Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


CARBONE VEGETALE
(Carbone di legna di Betulla)
 

CARBONE VEGETALE

Del carbone vegetale attivo e del suo utilizzo si parlava già nel papiro d’Ebers, nel 1550 a.C. Ma è solo nel XVIII secolo che cominciarono ad essere studiate le sue proprietà assorbenti di varie sostanze.
L’Adsorbimento è un fenomeno fisico che permette di imprigionare atomi e molecole libere nei pori di un elemento solido, come nel carbone. In 500 grammi di carbone attivo ci sono 50 miliardi di pori, da cui le sue eccezionali capacità. Si presenta in polvere ( da prendere con dell’acqua), granuli o compresse (per viaggi).
Al giorno d’oggi il carbone vegetale è prodotto a partire dal legno del pino o dalla torba, dopo esser stato calcinato ad alta temperatura ed in assenza d’aria (carbonizzazione) esso è bruciato una seconda volta in presenza di vapore acqueo, aria o gas (attivazione) al fine di aumentarne il potere di assorbimento.

Il Carbone vegetale ha molteplici proprietà ed è un coadiuvante tradizionale per: aerofagia, coliti, fermentazioni intestinali e gastriti. Le minuscole particelle trattengono tra di loro l’aria che si sviluppa a livello gastrico (quando si ingurgita troppa aria durante i pasti) e a livello intestinale (fermentazioni anomale dei cibi).
In tal modo, viene eliminato il gonfiore e tensione delle pareti addominali, ma anche le infiammazioni.
Il carbone attivo permette anche di eliminare dall’intestino, molte sostante dannose, ad esempio, batteri mutati, virus (proteine tossiche), tossine od i minerali e gli additivi alimentari tossici, gas tossici endoprodotti, residui di medicinali, stupefacenti, detergenti e solventi organici; serve a disintossicare il tubo digerente ed il sangue.
Il suo uso è consigliato per risolvere problemi digestivi; lo si può assumere all’insorgere dei problemi od in via preventiva, anche perche' stimola la digestione.
Ha la proprietà di assorbire sia i gas del tratto gastroenterico che l’eccesso di acidità e/o bruciore gastrico, catarro, diarrea, flatulenza, gonfiori, pirosi  e disturbi gastrici, gastrite, ecc.
Se il problema è cronico, il trattamento a base di carbone deve essere affiancato da una attenta disamina del problema e delle cause nel loro complesso, cambiando l'alimentazione in primis.

A seconda dell’importanza dei sintomi si possono assumere da due a sei cucchiaini di polvere (da quattro a sei compresse e/o capsule) per disturbi digestivi cronici, disintossicazione da tabagismo, droghe, alcol, e' da da assumere in due volte nell’arco della giornata e lontano dai pasti, o un’ora prima o due ore dopo.
La cura può protrarsi per tre settimane ed essere ripetuta in vari periodi dell'anno. Se dovesse subentrare costipazione si consiglia di abbinare uno o due cucchiai di semi di psyllium quando si assume il carbone vegetale.


Aiuta ad ostacolare l'assorbimento delle sostanze tossiche da parte dello stomaco e dell'intestino.
Aiuta anche l'eliminazione dei metalli tossici (anche vaccinali) accumulati e depositati anche nel cervello.
Cura l'intossicazione da farmaci ed aiuta dalle intossicazioni da metalli tossici contenuti nei vaccini; esso
può accompagnare una cura disintossicante, in caso di intossicazione alimentare (salmonella, stafilococco, listeria), di intossicazione da medicinali o di avvelenamento da sostanze tossiche. La sua efficacia dipende dalla rapidità con la quale si interviene, deve essere assunto subito dopo l’intossicazione in attesa dell’arrivo del medico o del trasporto in ospedale.
Nei casi di intossicazione, assumere dai 25 ai 50 grammi per un adulto e un grammo per chilo di peso nei bambini ogni quattro-sei ore per uno o due giorni. Un cucchiaio ha una capienza di c.a. cinque grammi.

Favorisce l'absorbimento dell'aria nel tratto intestinale.
Contiene molti sali minerali basici, quindi e' un adiuvante delle digestioni.
Molto utile nella "chelazione" (eliminazione) dei minerali/metalli tossici immagazzinati nelle cellule, tessuti, organi.
Va assunto con attenzione in quanto alle volte produce stitichezza.
Meglio assumere quello contenente anche Anice e Finocchio

In genere negli stati di intossicazione e/o di infiammazione, sarebbe utile assumere delle pastiglie e/o capsule, prima e dopo ogni PASTO con un poco di acqua + al mattino a digiuno del Magnesio e/o Cloruro di Magnesio.
Anche il carbone attivo necessita di precauzioni d’uso, in caso di trattamenti con medicine o di assunzione di pillola contraccettiva, si deve distanziare di tre ore le due diverse assunzioni.

Molto
utile e' anche
l'ARGILLA (fango di terra argillosa) mangiata come un "dolce" ogni giorno od ogni 2 o 3 giorni per un certo periodo che in genere varia da soggetto a soggetto, con un minimo di 15 giorni; alle volte e' necessario assumerla per periodi piu' lunghi.  F
are attenzione che l'argilla puo' portare stitichezza.
L'argilla
con il suo potere mineralizzante, cicatrizzante e chelante, fornisce un ottimo ausilio a tutti coloro che si debbono disintossicare dalle sostanze tossiche, aiutando la disinfiammazione e la disintossicazione dell'apparato digerente ed il corpo intero. 
vedi:
Intestino + Malassorbimento + Alterazione dei batteri autoctoni + Legge di Guarigione + DIGESTIONE +  Acidosi=riordino del pH

Come agisce il Carbone Vegetale: esso assorbe quasi tutte le sostanze organiche e inorganiche. Una sostanza adsorbente evidenzia una superficie capace di produrre legami con le diverse sostanze.
Il carbone vegetale attivo è l'
unico absorbente attualmente riconosciuto dal gruppo di esperti dell'FDA per il trattamento di soggetti che abbiano ingerito sostanze tossiche.
Il carbone vegetale attivato è usato nel trattamento di una potenziale tossicità conseguente all'ingerimento di sostanze velenose.
Il carbone vegetale usato per scopi medicinali è trattato con vapore ad alta pressione e ad alta temperatura.
Il carbone vegetale non aiuta ad eliminare dal tratto intestinale le seguenti sostanze tossiche: cianuro, soda caustica, alcool etilico (come nel whiskey e nella birra), alcool metilico, integratori di ferro, acidi inorganici.

Disponibile sotto forma di:
Polvere: sciogliere la polvere in acqua calda o succo. Ingerire entro un'ora, un'ora e mezza dopo i pasti principali, se non sotto diversa prescrizione.
Compresse: ingoiare intere con un bicchiere colmo di liquido. Non masticare o frantumate. Ingerire durante i pasti principali o entro un'ora e mezza da essi, se non sotto diversa prescrizione.
Capsule: ingerire intere con un bicchiere colmo di liquido. Non masticare né frantumare. Ingerire durante i pasti principali o entro un'ora e mezza da essi, se non sotto diversa prescrizione.

Evitare l'assunzione nel caso di: Assunzione di sostanze tossiche quali: liscivia (o altre forti basi alcaline), forti acidi (ad esempio acido solforico), cianuro, ferro, alcool etilico o alcool metilico; il carbone vegetale non impedisce a queste sostanze tossiche di causare gravi conseguenze.
Tratto in parte da: dica33.it

Per il problema dei gonfiori, gastrici o addominali, la fitoterapia utilizza con ottimi risultati il Finocchio, l'Anice, il Coriandolo, l'Anice stellato, il Cumino, il Cardamomo, eccetera, spesso miscelati ad una piccola quota di carbone vegetale: le piante citate riducono le fermentazioni e migliorano la digestione, il carbone vegetale fa da adsorbente verso gas già formati, contribuendo ad eliminarli con le feci.

L'uso di piante carminative associate al carbone vegetale è anche indicato in caso di ernia iatale, in quanto è molto utile per sgonfiare lo stomaco che, riducendo così il suo volume, più difficilmente tende a spingere fuori attraverso il diaframma.
Anche l'Argilla verde ventilata è utile come antiacido e cicatrizzante della mucosa dello stomaco, in caso di gastrite o ulcera, e dell'intestino in caso di colite o gonfiori.
Hai messo al bando farmaci e cosmetici e hai deciso di affidarti all’argilloterapia ?
I vantaggi di questa scelta sono davvero molti, ma questo tipo di cure, come tutti i metodi naturali, richiede costanza nel tempo e una bella dose di pazienza, poiché necessitano di un po’ di tempo per espletare la loro efficacia.
vedi Prodotti naturali

Ricordiamo anche che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.