Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


CATARRO, TOSSE
(anche Pertosse),
RAFFREDDORE, INFLUENZA, Otiti, Laringiti, Tracheiti, Bronchiti
(tutte le malattie delle vie respiratorie e non solo...)
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
 

CATARRO, TOSSE (anche Pertosse), RAFFREDDORE (prima di proseguire leggersi questa pagina), OTITI, ovvero per tutti i sintomi delle cosiddette impropriamente, da parte dei medici impreparati della medicina ufficiale,  "malattie", delle prime vie respiratorie.

vedi: Pertosse e Vaccini + Pertosse 1 +  Pertosse 2

L'Influenza ed il Raffreddore, con catarro e/o tosse, con o senza mal di gola, tracheiti, hanno CAUSE simili e comuni: innanzi tutto non hanno cause dette impropriamente "virali" o "batteriche" dai medici della medicina ufficiale,  ma bensi' sono solo sintomi (non malattie in quanto non esistono malattie ma solo l'ammalamento con tendenti infiniti sintomi), che possono variare, da individuo ad individuo, e nel tempo se non curate con la Medicina Naturale, fautori di alterazioni piu' profonde del Terreno (matrice + matrice 2) e quei sintomi sono il momento della segnalazione dell'inizio della fase di eliminazione dall'organismo dell'ammalamento (la vera ed unica malattia "malattia") delle viscere = acidosi + intossicazioni + infiammazioni, specie all'intestino tenue con disbiosi piu' o meno croniche e pH digestivo alterato + il muco presente nell'organismo.

Causa primaria:
L'influenza e' semplicemente una leggera acidosi + infiammazione (febbre = aumento termico viscerale - specie intestinale - che deve uscire dalla pelle e che quindi, quando trova le condizioni ottimali - scambio termico per differenza di potenziale termico e ionico fra viscere e pelle), fuoriesce con uno stato febbrile, che i medici, che ignorano questi FATTI, non sanno spiegare - e color che li seguono rimangono ignoranti su queste cose -  chiamano "influenza" !
Poi ci sono i medici piu' legati ai Vaccini, che parlano di virus, e che fanno assumere la TOSSICA e pericolosa TACHIPIRINA ! (leggere assolutamente questo link !)


La parola stessa Raffreddore (malattia da raffreddamento per le infiammazioni nelle viscere) ed Influenza definiscono le loro cause = malattia influenzata dalle condizioni iono-atmosferiche; queste problematiche (influenza, raffreddore, tosse, ecc.) intervengono solo quando vi sono in contemporanea dei problemi intestinali - stipsi, cattive digestioni, pH, enzimi e flora batterica alterati e presenza di muco; in presenza di queste condizioni, se ci si trova in condizioni atmosferiche favorevoli alle eliminazioni, l'organismo si attiva per eliminare dalle viscere infiammazione e muco.
Quindi questi co-fattori causali + condizioni iono atmosferiche alterate = cambio di stagione e/o temperatura e/o ionizzazione dell'aria diversa dal solito (umidita' o sole o cambio di luogo ove si vive), per es., quando ci si reca in un luogo diverso dal quale si abita abita normalmente = mare, montagna, campagna, ecc., si generano facilmente quei tipi di disturbi (malattie) e non e' colpa di nessun virus, come ci vogliono far credere per "fede" i medici allopati e le case farmaceutiche per poter vendere antivirali e vaccini, cosi' facendo immunodeprimono i soggetti vaccinati per far si che possano ammalarsi piu' spesso....ma e' solo la variabilita' della ionizzazione dell'atmosfera che determina l'avvio del processo di eliminazione di infiammazioni viscerali e del muco accumulato in precedenza.

Ricordiamoci quindi, che l'influenza ed il raffreddore, arrivano SOLO quando  l’intestino e' fuori fase (es. in fase digestiva intensa) e contemporaneamente vi e' un cambio di temperatura-ionizzazione dell'atmosfera (vedi:ionizzazione  +  atmosfera), o si e' vestiti non convenientemente per la temperatura esterna.
L'acidosi con le conseguenti alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.
vedi: anche Allergie  +  MAL di GOLA, INFLUENZA, Colpi di calore, Sinusiti ecc. +  Asma

Un esempio di concausa secondaria che interviene quando quella primaria diviene cronica, a meno che cio' avvenga dopo una vaccinazione, il che cambia totalmente le cose, perche' questo meccanismo diviene concausa a quella primaria.
Ecco la descrizione di uno dei vari meccanismi dell'infiammazione dei tessuti, ed in questo caso, quello delle mucose delle vie respiratorie o di qualsiasi altro tessuto: Il sangue, lo ricordiamo, e' un tessuto connettivo fluido complesso di cui gli elementi corpuscolati
si formano nel midollo osseo e nell'intestino tenue (vi si formano le cellule staminali del sangue), ma esso si completa anche e si arricchisce, di ossigeno dai polmoni e dall'intestino con le sostanze estratte dai cibi e quindi, se le digestioni producono sostanze (molecole) non nobili e/o piu' o meno complesse rispetto a cio' che dovrebbero essere, cioe' non sufficientemente demolecolizzate (smembrate), per mancanza di flora autoctona e/o enzimi adatti, oppure per la produzione di tossine (micotossine), queste sostanze complesse e/o tossiche, addensando il sangue, possono anche ed in certi casi, andare ad inficiare, intasare (vedi definizione della parola malattia) ed infiammando di conseguenza la microcircolazione dei corrispettivi tessuti che compongono e/o fanno parte dei vari organi o parti di sistemi, e quindi anche le mucose delle vie respiratorie; l'infiammazione a sua volta richiama sangue (liquidi) nelle viscere e/o in zona, per tentare di ridurre l'infiammazione stessa.
Impariamo quindi a "corazzare" l'organismo con alimentazione adatta (crudismo) + acqua basica, fermenti lattici, enzimivitamine ed enzimi, minerali adatti ed eliminiamo le feci dal colon anche e con un clistere casalingo ed alimentazione crugivora - frutta e verdura crude + micro diete; questo significa che dalla  piena funzionalita' dell'intestino, dipendono la Salute di tutto l’organismo e la bellezza della pelle e delle forme del corpo.
La “pancia” va in tilt a causa dello stress, della cattiva digestione per dell’alimentazione (solida e liquida) errata: quando tensione, acidosi, intossicazione, infiammazione si intensificano, anche con aumento di temperatura viscerale ed eventuale dolore. diventano una costante insopportabile, rimettiamo in forma stomaco ed intestino in maniera semplice e del tutto naturale, come consigliato nelle righe precedenti.
Tanto per conoscenza: molte persone (non tutte) hanno benefici ad assumere preventivamente della Vitamina C, provate anche voi.


vedi: Raffreddore - I Bimbi con i probiotici lo prevengono

Corruzione del Governo svedese tramite un dirigente della farmaceutica per autorizzare un vaccino  della suina-maiala-H1N1-A !
Video: https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=61BkDx5Gh9w#t=0 

vedi anche: Vitamina D previene influenza + Vaccino per l'influenza pericoloso + Influenza come curarla + Vaccini inefficaci, anzi tossici

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

I BAMBINI VACCINATI si ammalano di raffreddori, tracheiti, laringiti, bronchiti, asma, otiti...molto facilmente !
Cura del Croup con spruzzatura di acqua di calce, che e' un'ottimo basicizzante !
Il Croup o laringite spasmodica, alle volte simile alla difterite,
è una frequente malattia nei bambini vaccinati o figli di madri con amalgami dentali durante la gestazione; L'infezione porta a gonfiore all'interno della gola che interferisce con la normale respirazione e ai classici sintomi caratterizzati dall'inizio improvviso, di una tosse caratteristica abbaiante, accompagnata da stridore, dalla voce rauca e dalla difficoltà respiratoria sempre molto rumorosa, tosse e febbre leggera, come conseguenza di un'ostruzione delle vie aeree superiori.
Questi sintomi sono spesso preceduti da aspetti non specifici, a carico delle vie aeree superiori, da 12 a 48 ore prima della comparsa della tosse abbaiante e della difficoltà respiratoria.
La malattia inizia all'improvviso nella notte, migliora col sorgere del sole ed è facile che si ripresenti nei mesi e negli anni successivi, fino a 4-5 anni di età.
I sintomi del croup originano dall'ostruzione delle vie aeree superiori in seguito a un'infiammazione dei tessuti  in loco (gola) al 99%, a causa e per via della vaccinazione pediatrica precedentemente subita.
Il croup è una delle più frequenti cause di difficoltà respiratoria nei bambini. La malattia inizia più spesso fra i 3 mesi di età 6 mesi e i 3 anni e nell'adolescente (coincide con le vaccinazioni di routine) con una punta annuale d'incidenza nel secondo anno di vita. I maschi sono più suscettibili delle femmine, con un rapporto 1,4 a 1

Cura naturale del Croup con spruzzatura di acqua di calce.
Il dott. Biermer,  professore di clinica a Berna (CH), partendo primeramente dalle osservazioni di Kuchenmeister, cioe’ che l’acqua di calce scioglie le membrane difteriche, ed in secondo luogo dall’osservare il sollievo che una giovane donna quasi asfitica per affezione laringea acuta, provava delle injezioni a spruzzi fatte sulle fauci con  il polverizzatore dell’acqua, penso’ di sostituire l’acqua di calce all’acqua pura.
 Il vantaggio, dicesi, fu si presto e costante che tanto il professore accennato, quanto tutta la scolaresca presente, non dubitarono sull’efficacia del rimedio. Si aggiunga ancora che esso fu ripetuto con lo stesso profitto in altri casi, ed il dott. Brauser di Ratisbona ha pur esso pubblicato poco dopo la storia di un bambino affetto da croup, guarito perfettamente in breve con tale metodo (tratto da Gazzetta medica Italiana pag 352, Lombardia,  1865)


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La funzionalita’ del naso e l'irritazione = infiammazione
L'interno del naso è rivestito da una mucosa che ha la funzione di "filtrare" l'aria inspirata e provvedere alla sua umidificazione e riscaldamento, condizioni necessarie per una corretta respirazione. La funzionalità della mucosa può venire meno, con conseguente infiammazione cioe’  irritazione, in caso di:
1 - intossicazioni ed infiammazioni derivanti da problemi intestinali:
2 - condizioni patologiche quali sinusiti e riniti rese croniche per non avere risolto il punto 1;
3 - condizioni ambientali avverse (allergeni, polveri, inquinamento, aria secca, freddo, polvere, fumo, smog, pollini o microrganismi, ecc.), ma sempre collegate al punto 1;
4 - utilizzo di alcuni tipi di farmaci (antistaminici, cortisonici, mucolitici, antinfiammatori e decongestionanti).
5 - sinusite e rinite allergica;

Come si manifesta l'irritazione nasale
Alle volte e' caratterizzata da ipersecrezione di muco e mucosa edematosa, fenomeni responsabili della fastidiosa sensazione di "naso chiuso" che accompagna il comune raffreddore e le riniti, anche di natura allergica.
Altre volte il problema e' caratterizzato da disidratazione della mucosa nasale percepita con sensazione di bruciore e/o dolore e spesso accompagnata da formazione di croste, la cui rimozione può provocare sanguinamento.

Consigli utili
Cosa fare per alleviare il disagio procurato dall'irritazione nasale nel bambino ma anche nell'adulto:
- pulire accuratamente il naso, più volte al giorno, in particolare nel bambino con soluzione fisiologica (circa 1 ml per narice), con sciacqui di acqua marina e/o con gocce della propria urina;
- fare un lavaggio intestinale (clistere) e mangiare solo crudita’ per almeno 3 giorni.
- bere regolarmente molti liquidi: acqua, spremute, tisane poco zuccherate tiepide; le bevande tiepide limitano l'irritazione delle prime vie aeree e rendono il muco più fluido, facilitandone l'eliminazione;
-  attenzione a non soggiornare in ambienti con aria secca e/o troppo riscaldati. L'utilizzo di un umidificatore per ambienti può essere utile per prevenire la secchezza delle vie nasali;
- non fumare e non fare soggiornare il bambino in ambienti dove si è fumato;
- può essere molto utile lavarsi frequentemente e accuratamente le mani (es. al ritorno dalla spesa, da scuola o dall'ufficio ecc..);
- d'estate proteggersi dai cambiamenti troppo repentini di temperatura che possono verificarsi soggiornando in locali climatizzati.

vedi: Polmoni e vie respiratorie Fibrosi Cistica + Polmonite +
 Umeboshi ed altri prodotti naturali + Danni del Vaccino per l'influenza - anche Bibliografia + Togliere le TONSILLE un bene ? NO ! + Influenza e Vaccini +  Scarlattina + Dottrina termica e Terapia del Freddo + Lavarsi il Naso + Crudismo + Come nasce la malattia Stitichezza 
Negli USA dal 1988 le vaccinazioni si sono triplicate ed i casi di Autismo sono aumentati del 270 % !!

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Ecco la molecola che spiega il legame fra Bpco e fumo - 16 Mag. 2012
Aumenta il numero di fumatori al mondo e aumenta l’incidenza della broncopneumopatica cronica ostruttiva (Bpco), candidata a diventare la terza causa di morte entro il 2020.
Per i particolari vedi QUI

OTITE
Dopo le infezioni all’apparato respiratorio, l’otite è la malattia più frequente che colpisce particolarmente i bambini, nei primi tre anni di vita ne soffre l’80% (ovvio, e' il periodo delle vaccinazioni obbligatorie plurime, senza contare quelle facoltative....) e un terzo dei bambini malati, cioe' dei vari casi, tende a ricadute, generalmente nei freddi mesi invernali, da gennaio a marzo.
La causa principale è il raffreddore, mal curato: il catarro che ristagna nella faringe raggiunge l’orecchio medio e preme sulla membrana timpanica, scatenando un dolore intenso.
Colpisce soprattutto al di sotto dei cinque anni, sia perché il sistema immunitario non è ancora completamente maturo ed e' anche rovinato dai vaccini che i piccoli subiscono, sia perché nei piccoli le trombe d’Eustachio, che collegano la faringe all’orecchio medio, sono più corte e piatte che negli adulti. Ciò significa che i batteri ed il catarro presenti nella gola e nel naso riescono a raggiungere più facilmente l’orecchio.
Con la crescita, in genere dopo i sei anni, l’anatomia dei condotti si modifica, rendendo difficile l’accesso al muco e facendo diminuire drasticamente gli episodi d’infiammazione.
Definizione
Infiammazione dell'orecchio, cioe’ della parte di orecchio che si trova dietro il timpano; ad esempio puo' essere infiammate da raffreddori (rinite), sinusiti o da una infezione della gola oppure ostruite da un ingrossamento delle adenoidi oppure rigonfie perché il paziente ha un peggioramento di una sua allergia., le quali partono sempre dalle infiammazioni intestinali, trascurate.
Essa è molto frequente nei bambini ed e' generata da un'infezione da batteri, funghi, ed e' causata nel 99% dei casi dai vaccini che destabilizzano intestino, sistema immunitario, sistema enzimaticoflora batterica autoctona, come alle volte, ma raramente, dal latte artificiale che il neonato assume.
Le otiti sono particolarmente frequenti nei bambini piccoli anche perché le loro tube di Eustachio sono più corte e più orizzontali di quelle dell'adulto. Di conseguenza si ostruiscono più facilmente e il drenaggio dell'orecchio medio è reso più difficile.
Con il passare degli anni e con lo sviluppo del massiccio facciale le tube di Eustachio si modificano per dimensioni ed angolatura rendendo il paziente meno suscettibile all'otite media.
È stato calcolato che più di tre quarti di tutti i bambini presentano almeno un'otite entro i tre anni di vita e all'incirca la metà di essi presenta tre o più episodi e quella eta’ e’ proprio il periodo nel quale vengono propinati ai bambini i primi e piu’ frequenti vaccini, da parte dei pediatri vaccinatori.

L'infiammazione dell'orecchio medio o esterno, e’ classificata in acuta e cronica a seconda della sua durata.
I sintomi dell'otite, in generale, sono:
- mal d'orecchio
- ipoacusia (
una riduzione, più o meno grave, dell’udito.
- acufeni
- prurito

Questi sintomi principali sono sempre preceduti da altri sintomi, febbre, brividi di freddo, la nausea, il vomito, mal di pancia e diarrea.
A seconda della parte dell'organo interessata viene definita otite esterna (che coinvolge il condotto uditivo esterno) oppure otite media (quando colpisce l'orecchio medio, costituito dal timpano e dalla catena degli ossicini dell'udito).
L'otite è quindi un'infiammazione a carico dell'orecchio. Può avere decorso acuto o cronico.

In base alla parte di orecchio colpito si distinguono in:
- otite dell'orecchio esterno o otite esterna
- otite dell'orecchio medio o otite media
- otite dell'orecchio interno o otite interna.
A loro volta suddivise in:
- acute, quando la malattia inizia e si conclude definitivamente
- o croniche, quando la malattia non guarisce completamente, attraversando fasi di minore o maggiore gravità.

La diagnosi di otite media viene fatta dal medico introducendo nell'orecchio uno strumento chiamato otoscopio. Esso permette di vedere l'arrossamento della membrana timpanica, la presenza del fluido dietro di essa e l'eventuale estroflessione del timpano per effetto della pressione del fluido stesso.
In aggiunta vengono spesso richiesti due accertamenti: un audiogramma, che misura l'eventuale perdita di udito del paziente e il timpanogramma, che serve a misurare la pressione dell'aria nell'orecchio medio e conseguentemente a vedere se le tube di Eustachio funzionano correttamente.
I due tests aiutano il medico nel determinare la severità del problema e a decidere il tipo di trattamento nel tempo.

Quali sono le complicazioni dell'otite media ?
Per effetto della riduzione dell'udito, che può persistere molto a lungo, possono verificarsi ritardi nello sviluppo psichico e nell'acquisizione del linguaggio. Raramente l'otite media può complicarsi con una mastoidite, in altre parole con una grave infezione di un osso contiguo all'orecchio chiamato mastoide.


L’otite media, più comunemente conosciuta come infezione dell’orecchio, è la malattia più frequentemente diagnosticata bambini vaccinati, al di sotto dei 15 anni di età ed è la causa primaria delle visite al pronto soccorso.
Più dell’80% dei bambini vaccinati subisce almeno una volta l’infezione all’orecchio prima del terzo compleanno, questi sono i tempi dei vaccini propinati ai bambini
L'otite inizia con una infiammazione alle prime vie respiratorie (raffreddore) che, mal curata da "pediatri" incapaci a sanare in quanto NON conoscono tutte le possibili le Cure naturali non farmacologiche, per eliminare quelle infiammazioni, propinano ai bambini farmaci pericolosi (antibiotici), che bloccano i raffreddori e le infiammazione all'interno delle prime vie respiratorie e quindi queste, essendo sempre e comunque presenti, con  l'utilizzo dei farmaci tossici che bloccano l'evidenza dei sintomi, riprendono possesso di altre vie viciniore, quelle uditive, nelle quali producono piu' gravi effetti, come ad es.: l'otite; se poi queste alterazioni infiammatorie non vengono eliminate con la Medicina Naturale, possono portare anche alla perforazione del timpano e/o alla perdita di udito.
Utile ed importante anche in questi casi, oltre all'adatta alimentazione  vegetariana (crudista), integrare anche la giusta dose di frutta e verdure (micro diete) fibre integrali, per aiutare a conservare attivo l’intestino e drenare le scorie che possono favorire stati infiammatori. anche un sano clistere sara' molto utile i tutti i casi.
Tra i minerali essenziali, che aiutano a prevenire anche le otiti, il manganese (ananas, lamponi, ceci, tofu, spinaci, noci di macadamia, anacardi e mandorle), il rame (cereali integrali, frutta secca, insalate verdi) e lo zolfo (cavolini di Bruxelles + fior di Zolfo), il ribes nero, ricco di bioflavonoidi.
Se il vostro bimbo lamenta mal d’orecchie, potete ricorrere a un antico rimedio: tritate finemente una cipolla e scaldatela in un pentolino. Avvolgetela in un fazzoletto o in una garza e poggiatela sull’orecchio dolorante. Il solfuro di allile che si sprigiona dalla cipolla ha il potere di alleviare il dolore e calmare l’infiammazione. Il vostro bimbo vi ringrazierà, eccezion fatta per la puzza che si sprigionera'.

Altri utili suggerimenti:
- Poggiate sull’orecchio sofferente una boule di acqua calda (non bollente): aiuterà a sciogliere le secrezioni che otturano i condotti.
- Insegnate ai bambini a soffiarsi il naso correttamente. Sarà utile quando sopraggiungeranno i raffreddori invernali.
- Evitate di fumare. Gli studi dimostrano che i bimbi esposti al fumo passivo si ammalano più frequentemente.
- NON vaccinate nessun  bimbo per nessun Vaccino (es. quelli detti falsamente "obbligatori" e quelli facoltativi: tipo il pneumococco (per la polmonite, otite ecc.)  e l’haemophilus influenzae di tipo B, varicella, pertosse, morbillo, orecchioni, ecc..
- Lavate bene e frequentemente le mani dei bambini, insegnate anche ai vostri figli questa basilare norma igienica.
- Non instillate le gocce per lenire il dolore, in caso di perforazione della membrana del timpano, impediscono di rilevarla e possono danneggiare l’orecchio interno.
- Non somministrate i farmaci per il raffreddore e le allergie, come antistaminici e decongestionanti.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Effetto placebo su scala mondiale
IMPORTANTE Riflessione
Chi non ha mai dato il Robitussin (Pfizer) al proprio figlio raffreddato ? Oppure il PediaCare, il Triaminic, o qualunque altra medicina contro la tosse e il raffreddore nei bambini ?
Ebbene, qualunque medicina abbiate usato, non serve assolutamente a nulla. Anzi, rischia addirittura di danneggiare seriamente la salute del bambino. Mentre pare che le stesse medicine abbiano il previsto effetto sugli adulti, e sui bambini "dai 6 anni in su".
Questa e' la sconcertante conclusione a cui e' giunta una commissione della FDA (Federal Drugs Administration, l'ente americano responsabile per la legalizzazione delle medicine sul mercato), la quale ha semplicemente raccomandato il ritiro di tutte le medicine anti tosse - anti influenza per bambini da tutti gli scaffali di tutte le farmacie americane. E si presume, di conseguenza, anche dalle farmacie del resto del mondo.
"La Commissione ha concluso - dice l'articolo del New York Times in:
www.nytimes.com/2007/10/20/washington/20fda.html?_r=1&oref=slogin, che non ci sono prove che queste medicine riducano i sintomi di raffreddore nei bambini, mentre sono stati denunciati casi in cui hanno provocato dei danni"....di un prodotto che dava semplicemente sonnolenza, comportando nel frattempo gravi rischi, in caso di overdose.
Nonostante questo, la Commissione non ha votato all'unanimità, e i membri che si sono opposti al ritiro delle medicine si sono giustificati dicendo che "dottori e genitori hanno bisogno di qualcosa da dare ai bambini, anche se l'efficacia non e' dimostrata". (NdR: Chissà perche' lo stesso ragionamento non deve valere per tante altre cure alternative, che invece non possono andare sul mercato proprio "perche' la loro efficacia non e' dimostrata scientificamente" ?)

Pare infatti che il visibile "effetto calmante" di certi medicinali non avvenisse sul sintomo specifico, ma sull'intero bambino: si trattava cioè, in molti casi,...di un prodotto che dava semplicemente sonnolenza, comportando nel frattempo gravi rischi, in caso di overdose.
In ogni caso, l'Associazione dei Produttori delle medicine ha annunciato che si opporrà alla richiesta di ritiro dei prodotti per bambini, affermando sprezzantemente: "Noi siamo convinti che questi prodotti rimarranno sul mercato".
La giustificazione ? Per mettere in atto un ritiro di queste dimensioni, secondo loro, "ci vorrebbero degli anni".
Il motivo di questa recalcitranza diventa forse più chiaro se si pensa che stiamo parlando di 800 diversi prodotti pediatrici contro il raffreddore, con 95 milioni di confezioni vendute annualmente, per un fatturato medio di 500 milioni di dollari all'anno.
La notizia però ha già fatto il giro della rete, e le mamme preoccupate cominciano a domandarsi che cosa fare al prossimo raffreddore o crisi di tosse del bambino. E qualcuno comincia a parlare di alimentazione più sana, unita ai vecchi rimedi della nonna.
http://givingupcontrol.wordpress.com/2007/10/04/after-the-ban-on-children%E2%80%99s-cold-medicine-what-you-can-do/
Ma se queste medicine non fanno nulla - ci si domanderà - perché mai sono state approvate in primo luogo ?
La risposta la riportiamo nell'originale, perché si rischia di non essere creduti: "Pediatric cold medicines were approved in the early 1970s despite almost no evidence that they worked because regulators assumed then that drugs that worked in adults would also be helpful in children. Since then, researchers have learned that adults and children can react to medicines very differently".
"Le medicine per il raffreddore dei bambini furono approvate all'inizio degli anni '70 nonostante la quasi totale assenza di prove della loro efficacia".
A questo punto viene da domandarsi: quante saranno le terapie a cui sono state poste le basi negli anni '70, e che magari si trascinano ancora oggi solo per questioni economiche e politiche .....?
E qualcuno comincia a parlare di alimentazione più sana, unita ai vecchi rimedi della nonna.
Tratto in parte da: luogocomune.net


In Italia tutto avviene con la connivenza del Ministero della "salute", ISS, Ordine dei medici, ASL; medici, pediatri..., tutti al "servizio" di Big Pharma - vedi Pericolo Farmaci e Vaccini


Trascurando questi sintomi e/o utilizzando farmaci si arriva facilmente al sintomo chiamato: BPCO
che e' un sintomo caratterizzato da una infiammazione cronica delle vie aeree che si manifesta con tosse produttiva e conduce alla progressiva riduzione della funzione respiratoria.

All’origine della patologia possono esserci i sintomi chiamati, bronchite cronica ed enfisema polmonare.
Fumo di sigaretta e inquinamento domestico e ambientale sono i principali fattori di rischio di BPCO.

I Vaccini sono i principali responsabili per quella che viene ormai etichettata da anni come "marcia allergica" ossia il bambino inizia a soffrire dai primi mesi di vita di sintomi piu' o meno intensi alle prime vie rerspiratorie e quindi di facile eczema atopico e se il meccanismo non viene arrestato, il piccolo continuerà nella prima infanzia e nell'adolescenza ad accusare rinite allergica, otiti, asma od allergie !
Perche' i Vaccini alterano il pH digestivo  +  la flora batterica e gli enzimi ed infiammano la mucosa intestinale e non  solo, per le cattive digestioni croniche indotte, oltre a produrre alterazione termica viscerale + malnutrizione cellulare + intossicano l'organismo + immunodeprimono il soggetto vaccinato !!!
Cio' significa che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Uno
studio (del 2008), pubblicato sulla rivista "American Journal of respiratory and critical care medicine", fa in parte luce sui meccanismi tramite cui il virus (rhinovirus) sarebbe responsabile del raffreddore, questo secondo la medicina allopatica, determinando i sintomi del naso che cola e degli starnuti.
Il punto, spiega lo studio, e' che gli effetti NON sarebbero causati dal virus, ma "sarebbero causati" (condizionale) dalla sua abilita' a "mettere in moto" le difese dell'organismo che per difendersi "accenderebbe" le difese immunitarie mettendo in atto una reazione pero' eccessiva che causerebbe, appunto, i sintomi del malessere.

Commento NdR: E' evidente che i medici della medicina allopatica brancolano ancora nel BUIO piu' completo !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
 

VACCINO per l'INFLUENZA NON SERVE anzi e' pericoloso !
Controversial Findings About Flu Vaccines for the Elderly
A yearly flu vaccine has not been proven to prevent flu-related deaths in people over the age of 65, according to a review in the Lancet medical journal.
Nonetheless, the U.S. Centers for Disease Control and Prevention (CDC) recommends the flu shot for this purpose, citing research about the 36,000 yearly deaths and 200,000 annual hospitalizations for flu-related illness in the United States.
No studies have conclusively proven that flu shots prevent flu-related deaths among the elderly, according to the review, and some of the support for this practice is based on flawed data.
While some studies have shown a benefit for flu shots in younger adults, only a small number of trials included people over the age of 70 -- even though about 75 percent of flu-related deaths occur among that age group.
There is also evidence, according to the researchers, that the flu vaccines are less effective in older people because the elderly have lower immune activity.
Flu shots do not always prevent infection with the flu, though they can make the illness less serious.

The Lancet Infectious Diseases October 2007, Volume 7, Issue 10, Pages 658-666 - Medical News Today September 25, 2007

Reuters September 24, 2007

Does the Flu Vaccine Really Protect the Elderly ?
Now even the conventional media is echoing my earlier warnings on the flu vaccine. The nation's flu prevention strategy set by the Centers for Disease Control and Prevention (CDC) has been called into serious question.

According to this report, flu shots may prevent far fewer deaths in the elderly than previously thought. The report highlights that although immunization rates in the elderly (people over 65) have increased 50 percent in the past 20 years, there has not be a consequent decline in flu-related deaths.
CDC's Rebuttal
In regards to these claims, a CDC flu expert criticized the researchers' methods, arguing the conclusion drawn from the study is wrong. He went on to explain that there has been a 50 percent relative reduction in influenza deaths, and that although the vaccine could be improved to provide greater protection, it remains the most effective intervention for reducing influenza-related deaths. To further criticize the study, the CDC member pointed a finger stating the researchers:

Failed to compare vaccinated seniors with unvaccinated seniors
Did not account for the overall health status of seniors
Miscalculated the length of time flu viruses circulate

In defense, researchers stated the findings are based on national flu statistics and that the estimates of deaths prevented by flu vaccination must have been overestimated in the past.
Additionally, though older people have weaker immune systems, the flu vaccine is only 40 percent effective in preventing illness in the elderly, compared to 90 percent effective in younger people. In fact, one researcher believes simply vaccinating at least 70 percent of school-aged children, along with high-risk individuals, could reduce flu transmission to the whole community.
Archives of Internal Medicine February 14, 2005;165(3):265-272
Science Daily February 23, 2005


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Se il caldo fa venire "freddo"  -  Cosa prendere se permangono i sintomi dell'influenza
Omeopatia: Con il caldo gli sbalzi di temperatura sono molto frequenti, soprattutto passando da ambienti con l'aria condizionata: l'auto, i supermercati, i locali di ritrovo oppure molti uffici, ma anche passando dal caldo delle giornate estive al fresco delle serate. Quando ci coglie una "frescata", i rimedi più comuni sono Aconitum che corrisponde a colpi di freddo secco che provocano la rapida comparsa di infreddature, con faringite acuta, tosse secca notturna, associata a irrequietezza, nervosismo e uno stato di ansia assolutamente sproporzionato alla gravità della malattia. Al contrario Dulcamara e' indicato in situazioni di umidità, di freddo umido. Quest'ultimo e' un rimedio utile anche nel caso di disturbi addominali e di diarrea conseguenti al cambio di temperatura.
Il rimedio più tipico delle conseguenze dell'esposizione a correnti d'aria e' Hepar sulphur. e' indicato in casi di faringo-tonsilliti, infiammazione laringea, con la sensazione di avere una lisca di pesce in gola, e tracheiti.
La tosse e' stizzosa, migliora con il caldo e peggiora ogni volta che si prende freddo perché ci si scopre.
Anche Rumex e' un rimedio di tosse dovuta a bruschi passaggi dal caldo al freddo. La tosse all'inizio e' molto secca, poi si accumula molto muco in gola, che costringe il paziente a sputare o deglutire continuamente senza che la situazione migliori. Phytolacca e' prescritto spesso in caso di tonsillite, una patologia molto frequente con i cambi di temperatura, in genere localizzata a destra, con dolore che dalla gola sale all'orecchio e con membrane bianco-grigiastre sulle tonsille. 
vedi anche Fior di Zolfo per mal di gola/tonsilliti + Aglio assunto in capsule 3 volte al di' prima dei pasti.
By Elio Rossi - Resp. Ambulatorio, Asl 2 Lucca

"Una ricetta del dottor Charette di Nantes a base di Corallia, Drosera e Belladonna alla 6CH debella nel massimo di una settimana la pertosse ai numerosi bimbi di tre famiglie in cui la malattia, ad onta delle cure ordinarie, datava da mesi".
Con poche gocce di Thuja somministrate dal dottor Nebel di Losanna, guariva le persone Afone (senza voce)  


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CURE NATURALI:
Nei cambi di stagione e specialmente in inverno
nei  bambini e ragazzi, sono frequenti le forme febbrili, spesso senza sintomi specifici, specie nei soggetti vaccinati, perche' essi sono intossicati ed immunodepressi dai vaccini.
Anche in questi casi si può cercare di ridurre la temperatura corporea (vedi frizioni fredde) eliminando capi di abbigliamento, facendo dei bagni a temperatura lievemente inferiore quella del corpo, due-tre gradi meno, non mangiando cibi cotti, ma crudi e stimolandolo a bere succhi di frutta e verdura il più possibile e mettendo dei cataplasmi di argilla fredda sulla pancia, dopo aver effettuato una peretta (clisterino) di camomilla, nel caso di bambini ed un clistere nel caso di ragazzi ed adulti. Farli riposare a letto, facendo assumere in ogni caso tanta acqua basica per ridurre l'acidosi in atto.
Fichi secchi:  si mettono i fichi secchi in un pentolino coperti con acqua e si fanno bollire per 7-8 minuti. Questa preparazione  calma la tosse, fluidifica il catarro e induce il sonno.

Omeopatia:
Si può anche usare "Belladonna" se la febbre e' elevata e la sudorazione abbondante.
Il soggetto ha il viso rosso, congestionato, e' mogio, sonnecchia ha gli occhi brillanti, la bocca secca, ha sete e difficoltà a deglutire, in questo caso il rimedio consigliato "Aconitum" (rimedio omeopatico) e' utile dopo l'esposizione a freddo secco. In caso di alte temperature per cui la febbre e' elevata, con brividi e molta sete; la pelle e' secca, la sudorazione assente, e si verifica agitazione psicomotoria.
Il bimbo e' abbattuto, non si muove, dorme tutto il giorno, suda molto e non ha sete. Il colore del viso alterna momenti di pallore a rossore acceso, in questo caso e' indicato "Gelsemium
"
Chamomilla invece e' adatta alle febbri in fase di dentizione, se il bambino e' irritabile e vuole stare sempre in braccio ai genitori. Segno caratteristico del rimedio e' avere una guancia calda e arrossata e l'altra pallida e fredda, oppure avere brividi e freddo.
Se la febbre non e' elevata, con sete per grandi quantità di acqua, e' indicato il rimedio "Bryonia".

Ecco un'altro rimedio naturale per decongestionare le vie respiratorie, la nonna vi consiglia i suffumigi con il bicarbonato. Un rimedio “antico” ma naturale e ottimo per tutte le età.
Fate bollire in una pentola di grandi dimensioni, 3/4 litri d’acqua; Mentre l’acqua bolle, aggiungete in una bacinella 3 cucchiai di Bicarbonato; Giunta a bollitura l’acqua toglietela dal fuoco e versatela, con attenzione, nella bacinella; Prendete un asciugamano e posizionatelo sopra la testa, mettendovi a vostra volta sopra la bacinella; Respirate profondamente, per almeno 15 minuti; Prestate attenzione, i primi vapori emessi dall’acqua bollente, rischiano di scottarvi il visto;
Ripetete l’operazione per 5 giorni di fila, meglio la sera prima di coricarsi.

Ma se volete avere subito effetti migliorativi e risolutivi
oltre al
Clistere Casalingo, e bere molta acqua basica, occorre assumere del miele con Propolis (*) + qualche goccia immessa nelle due narici piu' volte al giorno e per 30 gg di: olio di propoli (NON utilizzate ssolutamente il preparato idroalcolico) associato all'olio essenziale di niaouli.
Sono utili anche le compresse del basilico giapponese (Perilla) per almeno 30 gg. + lo Zenzero

vedi anche: Prodotti dell'Alveare +  
Fior di Zolfo (se avete anche mal di Gola), impastato con Miele + Aglio assunto in capsule 3 volte al di' prima dei pasti - timo e origano in oli essenziali: questi sono tra gli oli più  potenti e più ad ampio spettro d'azione (con azione antibatterica,  antimicotica, antivirale, antiparassitaria).
vedi Protocollo della Salute  Crudismo + Cura dell'Aglio

Esempio: I
l raffreddore, tosse ed il mal di gola possono accompagnarsi a febbre, gonfiore alle linfoghiandole (linfonodi) del collo, scolo nasale, tosse, prurito agli occhi o raucedine, eruzioni cutanee.
Inoltre e' bene ricordare anche che il raffreddore e/o il mal di gola non e' indotto da batteri e/o virus, che sono solo conseguenze dell'ammalamento, come affermano i medici  della medicina allopatica, bensi dalla disbiosi intestinale e dalla mancanza del ciclo dello zolfo, fattori che determinano infiammazioni, le quali vengono evidenziate facilmente ed in primis dai principali sensori della gola = le tonsille, laringe, faringe, rinofaringe.
Reimmettendo il fior di zolfo nell'apparato digerente i batteri
si riattivano per metabolizzarlo e preparare le sostanze mancanti per la disbiosi precedente.

Le infiammazioni alle vie respiratorie superiori (le prime) dipendono dalle infiammazioni intestinali e con le tonsilliti, sono i primi indici di alterazione del pH digestivo (acidosi) e di disbiosi intestinale, alterazione della Flora batterica autoctona, e del sistema enzimatico per cui e' l'infiammazione dell'l'intestino che si deve eliminare in primis, e sopra tutto con l'idro colon terapia
vedi Disinfiammazione  +  Aglio assunto in capsule 3 volte al di' +  Fior di Zolfo Crudismo utilizzare SEMPRE  e contemporaneamente all'idro colon terapia:
1 cucchiaio di olio di semi di Lino prima dei pasti (adulti) - i bambini 1 cucchiaino, per almeno 15 giorni +  Rosa Canina in pastiglie e/o capsule (contiene molta vitamina C che e' coadiuvante) +
miele con Propolis - vedi Prodotti dell'Alveare -
vedi anche:
Dottrina termica

Prodotti Omeopatici: Arsenicum album, per esempio, è importante per i problemi del tratto digestivo come diarrea, gastrite con dolori brucianti, avversione al cibo e grande sete, ma è anche utile per i problemi respiratori quali rinite con secrezioni acquose e irritanti, tosse, soprattutto nelle ore notturne, e presenza di sibili. Corrisponde a uno stato di agitazione, con manifestazioni di ansia, irrequietezza psico-motoria e insonnia.
Così Pulsatilla è un rimedio per i disturbi respiratori più ricorrenti, per le forme catarrali con secrezione giallo-verdastra, ma anche nelle otiti catarrali.
Aerosol per le vie aeree, Catarro, Tosse, Raffreddori, ecc.:
-
mescolare non piu' di 200mg di bicarbonato potassio in 5 ml di acqua ed inalare in aerosol.

IMPORTANTE per Disinfiammare: Utilizzare menta piperita (pianta) concentrata, tipo gli sciroppi di menta; essa e' indispensabile per disinfiammare TUTTE le vie respiratorie e non solo - posologia: un fondo di bicchiere d'acqua di sciroppo, aggiungere acqua, quello che si vuole e bere 3 volte al di lontano dai pasti e/o nelle crisi.

Dalle analisi condotte con il Miele (prodotti dell'Alveare) i ricercatori hanno scoperto che alcuni componenti del miele sono in grado di uccidere i microorganismi e di svolgere un'azione antiossidante sui tessuti, compresi naturalmente quelli della gola.
I sorprendenti risultati di questo studio sono stati recentemente pubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica Archives of Paediatric and Adolescent Medicine.


(*) Cos'è la Propoli ? E' il miglior antibiotico naturale
«La propoli ha proprietà antisettiche, analgesiche e cicatrizzanti e sopra tutto antiifiammatorie. L'effetto antisettico è validissimo per le terapie tipo antibiotiche, nelle forme infettive di qualsiasi distretto dell'organismo. Nei casi di ulcera caso la propoli, cicatrizzante e antisettica, è doppiamente utile.
L'effetto sull'albero respiratorio è prezioso per faringiti, tracheiti, bronchiti, laringiti ecc. Utile nelle infezioni delle vie urinarie, per squilibri della flora batterica intestinale e in particolare per le forme diarroiche. L'effetto cicatrizzante antisettico è pure utile nel trattamento delle ferite.
L'uso della propoli più frequente è per la bocca, la gola, l'intestino e le vie respiratorie, oltre che cutaneo».

Come utilizzare la propoli ?
«Le preparazioni e le dosi sono in genere come tintura alcolica al 20% a gocce, da 5 a 15, due o tre volte al giorno. A volte dà allergie. Per via esterna questo miracolo della natura è antimicotico, combatte le micosi orali e cutanee.
L'estratto acquoso è utile per i bambini piccoli o per le zone delicate del corpo (palpebre e genitali). Con la propoli si cura anche l'acne. E con quella in granuli la piorrea, poiché favorisce la solidità delle gengive. Si può anche masticare quale regolatore della flora batterica intestinale e curativo delle faringiti croniche, di ipofonie, tracheiti e gastriti. È un protettivo vascolare valido per varici ed emorroidi».
In ogni caso utilizzarlo come indicato in:  Tosse, catarro, Raffreddori, Influenza  +  Crudismo Cure bambini  +  Cure animali ecc.

Utilizzare comunque in ogni caso del Propoli grezzo, qualche grano (4 o 5 in modo da avere la quantita' pari alla grandezza dell'unghia del mignolo del soggetto), messi preventivamente in frigo per una notte, schiacciati in un piccolo mortaio per ridurli in polvere, indi impastare con una puntina di miele - la cura deve durare fino a 7 giorni oltre la scomparsa dei sintomi del raffreddore, tosse, catarro, influenza. Il bimbo o l'adulto miglioreranno anche sotto altri profili.
Ma in ogni caso e per ogni malattia (salvo in caso di sospetta infiammazione all'appendice) seguire le indicazioni per Idro colon terapia + disinfiammazione + disintossicazione
e riordino della Flora batterica intestinale ed enzimi che in ogni caso sono compromessi.

Molto ampia e variegata è la lista delle piante naturali anti-influenza, principalmente possiamo indicare gli integratori di: Echinacea Mirtillo
+  Crudismo
Prodotti Omeopatici: In caso di febbre, se ci si sente bollenti, è utile avere Belladonna.
In caso di forme parainfluenzali caratterizzate da dolori articolari e muscolari, febbre, mal di testa e sintomi respiratori, è indicato Eupatorium perfoliatum.

In caso di Sinusiti, Otiti, raffreddori costanti, naso chiuso - vedi anche: Urino Terapia: inserire due o 3 volte al di', alcune gocce (2 o 3) della vostra urina in loco (narici) e scaricare, ripetere piu'  volte l'operazione.  
Puo' essere utile per il raffreddore fare delle inalazioni, della propria urina - solo per il naso, anche dell'acqua basica a pH 10 va bene; per Mal di gola, abbassamento di voce e per i cantanti, per migliorare la voce ed il suo tono, fare dei gargarismi con la propria urina, oltre ad utilizzare il Fior di Zolfo:

Se avete infiammazioni anche agli occhi potete utilizzare qualche goccia della vs urina come collirio e vedrete come si disinfiammano presto -  utilizzate l'urina anche infiammazioni in bocca, orecchie, ferite !


Raffreddore:

Per decongestionare le vie aeree superiori, "liberare" il naso e  combattere la raucedine, utili i suffumigi preparati con due cucchiaini di  Bicarbonato di sodio per litro d'acqua bollente. Respirarne i vapori con la testa coperta con un asciugamano per una decina di minuti..

Oppure, nel caso di raffreddori cronici, e sinusiti, si consiglia di inalare delle gocce di acqua basica (al bicarbonato) nelle narici due volte al di, specie alla sera prima di coricarsi.

Rinite: problema stagionale
Uno dei problemi che si ripresentano ad ogni stagione fredda, è proprio la rinite.
Per quanto piccolo, questo problema può divenire parecchio dispettoso e, rendere a volte la giornata difficile.
In Medicina, quando un tessuto o un organo è colpito da un processo infiammatorio, si aggiunge al nome del tessuto o organo la desinenza: ITE.
Ad esempio l'infiammazione dell'appendice del nostro intestino, diventa appendicite; così è per l'infiammazione interna del naso; il naso è il RINO, quindi diventa RINITE.
Un evento infiammatorio, può avere numerose cause, che devono essere scrupolosamente visionate, per un adeguato approccio terapeutico.

L'intestino e' la sede dalla quale partono tutti i processi infiammatori e le vie nasali, con le prime vie respiratorie, congestionate, sono i primi segnali di alterazioni, congestioni nell'intestino, specie quello tenue.
Il naso nella clinica della medicina ufficiale, è l'organo dell'Olfatto, deputato alla purificazione dell'aria che noi assorbiamo, per trasportarla ai polmoni. E' anche deputato al Senso dell'Olfatto, il quale  permette il riconoscimento degli Odori che circondano tutti noi.
In Medicina Tradizionale Cinese, come anche in Medicina Naturale, invece il "naso", esprime valutazioni diagnostiche ed interpretazioni cliniche ben più complesse ed articolate, in quanto e' un organo posto al centro del viso ed è considerato organo centrale, via di scorrimento dell'energia (Ki o Qi) che porta ai Polmoni.
Il naso quindi come "porta  dei Polmoni" che in Medicina Cinese, sono l'organo energetico per antonomasia, situati in posizione centrale; dalla funzionalità dei Polmoni, si evince l'Energetica dell'intero Organismo; infatti i Polmoni, quando si ha una scarsezza di Ki nell'organismo (Metallo), sono molto vulnerabili.
Il naso quindi, assume un significato che va ben oltre il semplice organo dell'olfatto e della respirazione. Si studia anche la sua conformazione, che tradisce, l'assetto Endocrino/Metabolico e Temperamentale/Caratteriale dell'Individuo:
Un naso a patata - Un naso allungato - Un naso all'insù

Ognuna di queste forme anche nasali, in Morfologia e/o Biotipologia, Fisiognomica, materie che studiano il tipo e le forme del  vivente, esprimono categorie costanti, di tipi Umani, ed un preciso indirizzo di tipo Costituzionale/endocrino/Metabolico, Clinico e Terapeutico.

Una Rinite non è semplicisticamente una 
infiammazioni del setto nasale, questo soltanto dal punto di vista dell'aspetto Anatomo patologico/istologico del tessuto interessato.  Al contrario è una malattia che rispecchia la situazione generale dell'intero Organismo con le tendenze morbose che esso esprime con il Terreno di predisposizione.
Pensiamo,ad esempio,che una discreta percentuale di "naso bloccato", è determinato da una cattiva funzionalità Intestinale e soprattutto dell’Intestino (tenue e colon).

Questo articolo certamente non può occuparsi di Clinica Medica in Medicina Tradizionale Cinese; al contrario, vuole offrire uno stimolo, al lettore, nel tentativo di fargli evitare errori Terapeutici, sempre  in agguato soprattutto nei casi semplici come una Rinite, evitando inutili assunzioni Farmacologiche, che non apportano benefici, e, al contrario  arrecano danno generale, talvolta irreparabile.

Quindi e soprattutto anche in Medicina Tradizionale Cinese (MTC), le Riniti, possono essere distinte in "acute" e "croniche". Fra le "acute" ricordiamo le forme da raffreddamento comune (gan mao).
Queste affezioni sono distinte in rapporto alle cause scatenanti: ad esempio, si differenziano le cause da vento-freddo, da quelle vento-calore, umidita'- estrema.
Il trattamento Fitoterapico dovrà essere effettuato con piante di sapore Piccante, di natura diverse a seconda della causa (freschi o tiepidi). Tali rimedi (spesso "fragranti ed aromatici") vanno usati per poco tempo o associati a piante astringenti (acide) capaci di non far alterare lo yin e lo yang.
Fra i rimedi occidentali, cioè Droghe vegetali che facilmente possiamo ritrovare sul mercato, a differenza delle meno disponibili, ma sempre di prezioso ausilio, droghe vegetali cinesi, sono:
Ribes Nigrum, il Cortison -like per eccellenza, che in Medicina Cinese, ha usi anche molto utili, sul piano psicologico e Temperamentale soprattutto in particolari biotipi; Rosa Canina, ricca di antiossidanti e Vitamina C, Carpinus Betullus (in Macerato Glicerinato alla I° Decimale), Salice Bianco (In Tintura Madre od Estratto Fluido o Decotto), Betula alba (in MG o EF), Abies Pectinata (MG), Althea officinalis (Infuso, Decotto, Estratto Fluido),
Regina dei prati (Infuso, Estratto, Tintura Madre), Eucalyptus globosus (TM, EF, Decotto), ecc.
Nelle forme dominate dal "calore" usate la seguente tisana:
scorza di Cannella, scorza di Chinchona succirubra, scorza di Salice bianco (piante diaforetiche, febbrifughe ed antireumatiche), noce di Kola (ricca di caffeina, stimolante ed antiastenica), scorza di Sambuco (antimialgica ed antipiretica), radice di Gentiana Lutea (febbrifuga e tonica-amara, attiva anche nell'indurre l'appetito e riattivare le funzioni digestive), scorza di Inula Helenium (antitussiva ed antisettica respiratoria ad ampio tropismo).
Invece nelle forme "vento-freddo" che sono le classiche dei colpi di freddo intenso per un tempo di esposizione che supera le risorse difensive dell'Organismo, ad esempio un soggetto che si espone al freddo per un tempo sufficientemente lungo, usare infusi a base di: Eucalipto, Althea, Marrubio bianco, Tussilago, Rumex crispus, Pino silvestre, Cipresso.
Nelle forme a forte componente "umidità" che hanno come riscontro clinico, mucosità ristagnante, usiamo usare: Eucaliptus Globosus, Satureia Montana.
Esistono poi le affezioni del Naso di tipo congestizio, allergico o non allergico, che in MTC vengono considerate "naso bloccato".
Le forme allergiche stagionali e perenni, vanno differenziate per caratteristiche cliniche, da quelle chiamate "riniti spasmodiche" di tipo pseudoallergico (rinite vasomotoria, cronica eosinofilica, in questi casi, è necessario lavorare sul Terreno Psorico/Allergico del paziente, e aiutarlo anche con drenanti generali ed epatici,soprattutto nei cambi stagionali, a ridosso autunnale e Primaverile.
Il quadro clinico sintomatologico di queste forme, va da una semplice eliminazione di materiale acquoso, starnuti, lacrimazione oculare, alle più serie situazioni di interessamento acustico, con acufeni, e diminuzione sensoriale(non per presenza di catarro tubarico).
Diventa Vitale l'esperienza Olistica, nella terapia di queste affezioni, difatti, differente sarà  l'approccio clinico, in virtù della struttura Biotipologica del soggetto da trattare. Considereremo soprattutto tre strutture centrali:
a) legno (mu);
b) metallo (yin);
c) yang-ming.
Ognuna di queste ha una precisa caratteristica di "Terreno" cioè di predisposizione, e sarà necessario attivare un riequilibrio energetico specifico,tipico per la Tipologia costituzionale del paziente.

Come abbiamo visto,la FITOTERAPIA ENERGETICA, è un potente mezzo Terapeutico di riequilibrio energetico espresso nel "lavoro" delle droghe vegetali, nell'equilibrio Yang/Yin, e sui Meridiani della "griglia Energetica".

Da Oltre 30 anni,in Europa, Medici esperti  hanno Lavorato, sulla "decodifica" dell'azione delle droghe vegetali sia sui Meridiani, sia sugli Organi. In Francia all'inizio, poi in Italia,con i pionieri il Dr Di Stanislao, ed il Dr Paoluzzi, che a tutt'oggi, sono i padri indiscussi della Fitoterapia Energetica delle droghe vegetali Occidentali.
L'uso delle droghe vegetali Occidentali, è cosa decisamente piu’ saggia, perché l'organismo Umano entra maggiormente in vibrazione con droghe vegetali di Piante che provengono dalla Terra ove si Vive.


Otiti:
Ecco le proprietà strabilianti del succo di umeboshi, (quello denso che si trova in fondo al vasetto)
Si tratta di un composto in grado di
risolvere le otiti nel giro di poche ore.
Si raccolgono in un cucchiaino da caffe' alcune gocce di succo, si aggiunge qualche goccia di olio di oliva, si mescola bene con uno stuzzicadente e si riscalda a temperatura di ca. 30-35 gradi (basta passare sotto il cucchiaino un fiammifero per un secondo).
Attenzione che non sia troppo caldo altrimenti può essere molto dannoso
.
Testare la temperatura con la nocca di un dito. A questo punto introdurre un paio di gocce nell'orecchio malato, massaggiare delicatamente dietro l'orecchio per far scendere bene il composto, e tenere la testa inclinata di lato per qualche minuto.
Chiudere l'orecchio con della garza otalgica;  funziona come un toccasana, e spesso l'otite non si ripresenta più.


OTTIMA TISANA per Catarro e Tosse:
Far bollire per 7 minuti circa 200 cc di acqua con 1 pezzo di Cannella + 3 chiodi di Garofano - Spegnere e lasciare ancora in infusione per altri 3 minuti.
Filtrare ed aggiungere 1/2 Limone spremuto + 1 cucchiaio di Miele.
Bere ancora calda, senza scottarsi.
Quando in primavera vi e' la fioritura degli alberi di Tiglio, e' bene cibarsi una volta al giorno di almeno una ventina di peduncoli ove sono attaccati i germogli ed i fiori di tiglio. Questa pianta e' un ottimo rilassante della mucosa gastrointestinale, delle terminazioni nervose dell'apparato digerente e delle prime vie respiratorie - e' MOLTO utile nei casi di
raffreddori, "allergie", tosse, catarro, bronchite.
vedi:
Fitoterapici nel rapporto fra Alimentazione e Patologie delle vie respiratorie superiori

Nel caso di Bronchiti:
- Sciroppo di Eucalipto: 10 gr di foglie di eucalipto, 20 gr di fiori e foglie di malva, 10 gr di fiori di primavera e 10 gr. di foglie di salvia, per 1 litro di acqua, fare bollire per un minuto circa, lasciare riposare  per 2-3 giorni, filtrare bene ed aggiungere 1 kg di zucchero di canna, (o miele) bere fino a tre cucchiai al giorno
- Infuso di Viola del pensiero: versare 1 tazza di acqua bollente sopra 2 cucchiaini di foglie e di fiori freschi o secchi, di viola del pensiero, lasciare in infusione per 10 minuti circa, filtrare bene e se si vuole addolcire con miele, bere due tazze calde al giorno.
- Decotto: preparare una miscela di radice di primula, fiori di farfara e semi di anice in parti uguali, versare 2 cucchiaini della miscela ottenuta in una tazza di acqua fredda e portare ad ebollizione, lasciare riposare per circa 15/20 minuti, filtrare bene e bere una tazza calda tre volte al giorno, se si vuole si può dolcificare con il miele.

Cure naturali per Dolori dell'orecchio e infezioni dell'orecchio
Otite media e otite esterna sono i due principali tipi di infezione dell'orecchio. l'otite media è l'infezione dell'orecchio medio, soprattutto trovato tra neonati e bambini. Otite esterna è l'infezione dell'orecchio esterno, frequente nei maschi e nella stagione invernale. Otite esterna è anche conosciuta come l'orecchio del nuotatore. infezione dell'orecchio non è trasmissibile. La causa più comune di mal di orecchio è collegato tuba di Eustachio che collega l'orecchio con il naso. L'umidità non è in grado di passare attraverso il naso e poi alla gola a causa del blocco in questo tubo, in tal modo la pressione nelle orecchie e la spinta dei risultati nel mal di orecchio. Altre cause di otite e mal di orecchio sono raffreddori, infezioni batteriche, l'eccesso di cerume o fluido nell'orecchio e le infezioni del seno.
Sintomi: Prurito orecchie, Dolore o indolenzimento in una o entrambe le orecchie, e possibilmente qualche nausea, Mal di testa
Rimedi per Dolori dell'orecchio e infezioni dell'orecchio
Santo Basilio (Tulsi), il succo delle foglie di basilico santo deve essere utilizzato come gocce orecchio. Questo aiuta a infezioni dell'orecchio sollievo e dolori.
Echinacea: essa supporta la risposta del sistema immunitario aiutando l'infezione dell'orecchio di guarire più velocemente. Non appena i sintomi si presentano, iniziare ad usarlo per un paio di giorni dopo l'infezione è andata.
Argento colloidale:
L'argento colloidale è un antibiotico naturale e può essere utilizzato internamente (con attenzione) che esternamente.
Metti una goccia di argento colloidale nell'orecchio. In appena un'ora, il miglioramento può essere alcun preavviso. Mettere le gocce nelle orecchie due volte al giorno. Per scattare internamente, proseguire le indicazioni sulla bottiglia. L'argento colloidale è disponibile anche come spray. Per chiarire i passaggi nasali, spruzzare nelle narici. Questo aiuta anche nella infezione all'orecchio.
Ajwain: Mescolate l'olio ajwain e olio di sesamo in 13. Luogo sia l'olio a fuoco e caldo per qualche tempo. Metti quattro gocce di olio nella dolorante all'orecchio e mettere un batuffolo di cotone per assicurarsi che il petrolio non uscirà orecchio.
Sweet Oil: Prendete un po 'di olio dolce e mettere nell'orecchio. Metti un batuffolo di cotone per assicurare che il petrolio non uscirà orecchio. Dopo 5-10 minuti si trovano lato opposto e mettere l'olio in questo orecchio in modo identico.
Estratto di semi di pompelmo: Mescolare 3-5 gocce di GSE con 1 oncia di glicerina o di alcool. Daily mettere 1-2 gocce nell'orecchio colpito due volte al giorno.
Sale comune: Prendete una tazza di sale comune e metterlo in forno a microonde per 2-3 minuti. Inserirlo in un calzino di piccole e tenere vicino all'orecchio infetti. Aiuta a ridurre il gonfiore e dolore.
Aceto bianco: Mescolate l'aceto bianco e acqua in quantità uguali. Drop la miscela in un orecchio. Lasciare per almeno mezz'ora. Dopo 5-6 ore che mostra i risultati efficaci.
Tea Tree Oil: Mix 09:55 gocce di olio dell'albero del tè caldo e un cucchiaio di olio d'oliva. Mettere 2-3 gocce nell'orecchio infetto due volte al giorno.
Semi di fieno greco: Mescolare fieno greco in polvere e mezza tazza di latte di mucca. Utilizzare come gocce orecchio. Si tratta di una cura efficace per le infezioni dell'orecchio.
Astragalo: è una base di erbe che è consigliato se il bambino ha otiti ricorrenti.
Riso: Prendete una tazza di riso e di calore in forno a microonde per 1 minuto. Dopo di che prendere un paio di calze e mettere il riso in una delle calze. Mettere i calzini sopra l'orecchio infetto. Aiuta a togliere la pressione che è la causa principale del dolore.
Vitamina C: Un altro modo per stimolare il sistema immunitario è la vitamina C. Almeno 1.000 mg deve essere assunto per tutta la giornata.
Olio di sesamo: Prendete un cucchiaino di olio di sesamo e aggiungere mezzo spicchio di aglio. Riscaldare a fiamma per renderla poco caldo. Metti quattro gocce di questo olio nelle orecchie aperte su questo lato per dieci-quindici minuti. Poi girare e mettere l'olio nelle orecchie anche il secondo, su questo lato anche per dieci-quindici minuti.
Aglio: Prendete l'aglio e la cipolla e aggiungere una piccola quantità di olio di oliva in esso. Mettere il composto sul fuoco e fate sobbollire mettere alcune gocce di succo di limone in esso. Prendete un panno e versare il composto in esso ed estrarre il succo. Mettere 2-3 gocce nell'orecchio e anche mettere un batuffolo di cotone.
Bael: La radice rigido di Bael è immerso in olio di neem per farlo ammorbidire. L'olio immerso da root può cadere in un orecchio. E 'un grande rimedio per alleviare i dolori all'orecchio e problemi.
Neem: ha una proprietà antisettica che contribuisce ad uccidere organismo che può produrre l'infezione nell'orecchio. Versate il succo di foglie di neem nelle orecchie. Questo trattamento è utile per alleviare le infezioni dell'orecchio.
Cipolla: Prendete il succo di cipolla e caldo 2-3 gocce di esso. Mettere il succo nella spiga. Si può trattare problemi dell'orecchio meravigliosamente.

Altre misure correttive
- Fai succo di aglio e mettere 2-3 gocce di succo di aglio nell'orecchio.
- Metti qualche goccia del 3% di perossido di idrogeno in ciascun orecchio per 10 minuti.
- Fare un impasto di foglie di mango e far bollire la pasta in acqua. Mettere 2-3 gocce nell'orecchio infetti.
- Fare una miscela di pasta aglio e olio d'oliva e lo usa come eardrops.
- Avendo zuppa calda di verdure è anche molto efficace rimedio per le infezioni dell'orecchio e dolori.
- Non pungere l'orecchio con le dita, penna a sfera o forcine per capelli in quanto aumenta le probabilità di infezione.
- Mix di oli vegetali e olio dell'albero del tè in quantità uguale. Usare questo come eardrops.
- Mettere due pezzi di aglio in due cucchiaini di olio di senape e il calore che fino a che non diventa nero. Lasciare raffreddare e mettere 2-3 gocce al lato dell'orecchio.
- Versare l'olio di senape caldo nelle orecchie al giorno riduce le possibilità di infezione dell'orecchio.
- Fare una miscela con olio di tea tree, olio di lavanda e camomilla olio d'oliva. Rub questa miscela di olio sulla parte esterna dell'orecchio infetti.
- Il minerale di zinco è molto utile nel trattamento mal d'orecchi.
- Fare un impasto con l'aggiunta di 1 cucchiaio di olio di mandorle, 2 gocce di olio di lavanda, 2 gocce di olio di camomilla e 3 gocce di olio di tea tree. Caldo questa miscela e aggiungere 2 gocce tre volte al giorno per l'orecchio infetto.
Tratto da: total-quality.org


La Vitamina C poco utile per il Raffreddore ma di piu' per il Cancro


IMPORTANTE: quando si assumono le micro diete (integratori in qualsiasi forma) e' bene abbinare all'assunzione e  contemporaneamente dei fermenti lattici adatti alla persona, per aiutare l'assimilazione intestinale delle sostanze contenute nelle micro diete: sali minerali e vitamine.

Altre Cure naturali:

Sul manuale di farmacia domestica del dott. Raspail si trova una ricetta a base di canfora:

Far sciogliere tre parti di Canfora naturale cinese in sei parti di alcool naturale od acquavite. La soluzione ottenuta sara' inserita in cialde da fermare sul collo. I vapori della canfora andranno cosi a compiere un'azione disinfettante alle vie respiratorie. Con lo stesso preparato si potranno eseguire delle frizioni sul torace e reni, si raccomanda di tenere successivamente ben coperte le parti con indumenti che tengano caldo.

CANNELLA    (Cinnamomum Ceylanicum Nees) Corteccia in polvere o bastoncini
Utile in: funzioni digestive, favorisce l’espulsione dei gas intestinali, infezioni intestinali, atonia gatrsica, astenia, coliti spasmodiche, diarree, perdite bianche vaginali, regolarizza le mestruazioni, anemie, influenza e come tonico, stimolante; elimina il muco; combatte sinusiti e raffreddori; emostatico nelle emorragie uterine; antibiotico naturale. Quella di Ceylon utile anche in: sincopi, impotenza.
Per tutte le influenze stagionali, ecco la ricetta: bollire 3 minuti un frammento di cannella ed un chiodo di garofano, lasciare in infusione 20 minuti, prima di bere immettere 1 cucchiaio di miele e mezzo limone spremuto.

Essa viene estratta dalla corteccia liberata dal sughero di un albero originario dell'India. Esiste quella di Ceylon e quella della Cina.
Contiene tannini, olio essenziale, eugenolo (oltre 50 composti aromatici e terpenici), canfora.
Ha attività antibatteriche, antifungine, antispasmodica; a dosi elevate e' antiulcerosa; anticostituente e antisettica
Ha anche una complessa attività sul sistema nervoso centrale e nei cani e' stato provato che stimola il sistema respiratorio; vasodilatatore periferico e ipotensore.
 

ORTICA    (Urtica dioitica L.) Pianta
Migliore degli spinaci e' un ottimo depuratore del sangue, disintossica il fegato, utile per i diabetici, diuretica favorisce l’eliminazione degli acidi urici, stimola la secrezione pancreatica, utile nella gotta, nei reumatismi, artrite e nella renella.
Ortica reale, Galeopsis Dubia Leers, indicata nella cura dei catarri  bronchiali (25gr. in 1 lt. di acqua, 1-2 tazze al di) decongestiona i bronchi ed allevia la tosse.
Azione anti anemica lieve ed ipoglicemizzante.  Fortifica la crescita e l’organismo. Tonico nei convalescenti, vecchi e negli anemici. Utile in tutte le affezioni cutanee.
 

Acqua Ossigenata:
Nel 1928 il dr. Richard Simmons suggerì che l'influenza "entrasse" nel corpo dal canale auricolare, non attraverso gli occhi o il naso o la bocca come si crede stupidamente ancora oggi. Ma la sua supposizione fu ridicolizzata dalla comunità medica.
www.healingdaily.com/exercise/hydrogen-peroxide-in-ears.htm


Nel 1938 anche dei ricercatori tedeschi ottennero dei risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze usando il
perossido d’idrogeno (la comune acqua ossigenata), ma i loro successi sono stati ignorati per quasi 70 anni.
(NdR: Naturalmente, la causa e' sempre lo strapotere delle case farmaceutiche - con l’”aspirina” esse ci guadagnano, con l’acqua ossigenata no ! Ancor peggio, il farmaco maschera il problema, mentre l’acqua ossigenata lo risolve).
Quindi la comune acqua ossigenata ha la capacità di eliminare i comuni raffreddori ed influenze con percentuali di successo intorno all'80%, specialmente se usata appena si manifestano i sintomi.

Con l’acqua ossigenata e' importante iniziare il trattamento appena compaiono i sintomi.
La giusta diluizione l’acqua ossigenata che deve essere usata e' quella con 
la percentuale del 3% di Perossido d’Idrogeno (a 10 volumi - NON utilizzate un altro tipo di volume dell'acqua ossigenata).

Il  perossido d’idrogeno al 3% equivale=corrisponde a 10 volumi. E’ l’acqua ossigenata che comunemente si trova in farmacia, al supermercato,  si trova anche quella al 3,6% che equivale a 12 volumi e corrisponde ad una percentuale di ca. 3,6 % di H2O2 in peso/peso.
L'acqua ossigenata che si usa di solito negli ospedali e pronto soccorso, per le ferite e' a 12 volumi, quella a 10 e' già più tenue e mischiata con bicarbonato e usata una volta al giorno e' un ottimo dentifricio per chi soffre di piorrea, ascessi e vari altri problemi gengivali (dopo il risciacquo si possono massaggiare le gengive con dell'olio extravergine d'oliva puro o con qualche goccia di olio essenziale di lavanda - 5 gocce in 10 ml d'olio).

Siamo arrivati a risultati eclatanti contro raffreddori, influenze, otiti anche dopo sole 12-14 ore dalla somministrazione di poche gocce (anche solo 2) di perossido d’idrogeno al 3% (H2O2) in ciascun orecchio infetto (a volte, solo un orecchio e' infetto), prese con il corpo nella posizione sdraiata.
L’acqua ossigenata inizia ad agire entro 2 o 3 minuti. La sensazione comune e' quella d’aver messo nell’orecchio dell’acqua fredda, con un leggero solletico causato dalla formazione delle bollicine d’ossigeno.
Dopo circa 10 minuti ci si può alzare, rimuovere l’acqua dal padiglione e ripetere con l’altro orecchio.
Il metodo e' perfettamente sicuro anche per bimbi piccoli, benché la formazione delle bollicine nell’orecchio possa spaventarli. Tenere la soluzione lontana dagli occhi, se c'e' contatto con l'organo, sciacquare abbondantemente.
By dr. Mercola
(1) http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm5301a3.htm
(
2)http://www.mercola.com/2002/mar/13/hydrogen_peroxide.htm

All’Universita’ di Pisa c'e' chi sta iniziando a studiare ed a capire gli effetti benefici dell'acqua ossigenata: http://virmap.unipi.it/cgi-bin/virmap/vmibo?doc_pubbl:16195824;main;art
Ne hanno parlato anche al sif : http://sif.unito.it/cong33/sifcong33_status_abs_200.php

Contro il raffreddore l'acqua ossigenata ha probabilità di successo superiori a quelle di qualsiasi vaccino.
Chi avrebbe detto che la comune acqua ossigenata al 3% (3 volumi) ha la capacità di eliminare i comuni raffreddori ed influenze con percentuali di successo intorno all'80%, specialmente se usata appena si manifestano i sintomi. In più è totalmente non-tossico e il trattamento costa pochi centesimi.

Tratto sal sito del dott. Mercola:
Nel 1928 il dr. Richard Simmons suggerì che il virus dell'influenza entrasse nel corpo dal canale auricolare, non attraverso gli occhi o il naso o la bocca come si crede ancora oggi. Ma la sua supposizione fu ridicolizzata dalla comunità medica.
Mantenere le dita lontane dai padiglioni auricolari riduce grandemente le possibilità di contrarre il virus del raffreddore, ma dato che queste "particelle" sono microscopiche e viaggiano anche nell'aria, una volta entrati nella relativa quiete dei padiglioni auricolari possono iniziare la loro moltiplicazione e diffondersi da lì in tutto il corpo.
(NdR: sono Balle spaziali, i virus NON possono volare nell'aria: vedi  Flugghe)

Nel 1938 dei ricercatori tedeschi ottennero dei risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze usando il perossido d'idrogeno al 3% (3 volumi) (la comune acqua ossigenata), ma i loro successi sono stati ignorati per quasi 70 anni (naturalmente, la causa è sempre lo strapotere delle case farmaceutiche.
Con l'"aspirina" esse ci guadagnano, con l'acqua ossigenata no. Ancor peggio, il farmaco maschera il problema, mentre l'acqua ossigenata lo risolve - n.d.r.).
Con l'acqua ossigenata è importante iniziare il trattamento appena compaiono i sintomi. Siamo arrivati a risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze anche dopo sole 12-14 ore dalla somministrazione di poche gocce (anche solo tre) di perossido d'idrogeno al 3% (3 volumi) in ciascun orecchio infetto (a volte, solo un orecchio è infetto), prese con il corpo nella posizione sdraiata.
L'acqua ossigenata inizia ad agire sui virus entro 2 o 3 minuti. La sensazione comune è quella d'aver messo nell'orecchio dell'acqua fredda, con un leggero solletico causato dalla formazione delle bollicine d'ossigeno (la cui utilità è quella d'attaccare gli eventuali virus presenti).
Dopo circa 10 minuti ci si può alzare, rimuovere l'acqua dal padiglione auricolare e ripetere con l'altro orecchio.
Il metodo è perfettamente sicuro anche per bimbi piccoli, benché la formazione delle bollicine nell'orecchio possa spaventarli.
Tenere la soluzione lontana dagli occhi. Se c'è contatto con l'organo sciacquare abbondantemente.

Commento NdR: Ricordarsi che comunque l'acqua ossigenata e' un prodotto non esistente in natura, il consiglio e' di utilizzare in primis le terapie naturali e solo se non si risolve il problema utilizzare questo metodo, cioe' disinfiammare la mucosa nasale eliminando soprattutto ed in primis le infiammazioni e le costipazioni INTESTINALI !

IMPORT
ANTE per Disinfiammare: Utilizzare menta piperita (pianta) concentrata, tipo gli sciroppi di menta; essa e' indispensabile per disinfiammare TUTTE le vie respiratorie e non solo - posologia: un fondo di bicchiere d'acqua di sciroppo, aggiungere acqua, quello che si vuole e bere 3 volte al di lontano dai pasti e/o nelle crisi.

Altri usi dell’acqua ossigenata:

A cos’altro serve l’acqua ossigenata al 3%?

Puoi usarla in cucina, per eliminare i batteri senza esporti a sostanze chimiche tossiche presenti nei costosi liquidi venduti al supermercato.

E’ anche notevolmente utile per lavare la frutta e i vegetali (usata in una bottiglietta spray, come quella usata per inumidire la biancheria prima di stirarla). Risciacquarli quindi con acqua corrente.

 In combinazione con l'aceto bianco, anch'esso usato in uno spray, dei test condotti dal Virginia Polytechnic Institute hanno dimostrato l’eliminazione totale della Salmonella e di E. Coli da cucine contaminate con questi batteri. Un risultato del genere e' superiore a qualsiasi liquido da cucina o candeggina in commercio.

Per l’igiene orale e' anche utile conservare lo spazzolino da denti in un bicchiere pieno di acqua ossigenata, od i acqua e bicarbonato - vedi:  Crudismo

Per quelli che desiderano documentarsi ulteriormente sul collegamento tra l’acqua ossigenata e la salute e' consigliato il libro, in inglese, "Hydrogen Peroxide, medical miracle":

http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/9962636256/healingdailyc-20

Ricordiamo anche che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Bronchiolite:
Per i prematuri qualsiasi problema puo' essere fatale, non solo la bronchiolite...!
Infatti si chiamano proprio pre-maturi !
Il cosiddetti "vaccini" che gli propinano, non sono vaccini bensi un farmaco particolare (immunoglobuline) !
Infatti: "Sono stati allestiti nel passato alcuni vaccini, che si sono dimostrati poco efficaci o addirittura pericolosi. Di recente è stato osservato che la somministrazione d'immunoglobuline iperimmuni riduce l'ospedalizzazione per infezioni da VRS in prematuri e lattanti con displasia broncopolmonare".
Tratto da: medicoebambino.com

Inoltre i prematuri figli di vaccinati, sono molto piu' deboli....e/o da madri con amalgami dentali, e tanto per precisare rarissimamente ad un non vaccinato e senza amalgami dentali, che segue la medicina naturale NASCE un PREMATURO....


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

FDA - .....ARRIVA..... dopo ANNI a scoprire, come sempre i Danni dei Farmaci....
L'F.D.A. (USA) ha TENUTO NASCOSTE le PROVE della PERICOLOSITÀ dei CIBI TRANSGENICI

 

Le aziende farmaceutiche per anni hanno cercato di rendere "gradevoli" i farmaci per i bambini, ma poco si sono dedicate a verificarne efficacia e pericolosità. Ed ora, un mercato da 50 milioni di dollari l'anno rischia di diventare una "medicina amara" per le aziende stesse. La Food and Drug Administration (FDA), l'agenzia americana che vigila sui farmaci, sarebbe pronta a emanare il divieto dell'uso di sciroppi per la tosse e simili nei bambini fino ai 6 anni.
E severe raccomandazioni per la fascia tra i 6 e i 12 anni. I genitori dovranno comunque cambiare atteggiamento verso le malattie più comuni dei loro figli.
Che cosa dovranno fare d'ora in poi ? Quali sono le cure sicure ? «Tanto amore e tanti liquidi», sintetizza Joshua Sharfstein, pediatra e consigliere per la sanità a Baltimora. Insomma; coccole, acqua, spremute ricche di vitamine.
Al massimo antifebbrili. «Paracetamolo e mai aspirina», dice Roberto Burgio, uno dei «padri» della pediatria italiana (sta completando la quinta edizione del suo libro di testo Pediatria essenziale). E aggiunge: «e' vero, molti Farmaci sono stati sperimentati solo sugli adulti e poi adattati nel dosaggio ai bambini. Il paracetamolo invece e' stato testato, l'aspirina pure e si e' visto che può essere causa della sindrome di Reye.
In America, poi, questi farmaci sono venduti e usati senza controllo medico.
Giusta quindi l'allerta ? «Giusta — risponde Burgio —, anche se si poteva agire come ha fatto l'agenzia europea del farmaco, l'Emea, che ha disposto (e l'Italia ha recepito) la riduzione dell'uso dei farmaci off label, cioe' quelli mai testati sui bambini».
Le aziende farmaceutiche tenteranno ora di contenere i danni. Con l'arrivo del freddo, tosse e raffreddore sono voci di vendita dominanti per i cosiddetti farmaci da banco sintomatici. Soprattutto i cock­tail a base di anti-febbrili, mucolitici, decongestionanti, antistaminici, alleviano i sintomi, non curano la malattia. E forse funzionano anche poco nei bambini sotto i sei anni.
L'allarme dei pediatri americani e' arrivato all'attenzione dell'Fda (in ritardo polemizza qualcuno) che ha chiesto un parere a una commissione federale indipendente di 22 esperti.
By Mario Pappagallo – Corr. della Sera - Gen. 2008
 

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.