Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


OSTEOPATIA 

 

E’ un’arte medica/sanitaria che cura i problemi funzionali degli organismi viventi mediante manipolazioni adatte e tiene conto di tutte le correlazioni, delle interazioni fra le diverse parti e sistemi del corpo; essa utilizza trazioni, stiramenti, contrazioni, rilassamento e bilanciamento del sistema cranio/sacrale ed il riordino della normale funzione articolare per ottenere anche la giusta mobilità dei diversi tessuti dell’organismo e ristabilire il buon funzionamento del corpo, con tecniche manuali appropriate che stimolano le forze auto curative dello stesso.
I principi sui quali si basa sono questi: Tutti gli organi del corpo umano sono collegati dalla testa in giù ai nervi, i quali provengono dalla colonna vertebrale e che fanno parte del sistema nervoso autonomo.

vedi: Chiropratica   + Ayurveda + Lavaggio Energetico +  Lussazione dell'Atlante

L’insegnamento dell’Osteopatia è che qualunque lesione della colonna vertebrale (spostamenti, bloccaggi, compressioni da trauma) co-determina la malattia dell’organo corrispondente; di conseguenza la tecnica della manipolazione vertebrale, può aiutare a guarire ogni malattia a livello organico, se comunque si individuano ed eliminano le cause.
L’altro “assioma” è che quando tutte le parti del corpo sono “allineate” con precisione rispetto all’asse della colonna vertebrale, abbiamo la salute, viceversa quando l’allineamento subisce variazioni ed alterazioni, la malattia all’organo corrispondente si manifesta. Comunque per poter avere un assetto perfetto, occorre che il corpo non sia intossicato e non vi siano alterazioni termico nutrizionali, cioè che funzioni perfettamente.

Molta attenzione viene posta in questa tecnica alle “storture” delle vertebre cervicali, ma sopra tutto al giusto posizionamento del cranio sull’atlante, cioè della prima vertebra cervicale sulla quale si articola la scatola cranica; una benché minima variazione di assetto o blocco di tale articolazione determina lievi o gravi malesseri, non facilmente riconducibili anche dai medici a questa causa; è noto che attorno a questa articolazione ed a seconda della posizione del cranio su questa vertebra si stimolano o meno le funzioni del sistema nervoso autonomo.
Anche questa tecnica risente del limite di tutte le medicine, che riducono troppo facilmente ad una sola causa “organica”, tutta la gamma delle malattie.
Comunque essa ha una validità medico/sanitaria del tutto rigorosa e consente eccellenti risultati terapeutici e sopra tutto immediati a tutto ciò che si riferisce alle tensioni neuro muscolari ed alla colonna vertebrale, vero asse portante o “albero della vita” dell’Uomo.

Questa tecnica afferma inoltre giustamente, che tutti gli organi cervello compreso, sono dotati di un proprio movimento ritmico pulsante o meccanismo respiratorio concentrante e dilatante, che gli assetti sbagliati determinati dalle tensioni neuro muscolari, gli spostamenti degli stessi e quelli delle vertebre con le compressioni delle stesse, bloccano o modificano. 
La “respirazione” di tutti gli organi è assicurata per mezzo degli impulsi bioelettrochimici inviati dal “Sistema Neurovegetativo”, (ortosimpatico, parasimpatico e quello enterico).

Una diecina di medici del Collegio degli Osteopati di Filadelfia (USA), ha studiato gli effetti dell’infarto sulla colonna vertebrale, in modo da offrire al tecnico, una diagnosi più precoce per riconoscere i primi sintomi che portano all’infarto; essi infatti hanno trovato che le prime 4 vertebre toraciche (dorsali) sotto quelle cervicali, presentano in coloro che hanno subito un infarto, un indurimento particolare ed un rigonfiamento del tessuto cutaneo connettivale e muscolare, proprio sotto le vertebre interessate.

In altre parole, le vertebre in se stesse sono sane, mentre ciò che le circonda diventa ematoso, pesante ed ipertrofico. Questa osservazione conferma quanto abbiamo sopra illustrato sulla possibilità di prevenzione e cura per le malattie, esaminando tutta la colonna vertebrale, i tessuti ed i nervi ad essa connessi.
L’aggiustamento correttivo detto “manipolazione”, è un intervento che si effettuerà in primis sull’articolazione vertebrale od extra vertebrale, esercitando una pressione rapida e profonda, la cui linea di forza attraversa il piano dell’articolazione.
Le otturazioni dentali in amalgama, di colore argento, sono sempre corresponsabili in TUTTI i disordini della postura e nelle enterocoliti.

La Chiropratica e l’Osteopatia sono controindicate sopra tutto in presenza di alterazioni della struttura ossea tali che potrebbero essere ulteriormente danneggiate da un’applicazione di una pressione esterna; esempio nella osteoporosi, gravi condizioni traumatiche con fratture o danni ai legamenti, tumori primari ecc.

Prima di un qualsiasi trattamento è d’obbligo:
1) massaggiare abbondantemente la parte ed il resto del corpo per rilassare il paziente.
2) Far alzare e respirare profondamente e con l’addome il paziente.
3) Effettuare la manipolazione su tutta la colonna, partendo dall’atlante fino alle sacrali, anche con le adeguate torsioni, in modo da sbloccare su tutti gli assi le varie vertebre.
Alle volte si renderà necessario “sospendere” il paziente per la testa con un apposito attrezzo; in altre ancora si potrà percuotere leggermente le vertebre con martelletti di legno.
Una buona ginnastica Yoga (Hata Yoga), sarà opportuna per mantenere un buon assetto della colonna e per tonificare, rilassare la muscolatura corporea.

Ogni trattamento deve essere supportato da tecniche di riordino psico/fisico, ben descritte nel Protocollo della Salute

Altro esempio: una quasi sempre stretta correlazione fra una anomala dentatura ed i dolori con alterazioni di assetto della colonna vertebrale, è stata recentemente notata e correlata in più centri ospedalieri; questo perché tutto il capo, bocca compresa è attraversato da un enorme numero di innervazioni sopra tutto di quelli importanti.

Un difetto nella dentatura “appare” sicuramente nel tempo, con dolori neuro muscolari; in questi casi bisogna oltre ad operare sulle ossa, muscoli e nervi, eliminare la causa che sta in bocca e precisamente nei denti.

Comunque ogni dente è collegato ad organi o sistemi corporei, ciò significa che quando un dente si ammala è perché vi è il suo sistema od organo corrispettivo che non funziona bene.

Con denti sani le innervazioni non si altereranno e di conseguenza il corpo sarà sano, con denti malati, sicuramente le innervazioni si infiammeranno ed il corpo sarà sofferente e non in grado di svolgere le sue normali funzioni.

Quando eliminate per esempio un dente o lo rendete insensibile facendo morire la sua radice nervosa, vi troverete in alcuni casi dopo un pò di tempo, con dei dolori cervicali o mali di testa di cui non saprete trovare la provenienza, che saranno sicuramente da addebitare all’infiammazione che il nervo radicale subisce con tale operazione; ecco perché devitalizzare un dente è una operazione che va effettuata analizzando se non vi è nessun altra possibilità per evitarla e comunque occorre che il dentista controlli anche la reazione alla droga utilizzata per l’anestesia del paziente almeno con il test Kinesiologico; alle volte invece le cefalee si avvertono prima di curare un dente e dopo la cura la cefalea scompare.

Molte sono le cefalee di origina odontoiatrica; in special modo quelle generate negli adolescenti, da quelle apparecchiature che obbligano i denti ad assumere nuove posizioni sulla mascella. Altre sono generate da mal occlusioni dei denti o dall’aver otturato troppo presto un dente ecc., oppure per gli amalgami metalliche usate per l’otturazione e per rifare la forma del dente; il problema delle amalgami utilizzate in odontoiatria è abbastanza noto ai dentisti più validi che tengono in considerazione i possibili effetti negativi, ma per i medici la cosa è assai meno conosciuta e tenuta in debita considerazione, quale concausa di diversi disturbi, poi da essi stessi magari dichiarati inguaribili.

Ricordarsi di effettuare un test Kinesiologico per controllare ogni otturazione dentale questo per evitare facili mal occlusioni, non controllabili con nessun altro mezzo salvo con apparecchiature elettroniche che nessun dentista in genere ha.

Non vogliamo elencarvi i sintomi clinici causati dall’inquinamento dell’organismo da amalgama metallica  o le protesi tossiche utilizzate per i denti in quanto li abbiamo già descritti, ma queste problematiche devono essere sempre tenute in debito conto qualora un paziente descrivesse tali sintomi; ma bisogna anche dire che tutti i sintomi indicati per il problema delle amalgami e materiali dentali inadatti alla persona, possono essere causati anche dai farmaci e soprattutto dai Vaccini che producono  intossicazioni ed infiammazioni anche e soprattutto intestinali (alterazioni del pH intestinale e della flora batterica ed enzimatica); comunque, sia derivino dall’amalgama, sia dai vaccini, per le intossicazioni od infiammazioni, bisogna assolutamente utilizzare le tecniche naturali proposte nel vedi Protocollo della Salute, per ottenere l’annullamento nel giro di qualche settimana e/o mese, degli effetti riscontrati.
Ma in tutti casi occorre assolutamente cambiare il tipo di materiale usato per l’otturazione e/o per la ricostruzione del dente, utilizzando materiali non metalloidi a base di resine non tossiche o solamente oro puro in certi casi.

Come abbiamo già detto, tanti soggetti accusano delle tensioni alla “cervicale” che in genere procurano loro dei terribili mal di testa; in questi casi i dottori consigliano generalmente delle terapie laser o farmacologiche; ebbene prima di effettuare tali terapie che non sono risolutive, ma se farmacologiche che intossicano comunque ed ulteriormente il paziente, occorre normalizzare il pH e la flora batterica intestinale ed il sistema enzimatico, sempre corresponsabile di tali disturbi e per la facile e veloce eliminazione delle tensioni e dei dolori accumulati, in molti casi per il pronto soccorso, si è consigliato al soggetto di effettuare una terapia di applausi; in cosa consiste ? semplicemente nell’applaudire, cioè battere i palmi delle mani fra di loro per un periodo di circa 1/4 d’ora intervallato ogni 3 minuti da momenti di pausa.
Il surriscaldamento del palmo delle mani farà scendere in essi l’energia accumulata nelle spalle e nella zona cervicale, dissolvendo il dolore sotto forma di calore, ma non rimuovendo la causa.

In certi casi è molto utile raffreddare di colpo in acqua fredda le mani; ma in ogni caso si deve effettuare un manipolazione delle vertebre dorsali e cervicali secondo le tecniche della Chiropratica, dell’Osteopatia o della Kinesiologia e rilassare od irrobustire i muscoli ad esse collegate in modo che non vi siano in loco tensioni anomali.

Riuscire a sciogliere le tensioni dei muscoli, tendini, innervazioni delle ossa, dello scheletro e sopra tutto quelle della colonna vertebrale quasi sempre non basta per eliminare disturbi, bisogna risalire alla causa che non è facilmente diagnosticabile con strumenti della medicina convenzionale, ma il più delle volte è avvertita dal semplice malessere del soggetto e solo con gli interventi di tecnici che sanno interpretare i segni morfologici del corpo, che sempre esistono nel caso di malesseri e malattie, si potranno eliminare le concause nascoste.

Alla fine di ogni trattamento di Osteopatia, Chiropratica, Kinesiologia od in fase di dolore acuto sulla schiena, mettere una borsa del ghiaccio sulla parte e tenere per diversi minuti, fino a regressione del dolore, NON applicare il Caldo.

Purtroppo assistiamo all’acredine verso queste utili tecniche da parte del potere sanitario imperante che tende a frenare l’insegnamento e la pratica, nella preparazione di tutti i medici sulla manipolazione delle ossa, dei muscoli e della colonna vertebrale; questo atto semplicemente meccanico, richiede conoscenza anatomica, sensibilità ed allenamento, per essere svolto con perizia e senza danni.
Vedi anche  ZILGREI +
Chiropratica  +  Ayurveda + Lavaggio Energetico +  Lussazione dell'Atlante

Se vuoi conoscere il tuo stato di Benessere e migliorarlo con queste speciali apparecchiature modernissime,  che neppure gli ospedali hanno, prenota via mail la consulenza QUI. Esso permette anche di analizzare qualsiasi prodotto esistente e la sua compatibilita' o meno, con il soggetto analizzato.
 vedi anche: Medicina Quantistica
 Quindi se volete fare un Test di Bioelettronica (test di controllo del livello di Salute_benessere)
....
 -
scrivete QUI: info@mednat.org


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Cosa e' l'Osteopatia
L’osteopatia si annovera tra le medicine non convenzionali, erroneamente a volte chiamate alternative. Essa è una terapia manuale che si avvale di tecniche definite manipolative, con lo scopo di restituire, o meglio, mettere in condizione il corpo, ad espletare le sue funzioni innate, ovvero la sua capacità di regolazione e di rigenerazione.
L’osteopatia è una terapia olistica e come tutte le scienze olistiche valuta l’individuo a 360°, ovvero nella sua totalità.

Come già detto l’Osteopatia rientra nella branca delle medicine non convenzionali, complementari, che ha lo scopo di trattare le disfunzioni fisiologiche attraverso delle manipolazioni definite appunto osteopatiche. Uno dei concetti cardine, fondamentali dell’osteopatia è il vis medicatrix naturae, ovvero la capacità del corpo umano di rigenerarsi e autoregolarsi. 
Lo scopo dell’osteopatia, quindi del terapeuta, è quello di aiutare tale processo. Essa tratta le “patologie” (definite tali in senso lato) senza utilizzare farmaci, ricercando la vera causa che provoca il sintomo e non il sintomo stesso; è una scienza olistica, studia l’individuo nella sua totalità e non agisce direttamente sul sintomo, ma va alla ricerca della Primarietà (causa primaria) localizzabile anche in zone diverse da dove è localizzato il sintomo stesso.
Il Sistema Nervoso Autonomo (Vegetativo) rimane sempre attivo, svolge costantemente un controllo sull’equilibrio di tutte le strutture corporee (omeostasi), del loro rapporto e della loro manifestazione sul corpo (manifestazione somatica).

 PRINCIPI dell’OSTEOPATIA
I Principi sui quali si basa l’osteopatia sono principalemnte 3. Ai 3 principi fondamentali, ho aggiunto anche altri punti che andrebbero ad integrare i concetti già espressi, altresì rendere più semplice la loro comprensione:
Il corpo è una unità: l’individuo è visto nella sua globalità, il corpo deve essere visto come un un sistema composto da diverse strutture interdipendenti tra loro: (muscoli, ossa, organi gestiti dai centri nervosi presenti nella colonna vertebrale);
La funzione è garantita da una struttura portante quindi quando la struttura viene meno, anche la funzione ne risente. Quindi la struttura e la funzione si influenzano reciprocamente;
Il corpo possiede in maniera innata la possibilità, attraverso determinati meccanismi, di regolarsi e quindi raggiungere l’equilibrio tra le varie strutture (omeostasi) e di guarire autonomamente (autoguarigione);

Una struttura sana è una struttura correttamente vascolarizzata (legge dell’arteria). La salute è garantita dal corretto flusso dei fluidi corporei;
La malattia si presenta quando è presente un disequilibrio tra l’ambiente esterno e l’ambiente interno.
Questo disequilibrio può essere causata da diversi fattori come i cambiamenti ambientali o l’incapacità del corpo a riequilibrarsi;
Il sistema nervoso vegetativo gioca un ruolo fondamentale nel controllo ti tale equilibrio e dei fluidi corporei.
Questi principi non vanno contro la medicina allopatica, essi sono fondamentali per l’osteopata affinché si riesca a fare la distinzione tra salute e malattia.  L’osteopata non fa altro che eliminare quegli ostacoli che alterano le possibilità del corpo di lavorare in fisiologia, l’osteopata non guarisce, ma mette il corpo nelle condizioni ottimali per espletare le sue normali funzioni di guarigione. L’osteopata elimina gli ostacoli che alterano tale funzione.

CAMPI di  APPLICAZIONE dell’OSTEOPATIA
L’osteopatia, essendo una terapia manuale non invasiva, può essere impiegata nella risoluzioni di svariate problematiche che colpiscono l’apparato muscolo scheletrico ma anche su altri disturbi ad esso connessi per tutte le correlazioni neurologiche fasciali e neurovegetative:
Cervicalgie;
Lombalgie;
Sciatalgie;
Disturbi digestivi.
Disturbi ginecologici;
Artrosi;
Cefalee;
Dolori articolari e muscolari da traumi;
Discopatie;
Nevralgie;
Epitrocleiti;
Epicondiliti;
Stanchezza cronica;
Alterazioni dell’equilibrio;
Affezioni congestizie come otiti, sinusiti;
Disturbi del sonno;
Stati d’ansia;
E molto altro…

 TIPOLOGIE di TRATTAMENTO
Il trattamento osteopatico si avvale di numerose tipologie di manipolazione:
Manipolazioni articolari:
sono delle tecniche definite dirette poichè vanno ad agire direttamente sull’articolazione presa in esame correggendo la posizione delle strutture ossee che creano una determinata articolazione. Non sono tecniche traumatiche, esse vengono eseguite nel pieno rispetto degli assi di movimento delle articolazioni prese in esame e trattate. Oltre al riposizionamento meccanico dell’articolazione, tali tecniche hanno anche un’azione sulle terminazioni nervose di riferimenti dell’articolazione stessa;

Manipolazioni viscerali: sono tecniche con lo scopo di ristabilire la corretta mobilità e motilità dell’organo preso in esame. Lo scopo è quello di stimolare la corretta funzione dell’organo qualunque essa sia: digestione, assorbimento, espulsione.

Tecniche craniali: Sono tecniche che agiscono sul movimento e rapporti delle ossa craniche. tali tecniche non hanno soltanto una funzione puramente meccanica, ma vanno ad agire anche sul sistema nervoso, sulle meningi e sulla circolazione del liquor o liquido cefalorachidiano. Sono usate principalmente per valutare e ristabilire la corretta vitalità dell’individuo, così da permettergli una corretta risposta nei confronti degli ostacoli presenti sia nell’ambiente esterno che interno.

“L’osteopatia è la regola del movimento, della materia e dello spirito, dove la materia e lo spirito non possono manifestarsi senza il movimento; pertanto noi osteopati affermiamo che il movimento è l’espressione stessa della vita”. (Still, A.T., 1892)

L'OSTEOPATIA in ITALIA
Nel 22 Dicembre del 2017, il parlamento italiano ha inquadrato la figura dell’osteopata come professione sanitaria. Purtroppo non è ancora finita, poichè tutt’oggi si sta lavorando sui decreti attuativi per definire il percorso formativo e competenze dell’osteopata.
E’ importante inoltre lavorare per il riconoscimento di ormai gli oltre 6000 osteopati che operano sul suolo italiano.
Una sanatoria sarà inevitabile, ma affinchè ci sia, i professionisti dovranno soddisfare determinati requisiti riguardo la loro formazione.
By Angelo Terranova (osteopata) - Tratto da: osteopatiaterranova.it -
osteolab.net

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ecco un  metodo utile per mantenere e/o recuperare la Salute
Metodo MC
in sintesi si basa su tre fattori primari per ottenere risultati di eccellenza. Serve per disintossicare, deparassitare ed aiutare il ripristino della flora batterica autoctona, alterata per vari fattori: Vitamina K1, Vaccini, Farmaci, acque inquinate, cibi industriali intossicati da agricoltura chimica, ecc.
- Primo tra tutti la selezione e la qualità dei prodotti
- Secondo la compatibilità e il valore sinergico dei prodotti con il soggetto che li deve utilizzare
- Terzo il monitoraggio dei prodotti con test di contrazione muscolare (mediante un controllo Kinesiologico personalizzato), per valutare l'utilizzo ideale delle sostanze all'interno di protocolli certificati.
- Vanta risultati che sfiorano il 100%.
Tutto questo può sembrare una banalità ma nasconde una selezione ed uno studio di anni con l'ausilio di Professionisti di altissimo livello.
Poi un altro contributo essenziale lo hanno portato la Passione per la materia, l'Amore per il Prossimo, il desiderio di raggiungere l'Eccellenza.

Metodo MC continua a selezionare prodotti, tecniche e Professionisti per continuare a migliorarsi ed essere sempre piu' di supporto per tutti i bisognosi.
Per visionare il tutto imparare ad utilizzarlo ed accedere all'acquisto del Metodo MC: clicca subito QUI:
MetodoMC da utilizzare ogni giorno per il periodo indicato:
https://www.metodomc.it/vanolijeanpaul.html
- Link per acquistare i loro prodotti: www.prodottidellavittoria.com/p0047.html