Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


Con il SELENIO guarito dal Cancro, agricoltore e suoi conoscenti in Australia
vedi: Terapia G. Puccio, dimostrazioni effetti del Bicarbonato di Sodio
E' INDISPENSABILE per stare sempre BENE e' l'assunzione quotidiana, per certi periodi, di acqua Basica a pH min. di 7,35 > 11 (almeno 1,5 lt)
Le bevande troppo saline e/o le bevande industriali, non vanno bevute giornalmente e/o spesso, anche e per le loro forti acidita', in quanto influiscono sull'alterazione dei giusti valori di pH dell'acqua del corpo.

L'acidosi e' la base fisiologica del Cancro -  Il Conflitto Spirituale Irrisolto, ne e' la Causa primaria
CRAP: Nutriterapia Biologica Metabolica x Cancro
 

Un agricoltore-allevatore Australiano si e' guarito da solo, da un cancro all'intestino inoperabile ed in fase terminale, assumendo ogni giorno per qualche mese questo prodotto che utilizzava per le sue bestie.

Quando e' andato dal suo oncologo per farsi controllare dopo vari mesi, il medico e' rimasto stupefatto per aver constatato la scomparsa del cancro, diagnosticato, con tanto di esami e tac, qualche mese prima.

Il trattamento elaborato dall'agricoltore consiste nell'utilizzare del Selenio liquido (Selenium Drench Concentrate) utilizzato in agricoltura, prodotto che si puo' acquistare presso i fornitori di prodotti veterinari.

La vendita del Selenio per uso umano e' proibita da anni, Il costituente attivo corrisponde a 10mg di selenio per mL in forma di selenite di sodio.

La dose e' un cucchiaino ogni 2 litri di acqua, miscela di cui si assumono 226 mL o due terzi di una tazza da 400mL, ogni mattina a stomaco vuoto.

Fonte: E.mail di Keith, 26/02/2004 inviata a Nexus magazine a meta' del 2005.

SELENIO: BUONE NOTIZIE nella CURA del CANCRO

Questa insolita esperienza di un agricoltore dell'Australia occidentale mi è stata raccontata da uno dei suoi amici, il quale vive a Melbourne (AU). Vi è un lieto fine dopo l'altro, quasi.
All'agricoltore in questione era stato diagnosticato un cancro all'intestino. Il suo medico
chirurgo predispose la data del suo ricovero in ospedale per l'intervento di asportazione e, dopo tutta la trafila del caso, gli fece visita nella sua stanza per informarlo che dopo aver visto i vari esami e le lastre, tutti gli esperti implicati avevano stabilito che il cancro era inoperabile e che tutti i test indicavano che il suo cuore non era abbastanza forte da sopportare un intervento chirurgico di tale portata.

L'agricoltore replicò: "Dottore, mi sia dicendo che non può fare nulla per me ?" "", fu la risposta del dottore, e si scusò per la tardiva inversione di rotta. L'agricoltore chiese che la moglie lo accompagnasse fuori dall'ospedale e che il figlio raccogliesse la sua roba e la por­tasse alla macchina; disse che se ne sarebbe tornato a casa e si sarebbe curato da se'.
Da molti anni l'agricoltore si dedicava alla prevenzione e alla cura di varie malattie che colpivano il suo bestiame e le sue pecore.
Un beverone dimostratosi particolarmente effica
ce era il Selenium Drench Concentrate, così decise di prepararne una dose quotidiana per sé stesso commisurata al proprio peso corporeo, cosi come aveva fatto tante volle per i suoi animali.

Nei mesi seguenti l'agricoltore assunse ogni mattino a stomaco vuoto la dose in questione ed, a distanza di vari mesi, la moglie gli disse: "Mi sembra che tu stia migliorando ! Hai un bell'aspetto e non sembri affatto malato. Credo che faresti meglio ad andare dal medico a farti controllare !". Egli segui il consiglio; il medico gli comunicò che, per quanto poteva desumere da un esame esterno, il cancro era scomparso, quindi gli disse di tornare a casa e godersi la vita.
Dopo qualche giorno alla fattoria arrivò una signora, vestita con abiti eleganti e alla guida
di una macchina lussuosa, la quale esordi dicendo: "Abbiamo lo stesso medico curante ed egli mi ha riferito che lei si e curato da solo un cancro all'intestino. Ho questa stessa malattia e sono venuta a chiederle di mettermi a conoscenza della sua cura,"
L'agricoltore replicò: "Signora, iniziare a comportarmi come se fossi un medico mi converrebbe molto di più che occuparmi della mia fattoria. Ma so quanto lei e disperata. Tirerò fuori gli ingredienti e le mostrerò come ho realizzato la miscela, ma non glieli posso dare. Mia moglie ed io dobbiamo occuparci delle incombenze serali — dar da mangiare al pollame, mungere le vacche e così via. Se desidera può sottrarci gli ingredienti finché siamo impegnati nel­e faccende, ma io non glieli posso dare !"
Questo è precisamente ciò che fece la donna, la
quale si euro secondo le istruzioni ricevute. A diversi mesi di distanza sì ripresentò con dei mazzi di fiori e dei regali, dicendo agli amici agricoltori che era guarita ed aveva avuto il benestare dal loro medico comune.

Poco tempo dopo un'altra donna vestita elegantemente sì presentò alla fattoria. Era stata indirizzata lì dalla prima signora; era affetta da cancro all'intestino e voleva conoscere la cura. L'agricoltore replicò che si sarebbe comportato esattamente come aveva fatto in precedenza con la sua amica — e così fece, con i medesimi eccellenti risultati

Quasi per ironia della sorte, vari mesi dopo il medico dell'agricoltore si presentò alla fattoria, dichiarando di essere venuto per qualcosa di più di una visita di cortesia, in quanto anche lui era affetto da cancro all'intestino e voleva conoscere la cura; l'agricoltore seguì la stessa prassi adottata in precedenza con le due signore, e con gli stessi eccellenti risultati.

Quanto all'esperienza dell'amico che mi ha raccontato questa vicenda, dato che egli presentava un livello assai elevato di PSA [antigene prostatico specifico] si sospettava che avesse un cancro alla prostata; costui iniziò a seguire la cura e ben presto il suo PSA rientrò nei valori normali. Ad un altro mio amico è stato diagnosticato un effettivo cancro alla prostata ed egli stava predisponendo un intervento chirurgico; ha seguito una cura al selenio e di recente ha avuto un "cessato allarme" medico. Alcuni amici che hanno seguito la cura in via precauzionale — nella convinzione, che condivido, che essa agisca come prevenzione — hanno riscontralo che i tumori cutanei di lieve entità che avevano sulle mani sono scomparsi.
Tratto da Nexus n° 59

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il Selenio

Il selenio (Se 34) è un oligoelemento, ossia un elemento minerale presente in tracce nel nostro organismo, scoperto nel lontano 1817 dallo svedese Berzelius. A questo minerale oggi sono attribuite proprietà antiossidanti, ma in passato si riteneva che lo stesso potesse in qualche modo favorire l’insorgenza del cancro. Furono dei ricercatori cinesi nel 1979 a dimostrare che l’integrazione alimentare con selenite di sodio era in grado di ridurre in misura eclatante l’incidenza della malattia di Keshan, una miocardiopatia ad evoluzione fatale espressione della carenza di Selenio. A riguardo di questo minerale, sono state condotte numerose ricerche al fine di accertarne le sue effettive proprietà, specie alla luce della sua azione antiossidante. Il selenio è un componente dell’enzima glutatione perossidasi; una sua deficienza determina una diminuzione della funzionalità di questo enzima importantissimo
Le ricerche compiute hanno dimostrato sugli animali che un deficit di selenio aumenta l’incidenza del cancro. Le evidenze epidemiologiche sull’uomo sono meno chiare, ma in ogni caso si ritiene che questo minerale possa svolgere un’azione protettiva sulle cellule.  C’è a tale riguardo una evidenza che la supplementazione alimentare di selenio riduca l’incidenza di modificazioni a carico del DNA cellulare. 
La sperimentazione è stata condotta in vitro ed ha dimostrato che il selenio induce apoptosi cellulare nel cancro. Sono state sviluppate varie ipotesi a tale riguardo, fra cui quella che il selenio sia in grado di indurre una sorta di stress ossidativo. 
Tuttavia è stato dimostrato che la sostanza a più alto contenuto di selenio, cioè il selenodiglutathione (SDG), un metabolita naturale della selenite, non induce stress ossidativo, almeno nella stessa misura di altri ossidanti quale ad esempio l’acqua ossigenata (H2O2). Resta ancora da comprendere il meccanismo con il quale questa sostanza sia in grado di favorire l’apoptosi cellulare.  
Tale ricerca è stata condotta da Harrison P.R., Lanfear J., Wu L., Fleming J. McGarry L. Blower L. e pubblicati sul sito web www.cancer.gov.com.
Altri studi sono stati compiuti su questo minerale con riguardo alle immunodeficienze, in particolare sul virus dell’Hiv.  - vedi Aids
Questo studio condotto da Rayman M.P., del Centro di Nutrizione della Scuola di Scienze Biologiche dell’Università di Surrey, Guildford (United Kingdom), e pubblicato sulla nota rivista “Lancet” nel gennaio del 2000 ha dimostrato come la supplementazione di selenio sia in grado di contenere lo sviluppo e la virulenza del virus dell’Hiv.  In tale occasione è stato sempre dimostrato che questo minerale era in grado di ridurre i rischi legati al cancro inducendo apoptosi cellulare.  
La dimostrazione che il selenio induce apoptosi è stata verificata inoltre mediante l’uso di un microscopio elettronico valutando lo stadio di condensazione della cromatina nucleare. Si è osservato che quanto già descritto in altre ricerche è effettivamente vero, ma è stato fra l’altro osservato che alcune cellule, in particolar modo i fibroplasti, possono sviluppare una resistenza all’azione del selenio. Tale ricerca è stata condotta da Sudearam N, Phawa A.K., Perkins E., Lin N., Ard M.D., Bowels A.P. Jr. e pubblicate sul sito web www.cancer.gov.com
Presso il Dipartimento di Chimica, di Nutrizione e Scienze Alimentari dell’Università di Laguna di Tenerife (Spagna), è stato invece dosato il livello di questo minerale in pazienti affetti da cancro. In tutti i pazienti considerati sono stati rinvenuti livelli molto bassi di Selenio ma, in questo caso, si è ritenuto che ciò dipendesse dalla malnutrizione tipicamente presente in questi pazienti a seguito delle cure intraprese. 
Infine uno studio condotto presso il Dipartimento di Clinica Preventiva sul Cancro dell’Università del Texas di Houston (USA), è stato accertato da Menter D.G., Sabichi a.L., Lippman S.M. che il selenio può prevenire il cancro alla prostata ma che gli effetti biologici derivanti dall’uso di questo minerale non sono ancora ben conosciuti.

 

L’assorbimento ottimale del Selenio è tuttavia possibile solo in presenza dell’aminoacido metionina. 
Nell’uomo la combinazione Selenio-Metionina è più tempestivamente incorporata nei tessuti delle forme di selenio, come la SE-Selenite. Nella stessa multiterapia del Prof. Di Bella si ricorre a questa particolare combinazione.

Tratto da: http://www.terapiecomplementari.it/Content/4/H/IntegratoriNaturali.htm

Commento NdR: anche se rispettiamo ed indichiamo tutte le possibili terapie naturali per ogni malattia, anche perche' le reazioni ad ogni tipo di terapia sono diverse da soggetto a soggetto, vogliamo ricordare che anche il cancro come qualsiasi altra malattia nasce in "luoghi" ben precisi e quindi ogni malattia ha le sue Cause, con Cause secondarie e terziarie.
Leggere  la tesi su Cancro e Medicina Naturale


Il Cancro nasce in sintesi e secondo la Medicina naturale, perche' l'organismo del canceroso e' intossicato, e la microcircolazione, nei tessuti intossicati, viene ad essere alterata, producendo, a valle di essa, nelle cellule dei tessuti investiti da quel processo: malfunzione cellulare, (nutrimento ed eliminazione = respirazione cellulare alterata = metabolismo alterato = malnutrizione cellulare e tissutale assicurata), producendo successivamente infiammazione nei tessuti e stress ossidativo cellulare e per caduta immunodepressione, e parallelamente alterazione anche del sistema enzimatico per la precedente alterazione della flora batterica, pH digestivo non regolare (e quindi l'organismo e' mancante di minerali e vitamine ed in stato di acidosi), in quelle condizioni esso e' molto facilmente parassitato da certi, parassiti batteri e funghi (candida) i quali producono anche tossine ed ulteriori infiammazioni: Ma tutto cio' e' "gestito" come Causa primordiale dai Conflitti Spirituali (consci ed inconsci) e dall'intenso stress  del vissuto -
Il Cancro quindi e' una malattia MULTIFATTORIALE.
Quindi il medico, il terapeuta od il soggetto stesso DEVONO operare seguendo la stessa strada percorsa per l'
ammalamento.
Cioe' devono lavorare per
disintossicare il malato + disinfiammare l'organismo ed i tessuti interessati, ripristinare il pH digestivo, e normalizzare le digestioni + il malassorbimento sempre presente nel malato ed eliminare quei parassiti, batteri e funghi, che hanno proliferato in modo abnorme, per mancanza dei loro antagonisti + rinforzare il sistema immunitario SEMPRE compromesso in TUTTI i malati, cancerosi compresi ed eliminare i Conflitti Spirituali (quali Vere Cause) e lo stress esistenti, oltre a lavorare sul metabolismo alterato per ridurre ed eliminare lo stress ossidativo cellulare e quindi quello tissutale, sempre presenti in qualsiasi malattia e specie nel cancro, per i danni alla microcircolazione indotti dalle intossicazioni piu’ o meno intense.

vedi:  Come fare i clisteri di acqua basica + Ascorbato di Potassio

IMPORTANTE:
Come Portale segnaliamo vari personaggi che hanno avuto contrasti con le autorita' mediche, e per essere precisi,  affermiamo che NON condividiamo in toto le loro terapie (quelle monoterapeutiche), in quanto per noi, seguaci della Medicina Naturale  la malattia (cancro compreso) e' MULTIFATTORIALE, quindi NESSUN prodotto puo', da solo, guarire dalla malattia della quale si e' malati !

L'acidosi e' la base fisiologica del Cancro -  Il Conflitto Spirituale Irrisolto, ne e' la Causa primaria
Cancro = Combattere l'acidita' per sconfiggerlo - Le ultime ricerche
CRAP: Nutriterapia Biologica Metabolica x il Cancro e non solo:  Terapia Biologica Metabolica CRAP + Cura metabolica per il Cancro +
 Stress Ossidativo + PREVENZIONE, TERAPIA per il Cancro, perche' NON si vuole applicare ? + Terreno Oncologico + Bioelettronica + Semeiotica e Biofisica

Documenti provanti l'indispensabilita' delle Vitamine della Frutta e verdura, oltre ai sali minerali:
 Doc.1 
+  Doc.2  Doc.3  +  Doc.4  +  Doc.5  +  Doc.6  +  Doc.7  +  Doc.8  +  Doc.9  +  Doc.10  +  Doc.11  +  Doc.12  +  Doc.13  +  Doc.14  +  Doc.15  +  Doc.16  +  Doc.17  +  Doc.18  +  Doc.19  +  Doc.20  +  Doc.21  +  Doc.22 +  Doc.23  +  Doc.24  +  Doc.61

vedi anche : CURE Naturali del Cancro + Documentazione
 + Protocollo G. Puccio +  Diritti negati + Ricercatore ostacolato dalla Oncologia Ufficiale + Giornale di Sicilia + Come fare i clisteri di acqua basica + Cancro e Medicina Naturale  +  1.000 Piante per il Cancro  +  Libro del dott. Nacci  (Italiano) +  Libro del dott. Nacci in Inglese +  Condiloma eliminato con acqua basica al Bicarbonato di Sodio + Protocollo della SaluteCancro + Diagnosi precoce
 

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.