Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


SALI di EPSOM 
(Magnesio Solfato) o Sale Inglese  
 

La BILE RIGENERA il FEGATO

 

La bile (sostanza prodotta dalle cellule epatiche) ha veramente i poteri guaritori che glia attribuivano gli antichi Greci e Romani, infatti essa come dicevano gli antichi e’ una sostanza complessa ed utile non solo alle digestioni, ma anche per promuovere la rigenerazione delle cellule del fegato.

Al Baylor College of Medicine i ricercatori hanno dimostrato che sbilanciamenti della bile sono un importante segnale del processo rigenerativo del fegato. Secondo i ricercatori di Houston (USA), gli acidi biliari agiscono su di un recettore chiamato “Fxr” il quale trasmette il segnale degli acidi biliari inducendo la rigenerazione cellulare epatica.

Infatti somministrando acidi biliari ad animali di laboratorio, il loro fegato si rigenera piu’ in fretta e viceversa, bloccando gli acidi biliari le capacita’ di rigenerazione diminuiscono.

Il fegato ha ampie capacita’ rigenerative che con le intossicazioni e la malattia viene eliminata piu' facilmente.
Quindi cio’ significa che una sua diminuzione qualitativa e quantitativa, abbassa e/o inibisce questo potere rigenerante.

Ma quale e’ la causa della diminuzione degli acidi biliari ? e’ solamente la produzione di sangue tossico che proviene dall’intestino il quale lo produce per via di errori alimentari, flora batterica e pH alterati !
Il sangue vitale, non tossico e la non produzione di intossicazione del fegato anche lieve, per mezzo della produzione nell’intestino di sangue tossico, e’ la soluzione a tutti i mali.
Delle proprieta’ rigenerative delle cellule del fegato, la medicina trapiantistica, NON ha mai parlato, come mai……per poter fare trapianti…..


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Calcoli della Colecisti - Calcolosi biliare, Litiasi colecistica
Cosa sono ?
I calcoli della della colecisti (o litiasi della colecisti, spesso impropriamente denominata anche come "calcoli al fegato") rappresentano una situazione caratterizzata dalla presenza di formazioni dure simili a sassi, di dimensioni variabili da pochi millimetri a qualche centimetro, all'interno della colecisti (o cistifellea).
È una malattia assai frequente, presente nel 10-15% della popolazione adulta. La sua diffusione è maggiore nel sesso femminile e si associa spesso con gravidanze multiple, obesità o rapidi cali ponderali.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Questa naturale terapia serve per disintossicare e pulire l'intestino ed il fegato dai micro calcoli che vi si formano e la cistifellea dai piccoli calcoli ivi depositati, questo per normalizzare le digestioni stomacali ed intestinali, compromesse dai calcoli presenti in fegato e cistifellea. 

Effettuarla almeno 2 volte all'anno, in Primavera ed Autunno. Non fare questa terapia se siete malati. Precedentemente è meglio effettuare la terapia antiparassitaria, se vi e' sospetto di avere parassiti (previo esame delle feci).

Vi sono 2 pozioni/soluzioni da preparare:
1° con acqua + sali di Epsom   
Diluire 1 cucchiaio di sali di Epsom in ¾ di tazza di acqua. Siccome il sale inglese ha un sapore molto amaro, potete prepararla qualche ora prima e metterla in frigo, la soluzione sarà meno sgradevole.
2° con pompelmo + olio di oliva 
Spremere un grosso pompelmo rosa (o 2 piccoli) in modo da ottenere ½ tazza  di succo senza polpa; aggiungere al succo ½ tazza di olio di oliva ed agitate il composto fino a che la pozione diventa acquosa.

Se la preparate prima, potete metterla in frigo; bere solo all’ora prestabilita.

Protocollo terapeutico:
Dalle ore 14 (ore 2 PM) - Assolutamente NON MANGIATE  BEVETE, altrimenti più tardi, quando berrete le soluzioni/pozioni, potreste sentirvi piuttosto male.

Alle ore 18 (ore 6 PM) Bevete a stomaco vuoto, la soluzione di sali di Epsom sciolto in acqua (1 cucchiaio in 3/4 di tazza). Non mangiate assolutamente.

Alle ore 20 (ore 8 PM) Ribevete un’altra soluzione di sali di Epsom (3/4 di tazza). Non mangiate assolutamente.

Preparatevi in modo da essere pronti per andare a letto.

Alle ore 21,45 (ore 9,45 PM) preparate la pozione di pompelmo + olio di oliva. Andate al bagno una o più volte; non ritardare la bevuta del (pompelmo + olio di oliva) delle ore 22 più di 15 minuti.

Alle ore 22 PM (ore 10 PM) Bevete la pozione che avete preparato (olio + pompelmo) stando in piedi (potete usare una cannuccia se volete).

Bere tutta la pozione in 5 minuti (le persone anziane o deboli, in 15 minuti)

Se necessario, quindi facoltativo: Assumere della ornitina (4 capsule) con i primi sorsi della pozione per assicurarsi di riuscire a dormire.

Appena finito di bere la pozione sdraiatevi immediatamente (sulla schiena con la testa in alto sul cuscino) oppure non riuscirete a far uscire i calcoli; prima vi sdraiate più calcoli riuscirete ad espellere. State immobili per almeno 20 minuti. Potreste sentire i calcoli che viaggiano attraverso i dotti biliari che saranno aperti grazie ai sali Epsom (non si sentirà dolore, al limite un leggero pizzicorio).

Al mattino, quando ci si sveglia, se non si ha indigestione o nausea, altrimenti attendere, bere un’altra soluzione di Sali Epsom e ritornate a letto se volete (non bere i Sali prima delle 6 del mattino) - non spaventatevi se vi è diarrea, è molto frequente.

Dopo 2 ore bere l'ultima dose di sali; potete tornare a letto, se volete.

Dopo 2 ore bere un succo di frutta; dopo 1/2 ora un frutto, dopo 1 ora si può fare un pasto leggero (meglio crudità); per sera ci si sente meglio.
Nelle feci che farete in quel giorno, controllate quanti calcoli eliminate, dovrebbero essere piccoli e tantissimi (anche 2000) e di vari colori marroni, verdi ecc.; solo se li eliminate, il fegato riprenderà la sua normale funzionalità; ricordate che i calcoli galleggiano.
Nei giorni successivi max 4 giorni, assumere della valeriana alla sera prima di coricarsi.
La valeriana protrae per qualche giorno lo stato di rilassamento indotto dal sale di Epsom sulle valvole ed i dotti biliari.
Tratto (in sinetsi) dal libro "La Cura di tutte le malattie" – By Hulda Clark

Dopo questa terapia occorre assolutamente assumere dei preparati multi batterici per ricostituire la flora batterica intestinale più le microdiete - vedi anche Intossicazione  +  Infiammazione  +  Metodo Zapper + Protocollo della Salute

Ricordarsi che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

Attenzione: questa terapia e' utile e risolutrice per i piccoli calcoli; per quelli grossi e/o appuntiti, essi si possono bloccare all'interno della via di uscita e quindi occorre a quel punto ricorrere all'ospedale per un'operazione chirurgica che oggi si pratica con
la chirurgia laparoscopica

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

IMPORTANTE:
Cura di mantenimento per avere pulito Fegato e Sangue
2 o 3 cucchiai di succo crudo di Ortica 2 o 3 volte al dì, per 20 giorni ogni 3 mesi.
2 o 3 cucchiai succo crudo di Rafano prima del pranzo di mezzogiorno, per 15 giorni ogni 3 mesi.
Centrifugati di Carciofo, quando si vuole.
Oppure utilizzare delle preparazioni fitoterapiche oggi in vendita.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Tisana - infuso rinfrescante e disinfiammante dell’intestino:
1 pugno per ogni erba in circa 1 lt. di acqua * : Menta selvatica, Rosmarino, Aneto o Finocchio selvatico, Erba Medica (o  Alfa-Alfa), + 10 foglie di NOCE grandezza media + 5 Noci Verdi tagliate a spicchi sottili, con frutto interno schiacciato, altrimenti, 30/40 g di mallo secco di noci.
Far BOLLIRE per mezz'ora circa, con coperchio sul recipiente, in 1 lt, circa, di acqua  (sorgiva ottima) od oligominerale o filtrata con argilla, per eliminare cloro ed altre sostanze chimiche, con acqua di rubinetto, e la stessa, dopo averla rimescolata più volte, fatta decantare per un minimo di 12 ore !, prima dell’utilizzo per preparazione tisana).
Ad ogni tazza aggiungere, un cucchiaio di PICCOLO AMARO SVEDESE a base di acqua vite, aloe vera, mirra. zafferano, foglie di cassia, rabarbaro radice, curcuma radice, manna, triaca veneziana, carlina radice, angelica radice.
Bere a temperatura corporea 3 o 4  tazze al giorno con 1 o 2 cucchiai di miele Millefiori Integrale, cioè, miele ricavato senza trattamenti vari, es. riscaldato per renderlo liquido, e/o con sostanze per conservarlo tale, ecc. ..
Risultato: Le feci diventano compatte senza odore, quindi significa che la parete del tubo digerente si disinfiamma e migliora la FLORA INTESTINALE.

La macerazione avviene, utilizzando lo stesso preparato nelle diverse ore della giornata,o al massimo il giorno successivo.
Per evitare la perdita di aromi e olii essenziali, usare sempre un coperchio e tegame in terracotta, senza smalto !  
* L’acqua sorgiva si può conservare solo in recipienti di terracotta, perché, a contatto con argilla, non perde le sue proprietà  di magnetizzazione, cioè , rimane  quasi come quando è prelevata da sorgente.
*E’ BUONA e curativa, anche l’acqua piovana, sempre se conservata in recipienti di terracotta (argilla), a Matera detto  “u’ chichm”, perché non viene meno la dinamizzazione. 
By: ruggierifp@inwind.it
RICERCA Parole nel SITO

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.