Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 

 


Decreto su Amalgami -  Interrogazione Parlamentare

Ricordiamo anche che ogni protesi introdotta in bocca che contenga leghe metalliche basate su legami ossigeno, sono pericolose in quanto l'ossigeno (potente ossidante) permette ai metalli della lega il rilascio di ioni che sicuramente interferiscono con le reazioni biochimiche dell'organismo !

ELIMINAZIONE effetti bioelettrici delle AMALGAMI  e Protesi DENTALI
PROTESI SALUBRI
Il Thiomersal dei vaccini produce danni anche gravi
Metalli tossici
Danni al sistema enzimatico da Vaccini e metalli 
By Giusy Arcidiacono (CT) - arcidiaconogiusy@hotmail.com -
Perito Commerciale - chimico
Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF dott. M. Proietti
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
 

Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 9 novembre 2001, Serie generale, n. 261
vedi: Elettrogalvanismo dei materiali dentari  +  Impianti dentari  +  Ricerca del CNR  Cosa e' l'amalgama ?  +  Danni da Amalgama


MINERALOGRAMMA = test per conoscere il livello ed il tipo di intossicazioni da minerali e metalli tossici

MINISTERO DELLA SALUTE

DECRETO 10 ottobre 2001
Divieto di utilizzazione e immissione in commercio, sul territorio italiano di amalgami dentali non preparati sotto forma di capsule predosate e precauzioni ed avvertenze da riferire nelle istruzioni per l’uso degli amalgami dentali posti in commercio in Italia. 
 

IL MINISTERO DELLA SALUTE,
Visto il decreto legislativo 24 febbraio 1997, n.46, concernente i dispositivi medici e successive modificazioni e, in particolare, l’art. 13-ter come introdotto dall’art.22 del decreto legislativo 8 settembre 2000, n.332, che prevede che il Ministero della sanità, per garantire la tutela della salute e della sicurezza e per assicurare il rispetto delle esigenze di sanità pubblica, può adottare tutte le misure transitorie e giustificate tendenti a vietare, limitare e sottoporre a misure particolari la disponibilità di un prodotto o di un gruppo di prodotti;

Visto il rapporto del 1998 sugli amalgami dentali del gruppo di lavoro ad hoc incaricato dalla Direzione generale III della Commissione europea;

Visto il parere del Consiglio superiore di sanità del 14 aprile 1999;

Considerato che l’emissione di vapori di mercurio in corso di preparazione degli amalgami dentali preparati in forma libera è suscettibile di compromettere la salute degli utilizzatori e dei pazienti;

Considerato il rischio di sovradosaggio in mercurio degli amalgami preparati da leghe metalliche e da mercurio in forma libera;

Considerato che l’esistenza sul mercato di amalgami preparati sotto forma di capsule predosate permette di ridurre le emissioni di vapore di mercurio in corso di preparazione dell’amalgama dentale e di standardizzare la quantità di mercurio;

Considerato che la sostituzione degli amalgami dentali con altri materiali non è giustificata perché questi non mostrano un livello di sicurezza e durata superiore a quello degli amalgami;

Considerato comunque che esiste sia il problema di sottogruppi di popolazione particolarmente suscettibili (bambini, donne in gravidanza, ecc.) da tutelare maggiormente, sia quello di particolari situazioni che possono esporre a picchi di Hg anche importanti;

Considerato che un aspetto che deve indurre cautela è quello dell’esistenza per la popolazione generale di fonti multiple di esposizione al mercurio: alimentazione, ecodispersione, uso di farmaci;

Considerato che gli utilizzatori e, se del caso, i pazienti, devono essere informati delle precauzioni di impiego da osservare;

Ritenuto di vietare in via cautelare l’utilizzazione, l’importazione e l’immissione in commercio di amalgama non preparata in forma predosata;

Ritenuto di definire raccomandazioni e limitazioni in particolari situazioni;

Decreta:

Art. 1
1. È vietata l’utilizzazione, l’importazione e l’immissione in commercio sul territorio italiano degli amalgami dentali non preparati sotto forma di capsule predosate.  

Art. 2
1.      Le seguenti informazioni devono essere riportate nelle istruzioni per l’uso degli amalgama posti in commercio in Italia:

  a)   stoccare le capsule di amalgama in un ambiente fresco e ventilato;
  b)   lavorare in locali ventilati con rivestimenti non tessili decontaminabili;
  c)   realizzare sempre sotto raffreddamento e isolamento del campo operatorio, la fresatura e la lucidatura dell’amalgama.
  d)   condensare l’amalgama con i mezzi classici (condensatore manuale) e non utilizzare i condensatori ad ultrasuoni;
  e)   non posizionare l’amalgama dentale in vicinanza di altri restauri metallici, al fine di evitare rischi di corrosione;
   f)   evitare per prudenza la posa e la rimozione dell’amalgama in pazienti con allergia per l’amalgama, gravidanza, allattamento, bambini sotto i sei anni d’età, pazienti con gravi nefropatie;
   g)   in caso di sopravvenute reazioni locali, in particolare di lesioni lichenoidi in vicinanza di un amalgama, o nei casi, sicuramente accertati, di allergia a tale materiale, è indicata la rimozione dell’otturazione.

Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 10 ottobre 2001
Il Ministro: Sirchia -
01A11862 

vedi:
Materiali Dentari e denti tossici

IMPORTANTE: DENTI DEVITALIZZATI e CANCRO
Collegamento scioccante: il 97% di tutti i pazienti oncologici terminali, aveva fatto in precedenza una procedura dentale (denti devitalizzati)
vedere su:
http://humansarefree.com/2014/02/shocking-connection-97-of-all-terminal.html?m=0#sthash.YzBWXGrm.dpuf


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
 

L'On. Scilipoti ha presentato un'interrogazione parlamentare - 24/11/2008

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA - 4/01699
Dati di presentazione dell'atto . Legislatura: 16- Seduta di annuncio: 91 del 24/11/2008
Firmatari - Primo firmatario: SCILIPOTI DOMENICO
Gruppo: ITALIA DEI VALORI- Data firma: 24/11/2008
Destinatari: Ministero destinatario:
MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI
Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI delegato in data 24/11/2008
Stato iter: IN CORSO

Atto Camera
Interrogazione a risposta scritta 4-01699, presentata da DOMENICO SCILIPOTI - lunedì 24 novembre 2008, seduta n.091

SCILIPOTI. - Al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali.- Per sapere - premesso che:

- l'accumulo di elementi tossici nell'organismo umano causa intossicazione cronica;

- questi elementi una volta penetrati nell'organismo umano vi rimangono per sempre, poiché il nostro corpo può eliminarne solo piccole quantità ogni giorno;

- non esiste una modica quantità giornaliera di elementi e sostanze tossiche tollerate dall'organismo umano.
Una volta accumulate, giorno dopo giorno, nulla può evitare che l'uomo si ammali seriamente di patologie croniche degenerative invalidanti, o addirittura mortali, a seconda di quali organi del corpo siano interessati dall'accumulo, a seconda degli elementi accumulati, a seconda del fatto se il soggetto sia più o meno allergico ai metalli, a seconda della costituzione dell'apparato immunitario di ogni persona;

- tali elementi tossici non sono presenti solo nell'aria, ma spesso riescono ad introdursi nel fisico per contatto o inalazione nei luoghi di lavoro, attraverso le otturazioni in amalgama, mangiando cibi cucinati o lasciati in recipienti a facile rilascio di agenti tossici, attraverso alcuni farmaci, tramite le condutture dell'acqua, i mobili, le pareti, la casa in genere, o manipolando detersivi per pulizia in genere, attraverso prodotti per l'igiene personale, profumi, eccetera;

- nell'organismo umano si calcola che avvengano circa 100.000 reazioni chimiche al secondo; tali reazioni sono controllate da particolari molecole proteiche biocatalizzatrici chiamate enzimi, le quali per funzionare adeguatamente richiedono la presenza di determinati minerali;

- se i minerali sono carenti, o se si registra la presenza di minerali tossici, la funzione enzimatica viene disturbata o si estingue, causando gravi danni all'organismo;

- non entrare in contatto con metalli e sostanze tossiche oggigiorno è praticamente impossibile, ma eseguendo regolarmente analisi e test di controllo, si può evitare il loro accumulo;

- una delle principali fonti d'intossicazione cronica da mercurio è l'emissione ininterrotta di vapori (ioni) di mercurio da parte delle amalgami dentali, poiché tale elemento evapora a temperatura corporea, come dimostrato con filmati da studiosi di tutto il mondo. In più qualsiasi lega metallica introdotta in bocca e/o nel corpo, basata su legami con l'ossigeno, sono pericolose in quanto l'ossigeno (potente ossidante) permette ai metalli della lega il rilascio di ioni che sicuramente interferiscono con le reazioni biochimiche dell'organismo;

- l'amalgama dentale, al contrario di qualsiasi farmaco che va sempre testato e sperimentato, è stata imposta alla popolazione tutta, senza essere mai stata sottoposta a test e sperimentazione, senza mai valutare se fosse a rischio di emissioni tossiche, come invece recentemente vari studi dimostrano ampiamente;

- è prassi per i dentisti operare le otturazioni ai denti con amalgamo al mercurio e rimuoverle trapanandole, senza alcuna protezione né per loro stessi, né per il paziente;

- la prassi invece dovrebbe essere quella di effettuare una rimozione in protocollo protetto, in ogni struttura pubblica e privata per evitare danni alla salute delle persone e dei dentisti. In più l'ossidazione dell'amalgama dentale, rende possibile il sopraggiungere di infezioni, non sono rare quelle a carico delle vie urinarie;

- respirare polveri e vapori di mercurio e microparticelle di amalgama formata da metalli tossici, causa facilmente un'intossicazione acuta con conseguenze anche gravi, specialmente in soggetti allergici ai metalli;

- i materiali alternativi all'amalgama, in commercio oggigiorno, sono molto affidabili e resistenti;

- il tiomersale è un composto che contiene il 49,6 per cento in peso di mercurio, ed è contenuto nei vaccini per adulti, bambini ed animali anche da macello;

- tutte le confezioni di vaccini contenenti tale conservante dovevano essere ritirate dal commercio entro il 30 giugno 2003, poiché dichiarate fuorilegge, ma il tutto è stato rimandato ad entro il 2007 ed i vaccini equivalenti sono stati semplicemente affiancati nella vendita;

- l'insidia arriva al momento dell'acquisto in farmacia, dove il prodotto al tiomersale arriva con un prezzo al pubblico quasi dimezzato rispetto ai prodotti equivalenti senza mercurio;

- in più la cittadinanza non è mai stata informata sulla differenza che intercorre tra i due vaccini e sulla pericolosità specialmente per i bambini, della somministrazione di quelli contenenti tiomersale, quindi praticamente nessuno fa richiesta di vaccini equivalenti senza mercurio, neanche per le vaccinazioni obbligatorie dei neonati, che possono andare incontro a gravi patologie:

se il Ministro non ritenga opportuno intervenire, adottando le necessarie iniziative affinché:

a) siano introdotti nel sistema diagnostico sanitario italiano laboratori, in numero sufficiente in ogni regione, in grado di effettuare analisi e test tossicologici mirati per la ricerca di sostanze e metalli tossici e sia data alla cittadinanza italiana tutta la possibilità pagando un ticket di fare analisi e test tossicologici in ogni ospedale italiano, per ricercare sostanze e metalli tossici che possono entrare nel corpo tramite le fonti più svariate e che sono la causa di gravi disturbi, anche soprattutto come forma di prevenzione alle malattie affinché sia data altresì la possibilità di fare ogni test e analisi per la ricerca di allergie, intolleranze e parassiti in ogni ospedale italiano pagando un ticket, sia a scopo diagnostico che di prevenzione, erogando anche le cure per la disintossicazione e il riequilibrio degli oligoelementi nell'organismo dietro ticket sanitario e non più a pagamento;

b) siano bandite le amalgami dentali e dichiarate fuorilegge, perché sono tossiche ed estremamente pericolose per la salute umana e per l'ambiente, al contrario dei materiali alternativi che lo sono in forma molto minore, unica soluzione finché la tecnologia e la ricerca non faranno nuove scoperte;

c) vengano date disposizioni precise e assunte iniziative, anche normative, per obbligare i dentisti ad imparare ed attuare la tecnica di rimozione in protocollo protetto, prediligendo la tecnica di rimozione tramite aspirazione intera dell'amalgama (non produce emissione di vapori e polveri tossiche) (NdR: vedi sotto (*)) e ricostruzione della corolla dentale che viene inevitabilmente sacrificata durante tale pratica ed affinché nelle strutture pubbliche e convenzionate la rimozione protetta venga effettuata dietro pagamento di ticket, come per le altre prestazioni dentistiche;

d) siano vietati il commercio e la somministrazione di vaccini al tiomersale per adulti, bambini e animali specialmente da macello e non solo domestici. (4-01699)

vedi anche: Interrogazione Parlamentare sui Danni dei Vaccini del 08/01/1996

(*) vedi sotto: questo il "processo" di distribuzione del mercurio:
Il mercurio evapora molto lentamente raggiungendo concentrazioni molto superiori alla soglia massima tollerabile, nonostante il suo alto punto di ebollizione. Il pericolo cresce al crescere della temperatura ambiente.

http://web.uniud.it/cird/SeciF/mec_q/esp/frank.htm
Il mercurio ha una temperatura di fusione di -38°C e una temperatura di evaporazione di 356°C
Per l'evaporazione trattasi di trasformazioni chimiche del mercurio metallico e degli altri metalli della lega anche in ossidi, sali liposolibili od idrosolubili (solubili in acqua), i quali sono immediatamente assorbibili ed assimilabili;
Il mercurio metallico evapora in tempi lunghi e con temperature piu' molto piu' elevate di quelle del corpo umano, quindi non e' cosi pericoloso per le vie respiratorie come quando si trasforma in sali, oppure se la temperatura sale di molto oltre i 37° per esempio in uno stato febbrile per il meccanismo-processo di elettrolisi-galvanostegia.
Questo e' cio' che e' dimostrabile. Il resto sono le solite informazioni date e pubblicate per spaventare tutti quanti coloro non conoscono le varie verita'.
Quello che invece e' molto pericoloso e' che introducendo le amalgami in bocca si forma nella cavita buccale un processo bioelettrico detto di "elettrolisi" e piu' precisamente di galvanostegia, che immette in bocca ed anche nella circolazione sanguigna gli ioni del mercurio e quelli degli altri metalli;  negli stati febbrili questo processo (elettrolisi-galvanostegia) viene accentuato ed accelerato.

Vi invito a scrivere all'onorevole Scilipoti scilipoti_d@camera.it per ringraziarlo di aver presentato l'interrogazione.
Il progetto scritto di questa interrogazione e' stato promosso, preparato e consegnato all'onorevole Scilipoti dalla sig.ra Cristiana DiStefano - 
cristianadistefano.eu

Il sottoscritto Jean Paul Vanoli ha fornito a suo tempo all'on Di Pietro e successivamente all'onorevole Scilipoti una serie di documentazioni (vaccini + amalgami) come anche il sig. Rosario Muto (Prato, Italy) che ha parlato mesi fa (Aprile 2008) di questi argomenti (amalgami e materiali dentari) anche con
il responsabile nazionale energia e ambiente dr. Giuseppe Vatinno (segreteria di DiPietro) ITALIA DEI VALORI (IdV).

vedi:
  DOSSIER sulle Amalgami  +  Danni da Vaccino