Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


ACIDI  -  BASI  (Principi)
E' INDISPENSABILE per stare sempre BENE e' l'assunzione quotidiana, per certi periodi, di acqua Basica a pH min. di 7,35 > 11 (almeno 1,5 lt)
Le bevande troppo saline e/o le bevande industriali, non vanno bevute giornalmente e/o spesso, anche e per le loro forti acidita', in quanto influiscono sull'alterazione dei giusti valori di pH dell'acqua del corpo.
Un corpo in acidosi e' un corpo malato, anche se non ha ancora sintomi apparenti...prima o poi...questi compaiono
 

Introduzione
 "La cellula è teoricamente immortale, è il fluido nel quale vive che si degrada. Sostituendo questo fluido a intervalli regolari daremo alla cellula ciò che le necessita per nutrirsi e, per quanto ne sappiamo, il pulsare della vita potrà continuare indefinitivamente".
By
Dr. Alexis Carrel.

  -
Tutte le morti sono dovuto ad situazione progressiva di acidità organica - By Dr. Cee W. Crile M.D.

vedi anche: Ossido-Riduzione  Acidosi + Acidosi nella vecchiaia  +  Acidosi alla base del Cancro  +  Come funziona il Corpo Umano  + Acqua del corpo
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?cmd=Retrieve&db=PubMed&dopt=Abstract&list_uids=99379706

Il mantenimento di uno stabile giusto rapporto acido-base è una componente vitale dell'omeostasi corporea.
Oltre cento diagrammi, nomogrammi, equazioni e regole sono state introdotti per rappresentare il rapporto acido-base: lungi dal semplificare le cose, queste diverse rappresentazioni hanno contribuito a complicarle a causa dell'introduzione di diversi nuovi termini e definizioni.

Terminologia e definizioni
Molta gente sperimenta difficoltà a capire il rapporto acido-base. 
Molte di queste difficoltà derivano dall'assenza di familiarità con la terminologia impiegata. Se noi abbiamo una scarsa comprensione dei comuni termini come neutro, pH, acidosi metabolica, eccesso di basi, ecc., non deve sorprendere che abbiamo anche difficoltà a capire, i concetti, i modelli, le sindromi descritte.
Indicatore acido-base: Piaccametro

vedi: Terminologia e definizioni dell'equilibrio acido-base
 +  Soluzioni Tampone  +  Acidi e basi secondo Arrhenius
Continua nel sito: http://www.unipa.it/~lanza/gtai/acido-base/abindexit.html#Rep
vedi anche: http://digilander.libero.it/itisaltamura/arizona/acqua/acidibasi.htm

Aziende Produttrici e/o che commercializzano Prodotti

Spiegazione del potenziale Hidrogenum o pH
In chimica, acidità significa proprietà di una sostanza di mandare in soluzione ioni di idrogeno H+, e si misura con il pH (potenziale Hidrogenium) che rappresenta il logaritmo decimale dell’inverso della concentrazione di ioni H+ presenti nella soluzione stessa, secondo la formula  pH = -log (H+).
Fu Soren Peter Sorensen (1868-1939), fisico-chimico danese, a introdurre per primo il concetto di pH come misura della concentrazione idrogenionica. Il US National Bureau of Standards ha definito il pH come forza elettromotiva esistente tra due elettrodi in specifiche soluzioni.

Il pH è quindi la misura di acidità di un liquido, i valori vanno da 0 a 14, da 0 a 7,3 si ha una condizione acida, da 7,4 a 14 una condizione alcalina o ossigenata; i fluidi entrano ed escono da una cellula con una carica elettrica perché i nutrienti sono convertiti in elettricità, senza la quale il cervello non può comunicare con gli altri organi; la carica elettrica è favorita da alcuni nutrienti minerali, se questi sono assenti nei liquidi, il corpo li prende dalle riserve, impoverendo anche le ossa.
Se il livello alcalino si abbassa, cioè se la presenza d’ossigeno diminuisce, il corpo si espone a malattie e tumori, il Dr. Otto Warburg, premio nobel, ha affermato che il cancro nasce dall’incapacità della cellula di respirare, cioè di ricevere osmoticamente il liquido extracellulare, il che procura mancanza d’ossigeno alla cellula; la respirazione è compromessa a causa di fermentazione acida o abbassamento del pH e la cellula non è più in grado di convertire il glucosio in energia. Perciò il cancro prospererebbe in condizioni anaerobiche di mancanza d’ossigeno, cioè acide, aumentando pH e il contenuto d’ossigeno, da 7,4 in su, si crea un ambiente ostile al cancro, il cloruro di cesio aiuta ad aumentare il pH velocemente. I funghi, precursori del cancro, allignano in ambiente acido.

pH e SALUTE

Secondo la Medicina Naturale ed in sintesi, le infermita’ (malattie) sono il prodotto della combinazione di alterazioni fondamentali del pH dei liquidi del corpo ( il Terreno - i liquidi intra ed extracellulari) con la presenza contemporanea di proteine anomale e/o tossiche, esogene introdotte e/o virali (virus da vaccino ad esempio) e la proliferazione anomala di batteri e funghi per mancanza di antagonisti (alterazione della flora batterica autoctona), che generano tossine e micotossine e mancanza di ossigneo, di conseguenza in alcune parti dell’organismo si formano acidosi ed in altre alcalosi.
Negli esseri umani, per esempio, il pH del sangue
(pondus hydrogenii - pH, misura dell'acidità)  deve rimanere costante attorno a pH 7.35-7,4, altrimenti la morte puo' sopraggiungere.
Cosi come il pH dei liquidi del corpo i quali, per mantenere la buona salute, DEVONO rimanere leggermente basici ! 
Ricordiamo che la vecchiaia e' il risultato anche della cronica perdita di bicarbonati nel sangue e del continuo aumento delle acidosi + intossicazioni che producono infiammazioni e quindi fenomeni di sintomi locali e/o corporei.

Ma un determinato pH ha enormi variabili di resistivita' (ro'), misurabile in Ohm e di carica ionica, ovvero di potenziale elettronico (rH), misurabile in microVolt. Essi sono SEMPRE correlati ed interdipendenti !
Se non si tiene conto di queste variabili e' impossibile avere un panorama chiaro, completo e descrittivo (es.:nell'esame del sangue e dei valori reali del suo
pH, oppure in quello dell'urina, ecc.) della salute di un essere umano od animale:
vedi Bioelettronica  +  Introduzione alla Medicina Naturale

 

Ricordiamo che ogni variazione di pH digestivo altera gli enzimi, la flora,  e la mucosa intestinale; tutto cio' influenza non poco  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza, in qualsiasi parte dell'organismo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'EQUILIBRIO ACIDO-BASE - Una breve introduzione scientifica
Forse ti sei già accorto una volta che il sudore del tuo corpo è acido, ma probabilmente non ti sei mai chiesto perché. Addirittura tutte le sostanze escrete dal nostro corpo sono leggermente acide e questo è anche normale perché fa parte del funzionamento del nostro metabolismo - bisogna prima spiegare qualche termine.
I GIUSTI RAPPORTI del pH
Il nostro sangue come elemento critico del nostro metabolismo deve tenere per forza sempre un pH di 7,4 (leggermente basico) quando già una deviazione di 0,2 pH può portare dei seri rischi per la stabilità dei processi biochimici all'interno delle cellule - ad una destabilizzazione seguirebbe subito la morte.
Il nostro corpo quindi ha una serie di meccanismi per compensare un'acidità ma anche un'alcalinità del sangue troppo elevata - per esempio può sciogliere del calcio dalle ossa per neutralizzare gli acidi in eccesso - ma a lungo tempo soffre l'intero organismo.
Con uno stile di vita più attento ma soprattutto tramite un'alimentazione cosciente possiamo aiutare al nostro corpo a mantenersi con facilità in questo stretto equilibrio del bilancio acido-base.
Al giorno d'oggi, con dei cibi molto denaturati e raffinati e con un inquinamento esterno da cui non è possibile difendersi è consigliabile comunque concedersi ogni tanto una cura disintossicante.

La COMBUSTIONE OSSIDATIVA
La trasformazione degli elementi nutritivi in energia organica (crescita), energia fisica (movimento muscolare) ed energia elettrica (funzioni nervose) avviene tramite un processo di "combustione", la cosiddetta ossidazione, che spiega anche l'importanza dell'ossigeno che dobbiamo fornire al nostro organismo con ogni respiro per garantire questa continua "combustione" degli alimenti che alla fine - a parte la mano di Dio - ci tiene in vita !

GLI SCARTI ACIDI
Come la combustione in un motore produce dei gas di scarto, anche questa ossidazione biochimica produce degli scarti di vari tipo ma tutti con un pH acido: per semplificare possono essere chiamati "acidi". Più ossigeno è disponibile (esercizi fisici quotidiani, aria pulita) meglio funziona questo processo e meno nocivi sono gli scarti prodotti.

La DISCARICA
Ancora più importante però è il sistema di smaltimento di questi scarti e, come noi depositiamo i rifiuti di cucina fuori sulla strada e non li teniamo all'interno della nostra casa o come il tubo di scappamento di un motore non finisce all'interno della macchina, anche la cellula umana deve liberarsi immediatamente delle sostanze metaboliche di scarto, secernendole nel cosiddetto spazio extracellulare, una matrice complessa in cui sono immerse le cellule.
Una persona sana di conseguenza ha delle secrezioni - come l'urina, derivata dalla filtrazione del sangue, o il sudore - leggermente acidi.
Quando però le cellule vengono cronicamente mal nutrite (fast-food, troppa carne, troppo zucchero, alcool) e poco fornite di ossigeno (poco movimento, troppe sigarette) si formano degli elementi sempre più nocivi e sempre più acidi che la matrice extracellulare ha difficoltà a smaltire. Quando la sua efficacia è sufficientemente ridotta, tutto il sistema collassa e gli scarti metabolici rallentano tutto il processo di smaltimento e di scambio di nutrienti, portando ad un'accelerazione dell'acidificazione.

Le SCORIE
Per evitare che gli acidi aggressivi depositati temporaneamente danneggino subito tutti gli elementi circostanti la natura ha pronto un programma d'emergenza: lega gli acidi a dei grassi e dell'acqua, imprigionandoli in una forma che consente comunque di accumularli senza danni, come una quarantena. Queste scorie, dei liquidi gelatinosi, quando presenti in eccesso si manifestano nell'epidermide come pelle a buccia d'arancia - la famosa cellulite !
Con un accumulo giornaliero di solo 1 gr di questa sostanza, dopo 45 anni si potrebbe arrivare ad una massa di ben 16 kg.
Non per niente, nutrizionisti come Ragnar Berg, il dottor Franz Mayr, Maximilian Bircher Benner e Friedrich Sander hanno ripetutamente sottolineato che l'equilibrio acido-base ha un'importanza fondamentale !

L'ACIDOSI ACUTA
Quando però le scorie hanno riempito lo spazio extracellulare in modo tale che la cellula stessa non riesce più a stare lontana dagli scarti e in un pH neutrale, i processi all'interno, soprattutto la duplicazione del DNA, sono sottoposti ad errori gravi non più compensabili da meccanismi di riparazione e si riproducono delle cellule con un programma (DNA) sbagliato: anche la medicina convenzionale ha scoperto la relazione tra un'eccessiva acidità e le cellule tumorali.
By ASSOCIAZIONE    SalusBellatrix - ...se conosci puoi scegliere...

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il Bicarbonato altera il pH ! ed il pH e' fondamentale nel metabolismo cellulare.
La Biochimica ci insegna che determinate reazioni chimiche esigono un ambiente piu'  basico, altre meno basico !
Nessun medico e in grado di sapere quali modificazioni possano avvenire nel corso di particolari reazioni metaboliche. Affermare infatti che il fumo provochi il cancro ai polmoni e l'equivalente  dell'affermare che il sapone serve per lavarsi le mani.
E' il "come" che occorre precisare , analizzando i tipi di detersivi, o saponi vari, le reazioni chimiche che avvengono quando si usa un prodotto. Ma cio' non basterebbe nemmeno, visto che siamo ricolmi di batteri, solo sulla  cute,  che ammontano a circa 150 mila per centimetro quadro) e  sui quali un detergente puo' influire positivamente, o addirittura negativamente, se induce una flogosi della cute che ne aumenta la permeabilita'  ai medesimi. Gli esempi potrebbero essere miliardi.
Conosciamo gli agenti patogeni delle svariate neoplasie maligne ? NO ! Se li conoscessimo avremmo gia' individuato una terapia adeguata! (come avvenne con la scoperta della Penicillina).
Perche' una cellula non riconosce piu' il tessuto cui apparteneva ?
Perche' diventa cancerogena ? Carenza di un enzima ? Alterazioni a livello dei mitocondri ?
Cosa non ha funzionato nella medesima per alterarla totalmente ?
L'agente etiologico e' un virus ? E' un batterio ? In che modo cio' si verifica ?
Una Piorrea e indotta dallo Streptococco Piogene. Ed un Carcinoma Gastrico ?
Esiste un oncologo che sappia rispondere a tali domande? Purtroppo, no"!, ma con il tempo, ci  arriveranno, comunque.
By Karman - Tratto da it.salute.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

COSA SONO GLI ACIDI
Si considerano "acide" tutte le sostanze che hanno il sapore aspro, fanno diventare rossa la cartina di tornasole e producono ioni di idrogeno (atomi di idrogeno modificati, n.d.r.). Quando un acido viene a contatto con determinati metalli si creano dei composti definiti "sali". Gli acidi vengono neutralizzati dalle sostanze basiche (dette anche alcaline), ad es. il bicarbonato di sodio.
Gli acidi possono essere minerali (es. cloridrico, solforico, nitrico) ed organici (es. urico, citrico, tartarico, ossalico). Se vengono a contatto con la pelle la irritano e, se sono molto forti, possono avere un'azione caustica.
In medicina vengono utilizzati molti acidi, tra essi citiamo: acetico, acetilsalicilico (vedi l'aspirina), ascorbico (vitamina C), citrico, cloridrico, ecc. Tra gli acidi organici quello di cui ci occuperemo in questo trattato è l'acido urico, uno dei principali componenti dell'urina.

COME SI MISURANO
Per misurare quanto una sostanza è acida o alcalina si usa una scala di valori a cui viene dato il nome di "pH". Nel campo medico, il pH viene utilizzato per misurare il liquidi organici ed in particolare il sangue, la saliva e l'urina. Questi liquidi vengono definiti:
acidi, quando il pH è compreso tra 0 e 7,06,
neutri, quando il pH è uguale a 7,07,
basici o alcalini, quando il pH è compreso tra 7,08 e 14,14.
Pertanto, più basso è il pH e più è acida la sostanza in esame.

IL RAPPORTO ACIDO BASICO
Tutte le reazioni all'interno del nostro organismo, che definiscono le condizioni essenziali di un ambiente in cui la "vita" sia possibile, si svolgono nell'ambito di determinati valori, tra questi il più importante è il rapporto acido/basico. Per una buona salute questo rapporto dovrebbe sempre rimanere costante, si possono però creare delle condizioni troppo acide (situazione assai frequente) o troppo basiche (condizione abbastanza rara).
Affinché l'equilibrio vitale delle cellule si possa mantenere, il loro nucleo deve presentare una reazione acida ed il citoplasma basica o alcalina. Questa differenza è fondamentale, in quanto permette lo scambio di nutrimenti e informazioni tra nucleo e citoplasma. Solo in presenza di una differenza può avvenire uno scambio, la batteria fornisce corrente proprio perché i suoi poli hanno un potenziale elettrico differente.
Se l'ambiente in cui vivono le cellule diventa molto acido questa acidità penetrerà all'interno delle cellule alterando il pH del nucleo e creando i presupposti per quei fenomeni incurabili che vengono comunemente chiamati "malattie da degenerazione cellulare".

COME SI CREANO GLI ACIDI NELL'ORGANISMO
Nell'organismo umano troviamo diversi acidi, alcuni utili (come quelli che costituiscono i succhi gastrici) ed altri assai pericolosi che, quando si accumulano, sono la causa primaria di molte malattie, tra cui l'artrite, l'osteoporosi e la gotta. Vi sono due fonti principali dell'acidità organica:
1 -  il ricambio cellulare

2 -  l'alimentazione.

A queste vanno aggiunte un'intensa attività muscolare, gli stati febbrili accompagnati da un'accelerazione del metabolismo dovuta a malattie ematologiche (p. es., linfoma, leucemia o anemia emolitica) e le situazioni in cui aumenta la proliferazione e morte delle cellule organiche (p. es. la psoriasi).

IL RICAMBIO CELLULARE
Nel ricambio cellulare, che avviene incessantemente nel nostro organismo, le cellule vecchie o degradate vengono distrutte ed eliminate, ed è proprio la distruzione del nucleo di tali cellule che, dopo vari passaggi, crea acido urico e ammoniaca.

L'ALIMENTAZIONE
Vi sono bevande e alimenti che non sono affatto acidi mentre altre, ad esempio gli agrumi, lo sono in modo notevole, si pensi che il succo di limone presenta un pH uguale a 2.00-2.60. Altri alimenti, pur non essendo acidi, creano con la loro digestione una notevole produzione di acido urico in quanto contengono molte purine, una sostanza bianca e cristallina che si trova nel nucleo delle cellule e rappresenta uno dei componenti elementari del DNA.

Si può determinare se un alimento è acido o alcalino esaminando le ceneri residue dopo la sua digestione. Se i minerali alcalini (calcio, potassio, sodio e magnesio), predominano sui minerali acidi (cloro, azoto, zolfo e fosforo), quell'alimento sarà classificato come alcalino e viceversa.

L'ACIDITÀ NEGLI ALIMENTI
Alcuni tipi di frutta o verdura fresca. L'organismo di una persona sana e non affaticata, è normalmente in grado di trasformare gli acidi naturali di molti alimenti crudi (ad es. limoni, pompelmi, pomodori, acetosa, frutti aciduli) in carbonati alcalini, che sono basici ed utili all'economia dell'organismo. Quando, invece, la persona è stanca o stressata, l'energia nervosa necessaria per una completa digestione e assimilazione non è sufficiente, pertanto l'organismo non è in grado di operare le dovute trasformazioni e gli acidi degli alimenti entrano nella circolazione sanguigna.

Bevande. Quasi tutte le bevande gassate, acqua esclusa, tendono ad essere molto acide. I vari tipi di Cola, ad es. hanno un pH che si aggira intorno al 2,4, mentre limonate e aranciate vanno da 2,9 a 3,2 (1).
Cereali. Tutti i cereali, ad eccezione del miglio, lasciano delle ceneri acide. Frumento (pane, pasta, ecc.) ed Avena sono i più acidi di tutti.
Latticini. I latticini di vacca, sono generatori di molta acidità ed andrebbero sostituiti con quelli di capra o di pecora (2).
Prodotti carnei. La digestione dei prodotti carnei crea una notevole quantità di acido urico, il fegato di un animale carnivoro (ma non l'uomo) è in grado di trasformare l'acido urico causato dall'alimentazione in una sostanza più semplice: l'allantoina che viene espulsa con l'urina.
Prodotti conservati. Tra i prodotti conservati risultano molto acidi tutti i succhi di frutta ed i vari tipi di "latte" derivato dai cereali: latte di soia, avena, riso, ecc. (3)

I MEZZI DI DIFESA
L'organismo non può permettere che l'equilibrio acido/basico venga turbato, pertanto deve provvedere, per quanto gli risulta possibile, a neutralizzare gli acidi in eccesso. Questa neutralizzazione viene compiuta mobilitando alcune sostanze alcaline e vari sali minerali, entrambi prelevati dalle riserve proprie dell'organismo. I minerali alcalinizzanti (calcio, potassio, sodio e magnesio), per es., vengono sottratti alle ossa, ai denti ed alle cellule di tutti i tessuti. Questo spiega in modo evidente perché i grandi consumatori di aceto e sottaceti hanno una dentatura con molti problemi.

Anche gli organi emuntori (reni, pelle, intestino, ecc.) vengono sottoposti ad un super lavoro nel tentativo di eliminare gli acidi pericolosi ed i minerali in eccesso dovuti ai processi di neutralizzazione di cui sopra. Le mucose di questi organi, a cui dovremmo aggiungere i bronchi, le ghiandole salivari e lacrimali, l'utero, ecc., sono ovviamente danneggiate da queste sostanze corrosive e si possono creare i presupposti per vari disturbi (problemi della pelle, infezioni cosiddette microbiche, infiammazioni, litiasi o calcoli, ecc.).

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
1. Dale Alexander, "Arthritis and common sense" (Artrite e buon senso).
Witkower Press Incorporated - Hartford, Connecticut, USA, 1956.
2. P. Antognetti, "Latte e formaggio", rischi e allergie per adulti e bambini.
Macro/Edizioni, Diegaro di Cesena (FO). Ordinabile al 0547-346.290.
3. www.procaduceo.org/it_ricerche/alimsalu/acidi.htm
Tratto da: http://www.studirosacrociani.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ACIDIFICAZIONE ORGANICA  +  vedi le varie definizioni delle tipologie di ACIDOSI
Danni provocati dall' acidita' organica
In ogni organismo vivente, osmosi, diffusione e filtrazione sono responsabile per il trasferimento delle sostanze al fine di mantenerne inalterato l'equilibrio dinamico vitale.
I fattori che influenzano il movimento delle sostanze attraverso la membrana cellulare (osmosi) sono la grandezza delle molecole, solubilità, carica elettrica, viscosità del sangue e quantità di muco congestionato sulle pareti delle cellule.

Se due soluzioni (sostanze nel tratto digestivo una, sangue o sistema linfatico, l'altra) hanno una concentrazione diversa e sono separate da una membrana semipermeabile (come le pareti delle cellule), passeranno l'acqua e le sostanze dissolte in essa. Il soluto (tossine e nutrimenti) passeranno dalla soluzione con concentrazione più alta nella soluzione con concentrazione più bassa, mentre il solvente (l'acqua) passera nella direzione opposta fino a che tra le due soluzioni si sarà stabilito un equilibrio dinamico.

Dopo un pasto, i nutrimenti e le tossine (rifiuti organici) derivanti dalla digestione, fluiscono dal tratto intestinale nel sangue e sistema linfatico. Attraverso l'osmosi i nutrimenti e le tossine si apriranno anche un passaggio verso il citoplasma all'interno delle cellule organiche.

Tutte le cellule hanno una caratteristica comune: il citoplasma ha una reazione alcalina (negativa) e il nucleo ne ha una acida (positiva), ciò crea una differenza di potenziale elettrico tra il citoplasma ed il nucleo. Questa differenza di potenziale elettrico determina la vitalità delle cellule.

Se questo potenziale elettrico si riduce sotto un certo livello la cellula si ammala ed eventualmente può anche morire. Quando il sangue porta con sé molte sostanze acide, per esempio le tossine, le stesse possono penetrare all'interno delle cellule e neutralizzare l'alcalinità del citoplasma.

Se la concentrazione delle tossine nella circolazione del sangue è più alta di quella nelle cellule, le tossine continueranno a fluire nel citoplasma delle cellule ed, eventualmente, possono precipitare creando dei cristalli.

Periodicamente, durante i periodi in cui la vitalità è elevata, l'organismo tenta di correggere questa condizione attraverso delle acute crisi di guarigione (le cosiddette "malattie"). Dopo molti anni, se una persona non migliora le sue abitudini di vita, verrà a crearsi una malattia cronica in grado di durare negli anni. Ed alla base di tale malattia possiamo trovare un grande accumulo di tossine.

Punto di vista dell'Omotossicologia
Secondo l'insegnamento di H.H. Reckeweg, fondatore della Omotossicologia, tutti quei processi, quadri clinici e manifestazioni che noi chiamiamo malattie sono espressione della lotta dell'organismo contro tossine per renderle innocue e poi espellerle.
L'organismo può vincere o perdere questa battaglia, in ogni caso quei processi che noi chiamiamo malattie non sono altro che utili funzioni biologiche, tendenti alla difesa contro i veleni, finalizzate cioè alla disintossicazione naturale. L'organismo cerca comunque e sempre di compensare i danni che ha subito e che non è riuscito nel frattempo ad eliminare.

Probabile causa di tutte le malattie
Praticamente tutti dolori, le patologie e la distruzione delle cellule è dovuta ad un eccesso di acidità del sangue, dovuta all'assunzione di una quantità troppo elevato di proteine, specialmente quelle dei prodotti animali (carne, pesce, pollame, salumi e formaggio).

Comunque anche le proteine vegetali, come i semi ed i cereali, quando sono assunte troppo spesso o in notevole quantità, possono causare questo tipo di tossicità. Il Dr. Bieler afferma che la causa principale dell'acidità organica va ricercata nell'assunzione di proteine in eccesso che disturbano alquanto l'equilibrio dell'azoto. Una condizione acida, generata da una dieta con molte proteine, distrugge effettivamente le cellule del corpo, pertanto delle nuove cellule devono essere costruite...

L'effetto a lungo termine di una dieta con molte proteine è sempre deleterio per la salute; crea infatti a un'accumulazione di prodotti di rifiuto dovuti alla loro digestione ed assimilazione, che acidificano l'organismo. Per esempio, il lavoro del fegato e dei reni è in grado di espellere solo circa 8 grani di acido urico nell'arco delle 24 ore mentre 500 grammi di carne possono generare fino a 18 grani di acido urico. Ne consegue ad ogni pasto a base di carne una parte dell'acido urico che verrà generato sarà accumulato nel corpo.

Questo fenomeno, nel tempo, potrà provocare la gotta, reumatismi o le varie forme di artrosi. Dopo un pasto, i nutrimenti e le tossine (rifiuti organici) derivanti dalla digestione, fluiscono dal tratto intestinale nel sangue e nel sistema linfatico. Mediante l'osmosi i nutrimenti e le tossine si apriranno anche un passaggio verso il citoplasma all'interno delle cellule dell'organismo.

L'Acidosi precede e provoca le malattie
È ormai riconosciuto da molte autorità, il fatto che molte malattie si sviluppano a causa di una riduzione delle funzioni organiche ed un abbassamento della resistenza dell'organismo a causa di una condizione di acidosi cronica. A questo riguardo il Dr. George W. Crile, direttore della Clinica Crile in Cleveland, uno dei più famosi chirurgi del mondo, così si esprime: "Non esiste la morte naturale. Tutti i casi così definiti sono soltanto il punto finale di una progressiva acidificazione dell'organismo".

L'acidosi, infatti, precede e causa le malattie. Anche un corpo originariamente sano alla fine soccombe sotto le malattie fisiche quando la sua stessa produzione di acido si accumula ad un punto tale in cui non può più opporvi resistenza e, conseguentemente, diventa suscettibile ai germi, al freddo, alla fatica o all'esaurimento nervoso.

Quando il livello di tossine nel corpo raggiunge il massimo tollerabile l'organismo inizia un'azione di pulizia che può prendere varie forme, tra cui: diarrea, mal di testa, raffreddore, eruzioni della pelle, ascesso, foruncoli, reumatismo, infiammazione degli occhi o altri organi, catarro, sensazione di freddo, febbre e tutta la complessa casistica di sintomi che viene riconosciuta con i nomi delle varie malattie. Ma tutte queste problematiche hanno un'origine comune: un accumulo di rifiuti acidi nel corpo.

Perche' si crea l'acidosi ?
Ogni giorno che passa il cibo e le bevande che utilizziamo stanno diventando sempre più "produttrici di acido", specialmente i pasti veloci come quelli offerti dai fast-food e gli alimenti precotti. Anche i dolci ed i dessert formano acido così come il caffe', il vino e la birra. Un altro elemento che crea acidità è un'alimentazione eccessiva = mangiare piu' del necessario cibi troppo solidi e poveri di liqidi. Va notato che anche coloro che seguono una dieta vegetariana possono ritrovarsi con un alto livello di acidità se consumano troppi cereali.
Le preoccupazioni, l'ansia, la paura e lo stress troppo intenso e/o cronico sono altri fattori in grado di produrre acidità organica, e così pure le sostanze inquinanti e le eventuali tossine presenti nell'ambiente in cui viviamo.

Nuova luce sull'equilibrio acido basico
Una certa acidità del corpo è necessaria alla manutenzione della vita; se non vi fosse non vi potrebbe neppure essere la circolazione di energia lungo i nervi. È infatti necessaria una differenza di polarità elettrica affinché tale flusso possa aver luogo.

Quando un'area diventa malata o danneggiata, vi è un'accelerazione di energia nei suoi confronti, perché il primo effetto di una malattia o di un danneggiamento è quello di aumentare il grado di acidità dell'area colpita. Con l'aumento di acidità cambia anche il potenziale di quella area e questo fatto aumenta il flusso di energia proveniente dal cervello e, con essa, aumenta pure il flusso del sangue in arrivo.
Come si può facilmente immaginare l'aumento dell'energia nervosa e del flusso del sangue creano un maggior potere curativo nella zona colpita. Comunque è bene sottolineare che una quantità maggiore o minore del necessario sconvolge il processo di guarigione.
Un eccesso di acidità nei tessuti dell'organismo stimola infatti un flusso di energia nervosa troppo grande e, se questa condizione permane troppo a lungo, interferisce con la capacità delle cellule del cervello di continuare a fornire l'energia nervosa richiesta.
Una diminuzione di tale capacità conduce invece ad una minor differenza di potenziale tra il cervello e il resto del corpo. Quando questa differenza si annulla, come accade nei casi di severa acidosi, ne consegue la morte. La vita è infatti possibile solo quando viene mantenuta una differenza di polarità elettrica tra il cervello e le altre parti del corpo. Si è scoperto che un'acidità eccessiva dipende quasi interamente una dieta sbagliata; pertanto il rimedio giace in un'alimentazione adeguata (...).
Nel passato si sono elaborati vari mezzi per esaminare l'acidità e alcalinità del sangue, orina, saliva e feci. Lo sviluppo e l'utilizzo del Neuro-Micrometro (strumento elettronico per misurare il passaggio della corrente nei nervi, N.d.T.) creò però una sorpresa quando venne alla luce che tali misurazioni non davano affatto l'indicazione di quanto fosse il grado di acidità o alcalinità presenti in realtà:
Talvolta si sono riscontrati dei casi in cui la persona aveva un livello di acidità organica maggiore del normale per denunciando una situazione alcalina nei fluidi corporei che venivano misurati.
Pertanto i test "regolari" offrono spesso dei valori non corretti e, segnalando una falsa necessita di una dieta neutralizzatrice degli acidi, può portare ad una cura che può solo far peggiorare il paziente.
La ragione di questi errori di misurazione vanno ricercati nel fatto che la misura dell'acidità del sangue, saliva, feci ed orina cambia la in relazione a ciascuno pasto, e perciò fluttua da un pasto all'altro in accordo con la capacità del cibo ingerito di creare una situazione più o meno acida. L'acidità dei tessuti rappresenta una media delle variazioni tra il massimo e il minimo dei valori dell'acidità propria del sangue.

Esami statici e dinamici
Lavorando nel campo dell'indagine biopsichica si possono fare degli esami della situazione acido/basico alquanto diversi da quelli in uso attualmente. Tali esami (ad esempio quelli citati qui sopra), sono infatti "statici", perché, come un'istantanea, rivelano una condizione di fatto esistente in quel momento, ma non indicano quale lavoro l'organismo sta facendo per mantenere tale condizione.
Con una indagine mediante la B.P.H.D. è possibile, per esempio, scoprire che una persona, la cui acidità del sangue appare perfetta agli esami consueti, presenta tale condizione perché il corpo "compie una continua correzione" prelevando il calcio necessario, così come altri minerali, dalle ossa. Sarebbe perciò auspicabile, che gli esami attuali fossero riveduti al fine di verificare il lavoro fatto dall'organismo per compiere la correzione che abbiamo esaminato, e non la valutazione di una situazione comunque già corretta organicamente.

Vera causa dell'Osteoporosi e non solo....
Per poter sopravvivere il corpo deve mantenere il sangue ad un pH pari a 7.4: un valore leggermente alcalino, un valore neutro sarebbe invece rappresentato da un pH = 7.0.
In presenza di un'acidità eccessiva il corpo utilizzerà parte del calcio presente nelle ossa e gli altri minerali basici,  per ridurre l'acidità. Perché ?
Perché se non agisse in questo modo si creerebbe una situazione di pericolo, non solo per salute ma per la sua stessa sopravvivenza.
Il corpo, per neutralizzare l'acido in eccesso, utilizzerà anche le sue riserve di potassio, magnesio, bicarbonato di sodio, cioe' i sali minerali basici.
In questa situazione un individuo perde dei minerali preziosi che non possono essere assorbiti dal cibo ingerito, non solo ma anche gli eventuali supplementi alimentari non potranno essere utilizzati a causa dell'ambiente acido che si è venuto a formare. Si può facilmente comprendere come questa situazione possa dar luogo all'osteoporosi, classica malattia dovuta ad una mancanza di calcio nelle ossa.

Se questa situazione dovesse persistere le stesse cellule si saturerebbero di acido e si creerebbero i presupposti per altre innumerevoli malattie. Alcuni sintomi che dichiarano un aumento di acidità sono: la stanchezza senza ragione, il sentirvi vuoti e nervosi. La presenza di dolori muscolari, stitichezza, problemi digestivi ed acidità di stomaco.

Bibliografia

  • 1. Viktoras Kulvinskas, Survival into the 21th century (Sopravvivere nel 21° secolo), pp. 218-219.
    Omangod Press, Connecticut, U.S.A., 1975. 2.

  • Le Formulazioni Cosmochemia, p. 7. Pubblicazione riservata, distribuita dalla Guna, via Palmanova, 71, 20132 Milano.

  • 3. Viktoras Kulvinskas, Survival in the 21th century, citato.

  • 4. Hogle di C. di Mary, Food that alkalinize and heal (Cibi che alcalinizzano e guariscono), p. 8.
    Healt Research, P.O. Box 850, Pomeroy, WA 99347, U.S.A.

  • 5. Dr. A. George Wilson, A New Slant to Diet (Un approccio nuovo alla dieta).
    Standard Research Laboratories, 10th, Ave. and Jersey St., Denver, Colorado, U.S.A., 1960.

  • 6. Progetto Caduceo, appunti dalle sperimentazioni con la B.P.H.D. (non pubblicato).

Tratto da: http://www.procaduceo.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
 

ACQUA IONIZZATA
La cura dell'acqua ionizzata (basica od acida) ormai e' utilizzata anche in certi ospedali nel mondo con risultati eclatanti, sconosciuti ai medici allopati che non conoscono la Medicina Naturale.

Essa puo' essere utilizzata a seconda dei casi, sia per via orale, da bere, sia per l'esterno del corpo per le malattie della  pelle(anche per ferite da trauma o da operazioni chirurgiche).

Nel sito qui riportato si possono vedere dei video che illustrano le varie applicazioni dell'acqua ionizzata.
vedi: http://glowing-health.com/alkaline-water/videos-aw.html
Vedere qualche applicazione di quest'acqua: ACIDA e/o BASICA  +  CISTE (eliminata con l'acqua basica)

Per riordinare il pH del Terreno in modo semplice e naturale, oltre all'apposita alimentazione Vegetariana (vegetaliana = a base di crudita' per un certo periodo - minimo 2 mesi), quest'acqua ionizzata (basica) DEVE essere utilizzata (in ragione di almeno 1 litro al di') assieme a delle capsule e/o pastiglie e/o prodotti basicizzanti da assumere prima e/o dopo i pasti a seconda dei casi. 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


I BASIFICANTI  -  vedi anche: Soluzioni Tampone
L’importanza dei cosiddetti “basificanti”, sono stati affrontati in uno studio pubblicato su J. Am. Geriatr. Soc. 2005; 53: 1875-80)
Il Magnesio, cosi come gli altri minerali, intesi come basificanti, giocano un ruolo protettivo nei meccanismi di depauperamento osseo, come sovente accade nei soggetti in eta’avanzata e specie nelle donne post-menopausale.
Non di rado, uno dei segni clinici piu’ rilevanti e’ il dolore femorale, che, in una buona casistica di casi, e’ ridotto, se non del tutto eliminato, dalla somministrazione di tali sostanze.
Essi, intervengono sui sistemi tampone, e quindi sul pH organico, che, anche a cagione dell’alimentazione occidentale, si mantiene pericolosamente sotto la soglia di neutralita’.
Lo studio, ha dimostrato, che l’uso del Magnesio e del carbonato di calcio, per esempio, hanno effetti sulla matrice ossea,  con un meccanismo che cationi bivalenti sostituiscono il Calcio nella formazione dell’Idrossipatite dell’osso.
La terapia di fondo, della sola tendenza osteoporotica, e quindi della prevenzione delle fratture, e’ decisamente condizionata dall’uso dei basificanti.


Bibliografia:
1.
Frassetto Lynda and Sebastan Antony - "Age and Systemic Acid-Base Equilibrium", Analysis of Pubblished Data, Journal of Genrontology: Biological Sciences 1996, Vol51A. N° 1,B91-B99
2. Frassetto Lynda et al - "
Diet, evolution and aging", European Journal of Nutrition, Vol40, N° 5, 2001
3. Prakova Gospodinga R. - "Mornitoring of Acid-Base Status of Workers at a methylMethacrylate and Polymethyl Metha crylate Production Plant in Bulgaria", American Industrial Hygiene Association Journal 64:11-16, 2003
4. Wang Sang - "Reverse Aging", ISP Publishing,  Miami FL, 1990


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Commento NdR: a tutti gli sportivi vengono somministrati prima e dopo le  loro pratiche sportive, dei liquidi "natrium bicarbonaat" a base di bicarbonato di sodio, per aiutare il riequilibrio acido-basico verso il neutro leggermente basico, per l'alterazione che si verifica durante una prestazione sportiva.

vedi: Ecosistemi Microbici  +  Legge per la guarigione  +  Catene Concausali   +  DOTTRINA TERMICA  +  Riordino del pH del Terreno

IMPORTANTE:
 Come Portale segnaliamo vari personaggi che hanno avuto contrasti con le autorita' mediche, e per essere precisi,  affermiamo che NON condividiamo in toto le loro terapie, in quanto per noi seguaci della Medicina Naturale  la malattia (cancro compreso) e' MULTIFATTORIALE, quindi NESSUN prodotto puo', da solo, guarire dalla malattia della quale si e' malati !

Consigli
: L'osteoporosi e' dovuta dall'acidosi che genera le malattie croniche, disturbi ormonali, carenze alimentari; può essere ereditaria oppure causata dall'assunzione di alcuni farmaci. Nelle forme più avanzate diventa indispensabile la terapia farmacologica, mentre l'attività fisica, con la dieta naturalmente, è fondamentale in fase di prevenzione, cosi come in questa fase e nei casi meno gravi, si può ricorrere all'uso di farmaci omeopatici.
Tra rimedi più indicati abbiamo l'acqua basica assunta giornalmente e la Silice organica, Calcarea carbonica, considerato il principale rimedio dei disturbi provocati da un'alterazione del metabolismo del calcio, ma anche altri rimedi della stessa famiglia delle "calcaree", come Calcarea fluorica e anche Calcarea phosphorica.
Anche Silicea è un rimedio indicato, soprattutto se sono presenti sintomi che derivano da un alterato assorbimento intestinale, in particolare se c'è intolleranza per il latte e i suoi derivati che sempre vanno eliminati.
 

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.