano ottenuti perché gli elettori, preda di ansie mediatiche, si arrendevano alla promessa di ‘protezione’ dei partiti forti. Ciò permise a diversi temi d’interesse strettamente elitario – dal complesso militare industriale, al mostro della farmaceutica, a quello della colonizzazione neoliberista dell’Est Europa, fino all’esecuzione capitale di una sfilza di diritti civili in diversi Paesi avanzati – di propagarsi con velocità fulminea sotto i nostri nasi.
I ‘rentiers’ e il Vaticano capirono già dagli anni ’30 che la via più efficace per riconquistare il mondo feudale perduto – milioni di esseri umani intimoriti e indifesi per mancanza di reddito e quindi di diritti, da guidare alla sottomissione più abietta – era di creare un’altra psicosi di massa.
La psicosi della crisi, di una crisi enorme, talmente travolgente da costringere alla resa anche gli Stati stessi, che quindi proclamassero l’INEVITABILITA’ della “singola ideologia del sacrificiodella deflazione dell’economia su scala gigantesca, là dove si sarebbero ricreati gli “eserciti di riserva dei disoccupati”, con la creazione di sacche di nuova povertà su scala inaudita, e dove il mondo ideale degli economisti Neoagrari avrebbe trionfato, quel mondo dove i governi sono cartoline di rappresentanza privi di ogni potere reale, e dove non esiste la moneta nelle mani dello Stato”.

Il loro lavoro di pianificazione, sempre spiegato ne Il Più Grande Crimine 2011, richiese 70 anni. Gli strumenti per creare la crisi, quella crisi immensa e travolgente, furono identificati nell’economia monetaria. Cioè: se si toglie allo Stato il potere di emettere la sua moneta; se questo Stato viene messo nelle condizioni di dover prendere in prestito la moneta dai grandi capitali privati; se si toglie alle Banche Centrali degli Stati il potere di garantire la spesa dei governi per cittadini e aziende; se si impone la regola dei pareggi di bilancio agli Stati che avevano alti debiti, lasciando così a secco tutto il settore produttivo e dei redditi; se si deregolamentano le banche e le si lascia fare truffe colossali; questo non può che innescare la disintegrazione dell’economia di quei Paesi senza possibilità di riscatto. Proprio una carneficina economica epocale, una crisi epocale.
Dalla crisi, che oggi viviamo sulla nostra pelle, nasce la psicosi. Ed eccola la psicosi e la sua applicazione:

la Politica della Carenza.
C’è la crisi degli spread. La crisi dell’euro. La crisi delle banche fallite, la crisi dei mercati, la crisi del debito, la crisi del deficit, lacrisi non dà lavoro, la crisi distrugge aziende, la crisi abbassa gli stipendi, la crisi alza le tasse, la crisi richiede sacrifici, la crisimanda a spasso gli operai, la crisi non dà lavoro ai giovani, la crisichiude i rubinetti dei crediti, la crisi è ovunque, la crisi non si ferma, la crisi ti fa rassegnare, la crisi non sai come prenderla, non la capisci, è più grande di te. La crisi crea CARENZA, non c’è lavoro, non c’è liquidità, non ci sono spese pubbliche, si deve risparmiare, non ci sono investimenti, non ci sono case a prezzi umani, non ci sono mutui, non ci sono crediti, non ci sono quindi consumi, non ci sono profitti per le piccole imprese, non ci sono redditi sufficienti, non ci sono alternative, non ci sono alternative! C’è carenza, e tu non ti puoi licenziare da un posto di lavoro infame a tempo determinato a 890 euro, o da un posto di lavoro infame dove ti spremono la vita umiliandoti, c’è carenza di lavoro. Non possiamo salvare dalla disoccupazione le famiglie dei lavoratori Fiat o Alcoa, e spedire al macero le rispettive aziende, con un New Deal rooseveltiano, c'è carenza nelle casse dello Stato, che non ha neppure più la sua moneta. Non puoi evitare di indebitarti per fare quella risonanza magnetica urgente, perché c’è carenza di servizi. Non puoi pagare i tuoi operai, c’è carenza di crediti. Non puoi sposarti, c’è carenza di mutui per un reddito come il tuo. Non puoi protestare, c’è carenza in casa tua e se perdi quel poco che hai sei finito. E hai paura.

Hai paura che anche quel poco che c’è può sparire. Ti dicono che devi accettare il ‘risanamento’, sai che ti fa morire, ma lo accetti per paura, perché c’è carenza, e non sai come girarti. La crisi ti assilla, e se peggiora? Ti propongono la Chemioeconomia, la accetti per paura della carenza. Ti propongono tutto e accetti tutto, lungo la una strada che tu non vedi ma che si chiama Spirale dellaDeflazione Economica Imposta, una spirale che porta dritti al feudalesimo dei diritti e dei redditi, la Grecia di oggi, 450 mila bambini denutriti e gente che si scalda d’inverno nell’auto dei vicini col diesel rubato dai camion. In Grecia, non a Calcutta. Ti propongono la morte delle prerogative del tuo Stato di proteggerti, e tu l’accetti, perché c’è carenza. Lo Stato stesso l’accetta, per lacarenza, come accaduto alla Repubblica Italiana l’11 novembre 2011, dove la carenza di compratori dei nostri titoli di Stato, causata UNICAMENTE dall’euro, ha imposto un rovesciamento di un governo eletto e l’esautorazione di Camera e Senato.

La carenza economica ti ricatta, e se diventa come oggi un’epidemia continentale ti annienta la testa. Lo ripeto: ti obbligano ad accettare l’inimmaginabile reso plausibile. Il TUO parlamento sta seduto ad aspettare che la TUA finanziaria sia letta e approvata da gente che sta all’estero, poi e solo poi può balbettare qualcosa (Fiscal Compact). Il tuo Stato deve indebitarsi con le banche per dare miliardi a un fondo da cui gli verranno prestiti che dovrà ripagare spremendo a sangue i cittadini e le aziende… cioè dobbiamo fare un debito per comprare la mazza con cui ci spaccheranno le ginocchia (Meccanismo Europeo di Stabilità MES). Una lobby di un centinaio di ‘rentiers’ (ERT) scrive la regola secondo cui l’Italia sarà approvata dai mercati solo se i risparmi saranno trovati nella Sanità e nelle pensioni, e questa regole diventa legge italiana (Europact).  Abbiamo accettato l’inimmaginabile reso plausibile perché c’è carenza. Stiamo impoverendo il Paese verso un’economia kosovara, verso il sogno dei ‘rentiers’ e del Vaticano, perché c’è carenza, e l’accettiamo perché la carenza non ci dà alternative.

Va compreso, vi prego con tutto me stesso, che quanto descritto è reale, e va ben oltre i più arditi sogni dei capitalisti Neoliberali o Neoclassici. Ciò che le elite dei ‘rentiers’ e dei servi dell’Opus Dei hanno creato in Europa è precisamente un percorso di ritorno a condizioni di tale tracollo economico da riportare milioni di persone all’abbruttimento e alla paura delle epoche feudali.
La Politica della Carenza non è più Neoliberismo, è Neofeudalesimo.

Ma come sono identificabili i ‘rentiers’ esattamente? La risposta è piuttosto semplice se si volge lo sguardo al passato: i nobili, i latifondisti, gli oligarchi, e già dai primi anni del XX secolo gli speculatori finanziari. Oggi la cosa è più complessa. Scomparsi duchi e baroni, e i latifondisti delle corti borboniche, i ‘rentiers’ hanno dovuto modernizzarsi, cioè apprendere un mestiere almeno di facciata, pur sempre ricavando le loro fortune dal sudore e dalle abilità di altri.
La famiglia Agnelli in Italia è un esempio. Forse i più inetti produttori di auto del mondo occidentale per quasi un secolo, sono sopravvissuti e hanno goduto di immensi privilegi grazie allo sfruttamento di generazioni di immigrati meridionali e a sussidi di denaro pubblico in quantità grottesca. Ben altri autori hanno documentato tutto ciò.

‘Rentiers’ della più tradizionale specie sono ancora i rampolli di famiglie europee di altissimo lignaggio.
Probabilmente la famiglia ancora oggi più ricca di Germania è quella che discende dalla casata Thurn Und Taxis, proprietari immobiliari e terrieri da epoca feudale, con un ramo italiano di tutto rispetto.
Un altro nome è quello del Visconte Etienne Davignon, di origine belga, ma notorio soprattutto perché è stato il gran cerimoniere del più segreto e controverso club di Globocrati (definizione dell’Economist) al mondo: il Bilderberg.
Si legga a pagina 45 del mio Il PGC 2011 la impressionante lista di potentissimi internazionali che appartengono alla corte di Davignon.
Altro nome di rilievo è quello dell’attuale presidente del Consiglio Europeo Herman Von Rompuy.
Ma ve ne sono migliaia, includendo le diverse case reali ancora parassitarie in Europa. Per costoro è persino intuitivo capirlo, la crescita di blocchi di milioni di cittadini benestanti e tutelati da crescenti diritti fu, e rimane, una bestemmia al loro diritto ‘divino’ di essere le elites in controllo della ricchezza planetaria. La Politica della Carenza è vista da costoro come la penicillina dell’ordina naturale delle cose: il loro potere.

Oggi l’Italia, e l’Europa, vedono crescere coorti di banchieri ‘rentiers’, cioè affaristi i cui istituti di credito sono stra-falliti ma che godono delle rianimazioni dei gentili Mario Draghi e Mario Monti, David Cameron o Mariano Rajoy, a suon di favori miliardari per favorirne la ricapitalizzazione (cioè acquisti di quote societarie), che altrimenti sarebbe impossibile.
In Italia i nomi di Monte dei Paschi e Unicredit sono in primo piano in ciò. Va compreso che queste grandi banche oggi non necessitano più dell’economia reale, quella dei redditi-consumi-produzione, poiché ricavano appunto margini enormi dalla protezione dei governi e delle Banche Centrali, possono giocare con assets finanziari assai più che con i crediti, per cui poco gli importa se il Neofeudalesimo dimezza lo standard di vita di noi cittadini e aziende.

Ma ben oltre le banche, spesso incolpate di cose inesatte, vi sono i ‘rentiers’ degli Hedge Funds, i grandi speculatori, coloro cioè che grazie a una deregolamentazione scellerata degli scambi finanziari possono oggi sedere in un ufficio e, senza neppure possedere il capitale, giocare d’azzardo sul debito pubblico di un intero Paese come l’Italia.
Il meccanismo è complesso, prende il nome di Over the Counter contracts (OTC), shorting e via discorrendo, dove il ‘rentier’ prende in prestito un pezzo di debito italiano, scommette che calerà di valore, collude con tutta una serie di attori finanziari per far sì che ciò accada, e poi incassa fortune incredibili al momento buono. Non ha rischiato quasi nulla, meno che meno un proprio capitale, succhia ricchezza da noi e noi viviamo poi sulla nostra pelle il disastro degli spread e delle Austerità conseguenti (si legga pag. 64 del mio Il PGC 2011).
Hedge Funds sono: JP Morgan, Bridgewater, John Paulson, Soros Fund, Man Group, BlackRock, Goldman Sachs Asset Management, Blue Crest, Magnetar, Tricadia. In Italia i principali sono: Generali I.A., Azimut Capital Management, Euroimmobiliare A.I., Capitalia I.A., Intesa, Lyxor, Pioneer A.I.M., Pirelli Re Opportunities, Zenit A.I., Duemme Hedge.

Ma ‘rentiers’ sono in Italia anche i magnate dell’imprenditoria che avendo fallito miseramente in qualsiasi ambito innovativo e produttivo, schiacciati come mosche dalla bravura dei concorrenti stranieri, si sono riciclati in due settori:
1) le privatizzazioni, dove acquisiscono a prezzi stracciati grazie appunto alla Politica della Carenza blocchi interi di assets pubblici edificati col lavoro di generazioni, favoriti da criminali pubblici come Romano Prodi o Visco o Bassanini, Padoa Schioppa ecc.
2) l’acquisizione, sempre per mezzo del punto precedente, dei servizi essenziali, quelli di cui nessun essere umano può fare a meno, con strade, treni, telefonia, sanità, gas, luce, e presto anche l’acqua. Sanno che anche se laPolitica della Carenza riportasse povertà semi-ottocentesche fra di noi, noi saremo comunque costretti a pagare quei servizi, a costo di mangiare una sola volta al giorno. Sono profitti garantiti per questi ‘rentiers’, che si chiamano Carlo De Benedetti, Luca C. di Montezemolo, la famiglia Benetton, Cesare Geronzi, Marco Tronchetti Provera, la famiglia Moratti, Roberto Colaninno, Corrado Passera, Leonardo Del Vecchio, Francesco Caltagirone, Antonio Angelucci, il simpatico Della Valle ecc., tutti coloro che si sono gettati qui nell’abbuffata delle privatizzazioni.

Infine, e con una portata demolitrice immensamente superiore, ‘rentier’ si può considerare la Germania stessa, che di fatto ha costruito la sua presente fortuna su altri due punti:
1) sulla gabbia dell’euro e sfruttando l’indebitamento dei noi mediterranei che gli abbiamo comprato l’ira di Dio di prodotti per 30 anni, per poi essere oggi additati come ‘mailai PIIGS’ spendaccioni.
2) sfruttando il lavoro ossessivo e sempre meno pagato di milioni di lavoratori tedeschi che con le riforme Hartz hanno ceduto alle Corporations Neomercantili della Germania una mole immane di forza lavoro tutta goduta da chiunque tranne loro, perché il frutto di essa, i prodotti, sono esportati in tutto il mondo a beneficio di altri, mentre i profitti sono solo delle Corporations.
La Germania dei Neomercantili – unitamente a tutte le industrie similmente ‘rentiers’ della UE fra cui le poche italiane –  ha un interesse diretto che milioni di europei vengano impoveriti drammaticamente dallaPolitica della Carenza. Berlino sogna di trovare a pochi chilometri a sud di Monaco di Baviera masse di disoccupati alla disperazione pronti a lavorare per le succursali tedesche, o per le imprese italiane acquisite dalla Germania, a stipendi quasi cinesi. Sarebbe una delocalizzazione a due passi da casa e in più in un Paese, come l’Italia, o come la Spagna, dove le infrastrutture sono modernissime. Naturalmente, ai ‘rentiers’ Neomercantili non importa un accidenti se i nuovi poveri neofeudali europei smetteranno di comprargli i prodotti.
I managers di queste Corporations guardano con 40 anni di lungimiranza, e sanno che i nuovi immani mercati di domani non sono qui, ma in Brasile, Cina e India. Là devono competere. Qui gli schiavi al lavoro.

Sull’Opus Dei è stato scritto e pubblicato di tutto. Trovare le prove però del loro coinvolgimento nella creazione della micidiale macchina di impoverimento sociale automatico che si chiama Eurozona è semplice: l’economista francese ed ex insider del governo Mitterrand, Prof. Alain Parguez, ha personalmente testimoniato l’appartenenza all’Opus Dei del padre creatore di tutto il disegno dell’Europa moderna, l’onnipotente Jaques Delors, che fu anche a capo della Commissione Europea dall’85 al ‘95. A questo, l’accademico parigino aggiunge: “E tutti i membri dei consigli economici del Papa sono uomini dell’Opus Dei, la maggioranza dei quali proviene dall’università Bocconi di Milano”.

La Politica della Carenza, sostengo con disperata serietà, è oggi la forza dominante di tutto ciò che voi persone conoscete come Unione Europea, come governi tecnici, come ‘risanamento’. La devastazione che essa mira a portare fra centinaia di milioni di famiglie degne e ignare ha appena ora iniziato a far sentire i propri fetidi morsi con le Austerità. Non si fermeranno davanti a nulla, a meno che quelle milioni di famiglie rompano la maledizione dell’ignoranza su cui i ‘rentiers’ contano per distruggerle e si ribellino. L’Illuminismo ci riuscì 250 anni fa. Oggi si inizia da qui:

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=429

LORO SANNO CHE IL DEBITO PUBBLICO SI PUO’ CANCELLARE

Questo mese le pubblicazioni economiche più importanti al mondo parlano della semplice e radicale soluzione del debito pubblico che qui si propone da due anni, cioè SEMPLICEMENTE di CANCELLARLO, di farlo sparire nel bilancio della Banca Centrale (per sempre). 
Niente finanziarie di tasse, sacrifici, aumenti di IVA e accise, posti di blocco della GdiF, vendite di beni pubblici... una semplice MANOVRA CONTABILE CHE NON COSTA UN EURO.

Non è questione di una teoria "MMT" e Mosler, lo sanno tutti, sotto sotto, a Londra e a New York, al Fondo Monetario, al Wall Street Journal, al Telegraph, al Financial Times, alla City di Londra che il debito pubblico è un gioco di prestigio, un imbroglio e il governo lo potrebbe cancellare quando vuole. Alcuni pensano che proponga "teorie". Errore: qui mi limito ad informare il popolo di quello che si sa nei piani alti. 

Il 16 ottobre sul Wall Street Journal: "La Tentazione della Gran Bretagna: cosa succederebbe se la Banca di Inghilterra cancellasse semplicemente i 400 miliardi di debito pubblico che ora detiene.." 
("..What would happen if the Bank of England simply canceled the nearly £400 billion of government debt that it holds?..")

Qualche giorno fa Gavyn Davies sul Financial Times, editoriale titolato: "La Banca Centrale cancellerà il debito pubblico ?" (Will central banks cancel government debt?). Questo Davies è l'ex capo economista di Goldman Sachs e cita Lord Turner (capo della FSA, la Consob inglese, che avrebbe detto in privato che una soluzione fattibile (Turner ha poi cercato di smentire quando è apparso riportato sul Guardian) 

Oggi sul Telegraph Ambrose Evans-Pritchard cita il report di due ricercatori al Fondo Monetario uscito ad agosto (di cui avevo parlato) che dimostra anche matematicamente che se lo stato stampa moneta in misura sufficiente, può eliminare sia il debito pubblico che il credito bancario e il risultato come PIL, reddito e il resto sarebbe ottimo. 

Oggi su BusinessInsider.com Joe Weisenthal cita un trader a Londra che gli parla della possibilità che la Banca di Inghilterra, che ha già comprato 1/4 del debito pubblico inglese, semplicemente lo mandi al macero e dica al governo che non le deve più niente. People Are Talking About A National Debt Solution That Might Actually Make Your Brain Hurt


Come ha scritto Warren Mosler e spiegato al convegno di Rimini ieri, lo stato non ha bisogno di finanziarsi emettendo debito, la prova è che in Inghilterra da cinque anni stanno quatti quatti ritirando il debito pubblico con una pura manovra contabile, senza aumentare tasse e fare austerità, senza vendere beni pubblici, semplicemente scambiando Gilt con Sterline. E negli ultimi giorni Wall Street Journal, Financial Times e Telegraph parlano del fatto la Bank of England può ora semplicemente cancellarli con un colpo di tastiera...paf !... e 400 miliardi di titoli di stato non esistono più... 

Nonostante sia ovvio che funzioni così e sia facile da spiegare, nonostante che qui si riportino esempi su esempi nella storia, nella letteratura economica e persino nell'establishment finanziario attuale del fatto che funzioni così, lo stesso tanta gente ha paura di pensare con la propria testa e accetta un idea solo quando appare su Repubblica, Corriere e in TV. Come titola Joe Weisenthal "...una soluzione al problema del debito che fa sì che il tuo cervello ti faccia male" 

Lo SANNO TUTTI a QUEL LIVELLO, ma il pueblo italiano e spagnolo (ad esempio anche i nostri vari antitrader, hobi50, traderoscar, vincenzoS...qui sul forum) va menato per il naso con la favola del "dobbiamo pagare i debiti" (dello stato) 

LORO SANNO CHE IL DEBITO PUBBLICO SI PUO’ CANCELLARE !

Tutti gli articoli citati qui sopra si riferivano al fatto che DOPO CHE LA BANCA DI INGHILTERRA O LA FED HANNO RICOMPRATO TITOLI DI STATO (dal pubblico, da istituzioni finanziarie o da chiunque glieli venda) li possono ora cancellare e cominciano a circolare rumors che alla fine facciano proprio questo (è scritto negli articoli citati sotto, ma come al solito arrivano commenti di chi non li legge e mi tocca riassumerli) 

1) le Banche centrali stanno comprando tonnellate titoli di stato dal 2009 o sul mercato secondario come la FED e la Bank of Japan o anche direttamente in asta (come la Banca di Inghilterra (e come faceva la Banca d'Italia ai bei tempi) 

2) dopodichè la la Banca centrale in teoria dovrebbe tenerli fino alla scadenza e alla fine ricevere indietro i soldi dallo stato, quando appunto tra 3 o 5 o 10 anni i titoli scadono. Finora Ben Bernanke e Mervyn King hanno dato da intendere che era così, che si comportavano come un normale investitore che compra titoli di stato e poi quando scadono riceve i soldi del loro ammontare. Cioè finora avevano detto che compravano migliaia di miliardi di bonds solo per abbassarne il costo (vedi anche Draghi negli ultimi due mesi). 

3) Ma in realtà la Banca Centrale è lei stessa parte dello stato, è lei che garantisce tutti gli assegni e passa tutti i bonifici dello stato, perchè può accreditare qualunque somma senza limiti e senza vincoli e i soldi" li crea con il computer quando le pare, per cui se alla scadenza dei titoli di stato si accreditasse l'importo sarebbe solo una finzione contabile tra lei e il Tesoro. Le passività nel bilancio del Tesoro diventano attività nel bilancio della Banca Centrale e viceversa, ma non ci sono vincoli, possono fare come vogliono, 100 miliardi a destra e -100 miliardi a sinistra E' SOLO CONTABILITA' 

Di conseguenza, ora che sono passati 4 anni dall'inizio dell'Alleggerimento Quantitativo cominciano a far circolare l'ipotesi che in realtà alla Banca centrale alla fine non si faranno riaccreditare l'importo dei bonds dal Tesoro che poi dovrebbe tornare in asta a venderne un altro importo equivalente per essere in grado di fare l'accredito sul conto della Banca Centrale. Ma dato appunto che possono farlo senza alcun costo e senza alcun problema, possono alla fine far cancellare tutti questi 4 o 5 mila miliardi di titoli. 

Come spiegato dozzine di volte non creerebbe inflazione, perchè i soldi lo stato li ha già spesi e non cambia l'ammontare della spesa pubblica. Il fatto che continui a finanziarsi con debito oppure che di fatto (come questi articoli implicano) si finanzi semplicemente con moneta cambia solo i rendimenti sul mercato del reddito fisso (cioè la gente che vuole investire si ritrova meno titoli governativi e metterà i soldi in qualcosa d'altro) 
GZ
Fonte: www.cobraf.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Sovranita’ monetaria e Signoraggio bancario - "DEBITO PUBBLICO"
La competenza europea non è più Costituzionale. Possiamo rientrare, persino "legalmente".
Ciò non toglie che le regole sono state costruite raggirando i popoli, e che quindi in ogni caso i popoli hanno la sovranità necessaria per ribaltare una qualsiasi legge elitaria.

SOLUZIONE:
Dovremmo per risolvere il problema della Sovranita' monetaria, innanzi tutto nazionalizzare le Banche Centrali (FED + BCE
, ecc.), togliendole dalle mani dei privati, cosi come la Banca Italia (NON d'Italia, perche' anch'essa in mano ai privati), poi stampare carta moneta, come Stati uniti d'Europa (UE), pari al debito "pubblico" delle varie nazioni UE che gli uomini di governo dei vari stati hanno contratto (e' tutto fatto di carta straccia, che i banchieri,del mondo piazzando i loro uomini negli stati o comprandoseli...hanno fatto si che gli stati si indebitassero con loro....e quindi ci potessero tenere per le palle....ricattandoci con il debito stesso), ed inviare la carta moneta stampata (la parte che li compete) al Fondo monetario internazionale (il FMI e' di proprieta' dei banchieri...e' una loro creatura)contemporaneamente, riscatta-ricompra i titoli statali emessi, che hanno acquistato i privati, gli altri stati e le banche) in modo da eliminare il debito, e cosi' ci riapproprieremmo degli interessi che ogni anno paghiamo (in Italia c.a. 100 miliardi di euros l'anno) e li potremmo investire nell'industria, nel turismo, nei servizi...e cio' per i vari stati indebitati...
CMQ ma sara' una gara dura, perche' gli USURAI del mondo hanno i loro uomini piazzati ovunque nel mondo e nei posti chiave....che faranno di tutto per impedirci di arrivare a farlo...!
Ma noi ce la possiamo fare !


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Un Virus dei Polli per salvare i Banchieri - 29/06/2006
Lo strano e turbato evolversi degli eventi non sfuggirà certo al governo invisibile, che da tempo ormai controlla le nostre menti e presto sintonizzerà i nostri pensieri su onde e frequenze standardizzate e, poi, gestibili da una piattaforma. I progressi della tecnologia sono tali che nanotecnologie biologiche, come le pulci, sono ormai ad un livello tale di avanzamento da non renderle più "fantascienza" ma futuro prossimo.
Tali meccanismi
costituiscono la versione tecnologica dei parassiti.
Sono prodotte da società di IT, come la Alien Tecnology, e trovano larga applicazione non solo in campo militare, ma anche in ogni altro settore di interesse civile, e l'attuale progresso della ricerca permette di produrne alcune di diametro di cento micron, cioè un decimo di millimetro, più piccole uno grano di sabbia.
Possono essere innestate nei tessuti dei vestiti, nelle filigrane delle banconote, e il passo che separa dalla loro iniezione nel corpo umano per motivi terapeutici e di sicurezza è davvero breve. Basterà semplicemente che le persone si abituino all'idea e, come ogni altra tecnologia, preferisca i vantaggi e le comodità del progresso alla perdita di libertà personale.
Le pulci impiantate in un corpo umano vanno a formare un sistema di ricezione di informazioni che a sua volta può trasmettere al cervello umano, influenzandone gli impulsi e la percezione dei segnali dall'esterno. E questo è stato già realizzato, grazie al fatto che queste micropulci hanno una densità inferiore a quella del sangue, viaggiando all'interno del sistema sanguigno come delle bolle minuscole. Nell'orecchio interno esistono nervi chi sono legati alla percezione di determinate frequenze, e un suo danneggiamento potrebbe provocare delle illusioni sonore. Questi nervi sono alimentati da un'arteria di piccolo diametro, "la arteria celebrale media"collegata all'arco aortico che è invece di diametro più grande e parte direttamente dal cuore. Quando il sangue trasporta delle bolle di azoto, che possono essersi formate a causa della mancanza di ossigeno, queste tenderanno a posizionarsi lungo l'arteria celebrale, perché l'aorta diventa una perfetta trappola.

I nervi dell'orecchio interno sono collegati tra di loro da capillari poco ramificati (senza anastomasi) che bloccano il defluire di tali bolle e vanno a danneggiarli, e così a distruggere i tessuti.
Le pulci, essendo sferoidali, leggere e della stessa dimensione delle bolle di azoto, si comporteranno allo stesso modo. Seguiranno così questo percorso con ramificazioni che si restringono sempre più, accumulandosi lungo l'arteria celebrale.

Una volta che queste pulci siano raggruppate in un capillare dell'orecchio interno, esse potranno da lì agire non solo sul sistema uditivo ma anche sul cervello, e allora fungeranno da antenne per ricevere segnali sotto forma di microonde compresse. Questi segnali attaccano il sistema nervoso legato all'udito e potranno creare delle allucinazioni sonore, o addirittura condizionare gli individui grazie a dei messaggi liberati in modo subliminare, ossia al di sotto di un livello sonoro non percepibile in maniera cosciente. Per "livello sonoro" si intende il "livello di percezione" poiché questi segnali non passano più per il sistema recettivo delle onde sonore, cioè attraverso il timpano. I messaggi saranno infatti ricevuti e ritrasmessi operando poi un vero e proprio "lavaggio del cervello", a nostra completa insaputa.
Non stiamo parlando di fantascienza, attenzione, perché queste tecniche sono state testate con successo già agli inizi degli anni settanta, utilizzando come effettore le microonde compresse. Queste possono essere inviate da satelliti in grado di coprire vaste regioni, o messe da centrali trasmittenti o con un cellulare.
Il cd. sistema HAARP
(
High Frequency Active Auroral Research Program) (vedi: HA) è stato concepito infatti per sperimentare un sistema di controllo delle folle all'oscuro di paesi interi: gli Stati Uniti e la Russia sono i soli paesi che controllano attualmente questa tecnologia.
Quando le onde sono emesse a grande distanza, possono essere riflesse con specchi invisibili costituiti da superfici di gas ionizzati, che di gas ionizzati, creati ad elevata distanza e e a loro volta originati da altre fonti di microonde.
(HA): Visura della posizione di una enorme antenna Haarp

https://www.google.com/maps?t=h&ll=62.39281210000001%2C-145.150919&spn=0.013359825349740386%2C0.038439610782228455&output=classic


Le "pulci" (elettroniche) possono essere iniettate nel nostro corpo tramite i vaccini, e entrano in circolazione come dei veri e propri virus divenendo dei centri recettivi invisibili.
Questo deve far capire che la diffusione della notizia di un rischio di pandemia porterà poi ad una
vaccinazione di massa, dietro la quale si nascondono delle strategie volte al controllo della masse. Il virus dell'aviaria ha già pronto il suo vaccino, il Tamiflu, e la "paura della pandemia" viene coltivata giorno dopo giorno.
Il governo inglese ha dichiarato i mesi scorsi che è già stato programmato un piano per attrezzare gli ospedali e i cimiteri a far fronte alla pandemia, i rapporti dell'Onu stimano milioni di vittime, e tutti gli Stai si accordano con la Roche per la produzione del vaccino.  Hanno scelto per tale scopo un virus che per le sue caratteristiche può facilmente scatenare il panico: può espandersi in tutto il pianeta, perché il suo vettore sono degli uccelli migratori, e ha sintomi non individuabili perché simili ad un'influenza.

L'aviaria è il disegno invisibile di un processo di cambiamento su scala planetaria, e siamo in grado di confermare che il governo invisibile ci sta nascondendo una cosa così macabra, lontano da ogni possibile previsione statistica e pragmatica. Quello che è in moto non è solo un meccanismo di
industrie farmaceutiche, multinazionali, di Banche e Assicurazioni, è molto di più.
Le
Borse stanno cadendo e sono pilotate dai grandi speculatori che sono la lunga mano degli Illuminati, e il sistema finanziario e bancario sta davvero cedendo sotto i nostri occhi, e la diffusione dell'aviaria ne costituisce l'antidoto, perché innanzitutto il loro crollo potrà essere imputato con grande facilità alla diffusione della pandemia.
In secondo luogo, la
vaccinazione di massa consentirà l'impianto di "pulci" e nanomeccanismi avanzati, in modo da avere il pieno controllo delle popolazioni, che sono anche consumatori e risparmiatori.
Deve far riflettere il fatto che la Bill and Melinda Gates Fundation ha donato alla Global Alliance for Vaccines and Immunization (GAVI) 750 milioni di dollari per un progetto di
vaccinazione e non solo....dei bambini dell'Africa dalla durata di dieci anni.
Inoltre
non è la prima volta che la fondazione di Bill Gates sostiene queste iniziative, perché ha devoluto già ingenti somme per i vaccino per l'AIDS, il tetano e la malaria, malgrado che per quest'ultima ci sia gia' la cura preventiva e curativa a base di 5 erbe, testata sui malati e non.

Una volta che questo piano di vaccinazione globale, con l'introduzione anche dei chips sopttocutanei... sarà portato avanti in tutti i paesi, e non solo nel continente africano e asiatico, il controllo totale potrà davvero dirsi realizzato.
L'America potrebbe un giorno svegliarsi ritrovandosi nel tracollo finanziario, con la fila agli sportelli e la crisi di solvibilità, con una moneta svalutata del 50 o 80% e un debito che non potrà mai essere pagato, ma nessuno potrebbe rendersi davvero conto di ciò che sta accadendo.
La soluzione e le contromisure del tracollo sono state già programmate e previste sotto ogni minimo dettaglio: un
nuovo sistema finanziario telematico globale, il controllo dei media, di ogni mezzo di trasmissione e di comunicazioni, dai media alla musica, dalla televisione allo spettacolo.
Non vi saranno rivolte o proteste nelle piazze, in America come in Europa o nel resto del mondo, tutti continueranno la propria vita senza particolari stravolgimenti.
Non è una
cosa difficile da concepire se si pensa che un mondo intero ha creduto al crollo delle Torri gemelle perché il pilone di acciaio era stato fuso dal calore dell'esplosione dell'aereo.
Il
controllo esiste già, e ditte come la Vodafone, la Ibm e Microsoft sanno bene cosa sta accadendo.
Tratto da: http://www.tuttotrading.it/granditemi/controllomentale/060529virusdeipolliperibanchieri.php


vedi:
Contro Immunizzazione

Con i CHIPS vi controlleranno dal dentro e con DRONI controlleranno anche dal cielo, cosa fate ogni giorno e se non fate quello che vogliono, ecco cosa hanno preparato per voi che non vi ribellate, o figli di Fracchia....:

 
 
 


Video del prof. Auriti sul Debito pubblico, Signoraggio ed Usura dei Banchieri del mondo
dominati dagli Illuminati che sono anche i Padroni della Sanita' nel mondo intero, per mezzo del Sindacato Rockefeller e Big Pharma !

Le Elites globalizzatrici eliminano i leaders polacchi ostili alla politica del governo occulto mondiale
Pubblichiamo un articolo della giornalista Jane Burgenmeister, nota per aver denunciato il programma delle élites mondialiste volto a sfoltire la popolazione del pianeta con una capillare e coatta campagna di vaccinazione “per” il virus dell'influenza A - H1N1.  - vedi: OMS e pandemie
La Burgenmeister vede nell' “incidente” aereo, occorso a Smolensk (Russia), una feroce azione per decapitare e fiaccare la classe dirigente polacca, il cui Ministro della salute, Ewa Kopacz, non imbarcatasi fortunatamente sul velivolo, si è battuta contro l'acquisto di vaccini più dannosi che inutili.
Non si deve dimenticare che il Presidente della Polonia, Lech Aleksander Kaczynski, perito nel disastro aereo del giorno 10 aprile 2010, ha preferito non aderire alla moneta unica europea, per conservare lo zloty, la divisa nazionale, conscio che l'euro avrebbe danneggiato l'economia (NdR: cosa che e' puntualmente avvenuta negli altri paesi EU), di uno fra i pochissimi stati del nostro continente ancora in crescita. L'articolo è corredato di un video da cui si evincerebbe (ascoltate bene dal minuto 00:50) che qualcosa di strano e sinistro è accaduto dopo lo schianto del Tupolev.
Pare evidente che il governo russo, uno dei pilastri su cui si regge il governo occulto mondiale, ha collaborato con i banchieri europei e le multinazionali farmaceutiche per sbarazzarsi di uomini politici e di militari contrari ai piani scellerati volti all'instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale.

"La morte di personalità del governo polacco e di leaders militari in un "incidente aereo" avvenuto sabato scorso può drasticamente cambiare il panorama politico del paese ed indebolire la posizione del Ministro della sanità polacco, Ewa Kopacz, che ha rifiutato il vaccino per la falsa pandemia dell'influenza suina od A H1 N1, lo scorso autunno (2009).
Kopacz è stato l’unico Ministro della salute in Europa, a rifiutare il vaccino contro l'influenza A H1 N1, nonostante l'intensa pressione dell'Organizzazione mondiale della sanità e delle aziende farmaceutiche.
Il suo rifiuto è stata una mossa intelligente, che ha innescato un dibattito sulla necessità del vaccino in tutta Europa.
Il 29 marzo, il Consiglio d'Europa ha elogiato la Kopacz per la sua gestione della "pandemia" nel corso di un'audizione di alto profilo. La Kopacz ha affermato che la Polonia aveva trovato le condizioni proposte dalle case farmaceutiche inaccettabili.
Ha notato che la Polonia ha avuto meno casi mortali del virus ed il virus è stato meno aggressivo che in altre nazioni.
Il Ministro britannico Paul Flynn, che sta preparando una relazione del Consiglio d'Europa sulla falsa pandemia da rendere pubblica alla fine di aprile, ha definito la decisione "un atto di coraggio".
I capi del servizio segreto militare in Polonia hanno anche sostenuto con forza l’indipendenza del governatore della banca centrale.
La decisione di Kopacz di non acquistare vaccini per l'influenza è stata ferocemente criticata da Janusz Kochanowski che ha anche minacciato di presentare un'azione legale contro la Kopacz, il che rendeva ancora più vitale per lei avere una rete di sostegno tra gli istituti chiave come i servizi segreti e l'esercito.
E 'vero che il difensore civico Kochanowski è anche egli morto nell'incidente aereo insieme con i capi militari, il capo della sicurezza del servizio segreto ed il governatore della banca centrale. Tuttavia, il potere del difensore civico è piccolo, rispetto a quello dell'esercito e dei capi dei servizi segreti e, negli scacchi, un pedone è spesso sacrificato per ottenere il re.

Eliminando il Presidente, i due candidati alla presidenza, l'intero comando militare, la leadership di servizi finanziari e della Polonia nello stesso tempo, il pro-O.M.S., pro-F.M.I., filo-euro-governativo, Donald Tusk è in grado di compiere un colpo di stato. L'attuale presidente Bronislaw Komorowski si è già mosso con rapidità per occupare posizioni chiave, come il comando dei servizi di sicurezza, approfittando dello stato di profondo turbamento in cui la Polonia si trova.
E' vero che questo è in linea con la Costituzione, ma la costituzione non è mai stata pensata per una situazione in cui il Presidente, due dei tre candidati alla presidenza, i capi militari ed il capo dei servizio segreto ed il governatore della banca centrale fossero stati tutti uccisi nello stesso incidente aereo in circostanze sospette. Questo è sicuramente un caso di diritto penale, non un caso di diritto costituzionale.
Un cambiamento completo delle élites al potere in Polonia, apre la strada a Tusk affinché introduca nuove politiche economiche e di salute pubblica che favoriscano anche l'O.M.S., le aziende farmaceutiche e le banche. La rete di sostegno invisibile può isolare e distruggere la Kopacz e preparare la scena per l'eventuale eliminazione di un efficace avversario del vaccino pandemico e della legge marziale.

Che l'O.M.S. stia progettando una pandemia di influenza aviaria può essere arguito dal fatto che il professor Bruno Lina, un professore affiliato all'O.M.S., sta svolgendo esperimenti per combinare il virus l'influenza A H1 N1 con il patogeno dell'influenza aviaria. Inoltre, l'O.M.S. ha rifiutato di modificare la sua dichiarazione del livello di pandemia 6 il che le permette un significativo potere sui governi dei singoli paesi. Inoltre gli esecutivi, come ad esempio il governo del Regno Unito, hanno cancellato l’ordine per vaccini contro l'influenza A H N1 solo per cambiarlo con ordinazioni di antidoti contro l'influenza aviaria.

L'eliminazione delle élites indipendenti della Polonia in un incidente aereo ben progettato, serve anche come avvertimento per altri politici e figure militari in Europa impegnate contro l’O.M.S. ed i globalizzatori.
L'epurazione della classe dirigente polacca potrebbe essere l'inizio di purghe di oppositori ai vaccini in tutta Europa, dato che l'O.M.S. e le società farmaceutiche sono in marcia per un secondo tentativo di lancio di una pandemia globale, questa volta usando il virus dell'influenza aviaria.
In base al trattato di Lisbona, la polizia europea può arrestare chiunque sia sospettato di terrorismo, anche se la Costituzione Europea formalmente vieta ciò.
I globalizzatori nell'Unione europea e negli Stati Uniti stanno espandendo la definizione di terrorista che comprende anche chi critica le loro politiche ed i crimini commessi in un chiaro abuso di legge".
By Edoardo Capuano - 16 aprile 2010
Tratto da:  straker-61.blogspot.com
Fonte originale: freeskies.over-blog.com - Fonte: straker-61.blogspot.com

ALIMENTI CONTAMINATI (oltre ai vaccini) con il consenso e l'approvazione degli Enti Sanitari, OMS, CDC, FDA, Ministeri, ecc., per rendere malati e sterili gli abitanti della Terra...(English + Espagnol)

Tira una brutta aria negli Stati Uniti.
Da un pò di tempo sembra di percepire segnali che puntano tutti nella stessa direzione: una esasperazione della polarizzazione ideologica, moltiplicata all’infinito dall’incognita della crisi economica, su cui aleggia l’oscuro fantasma di una pandemia di dimensioni catastrofiche.
Dal punto di vista politico, la destra evangelica del Bible Belt non è riuscita a digerire l’elezione di un nero alla Casa Bianca, e sta lasciando emergere il suo odio mascherandolo da protesta per la politica “socialisteggiante” di Obama. Ma i toni estremi dei contestatori, che spesso si ritrovano a ritrarre il Presidente come una scimmia o come un cannibale con l’osso nel naso, tradiscono chiaramente la natura razzista del loro malcontento.
Nel Sud si sente parlare sempre più seriamente di secessione, mentre Sarah Palin ha lanciato l’idea di un partito a sè, che unisca tutti gli evangelici e li separi definitivamente dai “normali” repubblicani senzadio.
Paradossalmente, però, questo malcontento viene alimentato dall’intero partito repubblicano, ...
... che cerca compatto di bloccare la riforma sanitaria di Obama. I miliardi delle case farmaceutiche e delle compagnie di assicurazione piovono copiosi su chiunque si mostri disposto a combattere la riforma, oppure a combattere il presidente che vuole realizzarla.
La cosa curiosa è che Obama non sta affatto tentando di “socializzare” il sistema, ma ha sfidato l’industria sullo stesso terreno del capitalismo, proponendo un servizio di copertura sanitaria statale che competa a pari condizioni con le assicurazioni private. Ma è proprio la competizione che i repubblicani non vogliono, ben sapendo che le assicurazioni private oggi non competono affatto fra loro: fingono solo di farlo, mentre in realtà formano un cartello compatto che tiene in pugno tutta la nazione.
Il profitto medio annuale di una compagnia di assicurazione sanitaria, in America, è di circa trecento milioni di dollari. E nella media sono comprese anche tutte le società che falliscono.

In tutto questo, aleggia sulla nazione lo spettro di una pandemia – naturale o indotta che sia - da virus N1H1. Molti ospedali hanno già reso obbligatoria la vaccinazione per tutto il personale sanitario, mentre diversi “whistleblowers” hanno denunciato che da tempo militari e poliziotti vengono addestrati a preparare posti di blocco, dove il cittadino verrà posto di fronte alla seguente alternativa: o ti fai vaccinare, o finisci in un campo di concentramento.
Ma anche chi pensasse di restarsene chiuso in casa non dorme sonni tranquilli: il senato del Massachussets ha appena approvato una legge che permetta alla polizia di entrare in casa dei cittadini anche senza il mandato del giudice, per vaccinare di forza i bambini i cui genitori si fossero rifiutati di farlo spontaneamente.
Per distinguere i vaccinati dai non-vaccinati sarebbe stato approntato – secondo una soldatessa “whistleblower” - una specie di braccialetto permanente, impossibile da rimuovere, che riporti chiaramente data e luogo della vaccinazione.
Cos’altro cercheranno di metterci, in quel braccialetto, Dio solo lo sa.
Fortunatamente, gli americani si stanno rivelando tutt’altro che disposti a farsi prendere in giro per l’ennesima volta dai loro governanti: molte madri stanno formando associazioni per impedire che i figli vengano vaccinati, un gruppo di infermiere dello stato di New York ha preferito licenziarsi dall’ospedale in cui lavorava piuttosto che farsi vaccinare (chissà perchè ?), mentre la legge del Massachussets è stata accolta nel resto del paese con una rumorosa alzata di scudi: l’americano medio ritiene semplicemente inaccettabile la violazione del domicilio privato, la cui immunità è garantita dalla Costituzione.
C’è quindi una doppia polarizzazione in corso negli Stati Uniti: quella destra-sinistra, fra progressisti e conservatori, esasperata dall’elezione di un nero alla Casa Bianca, e quella alto-basso, con il potere, arroccato dietro alla lobby farmaceutica, che tenta di imporre alla popolazione un ultimo salasso economico, nella forma di vaccino anti-influenza, che riservi naturalmente la sorpresa finale di aver ammalato milioni e milioni di cittadini perfettamente sani.
Sembra quasi che si vada incontro ad una battaglia a tutto campo, dove i pochi cercheranno come al solito di schiacciare i molti, a meno che i molti trovino finalmente la forza di liberarsi per sempre dei pochi.
Forse davvero il Grande Armageddon sta per iniziare.
By Massimo Mazzucco
Il video della soldatessa whistleblower che ha denunciato il programma dei braccialetti per i vaccinati.
Questo invece è un ex-ranger che rivela i piani dietro alla legge del Massachussets.
Tratto da: luogocomune.net

Stiamo andando verso questa Dittatura vedi Video:

John Holdren, Obama Science Zar, dice: aborti forzati e la sterilizzazione di massa necessaria per salvare il pianeta
Nel Libro da lui scritto nel 1977 e’ fra i piu’ accaniti sostenitori delle estrema misure per il controllo totalitario della popolazione

Aborti forzati. Sterilizzazione di massa.  A "Planetary regime" con il potere di vita e di morte sui cittadini americani.
Le fantasie tirannica di un pazzo ? O semplicemente le opinioni della persona ora sotto il controllo della politica della scienza negli Stati Uniti ? O entrambi ?

Queste idee (tra molte altre raccomandazioni altrettanto orribile) sono stati portati avanti da John Holdren, che Barack Obama ha recentemente nominato Direttore del White House Office of Science and Technology Policy, Assistente del Presidente per la Scienza e la Tecnologia, e co-presidente del del Presidente del Consiglio Consulenti per la scienza e la tecnologia - informalmente nota come gli Stati Uniti 'Science Zar. In un libro Holdren co-autore nel 1977, l'uomo ora saldamente in controllo della politica della scienza in questo paese, che ha scritto:
- Le donne potrebbero essere costretti a interrompere la gravidanza, se volevano o no;
- La popolazione in generale potrebbe essere sterilizzata con farmaci infertilità intenzionalmente messo in acqua della nazione potabile o negli alimenti;
- Le madri sole e le madri adolescenti dovrebbero avere i loro bambini sequestrati da loro contro la loro volontà e dato via per altre coppie per aumentare;
- persone che "contribuiscono al deterioramento sociale" (vale a dire indesiderabili) "può essere richiesto dalla legge per esercitare la responsabilità riproduttiva" - in altre parole, essere costretta a fare aborti o essere sterilizzati.
- Un transnazionale "Planetary Regime" deve assumere il controllo dell'economia globale e dettare i dettagli più intimi degli americani 'vita - con una forza armata di polizia internazionale.
Impossibile, dite ? Che deve essere una esagerazione o una bufala. Nessuno sano di mente avrebbe detto queste cose.
Tratto da: http://zombietime.com/john_holdren/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

POTERE, TERRORISMO MEDIATICO, Signoraggio, Codex Alimentarius, Vaccini ecc.
In un periodo storico di grandi paure e cupe profezie; un momento dove guerra, democrazia e terrorismo hanno assunto connotati del tutto diversi rispetto ai decenni precedenti; un momento, quello attuale, in cui buoni e cattivi faticano a distinguersi.
E’ questo, anche il tempo (speriamo si possa parlare soltanto di momento!) in cui si assiste al diffondersi di paure più o meno irrazionali, di allarmi sempre meno sostenuti da dati concreti e attendibili, alla sistematica emarginazione (…e a volte soppressione) del ‘diverso’: …nemmeno il pensiero ‘diverso’, o critico, è più tollerato!
Vengono minimizzate o ignorate prospettive nuove, ritenute scomode; vengono criminalizzate idee e scoperte, scienziati e pensieri che osino dirigersi verso lidi diversi da quelli convenzionali.

Negli ultimi anni si sono intensificati gli annunci di possibili ‘nemici’ che attendono nell’ombra, di sbucare fuori e agguantare l’umanità per il collo: virus di cui si ipotizza la comparsa e fanatici pronti ad usarli senza pietà.
Così, è arrivata la mucca pazza, l'influenza dei polli, l’antrace: la polverina di carbonchio.
Più di recente abbiamo avuto a che fare con la Sars, l'influenza suina e si fa nel contempo sempre più intensa la pressione degli ‘esperti’, nazionali e internazionali, che annunciano quasi ogni settimana il pressoché certo arrivo di un nuovo virus mortale, il virus del millennio, al quale è già stato affibbiato l’inquietante nomignolo di “Big One”: gli stessi medici e rappresentanti istituzionali ammettono che nessuno sa come e cosa sarà ne quando di preciso arriverà, ma certamente arriverà!
Quindi, il messaggio (subliminale) …è: rammentate che siete tutti in pericolo, nessuno è, ...ne sarà mai al sicuro. E soprattutto: stiamo moltiplicando gli sforzi per darvi sempre nuove risposte e nuovi farmaci, che naturalmente, data la situazione contingente, non dovete ne potrete rifiutare!
Nessuno però parla dei settemila morti l’anno in Italia per infezioni ospedaliere. La denuncia è arrivata da un docente dell’Università la Sapienza, ma non è stata diffusa dai mass-media.
Mentre ci 'propongono' il Codex alimentarius (...come mela avvelenata!), nessuno parla dei dati sconcertanti raccolti dal Condav, il Coordinamento Nazionale Danneggiati da Vaccino, che sta raggruppando chi, in un modo o nell'altro, è rimasto vittima o ha un famigliare rimasto vittima delle vaccinazioni, ...e le multinazionali del farmaco 'godono'!
Perchè dobbiamo vivere nella paura ? Come funziona il sistema (…del ‘nuovo disordine mondiale’) che ci inganna ?

Tra gli altri pericoli che si sono ventilati come incombenti sull’opulenta società occidentale, sicuramente uno dei più angoscianti è quello della minaccia di epidemie catastrofiche propagate ad opera di bio-terroristi o disastri nucleari artefatti che diffonderebbero impunemente virus, batteri o radiazioni nei luoghi pubblici e privati della nostra collettività.
E, per questo motivo, …bisogna controllare tutto e tutti, con conseguenti enormi violazioni alla privacy personale (…vedi il chip-pino da impiantare sottopelle prox venturo!) degli ignari cittadini, …giustificate dall'improbabile guerra a nemici terribili, ...quantomeno aleatori!
La tragedia americana dell’11 settembre 2001 ha portato con se i fantasmi di una grande insicurezza politica e sociale e la sensazione della fine dell’epoca di serenità e pace che prima caratterizzava perlomeno il mondo industrializzato.
Tutti i mass-media si sono concentrati per mesi su notizie allarmanti con un’insistenza veramente straordinaria… ma quanto c’è di vero in tutto ciò ?
Uno strumento potente per condizionare e controllare le masse è la paura.
Il megafono principe della paura è la televisione. Teniamola spenta il più possibile, soprattutto quando si sta mangiando.
Il rituale del pasto è sacrosanto e va consumato nella totale tranquillità interiore ed esteriore.
Se mangiamo con immagini e notizie di violenza, stupri, terremoti, eutanasia, incidenti, cani impazziti, ecc. anche i cibi che mangiamo saranno inquinati da tossine emozionali, deleterie quanto quelle fisiche.
Giorni fa, assistendo al ripugnante spettacolo proposto dal telegiornale (…ogni giorno), ad un certo punto lo speaker, dopo aver enumerato a raffica una lunga serie di notizie orrende: uccisioni, tragedie familiari, catastrofi ambientali, ...e commoventi 'animal-news', …affermò con maligno compiacimento e sorrisino a denti stretti, che non potevamo stare tranquilli, non c'era nulla di che stare allegri, ...passando subito dopo ai goals del campionato di calcio !
A cosa …e a chi sarebbe funzionale uno stato generalizzato di paura ?
Del resto, …una piccola riflessione: quale strumento di controllo è migliore di quest’ultima ?
Forse, per rispondere a questa domandina bisogna riflettere sul fatto che una minoranza ben organizzata prevale sempre sulla maggioranza impaurita e disorganizzata.
E siccome chi detiene il potere è una minoranza organizzata di persone che agiscono al di fuori di ogni controllo (…e questo perché, sia che le elezioni le vinca la destra o la sinistra, comunque, da dietro le quinte del teatrino della politica, saranno sempre gli stessi a comandare!), ad essi enormemente giova, che i ‘comandati’ siano il più possibile disuniti e impauriti, …il più possibile intenti ad odiarsi reciprocamente (…iniziando all’interno delle famiglie: …per loro, istituzione obsoleta da eliminare!) …e ‘imbestialiti’ …con l’ausilio di abbondanti dosi di pornografia e ‘animalismo mediatico’!
Maggiore è la disunione nella maggioranza, tanto più facile sarà comandare da parte della minoranza organizzata.

Links di approfondimento:
http://santaruina.splinder.com/post/20741644/Pandemia2C+gli+stregoni+al+lavo
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5988
http://www.laleva.org/it/2009/04/il_codex_alimentarius_un_inquietante_progetto_in_campo_alimentare.html
http://www.youtube.com/watch?v=hcKmFlPpKzA
Tratto da: luogocomune.net

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

USA, rese LEGALI le INTERCETTAZIONI GOVERNATIVE
Lo spionaggio domestico voluto dall'amministrazione Bush a danno dei cittadini ed attuato arbitrariamente, senza alcuna autorizzazione giuridica, ora e' legale. Lo ha deciso una Corte d'Appello.......e la dittatura ed il controllo saranno sempre piu' intensificati.....
http://punto-informatico.it/pi.asp?id=1523527

La sua ricerca è dedicata agli strumenti tecnologici di controllo di criminalità e violenza. 
E' possibile, e come, che le nuove tecnologie pongano fine alla violenza criminale ?

"Siamo senz'altro in grado di farlo. Possediamo alcune tecnologie nuovissime, e altre sono in via di sviluppo, che hanno un grande impatto sulla violenza. Fra quelle già a nostra disposizione, ad esempio, abbiamo sistemi che consentono di vedere e ascoltare attraverso le pareti, e che ci consentono di controllare quello che avviene in un dato ambiente a distanza di chilometri.  Abbiamo già oggi, insomma, una tecnologia di sorveglianza assolutamente straordinaria.
E' già testato in alcuni aeroporti statunitensi, un nuovo sistema radar che ricorda molto una scena del film "Total Recall", grazie al quale possiamo controllare cosa si celi sotto gli abiti, che si tratti di un coltello o di qualsiasi altra cosa; il che consente di controllare la presenza di armi senza dover fare perquisizioni dettagliate.
Questo strumento è oggi disponibile sotto forma di videocamera, che un agente di polizia può portare con sé per monitorare la presenza di armi o altro materiale pericoloso fra la gente. Il che comporta un ovvio problema di riservatezza, perché questo strumento consente di vedere non solo le armi, ma anche il corpo".
.....ma vi sono nuovissime ed altre tecnologie ancora piu' avanzate......

Commento NdR: Evviva.....siamo sempre piu' Liberi......nella totale dittatura !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

FARFALLE Spia - Un nuova creatura
La falena, una Manduca sexta, modificata con nanotecnologie è in grado di trasmettere immagini.
E una falena ma di tipo speciale: è il primo insetto cyborg, un po' organismo vivente un po' macchina. Nata come esperimento accademico alla Cornell Universky, oggi è un progetto di ricerca finanziato dal Pentagono.
L'insetto (la Manduca sexta), modificato grazie a tecniche di nanotecnologia, potrebbe diventare infatti un'ottima spia al servizio dell'intelligence elettronica, trasmettendo immagini e rilevando sostanze perfettamente mimetizzato nell'ambiente.
A modificare la falena del tabacco è stato il gruppo di David Erickson, scienziato che si occupa di nanotecnologie «fluide», cioè che fondono componenti elettroniche e organiche. Inserite nella larva di farfalla, permettono un collegamento elettrochimico tra il sistema nervoso dell'insetto e i componenti elettronici applicati in seguito, sensori o microcamere.

Da anni si studia la realizzazione di insetti-robot «spioni» come ragni o libellule, ma i costi sono alti, l'autonomia limitata e la maggior parte delle risorse viene impiegata per far muovere le creature elettromeccaniche come esseri viventi. In Medio Oriente si dotano scoiattoli e roditori di apparecchiature spia, in Cina lo si fa con i piccioni, ma in questi casi il controllo è assente o relegato all'addestramento dell'animale. Un cyberinsetto ha invece un doppio vantaggio: funziona di per sé, perché è vivo, e in più possiede alcune caratteristiche artificiali implementabili, come la teleguida e l'inserimento di sensori.

L'agenzia di ricerca del Pentagono, la Darpa, ha stanziato 2 milioni di dollari per avere entro il 2010 una falena ibrida: l'insetto dovrà essere portato via GPS nei pressi di un obiettivo, probabilmente militare, con un margine massimo di errore di 5 metri. E da li inizierà a inviare dati e informazioni.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Inghilterra, Spogliati delle Libertà - 30/1/2007

Il governo inglese sta pianificando di aggiungere ai milioni di telecamere CCTV che sorvegliano le strade britanniche, delle telecamere a raggi X che mostrino i passanti nudi per scovare armi o bombe.
In quella che definisce "l'estensione più scioccante del potere del Grande Fratello mai messa in atto nel nostro paese", il quotidiano inglese The Sun [1] svela l'ennesimo progetto di Big Brother del governo britannico, il punto più agghiacciante toccato nell'escalation di controllo totale e di stato di polizia in Gran Bretagna di cui abbiamo già parlato.[2]
Il progetto è contenuto in un documento del 17 gennaio 2007 dell'Home office britannico...e presentato al gruppo di lavoro su Sicurezza, Crimine e Giustizia messo a punto da Tony Blair.
I funzionari, prima di metterlo in atto, stanno studiando come "controllare le reazioni che potrebbero esserci a questo piano".
Tutto questo si fa, ovviamente, per combattere il terrorismo. Come al solito.
Il documento recita: "la detenzione di armi ed esplosivi diverrà sempre più facile" e le telecamere a raggi X sono il rimedio. "Alcune tecnologie già usate negli aeroporti sono state impiegate nelle operazioni antidroga nei locali notturni. Queste ed altre potrebbero essere utilizzate in maniera più ampia anche negli spazi pubblici".
Il documento poi si preoccupa della reazione popolare a questa forma profondissima di intrusione "perchè le telecamere vedono attraverso i vestiti".
Inoltre, dietro le telecamere verrebbe installato anche un sistema di scansione millimetrica e spettroscopica delle immagini. Un sistema già usato negli aeroporti britannici su passeggeri presi a caso, con il loro consenso. Non è dato sapere cosa accada in caso di rifiuto ai passeggeri degli aeroporti, ma per le telecamere in strada il rifiuto, ovviamente, non è contemplato.
Inoltre, i poliziotti saranno in grado di costruire un immediato database per qualunque persona del paese. Basta associare le immagini delle CCTV ai dati già in possesso sui cittadini, come numero di cellulare e biglietti aerei, incrociando tutti i dati ed arrivando a monitorare ogni singolo movimento, azione, abitudine di chiunque.
Come già detto e raccontato, l'escalation dello stato di polizia in Gran Bretagna non è una cosa di oggi: è un processo che va avanti da molto e, passo dopo passo, diventa sempre più totale. A cominciare dai bambini, schedati [3] [4] e spiati fin nei bagni. [5]
Libertà che prima sembravano ovvie sono sostituite da controllo ed invasività che sembrano ormai normali.
Tutti noi, quando rinunciamo anche alla più piccola libertà in nome della sicurezza contro l'oscuro nemico del momento, legittimiamo il controllo globale da parte del potere. Ancor più di Orwell nel suo 1984, aveva visto lungo Huxley quando parlava di un potere totalitario che sottomette e controlla i cittadini con il loro consenso.
Non si sa cosa aspettino i cittadini inglesi (e non solo) a ribellarsi seriamente.
Verrebbe da dire: prima che sia troppo tardi. Ma, forse, lo è già.
By Marco M.
Tratto da:
http://luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1665

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

E ORA VOGLIONO BLINDARE LA TV DIGITALE
L'allarme lo lancia EFF che spiffera quello che l'industria dei contenuti sta architettando per l'Europa: con sistemi di DRM pervasivo intendono controllare l'innovazione e limitare le possibilita' di scelta
URL: http://punto-informatico.it/pi.asp?id=1925073


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

E se non siamo come il $ixt€ma ci vuole.....ecco lo strumento della punizione....
 

Un elico-robot da combattimento

Si chiama AutoCopter Gunship ed è in grado di auto-pilotarsi ed agire: la dotazione bellica è devastante, ma in futuro potrebbe essere ancora più potente. Ecco di cosa si tratta

Huntsville (USA) - La ricerca tecnologica militare ha sempre avuto un occhio di riguardo nei confronti del modellismo, ma con l'AutoCopter Gunship - piccolo elicottero dal nome altisonante - l'esercito statunitense potrebbe disporre di una nuova arma devastante.
Sviluppato dalla Neural Robotics Incorporated (NRI), si profila come uno strumento di ingaggio e controllo a distanza dal profilo inquietante. La dotazione di un mitragliatore "AA-12 Full-Auto Shotgun" - realizzato dalla Military Police Systems (MPS) - permette un fuoco da 300 giri al minuto, quindi, potenzialmente, decine di migliaia di proiettili al minuto.
 


Volendo, l'elicotterino da battaglia può essere adattato per integrare altri tipi di armi, ma le caratteristiche più importanti riguardano il sistema di pilotaggio.

Come un qualsiasi elicottero in scala, risponde a comandi radio: la peculiarità, però, è che integra un sistema di controllo automatico. L'AutoCopter può volare in due modalità diverse, attivabili in base alle esigenze.
La prima è totalmente autonoma. Sfruttando un software specifico si può fissare la rotta, e l'elicotterino via GPS si dirige da solo verso l'obiettivo. Se dovesse trovarsi a corto di carburante apre il paracadute e atterra dolcemente.
La seconda modalità, invece, è semi-automatica. Un qualsiasi pilota, senza alcuna esperienza, è in grado di pilotare il mezzo dove preferisce grazie ad una piattaforma quanto mai simile al fly-by-wire. Direzione, altitudine e velocità vengono controllate come in un videogioco. In pratica, il pilota decide le operazioni e l'AutoCopter si adatta alle esigenze. Allo stesso tempo, se dovesse uscire dall'area di copertura radio, torna sui suoi passi per ripristinare il controllo.
Il "giocattolino" è pronto per integrare, oltre alle armi, ogni sorta di gadget: camere digitali, visori notturni, puntatori laser. La velocità operativa attualmente è di circa 96 km/h in linea retta e 56 km/h lateralmente; il raggio di fuoco poco inferiore ai mille metri.

NRI ha intenzione di sviluppare un nuovo modello molto più grande, capace di trasportare carichi bellici più consistenti, rispetto agli attuali 9 kg, e un sistema di puntamento mini-FLIR (termico/raggi infrarossi).

Il prezzo di listino del solo elicotterino è di circa 100 mila dollari, armamento escluso. Di certo entra da oggi nelle fila sempre più ampie dei robot da guerra, come Micro Air Vehicle, Unmanned Aerial Vehicle o i Terminator australiani.
By Dario d'Elia - Tratto da: http://punto-informatico.it/p.asp?i=58156

EUROGENDFOR: POLIZIA EUROPEA, (Superpolizia) per sottometterci ancora di piu' alle direttive dei Padroni nel mondo
Informati, Italia: Eurogendfor e mandato di arresto europeo: parla un avvocato

Leggere lo statuto dell' Eurogendfor vi impressionerà.........
L'EGF gode di una totale immunità: inviolabili locali, beni e archivi (art. 21 e 22); le comunicazioni (loro) non possono essere intercettate (art. 23); i danni a proprietà o persone (da essi arrecati) non possono essere indennizzati (art. 28); i gendarmi non possono essere messi sotto inchiesta dalla giustizia dei paesi ospitanti (art. 29). Come si evince chiaramente, una serie di privilegi inconcepibili in uno Stato di diritto.... e per ora paga solo l'Italia tutte le spese per l'Europa.....
 



>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

RADAR  "invisibile"
All’inizio della loro storia – militare – i radar rappresentarono un elemento di forza determinante; presto però si evidenziò che alla loro capacità di identificare il nemico si affiancava un punto di debolezza, quello di essere facilmente identificati, in quanto evidente sorgente di onde radio.
Alcuni ricercatori del Dipartimento di ingegneria della Ohio State University hanno ora messo a punto un radar praticamente non identificabile.
Di base funziona come un radar tradizionale: emette un segnale radio e ne rileva i tempi di ritorno. La differenza è che il radar genera un segnale di bassissima intensità, su un’ampiezza di banda migliaia di volte superiore a quella usualmente sfruttata, e studiato in modo da somigliare a un rumore di fondo casuale. Dietro, però, c’è un computer che esegue miliardi di operazioni per generare una struttura di segnale all’apparenza casuale in continuo cambiamento. Il radar non disturba le normali trasmissioni radio, televisive e telefoniche perché i circuiti degli apparecchi di ricezione sono studiati in modo da essere schermati dai rumori di fondo di bassa intensità. In ogni caso la sorgente del segnale non è identificabile, a meno di non conoscerne la struttura sostanzialmente casuale.
È appena il caso di osservare che quella militare è l’applicazione d’elezione, anche se i suoi progettisti hanno tenuto a sottolineare che potrebbe essere utile anche alla polizia per istituire punti di controllo della velocità non rilevabili dagli automobilisti, e in prospettiva anche in ambito biomedico.
Tratto da www.lescienze.it

Commento NdR: Evviva......cosi' ci potranno controllare meglio senza che nessuno lo sappia....
 "Le persone disposte a barattare la propria libertà per una sicurezza temporanea non meritano nessuna delle due e perderanno entrambe". (frase attribuita a Benjamin Franklin)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Le  MULTINAZIONALI,  il CONTROLLO GENETICO e le  CONTROMISURE - Tutti assieme appassionatamente, nelle mani di una ganga di filibustieri
Che l’umanità intera sia oggi finita, a sua totale insaputa, nelle mani di gente priva di scrupoli, nelle grinfie di nobili ed eccellenti filibustieri, non è un semplice sospetto o un’ipotesi fantasiosa di qualche catastrofista, ma è un fatto accertato i cui contorni si stanno delineando con sempre maggiore chiarezza.
La giusta e sacrosanta demolizione dei blocchi contrapposti e delle cortine di ferro, la crescente ed altrettanto auspicata scomparsa dei confini, la progressiva internazionalizzazione della lingua inglese, i collegamenti aerei, i cavi telefonici sottomarini e satellitari, le reti Internet, la unificazione accelerata dei metodi, degli sport, delle tecniche e delle ideologie, la globalizzazione che avanza a ritmo incalzante, stanno facendo del pianeta Terra una vasta metropoli intercontinentale, sempre più uniforme, monolitica, cosmopolita.

Il potere ai più allenati a controllare e comandare
Mai come oggi, nella storia umana, il problema del dominio e della sottomissione a livello planetario è stato così drammatico.
In un pianeta diversificato antropologicamente per lingue e per razze, strutturato in una serie di paesi piccoli e medi, caratterizzato tuttora da alcune determinate sacche di resistenza, il predominio ideologico-culturale e politico-economico viene esercitato dalle potenze più abituate a esercitare il potere su diversi stati interni al proprio territorio, nel modo più trasparente e democratico possibile.

Il crollo dell’Unione Sovietica e la trasformazione liberal-capitalistica della Cina
Nessuna meraviglia se il paese più vasto della Terra si sia disintegrato dall’oggi al domani come neve al sole dopo quasi un secolo di dominazione social-comunista.
La disintegrazione dell’impero zarista e poi sovietico, ha dimostrato come le strutture verticiste ed apertamente dittatoriali siano inadatte a mantenere il controllo sugli stati periferici.
Gli apparati e i metodi tirannici, le purghe e i soviet, hanno dimostrato di essere inconsistenti e fragili al pari delle bugie, rivelando alla fine di avere le gambe corte.
L’incapacità del sistema stalinista e brezneviano di evolversi in senso democratico e pluralista, ha portato al crollo del regime, e a una riedizione popolare-modernista, ma tutto sommato neo-zaristica di quell’allievo del regime e del KGB che risponde al nome di Vladimir Putin.
Nel caso della Cina, le magagne politiche del regime maoista e ciuenlaiano, sottoposte a clamorosa virata ideologica e ad autentico lifting chirurgico dall’avveduto Deng Hsiao Ping, vengono oggi attenuate e camuffate dallo strabiliante sviluppo economico, usato come leva di recupero del ritardo storico accumulato in decenni di indottrinamenti, di bandiere rosse, di Servire il Popolo che era in realtà diventato, per la gente cinese, un Massacrare il Popolo.

Il trionfo degli USA sul piano internazionale
Nulla di strano se, nel marasma della spinta globalizzatrice, gli Stati Uniti d’America, pur tra contraddizioni e paure, tra attentati e guerre, tra crisi bancarie e drammi borsistici, siano emersi come la potenza vincente.
Le sue aziende, che si chiamino Coca-Cola nella bibita, Pfizer nel farmaco, Marlboro nel fumo, Kraft nell’alimentazione, Monsanto nell’agribusiness, McDonald’s nella ristorazione, Hilton e HolidayInn nell’albergo, si sono date negli anni dimensioni e respiro internazionali, mettendo radici in ogni angolo terrestre possibile.
vedi Multinazionali
Le sue banche hanno creato addentellati e agganci con paesi amici e paesi contrapposti.
Il biglietto verde, nonostante le varie peripezie svalutative, è diventato oggetto di intensa tessaurizzazione da parte della emergente potenza cinese che, da storico avversario ideologico, è diventata paradossalmente partner privilegiato e primario della nazione americana.
I suoi enti pubblici sanitari ed alimentari hanno imposto, nel bene e nel male, i propri standard e i propri diktat a ogni paese del mondo, e sigle come FDA, WHO, CDC, NDC, sono diventate sinonimi di leggi divine e di imposizioni imperiali.

La tardiva reazione europea alla grande Sfida Americana
La vecchia Europa, per far fronte alla Sfida Americana, ha dovuto rinunciare alle proprie caratteristiche storiche ed alle proprie divisioni di sempre, tentando il salto unitario tra mille contraddizioni e difficoltà.
Diverso è chiamarsi Texas, Arizona, Louisiana e California, o chiamarsi  Inghilterra, Francia, Spagna, Italia e Germania.
Da noi si continuano ad usare lingue nazionali e a praticare usanze e costumi nazionali, nonostante le frontiere aperte e la moneta comune. Da noi (in Italia) si continua a viaggiare a destra e a sinistra. Da noi  l’inguaribile provincialismo viene tuttora definito orgoglio nazionale e spirito di bandiera.
Non si diventa facilmente comunità coesa ed omogenea, dopo secoli di profonde divisioni geografiche, ideologiche, politiche e religiose.
Gli stati americani non hanno Alpi divisorie, non conoscono barriere linguistiche, non posseggono costituzioni e codici nazionali, non soffrono di standard e abitudini differenziate.

L’Europa delle Nazioni  come la vecchia Italia delle Signorie
Sta in altre parole succedendo all’Europa delle Nazioni lo stesso dramma divisorio che paralizzò politicamente l’Italia dei Comuni e delle Signorie. Piccolo è bello e seducente, ma non redditizio in termini economici e politici.
Il lascito drammatico della caduta imperiale di Roma ha continuato ad affliggere e condizionare l’Italia per secoli, rendendola divisa e debole, rendendola preda di invasioni e di dominazioni, rendendola incapace di darsi una unità nazionale fino al tardivo avvento dei Savoia, dei Mazzini, dei Garibaldi e dei Cavour.

Gli stati nazionali unitari alla conquista del territorio oltremare
Per gli altri paesi, a forte conduzione monarchica, il cammino era stato estremamente diverso.
Francia, Spagna, Inghilterra, Olanda, Belgio, e persino il modesto Portogallo, avevano capitalizzato sulla propria maggiore coesione nazionale, diventando persino paesi colonizzatori di altre regioni lontane. Tutto ciò mentre i signorotti delle città italiche si rinchiudevano nei propri castelli sollevando i ponti levatoi nell’illusione di staccarsi dal resto del mondo e di mantenere intatto il proprio potere locale.

L’esigenza di ridisegnare il mondo e la Seconda Guerra Mondiale
Negli anni più vicini a noi, per motivi storici diversi, Italia, Germania e Giappone, si erano alla fine sentite intrappolate ed isolate in un mondo fatto di influenze americane e di occupazioni inglesi, francesi ed olandesi.
Si erano sentite impossibilitate a trovare mercati di reperimento materie prime e mercati di sbocco per le proprie mercanzie.
Già la prima guerra mondiale aveva lasciato pesanti strascichi, senza risolvere o sanare nulla sul piano internazionale.
Serviva ridisegnare politicamente il mondo. Serviva una nuova Grande Guerra.
E furono queste le motivazioni-chiave che crearono la non troppo strana alleanza tra Germania, Italia e Giappone, nell’ultimo conflitto mondiale.

Il dominio delle multinazionali nel Nuovo Ordine Mondiale
Dopo questa analisi necessariamente sintetica ed a grandi linee, diciamo pure che, in un mondo esteso e globalizzato come quello di oggi, a dominare sono non più gli stati, ma le aziende di dimensioni mondiali, i cartelli, i trust, le multinazionali.
E l’America è la patria ideale di questo tipo di aziende.
Quando una ditta italiana cerca di emergere in proprio e di rompere l’accerchiamento e gli steccati confinari, quando tenta di allargarsi e fare il salto di qualità internazionale, finisce sempre nel peggiore dei modi, come è stato ad esempio con la Parmalat.
Quando non si posseggono le basi, le strutture essenziali, gli appoggi finanziari, persino la caratura morale, ti ritrovi a camminare sui sentieri minati e rischi di saltare in aria ad ogni pié sospinto.
Per le tante aziende nazionali di valore, e di dimensioni medio-grandi, per le tradizionali grandi marche nostrane, la sola politica possibile è quella dell’assorbimento da parte dei vari cartelli internazionali manovrati dagli USA, come è già successo per Motta, Almagna, Talmone, Ferrero, Algida ed altri.
Si sta profilando dunque un Nuovo Ordine Mondiale basato sul controllo e la dominazione commerciale.
La legge è, senza ombra di dubbio, quella del più forte.

L’alta redditività e l’importanza strategica delle tecnologie di avanguardia
Un articoletto importante, dal titolo DNA e Nuovo Ordine Mondiale, a firma dell’arguto e intelligente Luciano Gianazza, sta circolando su Internet ed offre precisi contenuti al discorso storico e macroeconomico fin qui delineato.
Se vendere bibite, piazzare hamburger, stabilire regole dietetiche e sanitarie, collocare farmaci e vaccini, imporre quote carnee annue come contropartita di sbilanci commerciali, è sempre un buon affare, figurarsi quando ci si sposta nel settore delle alte tecnologie, dove gli altri sono rimasti tutti irrimediabilmente indietro, ad arrancare e sbuffare nelle posizioni di retroguardia.

La minaccia planetaria dell’ingegneria genetica fa pensare alla fissione nucleare
L’ingegneria genetica è una grave minaccia per il nostro pianeta.
Gli scienziati e i ricercatori che stanno operando in questo delicatissimo settore sono un po’ come tanti piccoli geni stile il nostro Enrico Fermi (1901-1954) che, dopo aver insegnato fisica a Roma, si spostò in America nel 1937, prese il Nobel nel 1938, consegnando al nuovo paese d’adozione quei risultati delle sue teorie di elettro-dinamica quantistica che portarono alla fissione nucleare e alla bomba atomica.
Come dire che nelle successive esplosioni di Hiroshima e Nagasaki c’è del sostanzioso made in Italy, di cui nessuno di noi va sicuramente fiero.

Uno sguardo dettagliato al codice genetico chiamato DNA
Il DNA è un micro-meccanismo avvolgente che riflette la struttura a spirale di tutte le proteine del corpo.
Le strutture a spirale sono paragonabili a quella bobina che il serbo-croato Nikola Tesla (1856-1943), maggiore inventore dell’era moderna, ideò per migliorare la ricezione e la trasmissione di energia elettromagnetica.
In modo simile, il DNA è come un ricevitore-trasmettitore di frequenze cosmiche che si potrebbero pure chiamare frequenze divine o della creazione.
Si potrebbe anche definire il DNA come ricetrasmettitore di energia bio-acustica, ovvero di luce e suono.
Questi concetti vengono volutamente omessi nei tradizionali testi scientifici.
Come mai tale omissione ?
Imperdonabile distrazione o pianificata riservatezza ? La risposta ci porta al progetto del genoma umano.

Un gruppo altamente selezionato ed elitario al potere
Esiste una  élite di famiglie che sono al potere da centinaia di anni, e che controllano governi, media e industrie-chiave e attività-chiave (specie farmaceutiche, petrolchimiche, alimentari, bancarie), e che tengono d’occhio con spasmodica attenzione le nuove tecnologie, in particolare l’ingegneria genetica.
Le conoscenze più avanzate in questo campo sono vigilate e manipolate dalla politica.
I personaggi che controllano il progetto  Genoma Umano sono depositari di dati e tecniche che superano di gran lunga le conoscenze di qualunque altro essere umano.
Il loro scopo dichiarato è quello di controllare la popolazione mondiale mediante la manomissione della genetica.
In definitiva vogliono farci diventare tutti schiavi del loro sistema di controllo.
Se puoi rimbambire ed asservire un essere umano e togliergli il suo massimo potere, che è il potere spirituale, puoi davvero farlo giocando col suo DNA.
Puoi interferire con l’evoluzione di ogni singolo individuo e privarlo della sua personalità, della sua essenza più intima.
La medesima cosa puoi fare poi con l’intero gruppo sociale di sua appartenenza.

Un’offensiva sottile, sofisticata e segreta chiamata guerra bio-spirituale
Parliamo qui della forma più avanzata di guerra strategica segreta mai esistita, e si tratta di una guerra di carattere bio-spirituale.
Le tecnologie che vengono usate per questi scopi comprendono quelle del programma  Scudo Spaziale e quelle del progetto segreto HAARP (High Frequency Active Auroral Research Program, consistente in un enorme sito di antenne costruite sotto la gelida terra d’Alaska, e legate pare al controllo di fenomeni controversi e complessi come quello degli UFO e quello del controllo e dello sfruttamento delle scie chimiche bario-alluminio, conduttrici di energia elettromagnetica, rilasciate da certi aerei militari).
Trattasi di tecnologie che si focalizzano sull’impiego strategico delle frequenze elettromagnetiche.
I media sono tutti schierati con le aziende coinvolte nel progetto  Genoma Umano, e immettono in rete in continuazione il messaggio che le ricerche e gli studi vengono condotti per il "bene dell’umanità".

La tecnica della bugia ripetuta cento volte che diventa verità
E’ risaputo come la più  degradante menzogna, ribadita cento volte, dimentichi per incanto le sue origini, e si nobiliti al punto di divenire verità indiscussa.
Più verità di una verità detta occasionalmente una manciata di volte.
Ed è così che la popolazione mondiale ha abboccato in pieno, prima alle cure antivirali sul cancro, e poi all’esistenza di una malattia chiamata Aids e causata da un virus Hiv che nessuno al mondo ha mai isolato e trovato, se non nella sua bacata fantasia.
Vuoi che sbaglino tutti i presidi delle scuole ? Tutti i rettori delle università ? Tutti i capi di stato e di governo ?
Tutti i parlamentari ? Vuoi che i direttori dei telegiornali e dei quotidiani siano tutti dei pirla che accettano e spalleggiano farse e invenzioni di monatti e untori stile lazzaretti manzoniani ?
Esistono al mondo persone specializzate nel travisamento e nell’insabbiamento della verità.
Persone e gruppi che fanno fortune enormi grazie all’ignoranza popolare e alle disgrazie della gente.
Questa razza padrona di dominatori, è la stessa che controlla a livello mondiale la Exxon, la Shell e la Mobil.
E’ la stessa che gestisce e manovra il settore petrolchimico, quello farmaceutico, quello bancario e quello genetico.
Qui abbiamo a che fare con l’Impero del Male.

Ancora la dinastia Rockefeller, più altri co-protagonisti
Il progetto  Genoma Umano è stato finanziato dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti.
Tale Dipartimento, più il  Trust di Londra, più la famiglia reale d’Inghilterra, e la solita dinastia Rockefeller, sono i principali protagonisti di questo settore.
Essi controllano lo studio della genetica e del DNA.
Hanno sequestrato, rubato e segretato la ricerca di un programma universitario poco prima che esso venisse completato dai ricercatori. George Soros, onnipresente nelle trame che contano. George Soros non manca mai quando c’è puzza di bruciato.
Alcuni scienziati foraggiati, che potremmo chiamare le comparse del male, assistiti dal  Carlyle Group e da Soros, hanno privatizzato il progetto  Genoma Umano, brevettando ogni sequenza genetica basilare, e sono entrati di prepotenza nel business lucrativo della manipolazione genetica, ovvero dell’alterazione della genetica.

Un gruppo carico di insidie e di inganni, di nome  "Carlyle"
Nel suo documentario  Fahrenheit 9/11, Michael Moore spiega come i principali affaristi della guerra contro il terrorismo mondiale lavorino proprio nel Carlyle Group, e come essi mantengano paradossalmente collegamenti segreti col nemico Bin Laden, coi sauditi e l’industria militare americana.
Sono questi elementi che traggono lauti profitti dai soldati deceduti, dalle persone rapite, dagli ostaggi perseguitati.

Il progetto  Genoma Umano è una colossale truffa.
Hanno fatto credere a tutti che avrebbero destinato gli studi per la progettazione futura di dispositivi medici e di applicazioni geneto-farmaceutiche.
Ci hanno indotti a credere che avrebbero fatto dei progressi nel campo dell’ingegneria genetica a vantaggio della popolazione mondiale.
Tutto questo è semplicemente falso.

Quali sono i destinatari dei codici genetici rubati
Le lotte per ottenere i brevetti del progetto in questione sono in corso soltanto per questioni venali di puro denaro, per questioni di enormi vantaggi economici.
La  Rockefeller University è il primo e più importante destinatario di questi codici genetici rubati.
La maggior parte dei brevetti depositati è oggi nelle mani esclusive di autentici criminali che si presentano come persone sorridenti e pulite, rispettabili ed incravattate, mentre hanno le bocche di fuoco, i servizi segreti e la difesa mafiosa alle spalle.
Parliamo di individui e di organizzazioni che hanno il pieno controllo del pianeta.

Le grosse responsabilità dell’Ordine Medico Internazionale
L’ordine medico internazionale nega, o per lo meno non promuove, la necessità di ristabilire la connessione tra il corpo e la nostra componente spirituale.
Molti medici e molti ricercatori hanno subìto il lavaggio accurato del cervello, sono schiavi del controllo mentale, sono dei  dupes, ovvero dei gonzi.
Tirano fuori dal loro cilindro professionale pillole magiche per curare ogni male, e finiscono per causare effetti collaterali devastanti.
La sanità internazionale lavora duramente per impedire che la gente acceda alla vera conoscenza ed alla salute.
L’ignoranza, in ultima analisi, ci porta all’auto-genocidio.
Queste nuove generazioni di medici che l’Ordine sforna in continuazione non hanno il potere e la funzione di guarirti.
Hanno però in compenso la facoltà di avvelenarti, di manipolare la genetica e la chimica del tuo corpo, mediante condizionamenti enzimatici ed ormonali.

Il brutto affare americano-tedesco giocato in zona Auchswitz
La IG Farben, come ben sappiamo, è stata la più infame fra le organizzazione multinazionali del recente passato, ed è stata per anni il simbolo, il fiore all’occhiello del Terzo Reich.
I suoi amministratori e i suoi consulenti facevano pure parte contemporaneamente del direttivo delle SS al tempo di Hitler.
Il Tribunale di Norimberga condannò a pesanti pene 24 dirigenti della IG Farben per l’utilizzo di  manodopera destinata ai forni crematori di Auchswitz.
Sebbene la IG Farben non esista più in quanto tale, essa è più che mai presente, vivace e attiva, sotto altre forme.
Oggi esistono la Afga, la Basf e la Bayer, mentre la Hoechst si è fusa con la francese Rhone-Paulenc Rorer, dando vita alla Aventis, che ha sede a Strasburgo.
Se poi diamo uno sguardo al direttivo della vecchia IG Farben, incontriamo i soliti nomi: Eisel Ford, Charles Mitchell (della Rockefeller Bank), Walt Teagle (presidente della Standard Oil), Paul Warburg (capo della Federal Reserve), Herman Metz (direttore della Bank of Manhattan, controllata da Paul Warburg e diretta da suo fratello Max Warburg).
Una cura risolvente agisce a livello cellulare e armonizza il campo magnetico. E non può mai essere una cura farmaceutica.
Il cartello farmaceutico vuole continuare a spacciare stupefacenti in modo legale, vuole dare alla gente pillole magiche per la cura di ogni male.
Pillole che servono solo a farti tornare regolarmente dal medico a chiedere altre pillole ancora.
Le industrie e i governi traggono ovvio beneficio dalla sofferenza dei popoli. Il loro sogno finale è quello di schiavizzare la massa.
Il DNA è, di fatto, il link di collegamento tra la materia e lo Spirito.
Il DNA converte le vibrazioni spirituali in vibrazioni armoniche inferiori che possono essere recepite dal corpo a livello cellulare.
Se una cura funziona veramente fino alla completa remissione del male (e non fino alla mera scomparsa del sintomo), quella cura agisce a livello cellulare, ripulendone l’ambiente compromesso ed armonizzandone il campo magnetico.
E non sarà mai una cura farmaceutica.

La follia dei Vaccini con effetti paralizzanti sul sistema nervoso
I vaccini poi sono il non plus ultra della follia umana. Colpiscono il sistema nervoso. Contengono neurotossine, mercurio, alluminio e formaldeide. Quando si sopprime il sistema nervoso si sopprime anche la spiritualità.
I vaccini sono armi da genocidio, in grado di condizionare e schiavizzare spiritualmente e fisicamente.
I danni che essi fanno vanno molto al di là dei guasti fisici da vaccino immediatamente visibili, come ad esempio l’autismo.
La coscienza non dipende solo dal nostro DNA, ma anche dal nostro sistema nervoso. Infatti, le cellule dei nervi hanno più materiale genetico rispetto a qualunque altro tipo di cellula.
Per tale motivo, i nervi, particolarmente quelli del cervello, sono il ponte per la manifestazione della nostra spiritualità e della nostra coscienza. Un sistema nervoso compromesso e debilitato è di grave impedimento al corretto svolgimento di pratiche spirituali.
Gli effetti collaterali dei farmaci e dei vaccini hanno conseguenze paralizzanti sul sistema nervoso, sulla coscienza e sulla spiritualità.
Nonostante tutto, nessuno potrà impedire alla verità di venire a galla.
Gran parte delle piaghe del nostro tempo sono il risultato di manipolazioni fatte all’interno di laboratori (vaccini, sangue contaminato, mutazioni genetiche, nuovi ceppi di batteri, virus e funghi).
Se diamo uno sguardo a quanto sta succedendo su questo pianeta, possiamo dedurre che siamo davvero nei guai.
Eppure, la verità è così chiara, profonda e potente, che alla fine vincerà.
Abbiamo a che fare con la luce che illumina e prevale sulle tenebre, col bene che trionfa sul male.

Vivi in un mondo disegnato e pianificato per farti ammalare. Servono contromisure.
Come ha detto magistralmente il dr Alan Goldhamer, titolare dell’omonima clinica igienistica a Santa Monica, in California,  Prendi nota che vivi in un mondo disegnato espressamente per farti ammalare.
Un mondo che predica cattiveria e malattia, che prescrive farmaci-vaccini-medicalizzazione.
Un mondo che impone carne, latticini, vino, caffè, the, sale, zucchero, cibocotto e tabacco.
Non essere accondiscendente:
Non essere arrendevole.
Diventa piuttosto dissidente e ribelle, diventa  Independent Thinker (Pensatore Indipendente), e vendi cara la tua pelle.

Se non vuoi ammalarti apriti e parla
Andando ancora più al sodo, prendiamo il magnifico scritto del terapeuta ispanico Dràuzio Varella, dal titolo  L’arte di non ammalarsi.
Se non vuoi ammalarti, parla dei tuoi sentimenti. Emozioni e sentimenti nascosti o repressi si trasformano in malattie tipo gastriti ed ulcere, dolori lombari e dolori alla colonna. Col tempo, la repressione dei sentimenti degenera fino al cancro. E allora siamo sinceri ed apriamoci.

Dichiariamo i nostri segreti e i nostri umori.
Il dialogo, il parlare con chiarezza, sono un prodigioso rimedio ed una eccellente terapia.
Se non vuoi ammalarti prendi decisioni
La persona indecisa rimane nel dubbio, nell’ansia, nell’ingiustizia. L’indecisione accumula problemi, preoccupazioni, aggressioni.
Per decidere occorre saper rinunziare, saper perdere vantaggi e valori apparenti, per acquisirne altri più profondi e reali.

Se non vuoi ammalarti cerca soluzioni.  Siamo ciò che pensiamo.
I pensieri negativi generano energie negative che si trasformano in malattie.
Se non vuoi ammalarti non vivere di apparenze. Chi nasconde la realtà finge, posa, vuole dare l’impressione di stare bene.
Vuole mostrarsi perfetto e bonaccione, mentre sta accumulando tonnellate di peso, mentre sta diventando una statua di bronzo coi piedi d’argilla.
Niente di peggio per la salute che vivere di apparenze e di facciate, che avere molta vernice e poche radici. Il suo destino è il dolore, la farmacia e l’ospedale.

Se non vuoi ammalarti accettati e migliorati. Essere te stesso è l’essenza di una vita salubre. Chi non si accetta è invidioso, geloso, irritabile, distruttivo. Accettati, e ricorda pure che la critica è un buon sentire, è terapia.

Se non vuoi ammalarti confidati, e non vivere sempre triste Se non vuoi ammalarti confidati. Chi non ha fiducia non comunica, non si apre, non crea relazioni stabili e profonde. Senza confidenza non c’è interrelazione. La sfiducia è mancanza di fede in sé, negli altri e nel creatore.

Se non vuoi ammalarti non vivere sempre triste.
Il buonumore, il ridere, il riposo, l’allegria, recuperano la salute e portano lunga vita. La persona allegra ha il dono di rallegrare l’ambiente. L’allegria è salute e terapia, e ci salva dalle mani del dottore.  Se non vuoi ammalarti, vivi da uomo e ascolta le parole di Leonardo da Vinci:
Se non vuoi ammalarti, diciamo noi, in aggiunta alle perle di Varella, risolvi le tue contraddizioni interne. Ama te stesso, ama il prossimo tuo come te stesso, rispetta ed accarezza gli animali, almeno quelli pacifici. Prendi nota delle tue caratteristiche, del tuo ruolo e delle tue responsabilità. Il creatore ti ha disegnato come uomo e non come belva aggressiva o come un mangiacadaveri.
Comportati dunque da uomo.
Impara non a guarire dalle malattie, ma piuttosto a mantenere intatta la tua salute, e a difendere con le unghie il tuo DNA, direbbe oggi il nostro massimo talento Leonardo da Vinci.
By Valdo Vaccaro - Igienista - Direzione Tecnica AVA-Roma (Associazione Vegetariana Animalista) – Direzione Tecnica ABIN-Bergamo (Associazione Bergamasca Igiene Naturale) - 24 Aprile 2009

Continua in:
Denaro mondiale + Denaro Illegale + Usurai = Banchieri + Sovranita' monetaria + Sistema monetario + Raggiro del debito "pubblico" + Schiavi delle banche